APPELLO AL PAPA E A MATTARELLA: RIAPRITE LE CHIESE A PASQUA!

5 Aprile 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, come ricordate qualche giorno fa abbiamo pubblicato un appello di SaveTheMonasteries per chiedere che ai fedeli cattolici venga consentito di partecipare, sia pure rispettando le regole generali di sicurezza, alla celebrazione della messa.  

Oggi ben volentieri pubblichiamo questa richiesta 

 

 

 

Alle Autorità Ecclesiali e Civili  – To the Ecclesial and Civil Authorities

Roma, 31/03/20
Richiesta di Save the Monasteries al Presidente Mattarella, a Papa Francesco, al Presidente Conte, al Cardinale Bassetti, al Cardinale De Donatis, per l’Apertura delle Chiese per la Santa Pasqua 2020 con opportunità per i fedeli di partecipare alle funzioni, applicando le misure di prevenzione già in uso in altri ambiti per l’emergenza sanitaria in corso.
Save the Monasteries ha recentemente promosso un Appello per la Santa Messa http://www.savethemonasteries.com/appello-per-la-santa-messa/ ed in data 30/03/20 ha indirizzato una lettera in cui sottopone alla valutazione delle massime Autorità ecclesiali e civili le seguenti questioni:
1) il grande desiderio da parte di molti credenti di poter partecipare alle funzioni, tanto più vista la gravità del periodo, ed in concomitanza con la Santa Pasqua,
2) il ritenere che tale partecipazione debba essere equiparata ed ufficialmente riconosciuta alla stregua di una reale necessità cogente come provvedere alla spesa o recarsi in farmacia,
3) il convincimento che la città di Roma abbia il dovere di mantenere in atto la sua tradizione cristiana in unione con il suo popolo, quale segno e modello per l’intera Chiesa, provocandosi altrimenti una caduta  di fede e di appartenenza ecclesiale, di identità storica, di eredità culturale,  di immagine mondiale, con  conseguenze irreparabili.
Elisabetta Valgiusti, Presidente di Save the Monasteries, confida che la richiesta venga accolta ed auspica che la celebrazione della Santa Pasqua con la partecipazione dei fedeli nelle Chiese restituisca speranza al mondo.

Rome, 03/31/20
Save the Monasteries transmitted its request to President Mattarella, to Pope Francis, to President Conte, al Cardinale Bassetti, regardind the Opening of the Churches during the coming Holy Easter allowing the participation of the faithful in the public Church services, applying the preventive measures already adopted in other activities for the present health emergency .
Last week , Save the Monasteries promoted an Appeal for the Holy Mass http://www.savethemonasteries.com/appello-per-la-santa-messa/
Lately Save the Monasteries sent a letter to the highest ecclesial and civil authorities submitting the following issues :
1) the great desire on behalf of many faithful to be able to attend the church services, , especially given the seriousness of the period, and in conjunction with Holy Easter,
2) the consideration that such a participation of faithful must be equated and officially recognized as a real urgent need such as shopping or going to the pharmacy,
3) the belief that the city of Rome has the duty to maintain its Christian tradition in union with its people, as a sign and model for the whole Church, otherwise causing a fall of faith and ecclesial association , historical identity , cultural heritage, world-wide image, with irreparable consequences.
Elisabetta Valgiusti, President of Save the Monasteries,  expects the request will be welcome and wishes that the public celebration of Holy Easter with the participation of the faithful in the churches will give back hope to the world.
www.savethemonasteries.com             savethemonasteries@yahoo.com

§§§

Inoltre, i promotori del primo e del secondo appello ci fanno sapere che Breitbart ha dedicato un articolo alla loro iniziativa, che qui sotto riportiamo (ringraziando per la traduzione E.V.):

 

Thomas D. Williams, Ph.D.

2 Apr 202097

 I cattolici italiani hanno lanciato una petizione chiedendo ai Vescovi di ristabilire la celebrazione delle Messe e degli altri Sacramenti per i fedeli durante il blocco per il corona virus , unendosi a un movimento simile negli Stati Uniti.

“Ci appelliamo per il riconoscimento della personale necessità del fedele cattolico di partecipare alla Santa Messa favorendo tale fedele a poter esercitare la propria funzione di culto pur nel rispetto della normativa vigente ,” si legge sulla  petizione creata da Save the Monasteries, un gruppo di advocacy cattolico  , e firmata da sacerdoti e laici.

“Quindi, chiediamo in maniera pressante ai responsabili delle autorità competenti, sia ecclesiastiche che civili, di consentire la ripresa delle celebrazioni liturgiche con la partecipazione dei fedeli, soprattutto della santa Messa feriale e festiva, adottando opportune disposizioni adeguate alle direttive per l’emergenza sanitaria Covid -19 ,” afferma l’appello.

In uno dei numerosi commenti dei firmatari dell’appello , una donna della città italiana di Siena scrive che le necessità spirituali durante un’epidemia non sono meno importanti delle necessità materiali.

“Si ascolti il grido di un popolo che non vede soddisfatti i propri “bisogni” in tabaccherie e supermercati aperti, ma che necessita assolutamente di nutrire lo Spirito con il cibo dei Sacramenti e di potersi accostare e ritrovare l’intimità col Signore Eucarestia. Per me, per mio marito, per le nostre figlie, combattete sacerdoti e vescovi, non accettate questa violenza!!! ”

Una  richiesta   analoga  è stata lanciata negli Stati Uniti nella forma di una lettera ai Vescovi americani con la supplica di ristabilire l’amministrazione dei Sacramenti ai fedeli.

“C’è qualcosa di molto sbagliato in una cultura che permette che le cliniche per abortire e i negozi di alcolici rimangano aperti ma che chiude i luoghi di culto,” così comincia la lettera. “ Pur essendo  la sicurezza e la cooperazione con le autorità civili necessaria , noi dobbiamo fare di tutto per avere accesso a quanto  è essenziale per le nostre vite spirituali . Di certo non è nostra intenzione privarci  volontariamente dei sacramenti.”

“Vescovi, noi siamo i vostri fedeli e vi imploriamo di fare qualunque cosa sia possibile perché  i Sacramenti siano disponibili per noi durante questa crisi,” la lettera afferma.

Nella lettera  ai Vescovi , si chiede loro urgentemente di  “riconoscere i servizi religiosi come servizi essenziali ,” una disposizione  al centro della libertà religiosa oltre ai recenti dibattiti riguardanti la natura essenziale del culto per i credenti.

In un decreto fortemente contestato , il governo italiano ha dichiarato  all’inizio di questa settimana  che pregare in chiesa  non  è una ragione sufficiente per uscire di casa , mentre lo sono attività come acquistare sigarette ,  far uscire il cane, o andare al supermercato .

Il giornalista italiano Andrea Gagliarducci  in un suo recente  articolo  si chiedeva perché la libertà di culto non sia una delle ragioni impellenti per uscire di casa e perché la Chiesa non abbia insistito su questo.

Il problema  sottostante  non è solo quello di uno stato che eccede i suoi limiti , ma quello di una chiesa che acconsente facilmente a tale eccesso , indicava Gagliarducci.

“ Il problema è che, durante un’emergenza , la Chiesa non  pensa a difendere quello che deve difendere: la libertà di culto,” ha scritto.

Anche il Cardinale Raymond Burke, precedente  responsabile del più importante organo giudiziario del Vaticano, è  intervenuto  con la sua autorità sulla questione , insistendo che per i Cattolici ricevere i sacramenti per la propria salute spirituale  un pò più che andare al supermercato e in farmacia , ed è completamente differente da attività non-essenziali come andare al cinema o allo stadio sportivo.

“Riflettendo su cosa sia  necessario  per vivere , non dobbiamo dimenticare che la nostra prima considerazione è la nostra relazione con Dio,” ha scritto il Cardinale. “ Per questo è essenziale per noi, in tutti i tempi e specialmente nei tempi di crisi , avere accesso alle nostre chiese e cappelle , ai Sacramenti, e alle devozioni e preghiere pubbliche.”

“ Proprio come possiamo acquistare cibo e medicine,  adottando le cautele dovute per non far propagare il corona virus, così dobbiamo poter pregare nelle nostre chiese e cappelle , ricevere i Sacramenti, e impegnarci negli atti di pubblica preghiera e devozione,” egli ha sostenuto.  “Senza l’aiuto di Dio, noi siamo davvero perduti.”

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

32 commenti

  • Avatar Enza ha detto:

    Alla Salette si dice chiaramente nella profezia che Roma perderà la fede e diventerà la sede dell’anticristo.
    Sono parole estremamente gravi, che vanno collegate a quelle che seguono nel messaggio stesso, e cioè alla indefessa sicurezza della vittoria finale del bene sul male, all’invito alla perseveranza nella fede cattolica apostolica romana, all’assistenza continua per gli apostoli degli ultimi tempi.
    http://www.unavox.it/013b.htm QUI CI SONO SCRITTI CHIARI CHE PARLANO AI NOSTRI GIORNI, MA D’ALTRONDE ANCHE BRUNO CORNACCHIOLA DISSE CHE PREGAVA PERCHE’ DIO NON METTESSE IN ATTO CIO’ CHE AVEVA INTENZIONE DI FARE.

    MA NON VEDETE QUANTI PECCATI PUBBLICI CONTRO LA DIVINITA’ DI NOSTRO SIGNORE E CONTRO L’UOMO? NON C’E’ PIU’ RITEGNO E I CASTIGHI SARANNO FORTI E NUMEROSI, AHIME’!!!
    Intanto ci tengono in casa senza poter manifestare i nostri dissensi, e poi scusatemi queste mascherine…..siamo obbligati a tenere le distanze e va bene, sono proibiti gli assembramenti, ok…..ma che ora un governatore obblighi anche chi cammina da solo a portare la mascherina perchè la sua battaglia deve mostrarla a tutti, è il colmo.
    Beh….ho saputo stasera da amici che abitano in Germania che i media stanno massacrando l’Italia sfottendola e denigrandola in tutto. Io spero tanto che la notizia sia stata pompata, ma conoscendo chi governa l’Europa e chi è la Merkel….ci posso anche credere. Siamo attaccati da tutti, il guaio è che noi cattolici non abbiamo neppure più il conforto nella chiesa…..Beh, mi consolo fortemente di sapere che ci sono Gesù e Maria dalla nostra parte. Io però ringrazio quei sacerdoti che ci sono vicini e che so soffrono pure loro.
    Saluti

  • Avatar Enza ha detto:

    Ma la vogliamo capire che siamo nell’abominio… e che la desolazione (mancanza dell’eucaresia) è vicina? Lo capite si o no che questo governo come gli altri in Europa obbediscono alla massoneria mondialista e omosessualista? Se poi ci mettiamo il Vaticano che non ha nessuna pietà dei cattolici perchè loro stessi non sono cattolici, potrete trarre le conclusioni. Non so a che genere di religione appartengano, ma certamente non quella di Cristo. Segue un commento su La Salette grazie per l’accoglienza un saluto a tutti e buona settimana santa

  • Avatar Michele ha detto:

    Ho condiviso subito. posto qui alcune parole di Maria Valtorta che sembrano off topic ma forse soltanto sembrano (visto che sono proprio della Domenica delle Palme):

    9Dice Gesù:
    «La scena narrata da Luca pare senza connessione, quasi illogica. Compiango le sventure di una città colpevole e non so compatire le abitudini di detta città? No. Non le so, non le posso compatire, poiché anzi sono proprio queste abitudini che generano le sventure; e il vederle acutizza il mio dolore. La mia ira sui profanatori del Tempio è logica conseguenza della mia meditazione sulle prossime sventure di Gerusalemme.
    Sono sempre le profanazioni al culto di Dio, alla Legge di Dio, quelle che provocano i castighi del Cielo. Facendo della Casa di Dio una spelonca di ladri, quei sacerdoti indegni e quegli indegni credenti (di nome soltanto) attiravano su tutto il popolo maledizione e morte. Inutile dare questo o quel nome al male che fa soffrire un popolo. Cercate il giusto nome in questo: “Punizione per un vivere da bruti”. Dio si ritira e il Male si avanza. Ecco il frutto di una vita nazionale indegna del nome di cristiana.

  • Avatar Sergio ha detto:

    Le Messe si possono celebrare, come avviene in Polonia, Spagna e Portogallo. Tutti i problemi e le precauzioni sono risolvibili. Basta volerlo. Questo è io punto. Non si vuole davvero. I Vescovi italiani sono tiepidi se non freddi nella Fede. L’obbedienza al Papa è da osservare se non è in contraddizione con l’obbedienza a Dio.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    «L’ITALIA SARÀ PUNITA PER LA SUA AMBIZIONE
    NEL VOLER SCUOTERSI DI DOSSO IL GIOGO DEL SIGNORE»

    “(Ls Salette – Francia 19 settembre 1846)

    Se vuoi leggere tutto:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2019/04/13/il-segreto-scomodo-de-la-salette/

    • Avatar Angelo ha detto:

      Mi sembrano le versioni “apocrife” del segreto. C e’ da dire che se La salette fu riconosciuta come apparizione…il segreto non so’ quanto sia stato riconosciuto. E’ da pochi anni che un ricercatore lo ha trovato negli archivi vaticani. Sì trova su YouTube commentato da un frate bolognese, discepolo di don dico barsotti. Sulle apparizioni private non ci capisco nulla. Dovessi attenermi a un testo ermeneutico guarderei al commento sul segreto di Fatima dell’ allora cardinal Ratzinger. Certo, lo voglio dire, non si crede alla versione ufficiale del segreto di Fatima. In quel libro ufficiale han messo mano Santi, beati e peccatori. Ma han fatto foto. Han documentato il più possibile. Nulla non si crede. A chi dovrei credere. Ad Antonio Socci?

    • Avatar Angelo ha detto:

      E se la Madonna si “stufasse” di dare segreti, castigji, segni e che meri eventi umani non escono? 🤭
      Certo e’ tutto un mistero. Pio IX! Era abbastanza cattolico? Certo non posso ragionare con “la testa della Santissima vergine” però verrebbe da chiedersi….io non sarei segreti direi direttamente, tipo quello di Fatima nel 1960.

      http://www.totustuus.it/Scoperti-in-Vaticano-i-segreti-de-La-Salette/

  • Avatar Chris ha detto:

    Qua in Lombardia da oggi abbiamo l’obbligo della mascherina. Considerato che mentre la si indossa la mascherina non va toccata…mi spiegate come farei a fare la comunione se andassi a messa?

    • Avatar Vexata Quaestio ha detto:

      Non diverso il problema di chi va in tabaccheria, per acquistare sigarette considerate “di prima necessita’”. Proprio perche’ asseritamente “di prima necessita” c’e’ da supporre che l’avventore non appena uscito si affrettera’ ad aprire il pacchetto ed estrarne una per fumarla, con cio’ toccando infine la mascherina con la stessa mano guantata con la quale aveva scartato il pacchetto…. ma stranamente questo va bene da settimane.

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      Buonanotte se di dovessero commentare tutti i don pirla…

      • Avatar Ateo Devoto ha detto:

        Poiché l’ho visto io stamattina in diretta tv con i miei occhi, assieme a mia moglie…
        Il vescovo di RE ha fatto aprire le porte del Duomo cittadino, poco prima di celebrare la Messa della Domenica delle Palme.
        Permettendo alle pochissime persone presenti in piazza di poterci assistere.
        Qualcuno mi faccia la cortesia di dirlo a questo Don Pirri…. grazie !!!

  • Avatar Robert T. ha detto:

    oggi Gesù è entrato nella città santa Gerusalemme (Roma ) , prima di entrare sostò sulla sommità del monde degli Ulivi( (Aventino) e PIANSE , Gesù guardando Roma , pianse.
    Pochi anni dopo la citta santa sarebbe stata rasa al suolo…

  • Avatar Angelo nuovo ot ( libero non pubblicarlo) ha detto:

    Ho sempre guardato, quasi con orrore, a come i cattolici….proclamino dottori della chiesa bellarmino uno che di astronomia non capiva una cicca (all epoca astrologia). Ci vuole, certo, un RELATIVISTA come quel filosofo (non so il cognome..fsrenayend?) per dire che il sant uffizio aveva ragione.

    Ma CREDO. Che i santi non siano perfetti. Ma in buona fede.
    Tutti siamo salvati grazie a Cristo. Pure il più grande che ho veduto: Giovanni Paolo II.

    Sam Giovanni Paolo II e San Bellarmino intercedete per me di fronte all’ Altissimo. Amen. ♥️

    https://www.tv2000.it/tg2000/video/15-anni-fa-moriva-giovanni-paolo-ii/

    • Avatar Milli ha detto:

      Non ho capito un’acca di quello che voleva dire, che c’entra Bellarmimo, dottore della Chiesa , con l’astrologia,con papa GPII? Boh

      • Avatar Angelo err corrige ha detto:

        Che i santi si fanno dopo morti, in virtù soprattutto dei meriti di Cristo e dimenticando gli errori madornali che han fatto in vita. Volevo ricordare GPII per me quasi un superuomo, uno che si voleva fare crocifiggere quasi al posto di Cristo eppure sotto il suo pontificato c e’ stato l abominio morale della desolazione nel luogo santo.
        Bellarmino non solo fece tacere Galileo ma penso collaboro’ all abbrudtimento di Giordano Bruno. E’ DOTTORE DELLA CHIESA, titolo più alto. Non c entra niente con il tema era un libero commento al link da me messo a 15 anni dalla morte di San Giovanni Paolo II. Certo fuori tema. Se su Bellarmino non ho certezze storiche sui legionari di Cristo credete almeno a Vigano’. Sotto il pontificato di Wojtila ma io penso da Pio XII si potevano evitare quei disastri.
        La speranza e’ per tutti. Nessuno si salva mettendo DA SE in pratica i comandamenti. Bellarmino collaboro’, probabilmente a un omicidio. Non uccidere diceva il comandamento. Wojtila e’ stato santo ma uno in particolare l ha tradito e la colpa non il dolo cadono su di lui che non ha mai creduto alle voci sulle vittime.

  • Avatar Antonella ha detto:

    Appello firmato con la speranza che si possa partecipare la Santa Messa in diretta senza streaming!
    Buona Domenica delle Palme!

  • Avatar Angelo ha detto:

    Condivido e firmo. Poi rimango nell’ obbedienza al papa e soprattutto alle leggi dello stato. Mi chiedo come comunque sia possibile fare la comunione sacramentale, mantenendo le misure precauzioneli (il metro ecc.). E’ questo il vero problema teologico. Forse lo sara’ pure per gli ebrei e pervi mussulmani non poter macellare la carne (con la dovuta differenza e poi son problemi loro). Questa e’ la cosa triste dove -dico una blasfemia?- fede e ragione cozzano. Qui non si tratta della setta che prende alla lettera la parola “prenderanno in mano i serpenti” e invece vengono Morsi e muoiono
    Si tratta di un punto delicato della fede cattolica. Non ho competenze soprattutto canonistiche e delle altre discipline teologiche per dire quanto sia grave. Avrei pure una piccola curiosita’. Si era gia’ verificato nella storia post Christian? Certo per alcuni il recarsi in chiesa immagino a fare la comunione spirituale soltanto e’ sollievo. La Pace sia con voi.

  • Avatar de matteis cosimo ha detto:

    Mi unisco all’appello con tutto il cuore.
    Lo faccio mio CONVINTAMENTE!

    E tuttavia permettetemi di essere pessimista:
    non hanno risposto a quattro Cardinali
    -umiliandoli!-
    figuriamoci se ascoltano noi.

    Regina della Pace, prega per noi.
    Vieni o Madre, vieni Corredentrice, aiutaci!

  • Avatar Angelo ha detto:

    Condivido e firmo. Poi rimango nell’ obbedienza al papa e soprattutto alle leggi dello stato. Mi chiedo come comunque sia possibile fare la comunione sacramentale, mantenendo le misure precauzione lai (il metro ecc.). Certo per alcuni il recarsi in chiesa immagino a fare la comunione spirituale soltanto e’ sollievo. La Pace sia con voi.

  • Avatar GMZ ha detto:

    Purtroppo sarà ascoltato di più l’intrattenitore Fiorello, per cui se sei fedele puoi pregare anche in bagno.
    Sic transit…

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Perché Staglianò deve cantare le sue immonde canzonette nella veglia di pasqua, perché a Santa Maria in Trastevere la tavolata è già apparecchiata, perché malauguratamente si è interrotto il benedir ominizozzi che s’impegnano negli altari, perché Koncita Wurstel aveva in programma un concertino in basilica, perché ad un Iman manca il nostro pulpito, perché dobbiamo cancellare tutti gli affreschi in cui si raffigura Maria Regina e ridipingere le pachamame, perché i politici adulteri e incontinenti utilizzino la nostra fede, perché i santuari edificati da massoni e pieni di simboli demoniaci non hanno effetti cattivi sui fedeli che non li frequentano, perché c’è tanto bisogno di far sentire le nuove formule della consacrazione, del Padre nostro e del gloria, perché la prima moglie deve dare la comunione alla seconda moglie di suo marito, perché il coro ha provato inutilmente il suo spettacolo, perché il Santissimo Sacramento è stanco del silenzio e rivuole gli schiamazzi, perché le biglietterie han chiuso, per continuare a dimenticare il nome del nostro Papa Benedetto XVI.
    Eh sì, manca proprio tutto questo.

  • Avatar Angelo per Amedeo ot ha detto:

    Non abbiate paura!

    Caro deutero Amedeo e Marco (scusa, puoi non pubblicare questo ulteriore OT 👍): il nostro fratello Amedeo teme penso teologicamente a ragione (avendo cultura religiosa e non) di non potersi comunicare. Lui non ha paura di morire , ma di essere abbandonato dalla chiesa nell’ ultimo passaggio. A me ha “commosso” questa testimonianza. Ho verificato. Le vicende biografiche che narrava Tortorella nel libro mi sembrano vere. Io sono della zona. Inoltre non so’ se l ha scritto: la sorellina gli e’ morta “in mano alle suore”. Dove andavano gli pseudo orfani. Tortorella non crede in Dio. Ma crede nell’ altra vita. Va beh…..comunque Amedeo prego nel nome di Gesu’, Dio che le conceda ciò che il suo cuore desidera di santo e la mantenga ancora tra noi . Preghi per me.🙂

    https://youtu.be/uYeKHySjDmU

    • Avatar deutero.amedeo ha detto:

      Da anni prego il Signore di farmi morire presto e serenamente perchè non vedo l’ora di incontrarlo faccia a faccia al riparo da tutte le invenzioni, menzogne, illazioni con le quali uomini con la presunzione di essere sapienti ce l’hanno presentato.
      Ma a parte questo, io, rendendo pubblica la mia anamnesi clinica e la cancellazione del controllo previsto il 24/4/2020, ho inteso denunciare un fatto umano e sociale. Quanti sono in condizioni come la mia e simile alla mia? E vengono abbandonati dal Servizio Sanitario solo perchè non hanno i sintomi del coronavirus?
      Tradotto dal “medichese” al volgare, nella mia anamnesi è detto che ho subito un intervento per un aneurisma all’aorta addominale con inserimento di protesi ma che ora ho un aneurisma all’aorta ascendente, che ho subito infarti e che ho quattro bypass aorto-coronarici, che il naturale stimolo nervoso al ventricolo sinistro non c’è più ed è sostituito da uno stimolo (indispensabile) proveniente da un pace maker che ha 10 anni e la batteria che si sta esaurendo con evidenti conseguenze. Inoltre ho scompenso cardiaco e una broncopatia cronica ostruttiva con conseguenti apnee notturne che richiede l’uso del CPAP per evitare fatali crisi respiratorie. Tutto questo necessiterebbe di controlli cardiologici e pneumologici regolari e programmati, che ora sono sospesi in attesa di eventi; magari di un bel contagio da coronavirus che risolverebbe molti problemi: fine del pensionamento INPS e dei farmaci e delle cure somministrate in regime di esenzione per IC (invalidità civile). Cordiali saluti e Buona Pasqua, nonostante tutto.

      • Avatar GMZ ha detto:

        E in un contesto simile, caro Amedeo, sembra che la vera preoccupazione dei “giornaloni” sia quella per gli aborti – che a quanto pare oggidì sono difficili da fare.
        “Ma sono servizi essenziali!”, protestano gli illuminati de noantri.
        Fate voi.

      • Avatar Angelo ha detto:

        Mi dispiace molto Amedeo. La salute e’ un diritto sancito dalla costituzione. Vabbe’ anche il lavoro e tante altre cose 😱. Pure mio padre ne ha passate tante, dai 60 anni in su! Nel suo caso, forse, una certa ignoranza l ha un po’ aiutato. Ma non se lo meritava. Era un bravo uomo. Non ha mai ricevuto nulla. Se non….a partire d in famiglia (a parte me).
        Posso presumere che si veda “il male minore”. Cioe’ che lei non sia così grave come gli infettati dal coronavirus. Sì lo sapevo che lei non ha “paura” del trapasso. Ma e’ un uomo così in gamba! Ad es. usa le tecnologie benissimo. Auguri. Ha fatto bene a denunciare la sua situazione. Perché sara’ anche di altri. Ed e’ brutto scegliere tra malati. Se hanno fatto questo. Buona Pasqua. 🙂

  • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

    Voce che grida nel deserto. Purtroppo.
    Settimane fa ho scritto una email alla mia parrocchia per chiedere se la porta della chiesa del mio paese fosse ancora sbarrata o se fosse possibile entrarci singolarmente per l’adorazione al Santissimo.
    Ancora aspetto risposta. E so che il Parroco ed il suo vice sono persone pie e timorate, ma credo debbano sottostare a ordini superiori (non quelli di Dio, evidentemente)

  • Avatar youandme ha detto:

    calma , calma con invito a riaprire le chiese. Questi qua son capaci di riaprirle modello chiese anglicane , con il bar, ristorante ,…

  • Avatar anna maria ha detto:

    “Ci appelliamo per il riconoscimento della personale necessità del fedele cattolico di partecipare alla Santa Messa favorendo tale fedele a poter esercitare la propria funzione di culto pur nel rispetto della normativa vigente ,”
    Sottoscrivo anch’io questa petizione, “nella libertà dei figli di Dio “!
    “Vescovi, noi siamo i vostri fedeli e vi imploriamo di fare qualunque cosa sia possibile perché i Sacramenti siano disponibili per noi durante questa crisi,”

    • Avatar Angelo ha detto:

      Ma nella necessità di culto non rientra la confessione e la comunione sacramentale a Pasqua? Anche se riaprono la chiesa- e me lo auguro…- direste vogliamo fare la comunione? Liberissimi. Pero’ non cozzerebbe con la normativa di sicurezza? A dire il vero 😭 pure le sigarette immagino non le tirino con la fionda. Abbia pazienza ma io di ste precauzioni amtivirus- come di troppo alteo- capisco poco. Io uso la mascherina, il metro, i guanti…giro per lavoro con permesso (ora sono a casa in ferie) e personalmente se sto virus mi porta via….anche perche’ non so’…mi pare che si infettino pure gente con 1000 precauzioni e altri no. Non son qui a contestare le norme. Solo che mi preme-lo ammetto- non fare del male agli altri per me me ne frego. Ho situazioni incresciose di illegalita’ dove vivo segnalate, non da me 🤣, alla polizia. Mai fatto nulla. Ora vedo disinfettati i tasti degli ascensori. Bene ora lo spaccio e’ igienico? 🤣

  • Avatar guidocat ha detto:

    vediamo. Io non farei l’appello a Bergoglio anzitutto.
    Bene farlo a Mattarella , lo estenderei a Conte e perchè no, anche al segretario del PD e 5Stelle . Lo chiederei persino al presidente del CONI, al presidente dell’ANCI , al rappresentante Atei e Razionalisti , a quello di Consob , a quello dell’ABI . Ma certo non a Bergoglio . Ciò detto.
    Vi immaginate che augurio farà a Pasqua ? . Dirà: vi auguro un buon menù pasquale , ma senza agnello o capretto , per favore altrimenti gli animalisti si in..rabbiano .