Agnoli. Il Problema di Hans Küng non Erano i Papi, ma la Fede Cattolica.

8 Aprile 2021 Pubblicato da 30 Commenti

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, il prof. Francesco Agnoli ci ha inviato questa riflessione su Hans Küng, il celebre teologo tedesco recentemente scomparso, di cui lo ringraziamo e che condividiamo alla vostra attenzione. Buona lettura. 

§§§

 

La morte di Hans Küng è un evento pubblico. Per questo si è accesa intorno a lui e al suo insegnamento, una grande discussione. Non si tratta, evidentemente, di decidere della sorte eterna di una persona: il giudizio appartiene solo a Dio.

Ma delle sue idee sì. Perché Küng era un prete cattolico che ha passato la vita all’ombra della Chiesa, negandone la dottrina, ma godendo del prestigio e del posto che la Chiesa gli offriva. Un modo piuttosto moderno di fare gli eretici: diciamo, un modo più comodo (è assicurato nello stesso tempo il pulpito cattolico e il sostegno dei media laici).

I giornali parlano dei suoi contrasti molto duri con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, e mettono in luce la sua contrarietà al dogma dell’infallibilità pontificia.

Purtroppo ai media un pensiero ragionato e fondato è quasi sempre precluso. Ad un cattolico interessa poco dei rapporti di un teologo con i papi. Ci sono tanti santi o grandi credenti come Dante, che i papi li hanno presi a “ceffoni” (metaforicamente parlando) e a ragione!

Ciò non ha impedito loro di essere proclamati santi proprio dalla Chiesa cattolica.

Il fatto degno di indagine non è dunque il contrasto di un teologo con uno o due papi, ma il suo rifiuto di una o più VERITÀ di Fede.

Il cristianesimo è una RELIGIONE RIVELATA: ciò significa che ci sono alcune Verità, conformi a Ragione, ma inaccessibili alla sola ragione umana, che sono stati rivelati da Dio agli uomini. Prendere o lasciare.

Ciò che Dio rivela, l’uomo può accettarlo o meno. L’unica cosa che non può fare, è decidere cosa tenere, cosa lasciare, cosa modificare. Non è soltanto un segno di scarsa fede, ma anche di scarsa intelligenza e di somma presunzione. Grandi geni come Agostino, Anselmo, Tommaso ecc. hanno passato la vita a cercare di capire le Verità rivelate, mostrandone la grandezza.

Le hanno prima accettate, poi indagate, ben sapendo che il mare non si raccoglie con il secchiello; ben sapendo che la Verità rivelata è un dono, non un possesso.

Per questo per la Chiesa, tutti i peccati sono perdonabili, tranne quello di volersi mettere al posto di Dio, impadronendosi della verità rivelata.

L’eretico è proprio questo: un immenso presuntuoso, scarsamente intelligente, che non decide né di rifiutare la Verità rivelata né di accettarla, ma di mettersi al posto di Dio, per RI-RIVELARLA, lui!

Ridicolo.

§§§

 




Ecco il collegamento per il libro.


STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK

cercate

seguite

Marco Tosatti




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: ,

Categoria:

30 commenti

  • renato brandolese ha detto:

    Non mi permetto di denigrare Hans Kung e la sua ” dotrona ” propalata con forte sostegno dei media del tempo laicisti ad altronza sosanzialmente atei. Posso peò chiedermi come mai il nostro non abbia perso occasione per critiaare aspramente e San Giovanni Paolo II e papa Ratzinger con un linguaggio a tendenza di offesa contumelia e che di conseguenza non sia stato fraternamente “radiato ” perchè nunzio di una religione che nulla aveva a che vedere con la chiesa cattolica nella scia di quel cattivo maestro che fu Karl Rahner. Se è vero che il concilio vaticano secondo doveva scrollarsi di dosso un pò di polvere è altrettanto chiaro che Kung andò ben oltre tagliando per intero la pianta in nome di un suo personalissimo presuntuoso credo. Ha scritto un libro “essere cristiani ” ritenendolo come Summa che aveva però ben poco a che vedere come testo fondativo se non essere niente più che paglia da abbruciare

  • Stefano ha detto:

    Io ho appreso con letizia e soddisfazione della morte di questo sfacciato eretico che ha profanato il Sacerdozio di cui era indegnamente rivestito, ha seminato errore, confusione ed immoralità, appoggiando aborto ed eutanasia. Uno sfacciato e ridicolo presuntuoso, pieno di sè, corteggiato dalla solita stampa laicista ed anticlericale, maestro dei modernisti che ora okkupano la Santa Sede, vomitando le loro putride dottrine. Finalmente una buona notizia. Ora se la vedrà con l’Onnipotente che ha tradito come Giuda Iscariota e di cui ha calpestato la Parola, spingendo i fedeli al male. Mi dispiace ma per simile gentaglia non provo alcuna compassione. Come dice Cristo stesso, per chi scandalizza i piccoli è riservata la macina d’asino che li trascina nell’abisso. Si prepari la cricca vaticana: arriverà presto anche il loro giorno…

    • Marco Tosatti ha detto:

      Parce sepultis…

      • Stefano ha detto:

        Egregio dottore, la stimo, la seguo con grande rispetto e la cito nelle mie appassionate difese della Fede, tuttavia in questo caso non concordo. Lascio ovviamente il giudizio a Dio, davanti al quale siamo tutti mancanti e peccatori ma c’è, a mio avviso, un obbligo di verità e severità in questi tempi confusi e malvagi. Tra la vita fisica di questo spaventoso eretico, che era pure prete, e la salvezza delle anime di tantissimi fedeli, sviati e confusi dalle sue azioni e dai suoi scritti, che continuano a fare danni, penso prevalga di gran lunga la seconda. Non condivido questa pseudomisericordia appiccicosa che ha portato al “liberi tutti” bergoglione. La severità è pedagogica. Con questo spirito, ad esempio, in altri tempi, si vietava il funerale per i suicidi: si voleva sottolineare la gravità del gesto e impedire che altri lo facessero. Ora sembra che il suicidio sia diventato atto eroico e se ne vuole legalizzare “l’assistenza”… Il dottore pietoso fa la piaga purulenta, diceva mia mamma… La saluto con stima e ammirazione immutate.

        • Astrolabio ha detto:

          @ Stefano

          Pure la santa inquisizione dopo aver messo “a morte” gli eretici pregava per la loro anima. Nessun papa ha scomunicato kung. San Paolo diceva di pregare per i nemici per mettergli “tizzoni ardenti sulla testa”. Lei invece no. Insieme kung metterà tutti i veterocattolici e i non credenti?
          Mi chiedo se il suo sia un atteggiamento cattolico di certo non il mio (che ho affidato al giudizio di Dio pure l anima di Riina e Hitler).

          • Stefano ha detto:

            @Astrolabio. Faccia come crede. Evidentemente lei è più buono di me. Probabilmente è anche più buono di Gesù. Le potrei fare parecchie citazioni, oltre a quella della macina d’asina, in cui afferma che il sale che ha perso di sapore serve solo per essere calpestato, dice che era meglio che Giuda Iscariota non fosse mai nato e minaccia le fiamme e le pene dell’Inferno agli operatori di iniquità. Oggi c’è tanto buonismo che non corrisponde alla severa integrità del messaggio cristiano. Rendersi complici del Maligno per dannare le anime, essendo pure dei sacerdoti, è cosa gravissima e ripugnante. A meno che lei non sia tra i tanti che hanno abolito l’Inferno e trasformato Gesù in un simpatico amicone, anche un tantino gigione… Io all’Inferno ci credo e non intendo andarci. Faccia attenzione: il non crederci costituisce un’ottima candidatura… Cordiali saluti.

  • Slave of JMJ ha detto:

    MESSAGE to Christina Gallagher
    from Jesus Christ
    26th January 2013

    Jesus spoke to Christina Gallagher
    The following message was received by Christina Gallagher on 26th January 2013 and was read out at Our Lady Queen of Peace House of Prayer Achill on Saturday 9th February to the people attending the Novena in honour of the Most Blessed Trinity.

    Jesus spoke to Christina;
    “My little one, how My Sacred Heart yearns to console you and to fill you with peace.

    I desire that you give My message to the world for its guidance because the world’s inhabitants have much to endure. My hand is close, very close to the world in My justice. There are many in your world who plot for its disaster. The poor will be crushed beyond your imagination.

    The pope’s life is in great danger from some, even those close to him. Many within My Church do not listen to him or follow what he says to them anymore. There are many cardinals and bishops who do as they desire, not My Will. The priests are lost for guidance and many stray into godless situations where I am pushed aside. I am Jesus their Lord and I thirst for them to fulfil their calling and the union of My priesthood. How I lovingly gave My life for all and they repay Me with constant disrespect and ridicule through sin which draws down upon your world My justice in purification. Because Truth is not lived or propagated, many are led to sin and so My justice must come to your world. You, my people draw this upon yourselves from My Father.

    My little one, be alert because there are many around you that cannot be trusted. There are many who smile to your face but mock and criticise you when you turn away. I do not want such behaviour from those who should make you welcome because you bear My word in truth. They will truly enter My justice. O how I have given to them My mercy many times. My Mother sorrows for Her children who do not want to know Her or listen to the truth of Her messages and call throughout the world for the saving of their souls. My little one, I am sad and I sorrow about those who were in charge of bringing about the House you are in for your protection. Its destruction came about through some who were nonbelievers in Truth or in Me. If people had prayed for My Wisdom, they would have known and responded as they should and all would be protected but this was not done and it leaves you insecure and unable to do My work in the manner I desire.

    I, too, had no place to lay My head. I went from place to place to fulfil My Father’s work and Will but you must be still and protected to give to the world My guidance in the times that are very close at hand. My dear vessel, I fill you with the guidance and wisdom to lead all who believe in Me. There are many distractions but there are also a few people with ways and means to distribute My message and that of My Mother to the world but their hearts are closed to you and they blot out My Truth. They choose to respond to places of their own desire and do not search for proof of the Truth. In this work how I have left so much proof! I have given much truth of what is to come to the world as My Mother has given much that has been fulfilled but those who have the ability to make it known to the world have reneged to do so. This is because their hearts were opened not to Light or Truth but only to lies and the deception of the evil one who desires to poison and destroy all.

    My vessel, I am grieved for those who have taken from what was meant to protect you from the very start until now. They will have much to regret and lament when they are drawn into My justice.

    My vessel, I want to give you a message for the world.

    There will be uprisings and wars in many places. The unrest will lead to rebellion and murder. This was made known in My Mother’s message in the time of the Maastricht treaty. You, My people have had closed hearts and ears that did not want to hear. Your hearts and ears were only open to what you could gain, to greed and the fruits of the world. Now you can see what it led you to. The evil one has made many hearts closed to truth by his poison propagated through its box found in most homes. My people are open to believe almost all of its poison. Many of you believe all that you read in negativity when it would be better for you to be in prayer and not involved in such things.

    The unity of the EU is not of Me and will bring only disaster to your world. Christianity will be destroyed through its plan to have a ‘Church’ that is not of Me. O My vessel, if only those who are the leaders of My Church would speak out and respond and live the truth, they would be prepared and able to lead My people.

    The banks are prepared: in their dealing they will draw from My people their worldly security, leaving many helpless. The poor will be trampled upon. Many will die. Your isle will have abortion, euthanasia and same-sex marriage – all of which grieves My Sacred Heart.

    The EU is receiving dictatorship from other countries. Many are unaware of the Red Serpent raising itself up as it manipulates other countries deceiving many such as the Americas, Russia and Europe. At present Russia is united with China but only for a short time.

    There are many extreme dangers to your world. Another danger is from a comet on its way to your world and this imposes an even greater danger because of the great quantity of nuclear weapons.

    There will be world-wide cutbacks in all forms of protection for My people’s wellbeing in society. The sick will be left without any care and the intent of this plan is that many will die.

    The time has come for the scattering of those leading within My Church and the wheat will be separated from the chaff. At present they have a feeling of worldly security within My Church but the time is near when they will be stripped of the authority and security they now have. Then they will enter My justice much sooner than they think.

    The world will endure many diseases and plagues – diseases that will be man-made. There will be hunger pangs and cries from many. There will be great destruction of your world as you now know it through the many calamities that are about to befall it. The weather changes you have already been warned about, are with you but these changes will become much greater and bring about much hardship and pain. The flooding will become much more intense and there will be tsunamis that will destroy many properties close to coastal areas in parts of the world.

    My vessel, there are some people who have stolen even the messages you have received and twisted them to suit themselves. They have all but taken your identity. Some have stolen from you even your protection but My all-seeing eye sees everything.

    There will be a rebellion against the English monarchy due to people’s lack of the means of survival.

    The world will be taken over by a two-sided serpent. Two powers will reign and then one will conquer the other. Finally it will be the Red Serpent (China) that will rule the world and spread its powers.

    I bless you in My Father, through Me His Son Jesus in the unity of the Holy Spirit. Amen.”

  • silvio esposito ha detto:

    Hans Kung è un eretico, ha combattuto la Chiesa e la dottrina cattolica. Leggendo un suo libro molto voluminoso sono rimasto scandalizzato e l’ho gettato nella spazzatura, mi dispiace solo che si sia arricchito con i miei soldi spesi perchè si circondava di tanta falsa pubblicità. Altro che teologo era solo un ignorante presuntuoso.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    No!, dr. Agnoli, stavolta non sono d’accordo con lei. Non è solo problema di non “Fede”. È questione soprattutto di Papi. E non riguarda solo il Küng ma TUTTI i fedeli.
    Proprio perché “il Cristianesimo è Religione Rivelata”, proprio perché “grandi geni come Agostino, Anselmo, Tommaso ecc. hanno passato la vita a cercare di capire le Verità – rivelate, mostrandone la grandezza” (e quindi è materia complicatissima), il Papa è TUTTO. Perché è l’unto, è quello che “RIVELA” il “RIVELATO” e lo dovrebbe “difendere”. SOLO da lui – l’Infallibile – le pecore ricevono la Parola/Verità sminuzzata per essere digerita.
    Altrimenti:
    • Perché Cristo fondò la “prima pietra” su Pietro?
    • Perché i Conclavi?
    • Perché guerreggiare per secoli contro protestanti e anglicani?
    • Perché non chiudiamo il “papato”?
    • Lo manteniamo per “nutrire” la burocrazia delle 15 Congregazioni delle Curia Romana?
    • Visto quello che sta accadendo con gli “scismatici” Tedeschi e del Nord, perché non ci facciamo tante “papati” nazionali?
    Il problema, dunque, è se un Papa in funzione sa fare il Papa, se sa “custodire” e difendere il ricevuto (per secoli difeso col sangue e studiato accecandosi gli occhi), se lo sa “tradere” oppure imbabolarci con frasi pescate nelle Sacre Scritture per far “passare” nelle menti una Neo-Fede (che, poi, è una FEDE nell’uomo), se sa INSEGNARE, se sa far MEDITARE sull’immancabile DOPO.
    Una parabolina terra-terra.
    Un turista (tanto per capirci subito, il fedele-viandante) per sfamarsi entra nel ristorante 5 forchette consigliato dalla guida Michelin. Lo chef, la sua squadra e i pelapatate gli servono una nuovelle-cuisine con nomi altisonanti ma che non nutre e non sfama. Il turista esce brontolando e coi co-turisti sputtana il ristorante famoso e la guida Michelin. Per sfamarsi, dal giorno seguente va a mangiare nella “tradizionale” trattoria Zi’ Maria e Zi’ Giuseppe. Poi scrive una lettera al proprietario del Ristorante pregandolo di “licenziare” lo chef immeritatamente famoso e di “ripubblicare” una guida Michelin non aggiornata con le ultime forchette. Il Padrone gli ha risposto che per il momento non può accontentarlo perché ha una “strategia commerciale a lungo termine”, che “spera” che lo chef cambi il menú, di avere “pazienza” e che se proprio ha voglia di mangiar bene di continuare a cucinare i piatti della nonna.

  • FRANJO ha detto:

    Caro Agnoli, piacere di leggerla su SC!
    Ricordo una sua intervista su “Il Giornale” ai tempi del referendum sulla legge 40 che mi fece acquisire consapevolezza dell’argomento e della necessità di essere attivi nella battaglia politica, mentre il mio cammino di fede era ancora acerbo.
    Di Kung ricordo l’enorme influenza che ebbe negli anni 70 anche nel clero e nella pubblicistica cattolica. Me ne resi conto anni dopo, ritrovando le cose che leggeva la mia sorella maggiore. Era evidente una sorta di sudditanza psicologica, di ansia di essere “moderni”, meglio, “aggiornati” e graditi ai “giovani” categoria mai tanto evocata, con l’ingenua speranza di ingraziarsela. C’era dietro una crisi di fiducia troppo profonda per non portare ai disastri successivi. Qualsiasi enormità veniva comunque presa in considerazione e quasi vista come un’anticipazione di future, inevitabili, fascinose, svolte dottrinali. E’ questo il potere delle avanguardie. Purtroppo, ha funzionato.

  • Astrolabio ha detto:

    Solo se credo in Dio e nella chiesa accetto il dogma. E la fede e’ un dono. In quanto all intelligenza…i saggi di questo mondo immanente, i filosofi, ne son ben dotati. I loro discorsi son razionali. Ma sovente portano al nulla. Non dimentichiamo che la fede cattolica si basa su un assurdo: la resurrezione di un morto 2000 anni fa. Senza di quella Gesu’ può pure essere, cime e’, il più grande rivoluzionario (in bene) della storia ma cade tutto. Ci si ferma sulla croce. Gesu’, Barabba, bar koba tutti han fallito per gli occhi umani.
    Direi quindi che per la fede, pregare (richiederla) val più che studiare.

  • Carlo ha detto:

    Kung sarà canonizzato dal conservatorismo bergogliano, nolens volens. La sua negazione dell’infallibilità è condizione di possibilità della legittimità di Bergoglio, dogma dei conservatori da Sarah a Viganò, da Opus Dei e TFP a FSspx. Senza Kung, niente Burke.

  • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Il ripudio del pensiero dell’ essere, da parte della filosofia moderna implica necessariamente il ripudio della verità e della trascendenza (atto puro d’ essere); gli esiti sono stati a) la (illusoria) ricerca di un senso della realtà immanente nella storia umana (Hegel e Sinistra hegeliana; positivismo) b) la rinuncia a qualsiasi senso ultimo della realtà (irrazionalismi vari; esistenzialismi ancor più vari) . Purtroppo, nella Chiesa, non si è difesa la metafisica (che è patrimonio del pensiero umano, non della “cultura occidentale” o “medievale”), e il risultato è Kűng (inteso come personaggio pubblico): non è importante il contenuto (cioè la verità) del suo insegnamento (esiste?), bensì la sua auto-rappresentazione di uomo “libero” in perenne lotta (ovviamente “profetica”) contro le strutture che imprigionano lo “spirito” . É la vittoria della retorica, mimetizzata dall’ erudizione, sulla logica. Caro prof. Agnoli, sì, se Kűng viene celebrato per i suoi schiaffoni ai Papi, assai poco rischiosi, ciò accade perchè altro di lui, più che non interessare, non ha proprio alcun significato, nè VUOLE averlo. Prendiamo il campo morale: la sua difesa del suicidio non ha nulla di razionale (perchè ciò sarebbe impossibile), ma è tutta retorica, letteratura, affermazione volontaristica; e ciò è tutto quello che il pubblico, anche cattolico, si aspetta, nulla di più !
    La ringrazio per per il Suo lavoro in difesa della Verità.

  • Iginio ha detto:

    Quando morì Giovanni Paolo II, il Corriere della Sera si affrettò a pubblicare un articolo di Hans Kueng in cui si accusava il papa defunto di tutti i possibili misfatti. Adesso che è morto il teologo, tutti a scrivere e a dire quanto fosse bravo. Eh già, pare brutto parlare male di un morto, no?

    • silvio esposito ha detto:

      Io ne parlo male senza peli sulla lingua, nel contempo prego per lui e lo affido alla Misericordia di Dio. “Padre perdona loro perchè no sanno quello che fanno”.

      • : ha detto:

        Il problema è che lo sanno bene.

        • Astrolabio ha detto:

          Questo lo giudichera’ Dio, intanto noi dobbiamo pregare per loro. Mi pare un dovere cristiano, forse sbaglio.

          • : ha detto:

            Beh! Mi scusi… a meno che non siano deficienti!
            Qua non si tratta di giudicare, che certamente lo lasciamo a Dio; ma quando dicono – per esempio – che la Madonna non è nata santa; o che gli abitanti di Sodoma sono stati salvati dalla punizione divina, due sono le cose: o sono deficienti, come dicevo, oppure “sanno” benissimo quello che “fanno”.

  • Riposi in pace ha detto:

    La fama che ha accompagnato Kung non penso sia una fama meritata. Se fosse stato veramente eretico avrebbe avuto delle difficoltà autentiche e non solo superficiali come ha avuto.
    Le sue considerazioni erano spesso superficiali,, indicative di uno studio non approfondito. Persino Socci se ne accorse in una trasmissione televisiva e cercò di riportarlo alla verità. Mal gliene incolse. Il divo, perché di un divo della teologia si tratta, investi il nostro a male parole. Non si rese minimamente conto di aver torto marcio.

    • Paoletta ha detto:

      Ma perchè, pur essendo mal preparato, aveva accesso alle trasmissioni televisive? Perchè basta che dici qualcosa contro la Chiesa che i media sono dalla tua parte…

  • Il Matto ha detto:

    Breve esternazione pazzoide.

    La Verità rivelata la si prende o la si lascia. O tutto il pacchetto o nessun pacchetto.

    Perciò credo al mare per comprendere col secchiello, e comprendo col secchiello per credere al mare.

    Quello che comprendo col secchiello non devo continuare a crederlo poiché mi è evidente. Invece devo continuare a credere al mare che, per quanto eccelsa sia la mia intelligenza, rimane fuori della mia portata e non solo della mia. Il mare è fuori della portata di chiunque.

    Devo quindi limitarmi a ciò che comprendo col secchiello, ma qui entra in ballo la presunzione umana.

    Vale a dire che, pur se si è coscienti (ma lo si è davvero?) che rispetto al mare il secchiello è pressoché insignificante, si tende fortemente a fare del secchiello il proprio mare, ossia a ritenere che un’infinitesima parte sia il tutto.

    Di conseguenza, addirittura impugnando le Scritture, ciascuno tende ad esprimere il proprio secchiello come se fosse il mare, per di più confutando spesso i secchielli altrui, ciascuno dei quali ritiene a sua volta di essere il mare.

    Avviene così che un’indefinita quantità di secchielli finisce per presentarsi chiassosamente come il mare, il quale, dal canto suo, se ne sta a guardare, forse con espressione a metà fra l’esterrefatto e il divertito.

    Invece, chissà, forse il mare è nel silenzio, dove non serve alcun secchiello.

  • alessio ha detto:

    Nessuno di noi sotto Giovanni Paolo II o
    Benedetto XVI criticava l’infallibilità
    pontificia come ha fatto Kung , ma
    è solo con questo principe degli
    apostoli , che dopo aver pubblicato
    amoris laetitia e fratelli tutti che
    ne ha sbriciolato il significato .
    Ma come fa un pontefice che
    non ha ancora risolto che Gesù
    e la Madonna sono inseparabili
    e indefettibibili nella loro
    missione salvifica ?
    E poi dice a noi che preghiamo
    come pappagalli .. …

    • Astrolabio ha detto:

      E comunque il.problema rimane. Puo’ esistere un papa eretico che proclami infallibilmente un eresia?
      A mio avviso nel caso odierno non si e’ fatta luce sul problema del papa emerito (che per assurdo potrebbe essere infallibile?). Sia Ratzinger che Bergoglio dovevano NORMARE tale ruolo. Cosi, invece, fino alla fine, ci sara’ ambiguita’.
      Un passo così, andava normato (magari pure prima). O si seguiva la tradizione per cui veramente il dimissionario faceva o era costretto (brutto a dirsi) al silenzio come san Celestino V.
      Si parla tanto di forma ecc. e poi si cade sul NORMARE (la pietra).?

      • silvio esposito ha detto:

        Ambiguità e confusione creata da Bergoglio e i suoi che non è papa. Il Papa è uno solo dice Benedetto e siccome continua a firmarsi P.P. non può essere che lui che ha gabbato tutti quanti con la burla delle dimissioni mai avvenute e del Papa Emerito che non può esistere.

  • : ha detto:

    «Un modo piuttosto moderno di fare gli eretici: diciamo, un modo più comodo (è assicurato nello stesso tempo il pulpito cattolico e il sostegno dei media laici)»

    Questo mi sembra, purtroppo, il motivo per le condizioni in cui oggi si trova la Chiesa. Una volta gli eretici venivano scomunicati, e l’eresia veniva stoppata. Ora invece, niente più scomuniche, e le eresie circolano liberamente nella Chiesa. I «contrasti molto duri [di Küng] con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI», se non sono terminati con una posizione ufficiale da parte dei Papi, sono apparsi come contrasti di opinioni, ma alla fine niente di dottrinalmente rilevante. E Küng è stato solo uno degli apripista, perché oggi i “Küng”, nel Clero alto e basso, spopolano, senza neanche più provocare «contrasti molto duri» col papa di turno.

    • Don Ettore Barbieri ha detto:

      Di per sé, Kung non solo non era più cattolico, ma nemmeno più cristiano, negando l’unicità di Cristo come Salvatore.
      Lei mette il dito sulla piaga: questo personaggio ha ricevuto, come unico provvedimento, la revoca del permesso di insegnare per l’insistenza dell’allora Prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede card. Seper, perché se fosse stato per Ratzinger avrebbe continuato.
      Il punto è sempre lo stesso: a causa dell'”ottimismo” conciliare e postconciliare non si è più condannato nessuno e i lupi hanno potuto mangiarsi liberamente le pecore.
      Siccome la storia va avanti da oltre cinquant’anni, ormai siamo in piena metastasi.

      • Luciano Motz ha detto:

        Per la gerarchia della Chiesa postconciliare gli eretici vanno fatti Cardinali, nonché magnificati da Bergoglio, si vede Kasper. Ma chi ha fatto l’occhio forse non vede?

  • Maura ha detto:

    Riflessioni inappuntabili !

    • Giorgio ha detto:

      @Agnoli
      Grazie per il suo contributo alla nostra Fede e alla nostra Lode a Dio. Il suo intervento mi fa tornare alla mente le parole che Gesù rivolse agli “ecclesiastici” del suo tempo: (cito a memoria, a senso) “Guai a voi che non siete capaci di lodare Dio e impedite anche agli altri di farlo! Ma il Padre mio se manca la vostra lode trarrà la sua lode anche da queste pietre!”.
      Manca la lode a Dio da parte dei nostri (???) “ecclesiastici”? Mi sembra più che evidente!
      Ed ecco che Dio trae LA SUA LODE, e in modo eccellente, da un non ecclesiastico, che per di più lo fa in modo assolutamente encomiabile!
      Grazie ancora Prof. Agnoli!

Lascia un commento