PAPA FRANCESCO, FAMIGLIA CRISTIANA E LA SEMPLICITÀ STUPENTE.

7 Ottobre 2020 Pubblicato da

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, ci permettiamo un sorriso?

Nei giorni scorsi Famiglia Cristiana aveva pubblicato la foto che vedete.

Un amico del blog l’ha vista, e ce l’ha resa migliorata nella didascalia…

Il tutto ad maiorem Francisci  gloriam, naturalmente.




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

 STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Categoria:

29 commenti

  • : ha detto:

    I Papi, come anche le Autorità laiche, quando entrano in macchina vengono preceduti da qualcuno nell’aprire la porta della vettura. Se non lo fanno è evidente che chi dovrebbe farlo riceve l’ordine di non farlo, e piuttosto di chiamare un fotografo per immortalare la scena.

  • DON ETTORE BARBIERI ha detto:

    Mons. Nasalli Rocca nel suo libro “Accanto ai papi”, racconta che durante la guerra, probabilmente per l’impossibilità di fare i lavori necessari, il Palazzo apostolico era magagnato, tanto che in una notte di pioggia è cominciata a colare acqua dal soffitto. Pio XII si è alzato ha preso un secchio per raccogliere l’acqua e ha messo dei giornali per terra per asciugare. quando al mattino il Maestro di camera Mons. Nasalli Rocca se ne è accorto gli ha detto: “Santità, poteva chiamare!”; e Pio XII gli ha risposto: “Era notte fonda, non volevo disturbare”.
    Ovviamente, l’episodio è stato raccontato molti anni dopo la morte del Papa e, soprattutto, non c’era nessun fotografo ad immortalare la scena.

  • silvio Esposito ha detto:

    Bergoglio 80 enne non viaggia più (tranne per Assisi blindata) per paura del Covid. Un cardinale, Zen, 90 enne senza paura del Covid arriva fino a Roma per parlare con Bergoglio e non viene ricevuto, vi pare umiltà questa? Per me è mancanza di rispetto, orgoglio, superbia e inciviltà sociale e cristiana. Ad Assisi poi ci è andato solo per pubblicizzare la sua insipiente enciclica.

  • renato brandolese ha detto:

    Sì per l ‘ appunto si apre la porta ( dell’ inferno ) da solo, da sola schiaffeggia una troppo invadente pellegrina, da solo mette con malcelata ostentazione una croce di ferro sul pett, da solo usa scarpncelli anche d’ estate,, da solo si ritrova con poschi intimi all’ angelus in piazza san pietro, , da solo dice che ” gesù fa un pò lo scemo”, da solo non sa capire che razza provocatore sia il cardinal scalfari, da solo stima la bonino e cita fazio, da solo non sa niente di teologia dogmatica, da solo dà unpririgimoso fastidio da solo abbia vergogna di sè e si dimetta prima del neufragio prossimo della barca di pietro.Che mwfistofelico soggetto d’ oòtremare

  • Enrico66 ha detto:

    Un’aggiunta alla frase finale ” Lui, in prima persona, quando legge le sue encicliche si addormenta”: e quando si sveglia si chiede “ma chi avrà scritto sta roba, non si capisce niente”.
    Seriamente, quella messa in atto da. Famiglia cristiana. Si può solo definire culto della personalità.
    Aspettiamo quindi un futuro Nikita kruschev che la denunci.

    • Zuzzurellone ha detto:

      Non c’è bisogno di aspettare, il nostro Nikita c’è già, ed è monsignor Viganò.

  • Paoletta ha detto:

    Ah, quella inconfondibile semplicita’ da 20 milioni di sterline sul conto privato!

  • Angelo Simoni ha detto:

    Si può essere e rimanere buoni cristiani, senza disprezzare e odiare Papa Francesco, anzi dirò di più: si può essere buoni cristiani addirittura rispettandolo e amandolo.

  • Nicola Buono ha detto:

    I laudatores non sono ovviamente solo su Famiglia Cristiana , ma impazzano ovunque e sono di due categorie : 1) quelli che vogliono mantenere la ” cadrega” o il posto di lavoro 2) quelli che fino a ieri sputavano su Benedetto XVI e su Giovanni Paolo II . Prendendola sul ridere questi Laudatores mi ricordano molto i Laudatores fascisti del duce che venivano sbeffeggiati da Giorgio Bracardi quando faceva il fascistone Catenacci in Alto Gradimento.

  • Enrico Nippo ha detto:

    Però, il fatto che “se piove si bagna, sotto il sole suda, quando ha sete beve” è apprezzabile dal punto di vista dello zen. Infatti il Buddha dice:

    “Vuoi trovare la verità? Mangia quando hai fame, bevi quando hai sete, dormi quando hai sonno, sii presente a te stesso, sii semplice e sii sveglio”.

    Non è detto che Bergoglio, per quanto criticabilissimo, non pratichi una qualche virtù, come per esempio la semplicità del comportamento.

    Può darsi che prendere al volo ogni occasione per denigrare qualcuno non sia né saggio né giusto.

    • Marco Tosatti ha detto:

      Non si denigra, Enrico, si ride della stoltezza della lode sperticata…Mi stupisco che non abbia afferrato il senso. E comunque, non pochi personaggi storici discutibili erano personalmente virtuosissimi. Robespierre, per dirne uno.

      • Enrico Nippo ha detto:

        Prendo atto e ringrazio.

        Gli è che, come esercizio per non montare in superbia, cerco di tanto in tanto di vedere il positivo, fosse pure una sottilissima traccia, che c’è nel prossimo. Neanche a dirlo ci riesco poco, ma ciò non mi spinge a rinunciare all’esercizio, anzi.

        Sono convinto che nessun essere umano, a meno che non sia un accolito di Satana, sia totalmente cattivo. Infatti, la cattiveria totale impedisce, direi matematicamente, qualsiasi possibilità di riscatto.

        E poi non per nulla c’è il Purgatorio. Altrimenti ci sarebbero solo l’Inferno e il Paradiso.

        • Marco Tosatti ha detto:

          Enrico caro, il problema non sono i cattivi, sono i cretini. E più sono benintenzionati, peggio è.

      • Gian Piero ha detto:

        Hitler per farne un altro: gentilissimo con i cani , con le donne, coi bambini , vegetariano . La macchina della propaganda fu inventata non hiamolo da Goebbels. Far vedere il Fuhrer abbracciare bambini e dipingerlo come animalistace vegetariano
        Ovviamente Famiglia Cristiana ( come Goebbels) non fa vedere il Laeder quando si 8ncavola, quando strapazza i collaboratori, quando e con che faccia caccia via i cardinali.
        La macchina della propaganda deve sempre far vedere l’ Amato Laeder in immagini positive.

      • Adriana 1 ha detto:

        Saint Just -l’Angelo della Rivoluzione- per dirne un altro .
        La cosa stupefacente è che non uno di questi atti semplici
        e…umili non venga publicizzato con accompagnatoria di peana : la minzione nel cesso chimico , per esempio .
        ( Cesso , parola dalla nobile origine latina che significa “ritirata” , qui era servita per una ” avanzata ” nello stile trash -cristiano- pop condita da inni e canti della folla acclamante ) .

    • Don Pietro Paolo ha detto:

      Enrico Nippo,
      Ohh… Questa sì che è saggezza

    • Giovanni ha detto:

      Come dice Tosatti, non è il Papa che viene criticato, ma la piaggeria invereconda di Famiglia (ex) Cristiana.

  • M.G. ha detto:

    È mille volte preferibile un papa che si faccia aprire e chiudere la portiera dell’auto da un autista, piuttosto che un (ex) Vicario di Cristo che ogni giorno chiuda la porta in faccia a Nostro Signore per spalancarla ai Suoi molteplici nemici.
    Non sentiamo alcun bisogno di gesti di ‘semplicità’ in favor di telecamera, ma di un vero Papa, che ‘semplicemente’ abbia a cuore sopra ogni cosa – come suo preciso dovere – la gloria dell’UNICO VERO DIO e la salvezza delle anime.

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Foto notizie per fissare un’ immagine che sfuma nella padronanza di fatti non meglio conosciuti. Per dirla con Anna Politkovskaja: per scrivere quello che un giornalista vede, che poi sarebbe l’unico suo dovere. E questa ne è prova lampante.
    Ma sì! Un sorriso aiuta ad attraversare questa “valle di lacrime”.

  • d'Assisi ha detto:

    certo che un giornalista di Famiglia cristiana che scrive ste cose e si chiama SANFRANCESCO , è il colmo….

  • Adriana 1 ha detto:

    Si chiama : ” Libido servitii ” . ( Tacito ) . E’ la pandemia tipica dei famigli di questa Famiglia .

    • Don Pietro Paolo ha detto:

      Lungi da me dal disdicevole servilismo e senza paura di essere. tacciato per protestante perché cito la Bibbia:
      “Allora Gesù, chiamatili a sé, disse loro: «Voi sapete che coloro che sono ritenuti capi delle nazioni le dominano, e i loro grandi esercitano su di esse il potere. Fra voi però non è così; ma chi vuol essere grande tra voi si farà vostro servitore, e chi vuol essere il primo tra voi sarà il servo di tutti. Il Figlio dell’uomo infatti non è venuto per essere servito, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti”.(Mt 10, 42-45)

      • Sherden ha detto:

        Dopodiché a quella donna che, rotto il vaso di alabastro, usava l’olio profumato per ungergli il capo, disse: “lascia, faccio da me, e la prossima volta vendilo e dai i soldi ai poveri”.

        Don Pietro Paolo, ma è possibile che vogliate sminuire anche le idiozie dei servi sciocchi? Altrimenti a che pro questo intervento?
        E fatevi una risata, ogni tanto.

      • maria ha detto:

        Gesù aiutava gli umili, ma quanti consacrati di oggi lo fanno ( a fatti non a parole) ?

  • wisteria ha detto:

    Se questo non è culto della personalità…