IL FILO SPINATO CHE CI STANNO CUCENDO INTORNO.

2 Maggio 2020 Pubblicato da --

 

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, Maria Stella Lopinto ci rende partecipi di una sua riflessione sul momento che stiamo vivendo (o piuttosto, subendo…) sulla necessità specialmente in tempi di oppressione e mancanza di libertà esterna di mantenere barra dritta nella nostra mente e nel nostro cuore. Credo che ne apprezzerete la profondità e la sensibilità. Buona lettura.

§§§

FARE MEMORIA DEL DOVER ESSERE PER FAR PARTE DELLA FOLLA GIUSTA

Mi è bastato questa mattina aprire a caso uno dei preziosi libri del Professor Antonio Livi per trovare subito un insegnamento illuminante per questi giorni.

Il titolo del paragrafo è significativamente “Il dovere di pensare con la propria testa”:

Chi non pensa con la propria testa e non cerca personalmente la verità, rischia di farsi guidare nelle proprie scelte, anche quelle più importanti, dal criterio degli altri, dalle ideologie dominanti, dai persuasori occulti. (…) La figura dei “manipolatori della coscienza” è oggetto della prima grande disputa filosofica della storia, quella di Platone nei confronti dei Sofisti. E i Sofisti (…) insegnano che la verità non esiste oppure che non è possibile raggiungerla, e insegnando questa dottrina – che si chiama tecnicamente scetticismo – riescono a DISTOGLIERE LA GENTE DALLA RIFLESSIONE CRITICA e finiscono per convincere gli altri a pensare e ad agire nel modo che a loro torna utile. Dalla Sofistica vengono nell’antica Grecia i “demagoghi”, gli scaltri “operatori della comunicazione”, gli strateghi della “hidden persuasion (=persuasione occulta)”, i maghi della pubblicità commerciale.

E, oggi come allora, il pericolo per la libertà delle coscienze e per la vera democrazia (che richiede sempre un “consenso informato” e lo spazio per una scelta consapevole) sta nella diffusione dello scetticismo, dottrina irrimediabilmente incoerente dal punto di vista logico, ma molto efficace dal punto di vista pragmatico” (La ricerca della verità. Dal senso comune alla dialettica. Casa Editrice Leonardo da Vinci. Pg 10-11).

Ecco. La libertà delle coscienze è in pericolo e più che mai occorre pensare con la propria testa, è giunta l’ora che ognuno di noi affondi la propria mente nella verità del proprio Essere. L’ora è sempre, ma oggi più che mai.

Che ognuno rientri in sé stesso e poi, poi, osservi da dentro ciò che dall’esterno, in questo momento storico, qualcun altro sta decidendo per noi.

Il noi che in questo momento è declinato come soggetto passivo a cui viene propinata una serie interminabile di “non è consentito” o “è consentito”, azioni negate o paternalisticamente concesse, il tutto proprio con la frequenza di una salutare medicina somministrata a un popolo considerato infante.

Anticamente i rimedi curativi erano per lo più purghe e in effetti, ciò che ci costringono ad ascoltare e fare sono per l’appunto purghe del nostro Essere.

Il martellante e ossessivo ripeterci “state a casa – evitate contatti personali – donate alla protezione civile”, ma di grazia, non vi ricorda la favola di Pinocchio con il gatto e la volpe che ripetono ossessivamente al BURATTINO cosa deve pensare o a chi deve dare le sue 5 monete d’oro?

Mi sovviene a contrasto il concetto di “igiene mentale”, quella che applicava a sé stesso lo psicologo Viktor Frankl, preoccupato che il lager, prima di uccidere il suo corpo, potesse ottenebrare la sua mente, per cui si difendeva concependo precisi pensieri uguali e contrari alla realtà disumana che lo circondava, per riempirsi di idee buone belle e vere. E’ così che è rimasto sano di mente. Facendo MEMORIA del suo sé più alto e nobile, ricordando la sua libertà, il suo lavoro, i suoi viaggi, i suoi amori, e ponendosi obiettivi che andassero oltre l’orizzonte del filo spinato imposto dai suoi carcerieri.

E non è filo spinato quello che ci stanno cucendo attorno con una persuasione occulta volta a confondere le nostre menti? Negando ogni libertà connaturale all’ESSERE UMANO con blandizie degne del peggior horror, perché chi ci chiude in casa dovrebbe essere invece chi ci salva dal bau-bau? Se non vuoi altri morti, mantieni le distanze; se ami l’Italia, rimani a casa; se non vuoi danni irreversibili per l’economia, osserva le regole e non lavorare. In nome di un diktat privo di alcuna ragionevolezza e proporzione, SNATURARE l’ESSERE facendogli pensare che va bene così, è giusto così, e farlo scivolare inconsapevolmente verso un’altra natura, non più umana, è un abominio travestito da favola a lieto fine. E non si tratta solo di libertà di culto, – sicuramente la più alta libertà perché orienta tutte le altre in quanto propria dello spirito umano consapevole della propria creaturalità, – ma di tutte le libertà. E’ un male in sé il convincere tutti che è giusto e volto al bene comune abdicare alla LIBERTA’ tout court, in quanto appunto elide dall’essere umano una sua essenza costitutiva. Spacciare come giusto ciò che in sé viola intrinsecamente la natura dell’uomo costituisce il peggiore attentato all’umanità. Una volta snaturato l’uomo, se ne può fare “carne di porco”: brutta espressione, ma efficace per esprimere ciò che stanno facendo di noi. Carne di porco. Carne, perché ci tolgono lo spirito, di porco, perché corruptio optimi pessima: la più perfetta delle creature, una volta degradata, diventa la più infima.

 Abbiamo detto ragionevolezza e proporzione: sono concetti anch’essi sottratti insieme ad altri alla nostra cultura giuridica da istituzioni mute e assenti rispetto a quello che dovrebbe essere il dibattito democratico, per quel “consenso informato” di cui sopra e per quel reciproco riportarsi alla verità tramite il cosiddetto controllo, termine arido ma che ben dice l’importanza del confronto costruttivo a mezzo dell’autorità. L’autorità? Dov’è la voce di chi è deputato a vigilare sull’applicazione della Costituzione? Dove sono i nostri rappresentanti che potrebbero stigmatizzare il tradimento di ogni mandato? Dov’è la voce dei Vescovi? Dov’è la voce dei Santi che da sempre nella storia hanno fatto ascoltare l’eco trascinante della Verità? Oggi ricorre la festa di Santa Caterina da Siena, patrona d’Italia. Lei è stata ascoltata da quel Papa, che era andato ad Avignone, ma poi è tornato a Roma. E’ tornato a Roma quel Papa, grazie a una che pensava con la sua testa.

Non ci sono queste voci. Ci sono i personaggi, ma non le loro voci. Sono personaggi muti. Assenti. Che con il loro silenzio confermano e suffragano la voce dei ladri di umanità. E sì, perché togliere la libertà all’uomo millantandoglielo come cosa buona, è perpetrare il peggiore dei furti in quanto lo si denatura, l’uomo. E’ questa l’operazione mefistofelica, peggiore dei campi di sterminio: perché a Viktor Frankl non toglievano la libertà adulandolo paternalisticamente, così come fanno invece con noi, dicendoci che “attenzione: è per il vostro bene!”. Grande differenza quando si mistifica il diritto con l’abuso, la giustizia con la cattività. Quando si svuotano le idee e le si riempiono del loro contrario. E’ la menzogna l’operazione di scetticismo più perfida, perpetrata con la voce carezzevole di uno che si sta operando per il tuo bene: sarebbe bello uscire di casa, ma sai per ora non te lo possiamo consentire per il tuo bene, perché lo dice il comitato scientifico di cui non è opportuno che tu conosca gli studi perché non sei in grado di capirlo, potresti spaventarti, piccolo mio!

L’Europa fa altrettanto: non stigmatizza ciò che sta avvenendo in Italia, ma guarda un po’ stigmatizza la decretazione d’urgenza dell’Ungheria e della Polonia, perché preoccupata che si rafforzino i poteri esecutivi senza un chiaro tempo limite e preoccupata per le riforme nel frattempo proposte sui diritti LGBTI e le restrizioni alla legge sull’aborto (https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/eu-affairs/20200423STO77706/covid-19-i-diritti-fondamentali-devono-essere-rispettati-avvertono-i-deputati).

E allora, visto che chi è in alto è afflitto da immobilismo o confusione, si sposta lo sguardo e lo si porta verso il basso, verso la gente. La gente è quel soggetto che si muove come un’onda e stranamente in alcuni momenti ha il potere di determinare la storia con il suo movimento. La gente è quella che inneggiava al Re osannandolo con le palme mentre entrava in Gerusalemme e pochi giorni dopo lo metteva a morte. Che incredibile cambio di scena! Come è stato possibile? Per spostare le folle è bastato chiamarLo malfattore, è bastato dargli un NOME che distoglie dal senso critico, perché le folle hanno un naturale affidamento verso l’autorità e se è Pilato o il Sinedrio a dire che lui è uno pericoloso e merita la morte, le folle si tramutano in accaniti accusatori. Basta un nome messo al momento giusto per orientare la folla e trasformarla in folla assassina.

La gente è però anche quella che in Polonia nel secolo scorso ha cambiato il volto dell’Europa perché ha tenuto desto, contro tutto e tutti, il pensiero del proprio ESSERE, denudabile per imperio esterno da ogni libertà e dignità, ma detentore per essenza di quelle stesse libertà.

Fare memoria del proprio ESSERE per non essere “distolti dalla riflessione critica”. Oggi più che mai è cruciale perché non diventiamo assassini del nostro destino, perché la morte non ci colga dentro, nell’anima prima che nel corpo, perché nessuno di noi sia spettatore inane, almeno in corde, della propria condanna a morte. Pensare con la propria testa, non è né banale né scontato. Non far parte della folla che si muove senza una propria coscienza, imbelle ed ebete, ebbra di essere guidata da Pilati e Sinedri alleati, può essere determinante non solo per il proprio destino, ma anche per il destino dei popoli.

Questo millantare il “bene” con il togliere ogni libertà non può lasciarci indifferenti, non può non portarci a fare memoria della verità di chi ognuno di noi è ed è chiamato ad essere: il Papa, il Presidente della Repubblica, ognuno dei loro gerarchicamente ordinati, ognuno di noi. Quand’anche per assurdo il Papa non dovesse fare il Papa, quand’anche per assurdo il Presidente della Repubblica dovesse tradire sé stesso e questo Paese, sarà quello il racconto della loro inutile storia nell’eternità. La storia di ognuno di noi potrà invece essere cantata dalle meraviglie della libertà di cui continueremo a fare memoria e che potrà muovere i passi di tanti. Il mio racconto non lo scriverà un altro al posto mio. La mia storia porterà la mia firma, non la firma di uno che mi sta addomesticando a stare in casa con i tribunali chiusi perché a nessuno venga in mente di fargli causa, con le forze dell’ordine trasformate da tutori a persecutori, con le città immobilizzate dalla paura della morte e delle sanzioni, fra un po’ docile a farsi tatuare una app al posto della matricola del lager nazista, con le Messe vietate perché Dio è il suo più grande nemico. E’ importante pensare con la propria testa, con la propria intelligenza e volontà, non con quelle di un altro, perchè ci sono fatti che coinvolgono l’umanità e non si può continuare a vivere come se fuori non passasse Uno sotto la croce. Se ognuno non riconosce il proprio tempo, rischia di correre di qua e di là e di rimanere confuso e di non accorgersi che per strada, sì, sta passando Uno sotto la croce. Perché anche nella storia di ognuno di noi passa la Storia, quella Unica, quella che ha salvato l’Umanità per sempre e che si rinnova continuamente, ed è importante accorgersene e capire cosa succede e scegliere da che parte stare: con la folla guidata dall’insolente burattinaio o con la propria testa a inseguire ad ogni costo la Verità. Ad evitare che Qualcuno ci dica: stolti, e tardi di cuore. Stolti, non cattivi, stolti. E’ la stoltezza, il non capire, che rende tardi di cuore. Al contrario è il capire che colma di sapienza. E allora chissà cosa potrà fare la folla.

maria stella lopinto

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

22 commenti

  • Avatar DON ETTORE BARBIERI ha detto:

    C.E.I.:
    Efesini 6,12
    La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.
    Oggi le paeole dell’Apostolo sono vere più che mai, dentro e fuori la Chiesa.
    Non è solo un problema di persone, idee o visioni politiche diverse.

  • Avatar Enrico ha detto:

    Mi ha colpito particolarmente questa frase:

    “Per noi questa epidemia è un esercizio, non uno sterminio, perché offre la corona della fermezza all’animo, preparato alla vittoria grazie al disprezzo della morte”.

    Davvero sigificativa!

  • Avatar alfredo abbondi ha detto:

    I fedeli potranno tornare a Messa di persona. Probabilmente entro la fine del mese. E’ quanto si può ipotizzare da un comunicato della Cei, che riporta la “soddisfazione” del cardinale presidente, Gualtiero Bassetti, circa la definizione di un Protocollo di massima, relativo alla graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche. Nel testo non ci sono indicazioni di date precise, ma non è improbabile che l’Eucaristia con il concorso del popolo possa riprendere già per l’Ascensione o per la Pentecoste. Il cardinale esprime anche il proprio ringraziamento alla presidenza del Consiglio dei ministri, ai ministero dell’Interno e della salute e al Comitato tecnico-scientifico per l’interlocuzione che ha portato al risultato. E ribadisce che si deve andare avanti senza abbassare la guardia
    “Esprimo la soddisfazione mia, dei vescovi e, più in generale, della comunità ecclesiale – si legge nella nota del cardinale Bassetti – per essere arrivati a condividere le linee di un accordo, che consentirà – nelle prossime settimane, sulla base dell’evoluzione della curva epidemiologica – di riprendere la celebrazione delle Messe con il popolo”.
    “Il mio ringraziamento va alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – aggiunge il porporato – con cui in queste settimane c’è stata un’interlocuzione continua e proficua. Questo clima ha portato un paio di giorni fa a definire le modalità delle celebrazioni delle Esequie, grazie soprattutto alla disponibilità e alla collaborazione del Ministro dell’Interno e del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione”.

    Nel contempo, “un pensiero di sincera gratitudine mi sento in dovere di esprimerlo al Ministro della Salute e all’intero Comitato tecnico-scientifico – prosegue il Cardinale Bassetti -: questa tempesta, inedita e drammatica, ha posto sulle loro spalle un carico enorme in termini di responsabilità”.
    “Come Chiesa – riconosce – abbiamo condiviso, certo con sofferenza, le limitazioni imposte a tutela della salute di tutti, senza alcuna volontà di cercare strappi o scorciatoie, né di appoggiare la fuga in avanti di alcuno; ci siamo mossi in un’ottica di responsabilità, a tutela soprattutto dei più esposti. Alla vigilia di quella che ci auguriamo possa essere una rinascita per l’intero Paese, ribadisco l’importanza che non si abbassi la guardia ma, come abbiamo ripetuto in questi mesi, si accolgano le misure sanitarie nell’orizzonte del rispetto della salute di tutti, come pure le indicazioni dei tempi necessari per tutelarla al meglio”.
    “Al Paese – conclude il Cardinale Bassetti – voglio assicurare la vicinanza della Chiesa: ne sono segno e testimonianza le innumerevoli opere di carità a cui le nostre Diocesi e Parrocchie hanno saputo dar vita anche in questo difficile periodo; ne è segno pure la preghiera che, anche in forme nuove, si è intensificata a intercessione per tutti: le famiglie, quanti sono preoccupati per il lavoro, gli ammalati e quanti li assistono, i defunti”.
    Il Protocollo di massima, pare di capire, dovrà essere seguito da altri passaggi. Certo, per usare le parole di Bassetti, non è ancora tempo di fughe in avanti per nessuno. Per questo i vescovi sardi hanno di fatto preso le distanze dall’iniziativa del presidente della Regione, Christian Solinas, di riaprire alle Messe con la presenza dei fedeli fin da domani, demandando ai vescovi stessi (così ha affermato) le linee guida «di contingentamento degli ingressi». «Pur apprezzando l’attenzione che il Presidente Solinas ha rimarcato nella conferenza stampa odierna (ieri per chi legge, ndr) verso l’apertura delle chiese alle “celebrazioni eucaristiche”», scrivono presuli in un comunicato, essi si riservano di «leggere e valutare il testo dell’ordinanza regionale che verrà firmata, tenendo conto che non sono stati consultati precedentemente e che decisioni di questo tipo competono unicamente all’Autorità ecclesiastica».

  • Avatar 👀 ha detto:

    bella riflessione.
    anche questo “filo spinato ” mi ricorda alcune scene di un certo film di fantascienza, tutti “prigionieri” ma senza pareti, tutti “liberi” ma senza libertà.

    Ricordo anche qualche anno fa, certi amici mi chiamarono invitandomi a guardare un certo sito, bene:
    l’allora Arcivescovo di Perugia, oggi Cardinale Bassetti, nella Cattedrale di Perugia celebrava la Santa Messa per quei sigg. del Rotary Club – naturalmente tutti in alta uniforme.
    In questi giorni di – IO RESTO A CASA – ho voluto ricuriosare, bene NON c’è più.
    Certamente il pupazaio non lo vediamo -ancora- ma i suoi pupazzi non brillano di intelligenza, ma di obbedienza SI.
    🤢🤢🤢

  • Avatar gt ha detto:

    Pastori ! ci avete lasciato soli ! Dio vi rinnegherà . ! pentitevi e agite di conseguenza :

  • Avatar stefano raimondo ha detto:

    Hanno fallito con Greta e devono trovare una scusa per poter continuare a creare bolle usuraie: la farmaceutica e il suo settore sono i prossimi, le uniche azioni in crescita in un deserto dell’economia.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    Tranquilli! Arriva il filantropo statunitense Cocco Bill Gates e Melinda (che non è una mela del Südtirol ma soltanto la moglie).

    I 2 insieme ad altri amici di merende, tra cui spiccano: OMS, Unicef e annessi vari, stanno cercando di di diffamare con tutti i mezzi a loro disposizione il Presidente Donald Trump, inibendolo di proporre l’uso della clorochina, un farmaco che si è rivelato efficace contro la SARS come è emerso da un rapporto ufficiale del NIH (National Institute of Health, ministero della Sanità) risalente al 2005, in cui si legge: “La clorochina è un potente inibitore della diffusione del coronavirus SARS”.

    In definitiva il rimedio all’epidemia (che si è voluta ribattezzare pandemia) ci sarebbe e sarebbe disponibile da subito e a prezzo sostenibile. Ma questi galantuomini e le loro benefiche associazioni no profit, consigliano di continuare ad ignorarlo per non contrastare un’epidemia trattabile, uccidendo milioni di anziani inermi a cui hanno criminalmente tenuto nascosto il farmaco che li avrebbe potuti curare.

    Tutto questo caos è stato pianificato con cura, affinché l’economia crollasse e fossero gettare sul lastrico milioni di persone sane,alle quali di fatto sono stati negati i tre diritti cardine di una società evoluta: LIBERTÀ, ASSISTENZA E INFORMAZIONE.

    E ADESSO Ci PROPORRANNO IL LORO RIMEDIO:: GAVI – The Global Alliance for Vaccines and Immunizations
    …Apocalisse si …ma in versione 2.0

    • Avatar anonimo verace ha detto:

      Purtroppo credo che Trump abbia ragione. I cosiddetti democratici statunitensi sono affetti da una brama di dominazione senza pari. E il connubio con la cina è il mezzo per riuscire ad ottenere un dominio che potrebbe diventare irreversibile. E’ da anni ormai che in Cina esiste quello che si chiama 5 G (almeno così credo) ed è con quello che viene costantemente e totalmente monitorata una popolazione di 1,4 miliardi di persone. la notizia era su di uno dei settimanali che ho religiosamente archiviato nel sacchetto della raccolta differenziata. Il poter impiantare le antenne del 5 G qui in Occidente, garantirebbe ai cinesi ed ai loro alleati un dominio costante sui nostri movimenti e sulle nostre comunicazioni. Ma, secondo molti di noi il 5 G è superfluo… se ne può fare a meno, così come si potrebbe fare a meno dei codici a barre sui prodotti del supermercato. Così, per indurci ad essere volontariamente monitorati costantemente si può costruire un coronavirus in laboratorio. Non credo che i giornalisti di RAI Leonardo si siano inventati nulla. Solo che il loro allarme era stato sommerso dal rumore di altre notizie. Ma una signora aveva preso un appunto : e, in quell’appunto aveva indicato il nome e la data della trasmissione. Poi, mettendo ordine, come molti di noi in questi giorni , ha ritrovato l’appunto e si è messa a cercarlo su internet. Ma per riuscire a trovarlo ha dovuto scomodare un amico. Così lo spezzone di trasmissione, che solo la signora aveva notato quando era comparso è diventato virale. Mi sembra un’ottima strategia : indurci a farci monitorare costantemente da sconosciuti potenti, utilizzando la paura di un virus che era già diffuso prima che venisse individuato il paziente 1 di Codogno.

    • Avatar Catholicus ha detto:

      Riorto da Chiesa e Postconcilio un’interessante commento sul tema:
      “Continuano a dire che Trump è un pazzo, un buffone. Su SkyTg24 hanno fatto campagna elettorale contro di lui come se fosse un candidato italiano.
      Però….
      Vi ricordate quando giorni fa disse di iniettarsi disinfettanti contro il virus?
      I media tutti scandalizzati!!
      A reti e giornaloni unificati dissero che era altamente pericoloso.
      Il giorno dopo, in conferenza, chiese ai giornalisti presenti: “ma se iniettare disinfettante nel corpo è pericoloso, come mai nei vaccini sono presenti Formaldeide e Thimerosal?
      In un solo giorno ha ottenuto che tutti i pagliacci ammettessero le loro colpe e le prove che i vaccini siano veleno.
      Sono criminali e saranno processati per crimini contro l’umanità.”

    • Avatar Andrea ha detto:

      Corro il rischio di passare x complottistia ma osservo i fatti….anno 2004 Spagna.Elezioni politiche.Zapatero ampiamente indietro nei sondaggi.attentato di matrice islamica.Zapatero vince le elezioni.la Spagna cattolica viene disintegrata dalle belle leggi globaliste radical chic massoniche imposte da Zapatero. anno 2008.Stati Uniti d America.elezioni presidenziali.dopo 8 anni di presidenza Bush si profila il terzo mandato repubblicano consecutivo!!scoppia la crisi economica mondiale.Obama eletto.sappiamo quali leggi e decisioni lige al potere massonico globalista radical chic ha imposto agli Usa.anno 2020.Stati Uniti d America.elezioni presidenziali. Tutto lascia presagire la rielezione di Trump in virtù anche del fatto che il suo avversario sarà Sanders!il più inviso tra l altro al potere massonico globalista radical chic!e qui arriva il virus!!incredibilmente Biden tanto caro ai padroni del mondo vince le primarie democratiche e la rielezione di Trump diventa sempre più difficile!!!a novembre vediamo come finirà e a dicembre x la gioia del popolo sotto la guida illuminata di Biden avremo cure e vaccino!!!stando ai fatti e senza essere complottisti….hanno proprio una gran fortuna questi massoni globalisti radical chic!!!

      • Avatar Ateo Devoto ha detto:

        Ho sentito mio fratello che vive negli States da oltre 10’anni (l’anno scorso ne ha preso il passaporto) un paio di ore fa….
        Non mi ha detto che, secondo lui, la rielezione di Uncle Donald sia scontata, ma mi è comunque sembrato decisamente fiducioso.

      • Avatar stefano raimondo ha detto:

        Permettimi ma… sarebbe stato incredibile il contrario, sarebbe cioè stato incredibile se avesse vinto un socialista (Sanders). Gli americani non vogliono assistenzialismo.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    1. “Nulla avviene per caso”. Magari fu l’ intercezione dal Cielo di mons. Antonio, oggi primo mese della sua dipartita, metterli in vista il libro.

    2. Sicuramene lui dava quel consiglio per coloro istruiti, specialmente filosofi e teologi, o entrambi. Difatto per pensare con propria testa, ma con la sorgente della sua FEDE, formazione, cultura, sperienza come professore di tutta una vita, se ne andò da quelli dell’ opus…perche appunto in maggioranza quelli vogliono passare da grandi teste ma non fanno altro che adorare il mito Escrivà. Dunque lei non può credere che riferisca un richiamo per tutti, che appunto perche seguono come ciechi altri cechi, siano della pubbiclità o della Chiesa, quasi tutti obbediscono ai mass media ed a questo Colpo di Stato Vaticano. Non può chiedere che pensino…bisognarebbe prima educare veramente a tutto campo ed a tutti…una buona formazione e grande FEDE, ecco la Vera Libertà.

    Santa Caterina era istruita dalla Santissima Trinità…ora il Padre Eterno, ora il Figlio Divino, ed in tutto lo Spirito Santo; ma la sua una via eccezionale, non è data per tutti, per cui bisogna istruirsi nel Vero Bene, Vera Bellezza e Vera…Verità. una testa isolata che dice pensare…dentro di se non troverà che sentimenti, intuizioni, certo capacità di ragionare, ma questo senza la realtà fuori che nel nostro caso include 2020 anni di Storia della Chiesa, per esempio, allora capita un berORGOGLIO così minuscolo, imprudente ed impazzito, che raccomanda lo stesso e quindi sta e stanno ripetendo le stesse eresie, quindi neo arriane, tanto perche oggi festeggiamo S. Atanasio…

    3. Oggi già ho offerto il Santo Sacrificio, pure, nel primo mese per mons. Livi.

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Per favore diffondete l’ informazione degl’ottimi risultati negl’ ospedali di PAVIA E MANTOVA, di cui silenziano i media, perche da un mese nessuno muore con colpo del coronaChina19 perche curano con plasma presso e purificato da chi si era conttaggiato e guarito e creò anticorpi, i risultati sono rapidi ed eficaccissimi. Potete vedere (abbonati, se non abbonatevi – 1 euro al mese-…) puntata d’ ieri sera 1 maggio a Contro tv con Massimo Mazzuco.

      • Avatar Mikhael ha detto:

        Ha ragione p. Luis. In più va aggiunto che in Italia hanno sabotato subito il farmaco REMDESIVIR la cui somministrazione è stata autorizzata negli Stati Uniti per gli ottimi risultati sui malati. In Italia hanno impedito al prof. Bassetti dell’ospedale di Genova di continuare a farlo già a febbraio tanto che le sue ricerche sono state invece attenzionate dai virologi americani che hanno scambiato informazioni con lui. Ieri ospite a Retequattro si è tolto un sassolino dicendo che questo risultato raggiunto negli States è anche merito suo.
        Quindi come si fa a non invocare la malafede o l’incapacità di questi scienziati governanti dai metodi nazi-sanitari?
        In un Paese anche al di sotto della norma li metterebbero almeno in un ospizio, qui ancora incensano con la litania del “restate a casa” a cui noi rispondiamo “nunc et semper”!

  • Avatar Adriana ha detto:

    La blandizie che snatura…in attesa del compimento con la App e il Vaccino .

  • Avatar Lucio ha detto:

    Tutto piuttosto condivisibile. È certamente possibile che il Covid fornisca il pretesto (a chi già ci stava da tempo trafficando, come a coloro che si sono trovati l’insperata occasione tra le mani) per mettere in atto un pervasivo controllo della società e financo delle coscienze. Giusta la sollecitazione, peraltro sempre più diffusa, non solo al di fuori dei circuiti tradizionalmente più compromessi con il mainstream, ad una vigilanza critica.
    Ciò che trovo mancare è la necessaria premessa: si argomenta, cioè, tenendo sottintesa l’aprioristica certezza che gli strumenti adottati in questa fase di emergenza (o quantomeno la maggior parte di essi) non siano in realtà giustificati. Ciò che si dovrebbe invece ben dimostrare. E non con ipotesi, ma mediante valutazioni e indicazioni operative aventi un grado di affidabilità non inferiori a quelle -per quanto discutibili- fornite, nella situazione data e con la disponibilità di mezzi oggettivamente presenti, dai sostenitori del confinamento o almeno del distanziamento e della temporanea impossibilità di mantenere le abituali consuetudini nei vari ambiti della vita sociale e produttiva.
    In caso contrario, tutto appare come l’ennesima contesa intellettuale nella quale le migliori riflessioni sugli allarmanti scenari di questa vicenda sanitaria mantengono il fastidioso retrogusto del partito preso.

    • Avatar Adriana ha detto:

      Lucio caro ,
      governati-da- la-scienza-divisione-mengele lo trovi come ultimo art. di Blondet , e in rete ci sono abbondanza di interviste a medici veri-Montagnier compreso -. Basta informarsi un po’.

    • Avatar Luca Antonio Lombardi ha detto:

      la Svezia , completamente oscurata dai massmedia pagati e controllati dalla finanza estera per distruggere il nostro paese, non ha chiuso nulla e ha meno contagiati e morti di noi.
      Noi j che , grazie ai nostri governanti prezzolati, siamo di fatto -un calo del pil del 10 e passa per cento e’ un taglio alla giugulare -falliti.
      Il trattamento Grecia , o anche peggio con altre scuse, ci aspetta.