DISPACCI DALLA CINA. COVID 19: L’ORA DELLE RESPONSABILITÀ.

18 Aprile 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilum curiali, i Dispacci dalla Cina del Maestro Aurelio Porfiri si focalizzano ancora questa settimana sul Covid 19, e le ipotesi legate alla nascita del coronavirus che ha causato tanti danni in tutto il mondo. In calce abbiamo corredato il commento del Maestro Porfiri con un lancio di agenzia e un’intervista televisiva che conferma alcune ipotesi. Buona lettura. 

§§§

La chiamata alla responsabilità

Non so se avete notato, ma negli ultimi giorni si è intensificato il numero degli articoli che riportano di iniziative per identificare i responsabili della pandemia in corso. Ora, se pure è vero che i virus sono fenomeni naturali, che ci fanno compagnia ogni giorno, se il presente disastro sanitario globale fosse stato causato da una negligenza umana, sarebbe gravissimo.

Sotto osservazione è la Cina, da molti, Stati Uniti in testa, giudicata come la responsabile del disastro. Come sappiamo le tesi sono due: quella del virus sviluppatosi nel mercato di animali selvatici di Wuhan e quella che in questi giorni sta riprendendo vigore di un virus creato in laboratorio e sfuggito al controllo. Sembrerebbe che le condizioni di non sicurezza del laboratorio biologico di Wuhan fossero già state segnalate in precedenza. Naturalmente la Cina risponde sdegnata negando responsabilità in questa vicenda, prima accusando direttamente gli Stati Uniti di aver diffuso il virus in Wuhan e poi, in qualche fonte, anche prendendosela con noi, chiamando questo virus come “virus italiano”. Quest’ultima cosa farebbe ridere, se non fosse tragica.

Un articolo di Robert Delaney sul “South China Morning Post” informa che il presidente americano avrebbe parlato con quello cinese sulla tesi del virus creato in laboratorio a Wuhan: “US President Donald Trump said on Wednesday that he discussed an alleged connection between a virology lab in Wuhan and the coronavirus outbreak that led to the Covid-19 Pandemic with China’s President Xi Jinping during a phone call”.

Un articolo di padre Renzo Milanese su “AsiaNews”  getta nuovi sospetti: “La prima ipotesi (“virus creato” in laboratorio) è definita da Pechino una “teoria del complotto”. Essa circola a Hong Kong da prima del 20 gennaio, quando è stata riconosciuta l’esistenza del virus e la sua diffusione da persona a persona; tre giorni dopo è stato annunciato l’isolamento della città di Wuhan.  Per questa teoria non ci sono prove, ma sospetti a partire da indizi e dal “si dice”. Un fatto strano è che il 18 settembre 2019 a Wuhan si è tenuta un’esercitazione per controllare la possibile diffusione di un coronavirus. Il fatto era stato riportato su siti internet e giornali locali, ma la notizia è poi sparita. Le autorità hanno poi chiarito che l’esercitazione si riferiva a coronavirus del tipo Sars.

Il 29 gennaio 2020 in America sono stati arrestati scienziati canadesi e statunitensi, compreso Charles Lieber (Harvard University). Questi scienziati sono legati al “Programma dei 1000 geni/persone” che coopera fra l’altro col Wuhan Institute of Virology. E qui si entra in una storia di spionaggio e controspionaggio su delicate ricerche scientifiche. Su tutte c’è una argomentazione molto diffusa, che viene assunta come vera dalla gente: più il governo si impegna a negare, più significa che quella cosa è vera. Da parte loro, gli scienziati cinesi sono stati mobilitati in forze a offrire prove che il virus non è stato creato in laboratorio”. Insomma, i sospetti si allargano a sempre più e puntano su una responsabilità cinese. In tutto questo, si mischiano vari elementi: la guerra commerciale USA-Cina, il ruolo dell’OMS in tutta la vicenda e il suo appoggio sospetto alla Cina, l’anno elettorale negli Stati Uniti, gli interessi cinesi in giro per il mondo e via dicendo.

Anche se la Cina non lo ammettrà mai, penso che percepisca il clima di profonda sfiducia che si è creato nei suoi confronti e che tenta di combattere con la diplomazia delle mascherine. Ma non basterà questo, perché questa pandemia è e sarà una tragedia di tali proporzioni che lascerà un impronta nelle nostre vite e in quelle delle giovani generazioni negli anni a venire.

§§§

A questo commento ci permettiamo di aggiungere un lancio di  agenzia AGI, che riferisce l’ipotesi del prof. Lui Montagnier, Noble per la Medicina del 2008.

Il coronavirus sarebbe un virus manipolato, uscito accidentalmente da un laboratorio cinese a Wuhan dove si studiava il vaccino per l’Aids. Lo afferma il professore Luc Montagnier, Nobel per la Medicina 2008, ai microfoni del podcast francese, specializzato in medicina e salute, “Pourquoi Doctor”.

Secondo il professor Montagnier, che nel 2008 ha scoperto scoperto l’Hiv come causa dell’epidemia di Aids insieme a Francois Barré-Sinoussi, la Sars-CoV-2 è un virus che è stato lavorato e rilasciato accidentalmente da un laboratorio di Wuhan, specializzato per la ricerca sui coronavirus, nell’ultimo trimestre del 2019.

“Con il mio collega, il biomatematico Jean-Claude Perez, abbiamo analizzato attentamente la descrizione del genoma di questo virus Rna” ha spiegato il Nobel nella sua intervista con il dottor Jean-Francois Lemoine. “Non siamo stati primi, un gruppo di ricercatori indiani ha cercato di pubblicare uno studio che mostra che il genoma completo di questo virus che ha all’interno delle sequenze di un altro virus, che quello dell’Aids. Il gruppo indiano ha ritrattato dopo la pubblicazione. Ma la verità scientifica emerge sempre. La sequenza dell’Aids è stata inserita nel genoma del coronavirus per tentare di fare il vaccino”.

Secondo lo scienziato, gli elementi alterati di questo virus verranno comunque eliminati man mano che si diffonde: “La natura non accetta alcuna manipolazione molecolare, eliminerà questi cambiamenti innaturali e anche se non si fa nulla, le cose miglioreranno, ma purtroppo dopo molti morti”. Inoltre, ha aggiunto Montagnier che ha anche dato una sua soluzione: “Con l’aiuto di onde interferenti, potremmo eliminare queste sequenze – ha spiegato – e di conseguenza fermare la pandemia. Ma ci vorrebbero molti mezzi a disposizione”.

“Quindi – ha aggiunto Montagnier – la storia del mercato del pesce è una bella leggenda ma non è possibile che sia solo un virus  trasmesso da un pipistrello, probabilmente è da questo che sono partiti, poi lo hanno modificato. Forse volevano fare un vaccino contro l’Aids utilizzando un coronavirus come vettore di antigeni. Un lavoro da apprendisti stregoni si può dire. Perché non bisogna dimenticare che siamo nel mondo della natura, ci sono degli equilibri da rispettare. La natura elimina la sequenza del genoma del coronavirus”.

Complottismo? “No – risponde il professore – il complottista è colui che nasconde la verità. Credo però che in questo caso è il governo di Pechino che ha nascosto le cose. Ma la verità pero viene fuori come ho detto. Ma ‘errare humanum est’, e non è il caso di fare accuse ora ne di aprire inchieste. La Cina è un grande Paese e spero che sia in grado di riconoscere un errore” ha concluso.

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

8 commenti

  • Avatar stefano raimondo ha detto:

    Le considerazioni sulle responsabilità eventuali della Cina possono essere condivisibili, ma non vorrei che servissero per depistare. A mio modesto avviso si sta instaurando uno stato di polizia mondiale nel quale la Cina non è che rivesta un ruolo così significativo, almeno per ora e almeno a livello militare.

    Non voglio esagerare – altrimenti Tosatti mi riprende 🙂 – ma stanno creando un mondo in cui non varrà più la pena vivere. La scristianizzazione dell’Occidente è forse la causa prima della desolante situazione attuale, forse è proprio il Concilio Vaticano II a rappresentare l’origine della patologia, e tutto il resto ad essere conseguenza.

    NB – Parlo di vita che non vale la pena vivere perché una vita senza spiritualità non è vita, vogliono che viviamo una nuda vita biologica sottomessa alla tecnica, tanto vale non dirsi più cristiani.

  • Avatar alberto ha detto:

    Esiste una Newsletter del Wuhan Institute of Virology (WIV), datata Aprile 2014, nella quale vengono pubblicizzati investimenti per 43 Miliardi di USD, parte dei quali indirizzati a un “megaproject” per la ricerca di “major infection deseases” al fine di “strengthen the capacity for drug screening, rapid detection of pathogens and vaccine development”.
    Subito sotto si pubblicizza pure una importante scoperta da parte di questo spettabile Istituto, riconducibile al ricercatore Shi Zhengh, l’isolamento cioè di “SARS-like coronavirus from the Chinese horseshoe bat, a species widspread in China and Southeast Asia. The latest study results confirm a 2005 research that says bat species ar natural hosts of coronaviruses closely related to SARS, which are far more closely related to SARS-CoV than any other previously identified”
    Avrei volentieri postato la fotocopia della prima pagina di questa newsletter ma pare essere operazione non alla portata di un utente medio come il sottoscritto: questa rimane comunque a disposizione.

    Ora sorge la domanda chiave: che interesse aveva la Cina a isolare questi virus ? Ma soprattutto che interesse aveva a spargerli in regioni ben selezionate del mondo: Italia del Nord, UK, USA. Vogliamo per caso continuare a credere all’incidente che casualmente ha provocato la “fuga” del SARS CoV dal laboratorio del WIV (laboratorio di Livello IV, si badi bene …) ?

  • Avatar Adriana ha detto:

    Caro Tossani ,
    hai fatto benissimo a postare l’articolo di scenari economici . Ti posterei volentieri l’ultimo di Blondet , ma ogni volta che lo faccio ” sparisce ” . Questo ultimo articolo riguarda l’atteggiamento della Psico-polizia nostrana -che sembra già completamente ” manipolata” dalla matrix -e che si mostra assai poco ” missericordiosa” ( con gli Italiani ,of course ) .

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    La verità viene fuori, prima o poi, anche se rivestita di giustificazioni più o meno interessate.
    La Cina aggiorna i dati sul numero delle vittime registrate, con un aumento pari ad oltre la metà in più rispetto alla cifra comunicata oltre un mese fa.
    http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Coronavirus-Piu-di-145mila-vittime-nel-mondo-per-pandemia-Cina-rivede-verso-alto-bilancio-altri-1290-morti-9d417d79-ab69-4f17-a677-be1bea2fa5e2.html

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    NOVENA ALLA DIVINA MISERICORDIA

    Nono giorno (Sabato in Albis)

    Parole di nostro Signore: “Oggi portami le anime tiepide e immergile nell’oceano della mia Misericordia. Sono esse che feriscono il mio Cuore nella maniera più dolorosa. Nell’Orto degli ulivi la mia anima provo verso di loro una grande avversione. Fu per causa loro che pronunciai quelle parole: “Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà” (Lc 22,42). Il ricorso alla mia Misericordia resta per loro l’ultima ancora di salvezza”.

    Preghiamo per le anime tiepide

    Misericordiosissimo Gesù, che sei la Bontà stessa, accogli nella dimora del tuo Cuore le anime tiepide. Fa’ che si riscaldino al fuoco del tuo puro Amore queste anime gelide, che sono simili a cadaveri e ti ispirano tanta avversione. Gesù pietosissimo usa l’onnipotenza della tua Misericordia e attirale nelle fiamme più ardenti del tuo Amore, affinché, accese di nuovo zelo, siano esse pure al tuo servizio.

    Pater… Ave… Gloria…

    Eterno Padre, guarda con occhio pietoso le anime tiepide che sono oggetto d’amore del Cuore di tuo Figlio. Padre di Misericordia, per i meriti della dolorosa Passione di tuo Figlio e delle tre ore di agonia sulla Croce, permetti che, accese d’amore, esse glorifichino di nuovo la grandezza della tua Misericordia. Amen.

    Preghiamo: O Dio, infinitamente pietoso, moltiplica in noi l’azione della tua Misericordia, affinché nelle prove della vita non disperiamo, ma ci conformiamo con una fiducia sempre più grande alla tua santa Volontà e al tuo Amore. Per nostro Signore Gesù Cristo, Re di Misericordia nei secoli. Amen.

    Segue coroncina alla Divina Misericordia

    https://youtu.be/FsZltEk47q8

  • Avatar Gian ha detto:

    “Virus italiano”? Così sembrano subdolamente suggerire i cinesi…
    Cominciamo intanto a fare un po’ di pulizia, sgombrando anche il campo dalla cortina “suggerita” dai cinesi alla servile OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che ha battezzato il virus con un anonimo “covid-19” e chiamiamolo invece con il nome giusto: il virus Wuhan.
    In ogni ipotesi l’epidemia ha avuto origine da Wuhan, anche se si sta cercando di farlo dimenticare.
    Virus Wuhan, virus Wuhan, virus Wuhan!