PEZZO GROSSO SUL COVID, IL PAPA E IL VACCINO VATICANO…

10 Settembre 2020 Pubblicato da 38 Commenti

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, vi ricordate che ieri mattina – in tempi non sospetti – esortavamo il Pontefice regnante a parlare di vaccini e di Covid, 19, chiaramente? Bene, l’ha fatto, ma ahimè in maniera ben diversa…Pezzo Grosso ha visto, è venuto, e ha commentato. Buona lettura.

§§§

 

Caro Tosatti, mi ha molto incuriosito il Twitter qui sopra riportato della Maria Giovanna Maglie, che condivido. Questo pontificato ha già alcune volte stabilito che il virus Covid 19 è dovuto a quell’essere predatore ed avido che è l’uomo.

Come sempre senza mai spiegare perché, ma ci siamo abituati a sentire inventare i responsabili degli effetti senza spiegare le cause degli stessi..

Essendo però questo Twitter riferito al discorso del papa alla udienza generale di oggi (ieri per chi legge, n.d.r.), son andato a leggermela.

In questa allocuzione del Papa c’è una curiosa esaltazione del concetto di “Bene Comune” definibile bergoglianamente quale “amore sociale “. Dice Bergoglio che: -“dobbiamo cercare il bene comune per uscire migliori dalla pandemia di coronavirus..”, poi dice: “ il coronavirus ci mostra che il vero bene per ciascuno è il bene comune..” e prosegue dicendo “il bene comune è la roccia su cui costruire la casa..”; o ancora “ il mondo si guarisce con il bene comune”.

Insomma il “bene comune” che dovremmo realizzare è l’antidoto per la salute (per il Covid 19) oltreché per tutto il resto ( povertà, diseguaglianze. ecc.)?.

Mi son chiesto pensando al Twitter della Maglie: ma noi che siamo luridi generatori di virus, come potremmo fare il bene comune, se prima non ci convertiamo?

E chi dovrebbe convertirci prima?

Invece di proporci pertanto di fare gli esercizi spirituali di Sant’Ignazio di Loyola, l’estensore del discorso attribuito al Santo Padre, ci viene a proporre un “coronavirus salvifico” che cura i danni da se stesso provocati, producendo bene comune, che è amore sociale.

Cosa sia mai questo amore sociale che prescinde dall’amore di Dio, non lo capisco.

Ma caro Tosatti, per un cattolico il bene da mettere in comune era un tempo la Buona Novella, la fede nella Rivelazione, ed altro.

Un tempo l’azione per realizzarlo era l’apostolato per la conversione, era l’ evangelizzazione ecc.

Oggi cosa è?

Mistero e sospetto.

Non è che a Roma si stia preparando un vaccino anti-Covid 19 che verrà registrato con il nome di “BeneComune”?

Ma il sospetto non si ferma affatto. Per Lui il bene comune quale antidoto al Covid si genera grazie alla paura di morire, di impoverirsi, grazie a sentirsi vincolati nella libertà personale?

Ma vuoi vedere che per amore dei cattolici è stato Lui a inventare prima il virus, poi l’antidoto “bene comune”, cioè amore sociale, per soluzionarlo?

Anche in questa occasione, come in tantissime altre, si confonde bene con male, e poverino, sta confondendo bene comune con male comune, e nel suo infinito amore sociale propone gioiosamente il “mal comune mezzo gaudio”.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , ,

Categoria:

38 commenti

  • Non Metuens Verbum ha detto:

    Qualcuno spieghi che Bene Comune non significa spartirsi il bottino, ma significa il Bene conforme alla Ragione illuminata dalla Rivelazione divina.
    Comune, non vuol dire ordinario e qualunque e dozzinale, vuol dire partecipe della verità.

  • Dino Brighenti ha detto:

    Dott.Tosatti La prego di farlo, Dino Brighenti, grazie.

  • OrsolinaGregotti ha detto:

    scusi Tosatti, la prego di cancellare e censurare questo DINO BRIGHENTI , villano ,e pure stupido

  • whynot ha detto:

    il virus Covid sarà vinto grazie a Trump. Il virus Bergoglio sarà vinto grazie a Viganò . E vivremo tutti felici e contenti…

  • Paoletta ha detto:

    Prossimo discorso di Bergy:
    “mettete la maglietta della salute, la notte copritevi che fa freddo, adesso inizia l’autunno, attenti ai colpi d’aria”.

    Si puo’ dire quel che si vuole sull’ordine dei Gesuiti, ma almeno una volta erano persone di cultura. Quest’uomo invece e’ di una banalita’ sconcertante. Forse per il loro scellerato progetto potevano scegliere qualcuno piu’ credibile.

    • Ezechiele ha detto:

      Se dicesse cose banali non ci sarebbero tanti blogger e relativi pezzi grossi che si sperticano per contraddirlo quotidianamente. Papà Francesco sembra dire cose banali ma in realtà veicola messaggi potenti che fanno ribollire i succhi gastrici a non pochi.

      • Marco Tosatti ha detto:

        Ma ne è sicuro, proprio sicuro sicuro? Ma dai….

      • Geremia ha detto:

        sa Ezechielino, il profeta Ezechiele era famoso perche faceva profezie complesse ed era in grado di vedere i fatti che si verificavano a Gerusalemme, pur essendone distante quasi 2.000 km. Differentemente da lui, lei non vede al di là del suo naso,mi sa.

      • WhyNot ha detto:

        scusi Ezechiele , ci può fare alcuni esempi di messaggi potenti di Bergoglio ? Basta che lei scriva una lista dei tre più significativi . Grazie . Così capiamo anche le sue facoltà profetiche .

        • giorgia ha detto:

          Ezechiele li aveva sulla punta della lingua , ma ha avuto una amnesia …porello . Whynot , non facccia domande imbarazzanti a Ezechiele ,la prego

      • Giona ha detto:

        ha proprio ragione Ezexhiele . Il messaggio più potente di Bergoglio ,che fa venire il voltastomaco ai cattolici è : ” Dio forse esiste , ma Cristo non era suo figlio , pertanto dobbiamo riscrivere la Bibbia e i Vangeli. Mentre la terra è la realtà che dobbiamo venerare. amen” .
        non mi dica che non lo ha inteso, caro mago Odelma-Ezechiele .

      • Sherden ha detto:

        Non proprio i succhi gastrici, direi un po’ più in basso quando per la biochimica il tutto si trasforma.

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    La catechesi di Francesco per l’udienza generale di ieri (dal titolo altisonante “Guarire il mondo”) è talmente impregnata di materialismo e di antropocentrismo da far totalmente scomparire l’idea che la vita umana abbia un fine ultimo ultraterreno.
    In soldoni il discorso del Papa si risolve nel seguente moto perpetuo:
    l’uomo respira, beve, mangia, si cura per vivere e vive per curarsi, mangiare, bere, respirare.
    Nemmeno Qoelet arrivò a tanto.
    Anzi dopo aver ripetuto (12,8) -Vanità delle vanita, dice Qoelet, tutto è vanità- conclude coì il suo discorso (12, 13-14):
    [13] Conclusione del discorso, dopo che si è ascoltato ogni cosa: Temi Dio e osserva i suoi comandamenti, perché questo per l’uomo è tutto.
    [14] Infatti, Dio citerà in giudizio ogni azione, tutto ciò che è occulto, bene o male.

    • Carlo ha detto:

      Non ho ben compreso. Se uno parla dei problemi economici e sociali indotti dal Covid dovrebbe discutere del regno dei cieli? Cioè: alle migliaia di papà e mamme che, quando sarà tolto il blocco dei licenziamenti, rimarranno a spasso bisognerebbe raccontare la visione beatifica?

      • stilumcuriale emerito ha detto:

        Il Papa non è “uno”, è il Papa e l’udienza generale in Vaticano non è una chiacchierata da salotto. E poi il tema non erano i problemi economici e sociali indotti dal Covid, ma la risposta cristiana da dare al Covid. Quindi una parola di conforto a chi ha sofferto e soffre per il covid non può prescindere da una visione che comprenda e sottolinei l’aspetto sovrannaturale della nostra esistenza.

      • giona . ha detto:

        secondo lei Conte, DiMaio, Gualtieri o Zingaretti , dovrebbero preoccuparsi della crisi di fede e di valori cattolici e dare suggerimeni post Covid ?
        Comunque , prima di dare suggerimenti bisogna almeno aver capito di che si parla . Cosa che Bergoglio fe finta di non sapere

      • carla ha detto:

        Non ho ben capito , sul trono di Pietro c’è un sindacalista ?

      • GianCarlo L. ha detto:

        si , il Papa dovrebbe proprio parlare di visione beatifica. Del resto dovrebbero parlare altri .
        Poi , sa , magari qualcuno è convinto che il Cavid lo abbiano inventato i cinesi , gli americani, i vattallapeschiani . Io invece son convinto che lo abbiano inventato in Vaticano e trasmesso in Cina attraverso il vescovi cinesi in visita a Roma. Il perchè è easy to understand . Avendolo inventato in Vatican City , solo Bergoglio ha già il vaccino e quando lo tirerà fuori , sarà fatto santo subito. Vedrà , vedrà…

      • Raffaella ha detto:

        Carlo, il Papa non è lì per parlare di problemi economici e sociali
        È lì per confermare i fratelli nella fede e dare significato ad ogni nostro istante soprattutto nelle difficoltà.
        Il problema è che il suo sguardo non sembra andare oltre l’orizzonte terreno.

  • Dino Brighenti ha detto:

    finché si lascia il demonio coi suoi demonietti sul trono di Pietro a cosa servono i messaggi perdiamo solo tempo, buttarlo fuori e alla svelta, certo prima con le preghiere e poi a calcinculo, forse sarò un po’ brutale, ditemi se ci possono essere altre soluzioni

  • Fabio ha detto:

    Inutile stupirsi delle esternazioni del pachapapa. L’hanno messo lì per realizzare la ‘primavera vaticana’
    e lo sta facendo creando danni immani……
    Preghiamo perché il buon Dio , non un dio generico ma l’unico vero Dio, Padre Figlio e Spirito Santo, lo illumini, gli doni la Fede e sorregga la Chiesa dal suo tentativo di distruggerla

    • Dino Brighenti ha detto:

      ris.ta a Fabio:cosa vuoi che lo illumini gli dia la fede, bergoglio è satana dimentichi le offese a Nostra Madre è stragiudicato basta, l’unica cosa da fare è cacciarlo coi suoi sostenitori e liberare la Chiesa.

  • Boanerghes ha detto:

    Per chi ha orecchie per intendere e vuole intendere, dovrebbe ormai essere noto il fatto che il virus Sars-Covid è stato creato in laboratorio con inserimento Hiv che hanno reso il virus Sars estremamente contagioso, e portatore di notevole mortalità e complicazioni polmonari.
    Quindi il responsabile primario è la Cina, e non il pangolino o il pipistrello. Tutti i virus provenienti dal mondo animale come l’aviaria, la suina etc, hanno fatto pochi danni e morti.
    Anche la OMS ha le sue grandi responsabilità, perché molto politicizzata e poco sanitaria.
    E tra l’altro, avendo la Cina la mappatura del virus originaria, solo la Cina può creare un vaccino efficace generale, mentre gli altri non lo sono.
    Quando tanti anni addietro ho vissuto la mia conversione, tutto ciò che non mi portava a Dio, non mi parlava di Dio, non era religioso e cristiano, non mi intetessava.
    Ovviamente si può parlare di bene comune, ma questo dovrebbe essere prerogativa dello stato e dei suoi operatori.
    Per un cristiano, si deve parlare di Dio, Padre Figlio e Santo Spirito, e di tutto ciò che riguarda la divina rivelazione, iniziando dai sacramenti, dalla liturgia, vita dei santi, preghiera e la centralità della S. Messa.
    Tutto ciò porta al bene comune.
    Parlare solo del bene comune, non mi interessa.
    Seguendo il modo di pensare del card. Biffi, si potrebbe dire che il cosiddetto nuovo valore dell’ecologia e della tutela del creato, o di santa madre terra come è stata chiamata durante la messa da un sacerdote a Ferrara (perché santa?),
    si tratta di un valore dell’anticristo.
    Il bene comune è frutto della fatica e del sacrificio di coloro che amano il Signore e lo seguono.

    • Ezechiele ha detto:

      “Ovviamente si può parlare di bene comune, ma questo dovrebbe essere prerogativa dello stato e dei suoi operatori.
      Per un cristiano, si deve parlare di Dio, Padre Figlio e Santo Spirito, e di tutto ciò che riguarda la divina rivelazione, iniziando dai sacramenti, dalla liturgia, vita dei santi, preghiera e la centralità della S. Messa”.

      Boanerghes lei ha una visione un po’ scorretta. Vale il principio di sussidiarietà in ambito cattolico, il che significa che lo stato fa solo ciò che non possono fare gli individui, le famiglie e tutte le società intermedie. È sbagliato dire che del bene comune se ne occupa lo stato tour court. Un cristiano non deve solo parlare di realtà ultraterrene ma anche agire in prima persona nella realtà secolare.

  • Un lecteur ami ha detto:

    Be careful not to throw the baby out with the wash water
    cf
    https://www.radioromalibera.org/il-bene-comune-della-societa-nellora-del-coronavirus/

    • Susanna ha detto:

      e chi è il bambino ? il bene comune di Bergoglio ?
      senti , cerca di parlare come magni e di pensare prima di mangiare se per caso sta mangiando qualcosa di commestibile per te .

  • Gian Piero ha detto:

    Sulla prima pagina del Foglio di oggi titolo:”Questo papa e’
    e’tutto moralismo , ideologismo e pauperismo. E ora se la prende pure con la ricerca sui vaccini. Che peccato ” .Articolo di Giuliano Ferrara.
    Gia’. Che peccato noi lo diciamo da tempo.Di fronte a un momento come questo ci dobbiamo sorbire insulse omelie sul “chiacchiericcio” , endorsement al patron dello slow food Carlo Petrini, e attacchi socialisteggianti al “mercato” da bar del dopolavoro, da chi dovrebbe rappresentare il dolce Cristo in terra. Che peccato .

  • Raffaella ha detto:

    Mettiamo da parte le solite scemenze sociali per un attimo;
    se ci tiene tanto al vaccino dovrebbe essere il primo dei volontari a testarlo.
    Chissà mai che un effetto avverso….

  • Adriana 1 ha detto:

    Visto quanto…parrebbe proprio che da qualche tempo Bergoglio abbia assunto uno spin doctor molto ideologizzato :
    Casalino , per esempio .

  • Maria Michela Petti ha detto:

    Ci si è dimenticati dell’ “indifferenza”, catalogata fin dall’inizio di questa emergenza pandemica quale virus più grave dello stesso coronavirus, inserito ad avallo – grazie al sigillo papale- delle esternazioni di politici italiani alla ricerca di legittimazione per le proprie tesi e decisioni?
    E l’elenco dei virus, alla base del contagio sociale globale, si è allungato – domenica scorsa, all’ Angelus – con l’ingresso a pieno titolo del “chiacchiericcio”, “più brutto di questa peste”.
    Senza voler affatto giustificare “l’estensore del discorso” che avrebbe “sussurrato” al papa la proposta “coronavirus salvifico”: o il pontefice si trova a leggere in pubblico e in privato (come gli capita troppo spesso!) discorsi e dossier “insidiosi” senza averli almeno degnati di una previa lettura, o – avendone conoscenza – li legge senza averne preteso qualche correzione perché li trova in sintonia col suo pensiero, anzi li riconosce come sua fedele interpretazione. Tertium non datur!

Lascia un commento