Isteria della Variante Delta, e la Sobria Verità dei “Vaccini”. Non Funzionano.

30 Giugno 2021 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mi sembra interessante offrire alla vostra attenzione e riflessione questo articolo/commento di Mike Adams apparso su Natural News, nella mia traduzione. Mi pare che esemplifichi in maniera chiara il meccanismo perverso in cui ci hanno infilato case farmaceutiche, politici e mass media – giornali e soprattutto televisioni -; un meccanismo perverso, che viene reso possibile dal tradimento dei chierici in camice bianco, e dei politici, che hanno cercato e cercano in ogni modo di ostacolare le cure al Covid 19; che ci sono, e che garantiscono la guarigione, se applicate subito, nei primi cinque o sei giorni dall’apparizione dei sintomi. Questo ha come conseguenza che c’è molta gente che dovrà rendere giudizio un giorno – a Dio sicuramente, ma spero anche agli uomini – dei morti provocati dalla loro inettitudine o complicità. E del dolore causato. Ma leggiamo che cosa scrive Natural News.

§§§

Abbiamo ora raggiunto un punto di svolta sbalorditivo nella spinta globale per le vaccinazioni di massa che iniettano le persone con bio-armi proteiche spike. Una nuova ricerca scopre che gli individui “completamente vaccinati” stanno soffrendo un tasso di mortalità otto volte superiore a quello dei non vaccinati. E un rapporto sorprendente dal Regno Unito scopre che il 62% di coloro che muoiono di covid sono persone che sono state vaccinate.

Il vaccino contro il covid, si scopre, non funziona davvero.

Più specificamente, non fornisce un’immunità non specifica a variazioni anche lievi della morfologia del coronavirus. Mentre l’immunità naturale produce anticorpi più “generali” che funzionano contro tutti i tipi di varianti, il vaccino covid – che consiste in armi biologiche proteiche spike iniettate in cavie umane come parte di un esperimento medico globale – fornisce poca o nessuna immunità contro le varianti virali (anche assumendo che funzioni contro il ceppo originale, che è un bel salto).

Le implicazioni di questo sono profonde. Significa che le persone che hanno scelto la via del vaccino invece di quella dell’immunità naturale saranno per sempre dipendenti da iniezioni di “richiamo” per cercare di affrontare ogni nuova variante quando le mutazioni appaiono in natura. Questo significa iniezioni ripetute con più armi biologiche, e significa che i vaccini covid che sono stati originariamente promossi come un percorso verso la “libertà” e l’immunità non sono una cosa del genere. È più come una dipendenza dall’ago, perché hai bisogno di iniezioni infinite solo per rimanere aggiornato, dato che i virus mutano costantemente in natura.

Mentre una persona naturalmente immune ha raggiunto la vera libertà con un sistema immunitario completamente funzionante, una persona dipendente dai vaccini non ha protezioni generali e deve vivere nella costante paura che una nuova mutazione renda improvvisamente i suoi esistenti e limitati anticorpi completamente obsoleti.

Eppure i passaporti dei vaccini vengono dati ai vaccinati – i più vulnerabili – non a coloro che hanno raggiunto un’immunità naturale molto più potente. Questo è solo uno dei molti modi in cui l’intera risposta plandemica è in realtà progettata per continuare a diffondere le infezioni in modo che le chiusure, l’obbligo delle maschere e l’obbligo dei vaccini possano essere gioiosamente giustificati da burocrati e tiranni medici ubriachi di potere (come Fauci).

Il fallimento del vaccino della variante Delta viene ora usato per chiedere il ritorno a chiusure, maschere e distanziamento sociale

Come ho predetto pubblicamente mesi fa, queste nuove “varianti” sono avidamente invocate dai tiranni della salute per scatenare un ritorno alle chiusure autoritarie, all’obbligo delle maschere e ad altre richieste che schiacciano la libertà. Il fallimento del loro stesso vaccino crea le condizioni stesse che danno loro il potere di togliere ancora più libertà umane. E per aggiungere l’insulto al danno, chiedono il consenso ad ogni nuovo vaccino che inventano, sempre con la stessa calcolata bugia: “Se prendi solo questo vaccino, allora sarai sicuro e libero!

Ma è sempre una bugia. I vaccini non funzionano davvero come promesso, e non si è mai liberi finché non ci si oppone e si dice no ai tiranni medici.

È importante notare che, dato che i virus mutano costantemente in natura, non c’è un futuro in cui i tiranni medici dichiarino volontariamente che la pandemia è “finita” e smettano di chiedere chiusure, maschere e iniezioni di vaccino.

Hanno trovato l’ultima truffa di potere, e continueranno a spingerla finché potranno. E per coloro che sono disposti ad essere pecoroni obbedienti – per lo più democratici e di sinistra, naturalmente – questo significa schiavitù senza fine sotto il complesso industriale del virus pandemico.

Ricordate la promessa del 2020? “Dateci due settimane per appiattire la curva”. Presto saranno due anni e passa. Non c’è uno scenario in cui questi tiranni covid rilasciano la loro presa di ferro sull’umanità. Non c’è un punto in cui dicono: “Siete vaccinati abbastanza”. Non c’è nessuna circostanza in cui si tireranno indietro dalla loro presa di potere e avranno fiducia nella gente per prendere le proprie decisioni.

Come prova di ciò, la contea di Los Angeles ha appena emesso una nuova dichiarazione, chiedendo che tutti indossino maschere in casa – anche se si è vaccinati – a causa della variante Delta. Non è questa una palese ammissione che la promessa dei vaccini era una completa frode? Quindi ogni volta che arriva una nuova variante, tutti devono arrendersi ancora una volta ai tiranni della salute pubblica?

Il podcast Situation Update di oggi rivela ancora più dettagli sull’insidioso complotto del covid per schiavizzare l’umanità per sempre. Non sarai mai libero finché non smetterai di comportarti come uno schiavo. Ma molte persone, dopo aver preso il vaccino e molteplici richiami, saranno fortunate ad essere ancora vive. Le morti di massa da vaccino sono proprio dietro l’angolo, e circa la metà del paese è a rischio di essere uccisa dai vaccini che ha preso, ignara del fatto che i vaccini sono stati tutti progettati come armi biologiche di spopolamento fin dall’inizio.

§§§

Sentite il podcast in inglese a questo collegamento. 

§§§




Ecco il collegamento per il libro in italiano.

And here is the link to the book in English. 

Y este es el enlace al libro en español


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

19 commenti

  • Vexata Quaestio ha detto:

    Non sono un medico, ma ho confrontato i 4 bugiardini dei “vaccini” contro il sars-cov-2 con quello del vaccino contro il vaiolo.

    “Vaxzevria è utilizzato per prevenire COVID-19, MALATTIA causata dal coronavirus SARS-CoV-2“
    [uguale frase per gli altri 3]

    e invece:
    “IMVANEX è un vaccino che viene utilizzato per prevenire l’INFEZIONE da vaiolo negli adulti”

    Notate la differenza ? Nel primo caso si parla di prevenire la malattia, non l’infezione (il che mi spiega il consiglio ai “vaccinati” di mantenere le mascherine), nel secondo caso si parla invece di prevenire l’infezione.

    • unaopinione ha detto:

      Neanche io sono un medico, ma se le cose stanno cosí allora il “vaccino Covid” dovrebbe essere venduto/pubblicizzato come un farmaco/medicinale (se non previene il contagio ma solo i sintomi, che vaccino é?).
      O no?

      • Marco Tosatti ha detto:

        Eh già…chissà perché non è così.

      • Vexata Quaestio ha detto:

        Recentemente un’avvocato di Bolzano ha accompagnato
        un’infermiera, sua assistita, presso l’hub vaccinale, onde sottoporsi al “vaccino per prevenire l’infezione da sars-cov-2” (così recitava l’intimazione). L’avvocato ha chiesto ai vaccinatori di asseverare per iscritto che il vaccino, contrariamente a quanto dichiarato nel bugiardino, prevenga l’infezione. I sanitari hanno rifiutato di firmare tale dichiarazione. L’avvocato ha avuto l’accortezza di far convenire dei Carabinieri, che hanno verbalizzato, ivi compresa l’incapacità dei sanitari di fornire altre spiegazioni richieste. L’avvocato ha fatto verbalizzate il consiglio di far predente alla direzione il rischio che possa configurarsi un falso ideologico.
        Ne trova notizia su “Imola oggi” in data odierna, che riprende un servizio di Byoblu del 1.7.2021., edizione delle 19:00

    • unaopinione ha detto:

      Chiedo scusa. ma sulla scatola/bottiglietta che contiene quello che tutti chiamano “vaccino”, il/i produttore/i ha/hanno scritto “Vaccino Covid-19”, “Vaccino Sars-Cov-2”? o la parola “vaccino” non appare proprio?

      • VEXATA QUAESTIO ha detto:

        Non possiedo le scatolette, non saprei dirle. Mi ero però scaricato i 5 bugiardini dal sito dell’Aifa, per essere sicuro di avere i documenti ufficiali.

      • VEXATA QUAESTIO ha detto:

        Se lei va in google – sezione immagini – e scrive “scatola vaccino” può vedere le scatole dei vari vaccini. Le trova tutte. Io però preferisco rifarmi ai bugiardini ufficiali dell’Aifa. Non avendo le scatolette per verificare, le foto di cui sopra non so quanto siano attendibili, mentre i documenti Aifa debbono esserlo per forza.

  • Luca ha detto:

    Io non mi vaccinero’, ma sono ormai del parere che a quei pochi che non lo faranno verrà attribuita la colpa delle nuove “micidiali” varianti e a quel punto verremo usati per legittimare la futura obbligatorietà della vaccinazione. Poco importa se esiste l’immunità di gregge, fino a pochi mesi fa sbandierata come miglior incentivo a seguire le regole: non stiamo combattendo una una battaglia razionale, ogni colpo è ammesso. I cittadini stessi fungeranno da Psicopolizia, e ben volentieri, da buoni zombies.

  • Paoletta ha detto:

    io non so se tutto questo sia stato progettato per causare lo spopolamento; pero’ su internet gira un’altra teoria secondo cui i lockdown servono a far si’ che la gente spenda di meno, e questo servirebbe per far sopravvivere una moneta agonizzante come l’euro…infatti se la gente potesse spendere aumenterebbe l’inflazione e questo porterebbe alla lunga allo sfascio dell’euro e della UE…a qualcuno sembra sensata questa ipotesi?

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Attualizziamo il Vangelo : non di solo pane vive l’uomo ma di ogni vaccino che esce dall’industria farmaceutica. 🙂

  • Valentina ha detto:

    No, ma scusate, se non ho capito male, nell’articolo ad un certo punto si afferma che chi tende a vaccinarsi sono prevalentemente i “pecoroni democratici e di sinistra”. Se il tasso di mortalità è così alto tra i vaccinati, direi che il problema è risolto alla base proprio.
    L’informazione scientifica seria è lì fuori da consultare, se poi si bevono tutto quello che esce dalle Fauci dei mass media…

  • Milly ha detto:

    Più che vaccino sarebbe esatto chiamarlo “farmaco”.
    Proprio perchè non vaccina “un cappero”. Basta guardare Israele, la prima nazione ad aver “vaccinato” la stragrande maggioranza della popolazione, dopo una prima euforica apertura, è di nuovo ripiombata in lockdown, con mascherine, distanziamento sociale e relativa chiusura delle frontiere.

  • Boanerghes ha detto:

    Io sono un sessantenne non vaccinato, appartenente a quel numero di 2,7 milioni di ricercati.
    Se mi dovessero rintracciare e chiedere ad esempio delle spiegazioni, se faccio presente questo articolo vengo preso per un no vax?
    Io non sostengo posizioni tipo spopolamento di massa per mezzo dei vaccini, ma che non si tratta di vaccini che garantiscono una immunità vera, e che forse riducono il rischio di malattia grave , che però è curabile con un adeguato protocollo medico etc etc.
    Il vaccino non equivale a immunizzazione.

    • Marco Tosatti ha detto:

      Se non immunizza, e ha effetti sconosciuti e può essere pericoloso a breve medio e lungo termine…

      • Boanerghes ha detto:

        Serve qualcosa ripeterlo a Bassetti?
        Perché chi tanto parla di scienza quando si tratta di cose religiose, poi non usa la scienza per le cose specifiche di scienza e medica?
        Maledetta politica italiana e non solo.

      • Daniela ha detto:

        Tra gli effetti sconosciuti e pericolosi ci potrebbero essere anche quelli delle sostanze che mangnetizzano il punto di iniezione. Io non ci credevo ai video che giravano, di provenienza USA, ieri 30/06 ho portato mia mamma a vaccinarsi e ho provato personalmente a verificare, sul punto di iniezione e nella zona immediatamente circostante, rimaneva attaccato l’anello metallico di un portachiavi. Ho il video, ma ho troppa paura di pubblicarlo. Tra gli ingredienti del vaccino (Pfizer) non si fa menzione di sostanze metalliche.

        • Boanerghes ha detto:

          Paradossalmente, uno appena vaccinato potrebbe recarsi alla fontana di Trevi e raccogliere magneticamente gli euro lanciati dentro. Non sarebbe una cattiva idea e tra l’altro giustificata con criterio scientifico