OM, LA TASK FORCE RUSSA IN ITALIA E IL CORONAVIRUS. HAI VISTO MAI….

3 Aprile 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, Osservatore Marziano ha letto su Dagospia, che trovate allegato, un articolo sulla task force che la Russia ha inviato per aiutarci nella lotta al Covid 19. Tocca ipotesi e suggestioni decisamente inquietanti, e non a caso ci chiede di rivolgerci per lumi e chiarimenti al generale Laporta. Che, naturalmente, perché i suggerimenti da Marte vanno seguiti, abbiamo contattato. Buona lettura…

§§§

Caro Tosatti, le allego e propongo un articolo su questo contingente Russo (ben cento uomini !) in Italia, che i nostri esperti di “intelligence” qui su Marte, hanno trovato su Dagospia. Sappiamo che Dagospia si diletta spesso a dare informazioni fuorvianti, essendo sospettata di avere rapporti con i servizi segreti (ci sembra di ricordare che fu “inventata “ dal Presidente Cossiga)… ma questa informazione va oltre il gossip..

Ora questi nostri esperti ci dicono che questi cento russi sono in maggior parte esperti di “GUERRA BATTERIOLOGICA”, ma sono guidati anche da ufficiali dei servizi segreti sovietici.

Ci viene spiegato che sono venuti in Italia per studiare l’origine del coronavirus e le modalità di contagio. La cosa non deve lasciarci indifferenti perché i caratteri di questo virus sembrano – secondo alcuni – essere stati creati in laboratorio e non generati spontaneamente in natura.

Vorrei cercare di proporlo ai suoi lettori perché se si riscontrasse che ciò è vero, l’origine della pandemia sta nella corruzione morale dell’uomo, nel suo cinismo nichilista, non tanto nel cattivo processo di globalizzazione economica.

Essendo il virus esploso in Cina, detta corruzione morale assume un aspetto anche politico- economico. Infatti ci sono paesi-zone più colpite ed altri molto meno colpite, indipendentemente dai contagi fisici dovuti agli scambi commerciali.

Una ipotesi che sembra esser verosimile è che questo virus fu scoperto 15anni fa circa in Usa e poi sarebbe finito chissà come in Cina, e la Cinaavrebbe continuato gli esperimenti. E’ evidente e naturale che la Russia oggi voglia capire bene di che si tratti…

Ma anche noi vorremmo capire. Se si riscontrasse che ho ragione, le responsabilità di chi ha fatto l’accordo Vaticano –Cina assumerebbero una importanza del tutto particolare.

Ciò detto, ho una preghiera, che è anche un suggerimento sommesso.

In Italia avete una persona esperta di intelligence, ora in pensione, ma sempre ben attento e collegato. Si chiama Piero Laporta ed è una persona che conosce come pochi i servizi segreti italiani.

Vediamo che ogni tanto scrive su Stilum Curiae. Potrebbe, caro Tosatti,  chiedergli un’opinione su questa vicenda del contingente russo, ma anche sul ruolo del Vaticano?

Che gioco stanno facendo Oltretevere?

Cosa possiamo aspettarci a breve termine.

Grazie Tosatti.

Suo Osservatore Marziano

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

17 commenti

  • Avatar Stefano ha detto:

    “…guidati anche da ufficiali dei servizi segreti sovietici”? Suvvia, sono passati trent’anni. Ricordiamoci piuttosto cosa disse la Madonna a Fatima della Russia.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    ITALIA: STATO DI EMERGENZA PER 6 MESI
    Questa risoluzione è la dimostrazione che il governo sapeva già tutto a gennaio.

    Se vuoi leggere tutto:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2020/04/03/italia-stato-di-emergenza-per-6-mesi/

  • Avatar Marco Bertolini ha detto:

    Quale sia l’origine del virus, allo stato attuale può essere solo oggetto di speculazioni e supposizioni, ovviamente basate sui propri convincimenti personali. Comunque, che sia naturale o frutto di produzione umana nell’ambito della minaccia CRBN (Chimica, Radiologica, Batteriologica e Nucleare) poco cambia ora come ora. E anche la priorità assoluta non cambia: vincere la sfida sanitaria. Certamente, comunque, il virus oltre a provocare un trauma fortissimo alla nostra società, colpita nella salute e nella sopravvivenza stessa dei propri componenti, crea gravi danni alla nostra economia e si presta ad essere sfruttato a fini strategici.
    Non c’è dubbio che se si trattasse di un'”arma”, sarebbe efficacissima, perchè senza palesare direttamente chi la brandisce può da questo essere utilizzata per indebolire i propri avversari, ricattandoli addirittura – implicitamente – facendo balenare la disponibilità di un antidoto sviluppato parallelamente al virus. Addirittura, può servire ad assicurargli rendite di posizione con attività di soccorso come quelle delle quali siamo testimoni, nelle quali paradossalmente i Cinesi – fonte dell’epidemia primigenia – riescono a proporsi quali soccorritori dell’Italia, schiacciata immeritatamente dall’accusa di untrice e ribaltando completamente il loro vero ruolo. E i Cinesi, si sa, prima di investire pesantemente in Africa (e ancora non sappiamo cosa stia facendo il virus nel continente nero) hanno investito ancor più pesantemente in Europa, soprattutto in Italia, dove si sono radicati in molte città, ricorrendo a procedure assolutamente incompatibili con la nostra legislazione (ad es. l’acquisto in contanti di esercizi e palazzi). Queste colonie, che di fatto rappresentano le infrastrutture di quella Via della Seta che vorrebbero ora completare con la complicità di alcuni illusi politici italiani, rispondono direttamente alle autorità consolari cinesi nel nostro paese. Questo, a differenza delle comunità arabe, che però consideriamo da sempre con grande sospetto e fastidio, perché così indotti da una narrativa “occidentale” che spinge per lo “scontro di Civiltà” preconizzato e forse auspicato da Huntinghton, ma anche per la loro caratterizzazione religiosa che urta la sensibilità della nostra società ateistica. Vorremmo, insomma, dimenticare e far dimenticare che cattolicesimo e islam hanno da un punto di vista comportamentale e morale molti punti in comune, seppelliti però con la fine della generazione dei nostri nonni. I Cinesi, invece, sono o sembrano tutt’altro che credenti in una religione assimilabile alla nostra (l’Islam anche da un punto di vista della morale, denuncia chiaramente di essere nato nello stesso brodo di coltura del cristianesimo) e sono caratterizzati da una “disciplina” (avete notato che dall’inizio dell’epidemia quasi non si vedono?) che apprezziamo molto. Ingenuamente. Ora ci stanno aiutando, ma non c’è dubbio che vorranno qualcosa in cambio (5G, tanto per cominciare, per poi parlare dei porti) e questo non potrà che incrinare i nostri rapporti con un’altra realtà dalla quale non possiamo prescindere, gli Usa.
    Quanto alla Russia, commetteremmo un grave errore a confondere il suo atteggiamento con quello della Cina. Certamente, il Putin che ha combattuto (e vinto) contro Daesh in Siria – confrontandosi anche con gli occidentali e i turchi invece molto più ostili ad Assad che ad Al Baghdadi – e che in Libia appoggia il Generale Haftar contro Al Serraj, anche nella speranza di ricavarsi crediti in un paese diviso che gli consentano di avere un punto di appoggio in Cirenaica che raddoppi quelli di Tartus e Hmeymin in Siria, non può che avere tutto l’interesse a cercare di aiutare l’Italia per aumentare le sue chances anche con un importante paese Nato. Per di più al centro di quel Mediterraneo che si conferma centrale per gli equilibri strategici mondiali. E poi può sperare in una rimodulazione del regime di sanzioni che gli Usa hanno imposto all’Europa contro Mosca. A parte questo, però resta il fatto che nel caso della Russia si tratta di un’azione di soccorso ad opera di un paese europeo (solo la narrativa nostalgica della Guerra Fredda lo può negare) che vuole rimarcare questa sua natura e che non ha mai nascosto una forte sensibilità nei nostri confronti (ricordate gli scambi di visite tra Berlusconi e Putin e i rapporti che si erano creati tra i due paesi? Chissà che non siano alla base delle disgrazie del Cavaliere). Certamente, nessuno fa niente per niente, ma con la Russia, per di più una Russia che ha riscoperto le sue radici cristiane, alla faccia della UE, abbiamo punti in comune dei quali siamo assolutamente privi nei confronti della Cina.
    Che Russi e Cinesi, quindi operino da noi per i loro interessi, non ci sono dubbi. Ma non ci sono neanche dubbi che la Cina anche “dopo” rimarrà sostanzialmente un’entità estranea al nostro mondo, a differenza di una Russia con la quale possiamo spartirci i vantaggi di un’uscita il più indolore possibile da questo dramma. Intanto, Putin ha mandato aiuti anche agli Stati Uniti, che per bocca di Trump – certamente con grande imbarazzo dei democratici – apprezza. Fusse che fusse la vorta bbona?

  • Avatar FABIO TORREMBINI ha detto:

    mah, in verità il pezzo mi pare vecchio, da ogni fonte a livello scientifico si è smentita l’origine ingegneristica del virus. IL processo è stato sequenziato e c’è la presso che unanimità sul fatto che sia di origine animale, pipistrello nella fattispecie. Dovremmo sempre rifarci a SPILLOVER di David Quammen, è lettura fondamentale. Purtroppo come saprete in questi giorni i mercati di animali selvatici in Cina hanno riaperto. Le condizioni igieniche sono catastrofiche e mangiare zibetti, pipistrelli, serpenti non è il massimo. Diciamo che occorrerebbe farlo notare alla Cina, invece di bersi supinamente dosi massicce di controinformazione…(come quella dei militari americani o del virus artificiale…), vero Di Maio?

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    MALATTIE E VIRUS CREATI IN LABORATORIO E SPARATI DAGLI AEREI, SARANNO ATTIVATI NEL VOSTRO PIANETA…
    SE VUOI LEGGERE TUTTO:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2020/03/13/malattie-e-virus-creati-in-laboratorio-e-sparati-dagli-aerei-saranno-attivati-nel-vostro-pianeta/

  • Avatar Adriana ha detto:

    Su Dagospia si trova la risposta dell’ambasciatore Russo alla Stampa .

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Zerohedge, Liguori (fatti e misfatti), tgleonardo (edizione 20 febbraio 2020), Sputnik, Infowars …..adesso Dagospia
    Solo chi pende dalla bocca dei carnefici non riesce ad aprire gli occhi.

  • Avatar Enrico ha detto:

    Gli U.S.A. (sotto Pres. Obama ) i canadesi gli australiani, e tanti altri paesi occidentali hanno venduti il “know how” al governo cinese comunista. Non dimenticare che i cinesi lavoravano la terra con la zappa fino agli anni 80. Le università americane per ricevere i fondi monetarie dai cinesi dovevano anche accettare i studenti cinesi (ricercatori) nei programmi di ricerca. Ci sono indagini in corso di studenti/ricercatori fermati dalla dogana americane che stavano portando campioni biologiche fuori il paese senza le “dovute” misure di sicurezze/documentazioni. Il Corona virus è un prodotto di laboratorio o meglio dire un bio-weapon cinese rilasciato dalla Cina, o per sbaglio o a proposito è ancora da stabilire. Ricordiamo i tempi in cui sta succedendo questa tragedia: i nuovi accordi commerciali U.S.A./Cina, non graditi dai cinesi, ricordiamo che ci sono le elezioni Presidenziali U.S.A. questo anno, l’unica paese occidentale non gradito dagli sostenitori del globalismo/comunismo. Se il rilascio del ci-com (cinese-comunista) virus è stato per sbaglio, questo ha soltanto anticipato i loro piani. C’è un detto in inglese che piace tanti ai politici, che tradotta dice: ” non devi mai sprecare la occasione di una seria crisi”. Non si sente più parlare della rivolta in Hong Kong e Francia. Adesso gli sostenitori del globalismo propongono che abbiamo bisogno di più globalismo per affrontare questa emergenza. Guardiamo come questa crisi sarà usata dai grandi gruppi economici. Guardiamo come i burocrati europeisti vogliano più potere sui singoli nazioni. I nostri politici hanno sospeso la nostra libertà di circolazione, di religione a causa del virus. Poi per la chiesa, come sara usata questa crisi? Beh, basta ricordare quello che ha detto tempo fa Papa Francesco, un buon cattolico deve sempre obbedire alle U.N., quindi occasione per la chiesa a diventare sempre più secolarizzata. Oppure è la natura che si ribella (per spingere la sua eco- propaganda) e non è la colpa del uomo che vuole che vuole fare Dio in laboratorio. Oppure l’altra giorno, noi buoni cattolici dobbiamo ringraziare la mass media per il lavoro (di propaganda) che fanno. A già, come mai non hanno riportato la lettera di Viganò, se non in pochi blog come questo? Forse perché non ti è gradito che Mons. Viganò ti hai chiamato apostata? La lista dei vari agenda che saranno portati avanti saranno tanti e saranno tutti diversi. Stati svegli, e fatte sempre domande. Io, dopo 9/11, ho perso fiducia nel governo federale U.S.A., nella mass media (ministero della propaganda, e nel popolo americano( we got too dumb down). Soltanto con la grazia di Dio possiamo uscirne fuori, quindi rimanette salati. God bless Italy.

  • Avatar TR ha detto:

    ho provato ad aprire ,ma dice che per motivi di copyrigt non è possibile .

  • Avatar PIERO LAPORTA ha detto:

    Caro Tosatti, caro OM,
    raccolgo volentieri l’invito a dare una mia lettura dei fatti. Scriverò di questa singolare intervista de La Stampa a un quisque de populo della NATO, strombazzata come uno scoop. Poiché la stampa dà risalto a una non notizia (non è la prima volta) e a un non personaggio che sparge corbellerie, posso avventurarmi a dire modestamente la mia.
    Non occorre essere – è d’altronde non sono – “profondo conoscitore dei servizi segreti italiani”, come generosamente sostiene OM. Ho studiato a lungo, per mio conto e profondamente la politica internazionale, fin dai primi passi da militare. Grazie ai buoni uffici del generale Renzo Romano e dell’indimenticato generale Luigi Caligaris, ebbi la ventura di succedergli all’Ufficio Politica Militare dello stato maggiore della Difesa, dove ho messo a frutto i miei studi. Questo è il mio curriculum in sintesi, qualche elemento in più, per chi voglia, può trovarsi in calce ai miei articoli sul blog http://www.pierolaporta.it.
    La singolare intervista de La Stampa, a un quisque de populo della NATO, è la punta d’un iceberg maleodorante. I lettori dovranno avere la pazienza di seguirmi per non so quante puntate, pregandoli di non fare commenti fuori tema; il tempo è poco per tutti e non amo lasciare senza risposte chi obietta, specie se dissente.
    Il mio unico vincolo personale è coi lettori: scrivere la verità. Ho sempre scritto quanto realmente pensavo fosse la verità; sono pronto in qualunque momento ad ammettere l’errore se me lo dimostrano. Scrivo questo perché quanto leggerete sorprenderà tanti e potrà anche spaventare altrettanti.
    Su questo blog dovrebbe essere tuttavia superfluo ricordare che Nostro Signore esiste e lavora incessantemente per il nostro bene; chiede solo di avere Fede e pregare.
    Grazie. Un caro saluto a tutti, con l’aiuto di Dio.
    pl

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Ripropongo; come a PG di ieri.
    Dura presa di posizione del card. Bo nei confronti della Cina a proposito delle reticenze e della diffusione del coronavirus.
    Il card. Zen può sentirsi un po’ meno solo ???
    http://www.asianews.it/notizie-it/Card.-Bo:-Il-Partito-comunista-cinese-è-colpevole-per-la-pandemia.-Il-popolo-cinese-è-la-prima-vittima-49727.html

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Risponderano adesso il triunvirato sánchez sorondo – re – parolin ?

  • Avatar Alfredo Grande ha detto:

    “La cosa non deve lasciarci indifferenti perché i caratteri di questo virus sembrano – secondo alcuni – essere stati creati in laboratorio e non generati spontaneamente in natura”.
    Più che il gen. La Porta, consiglierei di rileggersi bene il cap. 31 dei Promessi sposi. Lì c’è la spiegazione…

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    O.T fuori tema ma molto interessante. Documentario su ciò che è stato censurato nelle versioni cinematografiche italiane dei film su Don Camillo, ma conservato nelle versioni cinematografiche francesi. Consoliamoci con Don Camillo.

    https://youtu.be/J52xdXAgKzE