Gran Bretagna: il Governo ha Deciso, No al Passaporto Vaccinale.

13 Settembre 2021 Pubblicato da 2 Commenti

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi sembra interessante offrirvi nella nostra traduzione questo articolo del sito Zero Hedge sulla decisione del governo britannico di non procedere oltre con il piano di un passaporto vaccinale, cioè del cosiddetto Green Pass. Buona lettura.

§§§

 

Il piano di rendere obbligatorio il passaporto per il vaccino contro il virus CCP (Partito Comunista Cinese) per le discoteche e gli eventi affollati in Inghilterra non andrà avanti, ha detto domenica il segretario alla salute del Regno Unito Sajid Javid.

Questo arriva dopo che i legislatori britannici di tutto lo spettro politico hanno espresso una forte opposizione ai piani questa settimana.

Parlando al “The Andrew Marr Show” della BBC domenica, il segretario alla salute ha detto che “non gli è mai piaciuta l’idea” di costringere le persone a mostrare i loro documenti nelle attività quotidiane, ma il governo ha fatto bene a guardare le prove.

“Quello che posso dire è che l’abbiamo esaminato correttamente e mentre dovremmo tenerlo in riserva come un’opzione potenziale, sono lieto di dire che non andremo avanti con i piani per i passaporti vaccinali”, ha detto Javid.

Il segretario alla salute ha aggiunto che il governo non dovrebbe fare le cose per il gusto di farle o perché altri le stanno facendo.

“Molti paesi, al momento in cui l’hanno implementato, era per cercare di aumentare i loro tassi di vaccinazione e si può capire perché potrebbero averlo fatto”, ha detto.

Javid ha detto che l’Inghilterra ha avuto finora “molto successo” con i suoi tassi di vaccinazione, con il 55 per cento dei 16-17enni che hanno avuto le loro prime dosi solo un mese dopo che i vaccini sono stati offerti a questa fascia di età.

Poco prima del suo annuncio alla BBC, il segretario alla salute ha detto che il governo non aveva preso una decisione finale sul passaporto dei vaccini domestici (n un’intervista separata con Sky News). Ha anche detto che vuole sbarazzarsi dei test PCR per i viaggi internazionali “il più presto possibile”.

Sempre domenica, il governo britannico ha detto che il primo ministro Boris Johnson dovrebbe abrogare alcuni poteri del Coronavirus Act, in modo che il governo non avrà più i poteri per chiudere l’economia, applicare restrizioni agli eventi e ai raduni, interrompere l’istruzione, estendere i limiti di tempo per i mandati urgenti, o detenere persone infettive.

Un certo numero di paesi europei hanno introdotto passaporti per lo stato di virus CCP per ambienti che includono grandi eventi e ristoranti.

Il Parlamento scozzese ha votato 68 voti a 55 giovedì per sostenere l’implementazione dei passaporti per il virus CCP nei nightclub e in altri luoghi affollati della Scozia.

Un test negativo per il COVID-19 non sarà accettato in questa fase. Il governo scozzese ha detto che era per aumentare l’adozione del vaccino e per evitare che la limitata capacità dei laboratori PCR fosse sopraffatta dai frequentatori delle discoteche. Anche il piano del passaporto del vaccino per l’Inghilterra, ora scartato, non avrebbe accettato risultati di test negativi.

Secondo le cifre ufficiali, i tassi di assunzione della vaccinazione contro il virus CCP nelle quattro nazioni del Regno Unito sono stati ampiamente simili.

A partire dal 9 settembre, quasi il 90% della popolazione britannica di età superiore ai 16 anni ha ricevuto la prima dose di un vaccino contro il virus CCP, e oltre l’80% ha ricevuto entrambe le dosi, ha detto il governo.

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

2 commenti

  • GINO ha detto:

    Non si canti vittoria prima del tempo. Vedo che molti dei cosiddetti dissidenti stanno cercando una sponda in quel paese per le loro battaglie. Boris J sta barando, ricordarsi che gli inglesi sono iper vaccinati vi farà bene, perché, se hanno ragione i no vax ci sarà una ecatombe in quel paese ai primi geli.

Lascia un commento