CINA, DONGLU. MADONNA PROIBITA INTERPELLA IL VATICANO.

12 Maggio 2020 Pubblicato da --

 

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, della Cina si parla molto in questi giorni vuoi per l’epidemia di Covid 19, vuoi per la politica aggressiva di imperialismo che Pechino sviluppa in tutto il mondo, in Africa soprattutto e naturalmente in Asia, ma anche in Europa; e per le questioni doganali con gli Stati Uniti. In tutto questo parlare, giusto e naturale, troppo spesso però si trascura di sottolineare il carattere oppressivo e dittatoriale del regime comunista cinese, che ha certamente assorbito bene la lezione del capitalismo, ma non per questo ha dismesso i vecchi abiti di intolleranza illiberale ideologica. Grazie al sito Bitter Winter, che vi consigliamo di compulsare, se vi interessa il Regno di Mezzo, siamo venuti a conoscenza di questa storia che vi proponiamo.

Dal 1996, ogni mese maggio, il piccolo villaggio di Donglu, nella città di Baoding, nella provincia di Hebei, a poche ore di macchina da Pechino, viene invaso da migliaia di soldati. I militari circondano il villaggio, e lo isolano dal resto del mondo, per impedir e – questa la motivazione ufficiale – che si svolgano “assemblee illegali”.

Penserete subito a qualche riunione di carattere politico, dell’opposizione. Ma invece quello che Pechino teme è ben diverso, in questo caso.

Nel 1900, durante la Ribellione dei Boxer (i Boxer, letteralmente, i “Pugili dell’Armonia e della Giustizia”, una società segreta cinese che guidò la ribellione contro gli occidentali e il cristianesimo, durata dal 1899 al 1901), si dice che nel villaggio sia apparsa la Vergine, la Madre di Cristo, con il nome di Nostra Signora della Cina. Dopo l’apparizione fu costruita una chiesa, che negli anni ’30 fu consacrata come Santuario Nazionale di Nostra Signora della Cina e fu approvata da Papa Pio XI (1857-1939) come luogo di pellegrinaggio. I pellegrinaggi sono stati temporaneamente sospesi dopo la distruzione della chiesa durante la seconda guerra mondiale, ma sono ripresi dopo il completamento della nuova cattedrale nel 1992.

Nel 1995, si dice che Maria sia apparsa di nuovo, questa volta durante le celebrazioni annuali che si svolgono a maggio; un’apparizione che è stata testimoniata da più di 30.000 persone. Il Partito Comunista Cinese (PCC) ha visto questo fenomeno come una minaccia molto seria. Il giorno dopo, la polizia si è adoperata per  chiudere le attività intorno al luogo dell’apparizione e per far tornare i pellegrini sui loro bus. A partire dal 1996, ogni maggio, il governo chiude ogni strada di accesso al villaggio con i soldati per evitare che la gente si raduni. La chiesa dove si erano radunati i cattolici (clandestini) è stata distrutta in quel primo blocco del pellegrinaggio del 1996.

Eppure, nonostante più di 20 anni di persecuzione e la distruzione della loro chiesa, i cattolici clandestini di Donglu sono rimasti fermi nella loro fede. Si dice che il villaggio sia per quasi il 90% cattolico. I giornalisti di Bitter Winter sono arrivati a Donglu per trovare centinaia di fedeli riuniti su una strada di fronte a un altare di fortuna, dove il sacerdote della chiesa sotterranea stava celebrando la messa. Sfidando il freddo pungente, i fedeli si sono inginocchiati in silenzio. La congregazione comprendeva bambini di due anni e anziani di ottanta o novant’anni.

Un anziano cattolico ha detto di aver assistito alla Messa all’aperto per più di 20 anni, senza interruzioni anche in caso di vento, pioggia o neve.

“Dopo che la chiesa fu demolita nel 1996 – ha detto – i membri della chiesa costruirono un semplice luogo di incontro. Ma anche questo è stata abbattuta dal governo. Dopo di che, siamo stati costretti a spostarci di nascosto da un luogo all’altro per celebrare la messa. Lo facciamo da più di 20 anni”.

L’inverno nella Cina settentrionale è particolarmente freddo. La temperatura il giorno dell’arrivo dei reporter di Bitter Winter era meno 7 gradi centigradi (circa 19 gradi Fahrenheit). La maggior parte della folla ha tremato per un’ora, in piedi e in ginocchio. Quando gli è stato chiesto perché non hanno costruito un altro luogo di incontro, uno ha risposto: “Non possiamo costruirlo. Il governo non ce lo permette. Quando sarà mezzo costruito, lo abbatteranno”.

Donglu divenne uno dei più famosi centri di devozione mariana della Cina continentale, attirando ogni anno decine di migliaia di fedeli, nel 1937, dopo che il Papa approvò il villaggio come luogo di pellegrinaggio nazionale. Anche i fedeli cattolici sotterranei del vicino villaggio di Xiezhuang sono stati perseguitati. I fedeli si riuniscono in rifugi di fortuna   ma il governo spesso demolisce anche questi semplici capanni.

I cattolici locali hanno portato i reporter di Bitter Winter in un luogo di incontro semplice e rozzo. I fedeli hanno eretto un capannone in un angolo di un vecchio edificio abbandonato, senza niente che lo circondasse per proteggerlo dal vento e dalla pioggia. Con temperature regolarmente inferiori ai -10 gradi centigradi (circa 14 gradi Fahrenheit), adulti e bambini devono indossare strati di indumenti caldi per assistere alla messa. “Anche il semplice luogo qui è stato abbattuto molte volte”, ha detto un credente impotente. “Se lo ricostruiamo, non passerà molto tempo prima che il governo lo demolisca di nuovo”.

Nonostante un ambiente così duro, questi fedeli della Chiesa clandestina non sono disposti ad obbedire al PCC e ad aderire all’Associazione patriottica cattolica cinese (CPCA). Un sacerdote della CPCA nel villaggio di Donglu ha rivelato che, da quando è stato firmato l’accordo tra il Vaticano e la Cina del 2018, qualsiasi chiesa che non aderisce alla CPCA controllata dallo Stato sarà chiusa – un’interpretazione dell’accordo provvisorio su cui le autorità cinesi continuano a insistere. I sacerdoti e i vescovi che il governo considera disobbedienti rischiano di essere arrestati e incarcerati. Egli ha consigliato ai sacerdoti e ai credenti delle chiese clandestine: “Oggi, in questi tempi caotici, tutti lottano per la sopravvivenza. Che sia in superficie o sottoterra, fintanto che il governo ci permette di adorare Dio, questo è sufficiente”. La Chiesa cattolica sotterranea non è d’accordo con tali osservazioni. Un sacerdote clandestino ci ha detto: “Cosa significa “non credere”? Cosa significa “credere”? Se la gente volesse solamente tirare a campare non ci sarebbero stati così tanti martiri fin dall’antichità”.

È una bella storia di fede e coraggio, vero? Sono racconti come questi che veramente rendono incomprensibile il comportamento della Santa Sede nel firmare un accordo – segreto – con la peggiore dittatura esistente, e soprattutto, nel mantenerlo segreto. Un patto segreto con un governo dispotico dà a quest’ultimo le mani libere per interpretarlo come vuole, senza che ci sia la possibilità di appellarsi all’opinione pubblica internazionale, l’unica forma di pressione possibile per uno Stato privo di mezzi come la Santa Sede. E priva quest’ultima della possibilità di difendere i fedeli a Roma; nel caso tutto da verificare che ci fosse questa volontà da parte dei diplomatici del Vaticano…Per non essere complice di quanto accade contro i cristiani cinesi, la Santa Sede deve rivelare il testo dell’accordo.

§§§

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

18 commenti

  • Avatar Valeria Fusetti ha detto:

    Fatima 9 maggio 2020, Santuario di Nostra Signora. 3.500 tra militari e guardie nazionali circondano la zona del Santuario, per impedire ai pellegrini l’accesso. 12 maggio ai 3.500 di cui sopra si aggiungono uno (o più, non capisco il portoghese e la versione in francese non è chiara) squadroni a cavallo, unità con cani e unità di pronto intervento. Impedito l’accesso anche ai Villaggi dei dintorni, soprattutto al Villaggio natale di Lucia, Francesco e Giacinta. Fonte Medias-Press.info da cui, volendo, c’è il link per l’articolo in Portoghese. Qualcuno, per caso, ci vede una qualche analogia ?

    • Avatar Barbara ha detto:

      Sono 3500 in tutto. L’articolo dice ‘ Fatima sarà un fortino da proteggere, ma non dai vandali, bensì dai pellegrini che sono stati privati delle celebrazioni’.
      Signore liberaci dal peccato e dalla follia degli uomini!!!!

  • Avatar COSIMO DE MATTEIS ha detto:

    Il coraggioso articolo di Bitter Winter rivela, senza possibilità di smentita, la crudeltà del Partito Comunista Cinese (PCC) e quindi dei governanti di quell’infelice Paese. Forse – dico: forse- neppure nella Russia comunista (1917-1989) il regime ateo e crudele era giunto a tali livelli di bestialità e di repressione delle libertà.
    La follia è che siamo nell’epoca in cui migliaia di ricchioni pervertiti vanno in piazza “con orgoglio” (di essere tali) e cosa dicono? Dicono “vogliamo i nostri diritti, vogliamo la libertà”.
    Com’è noto vi è assai differenza fra libertà e libertinaggio (dovrebbero insegnarlo a scuola) e comunque quella bestiale repressione anticristica nei confronti dei cattolici cinesi che vorrebbero solo poter vivere la propria fede in Gesù, celebrare l’Eucaristia, nutrirsi del Corpo e Sangue di Cristo, solo questo, nulla più.
    Infine, vi prego: ricordiamo che io (almeno finora) posso tranquillamente digitare e pubblicare questo commento e, almeno teoricamente, sono libero di farlo senza temere conseguenze. Ricordiamo –ricordiamocelo fra noi!- che un cinese può avere (ed anzi: lo ha per obbligo) il più sofisticato smartphone ma NON PUO’ ASSOLUTAMENTE scrivere liberamente, non può inviare un tweet, due parole, una foto.
    No, nulla.
    Pensateci!
    Non poter inviare un tweet o prenotare/acquistare un biglietto del treno o dell’aereo perché lo Stato in tempo reale ti invia una schermata con tanto di “FORBIDDEN” e ti ricorda che “tu non puoi fare questo viaggio” perché lo Stato te lo proibisce.
    E’ come se a noi, con un pretesto qualsiasi, lo Stato ci dicesse –ed anzi: ci imponesse per legge- “voi da oggi NON POTETE PIU USCIRE di casa” o se volete farlo dovete dirci –anzi: scrivere e sottoscrivere- un foglio in cui ci dite DOVE dovete andare e PERCHE. E pensate se addirittura ci dicessero, dopo tale “dichiarazione”: “no, torni a casa. Non puoi andare.” E magari ci multassero pure. E magari se uno, fra il serio ed il faceto, protesta e viene pure internato alla neuro, perché lo Stato dispone questo.
    Che incubo!
    Preferirei morire

    • Avatar Enrico ha detto:

      Il ferreo modello cinese appare spietato e disumano a noi che viviamo in democrazia. Occorre però ammettere che una dittatura è, a modo suo, un sistema di ordine, mentre nella democrazia, al contrario, ciò che impera è il disordine, la confusione, il conflitto fra pensatori, opinionisti, scienziati, politici e via dicendo. In democrazia il “libero pensiero” presuppone che tutto ciò che esso pensa abbia diritto d’espressione, quindi anche le “migliaia di ricchioni pervertiti” hanno il diritto di esprimere le loro istanze, come pure lo hanno coloro che pensano l’aborto, il divorzio, l’eutanasia, la manipolazione genetica, l’ateismo, l’eresia, lo stravolgimento della famiglia, la sovversione della tradizione sacra etc.
      Ma la “fortuna” di vivere la libertà democratica non finisce qui, perché il “libero pensiero” ha in sé il germe del Pensiero Unico, cioè il pensiero libertario e libertino all’ennesima potenza; il pensiero materialista-spiritualista-anarchico che pensa l’assenza di una morale oggettiva; il pensiero che pensa la religione senza religione; il pensiero che pensa dio senza dio; il pensiero che pensa il dio “interiore” che ognuno si foggia a propria immagine e somiglianza e gli permette ogni tipo di sozzura.
      E così in democrazia è il Pensiero Unico che prende il posto del dittatore in carne e ossa,e i segnali “in progress” di quanto “democraticamente” sia “libero” chi non vi si alinea, non mancano.
      ,

      • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

        Perciò ne uno nell’ altro sistemmi tirannici tutte e due. Bisogna pregare ed aspettare solo per il TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO PERCHE FINIRANO TUTTI QUESTI DISORDINI DEMONIACI.

  • Avatar briciola ha detto:

    Ho qui due opuscoli editi da Bose, in anni lontani.
    Fanno parte di una collezione di TESTI DEI PADRI DELLA CHIESA.
    Entrambi fanno parte della collezione
    TESTI CRISTIANI CINESI ANTICHI.
    Il primo raccoglie testi dell’VIII secolo e ha per titolo
    LA VIA DELLA LUCE.

    Ed ecco un breve saggio dell’inno che chiude l’opuscolo , inno dal titolo

    INNO DI LODE E DI INVOCAZIONE
    ALLE TRE MAESTA’
    DELLA RELIGIONE DELLA LUCE

    i cieli altissimi profondamente ti adorano,
    tutta la terra medita di continuo la tua pace
    e la tua armonia universali,
    l’uomo, nella sua vera natura originaria,
    trova in te sostegno e riposo :
    o Dio, misericordioso Padre delle tre potenze.

    Tutti i buoni ti onorano
    in perfetta armonia di cuore,
    tutti gli illuminati innalzano a te inni e canti di lode,
    tutti coloro che sono nella verità
    a te unanimemente si rivolgono,
    [affinché], ricevendo la tua santa e misericordiosa luce,
    siano salvati e liberati dallo spirito del male.

    Insondabile e inaccessibile nella tua integrità,
    verità ed eternità,
    Padre misericordioso, Figlio luminoso, Spirito puro, Re;
    in mezzo a tutti i governanti della terra
    tu sei Maestro e Sovrano supremo, fra tutti i Venerabili dell’universo
    tu sei Imperatore della Dottrina.

    Dalla tua eterna dimora tu illumini misteriosamente ciò che è infinito,
    con il tuo splendore e la tua maestà
    raggiungi fin nell’intimo ciò che è finito ;
    nessun uomo è stato finora in grado di contemplarti,
    e mai avverrà che un occhio umano
    veda la tua immagine.

  • Avatar Maria Michela Petti ha detto:

    Sono racconti come questo che costituiscono il classico bastone fra le ruote nella tessitura di disegni “misteriosi” che sottendono secondi … e chissà quanti altri… fini. Per cui: la “segretezza” è l’unica garanzia(!!!) per raggiungere il fine che ci si prefigge, in mancanza di obiettivi cristallini.
    Ma: poiché l’Onnipotente “ha [già] disperso i superbi nei pensieri del loro cuore”, continua – e continuerà – la Sua opera, mirabilmente, sostenendo gli umili armati della sola forza della fede.

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Grazie per questa testimonianza!!
    Vorrei avere la metà della fede e della forza di questi fedeli!!

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    Nel testo ufficiale dell’accordo tra Cina e Vaticano, è presente la clausola di un accordo economico pari a 30 denari (cambio corrente in yuan da riverificare annualmente con adeguamento ISTAT) per il riconoscimento della Chiesa patriottica e il tradimento di quella clandestina.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Per straordinaria Provvidenza Divina ho percorso con tanti voli aeri tutta la Cina nello estate di quel 1996. Quel massone e Dio saprà cosa altro, l’argentino sanchez sorondo, venire a dire che nessuno ha realizzato la Dottrina Sociale della Chiesa meglio che i comunisti in Cina, è robba d’ apostata schifoso. Quello è andato di turismo ricevuto dai comunisti alloggiato negl’ alberghi del lusso per i turisti; nemmeno avrà fatto una passeggiata a pochi metri fuori le grande città. La stragrande maggioranza sono come degli schiavi e per solo obbedire la crudele tirania.

    E riguardo quel patto segreto che non si firmò fino Benedetto XVI attivo come unico papa che è, non dimenticare che l’ impostore berORGOGLIO inviò suo amichetto lo schifoso, depravato mccarrick, proprio ad aggiustare quel patto e finalmente segreto lo vuole pure l’ indegno e traditore parolin.

    I ricordi che ho da quel incredibile viaggio in tutta la Cina dopo 24 anni, m’ aiutano a non dimenticare quei nostri fratelli della Chiesa Vera in Cina, che rimane clandestina e solo sono loro i migliori per evidenziare la miopia diavolica di questo Colpo di Stato Vaticano, ideologia diavolica. La migliore fotografia di questa tragedia, anzi video, l’ abbiamo dal 31.12.19 con berORGOGLIO ICEberg colpendo la mano della signora cinesa, la stessa con cui Lei prima si fecce il segno della Croce.

    Non c’ illudiamo, perciocchè questo generale comportamento pure schifoso della stragrande maggioranza dei pseudo cattolici, per non dire in atto apostati, a furia di imposture, mentre quei fratelli per un Santo Sacrificio Eucaristico sono disposti a sacrificarsi come descritto nel racconto. Ma l’ IMMACOLATA VERGINE MADRE ASSUNTA E CORREDENTRICE REGINA DELL’ UNIVERSO non ostante quei militariucci sanguinari comunisti, continua a vederci, guidarci, proteggerci in Cina ed ovunque nel mondo. Ma i tempi di Dio non sono i nostri. Ed è solo cosa di tempo…LA PURIFICAZIONE ED IL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO.

    12 maggio 2020: Santi Nereo, Aquileo e Domitila…Catacombe di Santa Domitila…dove pure si fecce un patto segreto dagl’ ultra marxisti del CV II…e durante la sinagoga della pachaimmonda ad ottobre scorso rinnovato…

    Pure SAN PANCRAZIO, e per lui la DOMENICA IN ALBIS…OGGI SOLENNITÀ DELLA VERA FESTA DELLA VERA MISERICORDIA DIVINA. Non la falsa dell’ impostore berORGOGLIO, che è rhaneriana, boffiana, kasperiana, cioè, diavolica.

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Un mese esatto fa 12 aprile, RESURREZIONE DEL NOSTRO SIGNORE ed il 73 anniversario della prima apparizione a Tre Fontane, Roma, a Bruno Cornacchiola, LA VERGINE DELLA RIVELAZIONE…DELL’ APOCALISSE.

    • Avatar carlone ha detto:

      Mccarrick , andava in Cina gia dai tempi di Benedetto.
      E , caro sig. P.Luis, è probabile che lei sappia per conto di chi e per quale motivo..
      C’è un appezzamento di terreno appena acquistato sul Monte degli Ulivi ……

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Allora non fa che confermare quanto ho detto sopra. Certo che quelli neo…sono il tipo giusto per poter essere accettati dai comunisti…avendo perfino perso il Santo Sacrificio nel Monte Calvario iniziato e loro inventato uno pure neo a piacere del francisco arguello. Appunto da quello degl’ Ulivi iniziò la Passione del Nostro Signore. E lei ancora con giochino dei fatti vuol far passare che il perverso mccarrick…insomma vuole mangiarsi il fatto che fu Benedetto XVI che l’ ordinò di ranchiudersi nella possibile converzione e preghiera con DIVIETO di viaggi e di presentarsi in nessun posto pubblico in nome della Chiesa?…incredibile…” hanno occhi…orecchie…e non volete vedere ne ascoltare”. Domandi ai clandestini della Vera Chiesa in Cina se vorrano entrare in quei “seminari”…poi il filone massone…mamma mia…

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    “Un sacerdote clandestino ci ha detto: “Cosa significa “non credere”? Cosa significa “credere”? Se la gente volesse solamente tirare a campare non ci sarebbero stati così tanti martiri fin dall’antichità”.”

    Caspita, questi hanno davvero gli attributi. Altro che la CEI e il vaticano. Il testo dell’accordo non lo faranno vedere MAI. ;-)))

    Solo la Madonna (mediatrice ;-))) può salvare loro, e noi. Umanamente, non ce la si fa. Ma è giusto continuare a insistere.

  • Avatar Enrico ha detto:

    “Se la gente volesse solamente tirare a campare” … esattamente quello che succede in Italia.

  • Avatar Fabio ha detto:

    In realtà l’accordo di bergoglio con la Cina è comprensibilissimo se si tiene a mente che sta cercando in tutti i modi di distruggere la Fede e la Chiesa.
    Ma ha fatto i conti senza l’oste….. sappiamo Chi vince alla fine