NOBILE: ECOLOGISTI, VIRUS, PACHAMAMA E SCIENZA

8 Aprile 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, Agostino Nobile ha fatto una riflessione su una delle banalità che si stanno spargendo in questi giorni, legate al Coronavirus e all’ecologismo mainstream, e cioè l’idea che sia la Natura, la Madre Terra, la Pachamama stia reagendo contro gli esseri umani. Una teoria che, ovviamente, non ha nessuna consistenza scientifica ma che è così piena di glamour. Giustamente notava una cara amica su twitter che non si capisce perché se dici che Dio ci castiga ti fanno neo, ma se dici che è la Madre Terra che picchia ti invitano nei talkshow…L’idiozia è virus veramente più diffuso del Covid 19.

§§§

Ecologisti, virus, Pachamama e scienza

In queste settimane le notizie legate al Coronavirus tengono banco. Come sappiamo, si legge e si sente tutto e il contrario di tutto. La confusione impera e le ideologie ne approfittano per tirare acqua al proprio mulino. Nella pagina del WWF Italia, pubblicata alcuni giorni fa, troviamo: “Distruzione degli ecosistemi: Globalmente gli scienziati sono consapevoli che tra le cause della diffusione di malattie infettive emergenti, come Ebola, febbre emorragica di Marburg, SARS, MERS, febbre della Rift Valley, Zika e molte altre ancora, vi siano fattori importanti come la perdita di habitat, la creazione di ambienti artificiali, la manipolazione e il commercio di animali selvatici e più in generale la distruzione della biodiversità.”

Gli ecologisti bergogliani, cultori di Pachamama, saranno d’accordo col WWF, ma questa è la classica fake news dove la verità scientifica viene infarcita con una bufala per ingenui.

A detta degli infettivologi all’origine del Coronavirus c’è il fenomeno definito spillover, il salto che permette al patogeno di passare dall’animale all’uomo. Ma a noi sembra poco probabile che “la creazione di ambienti artificiali” possa causare virus. A meno che non si dimostri che le pestilenze riportate dagli storici degli ultimi oltre duemila anni siano state causate dall’inquinamento, dalla sovrappopolazione e dal cemento.

Le pestilenze hanno sempre portato sofferenze e morte in tutto il pianeta, ce lo ricordano la Bibbia e gli storici di tutte le epoche fino all’Ottocento di manzoniana memoria.

Sul primo Libro di Samuele, leggiamo: “In seguito il Signore intervenne ancor più duramente nei confronti degli abitanti di Asdod e dintorni: li colpì con un’epidemia che provocava bubboni.”

L’Iliade descrive la pestilenza nel campo degli Achei, dove “giovani nel fiore degli anni si ammalavano all’improvviso e in poche ore morivano tra atroci dolori, senza che i medici potessero far nulla per salvarli.”

L’epidemia che colpì Atene nel 430-426 a.C. è ricordata da Tucide: “La città di Atene ne fu invasa all’improvviso: i primi a essere presi dal contagio furono quelli del Pireo, ed essi perciò dissero che i Peloponnesiaci avevano avvelenato i pozzi (…). Poi il contagio si diffuse anche nella città alta, e il numero dei morti crebbe spaventosamente”. Date le sofferenze che gli italiani stanno passando, preferisco non riportare le descrizioni horror dello storico greco.

Tacito ricorda l’epidemia che flagellò Roma tra il 65 e il 66 d.C.

Nel 541 d.C. la peste nata in Asia per poi investire anche l’Europa, flagellò Costantinopoli. Per la sua grande diffusione le vale il nome di prima pandemia.

La peste nera, anche questa generata in Asia, si diffuse in Europa a partire dal 1346.  Fra 1347 e 1351 una nuova pandemia devastò l’Europa e il Nord Africa provocando la morte di circa il 30% della popolazione.

Come possiamo vedere le pandemie e le malattie mortali non sono il risultato della distruzione dell’ecosistema. Più precisamente, diciamo che le bonifiche di innumerevoli paludi europee – fatte dai Romani e poi dai monaci – hanno frenato, fino a farla scomparire nel secolo scorso, la diffusione della malaria in Europa. Leggendo la storia sulle pandemie possiamo dunque constatare che i virus non sono causati dalla sovrappopolazione o dall’inquinamento.

Nasce, come detto, dallo spillover e dalla mancanza di quell’igiene propugnata dal cristianesimo https://www.marcotosatti.com/2020/03/31/nobile-economia-e-tecnologia-le-alleate-del-covid-19/  Non è un caso se gran parte delle pestilenze arrivano dall’Oriente e dall’Africa. https://www.youtube.com/watch?v=syIf_l4pq9A

Leggendo la brevissima lista di morte sopra riportata e le centinaia di terremoti che ogni anno devastano le comunità, è difficile non pensare a Madre terra come a una briccona che periodicamente porta sofferenze senza fine. Stiamo parlando della Pachamama (Madre terra), venerata dai popoli degli altipiano andino, tra i quali gli Inca, che praticavano sacrifici umani. È la stessa Pachamama venerata all’interno delle mura vaticane, che ha indignato  milioni di cattolici.

Non perché sostengono l’inquinamento e la cementificazione del pianeta, ma diffidano di un papa che, contravvenendo alla legge biblica e naturale, pone l’ecologia al di sopra dell’essere umano. Tutti sappiamo che le conseguenze di questa ideologia sono rappresentate dall’aborto e dall’eutanasia, che annualmente uccidono milioni di innocenti.

I due crimini ricordano molto da vicino i sacrifici umani che i pagani praticavano per ingraziarsi madre natura e gli dei. Gli ecointegralisti, infatti, sono convinti che l’eliminazione di milioni di esseri umani possa rendere migliore l’ecosistema del pianeta. Teoria sconfessata, tra l’altro, dalla popolazione mondiale del XIV secolo che, prima della peste nera, si attestava approssimativamente sui 400-500milioni.

Non penso che le sofferenze inflitte ai poveri e agli innocenti siano da considerare una punizione di Dio. Forse qualche volta Egli resta a guardare per rimetterci in riga. Ma per difenderci dagli eventi devastanti il Creatore, oltre alla forza della preghiera, ci ha donato la razionalità e quella scienza nata e sostenuta dal cattolicesimo (chi lo nega è male informato). Siamo convinti che sarà la morale cristiana e la scienza a servizio dell’essere umano che ci salveranno dalle devastazioni naturali e dalle nuove malattie, non certo  il WWF con gli ecologisti Pachamama, che vedono nell’uomo il pericolo numero uno dell’ecosistema.

Agostino Nobile

§§§

 




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

29 commenti

  • Luca Antonio ha detto:

    Bell’articolo cui vorrei fare due integrazioni, una di carattere storico , l’altra di carattere medico/sociale.
    La prima, Nobile passa dall’epidemia del 66 d.c. alla peste del 5oo d.c., in mezzo ci sono state, importantissime , la peste antonina e la peste di san Cipriano.
    La seconda, i virus e i batteri , e’ incontestabile , si propagano con molta piu’ facilita’ dove trovano degli assembramenti umani, parlare di sovrapopolazione non significa parlare di sovrapopolazione planetaria , ma contingente, Atene aveva 200mila abitanti , ma , per chi ha avuto modo di vedere il perimetro dell’ Atene dell’epoca, significa tanta gente stipata , stesso discorso per Roma.
    “Guai a chi accosta case su case …” Isaia.
    Ultima nota, simbolica, : il coronavirus colpisce i polmoni e colpisce sopratutto nelle parti piu’ industrializzate e ricche dei paesi colpiti ; dal punto di vista medico la spiegazione puo’ essere che sono le zone piu’ inquinate, dal punto di vista spirituale il virus colpisce il pneuma, il respiro, lo spirito, come a dire …hai priviligiato la materia e lo spirito, il respiro, il pneuma, e’ venuto meno.
    C’e’ di che riflettere.

    • P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Grazie tante, per aiutarci con questa sua riflessione, straordinaria.

  • Adriana ha detto:

    “La comunità cristiana è legata alla corporeità , allo stare insieme “. Però , attenzione : ” Le cerimonie a distanza ci stanno insegnando una nuova dimensione spirituale “…e via bergogliando . Quiz facilissimo : trovate tutte le affermazioni non cattoliche nel fiorito discorso di Mons .Ravasi , oramai divenuto Cristiano più che adulto , direi : addirittura senile .
    https://www.ilgiornale.it/cronache/davanti-dolore-siamo-ges-croce-1851318.html
    ( a proposito della imminente Piazza S.Pietro deserta ma con un’Assemblea collegata in TV ) .

  • stilumcuriale emerito ha detto:

    Amico Tosatti, nella sua breve autopresentazione in questo blog lei scrive :–Ho sempre voluto fare il giornalista, mi hanno convinto sin da piccolo che si trattasse di una professione nobile e importante. —
    La sua professione di giornalista per noi lettori che conosciamo la dolorosa storia della sua Famiglia e di suo Padre, è una gloriosa eredità che lei ha onorato e continua ad onorare.
    Ma parlando in generale sarebbe bene che la gente si convincesse che il giornalismo è un double face : il giornalista mostra la sua cultura quando scrive, ma il lettore non si fa una cultura quando legge. La cultura del lettore e tutta un’altra cosa.
    Quando ero attivo nella professione ricevevo e leggevo le IEEE Transaction ( il giornale dell’associazione degli ingegneri eletrotecnici ed elettronici USA). Mi è venuta la curiosità di leggere nel WEB che cosa se ne dice oggi.
    Papers are sought that address innovative solutions to the development and use of electrical and electronic instruments and equipment to measure, monitor and/or record physical phenomena for the purpose of advancing measurement science, methods, functionality and applications.

    The articles in this journal are peer reviewed in accordance with the requirements set forth in the IEEE PSPB Operations Manual (sections 8.2.1.C & 8.2.2.A). Each published article was reviewed by a minimum of two independent reviewers using a single-blind peer review process, where the identities of the reviewers are not known to the authors, but the reviewers know the identities of the authors. Articles will be screened for plagiarism before acceptance.
    Questo è essere seri.

  • stefano raimondo ha detto:

    È sicuramente un errore di battitura, comunque non è “Tucide” ma “Tucidide”. Condivisibile l’articolo nel suo complesso, specialmente laddove si afferma che l’attuale pandemia non è il risultato della distruzione dell’eco-sistema (sempre che esista veramente una “distruzione” del genere). Sul fatto che scienza e cattolicesimo siano così “integrabili” sarei molto, ma molto cauto.

    Un saluto.

    • Agostino Nobile ha detto:

      Gentile STEFANO RAIMONDO
      la ringrazio per il suo commento. Non mi meraviglia il suo disappunto nel leggere “quella scienza nata e sostenuta dal cattolicesimo.” Non è un caso che tra parentesi ho aggiunto (chi lo nega è male informato). Oggettivamente è molto difficile digerire una frase del genere dopo che la scuola e i media ci hanno manipolato per anni raccontando una storia della Chiesa descritta da protestanti e massoni. Perché, come lei saprà, l’unità d’Italia è stata programmata da lobbies protestantiche e massoniche. Detto questo, gli storici degli ultimi 40/50anni, anche protestanti, attraverso documenti di prima mano, hanno fatto chiarezza. Si, la Chiesa è stata la prima istituzione a emarginare stregoni e fattucchieri, promuovendo la scienza insegnandola nelle proprie università.
      Il cristianesimo, a differenza delle altre culture, ha permesso in Europa lo sviluppo di tutte le scienze e le arti: «Lontano da noi il pensiero che Dio abbia in odio la facoltà della ragione… Lontano da noi il credere che la fede ci impedisca di trovare o cercare la spiegazione razionale di quanto crediamo, dal momento che non potremmo neppure credere se non avessimo un’anima razionale» Sant’Agostino (354 – 430).
      Il suo pensiero, signor Raimondo, sicuramente volerà sul caso Galilei. Tra gli altri studiosi dello scienziato pisano ricordo il canadese Stillman Drake. Descrivendo con tanto di documenti e le lettere dei personaggi coinvolti nel caso Galilei, veniamo a sapere che, come ha commentato il filosofo Feyerabend: la Chiesa dell’epoca di Galileo si attenne alla ragione più dello stesso Galileo. Se vuole saperne di più sulle bufale contro la Chiesa, smentite da fior di storici, le consiglio la mia ricerca col titolo provocatorio: “Quello che i cattolici devono sapere – Almeno per evitare una fine ridicola”.

      • Angelo Simoni ha detto:

        Fra i grandissimi scienziati cattolici c’è anche Copernico.
        Grande matematico, astronomo, medico, giurista e… “ecclesiastico cattolico” polacco di origini tedesche.
        Ma sulla sua fede religiosa, intensamente vissuta, i testi, soprattutto quelli scolastici tacciono.
        Crollerebbe un’altra fake della leggenda nera e che fake, visto che la rivoluzione copernicana (l’eliocentrismo) viene spacciato nei testi scolastici e scientifici come uno smacco, una sconfitta della Chiesa cattolica.
        Ricordo che Copernico ha avuto un ruolo importante anche nella riforma del calendario promossa da Papa Gregorio XIII nel 1582.
        Riforma assolutamente “scientifica” tanto che il calendario “gregoriano” è quello in uso, ma anche ferocemente contrastata dal mondo protestante e ortodosso, proprio perché promossa dal mondo cattolico. Nell’Europa protestante il calendario gregoriano viene accettato obtorto collo, dopo molte resistenze e dopo molti anni.
        La Germania protestante, definitivamente, solo nel 1775.
        La Russia solo nel 1917 e solo in ambito civile.
        La Chiesa ortodossa, come sappiamo, è ancora legata al calendario giuliano.

      • stefano raimondo ha detto:

        La ringrazio molto per la bella ed esaustiva risposta. Sul grande Tucidide non “transigo” (lo dico scherzosamente) perché è una figura centrale della mia tesi di laurea, per cui ci tengo. 🙂

        Concordo con Lei che sulla Chiesa Cattolica del passato siano state raccontate bufale. Riguardo la scienza: il mio è un discorso critico nei riguardi della modernità, quindi è il mio presupposto ad essere parzialmente diverso dal suo, dato che non conferisco una connotazione positiva alla scienza, almeno per come essa è venuta a delinearsi fino ai giorni nostri. Comunque la tematica della scienza – e del suo rapporto con il Sacro – è troppo complessa per poterla esaurire in questo luogo. Vedrò di leggere quel che gentilmente mi consiglia. NB – Non pensavo a Galileo, io sono critico dello scientismo, in questo mi ritrovo in ciò che dice Nietzsche nel suo “Genealogia della morale”.

        Un caro saluto.

        • stefano raimondo ha detto:

          [Ovviamente ho risposto a Nobile non a Simoni]

        • agostino nobile ha detto:

          Siamo d’accordo. La scienza è un regalo di Dio, lo “scientismo” è una ideologia. La tecnologia è in mano agli uomini che, come sempre, possono fare danni o cose positive. L’importante è non confondere la tecnologia con la scienza. Grazie.

    • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

      Torricelli, Pascal, Galvani, Volta, Avogadro (un po’ malandrino, ma cattolico…), Mendel, Plank, Fantappiè (convertito da adulto), Barsanti, Ferraris, Kolbe (sì anche S.Massimiliano!), e mille altri, sotto la protezione di S.Alberto Magno: tutti poco ” integrati”?, io chiederei ragguagli a don Strumia, qui ben conosciuto.

      • Luca Antonio ha detto:

        …e Georges Lamaitre prete cattolico , lo scopritore del big bang, dell’espanzione dell’universo… il “bacchettatore ” di Einestein che riconobbe la sua teoria dell’universo statico – mentre e’ in espansione come gli fece notare Lamaitre – come il suo piu’ grande errore. Si potrebbero fare decine di altri nomi ma
        a beneficio di Stefano Raimondo ricordo solo Giovanbattista Guglielmini, anche lui chierico, che per primo – 60 anni prima di Foucoult- dimostro’ la rotazione della terra, quella rotazione che Galileo non riusci’ a dimostrare davanti agli scienziati della specola vaticana e fu costretto ad inchinarsi di fronte alla maggior scientificita ‘ del ragionamento di questi.

  • Fabio ha detto:

    Secondo Boff , il ghost writer della riciclica (non è un refuso) Laudato Si il coronavirus è una ‘rappresaglia di Gaia per le offese che ininterrottamente le infliggiamo’.
    Dio non manda i castighi per il peccato, ma Gaia fa rappresaglie per la raccolta indifferenziata

    • Massiliano ha detto:

      Anche secondo Bergoglio a quanto pare…
      Massimiliano

    • Enrico ha detto:

      Non so perché ma Boff mi fa pensare a Bluff. E Bluff mi fa pensare a questo “pontificato”.

    • Enrico ha detto:

      Gentile Tosatti, può spiegarmi perché ha censurato il mio piccolo intervento su Boff/Bluff, quest’ultimo termine riferito anche all’attuale pontificato, e invece ha lasciato quello in cui si parla di IMPOSTORE riferito all’argentino venuto da lontano? Anche altri interventi durissimi non cadono sotto la Sua mannaia, e invecer Boff/Bluff sì. Perché?

      • Marco Tosatti ha detto:

        Ma non l’ho cestinato! Lo rimandi, per favore, non ho idea di dove sia. Fra l’altro, mi ricordo di averlo letto e approvato.

      • Marco Tosatti ha detto:

        Infatti, eccolo:
        In risposta a Fabio.
        Non so perché ma Boff mi fa pensare a Bluff. E Bluff mi fa pensare a questo “pontificato”.

        Non approvare | Rispondi | Modifica rapida | Modifica | Cronologia | Spam | Cestino

  • Francesco ha detto:

    Un tempo credenti e non credenti vedevano nel papato un’ancora di salvezza, dal papa attendevano una parola gentile, una luce per rischiarare il cammino, un conforto nell’afflizione. Nell’era del papato peronista neo temporale di fra’ bergoglio veneratore della sudicia pachamama di maometto non c’è mai un limite al peggio, abyssus abyssum invocat!

  • Gene ha detto:

    Anche l’uomo venuto da lontano ha parlato di Natura che si ribella all’uomo, mai che ricordi i misfatti a cui Dio associa delle punizioni.
    E il summenzionato ha parlato di populismi che assomigliano ai messaggi di Hitler…Come siamo messi male.

    • stefano raimondo ha detto:

      Concordo.

      • P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

        Anche io concordo.

        Sapete che in tanto, mentre tutti ranchiusi, lo stesso quell’ IMPOSTORE non perde tempo e già ha nominato nuovo gruppo per pensare come fare donne diaconise?

        Ero il 2 dicembre 2007 a San Pietro, Roma, quando qui in Venezuela perse prima volta una elezione chávez, in quell’ opporrunità si trattava d’ un referedum per cambiare, ancora, cose della nostra Costituzione. Iniziò la discessa della sua “popularità”…e quello che non li riuscì con il referendum, poco dopo cambiò con altro tipo di colpi sempre dittatoriali.

        Quell’ impostore argentino per me è il successore non di perón ma di chávez; cioè, peggio ancora.

        • Gene ha detto:

          Padre Luis Eduardo ha colto nel segno, all’uomo venuto da lontano interessano altre cose, tra queste il diaconato femminile. Per lui i problemi della Chiesa sono le donne diacono, non la sfiducia nei suoi confronti, i malumori dovuti al fallimento, per ora, dei suoi spropositi. Forse Chavez avrebbe più dignità, ripeto forse😂😂😂😂😂

  • Nicola Buono ha detto:

    O.T. fuori tema ma quando ce vo’ , ce vo’. Luridi assxssxxi, scxxfoxi vxrmx. Ecco che in un periodo di tragedia nazionale esce fuori il peggio del peggio

    dei rossi. Qualunque governo di centrodestra anche il peggio del peggio è infinitamente migliore del migliore in assoluto governo di sinistra o centrosinistra. Hanno fame di sangue, sia del MES così rovinano le famiglie ed i lavoratori, sia del sangue dei bambini. Iene schifose.

    https://www.ilgiornale.it/news/cronache/saviano-boldrini-e-ong-vogliono-laborto-domicilio-covid-1851728.html

    • Adriana ha detto:

      Caro Nicola ,
      come puoi leggere , l’ho scritto anch’io nel precedente set .
      Si rivelano per quello che sono : ” Seguaci di morte ” .
      Gli Italiani devono de-crescere e sparire perchè costoro abbiano l’alibi di sostituirli con le ” preziose risorse ” .
      Ma non temere : le truppe residue del Sinodo Amazzonico
      provvederanno a portarli sugli scudi .

  • MASSIMO S ha detto:

    Chissà se la neocostituita Commissione anti fake news avrà il coraggio di andare a far modificare le bestialità scritte sulla pagina del WWF e riportate nell’articolo di Nobile ?
    Scommettiamo ?

    • Sherden ha detto:

      Assolutamente NO.
      E’ risaputo che la commissione anti fake-news si occuopa di cose che provengano dal fronte avverso al mainstream, quelle dei propri compagnucci di merenda invece possono essere qualunque.

      P.S.: cosa ho vinto?