L’Agghiacciante Inadeguatezza di Chi Avrebbe in Mano le Nostre Vite.

6 Settembre 2021 Pubblicato da 57 Commenti

 

Daniele, 5: Tekel: tu sei stato pesato sulle bilance e sei stato trovato mancante.

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, non voglio commentare le parole di Sergio Mattarella perché si commentano da sole. E d’altronde non c’era da attendersi altro, da qualcuno che sta facendo di tutto per de-nobilitare il suo ruolo, la Costituzione e avvelenare democrazia e clima politico. Ma quello che mi sembra interessante notare è che sta emergendo con sempre maggiore chiarezza l’inadeguatezza del Presidente del Consiglio a svolgere il suo compito. Un Presidente del Consiglio incaricato nelle condizioni in cui lo è stato lui, grazie al furto dei diritti di voto dei cittadini compiuto sulla base di un pretesto tanto trasparente da essere risibile (da noi non si poteva votare per il Covid, mentre in una dozzina di altri Paesi sì…) invece di agire come dovrebbe, se disponesse di quella saggezza che il coro dei turiferari dei mass media servili gli attribuiscono, cercherebbe di creare unità nel Paese, di non alimentare scontri e divisioni. Invece che cosa fa? Mente spudoratamente (chi non si “vaccina” muore….) dà del vigliacco a chi esercita per prudenza un suo diritto costituzionale, minaccia qualche cosa che probabilmente non è in grado di fare, e che se venisse proposto o introdotto porterebbe anche le persone più tranquille e legaliste a difendersi in ogni modo (obbligo vaccinale). E questa specie di bullismo viene esercitata grazie e con la complicità e l’omertà di un’informazione che sta raggiungendo – se non l’ha già toccato e superato – un livello di abiezione verso il regime, quello esterno e quello interno, senza precedenti dalla caduta del fascismo.

Nelle settimane passate abbiamo raccolto alcuni interventi che pensiamo possano essere utili e interessanti per la lettura dei tempi oscuri che stiamo attraversando. Cominciamo dal recente editoriale di Marco Travaglio – difficilmente avremmo potuto pensare di apprezzarlo – di un paio di giorni fa:

 

EFFETTO BOOMERANG

di Marco Travaglio – 4 SETTEMBRE 2021

Rientrato dalle vacanze con la solita arietta da Maria Antonietta, Mario Draghi ha comunicato alla Nazione che “si va verso l’obbligo vaccinale”. Cosa l’abbia indotto a un annuncio così dirompente e a una scelta unica al mondo, mai discussa in Parlamento, in Cdm e nel Paese, anzi sempre esclusa da tutti (a parte qualche isolato esaltato), non è dato sapere. Se all’inizio della campagna vaccinale, quando non si sapeva quanti italiani avrebbero aderito, poteva avere un senso ipotizzarla, ora che il generalissimo Figliuolo e i suoi trombettieri giurano che è stata un trionfo e “siamo all’ultimo miglio”, che senso ha una forzatura che – ripetiamo – nessun governo europeo (e non solo) s’è sognato di varare per il Covid? Mistero. Persino il ministro Speranza, che passa per un ultrà rigorista, ha sempre escluso l’obbligo generalizzato. E non solo perché i vaccini restano un trattamento sanitario personalizzato sul singolo paziente. Ma anche perché uno Stato liberale non impone un Tso a milioni di renitenti. E poi che si fa con una massa così numerosa di contrari o perplessi: si manda i carabinieri armati di siringa a domicilio? E con quale sanzione per chi non li fa entrare: la galera? I vaccini vanno fatti caso per caso, non casa per casa.

Forse Draghi – competente in materia finanziaria, ma incompetente e maldestro in materia sanitaria (e non solo) – non si accorge che annunciando l’obbligo vaccinale smentisce i trionfalismi sulla campagna vaccinale: se davvero siamo i migliori d’Europa, come ripetono il suo governo e i suoi corifei, che motivo c’è di imboccare una scorciatoia esclusa da tutti i suoi colleghi (a cominciare dalla Merkel, che ha molti più No Vax di noi)? Il premier non coglie neppure l’effetto boomerang: anziché spaventare i No Vax trasformandoli in Sì Vax, li rafforzerà sulle loro posizioni. Perché l’obbligo vaccinale, così come l’abuso che si sta facendo del Green Pass, parte da una frottola che tutti i dati ogni giorno s’incaricano di smentire: quella spacciata nella penultima conferenza stampa, quando Draghi disse che il Green Pass garantisce zone protette dal Covid. Ma tutti sanno che non è vero: il vaccino va fatto perché riduce al minimo il rischio di morte e di casi gravi e diminuisce le possibilità di contagio, ma non elimina nessuno dei tre pericoli. Il mondo è pieno di vaccinati contagiati e contagiosi con tanto di Green Pass, paradossalmente più pericolosi di chi è senza vaccino né Green Pass: chi li avvicina si sente sicuro e abbassa le difese. Pensare di legittimare il vaccino e il Green Pass con la forza è una pia illusione: in realtà li si delegittima e li si svaluta. Se chi li ha è così immune, perché mai dovrebbe avere paura di chi non li ha?

Marco Travaglio

 

Continuiamo con le parole di un esponente – stupore, visto che si tratta del partito vaccinista degli affari – di Forza Italia:

 

Mario Razzanelli  Capogruppo di Forza Italia in Palazzo Vecchio   interviene con una nota sull’argomento dei vaccini.

 

“L’ipotesi di istituire un obbligo vaccinale si scontra con i dati che stanno emergendo a livello internazionale in stati che hanno già raggiunto il primato in termini di somministrazione dei vaccini alla popolazione. Il Public Health England, l’agenzia governativa del Ministero della Salute, ha pubblicato infatti il 20 agosto scorso il rapporto tecnico con i dati aggiornati al 15 agosto. […] Il totale delle persone infettate nella fascia di popolazione over 50 è 48.264. Di queste 4891 sono non vaccinate e ben 39.131 sono vaccinate. Portando queste cifre in percentuali significa che i vaccinati over 50 infettati dalla variante Delta costituiscono l’88,9% delle persone infettate a fronte dell’11% di non vaccinati.Dei 39.131 infettati ben 32.828 sono persone che hanno ricevuto la doppia dose, dunque che hanno terminato il ciclo vaccinale. […] I decessi totali di over 50 sono 1076: 318 non vaccinati e 745 vaccinati, di cui ben 652 vaccinati con doppia dose.Com’è possibile che, stando ai dati ufficiali inglesi, i vaccinati con più di cinquant’anni che hanno completato il ciclo vaccinale si infettano e muoiono in misura maggiore rispetto a chi ha ricevuto una dose? […] La comunità scientifica può spiegare questi dati? A fronte di questi dati è possibile ipotizzare una terza dose di vaccino la cui efficacia si sta rilevando irrilevante? Senza contare che negli ultimi mesi sono lievitati in maniera significativa i casi di malori e morti improvvise in individui sani che si sono sottoposti al vaccino, sulle cui cause non è stata fatta luce e che pongono importanti interrogativi sul rapporto rischio beneficio dei vaccini, sugli effetti avversi dei vaccini di cui gli stessi produttori dichiarano di non avere conoscenza specialmente a medio e lungo termine.

Infine far sottoscrivere a chi si vaccina un’assunzione di responsabilità non è compatibile con l’istituzione dell’obbligo vaccinale”.

 

Anche in questo caso non avremmo potuto prevedere di essere d’accordo con persone di un partito, Forza Italia, che non ha mai riscosso la nostra fiducia, a nessun livello, a cominciare dal vertice. Tant’è…e continuiamo con quello che scriveva su La Verità Ermanno Bencivenga, filosofo marxista, studioso di Jean Paul Sartre; qualcuno insomma a cui certamente non siamo affini, sul piano ideologico:

 

Ermanno Bencivenga, La Verità, 2 settembre 2021

 

 

“Il fascismo sanitario internazionale va combattuto quotidianamente, con un lavoro costante e ininterrotto”

 

“In un momento storico in cui la totalità dei media mainstream ha abdicato al giornalismo e si è trasformato in una truce cassa di risonanza per il regime”

 

“L’importante è che si crei e si mantenga questi spazio di libertà, mentre gli illusi e i bugiardi che fanno finta di dar vita a media progressisti si adoperano con il loro atteggiamento ottuso e servile per sigillare il carcere imposto dalla nuova tirannia”.

 

“Oggi per me i tiranni sono i burattinai del fascismo sanitario internazionale e gli oppressi sono le varie categorie di infelici che ne subiscono la violenza e l’abuso: bambini privati dell’abbraccio e del gioco, studenti privati dell’istruzione, padri e madri di famiglia privati del lavoro, anziani privati del conforto delle persone care, costretti a vivere e morire da soli. Quindi è per loro che bisogna lottare con gli strumenti che ciascuno ha”.

 

Interessante, vero? E riportiamo qui il commento di un lettore, apparso su Stilum Curiae, che ponendosi domande sui perché di questa operazione a livello planetario, proponeva questa tesi:

 

Tra le altre ipotesi avanzerei anche quella che possa trattarsi di una forma di esazione indiretta, dove il beneficiario di prima istanza sarebbe Big Pharma, mentre il beneficiario di seconda istanza sarebbero gli apparati dello Stato che acquista con denaro pubblico ingenti scorte di vaccini. L’evidente tendenza a rendere queste campagne di vaccinazioni irreversibili e reiterande sembra puntare anche in questa direzione. Né si può escludere che la vaccinazione forzata abbia tra gli altri obiettivi quello di selezionare varianti del virus più aggressive, ciò che consentirebbe a Big Pharma di proporre vaccini sempre nuovi, traendone enorme profitto. Oltre all’immane trasferimento di ricchezza dai cittadini non legati all’apparato (cioè dalla maggioranza della popolazione) a Big Pharma e alla catena dei suoi grands commis, si determinerebbe un ampia serie di effetti ad alto impatto sociale, economico, culturale, ecc.

 

Infine vi proporrei quello che scriveva Robert Moynihan, collega americano di lungo corso, fondatore e direttore di Inside the Vatican, che porta cifre difficilmente discutibili, e parla anche dell’atteggiamento della Chiesa gerarchica, a mio avviso ben lontano dalla prudenza e dalla necessaria razionalità:

 

Una prima premessa: la letalità della malattia COVID è stata tendenzialmente creduta maggiore di quanto dimostrino i numeri reali dei casi.

Non sto sostenendo che non ci sia una minaccia.

Sto sostenendo che, secondo le statistiche governative, il tasso di mortalità è di circa lo 0,3%. (Vedere il link: “Al 1° maggio, si stima che siano morte 23.430 persone su una popolazione totale di 8.398.748 a New York City. Questo corrisponde a un tasso di mortalità grezzo dello 0,28% fino ad oggi, o 279 morti per 100.000 abitanti, o 1 morte ogni 358 persone”; e vedi questo link, che dà un tasso di mortalità tra l’1 e il 2%, ma basato sui casi, non sull’intera popolazione; e vedi questo link, che dà un numero di 623.000 morti dall’inizio della malattia negli Stati Uniti, su una popolazione di 350.000.000, che si calcola a meno di un quinto di un percento, o .178%).

Cioè, più del 99% di tutte le persone in una società non muoiono di malattia.

Inoltre, di quelli che muoiono, meno dell’1% fino ad ora, ben l’80% o anche il 90% ha avuto co-morbilità – altre gravi condizioni di malattia – che hanno contribuito considerevolmente al loro soccombere al virus.

Penso che questi punti siano supportati dall’evidenza. Sarei ben disposto a ricevere informazioni che correggano l’argomentazione di questa premessa.

Una seconda premessa: con altre malattie, come il vaiolo, o la peste (la peste nera), il tasso di mortalità è molto, molto più alto. In queste malattie, il tasso di mortalità raggiungeva il 30%, il 40%, anche il 50%.

Queste altre malattie sono malattie devastanti, orribili.

Ecco alcune informazioni sul vaiolo:  “Il vaiolo era una malattia infettiva causata da una delle due varianti di virus, Variola major e Variola minor… Il rischio di morte dopo aver contratto la malattia era di circa il 30%, con tassi più alti tra i bambini.

“Spesso quelli che sopravvivevano avevano estese cicatrici della pelle, e alcuni rimanevano ciechi.

“I sintomi iniziali della malattia includevano febbre e vomito. Questo era seguito dalla formazione di ulcere nella bocca e da un’eruzione cutanea. Nel corso di un certo numero di giorni l’eruzione cutanea si trasformò in caratteristiche vesciche piene di liquido con un’ammaccatura al centro. I bernoccoli poi si incrostavano e cadevano, lasciando delle cicatrici… La prevenzione è stata ottenuta principalmente attraverso il vaccino contro il vaiolo. Una volta che la malattia si era sviluppata, alcuni farmaci antivirali possono aver aiutato.

“Nell’Europa del XVIII secolo, si stima che 400.000 persone morivano di questa malattia all’anno, e che un terzo di tutti i casi di cecità erano dovuti al vaiolo. Si stima che il vaiolo abbia ucciso fino a 300 milioni di persone nel XX secolo e circa 500 milioni di persone negli ultimi 100 anni della sua esistenza… Fino al 1967, si verificavano 15 milioni di casi all’anno.

“L’inoculazione del vaiolo sembra essere iniziata in Cina intorno al 1500. L’Europa adottò questa pratica dall’Asia nella prima metà del XVIII secolo. Nel 1796 Edward Jenner introdusse il moderno vaccino contro il vaiolo. Nel 1967, l’OMS ha intensificato gli sforzi per eliminare la malattia. Il vaiolo è una delle due malattie infettive ad essere stata sradicata, l’altra è la peste bovina”.

 

Una terza premessa (che trae una conclusione dalle prime due premesse): le misure prese per affrontare una malattia come il vaiolo e per affrontare una malattia come il COVID-19 sarebbero inevitabilmente molto diverse in scala e gravità, a causa dei diversi livelli di pericolo delle due malattie.

Cioè, di fronte a una malattia che uccide il 30% dei contagiati, e porta a un numero enorme di ciechi, sforzi molto grandi per arginare la malattia possono essere rapidamente comprensibili da tutti (incluso separare le persone, mettere in quarantena le persone, chiudere le aziende, imporre misure sanitarie obbligatorie alle persone).

Ma, di fronte a una malattia che appare in molte persone del tutto asintomatica – cioè, molte persone non si rendono nemmeno conto di essere state esposte al virus, e non hanno alcun sintomo… e di fronte a una malattia che colpisce alcune persone con grande gravità, e le uccide, ma che ha solo un tasso di mortalità inferiore all’1%, permettendo al 99% di vivere, apparentemente senza effetti persistenti, sforzi molto grandi per arginare la malattia, chiedendo grandi sacrifici alla popolazione, specialmente ai bambini, che sono il futuro, possono non essere rapidamente comprensibili da tutti.

Negli ultimi secoli si è verificato un certo “mission creep”, in cui i capi della Chiesa si sono sentiti sempre più chiamati a parlare di questioni scientifiche e sociali e politiche sulle quali, nella natura delle cose, possono avere un’opinione saggia, ma non possono ancora emettere alcun insegnamento vincolante – perché queste questioni sono per loro natura non dottrinali.

Si può essere separati dalla comunione dei fedeli se si rifiuta un punto di dottrina essenziale, un insegnamento essenziale su Cristo e il suo Vangelo.

Ma non si può essere esclusi per una differenza di opinione su qualsiasi altra questione.

C’è un vecchio detto, spesso erroneamente attribuito a Sant’Agostino, ma che ora si ritiene risalga solo a 500 anni fa:

“In necessariis unitas, in dubiis libertas, in omnibus caritas” (comunemente tradotto come “unità nelle cose necessarie; libertà nelle cose dubbie; amore in tutte le cose” o più letteralmente come “nelle cose necessarie unità; nelle cose incerte libertà; in tutte le cose carità”).

Questo è un detto importante, chiave, un detto vero, un detto essenziale.

I capi della Chiesa devono permettere la libertà ai fedeli nelle questioni dubbie. Questo è il nostro credo, la nostra tradizione, la nostra dottrina.

E la questione del trattamento medico rientra nella categoria delle “questioni dubbie”, almeno fino a quando tutte le prove non siano state completamente completate e sia stata fatta piena chiarezza su tutti gli aspetti della questione – e anche quando ci sia apparentemente piena chiarezza sull’efficacia e l’innocuità di una procedura medica, non ci sarebbe ancora alcuna ragione sufficiente per fare di tale questione una questione di dottrina della Chiesa.

Ciò significherebbe estendere la dottrina della Chiesa in un ambito al di là del deposito della fede (“depositum fidei”) che è stato dato una volta per tutte al tempo di Cristo, e consiste, in ultima analisi, nella verità su Cristo, e solo nella verità su Cristo.

Sono consapevole anche mentre scrivo questo che alcuni si opporranno con forza alla mia argomentazione, alla mia affermazione, alla mia convinzione. Sono disposto a ricevere istruzioni e critiche su questo argomento. Spero anche che alcuni dei miei lettori possano essere d’accordo con me che questo è il nostro credo, e insegnamento, e possano mandarmi qualche segno che siano d’accordo con me.

 

Ecco, mi scuso per la lunghezza dell’articolo. Ma tutti questi elementi si stavano ammucchiando uno dopo l’altro, e mi è sembrato necessario, ad evitare che altri se ne aggiungessero, tracciare questo quadro. Buona lettura.

§§§




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English.

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

*

Chi desidera sostenere il lavoro di libera informazione, e di libera discussione e confronto costituito da Stilum Curiae, può farlo con una donazione su questo conto, intestato al sottoscritto:

IBAN:  IT24J0200805205000400690898

*

Oppure su PayPal, marco tosatti

*

La causale può essere: Donazione Stilum Curiae




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria: ,

57 commenti

  • Veronica Cireneo ha detto:

    Se vogliono cancellare dalla costituzione tutti i diritti dei cittadini, cancellino pure tutti i doveri.
    Ciò permetterebbe un bello sciopero fiscale, che se fosse accompagnato dalla chiusura dei conti correnti bancari, forse da quell’ orecchio ci sentirebbero.

    Detto questo, al momento non credo ci possa aspettare qualcosa di buono provenire da un presidente del consiglio che ha la faccia pressoché equivalente alla parete di fondo della Sala Nervi…
    Non so se conosciate l’inquietante riferimento… 😥🙏💙
    Non mi dilungo

  • Rosa Rita La Marca ha detto:

    As considerações de um teórico português da Monarquia Tradicional.
    “Penso que ninguém duvida de que a Majestade real ocupa o primeiro e supremo lugar entre todas as dignidades temporais. Que se pode imaginar, no dizer de Cícero, de mais digno e mais excelente do que ver, na república, um homem que nasceu para utilidade comum, o qual quer e sabe administrar em pessoa os negócios públicos, sustenta a dignidade e a honra, observa as leis e protege o direito? Por consequência, o Rei é no seu reino, por direito divino e humano Senhor da vida e da morte dos homens. Por isso, embora nada haja mais difícil e mais trabalhoso do que o estado real, também nada há mais glorioso e mais aceito junto de Deus, se o rei bem usar deste tão grande ofício e dignidade que Ele lhe confiou. Quem é que nesta vida mortal pode merecer melhor a glória eterna do que aquele a quem é dada tão grande cópia de bens, faculdades e riquezas? Assim como o estado real é a mais excelente de todas as dignidades temporais, assim fica mais próximo e junto de Deus imortal. Está escrito que a casa do rei David era como a casa de Deus.” [1]
    In: Lopes Rebelo, Diogo – Do Governo da República pelo Rei.

  • PRO MEMORIA ha detto:

    Egregio Dr Tosatti, se lo ritenesse utile, qui trova una querela appena presentata contro Mattarella:
    https://www.pro-memoria.info/vaccini-due-giuristi-querelano-mattarella-per-incitamento-allodio/

    Come sempre, le auguro tutto il bene che desidera.

  • Fiva ha detto:

    Mi scuso ma non posso non dire che non ho
    Mai letto tante stipidaggini tutte insieme . Conte meglio di Draghi ? Rileggete Rivoluzione e Contro di Plinio. Conte equivale allo
    Zero che spaventa e fa accettare il seguito

    • Chi? ha detto:

      Plinio il giovane o Plinio il vecchio?

    • ex : ha detto:

      Ha ragione. Infatti il Governo Draghi è definito il “Conte 3”. C’è quindi, nei confronti del “Conte 2″ un progredire (verso il baratro). Insomma: dal ” Governo Quacquaraquà” siamo passati al “Governo Liquidatore” (dell’Italia). Con stile però eh? Mi raccomando…

  • Abate Busoni ha detto:

    L’inadeguatezza è relativa: per qualcuno sono i soggetti (persone mi pare eccessivo) giusti al posto giusto nel momento giusto. Da questo pandemonio, letterale, non si esce senza l’aiuto di Dio… ma servono buoni pastori per ricomporre il gregge disperso che altrimenti resta in balìa dei lupi.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Se Draghi ha fatto la carriera finanziaria che ha fatto è solo perché ha venduto la sua anima al diavolo: un modo per dire che ha fatto sottomissione alle logge occulte anglo-americane (come le definiva Rudolf Steiner dopo l’appoggio che dettero a Lenin durante la rivoluzione bolscevica), che oggi sono il Potere Mondiale e che cercano di instaurare il Nuovo Ordine Mondiale. Oltre ai potentissimi istituti bancari, si sono uniti i grandi “filantropi” speculatori, tipo Bill Gates e George Soros, che corrompono la società mediante l’appoggio ad associazioni al loro servizio.
    Bill Gates, già miliardario di Micro-Soft, diventando socio di ditte farmaceutiche della Big Pharma, ha riempito con i vaccini anti-Covid le sue casse di miliardi di dollari, permettendosi, da buon “filantropo”, di dare grosse cifre all’OMS (organizzazione Mondiale della Sanità), e ovviamente ad associazioni, partiti e uomini politici a livello mondiale, per imporre il vaccini sperimentali anti-Covid.
    Non sto a ripetere che dietro ai vaccini (dati massicciamente ai bambini di decenni fa) c’è un piano esoterico di bloccare negli individui la naturale ricerca della spiritualità, come denunciato da Rudolf Steiner nel 1917. Guardate a che livello materialistico sono i nostri quarantenni, trentenni, ventenni e giù di lì.
    E’ stato – come lo è stato anni fa il libro “Il Padrone del Mondo” di Robert Hugh Benson del 1907, in cui vaticinava la fine di questo stato di cose imposto dall’Anticristo con l’intervento delle Potenze celesti – è stato il libro di Tiziana Alterio dal titolo “IL DIO VACCINO”, che, con la tecnica di seguire la via del denaro, ha scoperto quanto Bill Gates, la Rockefeller Foundation ed altri magnati abbiano speculato con i vaccini, guadagnando cifre da capogiro con cui corrompere tutto il corrompibile, dalle strutture dell’ONU, ai virologi, ai ministri della Sanità, ai partiti e ai singoli politici, ai giornalisti e via dicendo.
    Ormai siamo in una fascismo non dichiarato, ma riscontrabile presente fin dalle più alte cariche dello Stato. Manca solo che utilizzino l’esercito al comando di un generale fellone, insieme alla polizia e a bande di “pro-vax” con manganelli e siamo ritornati al fascismo storico, che dovrà per noi diventare poi come il Comunismo in Cina.
    Vi meravigliate che politici, giornalisti, sanitari, docenti universitari, statali, padroni di fabbriche, e lacchè elencando stiano con i nuovo padroni del mondo? Non avvenne così anche con l’avvento del Fascismo, quando tutti dovettero prendere la tessera del Fascio, pena la perdita del posto? Non abbiamo oggi minacce da parte di Draghi e perfino dal garante della Costituzione?
    Tutti all’epoca si piegarono e diventarono “fascisti”, per ritornare antifascisti e partigiano dopo la Liberazione. Ssalvo gli irriducibili che, come quelli di oggi, non si piegarono e pagarono con la perdita del lavoro, con il confino, con la galera, con la vita, con la fuga all’estero. Ma, oggi, dove possiamo fuggire? Intanto, ci stanno minacciando, mentre pensano di farci assalire da squadracce fasciste di “pro-vax”, qualora cadessimo nella loro provocazione facendo noi stessi violenza. Quindi, attenti ai provocatori infiltrati.
    Meraviglia che nessun giornale, pure nostro, abbia messo in risalto l’intervento di Mons. Carlo Maria VIGANO’, a quanto mi risulta. Eppure ha detto cose vere, le stesse che Tiziana Alterio abbia scritto su “IL DIO VACCINO”, soprattutto quando anche il Monsignore ha citato Bill Gates, Rockefeller, Kalergi, i Rotschild, Klaus Schwab, Jacques Attali e il Nuovo Ordine Mondiale.
    Si ha paura? Sì, si deve avere paura, ma pure prudenza nel coraggio Però, se la gente sapesse che i vaccini sono imposti da Bill Gates, perché così ci fa un sacco di dollari, allora ai terrorizzati da Burioni, da Draghi, Speranza, Locatelli e via elencando si aprirebbero forse gli occhi. Ossia, che sono cavie disinformate, utili a fare soldi.

  • Donna ha detto:

    Travaglio che scrive così?… incredibile,forse c’è ancora del fuoco sotto la cenere,con una coscienza non del tutto tacitata…. speriamo
    si dice che gli occhi sono lo specchio dell’anima…devo dire che lo sguardo di Draghi inquieta non poco…la foto in apertura di questo articolo si può dire (permettete la battuta) che non faccia pensare al cielo

  • FANTASMA DI FLAMBEAU ha detto:

    La Carta giudica il suo “custode” (virgolette ai sensi dell’art. 21 sotto riportato).

    Art. 3.
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
    E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
    (PARI DIGNITA’ SENZA DISTINZIONE)

    Art. 21.
    Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
    La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
    Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.
    (MANIFESTARE LIBERAMENTE)

    Art. 32.
    La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.
    (NESSUNO PUO’ ESSERE OBBLIGATO – IN NESSUN CASO VIOLARE I LIMITI IMPOSTI DAL RISPETTO DELLA PERSONA UMANA)

    Art. 87.
    Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale.
    (UNITA’ NAZIONALE …)

    Quarant’anni buoni di:
    non-Costituzione (i libri di educazione civica comprati e mai nemmeno fatti aprire);
    non-Catechismo (i Dieci Comandamenti da osservare «ma non come assoluti»);
    non-Giuramento di Ippocrate («non somministrerò ad alcuno, neppure se richiesto, un farmaco mortale, né suggerirò un tale consiglio; similmente a nessuna donna io darò un medicinale abortivo»);
    non-Politica (subordinata al Markt e ai suoi diktat; tecnogauleiter e quisling a seguire nell’ordine delle cose).

    Quarant’anni cattivissimi di “arma finalen del doktor Goebbels” (Bonvi) e scuola di giornalismo Radio Paris.
    https://www.youtube.com/watch?v=W_9-O966cXE
    (Perdonino i veri giornalisti, ma ormai l’evidenza è questa, anche se fa male; «la Storia si ripete sempre due volte: la prima volta come tragedia, la seconda come farsa»; e la farsa degli idioti con gli stivaloni -fisici o metaforici- ci mette pochissimo a chiudere il cerchio in tragedia.)

    Qui “è tutto sbagliato, è tutto da rifare”. Resta solo da vedere come.

    • Astrolabio ha detto:

      Ha dimenticato che l’Italia e’ fondata sul lavoro che e’ un dovere e DIRITTO. 🤣

      In quanto ai trattamenti sanitari obbligatori esistono eccome.
      Purtroppo esiste pure la legge Basaglia che li ha fortemente limitati, lasciando i malati di mente in balia di se stessi. Con l’onda lunga dell’abolizione dei manicomi criminali sostituiti con comunita’….tanto per dire assassini pedofili avevano PREGATO di non uscire! Negare la malattia mentale si e’ rivelata IDEOLOGIA. Guarda caso tutte leggi anni 70.

      • FANTASMA DI FLAMBEAU ha detto:

        E un DIRITTO clamorosamente disatteso sulla pelle di tanta povera gente la fa ridere?
        Cosa c’entrano poi malati di mente lasciati in balia di se stessi e assassini pedofili con l’obbligo a farsi mettere in vena una sostanza discussa e discutibile lo sa solo lei.
        A meno che, come autorevoli “intellettuali” ed esponenti di questo “governo”, non stia dicendo che la renitenza alla siringa è una pericolosa malattia mentale. In questo caso o lei è uno di quelli di cui sopra con gli stivaloni, e allora sia coerente e stia -molto- a distanza dagli impuri. Per la sicurezza di tutti. Oppure, quasi peggio, si è fatto fare lavaggio e risciacquo dalla lavatrice a 50 pollici. E allora posso soltanto augurarle buona terza dose e tutte quelle a seguire con tantissimi sinceri auguri.

      • ex : ha detto:

        «Ha dimenticato che l’Italia e’ fondata sul lavoro che e’ un dovere e DIRITTO»

        Giusto: l’art. 1 della Costituzione dice infatti: «L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro». Ed essendo l’Italia “fondata” sul lavoro, i nostri simpatici maggiorenti stanno facendo di tutto per “affondarla” togliendo il lavoro a milioni di lavoratori, o rendendoglielo dannatamente problematico.

        L’art. 1 peraltro prosegue dicendo «… La sovranità appartiene al popolo…» (il cui unico modo di esercitarla è attraverso regolari elezioni), e non a Mattarella o a Draghi; e tanto meno all’Unione Europea.

  • 👀 ha detto:

    Così il film di fantascienza si fa realtà,
    e la libertà socio-costituzionale è la nostra prigione
    ed il consiglio dei ministri è il nostro guardiano.

    Ognuno studia dove vuole e ciò che vuole
    Il nostro Presidente Draghi DA NESSUNO ELETTO,
    si è formato ad un Liceo Classico retto dai gesuiti (età delicata che forma la persona)
    il rappresentante dei gesuiti sappiamo CHI E’

    L’agricoltore ci insegna che,
    se si pianta una vite, non si può raccogliere oliva
    E Gesù ci dice “dal frutto si riconosce l’albero”.

    Ma Draghi è amico di Monti
    e Monti è l’intoccabile del gruppo Bilderbeg

  • Chedisastro ha detto:

    Il terribile personaggio che compare ad inizio di articolo da cui, forse solo per necessità di spazio, sono state tagliate corna e coda, già dice tutto e configura chiaramente in potere di chi ci si trova in questi nostri tristissimi giorni. Unità di parole e di intenti volano da colle a colle nella città dei sette e dal Vaticano al Quirinale la parossistica insistenza sulla imprescindibilità del supremo atto d’amore diviene imperativo morale e diktat generalizzato. Al di là della moltitudine degli anestetizzati, però, è in atto un non trascurabile corpo a corpo fra l’esercito degli orchi e dei draghi e la schiera degli ancora pensanti, ma in realtà vigliacchi, ignoranti, bifolchi, pericolosi e violenti, soprattutto violenti. Ma che strano, voci impensabili esprimono il loro sdegno sulle assurde imposizioni e minacce, ma ciò non ci consola perché è l’immenso peccato del rifiuto di Dio dalla vita dell’uomo ad impedire il trionfo del bene. Finché non si ristabilirà la regalità di Cristo sui cuori e su tutto il mondo , la lotta continuerà ad essere molto ma molto aspra.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Le furbate pro domo sua.
    Gli “slovacchi” non si vaccinano cioè non fanno “atti d’amore” però se il TEATRO di Bergoglio langue si può chiudere un occhio…
    “Affluenza estremamente bassa, vaccinazione obbligatoria revocata.
    La Slovacchia sabato ha invertito la sua politica di permettere solo alle persone vaccinate contro il virus Covid-19 di partecipare agli eventi pubblici durante la visita di Francesco dal 12 al 15 settembre.
    La ragione è il basso numero di iscrizioni. Erano attese 300.000 persone per la messa papale al santuario di Šaštín, ma finora si sono registrate solo 30.000 persone.”
    https://gloria.tv/post/wjFvLxy9wRm41fBFq71MYqN8P

  • Dubia ha detto:

    Ma se Draghi è “inadeguato”, il nostro dottor Tosatti…..cosa sarà mai?

    • Marco Tosatti ha detto:

      Caro, non vengo osannato come Il Salvatore…mi limito a fare il gazzettiere su un Blog personale….

      • Dubia ha detto:

        Confonde “inadeguato” con “incensato”…..

        • Marco Tosatti ha detto:

          No no, l’adeguatezza si misura sui compiti. Il mio è minuscolo…ce la posso fare, se mi applico. Lui, temo proprio di no, anche perché probabilmente gli ordini di marcia che ha in tasca non glielo permetterebbero anche se volesse.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Il mondo è un inferno, è l’inferno, ormai.
    “In Illinois, la madre di un bambino di 11 anni è rimasta scioccata quando un giudice le ha detto che se non si fosse vaccinata, non avrebbe potuto vedere suo figlio. Questo, tra l’altro, nonostante il fatto che il suo stesso medico le abbia consigliato di non vaccinarsi, a causa di una precedente condizione di salute. E come questo caso, ci sono molti altri casi di mandati di vaccinazione che sono entrati in vigore in tutti gli Stati Uniti.”
    Potete vedere e ascoltare ( in spagnolo) questa infernale notizia su:

  • Creazionista ha detto:

    Questo video potrebbe aiutare se non l’avete già visto

    https://odysee.com/@luogocomune:5/cari-giornalisti-vi-spiego-i-no-vax:1

  • Dubbi Ecclesiali ha detto:

    Non pensavo che sarei mai stato d’accordo con Travaglio. E ci vede giusto quando scrive che il comportamento del governo e dei media, invece di far sì che gli esitanti smettano di esitare, al contrario conferma tutte le paura che hanno. Ci stanno dipingendo come dei pericolosi terroristi, peggio dei talebani, solo perché esitiamo davanti a dei vaccini sperimentali per un virus ridicolo che mette a rischio la salute di pochissimi individui, mentre per tutti gli altri lo si vive come una influenza.
    E’ più pericoloso di certo essere obesi, soprattutto in una situazione di pandemia, ma l’obeso non viene discriminato perché pesa sulla sanità pubblica, mentre qui stiamo andando in una direzione di repressione allucinante che il contesto NON giustifica.
    Inoltre i virus fanno poco o niente, o lo fanno male: perché Israele arriverà a breve alla quarta dose, e chi ha solo le prime due figurerà comei non-vaccinato e avrà probabilmente le stesse restrizioni di chi al momento non ne ha manco una in Italia?
    Come si fa a non vedere che queste sono prove generali di totalitarismo tecnocratico a livello mondiale?

  • Mimma ha detto:

    Quadro esaustivo e chiarissimo, del quale La ringrazio, gentile dott. TOSATTI.
    Non so se gli attori di questa tragica farsa leggano questo blog o quelli di altri giornalisti che condividono queste stesse idee, non so se vedano Byo Blu, se diano una sbirciata ai maggiori quotidiani stranieri amici e nemici.
    Normalmente i Capi di Stato e i maitre à penser lo fanno.
    Controllano al mattino le voci di laudatori e detrattori del loro operato, per calibrare meglio le loro armi.
    A noi non è dato di veder chiaro ancora quale scopo muova questi sciagurati che ci troviamo come nostri governanti senza che li abbiamo scelti. Forse loro non hanno bisogno di regolare alcunché.
    Il loro copione è scritto nei dettagli da anni e hanno solo necessita di piccoli aggiustamenti.
    Robetta. Così io penso.
    Certo, bisogna proprio esser ciechi e sordi o stupidi per non capire in quale brodo di coltura siamo immersi tutti.
    Eppure ho la sensazione di muovermi tra sordomuti e tra deficienti.
    Giornalmente ormai muoiono connazionali di malori improvvisi e di morti strane.
    Conosciamo i loro parenti i loro amici e i loro colleghi i quali, in confidenza , raccontano cose.tremende, cose che smentiscono le narrazioni ufficiali dei giornaloni e dei giornalini.
    La voce del popolo corre notte e giorno tra i vicoli dei nostri paesi e tra i viali delle nostre città a sussurrare verità inconfessabili che stridono con le menzogne dei potenti.
    Lei, Dottore, ritiene inadeguati quelli che dirigono il Paese.
    Io purtroppo son convinta che sono le persone giuste al posto giusto nel.momento giusto.
    Burattini perfetti nelle mani di burattinai noti e ignoti, visibili e invisibili, ahinoi !
    Il nemico visibile , cioè il capitalismo finanziario e quello invisibile, il loro Principe e padre della menzogna li dirigono.
    Credo infatti che sia in pieno svolgimento nel.mondo, e con la nostra sventurata Patria tra i capifila, il Gran Reset.
    I segni più evidenti mi sembrano due: la strategia del divide et impera applicata a ogni settore della vita civile e lo smantellamento di ciò che rimane della religione cattolica.
    Consideriamo per esempio il.mondo delicato e fondamentale delle Forze dell’Ordine.
    Uomini che condividono il pericolo, che vengono educati e allenati a guardarsi le spalle fino al sacrificio di sé, divisi all’ora del pranzo da questo assurdo Pass.
    Tattica raffinata: bisogna evitare che si affiatino…Sono quelli che hanno le armi e le sanno usare. Mai sia che pensino a un putch!
    Casomai, devono esser pronti a far fuori i no vax, i nemici del popolo buono.
    Del popolo bue.
    Lo stesso nel mondo della scuola e dell’Università dove si insegnavano il Diritto e i fondamenti del vivere civile.
    Incivile oggi è lo sprovvisto di pass!
    Pure i bambini lo sanno!!!.
    Disintegrato con uguale metodo il mondo sanitario, dove al giuramento di Ippocrate si é sostituito l’amore a Mammona.
    In quei discorsi confidenziali di cui sopra , la voce più ricorrente e drammatica sconsiglia il ricorso in ospedale ” dove vi ammazzano ormai”. Meglio morire nel proprio letto ed essere sepolti piuttosto che creamati come bestie immonde.
    Cose orrende sussurrano le voci del popolo. ..
    Si dice ad esempio che tra poco il pass sarà obbligatorio.
    Con sottintesi da giallo. Il popolo già pensa a difendersi da sé.
    Ha idea, gentile dott . Tosatti, di ciò che potrebbe accadere?
    Io sì. Non perché io sia particolarmente intelligente perché e previsto
    nella loro Agenda infernale.
    Per quanto riguarda la Chiesa, beh…
    Il Capo attuale si è fatto fotografare con gli autori dell’agenda in oggetto.
    Ha firmato la Dichiarazione di Abu Dhabi che equipara rutte le fedi e in questi giorni é impegnato a far pregare per il Creato.
    Così i suoi seguaci moriranno senza accorgersi che cadono nella fossa che gli hanno scavato, guardando le stelle .

    • Corrado Bassanese ha detto:

      “…questi sciagurati che ci troviamo come nostri governanti senza che li abbiamo scelti.”
      Eh no!
      Io e forse lei e una minoranza NON li ha scelti.
      Tutti gli altri li hanno scelti eccome. Infatti quelli che hanno votato 5* (cinque asterischi/stelle), Lega, PD, e altri partituncoli ne sono pienamente responsabili.
      Purtroppo noi ci rimettiamo incolpevoli.

      • Sovranista ha detto:

        E come dimenticare che quando la lega era al governo non ha partecipato el cambio dell’accordo di Dublino, rendendo l’Italia un paese africano con l’euro? La Francia respinge tutti.

  • Adriana 1 ha detto:

    5 Settembre 2021,
    Ultimo rapporto shock EUDRA VIGILANCE sui vaccinati…
    23.252 decessi;
    2.189.537 danneggiati- di cui la metà in modo grave-.
    Si sono “dimenticati” di dare questa notizia in TV.

  • Luciano Motz ha detto:

    Stamane mi ha telefonato un’amica, suora francescana elisabettina, insegnante di scuola elementare, per dirmi che l’obbligano a vaccinarsi. Molti mesi fa, le avevo inviato una documentazione sui sieri genici che chi ci comanda e gli pseudo scienziati da operetta televisiva , e chi li sostiene, definiscono arbitrariamente vaccini e lei in coscienza aveva deciso di non vaccinarsi. Ora è preoccupata, perché per continuare a frequentare la scuola deve sottoporsi all’obbligo. E chi la obbliga è anche il suo superiore religioso.
    Dopo averla incoraggiata, come commento, io le ho detto che purtroppo viviamo in un girone infernale.
    Ma poi ho pensato che non è propriamente così.
    Noi, che rifiutiamo il vaccino, viviamo nell’antinferno, come ignavi che subiscono senza reagire.
    Nell’inferno, nel nono cerchio, con i traditori della patria e degli amici sta chi ci comanda, gli pseudo scienziati e i loro sostenitori, nonché quei cosiddetti leader politici che a parole si dicono contrari a vaccini obbligatori e green pass, ma nei fatti fanno da reggipanza.

    • Sovranista ha detto:

      Oltre a marchiare come dice l’apocalisse esiste qualche altro motivo IMMANENTE e razionale che possa spiegare come sarebbe tutta una truffa di Big Pharma (quando delle precedenti truffe nessuno si lamenta (colesterolo, linee guida…) non paga di vendere ansiolitici e statine a mezzo mondo e essere ai primi posti nei listini di Wall Street?

  • EGESIA ha detto:

    Mi chiedo se improvvise resipiscenze come quelle di Travaglio e di Razzanelli non siano dovute alla constatazione che il numero dei non aspiranti alla vaccinazione è molto sostenuto e che anche tra i vaccinati non sono molti coloro che anelano alla terza, alla quarta, alla quinta dose o fremono di gioia alla prospettiva di un appuntamento annuale con la punturina più aggiornata. Si tratta di milioni di persone, non tutte docili e remissive, non tutte distratte e smemorate. Forse qualcuno sta cominciando a meditare sulla legge della dinamica secondo cui a ogni azione corrisponde una reazione pari e contraria: il che, in questo caso specifico, può significare voti in meno, lettori in meno, o, se la reazione sfugge di mano, corpi con meno teste in capo.

  • glauco ha detto:

    ” Il bello è brutto, il brutto è bello …” cantano in coro le streghe nell’incipit del Macbeth; per Q uanto possa sembrare impossibile, vi invito a considerare la possibilità che Mario Draghi sia stato scelto a ricoprire l’incarico di Presidente del Consiglio in Italia per, detto molto sinteticamente, affondare l’Europa.

    A Dio piacendo, NCSWIC.

    • Cretinetti ha detto:

      Non riesco a capire come potrebbe raggiungere lo scopo …
      Cui prodest ? Cina e Russia ?

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Caro Cretinetti, dai non ti preoccupare, un giorno forse capirai! Forse, perchè visto il “nome”, stento a crederlo. Saluti.
        Massimiliano

  • Alessandro ha detto:

    Ottimo, allora c’è qualcuno che non ha ancora portato il cervello all’ammasso!
    Peccato che tutte queste belle parole non siano state spese tempo addietro per le categorie professionali che sono state già costrette al vaccino (i sanitari) o lo saranno presto (gli altri dipendenti pubblici). Sindrome NIMBY?

  • Creazionista ha detto:

    Tutto quello che sta succedendo ha un solo scopo, il depopolamento di almeno 7 miliardi dalla madre terra. Gli arricchimenti sono solo effetto collaterale, vi stanno ammazzando, AM-MAZ-AN-DO.

  • giovanni ha detto:

    Dott. Tosatti ma e’ sicuro di questi articoli ? A me sembra di sognare per cui mi sono dato un pizzicotto per vedere se sono sveglio. Lo sono. ( scherzo naturalmente) Ci vuole un evviva, forse il vero giornalismo sta tornando ?
    Speriamo.

    • Corrado Bassanese ha detto:

      “… evviva, forse il vero giornalismo sta tornando ?”
      magari, credo che il motivo dell’articolo di (uh! che..) Travaglio sia dovuto al dente avvelenato contro Draghi per il fatto di aver usurpato il trono di Giuseppi. Avrei voluto leggerlo nel caso di questi al “comando” (sic – non nel senso latinorum di “così”, ma proprio di singhiozzo).

  • Paoletta ha detto:

    testo molto interessante, immagine ancora di più.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    E un fatto che sono vivo , ma statisticamente sono morto. E’ quanto rilevo da un articolo del Sole24ore di oggi . In esso è detto:–Un 2020, anno della pandemia Coronavirus, che ha visto un calo della speranza di vita di 1,2 anni, con Bergamo, Cremona e Lodi a registrare un a contrazione per gli uomini di 4,3 e 4,5 anni .–
    Io bergamasco che , data l’età , avevo fino a ieri una speranza di vita di 2 e rotti anni, oggi scopro di averne , invece -2 e rotti anni. Non dimenticatevi di recitare un Requiem per me. Grazie.

    • glauco ha detto:

      Gentile Stilumcuriale Emerito, riguardo al fatto di esser vivi o morti potresti, ti do del tu, trovare molto interessante quanto si dice in ambito di Legale Rappresentanza, anche detta Autodeterminazione, riguardo a ciò che effettivamente, sottolineo effettivamente, accade in seguito alla redazione dell’Atto di Nascita di ogni nuovo nato. Sono certo che, se vorrai informarti, troverai di che meditare, traendo poi in autonomia le tue conclusioni. Davvero la realtà supera la fantasia, ma nell’ambito privilegiato dei lettori di Stilum Curiae penso non sia vano permettersi di avere la presunzione di esporla.

  • Tg3 Piemonte ha detto:

    La polizia postale e la procura di Torino hanno disposto il sequestro della chat telegram no vax e no green pass.
    La chat è colpevole di avere 44.000 iscritti e di dare gli appuntamenti per le dimostrazioni no green pass. Accusata inoltre di aver dato i numeri telefonici di politici e virologi.
    Sembra che tra i numeri telefonici pubblicati ci sia anche quello di Cirio il presidente della regione Piemonte
    Ulteriori minacce al infettivologo Bassetti.

  • Nuccio Viglietti ha detto:

    Anche algido bancario avvolto da tempo in farlocca aura di infallibilità… chiamato a toccare di fino rivelava tutta sua pochezza…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • alessio ha detto:

    A quanto vedo io , abbiamo
    sotto gli occhi un tentativo di
    eversione statalista .
    Ci stanno mettendo contro quelli
    che si sono vaccinati , anche i
    nostri parenti e amici perché
    credono a un miraggio salutista .
    Abbiamo la propaganda dei
    media , che tutti i giorni ci
    martellano , e pure negli
    eventi sportivi abbiamo
    telecronisti tifosi che
    incitano ad atti di
    idolatria dicendo abbiamo
    conquistato Londra .
    Per esempio , il calcio
    mi sembra essere lo
    schema di un campo di
    battaglia , dove i generali
    incapaci vengono sostituiti
    con la loro armata con un
    generale più capace con la
    sua armata , come capitava
    spesso all’esercito inglese del Duca di Wellington contro Napoleone o
    all’esercito francese
    nella battaglia della Marna
    nella prima guerra mondiale.
    Meglio tacere sui nostri
    generali , che è meglio
    quando distribuiscono
    le medicine col cappello
    del raduno degli alpini .

    • EGESIA ha detto:

      Oltre a ciò che giustamente Lei nota, Alessio, c’è la curiosa sindrome per cui da un lato molti vaccinati si sentono forti di una sfida vinta, una specie di roulette russa, e vorrebbero costringere al cimento il resto della popolazione, dall’altro molti vaccinati nutrono inconsci timori di aver fatto la scelta sbagliata e vorrebbero accomunare al proprio stato il resto della popolazione. C’è un po’ di bullismo da gradassi e un po’ di invidiuzza da sfigati. Ho inoltre l’impressione che nella mente di molti vaccinati il forellino stia diventando una specie di prova di iniziazione tribale, in linea con la tribalizzazione sempre più diffusa della nostra società (cfr. graffiti, tatuaggetti, piercing, ecc).

      • alessio ha detto:

        Carissimo/a Egesia ,
        sono contento che apprezzi il
        mio contributo .
        Prima , camminando per la
        ciclabile c’erano stormi
        d’imbecilli con la mascherina ,
        presumo di stampo democratico ,
        che quando passavano accanto
        a quelli senza mascherina
        parlavano male dei non
        vaccinati , offendendoli in
        terza persona affinchè
        nessuno potesse rispondergli .
        D’ altronde ogni dittatura
        fa dei cittadini spie e
        carcerieri , e noi non abbiamo ,
        al momento , chi ci difende ,
        nemmeno i pastori , che
        parlano di vaccino dell’ amore
        come mattarella , che sembra
        abitino nella stessa cameretta ,
        visto che dicono le solite
        cose.

  • Crisbiagio ha detto:

    La menzogna e’ornai palese:l’equazione non vaccinato=untore e’palesemente bugia.e questo e’ veramente decerticante l’attendibilita’di chi vuol fare del nostro corpo cio che vuole lui.la domanda e’sempre quella:a che fien?non certo risolvere l’epidemia..ma dott.Tosatti mi permetta:e se quest’apparentemente maldestra esecuzione non fosse dettata da inadeguatezza ma da fine e rigida applicazione di un piano globale ovvero l’apertuta di una stagione di rivoluzioni in tutto il globo atte a far si che emerga la figura di un “grande pacificatore”?In fin dei conti “Il Padrone del mondo” di Robert Benson inizia proprio con la narrazione delle grandi rivolte…..mah vediamo.in fin dei conti son felice.ogni giorno che passa si avvicina la grande liberazione.in questo si che sono veramente stolti e maldestri.

  • Don Ettore Barbieri ha detto:

    Non deve affatto scusarsi. Tutto molto interessante.

  • paola ha detto:

    Totalmente d accordo con lei Dott. Tosatti un abbraccio e grazie per l esistenza del suo blog

Lascia un commento