PASQUA PROIBITA. PARLANO BASSETTI E ZUPPI. MONS. ICS SOFFRE E GEME.

6 Aprile 2020 Pubblicato da

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, il nostro amico, Mons. ICS, ha letto le interviste del presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, e del suo collega cardinale di Bologna, Matteo Zuppi, in merito di coronavirus, chiese chiuse o semiaperte, e celebrazioni liturgiche interdette ai fedeli. Le abbiamo lette anche noi, e non vogliamo infierire. Sono brava gente, in fondo. E forse non è colpa loro, o troppo colpa loro, se in questi tempi di sofferenza fisica, sociale e religiosa avremo sperato che da quei vertici venissero parole diverse. Ma non è colpa loro. Quod natura negat, Salamanca non praestat, e non possiamo essere tutti la Regina Elisabetta II. Buona lettura.

§§§

Caro Tosatti, ogni volta che leggo una esternazione del Card.Bassetti mi sento ispirato. Un giorno dovremmo raccogliere i suoi pensieri commentati, in un libro intero: Memorie di un Cardinale adulatore e leccacalzini (flunky, per chi parla inglese). Ma oggi gli viene in soccorso o meglio, compete con lui, pure il suo collega Zuppi. (link allegato)

Cominciamo con l’invito del card Bassetti di –“rinunciare alla messa quale atto di generosità”. –

La statura morale di Bassetti appare qui in tutta la sua grandezza. Il suo senso di responsabilità è illuminante. Avrebbe potuto dire con umiltà che, con il pianto nel cuore, con sofferenza pari a quella di Gesù sul Calvario, è stato costretto alla estrema prudenza, raccomandata da scienziati e disposta dal governo.

Lo avremmo capito molto di più, soprattutto se spiegato con umiltà. Invece pretende di prenderci per i fondelli parlando di – generosità – e aggrava questa sfida alla nostra intelligenza e fede, spiegando che – “rinunciare alla messa non significa rinunciare a vivere appieno questi giorni”. Sembra la raccomandazione che appare durante i programmi Mediaset: – State in casa…e tenete pulito l’ambiente.-

Si chiede subito dopo Bassetti, al fine di fare formazione dottrinale indiretta,: “Dove è la nostra fede? Nella parola (attenzione: p minuscola) o in un luogo?”

E pensare che io credevo che la mia fede fosse in una persona: Gesù Cristo! Mah, allora è vero che la CEI sta riscrivendo il Vangelo?

Poi continua ancora spiegando che: “L’impossibilità (attenzione: impossibilità) di partecipare alla messa è un atto di generosità”.

Impossibilità perché? Certo il rischio di contagio è un rischio, ma rende impossibile o rende prudente il comportamento? Poi dice ancora “E’ un nostro dovere il rispetto verso quanti, nell’emergenza, sono in prima linea e, con grande rischio per la loro sicurezza, curano gli ammalati e non fanno mancare tutto ciò che è di prima necessità”.

Allora dovremmo chiarire cosa è –prima necessità – e -cosa è superfluo-.

Dalle sue parole io capisco che esser curati nel corpo è prima necessità e curati nello spirito (santa messa) è superfluo. Capisco che i medici che rischiano per la loro sicurezza sono eroi, ma capisco anche che per Bassetti i preti, che non devono rischiare per il “superfluo”, sono esenti da valutazioni di eroismo.

Riferendosi poi alla richiesta di Salvini di celebrare la Messa a Pasqua, risponde con finezza diplomatica andreottiana:-“Più che soffiare sulla paura (…) la Chiesa sente una responsabilità enorme di prossimità al Paese”. –

Continuiamo con una altra sua curiosa citazione sul “Nessuno si salva da solo”.

Dice Bassetti: “Cerchiamo di essere a fianco di chi soffre; nessuno deve essere lasciato solo, perché, come dice Papa Francesco, nessuno si salva da solo”. Questa frase – nessuno si salva da solo – accompagna da secoli i commenti evangelici di varie raccomandazioni di Gesù, ergo non è riferibile all’intuito di Papa Francesco.

Ma lo sa Bassetti che “Nessuno si salva da solo” è il titolo di un film di Castellitto del 2015 sul problema di coppia e l’ anoressia?

Vuoi vedere che prossimamente Bassetti citerà ancora Bergoglio dicendo (riferendosi ai tradizionalisti): -come dice Papa Francesco: Signore perdonali perché non sanno quello che fanno – Oppure riferendosi al virus: Come dice papa Francesco: -Signore perché ci hai abbandonato?

Chissà se Bassetti prima o poi ci spiegherà come papa Francesco avrebbe risposta a Pilato alla domanda:- Cosa è la Verità? -.

Un vero “gigante”, ‘ sto card. Bassetti.

Anche l’arcivescovo di Bologna Zuppi, volendo ripetere il riferimento di Bergoglio di qualche giorno fa a Fabio Fazio, ha cercato un collocamento nella storia riferendosi addirittura a Fiorello: “Non credo che Dio accetti le preghiere solo da chi esce di casa e va in chiesa”. Chissà, forse se Cicciolina fosse ancora in auge, avrebbe potuto offrire un motivo di citazione, magari sui rapporti “affettivi”. Ma Zuppi si scopre subito dopo spiegando che ciò che avviene oggi ci chiede di diventare – persone interiori – (non dice di vita interiore!). Mi aspettavo dicesse subito dopo: -cercando Cristo, trovando Cristo, imitando Cristo-. NO! dice: – aiutando gli anziani, i più fragili, i soli, cambiando la burocrazia, gli sprechi,… pensando al lavoro, ai più deboli -.

Zuppi, sarà prossimo ministro della Ricostruzione?

Mamma mia che cialtronerie siamo costretti a sentire anche in tempi di coronavirus, cari stilumcuriali! Che noia anche!

Suo Mons X.

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Condividi i miei articoli:

Libri Marco Tosatti

Tag: , , ,

Categoria:

55 commenti

  • Bolognamia ha detto:

    mi viene riferito quanto segue : Questo stilum curiae è stato letto a mons Zuppi , che avrebbe detto : SPAZZATURA …

  • RobRoy ha detto:

    Per Ivano .Caro IVANO , mons ICS è un esorcista , se lei dovesse andare a messa da lui ,starebbe fresco ..!!

  • Lucy ha detto:

    Il giornalista Andrea Zambrano titola oggi sulla N.Bussola con amara ironia così un suo articolo ” A Messa siamo a guardie e ladri grazie al cedimento dei vescovi . All’interno sono riportati numerosi esempi che potrebbero far ridere se non fossero da piangere e che suscitano anche indignazione per la palese discriminazione di cui sono oggetto i semplici fedeli. Un solo esempio : perchè mons.Delpini può celebrare la Messa delle Palme per pochi illustri ” invitati !!! ” senza essere multato e altri sacerdoti , tra cui un vescovo, no ? E i fedeli ? Ci sono fedeli di serie A e fedeli di serie B ?
    Questo quanto successo Domenica a Narbolìa (Oristano).
    “Cinque fedeli multati Domenica per non aver rispettato le ordinanze contro la diffusione del Covid-19 , un uomo e quattro donne “una di 92 anni ” .Sono stati “sorpresi ” in Chiesa durante la Messa delle Palme.Non sono “sfuggiti ” al controllo dei carabinieri che hanno dato “un’occhiata ” anche all’interno della parrocchia .Tutti muniti di mascherine e alcune dinne anche di guanti , avrebbero seguito la Messa ben distanti tra loro e divisi dai banchi.L’ultima dei fedeli è stata bloccata quando la Messa era ormai terminata .La donna portava un rametto di palma in Chiesa per la benedizione “.Ormai ad essere colpita e irrisa non è solo la fede ma anche la ragione “.

  • Antonio ha detto:

    La Chiesa (intesa come attuali vertici ecclesiastici) è da un bel pezzo spiritualmente afasica, nel ciadello che è in corso si rende conto che sarebbe suo dovere dire qualcosa e tenta di aprir bocca ma come ben documentano le citazioni da Bassetti & c. sopra riportate quel che esce avrebbe la sua sede più appropriata in un luogo di decenza. Prego affinché il Signore faccia loro la grazia di poter percepire quanto sono ridicoli e di vergognarsene, e a partire da questo questo sia possibile iniziare a ricostruire.

    • Lucia ha detto:

      TROPPO TARDI !!! Signor Antonio non credo che questi vescovi e cardinali possano ravvedersi come lei auspica , sono orientati come quasi tutti i loro colleghi ideologizzati in direzioni ormai cristallizzate e di piu considerano loro amici come i fazio , saviano , bonino & co per non dire la carola rakhete e camps quelli che essi stessi si considerano nemici della Chiesa e che in realta sono avversari anche di cio che e piu intimamente umano e cio il rispettare chi non la pensa come loro riguardo alla fede in primis ma anche l ‘ essersi resi complici della deportazione di esseri umani da altre Nazioni , senza contare aborto , eutanasia .Se i bassetti e i zuppi vanno dietro ai fazio e non difendono la vecchietta di 92 anni che va in chiesa vuol dire che essi stessi hanno dimostrato di non essere amici della Chiesa e quindi di Gesu , forse perche loro pensano che il Cristianesimo si riduca al passo del Vangelo ” date da mangiare agli affamati ” inteso SOLO dal punto di vista fisico .Dico questo con grande scoramento ma i fatti dimostrano che e cosi.Non e il virus che li spaventa e proprio che secondo me essi pensano che la Chiesa visibile di 2000 anni non debba piu esistere e che fosse una sovrastruttura culturale che nel mondo attuale non ha piu ragion d ‘ essere .Ripeto umanamente non spero piu nulla , credo che solo GESU possa fare qualcosa per cambiare questo stato di cose ma.Ps se EGLI interverra lo fara servendosi di altre persone , magari puntando sui vescovi polacchi , non riciclando questi soggetti che senz’ altro come afferma mons X saranno brave persone ma non sono certo persone di fede CATTOLICA .Ps : mi e capitato di assistere ad un ‘ omelia di mons zuppi e confermo che e una persona affettuosa e divertente ma insomma non e non sara mai Marco d ‘ Aviano che e cio che ci vorrebbe adesso e anzi ce ne vorrebbero un migliaio ……Buona giornata

      • Sergio ha detto:

        Condivido in pieno Sig. Luca. I migliori elementi del Clero italiano sono alla base e, quando occorre, sono fermati dalla gerarchia. Anche molti laici fanno la loro parte di Cattolici. Ma i vertici sono ormai lontani dal Vangelo.:sono del mondo. E le recenti nomine cardinalizie riiguardano soggetti che sposano l’ orientamento di chi li ha nominati. Solo da fuori potrà venire una nuova pentecoste. E si ricomincerà da un piccolo gregge.

  • Enrico ha detto:

    Sorry, but I can’t take these cardinals any more. Enough is enough, no more card. “Dodo” Dolan (N.Y.), no more card.”Tobina” Tobin (N.J.), no more card. “CoccoPuffo” Cocco Palmero, no more card. “Zuppetta” Zuppi, and so on. Every time I come to Italy and see a statue of St.Paul and then think what he went through, I don’t these cardinals would have lasted ten minutes. Sorry, but I don’t to be even politically correct, and don’t give me that talk “siamo duri, pecchiamo in misericordia” or that I have to “smussare qualche angolo”. No shortcuts and no compromises with these people. On youtube there are videos of Muslim men chasing off the police because they wanted prohibit them from worship, and here in the west , thanks also to our cardinals we gave up our freedom of worship. An appeal to my fellow Catholics, if we truly believe in the resurrection of Christ, we better start acting.

  • Ivano ha detto:

    C’è una cosa che francamente non comprendo. Questo Monsignor Ics…..perché si limita a inveire contro Bassetti Zuppi eccetera e non organizza lui una bella messa? Potrebbero partecipare Tosatti Cascioli gli utenti di questo blog e tutti coloro che sentono il bisogno di ritrovarsi in chiesa e contestano le decisioni del governo.
    In sostanza perché Monsignor Ics non fa lui il gesto eroico ed esemplare che reclama dagli altri invece di starsene rintanato a casa sua a scrivere invettive? Grazie per l’attenzione.

    • Marco Tosatti ha detto:

      Forse lo fa, ma non veniamo mica a dirlo a Lei.

      • Ivano ha detto:

        Magari lo fa anche Bassetti e non viene a dirlo a lei. Scusi…. è solo la vigliaccheria degli altri a dover essere stigmatizzata? Chiedo senza volontà polemica.

        • Marco Tosatti ha detto:

          Il problema è che Bassetti è presidente della CEi, di conseguenza ha un ruolo che io non ho, e le sue parole e comportamenti hanno un peso che le mie certo non hanno. Lui deve essere guida e pastore, io non credo proprio. Lui dovrebbe avere la grazia di stato, io…lasciamo perdere. Mi sembra evidente.

        • Sergio ha detto:

          Bassetti, se dicesse Messa in pubblico farebbe cosa contraria a quanto raccomanda di fare agli altri. Se fosse disobbediente nei fatti (cosa improbabile), sarebbe colpevole di approvazione pubblica di una disposizione papale che va contro la volontà di Dio. Sarebbe lo stesso un ipocrita. Come disse Padre Pio, sul Concilio Vaticano II, “Il pesce puzza dalla testa”. E così è.

    • RobRoy ha detto:

      Per Ivano .Caro IVANO , mons ICS è un esorcista , se lei dovesse andare a messa da lui ,starebbe fresco ..!!

  • Non Metuens Verbum ha detto:

    una sola perla della collana: se un esponente italiano chiede di celebrare le Sante Messe a pasqua, e un esponente clericalese dice No è pericoloso, chi dei due sta soffiando sula paura ?

  • Marco Matteucci ha detto:

    NUOVA CONSACRAZIONE ALLA SANTISSIMA VERGINE MARIA “REGINA E MADRE DEGLI ULTIMI TEMPI”

    Con Imprimatur di Mons. Juan Abelardo Mata, Vescovo di Estelì
    https://reginadelcielo.wordpress.com/nuova-devozione-alla-santissima-vergine-maria-regina-e-madre-degli-ultimi-tempi/

  • Francesco ha detto:

    E Bergoglio tace ancor:
    Pera la nave ei grida, in ogni canto
    L’urta e minaccia, e intanto
    L’avvilito tridente scuote e pietà non sente
    E al legno afflitto e stanco
    Barbaro squarcia lo sdruscito fianco.
    Questa dunque dovea
    Da te sperar, Nume crudel, mercede?
    Ov’è giustizia e fede
    Sotto i vessilli tuoi?

  • marzio ha detto:

    Inutile girarci attorno e scandalizzarsi perchè non capiscono. Capiscono benissimo, temo. E se è così, la Chiesa è caduta nelle mani di a-cristiani. Non tanto per la proibizione delle Messe, quanto per l’assenza di un messaggio profetico, di una parola di speranza, di una preghiera “alta” che accompagni un provvedimento così traumatico per quelli che, invece, credono ancora. O cercano di credere ancora. Quando la pandemia sarà passata, come riprenderanno? Con un “dove eravamo rimasti?” o, come è più probabile, con un “buona cena”?

  • Pasqua e Pesach ha detto:

    Il professor Conte, dall’eccezionale curriculum, ha introdotto il suo discorso televisivo di stasera sui provvedimenti governativi con un accenno alla Pasqua. Ha detto che deriva da Pesach ( e fin qui, tutti d’accordo) e che ricorda il passaggio del popolo ebraico dalla schiavitù d’Egitto alla libertà.
    Ho sentito male io , ovvero mi sono distratto , o non si è affatto parlato della Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo ?
    Abbiamo quindi due ipotesi :
    1) mi sono distratto e quindi chiedo a voi tutti se alle vostre sante orecchie è risuonato il vero significato della festività pasquale .
    2) Non mi sono distratto, ed è il premier Conte che, nonostante abbia uno zio sacerdote, anzi frate cappuccino in quel di San Giovanni Rotondo, non crede al significato autentico della Pasqua, o meglio pensa che credere alla Resurrezione sia come credere a una delle tante favole che ci propinano i mezzi d’informazione, o meglio il cinema fantasy.

    • MARIO ha detto:

      La sua mi sembra un’interpretazione un po’ cattivella…
      Interpretazione misericordiosa: la Resurrezione l’ha data per scontata (altrimenti l’avrebbero preso per tordo…) e invece la Pesach (ignota ai più) potrebbe anche essere un buon auspicio.

      • Sherden ha detto:

        La tua mi sembra invece una interpretazione accomodante: parlare della Pasqua di Resurrezione (ché, casomai se lo fosse scordato, è la festa di cui si parla) senza accennare alla Resurrezione ma accennando alla liberazione del popolo ebraico (che è segno della vera liberazione di Pasqua, quella dal peccato) è come parlare, per fare un paragone banale, della Festa della Repubblica discettando dei fasti della Casa Savoia…

    • Simonetta ha detto:

      …..Conte va sempre a consiglio dal vescovo ( non me la sento di dire bugie e chiamarlo papa) Bergoglio…..cosa volete che impari…ad amare Gesù o, visto come ne parla Jorge sminuendo la sua regalità, la Madre SS? Se la pianta è invasa dagli afidi prima o poi muore!

  • Doroti ha detto:

    Si è trovata la scusa della pandemia cinese per perseguitare i Cattolici. Già prima molti sacerdoti trasmettevano apatia e superficialità durante le celebrazioni ( è successo non molto tempo fa in una chiesa centrale di Roma che un sacerdote al momento della Consacrazione si era accorto che mancava l’ostia da consacrare e, anziché andare in sacrestia a prenderla , ha aperto il tabernacolo e ha riconsacrato le particole del tabernacolo!!!)
    Cosa vogliamo aspettarci?

    • Gabriele ha detto:

      Ci credo poco a questa storia; al momento dell’offertorio il prete non può non vedere se c’è l’ostia sulla patena.

  • La Verità vi farà liberi ha detto:

    In Italia
    dove si celebrano le Sante Messe senza Fedeli
    abbiamo:

    132. 547 contagiati
    16.523 deceduti

    In Polonia
    dove si celebrano le Sante Messe con i Fedeli
    abbiamo:

    4.413 contagiati
    107 deceduti.

    Ogni Popolo agisce secondo la Fede dei propri Pastori.

    Amen

    • Borghese pasciuto ha detto:

      In Cina, un miliardo e mezzo di persone in minima parte cattoliche, “solo” poco più di 3000 morti.
      Dunque, quale verità rivelata vuole trarre da queste statistiche da quattro soldi?

      • Marco Tosatti ha detto:

        Beato lei che crede ai numeri dati dalla Cina…Proprio vero che ne nasce uno ogni cinque minuti. Senta, cambiando argomento, le interesserebbe acquistare il Colosseo? C’ho un amico che lo vende…

        • Sherden ha detto:

          Caro Tosatti, il nostro pasciutello è costretto a credere a quai numeri, pena il crollo delle sue certezze.

      • Sherden ha detto:

        Aggiungo:
        è permesso entrare nei supermercati, senza limite di tempo, a gruppi di poche persone ben distanziate.
        non è permesso entrare in chiesa, neppure a gruppi di poche persone ben distanziate.

        Quale certezza scientifica ispira questo provvedimento? Ci illumini, la prego.

  • Marco Matteucci ha detto:

    L’ASTENSIONISMO INFORMATIVO
    Quanta ipocrisia, mossa da poco nobili calcoli umani! La poltrona rossa fa gola…L’immagine impietosa del mistico cardinale Comastri che, afflitto, prega il rosario in una Basilica deserta, giunge fino a suscitare fastidio.Alla fine, l’astensionismo informativo va di pari passo con la propaganda di regime. Se diversi sono i metodi, comune è l’obiettivo, che è quello di tacere con omertà colpevole sul vero responsabile del disastro odierno nella Chiesa.

    …La Chiesa non è una realtà politica, che si può manipolare in forme di dittatura, e neppure un’entità statale, che si può gestire con i massoni di turno, tutti in giacca e cravatta. La Chiesa è la Sposa di Cristo.

    Se vuoi leggere tutto:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2020/04/06/lastensionismo-informativo/

  • anna maria ha detto:

    “Fino a quando Signore?” “FINO A QUANDO?
    Signore Gesù, Buon Pastore, guidaci Tu, ci affidiamo a Te, non permettere che i tuoi figli, siano confusi dai falsi maestri, dai mercenari. Vogliamo vivere con Te la Santa Pasqua, ma ricevendo Te, nell’Eucaristia!!! La Comunione spirituale non corrisponde a riceverti sacramentalmente. E’ come un padre che dice alla propria famiglia, seduta a tavola: oggi pranzeremo con il “cibo spirituale”!!! I figli e la moglie direbbero: ” Non è la stessa cosa! Noi abbiamo fame per davvero”!

  • Francesco ha detto:

    La CEI è un carrozzone macinasoldi, inutile, anticristico, dannoso per la fede. Il grande e compianto cardinale Arcivescovo di Genova Giuseppe Siri a chi gli chiedeva notizie sulla CEI rispondeva: l’unica cosa che funziona è il portiere della palazzina sull’Aurelia.

    • DON ETTORE BARBIERI ha detto:

      E pensi che l’aveva voluta lui, come strumento di sostegno ai vescovi italiani negli anni Cinquanta.. Diceva, come ho già scritto in un commento qualche tempo fa, che fino all’epoca del Concilio bastava un appartamento in via della Conciliazione per mandarla avanti.. Poi è arrivata la mania di imitare gli apparati elefantiaci degli Stati e tutto è aumentato a dismisura.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Il Vangelo di oggi Lunedí Santo che i sacerdoti eroici hanno il coraggio di proclamare nelle messe PROIBITE.
    “Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Lazzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. E qui fecero per lui una cena: Marta serviva e Lazzaro era uno dei commensali. Maria allora prese trecento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì dell’aroma di quel profumo. Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che stava per tradirlo, disse: «Perché non si è venduto questo profumo per trecento denari e non si sono dati ai poveri?». Disse questo non perché gli importasse dei poveri, ma perché era un ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro”. (Gv 12, 1-11).
    Ogni riferimento agli odierni “discepoli” di bocca-buona è insinuante e voluto.

    • giulia anna anna meloni ha detto:

      sempre nella cena di Betania…”quando Io mi sarò consumato nel Sacrificio d’amore,allora l’amore verrà.sarà come una fiamma bella che si alza dalla Vittima Immolata.E non si spegnerà questa fiamma ,perchè non cesserà il Sacrificio. Stabilito che sia ,durerà per tutto il tempo della Terra”…
      http://www.scrittivaltorta.altervista.org/09/09586.pdf

      una grande promessa di Cristo Redentore ,che se ne facciano una ragione a Roma.

  • Antonio Cafazzo ha detto:

    Un arguto aforisma rivelatomi da un sacerdote amico:
    Los sacerdotes jóvenes temen a Dios. Pero cuando crecen en edad, es Dios quien les teme a ellos. (I giovani sacerdoti temono Dio. Ma quando invecchiano, è Dio che li teme).

  • Nicola Buono ha detto:

    Moltissimi fedeli pensano più al corpo che all’anima. E questo perché la loro fede si è liquefatta e la loro religione è diventata umanitaria e quindi non soffrono per la chiusura delle chiese…..

    ..
    https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/21819268/coronavirus_aria_che_tira_alessandra_ghisleri_matteo_salvini_chiese_aperte_pasqua_non_hanno_gradito.html

  • Carmela ha detto:

    Che pena! Questi non conoscono Gesù Cristo, come il loro maestro Bergoglio. Non hanno mai fatto un dialogo con Cristo, parlano sempre tra di loro e dicono quello che viene loro in mente senza più riferimenti all’unico Maestro, Gesù. Preghiamo per la loro anima

  • Raffaella ha detto:

    Ormai sono oltre il ridicolo, ripetono sempre le stesse cose: vivete a pieno questi giorni, aiutate il vicino di casa, nessuno si salva da solo,tenete pulito…
    Frasi da bar….
    E poi, cosa sono le “persone interiori”?

    • Marco Tosatti ha detto:

      Un po’ come gli uomini sessuali di Checco Zalone? :-))))

    • anpospò ha detto:

      sono le viscere ……Sono ignoranti ,non conoscono neppura la grammatica, non sanno costruire una frase logica . Ma ci pensate , a paragonare un Ruini con un Bassetti ? o Un Biiffi e un Caffarra con sto zoticone di sant’Egidio di Zuppi ?

  • Alessandro ha detto:

    ABOMINIO DELLA DESOLAZIONE

  • Alessandro ha detto:

    Nulla mi leva dalla testa che le chiese sono chiuse e le messe interdette perché Cristo è disgustato dalle messe che si celebrano da dopo il CVII in generale e dal 13 marzo 2013 in particolare. Stanco dei sacerdoti clowns, dei sacerdoti “al credo non ci credo”, dei sacerdoti che organizzano cene in chiesa, dei sacerdoti gayfriendly, dei sacerdoti in uscita, di spadaro e dei gesuiti, delle lezioni neomoderniste e filoluterane (soprattutto in seminario) e così via. E pensare che tempo addietro tentai di entrare in seminario. Guai a me! La fede me l’avrebbero tolta, là dentro. E se l’avessi mantenuta oggi sarei stato costretto a suicidarmi per il rimorso verso i fedeli. Tornando al discorso iniziale, riguardo alla situazione odierna e tenuto conto del fatto che è la prima volta in 2000 anni che non si festeggia la Pasqua, mi ritornano in mente solo tre parole:

  • don Z ha detto:

    conobbi Bassetti nel 2010 , quando era vescovo di Perugia . Mi fece una eccellente impressione da tutti i punti di vista , dottrinale ,umano, culturale. Allora era Ratzingeriano di ferro , Come tanti altri ratzingeriani ( si pensi a Schonborg , Fisichella, Paglia, Forte , …) divenne bergogliano in una notte . Ora la responsabilità è sempre personale , ma la capacità corruttiva di questo -sistema – di pontificato vigente , ha avuto un potere incredibile. Veramente incredibile .C’è da aver paura .

    • DON ETTORE BARBIERI ha detto:

      Anch’io ho conosciuto il Bassetti di prima, nella veste di Visitatore apostolico e confermo la sua impressione, aggiungendo anche una sua previsione ad una persona che conosco alla quale disse, riferendosi alla situazione di crescente scritianizzazione, che presto saremo stati chiamati a versare il sangue. Non voglio giudicarlo, però penso che alla sua età e nella posizione di arcivescovo aveva la possibilità se non altro di fregarsene altamente del nuovo corso.. Sarebbe stato già qualcosa..

    • giulia anna anna meloni ha detto:

      li chiami pure con il nome che meritano …GIUDA

    • giulia anna anna meloni ha detto:

      LI CHIAMI PURE CON IL LORO NOME…GIUDA

    • Paoletta ha detto:

      Ci sarebbe un libro da leggere, bello ma amaro: si intitola “via col vento in Vaticano”. Chiarisce molte cose sul comportamento di questi soggetti intonacati…

  • emma ha detto:

    senza parole. Ma come lei Tosatti lascia intuire ,non è così colpa solo loro . Più che condannarli andrebbero interdetti per incapacità di intendere , volere , parlare scrivere ,insegnare . Ma costoro da quale zoo son venuti fuori ? In quale circo son stati addestrati ?

    • giesse ha detto:

      OT

      L’Alta Corte Australiana ha assolto il Cardinale Pell all’unanimità. La Vergine Santa ha esaudito le nostre preghiere!!!