OM: LA TELEFONATA FRA CONTE E IL PAPA, E IL DEFAULT VATICANO….

29 Aprile 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, e troll vari di cui avverto una minore presenza (o forse mi ci sono abituato; o forse è l’opera diuturna di sanificazione all’ozono che mi tocca compiere nei confronti di decine di commenti chiaramente tesi sono a dar fastidio, o a distrarre – fra cui link a siti porno! Ma vi pare? Ringrazio per il consiglio, però…- Osservatore Marziano ci ha mandato un interessante retroscena speculativo sul balletto a tre che si sta svolgendo fra Conte Giuseppi, Santa Sede (papa e lo sponsor di Conte, Parolin) e la Conferenza Episcopale italiana, originato da un articolo di Massimo Franco sul Corriere. Buona lettura…

§§§

Osservatore Marziano a Tosatti

Caro Tosatti, avendo ricevuto da parte dei miei sorpresissimi Vertici marziani richieste di informazione su questa (vedi sopra e sotto) notizia data dal Corriere della Sera da Massimo Franco (che certo non è un bergogliano…) son stato costretto a cercare informazioni riservate. Come è d’uso fra noi, parte di queste informazioni le condivido con Stilum Curiae.

Ecco alcune indiscrezioni che ho ricevuto e sto approfondendo, perché mi paiono curiose, ma provengono da “oltre Tevere”.

Anzitutto vorrei riconoscere che i suoi “contributori” su Stilum Curiae, spesso son più informati dei nostri insider vaticani.

La settimana scorsa infatti Stilum Curiae, a firma mi pare Pezzo Grosso o RVC, ha anticipato l’indiscrezione che il Papa sta preparando una Patrimoniale.

E’ proprio così. E la notizia qui sotto riportata di continui colloqui tra il vostro premier Conte e il papa Bergoglio potrebbe essere anche collegata al tema Patrimoniale.. Ci dicono infatti che Bergoglio sta cercando anche lui “aiuti di Stato”, per salvare il Vaticano, prossimo al default.

Che ciò sia legato (come qualcuno sospetta) al fine di affittarlo successivamente per trasformarlo in sede Unesco in Europa non è ancora chiaro. Potrebbe anche essere, ma non trovo ancora conferme. Certo se il Vaticano facesse default sarebbe costretto a prendere iniziative straordinarie, per esempio far intervenire prima Soros o Bill Gates per fare un salvataggio intermedio.

La qual cosa è stata chiaramente interdetta dalla Cina. Ma c’è anche chi sostiene che Bergoglio “voglia” il default per ottenere la sua famosa – Chiesa povera – Comunque sia vale la pena osservare ciò che accadrà nel periodo post coronavirus.

Vediamo le indiscrezioni su perché Papa e Conte stiano colloquiando.

Perché è vero il rischio di collasso finanziario e pertanto l’ipotesi della Patrimoniale, o altre soluzioni. Il Vaticano, grazie alle conseguenze del Covid 19 sta rischiando proprio il collasso finanziario.

Si pensi che quasi la metà delle entrate del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano è costituita dalle entrate dei Musei Vaticani. Che sono chiusi e chissà quando riapriranno….Su questo punto specifico ci sono due visioni contrastanti presso i nostri informatori.

In pratica taluni sostengono che Conte stia chiedendo al Papa di riaprire le chiese (incredibile fosse vero!), ma il Papa gli chiede di lasciargli prima riaprire i Musei, e Conte dice no, i Musei no. In pratica ci spiegano che la riapertura dei Musei Vaticani sarebbe la vera ragione dei colloqui.

Il Papa, per non fallire, deve aprire i Musei e per essere autorizzato dal Governo gioca la mossa della riapertura delle chiese. Sembra incredibile? In alternativa alla riapertura dei Musei, che fa Bergoglio? Chiede a Conte aiuti di Stato, (includendo l’EU, e Unesco, essendo il Vaticano patrimonio dell’umanità).

Che Bergoglio possa avere in serbo anche un elemento di negoziazione con Conte, è considerato possibile da taluni. Forte delle dichiarazioni che fa da sette anni sulla una chiesa povera, potrebbe spiegare che Il collasso lo obbligherà ad affittare il Vaticano all’Unesco, nominare Bill Gates Segretario di Stato – laico – della Santa Sede. E anche qui la Cina non sarebbe d’accordo, forse.

Ci informano anche che Conte ha suggerito al papa di formare anche lui una Task Force per la fase Due (come Conte ha fatto con Colao) in modo di pianificare rientro in fabbrica ed in ufficio con il rientro in chiesa. Gli scaglionamenti per il ritorno progressivo dovrebbero esser legati a varie certificazioni.

La prima dovrebbe esser a dimostrazione di avere attribuito l’8per mille alla chiesa cattolica.

La seconda, la disponibilità a sottoscrivere abbonamenti decennali con pagamento anticipato all’Osservatore Romano e Avvenire.

La terza, ancora in corso di definizione, sarebbe una autocertificazione di non essere tradizionalisti, non assistere a messe tridentine, ecc.

Comunque i colloqui sono in corso e vi terrò informati…

OM

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

23 commenti

  • Avatar Paoletta ha detto:

    “Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’Anticristo”.

    La Salette

  • Avatar Sergio ha detto:

    Ringrazio per questo importante contributo alla decriptazione della realtà che ci circonda e che mira al totale controllo dell’umanità attraverso la detenzione e manipolazione dei dati. La domanda delle domande sarebbe : perché? Il movente qual’è? Non può essere solo economico, perché a ciò sarebbero sufficienti i mercati e chi li dirige. Il fine è molto di più. È la distruzione fisica e spirituale dell’uomo. Guidata da chi? Da colui che, a differenza del buon Dio che ci amo’ fino alla Croce (chiedendo un amore libero da parte nostra), ci vuole suoi schiavi ed adoratori. Per questo chi innalza il S. Rosario è visto con il sangue agli occhi e la bava alla bocca dai solerti sostenitori del pensiero unico. Il S. Rosario apre gli occhi ai dormienti, svela i piani di dominio materiale, spirituale e psicologico, e infine dà forza ed argomenti per opporsi. Il S. Rosario alzato è la nostra nuova resistenza ad un mondo senza Dio.

    • Avatar Alfredo ha detto:

      Caro Sergio, concordo sulla forza del Rosario, ma personalmente ho un immediato attacco di orticaria quando il Rosario viene brandito in un comizio politico da chicchessia, a prescindere dalla parte politica di appartenenza! Sarà che i nostri politici, nessuno escluso hanno la credibilità di un cobra..
      Cordialmente

      • Avatar Sergio ha detto:

        Grazie per la risposta. Specifico solo un concetto : non so chi Dio sceglie per i Suoi fini, ma tra chi attacca la Chiesa e le sue fondamenta dentro e fuori di Essa e chi innalza il S. Rosario di questi tempi, per me la scelta è obbligata. Non guardo l’uomo, ma il Ffne. Cordiali saluti

      • Avatar Enrico ha detto:

        E se Dio si servisse anche dei cobra?

  • Avatar Enrico ha detto:

    Cito dai commenti all blog Messainlatino:

    Penso che ci troviamo in una situazione surreale. Non è da oggi che su questo e altri blog si denunciano le vergogne bergogliane cui si aggiungono quelle di cardinali, vescovi, preti, suore e, fresche fresche, quelle della CEI. E tuttavia questa pseudo gerarchia non più cattolica continua a godere in un modo o nell’altro di un certo credito proprio presso coloro che, sedicenti cattolici, non perdono occasione per esercitare la loro dura e a volte durissima critica, la quale, si badi, concerne proprio la tramontata identità cattolica dello sciagurato corso ecclesiale post-conciliare. Davvero una situazione surreale! La nave affonda per insipienza e tradimento del capitano e dell’equipaggio e i passeggeri che fanno? Continuano a criticarli ma a dargli credito! Cose da pazzi!
    don Pasquale 28 aprile 2020 19:39

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Che Bergoglio cerchi di realizzare il suo auspicio di ottenere “una chiesa povera per i poveri” è abbastanza credibile, c’è però da chiedersi quale ne sia il fine recondito.
    Corre voce che vorrebbe affittare il Vaticano all’UNESCO? E perchè no? Ci si meraviglia ancora delle iniziative di Bergoglio? Bergoglio beneficia di una ribalta mediatica mondiale non goduta dai suoi precedessori e, per ciò che concerne la comunicazione, raccoglie consensi planetari limitandosi ad insistere su problemi ecologici e d’immigrazione, settori d’interesse privilegiato da parte di lobbies d’economia mondiale e di politica di sinistra che, approfittando dell’audience e della notorietà mondiale che riveste, lo sostengono compatti come un loro portabandiera.
    Bergoglio è completamente svincolato dai legami della tradizione cattolica e se qualche ecclesiastico, con rammarico, glielo sottolinea, viene ghettizzato e tacciato di ipocrisia e clericalismo. La rivoluzione spirituale di Bergoglio è gradita ai cristiani tiepidi, che ignorano del tutto le fondamenta dogmatiche del Cattolicesimo e dagli atei: niente più peccati da espiare e di cui pentirsi (eccetto quello ecologico) esiste solo la Misericordia divina che tutto perdona, nessuna punizione nell’Aldilà: per questa situazione, inedita nella storia del Cattolicesimo, dobbiamo RINGRAZIARE SOPRATTUTTO LA DEBOLEZZA DEL CLERO CHE COSTITUISCE LA BASE DI FORZA SU CUI POGGIA IL SUO ARROGANTE POTERE !!!!
    Non dimentichiamoci che il Papato trova la sua legittima autorità SOLO IN QUANTO CUSTODE DEL ” DEPOSITUM FIDEI” quindi solamente se esplica e riconosce, come sua, tale funzione può considerarsi assistito dallo Spirito Santo ed è infallibile (ex cathedra). Dal momento, però, che sembra egli non assolva tale incarico,non solo, ma faccia anche dichiarazioni eretiche, dovrebbe essere scomunicato “Latae sententiae” automaticamente.
    Dai dati di fatto risulta anche illusorio sperare, per i molti interessi in gioco, in una ribellione generale e visibile del mondo cattolico tesa a recuperare quelle basi teologiche incompatibili con le posizioni moderniste e globaliste di Bergoglio.

  • Avatar Maria Michela Petti ha detto:

    Bergoglio non poteva essere da meno. Ha istituito una task force, operativa dalla fine di marzo, costituita da cinque commissioni, coordinate e dirette dai vertici del Dicastero per lo sviluppo umano integrale, in stretto rapporto con lui.
    Queste le competenze di ciascun gruppo di lavoro: ascolto e sostegno alle Chiese locali; ricerca e studio della pandemia e sul post covid-19 con focus su ambiente, economia, lavoro, sanità, politica, comunicazione e sicurezza (pare non sia sfuggito proprio nulla!!!); informazione (per informare sull’attività delle commissioni e promuovere la comunicazione delle Chiese locali); rapporti col mondo (gruppo collegato alla Segreteria di Stato) per comunicare a Stati e istituzioni internazionali il risultato dell’attività dei vari gruppi; e quello per il finanziamento alle Chiese locali e alle stesse commissioni di lavoro.
    http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/coronavirus-pandemia-vaticano-papa-fase-2-task-force-9d203f7d-c25a-4038-be69-e7b94545946b.html?refresh_ce
    P.S. Sono la frequentatrice di vecchia data, a lungo sotto copertura per motivi che ormai saranno chiari a chi avrà seguito SC negli ultimi giorni. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta tutti per la dimostrazione di comprensione e solidarietà nei confronti di mio figlio.

    • Avatar Doris ha detto:

      Caríssima Maria Michela
      Da quando ho appreso della sofferenza che tu e tuo figlio devoto state attraversando, ho pregato per voi. Chiedo sempre alla Madonna di proteggere, guidare e confortare i tuoi cuori.

  • Avatar Adriana ha detto:

    E chi non accetta dovrà indossare una insegna gialla ?
    Probabilmente di fabbricazione Rothchild & Gates ?
    La maggior parte degli introiti quotidiani non credo dipendano dall’8×1000 o dagli ingressi ai Musei Vaticani.
    Piuttosto dipendono dai milioni/miliardi per i clandestini , la loro salute , il loro mantenimento ,le pensioni per i loro ” consanguinei” in Africa . Su questi argomenti il Giuseppi e i suoi frate-e-e-li sono in pieno accordo con la S.Sede…e con molti altri.

  • Avatar Enrico66 ha detto:

    Con Bergoglio anche l’impensabile diventa possibile.
    Parla e straparla, afferma e si contaddice “digo digo, digo Diego” per dirla alla spagola.
    Dichiara che le funzioni teletrasmesse non sono messa, ma poi chiede ubbidienza alle norme che le impediscono alla presenza del popolo.
    È notorio, per sua stessa ammissione, che soffra di disturbi psicologici e della personalità. Uno così nemmeno doveva essere ordinato sacerdote.
    Stamani, nell’introdurre la funzione a santa Marta, ha invitato a pregare pet l’Europa, ma intendeva palesemente l’Unione Europea, che non è l’Europa. Nessun accenno ai popoli europei.
    Basta, non se ne può più di un politico (nemmeno tanto intelligente) come costui.

    • Avatar Valeria Fusetti ha detto:

      Un problema ricorrente nella storia dell’ umanità è stato, e continua ad essere, il sottovalutare l’ intelligenza del nemico.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Temo che molti frequentatori di questo blog non coglieranno la parodia e prenderanno sul serio tutto… 🙂

  • Avatar roth ha detto:

    E’ tutto vero ! lo scrive anche Edward Pentin sul National Catholic Register .

    https://www.ncregister.com/daily-news/vatican-reels-under-coronavirus-economic-storm

    • Avatar Maria Grazia ha detto:

      @ ROTH – Grazie. L’articolo rivela, in maniera esemplare le fonti e gli importi di reddito del Vaticano in maniera alquanto analitica. E’ da conservare per analizzarne gli eventuali sviluppi successivi.

    • Avatar Monica MS ha detto:

      caspita, e il consulente tedesco consiglia di vendere delle proprietà, ridurre le spese ed incrementare gli introiti. Io inizierei dal compenso a questo signore per dire cose che pure mio bisnonno con la seconda elementare in tasca e che ha messo in piedi una ditta di costruzioni avrebbe potuto dire “aggratis”.
      comunque l ‘acqua é poca e la papera non galleggia anche dai cugini. Ho appena ricevuto un appello a offerte dalla diocesi.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    • Avatar Marco Matteucci ha detto:

      Effettivamente il video e un po’ lungo, ma in tutta modestia, ritengo che sia “veramente cosa buona e giusta” ascoltarlo per tutta la sua durata!

    • Avatar grog ha detto:

      inquietante è sto personaggio di Fusaro che si infila ovunque , perla di ogni cosa , in tutti i blog . Ma come fa ? chi lo supporta ?

      • Avatar Grog (quello vero) ha detto:

        Caro commentatore, potresti avere almeno la cortesia di attribuirti un nickname tuo personale senza andarlo a “derubare” a qualcun altro.