SUPREMATISMO BIANCO. DOVE È NATO? MA È (QUASI) SVANITO.

3 Luglio 2020 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Carissimi amici e nemici di Stilum Curiae, Agostino Nobile ci ha inviato una riflessione sulla realtà storica di quello che viene chiamato “suprematismo bianco”, e che in realtà è una forma di razzismo propedeutica alle teorie della razza che abbiamo visto nel nazismo. Ma le sue radici sono altrove…

§§§

  I suprematisti bianchi storicamente sono massoni e anticristiani 

 

Per rendere più chiaro l’aspetto storico relativo al suprematismo bianco – che oggi non esiste, se non piccoli gruppi di invasati – all’articolo precedente voglio aggiungere altre informazioni, avvalendomi di alcuni brevi estratti tratti dal mio Anticristo Superstar, libro pubblicato nel luglio 2014. 

Lo schiavismo esiste da sempre in tutte le culture e fazioni politiche, quindi non si tratta di fare le pulci alla sinistra o alla destra, ma chiarire che in occidente, gira e rigira, negli ultimi due secoli l’unica religione sottoposta agli attacchi dell’ateismo classista e razzista, è stato il cristianesimo. E, come vedremo, ci sono motivi ben precisi.  

Come nella massonica Rivoluzione francese, sotto il comunismo reale sono stati uccisi migliaia di religiosi e abbattute gran parte delle chiese. 

Nel libello intitolato L’Anticristo, Friedrich Nietzsche scrive: «Il veleno della dottrina “uguali diritti per tutti”, il cristianesimo lo ha seminato nel modo più radicale. Il cristianesimo è un’insurrezione di tutto ciò che striscia sulla terra contro ciò che sta in alto: il Vangelo dei “bassi” rende bassi».

«Il cristianesimo ci ha carpito con frode la messe della civiltà antica; più tardi ci ha di nuovo defraudato la messe della civiltà dell’Islam. Il meraviglioso mondo della civiltà moresca di Spagna (un falso diffuso dalle scuole e dai media), a noi in fondo più affine, più eloquente al senso del gusto.»    

Lo scrittore portoghese Fernando Pessoa (1888 – 1935) agnostico, simpatizzante della massoneria, scrive: «La schiavitù è logica e legittima, uno Zulu o Landim non rappresenta nulla di utile in questo mondo. […] Schiavizzare loro è logico. Il degenerato concetto egualitario col quale il cristianesimo ha avvelenato i nostri concetti sociali, ha danneggiato, tuttavia, questo atteggiamento logico». (José Paulo Cavalcanti Filho – Fernando Pessoa, uma quase-autobiografia –  Porto Editora, 2012). 

Anti-cattolici:

Nel 1909 i coniugi Whetham pubblicano il libro The Family and the Nation, dove stabilirono che gli europei si dividevano in tre categorie, i nordici, tra i quali gli inglesi, gli alpini, tipo gli svizzeri, e i mediterranei. I nordici, secondo i Whetham, avevano una supremazia riconosciuta. Secondo loro la cosa più preoccupante in Inghilterra era l’immigrazione delle razze mediterranee che abitavano le parti più povere delle città, e la cui tendenza conigliesca alla riproduzione costituiva un serio problema per la nazione e per tutta l’Europa.

Nel 1916, il genetista americano Madison Grant, seguendo la teoria dei Whetham, pubblica il libro di successo The Passing of the Great Race, in cui riafferma l’esistenza di tre differenti razze europee. « I Nordici, dominatori, avventurieri, aristocratici, individualisti, fiduciosi in sé stessi e, come risultato, protestanti. Gli Alpini, sottomessi all’autorità politica e religiosa e, infine, i Mediterranei, i perfetti schiavi.» 

Contro i deboli e gli emarginati:

Theodore Roosevelt Jr. ventiseiesimo presidente degli Stati Uniti dal1901 to 1909, sostiene che le donne in buona salute fisica e mentale che scelgono di non avere figli devono essere considerate come «criminali della razza». Mentre «non è di alcun vantaggio consentire una simile perpetuazione di cittadini di razza sbagliata. Il grande problema della civiltà» dice Roosevelt «è riuscire ad ottenere, nella popolazione, l’aumento degli elementi di valore rispetto a quelli di poco valore o che risultano addirittura nocivi». Gli Stati Uniti d’America, grazie ai democratici e massoni come Roosevelt, sono il primo paese che approva delle leggi eugenetiche, seguito dai paesi democratici protestanti del nord Europa. 

Nella Germania prussiana lo psichiatra Alfred Hoche, e il giurista Karl Binding nel 1920 pubblicarono il libro dal titolo “L’autorizzazione all’eliminazione delle vite non più degne di essere vissute”.» 

Nel XIX secolo, negli anni in cui i neri erano considerati dalla scienza più animali che esseri umani, troviamo personaggi accreditati come lo psichiatra, criminologo e giurista italiano Cesare Lombroso (1835-1909). Esponente del positivismo scientifico, nel 1907 fu presidente della neonata Croce Verde di emanazione massonica. Il professor Lombroso sosteneva che il comportamento criminale è insito nelle caratteristiche anatomiche, nella fisiognomica. Secondo questa tesi, influenzata dal darwinismo sociale, la fisiognomica è la chiave che apre le porte della psiche umana. Dunque chi ha la faccia da delinquente deve essere isolato e curato, perché tendente a commettere atti criminosi. Tutti, o quasi, i personaggi anticattolici condividevano le teorie di Lombroso.

Come abbiamo visto, i progressisti molti anni prima dell’avvento al potere di Hitler, attraverso disquisizioni a dir poco risibili, avevano creato la “scienza” che provava matematicamente la superiorità dei bianchi protestanti su tutti gli altri. Più tardi, forse per non restare troppo isolati, hanno nobilitato l’intera razza caucasica.

 Albert Pike, che fece parte del Ku Klux Klan, nel suo libro, Morals and Dogma, ritenuto la bibbia della Massoneria di Rito Scozzese, scrive: «Quando Luigi XVI fu giustiziato, la metà del lavoro era fatta; e, quindi, da allora, l’Armata del Tempio doveva indirizzare tutti i suoi sforzi contro il Papato.» 

Nonostante il passato decisamente deplorevole, le lobbies massoniche e le sinistre mondialiste oggi sovvenzionano e promuovono gli BLM, Antifa, LGBT e tutte quelle Ong legate all’ONU che stanno facendo carta straccia dell’etica cristiana.

I massoni e i progressisti, che controllano scuole e media, confezionano la storia come polpette avvelenate. Grazie alla loro perfidia, sostenuta dai bergogliani, l’Europa e l’America stanno diventando terra di conquista. 

Oltre ai seminatori di veleno come gli Antifa e BLM, impongono l’immigrazione illegale, l’omosessimo a partire dagli asili e leggi paradossali che stanno togliendo l’anima cristiana dell’occidente. Come ho detto, tutte le culture del mondo si sono macchiate di schiavismo e di crimini razzisti, ma solo in occidente insegnano e diffondono l’odio per la propria storia e per la religione che ne ha plasmato la cultura.

Gli onusiani, convinti che attraverso i media addormenteranno la reazione del popolo, si sentono onnipotenti. Ma sbagliano, perché, al contrario delle altre culture, gli occidentali posseggono quel profondo senso di giustizia e di libertà infuso dal cristianesimo. 

Se l’inganno che sta portando l’occidente al collasso non sarà in qualche modo fermato, i tycoon, massoni, politici, professori, intellettuali e giornalisti responsabili di questo inaudito annichilimento socio-economico e culturale, dovranno vedersela con qualche milione di bianchi, neri e asiatici occidentali, credenti, atei e agnostici inferociti che li scoveranno in tutti gli angoli della terra. La storia e le guerre civili lo insegnano. 

Agostino Nobile

 

§§§

 

Theodore Roosevelt




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

(su TELEGRAM c’è anche un gruppo Stilum Curiae…)

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina

 

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , , ,

Categoria:

21 commenti

  • wisteria ha detto:

    Re: Pasquale e Alessandro 2
    Che i confederati padroni di schiavi, razzisti ecc. fossero tutti protestanti, e magari pure massoni, mi pare difficile da credere.

  • stefano raimondo ha detto:

    Tutto quello che noi oggi definiamo immorale, in qualche luogo e in qualche epoca è stato considerato morale. Che cosa ci garantisce che non cambi di nuovo nome?

    Frammenti postumi – Friedrich Nietzsche

  • wisteria ha detto:

    Chiunque abbia fondato il KKK aveva certamente le sue buone ragioni.
    Quando fu abolita la schiavitù le donne bianche negli stati del Sud, ex- confederati, erano esposte a gravi rischi. I nordisti vincitori non le difendevano di ccetto.
    Auguriamoci di non doverci trovare nella stessa situazione a breve.
    Quanto alle teorie sulle razze, archiviamole perché “le razze non esistono”.
    Continuiamo però a resistere al meticciamento forzato, altrimenti qualche padre o marito dovrà indossare il cappuccio bianco e uscire di notte a farsi giustizia…

    • pasquale ha detto:

      Guarda che il KKK brutto brutto brutto è stato fondato nel 900. Quello dell’800 è durato poco e non erano trucidi come quelli dopo. Cioè, un po’ sì, ma non a quel livello e non mi pare si incappucciassero.

      • wisteria ha detto:

        Brutti o belli, col calluccio o senza evitiamo di metterci nelle condizioni di doverci difendere.
        Del resto, forse è già tardi…dal momento che si spacca il capello in quattro invece di calire.capire

        • wisteria ha detto:

          Re: wisteria
          Cappuccio e capire. Chiedi scusa per i refusi.

          Chiarisco ancora: anche se la matrice ideologica dei suprematisti bianchi è protestsnte massonica, che ne concludiamo?
          Che noi cattolici non abbiamo il diritto di difenderci?
          Che siccome siamo buoni accettiamo il meticciamento?
          Certo che no.

  • agostino nobile ha detto:

    Gentile Ambrogio, come vede ho già rettificato. Non capita tutti i giorni di avere un presidente degli Usa con lo stesso cognome…

  • Valentina ha detto:

    Ma questi deficienti nordici, hanno capito che se non fosse stato per l’Impero Romano sarebbero ancora appesi agli alberi come dei baluba, e certuni pitturati di blu?! Altro che aristocratici!!!
    E come dicevo già in un altro commento, grazie alla vastità dell’Impero Romano il Cristianesimo si è difuso in Occidente, quel Occidente Cristiano che ci permette di vivere da persone libere.
    E comunque uno che di secondo nome fa Delano la dice tutta da dove gli arrivavano le “idee”…

    • Alberto ha detto:

      Guarda che quel Roosevelt non era Delano, ma Theodor. Nobile ha sbagliato a parlare di partito democratico, perché Theodor era Repubblicano 🙂

    • agostino nobile ha detto:

      Gentile Valentina, mi scuso per il lapsus, infatti ho provveduto a rettificare F. Delano Roosevelt, con il presidente Theodore Roosevelt.

      • Valentina ha detto:

        Ci mancherebbe, sono stata affrettata io! Tuttavia, uno repubblicano, l’altro democratico: entrambi fior fior di massoni.

  • pasquale ha detto:

    Buongiorno, dottor Nobile.
    Vorrei farle solo un’osservazione. Pike era un massone, ma il suo ruolo nella fondazione del KKK è una teoria al momento non dimostrata. Tuttavia si ritiene comunemente che lo fosse.
    Lei mette in relazione personaggi come questo con gli attuali movimenti che stanno mettendo a ferro e fuoco gli Stati Uniti: sappia però che la statua di Pike è stata recentemente imbrattata e bruciata proprio dal Black Lives Matter e può leggere la reazione di Trump sul suo profilo twitter:

    https://twitter.com/realDonaldTrump/status/1274182502421315584?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1274182502421315584%7Ctwgr%5E&ref_url=https%3A%2F%2Fnews.sky.com%2Fstory%2Ftrump-angry-at-police-leniency-as-statue-of-albert-pike-who-had-alleged-links-to-kkk-is-toppled-and-burned-12010996

    Attenzione, poi, a fare certi collegamenti, perché sappiamo bene tutti quanti per chi hanno votato (e poi tripudiato) i membri del KKK….

    Giusto per informarla.

    • Leo ha detto:

      Che strano non abbiamo le prove che un massone ha fondato il kkk, ma sappiamo con certezza per chi hanno votato quelli del kkk, invidio la sua cultura e intuito. Io, nel mio piccolo, dico che i satanisti hanno votato obamaclinton

      • pasquale ha detto:

        Veramente è stato il KKK a dire per chi avrebbe votato ed è stato il KKK ad esultare per l’elezione di Trump. Non è cultura, ma semplice lettura dei giornali.
        Il povero Trump però li ha fatti arrabbiare, perché dopo i disordini di Charlottesville e dopo 48 ore dall’omicidio commesso dal suprematista bianco, li ha dovuti sgridare.

        • Agostino Nobile ha detto:

          Signor Pasquale, i problemi nascono quando si seguono i media (in gran parte progressisti). Negli USA vivono 40milioni di neri e Trump non avrebbe potuto vincere le elezioni senza di loro. In realtà gran parte dei neri americani sostengono Trump perché grazie a lui milioni di americani, bianchi e non, hanno trovato quel lavoro che avevano perso sotto i Dem. https://www.youtube.com/watch?v=YrwtyGYb0sg
          I veri razzisti sono Dem, perché, nonostante siano consapevoli del terribile numero degli aborti sui bambini neri, continuano a opporsi a Trump che ha tolto i finanziamenti alle cliniche abortiste.

    • Alessandro2 ha detto:

      Il KKK è stato fondato, mantenuto e poi rifondato da protestanti bianchi di estrazione democratica, questa è storia. Gli schiavisti del sud prima della guerra civile ed i razzisti segregazionisti fino quasi ai giorni nostri, pure bianchi, protestanti e dem. Lincoln, ricordiamolo, era repubblicano.

      • pasquale ha detto:

        Sì è vero: il Partito Democratico però era quello più a DESTRA (e sostenevano le ragioni dei Confederati), mentre i Repubblicani erano la SINISTRA (e nordici abolizionisti, che facevano riferimento a un sistema economico dove il nero serviva come operaio a ore e non come schiavo 24h vita natural durante).
        I Democratici sono diventati la “sinistra” e i Repubblicani la “destra” (acquisendo voti al sud) solo nel 900, più o meno con l’arrivo del secondo Roosevelt (non quello dell’articolo). Negli anni 40 i contatti coi nazisti tedeschi li avevano i repubblicani.
        Poi naturalmente parliamo di destra e sinistra americane, che non c’entrano praticamente nulla con le omologhe categorie europee.
        Comunque l’elettore democratico medio dell’800, oggi voterebbe repubblicano e viceversa.

        A parte ciò, il primo KKK 800esco fu fondato da Democratici e fatto sparire dal Presidente Grant repubblicano.
        Il secondo KKK del 1915 – quello brutto brutto con gli incappucciati – comprese gente sia Democratica che repubblicana.
        I terroristi della Black Legion – sottosetta del KKK dove si vestivano di nero coi cappelli da pirati – proclamavano di odiare sia i repubblicani (perché stavano coi ricchi) sia i democratici (perché stavano coi papisti romani); però la prima cellula scovata dopo un omicidio era stata fondata da Repubblicani, esattamente dal Wolverine Republican Club, ed aveva sponsorizzato l’elezione a governatore di Wilber M. Brucker che era repubblicano.

        La bandiera attuale del KKK credo sia identica alla croce celtica di destrorsa memoria

        Qualche link per conoscere la poco nota, terribile e pittoresca Black Legion:
        https://secure-images.rarenewspapers.com/ebayimgs/7.61.2016/image048.jpg
        https://secure-images.rarenewspapers.com/ebayimgs/7.61.2016/image049.jpg
        https://secure-images.rarenewspapers.com/ebayimgs/7.61.2016/image051.jpg
        https://secure-images.rarenewspapers.com/ebayimgs/7.61.2016/image052.jpg

  • ambrogio ha detto:

    L’AUTORE DELL’ARTICOLO DEVE AVER SBAGLIATO ROOSEVELT.
    LE FRASI RIPORTATE SONO PRESE DA DUE LETTERE (DEL 1903 A NON MI RICORDO CHI E DEL 1913 A DAVENPORT) DAL PRESIDENTE

    “THEODORE ROOSVELT”

    CHE ERA SI’ MASSONE E PURE UN PO’ PROGRESSISTA, MA REPUBBLICANO.

    IL ROOSEVELT DEMOCRATICO ERA FRANKLIN DELANO!!

    AHI AHI AHI, MENO MALE CHE TOSATTI HA MESSO LA FOTO DEL ROOSEVELT GIUSTO!