Stilum Curiae Supera 21 Milioni di Visite. In Quattro Anni e Tre mesi

31 Gennaio 2021 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, un post breve breve, direi quasi di servizio, per annunciarvi che un paio di giorni fa Stilum Curiae ha doppiato la boa dei ventun milioni di visualizzazioni dal momento della sua nascita ufficiale al mondo del web, cioè dall’ottobre 2016. Cioè quattro anni e tre mesi fa.

É tradizione che ad ogni nuovo milione Stilum lo annunci; non per vantarsi, ma per trovare nel vostro appoggio e nella vostra fedeltà la forza e il coraggio per continuare la rotta, su acque certamente tempestose, e, per quanto riguarda la nostra barchetta, contro corrente, contro venti e maree.

La progressiva omologazione dell’informazione, uno spettacolo desolante per chi ha creduto e crede profondamente nella nobiltà possibile di questo mestiere è uno sprone a continuare in un lavoro che diventa sempre più pesante – vi sarete accorti che il numero degli articoli quotidiani è cresciuto – e anche se focalizzato principalmente sulla vita della Chiesa molto spesso compie incursioni in altri campi. D’altronde è la Chiesa, o meglio i suoi uomini, che molto spesso forniscono la ragione prima per questi ampliamenti di interesse.

La fatica quotidiana – chi è il padrone di se stesso è un padrone impietoso ed esigente, la giornata a Stilum comincia presto la mattina e finisce tardi la sera – è alleviata dalla vostra fedeltà, dal vostro appoggio, sia morale che materiale, di cui c’è un bisogno costante, e dalla consapevolezza che Stilum si è conquistato un suo spazio e ua sua audience. Non solo in Italia: la scommessa di cercare di pubblicare traduzioni e articoli originali in inglese e spagnolo ha fatto sì che oramai ci sia una presenza costante di visualizzazioni, a centinaia e talvolta a migliaia in questi bacini di utenza linguistici; che si mantengono stabili nel corso dei giorni.

(La lista completa è molto più lunga, arriva a circa 90 Paesi)

E come sempre, arriva il momento di dire grazie. Ai collaboratori, per cominciare, espliciti e anonimi, che arricchiscono di commenti e riflessioni e racconti la trama abituale di notizie. Ai traduttori, grazie al cui lavoro Stilum ha stabilito delle teste di ponte in Paesi lontani; a tutti voi, e in particolare a chi dà un aiuti, grande o piccolo per rifornire la nostra barca di vele cordami e catrame. Una barca piccola, ma che cerca di continuare a far brillare una luce – magari piccola anch’essa, ma ben visibile – in quelle che a me sembrano tenebre sempre più fitte. Forse sono pessimista, ma questo è il mio sentimento attuale, che mi sprona a cercare di combattere più forte. Non siamo soli, ci sono tante altre voci che si levano nella buona battaglia; indubbiamente l’avversario è abile e forte, ma la storia di Davide e della sua fionda ci incita a non temere. Che Dio ci aiuti. Grazie di cuore a tutti. 

§§§

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

22 commenti

  • Virro ha detto:

    Non ho la presunzione di insegnare qualcosa a qualcuno, ma alla nota “David” mi piace navigare dentro la Bibbia.
    Abramo è stato chiamato da Dio e ha una moglie sterile, ma da questa sterilità nasce un figlio, Isacco.
    Isacco diventa padre di 2 gemelli, (Giacobbe ed Esaù) ma la benedizione di Dio scende su Giacobbe, si legge che Esaù preferì un piatto di lenticchie (prodotto della pachamama 😀)
    Giacobbe ebbe 12 figli, il più piccolo, amato particolarmente dal padre, venne venduto a dei mercanti perché i fratelli, più grandi, erano gelosi e invidiosi.
    Venne Gesù tra i suoi, si scelse 12 persone chiamati Apostoli, (per es. Marco Tosatti, Paolo Deotto, Enrico Nippo, Ugo, La scure di Elia, Stilum Curiale Emerito…… e gli altro), ma quando il Sinedrio lo venne a sapere ……. conosciamo la decisione, ma certamente il sinedrio non poteva sapere della Resurrezione.
    Il Nostro Amato Signore Gesù Cristo, un giorno disse (volle rassicurarci per questo nostro tempo) “NON TEMERE PICCOLO GREGGE PERCHE’ AL PADRE VOSTRO E’ PIACIUTO DI DARVI IL SUO REGNO.
    Il sinedrio è sempre attivo con la sua padronanza.
    Il Nostro Gesù è MOLTO VIVO e ci difenderà sempre.

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Non mi sorprende l’impressionante consistenza numerica delle visite collezionate da SC, né mi avventuro in supposizioni generalizzate sui motivi che la favoriscono. Mi impressiona il dato che si evince dalla frequentazione leggibile del blog che evidenzia – sempre che non sia errata la mia interpretazione – un diffuso sconcerto fra chi cerca un’interconnessione con l’istituzione ecclesiale che, in uscita da sé stessa, suscita lamenti e richieste di fedeltà al Signore “senza deviazioni” per non ritrovarsi “divisi” nel corpo del popolo di Dio (cfr 1Cor 7,32-35, Seconda Lettura della Liturgia odierna).
    Grazie di cuore al dott. Tosatti per il lodevole, e stando ai numeri apprezzato, servizio – non sempre agevole, ma pur sempre gratificante – che offre agli internauti in cerca di informazioni il più possibile aderenti alla Verità e alle verità, che aiutino la difficoltosa navigazione fra le tenebre che non solo a lui “sembrano sempre più fitte”.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Non so se i 120784 commenti sono quelli ricevuti o quelli pubblicati. In ogni caso, vista la lunghezza media di quelli pubblicati, questa cifra rivela una pazienza inaudita da parte del Moderatore a cui vanno i miei più sentiti ringraziamenti.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Spero di non causare atroci commenti se dico che Marco Tosatti non ha “inventato” STILUM CURIAE. Come pochi altri fogli “social”, come Radio Maria, come, nella mia Macerata, Radio Nuova Macerata, che ogni tanto mi chiama senza darmi l’argomento da trattare, per cui tutto inizia con una qualche argomento all’impronto, per poi spaziare laddove né il conduttore, né io, liberamente, sapevamo di dover andare: Marco Tosatti, Padre Livio, io e molti di voi, siamo “strumenti” al servizio dello Spirito Santo, del Cristo Gesù, della nostra Mamma celeste.
    Da tempo so chi guida STILUM CURIAE, nella libertà e nel rispetto di tutte le idee, le quali, quando non diventano sguaiati attacchi, servono per discutere ed arricchirsi spiritualmente.
    Il successo di STILUM CURIAE è perché è schierato con la parte Destra del Trono. Magari scrivono sul “foglio” di Tosatti, oltre ad individui con le “idee chiare” e sostenute dalle Scritture, pure persone “confuse” come me, persone del campo avversario, provocatori e “giuda”, che mai mancano nel mondo cristiano, come non mancarono al tempo terreno di Gesù. Il quale “guardava” nel cuore e nella mente di Giuda, che Egli faceva, però, rimanere tra i “Dodici”, ai quali rivelava misteri che gli altri discepoli e la folla non potevano comprendere. Giuda, dotato di libero arbitrio, fu il traditore consapevole e l’inconsapevole attore della Passione, Morte e Resurrezione del Maestro Gesù, Figlio del Padre e Secondo Aspetto del Logos, dalle quali fummo liberati e salvati. Giuda tradì il suo Maestro per avidità. Pietro e gli altri Dieci tradirono il loro Maestro per paura. Furono sentimenti umani che Gesù, con la sua esperienza umana, comprendeva. Come comprende oggi la nostra mente che è fallace e traditrice, ma che, per il libero arbitrio, possiamo annullare con i Sacramenti ed un onesto esame di coscienza, rivolgendoci al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo e a Maria, divenuta Madre Universale fin dall’inizio della Creazione, che, come sappiamo, schiaccerà la testa del serpente.
    Però, teniamo in conto che avanti a noi abbiamo uomini, con una mente controllata o meno.
    Marco è un giornalista colto e capace. E coraggioso. Non si nasconde dietro a pseudonimi, ma ci mette la faccia e il rischio…
    Sì, il rischio… Oltre alla salute e ai soldi.
    Il rischio, perché tocca aree pericolose, di “non interferenza”. Se volessero eliminarlo “oscurandolo”, o “eliminandolo”, per essi non sarebbe un problema… Non mi riferisco ai botoli politici che sgranocchiano l’osso dato dai potenti. Non parlo del Vaticano e dei chierici asserviti ai vari poteri. Non mi riferisco a quel potere intermedio che per suoi interessi ha creato in Italia una politica letamaio, ladrona, mercanteggiante oltre ogni dignità. Mi riferisco a ciò che è in cima alla piramide che governa il pianeta, e che ha collegamenti con Poteri superiori lunari, a cui la vita, la dignità umana e la serenità delle “masse” interessano poco… Che, però, anche il singolo individuo nemico che emerge in cima al “bollore” può arrecare fastidio, al punto da dovere essere eliminato.
    Ecco perché, caro Marco, oggi, in questa persecuzione, dobbiamo seguire il consiglio del nostro Maestro: quello di essere puri come colombe e prudenti come serpenti. Con il limite del tradimento, ovviamente.
    So, per esperienza di una vita, che le battaglie costano denaro. Pure molto denaro. E sacrifici psicofisici. Adesso che STILUM CURIAE ha iniziato a tradurre articoli dalle lingue straniere (e presumo pure traduzioni degli articoli che pubblica, che a me quelli in inglese costavano un centesimo e mezzo a parola), occorrono più soldi per mandare avanti la baracca.
    A me piace molto leggermi su STILUM CURIAE, perché, oltre al contributo di idee, MI FA SENTIRE IMPORTANTE… E’ un orgoglio intimo vedere il mio nome nei commenti, “godendo” soprattutto se posso infilare la lama e rigirarla, fraternamente, nella piaga. Perciò devo sostenere STILUM CURIAE anche con le mie deboli finanze.
    Siamo sollecitati da tanti a dare soldi: dalla Caritas parrocchiale, alle missioni, al sostentamento del Clero, ai tanti organismi di carità e di solidarietà, ai “fogli” cartacei e social per mantenerli in vita, e così via. Ma STILUM CURIAE è strategicamente importante e deve rimanere in vita fino alla Grande Persecuzione.
    Recentemente, avevo postato su FB la foto di un dipinto di San Giovanni Crisostomo con un suo breve scritto contro l’omosessualità imperante nella Corte di Bisanzio. Ebbene, mi è stato cancellato da FB dal comitato di gestione con la motivazione di “ISTIGAZIONE ALL’ODIO”. Ecco perché devo essere prudente.

  • ugo ha detto:

    La Verità appartiene solo a Dio. Preghiamo perchè torniamo ad essere Fratelli in Cristo, con Amore, Solidarietà e Gioia. Preghiamo per la Chiesa di Cristo, per il Nostro Santo Padre, per la Comunione di tutti i Fratelli.
    Pace, Pace, Pace

    • Enrico Nippo ha detto:

      “Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tessalonicesi 5:3–4).

      Caro Ugo, comprendo la sincerità del tuo pensiero, ma occorre essere attenti, invocando la pace, a non fare il gioco del nemico.

      “Pace, pace, pace” è esattamente anche il sibilo del Pensiero Unico.

  • Raffaella ha detto:

    Grazie per questo spazio di condivisione e di confronto sincero.
    Siamo veramente su una piccola barca sballottata da onde gigantesche nel buio più fitto. Nell’omelia odierna il sacerdote ha parlato del dio-vaccino, delle difficoltà di approvvigionamento soprattutto per l’Africa.
    Ma che ci vado a fare in questa chiesa?

  • Giorgettino ha detto:

    Egregio dott. Tosatti, nel ringraziarla per il Suo coraggio, il Suo garbo e la Sua costanza, rilevo che, anche nella battaglia più difficile, sul campo più duro e oscuro, nel tempo più impegnativo e avverso, il risultato del Suo lavoro si manifesta come l’albero di senape, dalle fronde sempre più vaste, sotto le quali sempre più uccelli si radunano. È di verità che si ha sempre più bisogno, costi quel che costi. STILUM CURIAE è qui a dimostrarlo, anche con l’affetto che sovente traspare dai commenti degli STILUM CURIALI.

  • Enrico Nippo ha detto:

    “Non siamo soli, ci sono tante altre voci che si levano nella buona battaglia; indubbiamente l’avversario è abile e forte, ma la storia di Davide e della sua fionda ci incita a non temere. Che Dio ci aiuti”.

    Insieme ai complimenti, signor Marco, mi permetta una battuta (costruttiva!): la fionda di Davide, oggi, dovrebbe essere resa più efficace poiché il Golia che imperversa possiede una potenza inaudita.

    Non crede che sarebbe opportuno organizzare (parlo da incompetente informatico) una confederazione delle “tante altre voci che si levano nella buona battaglia”, magari con una propria piattaforma (parlo sempre da incompetente e per sentito dire), visto che la dittatura censoria è diventata più che preoccupante?

    Un caro saluto.

    • Marco Tosatti ha detto:

      Caro Enrico, le aggregazioni, quando il nemico è strabordante, sono pericolose, perché costituiscono un bersaglio facile e ovvio, fino a quando non raggiungono una massa critica tale da renderle “militarmente” efficaci. E per costruire un apparato del genere ci vogliono energie, e mezzi, di cui io non dispongo. Se altri vogliono e fanno, sono pronto. Nel frattempo credo che la guerra di còrsa sia più efficace: marciare da soli per colpire uniti. E l’unione in effetti, se nota, si realizza automaticamente su certi temi…Buona domenica.

      • Enrico Nippo ha detto:

        “Ci vogliono energie, e mezzi, di cui io non dispongo. Se altri vogliono e fanno, sono pronto”.

        Speriamo che questo messaggio giunga agli altri battaglioni della stessa armata.

        Intanto , si procede come il … Corsaro Nero!☠

  • paolo deotto ha detto:

    Evviva! Grande Marco! Un’ottima notizia per iniziare bene la Domenica. Grazie a te per il prezioso impegno quotidiano e con l’aiuto di Dio andiamo avanti.

  • Antonella ha detto:

    E continuerà a salire Dott.Tosatti !
    La piccola pietra di Davide contro Golia.
    Auguri!