LA MADONNA E L’ITALIA. LA CONSACRAZIONE È DAL BASSO…

29 Marzo 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Carissimi Stilum Curiali ci ha scritto un’amica da Napoli, per parlarci di un giovane prete della città, e della Consacrazione del nostro sventurato Paese alla Madonna, sull’esempio di quanto è stato fatto dai vescovi di Spagna e Portogallo. Ma se i nostri pastori, in tutt’altre faccende affaccendati, e non vogliano saper quali, fanno orecchie da mercante a questa richiesta, reiterata da più parti, e per cui non ci vorrebbe certo un grande sforzo, sacerdoti e semplici laici cercano di colmare questa singolare omissione. Singolare, perché se i vescovi e i sacerdoti non cercano di essere mezzi e strumenti verso il divino, di che devono parlare? Di sovranismi, come fa Antonio Spadaro sj e i suoi accoliti della Civiltà Cattolica? Mah! Strani tempi davvero. Comunque per fortuna ci sono ancora sacerdoti, e laici che non temono di prendere l’iniziativa nelle loro mani. Buona lettura, e partecipazione spirituale. 

§§§

 

Quando mercoledì 25 marzo, giorno in cui la Chiesa Cattolica festeggia l’Annunciazione, per iniziativa degli episcopati locali di Portogallo e Spagna, s’è tenuta una commossa consacrazione al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore Immacolato di Maria, per chiedere la fine della pandemia da coronavirus e ottenere conforto. Spontaneamente hanno voluto aderire anche tante altre nazioni.

In un momento storico in cui l’ansia e lo sconforto la fanno da padroni, in cui l’uomo nudo, spogliato improvvisamente di tutte le sue strane certezze non può più neanche andare in chiesa a pregare, una luce è arrivata dal Portogallo.

E all’appello di consacrare “la Chiesa, il mondo, la nostra amata nazione al sacro Cuore ed al Cuore Immacolato” ha voluto rispondere un giovane sacerdote napoletano, don Michele Madonna. “Ognuno di noi attraverso il battesimo ha ricevuto il ‘sacerdozio comune’, così insieme al sacerdozio ministeriale abbiamo il dovere di fare un atto di Fede: consacrarci al Cuore Immacolato di Maria. Siamo nel bel mezzo di un momento di lotta e solo la Vergine Maria può salvarci. Con umiltà abbiamo sentito quest’urgenza e con umiltà, non perché non siamo più bravi di altri, vogliamo affidarci alla nostra Madre Santa”.

Così spiega don Michele, giovane parroco di tre parrocchie nel cuore di Napoli – Santa Maria di Montesanto, San Liborio alla Carità e Santa Maria ad Ogni Bene dei Sette Dolori, che non ha saputo resistere ad una consacrazione alla Madonna e ha chiamato a raccolta i suoi fedeli. Che non sono pochi!

In questi giorni in cui le chiese sono controllate a vista dalle forze dell’ordine, don Michele non manca di esprimere tutta la sua preoccupazione nel timore che i fedeli finiscano con l’abituarsi allo streaming e che arrivino a ritenerlo, poi, normale.

Così, quando ha appreso dell’iniziativa portoghese, s’è domandato perché non chiedere a parrocchiani e a fedeli che lo seguono, anche in po’ tutta Italia, di consacrare se stessi alla Madonna affinché una nuova effusione di Spirito Santo liberi il nostro Paese e le nostre città dalla malattia e dalle messe senza concorso di popolo.

“Dio non sa resistere alla preghiera della madre. In questo particolare momento storico non possiamo non ricorrere a Lei, la madre nostra, con un cuore infiammato di amore e di Fede”, ha spiegato. “Satana, il superbo per eccellenza, odia d’esser vinto e punito dall’umiltà della Vergine Santa. Satana odia persino i sospiri e le minacce di Maria! Possiamo mai non correre sotto il suo manto per chiedere aiuto, consolazione? Possiamo mai non insistere, proprio ora, per supplicare la sua intercessione presso il Figlio Gesù affinché sia fatto il miracolo e le campane che suonano trovino la risposta nella presenza fisica dei fedeli?”

Così don Michele ha sfruttato l’appuntamento che ha ideato per la quarantena – il rosario domenicale in diretta su YouTube alle 21:00 per coinvolgere l’Italia intera – per preparare una consacrazione ad hoc alla Madonna. “L’invito è aperto a tutti”, insiste. “Mettiamoci in ginocchio e stringiamo il Santo Rosario. ‘Consacrare’, vuol dire mettersi nelle mani di Dio, possiamo farlo tutti! Dopo la recita del rosario ci metteremo sotto il Sacro Manto di Maria!”

“Sono convinto dell’urgenza di questo speciale momento di preghiera. Perché se tutto passerà per mezzo di Maria, con Maria e in Maria potremo salvare – nel senso della Salvezza Eterna – le nostre vite e magari anche la storia di questo Paese che oggi soffre in maniera particolare! E soffre la fragilità umana che non ha senso senza Cristo! A Fatima la Madonna ha chiesto penitenza, preghiera, conversione, vogliamo essere l’insignificante eco al suo “vi supplico!””

Per seguire la diretta cliccate qui.

 

§§§

E un amico di Stilum Curiae, Alberto Speroni, ci ha mandato questo video e questo invito, che naturalmente condividiamo con tutti gli amici – e perché no? – i nemici di Stilum Curiae, certi che possa essere ben accetto: 

 

§§§

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

14 commenti

  • Avatar newman ha detto:

    PREGHIERA DI RIPARAZIONE (dettata dall’Angelo ai tre bimbi di Fatima):
    “Santissima e beatissima Trinitá – Padre, Figlio e Spirito Santo – con profondissima venerazione Ti adoro e nel Cuore Immacolato di Maria Ti offro il corpo, il sangue e l’anima di Nostro Signore Gesú Cristo, che é presente in tutti i tabernacoli del mondo, ad espiazione e riparazione di tutti gli oltraggi, i sacrilegi e l’indifferenza con cui Egli stesso viene da noi continuamente offeso. Per i meriti infiniti del Suo Sacratissimo Cuore e per intercessione del Cuore Immacolato di Maria, Ti supplico per i poveri peccatori.”

  • Avatar de matteis cosimo ha detto:

    ho seguito per intero, unito nella preghiera, e devo dire che l’Atto di Consacrazione è stato scritto e detto con fede coraggiosa.

    Se potete rileggetelo!

    E che la Vergine Santa, a Lei mi affido TOTALMENTE, possa ottenerci la sospirata grazia: POTER ACCEDERE LIBERAMENTE IN CHIESA!

    • Avatar Catholicus ha detto:

      Mi farebbe pacere vedere l’atto di consacrazione registrato, però cliccando sui link di questo articolo non appare; come bisogna fare per vederlo? oppure anche solo per leggerne il teso? grazie

  • Avatar Lidia ha detto:

    Grande ammirazione per questo coraggioso sacerdote, ottima iniziativa. La Madonna gradirà di sicuro la consacrazione così fiduciosa a nome del popolo italiano. Tuttavia sono un po’ perplessa: non è uno scavalcamento d’autorità ? che ne pensano i vescovi ? tutti latitanti? avevano il dovere morale di farla loro, vedendo l’esempio del Portogallo e Spagna e Irlanda ! ma…..tutti a snobbare la Madre Celeste, anche i più devoti, o temono le ire del vertice? (velo pietoso su Bergoglio che certo non ha devozione per l’Immacolata, com’è evidente dal suo curriculum di 7 anni, ricordando la feroce persecuzione ai FRANCESCANI DELL’IMMACOLATA, e tutta le serie di sfregi alla santità e concezione Immacolata di Maria ecc……) Speriamo che si facciano sentire, meglio tardi che mai, almeno nelle diiocesi, senza attendere che si muovano SOLO i sindaci, pure osteggiati dalle forze dell’ordine: v. deplorevole caso di Giulianova, sindaco denunciato alla Procura per aver consacrato la città alla Madonna !
    https://www.radiospada.org/2020/03/giulianova-sindaco-denunciato-rivendica-latto-di-affidamento-andava-fatto-era-importante/

  • Avatar Massone Carlo ha detto:

    Scrivo da Torino. Sono un nonno di 75 anni che probabilmente ha contratto il corona virus il 27 gennaio da un nipote di 4 anni che l’ha portato dall’asilo. Anzi in vari modi l’abbiamo avuto tutti, due nipoti, due figlie, due generi, mia moglie e sua madre di 94 anni riuniti in casa nostra il sabato e la domenica precedente. Tutti hanno avuto febbre e tosse in modo lieve, mentre mia moglie dopo tre giorni di febbre ha avuto improvvisamente una polmonite con versamento pleurico e glicemia a 475.Si e salvata per il pronto intervento delle due figlie e di un genero medici guidati da uno pneumologo sempre di famiglia. Però alla luce della fede penso che ci sia stato l’intervento diretto della Madonna a cui ho umilmente consacrato tutti i giorni tutta la mia famiglia, anzi la semplice consacrazione è stata fatta al Sacro Cuore di Gesù, al Cuore Immacolato di Maria e al cuore castissimo di San Giuseppe. Questa mia convinzione deriva anche dal fatto che, con estrema probabilità, questo è avvenuto a fine gennaio quando ci è stato risparmiato anche lo stress di chi è stato colpito successivamente. Non eravamo allora del tutto consci del contagio, anche se lo pneumologo era molto perplesso sul tipo di polmonite così anomalo. Successivamente abbiamo capito che abbiamo avuto tutti i sintomi.

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    consigli diversi da Silvana De Mari

  • Avatar antonio mignozzetti ha detto:

    All’inerzia dei vescovi supplisce l’iniziativa di molti. Mi risulta che in molti luoghi si fanno affidamenti a Maria. Personalmente ho constatato quella nel Duomo di Carmagnola (TO), dove il Sindaco che ha rinnovato l’affidamento a Maria come al tempo della peste (1630) e nella parrocchia del Duomo di Chieri (TO), sempre per iniziativa del Sindaco della città con l’assenso e la partecipazione del clero della parrocchia. Mi risulta che la stessa cosa sia accaduta nella chiesa della Madonna delle Grazie di Venezia.

  • Avatar Lucy ha detto:

    Scrive don Michele ” per mezzo di Maria , con Maria e in Maria potremo salvare -nel senso della salvezza eterna -le nostre vite. A questo proposito vorrei ricordare un passo bellissimo del canto V del Purgatorio in cui mi sono imbattuta in questi giorni di clausura. Ci troviamo nell’Antipurgatorio dove sono le anime dei pentiti all’ultimo momento di vita , tra queste c’è Buonconte da Montefeltro , ghibellino lontano tutta la vita dalla pratica religiosa che racconta a Dante gli ultimi momenti di vita dopo la battaglia di Campaldino dove era stato ferito a morte. Arrivato alla riva di un fiume cade a terra “….quivi perdei la vista e la parola nel nome di Maria finì “. Maria porta della salvezza eterna.Verso stupendo e commovente che pur nell’invenzione poetica testimonia la fede nella Madonna degli uomini di ogni tempo.

  • Avatar Roth 2 ha detto:

    nella consacrazione dell’Italia alla Vergine Maria, includiamo , specificandolo , anche lo Stato della Città del Vaticano. No ?

    • Avatar Guglielmo da Baskerville ha detto:

      Qualcuno degli abitanti del Vaticano ha espresso interesse per questa iniziativa, che in verita’ doveva partire da loro, e precisamente dal vertice di quello stato ?
      Io lascerei che dal loro comportamenti lascino essi stessi
      palesare i loro orientamenti.

  • Avatar Viviana Castelli ha detto:

    Oggi i cattolici inglesi hanno dedicato la loro Patria alla Santa Vergine di Walsingham
    https://www.facebook.com/1070767532961284/posts/3562072053830807/

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    UN LEADER MONDIALE PERIRÀ, GLI TOGLIERANNO LA VITA, GENERANDO CAOS E DISTRUZIONE

    Le notizie dal mondo vi diranno di una nuova mutazione virale e il panico raggiungerà il mondo, perché vivete nell’oscurità e quindi le richieste sono momentanee, la maggior parte di voi non vive nella Fede, quello che chiedete lo profferite solo con la bocca.
    Pregate, figli Miei, pregate per la Sede di Pietro.
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2020/03/29/un-leader-mondiale-perira-gli-toglieranno-la-vita-generando-caos-e-distruzione/

    Non siete soli (Cfr. Mt 28,20), Io sono con i Miei figli e il Mio Inviato mitigherà la sofferenza del Mio popolo. In mezzo all’incredulità, ci saranno sempre alcuni Miei fedeli che lo accoglieranno e vedranno che Egli è il Mio Inviato, il MIO ANGELO DELLA PACE.

    Mia Madre vi sostiene, Lei è il Faro della Mia Luce sul cammino di tutto il Mio Popolo. Mia Madre è la Madre di ognuno di voi.

    ECCO CHE ARRIVA L’ANGELO DELLA PACE
    https://reginadelcielo.wordpress.com/angelo-della-pace/

    • Avatar Lidia ha detto:

      Marco, anch’io leggo quei messaggi ogni tanto. Molto interessanti e accattivanti, considerando che già diversi anni orsono la veggente Luz de Maria parlava di comparsa di un virus invincibile. Ultimamente è stata superata (quanto a pubblicità) dalla presunta veggente di Trevignano, che ne diede preavviso da parte della Madonna, già a settembre ! allora che accade ? che apriamo le orecchie pieni di fiducia a TUTTI i messaggi – a migliaia – che ci pervengono a raffiche senza sosta da tutto il pianeta, (… quasi a gara con i bollettini della pandemia). Le chiedo: lei ritiene che Luz sia attendibile ? guardi, io non voglio mai partire con prevenzioni negative, ma con prudenza sì: è preciso dovere del cattolico non prestar fede alle mille voci che si dicono venire dal Cielo, senza DISCERNIMENTO, alla luce della Dottrina perenne e immutabile e secondo i precisi metodi di indagine che la Chiesa ha sempre seguito nei secoli, tranne negli ultimi 60 anni di “rompete le righe” generale: in campo dottrinale, liturgico, pastorale ecc. E ora se ne sentono di tutti i colori, anche nei messaggi presunti celesti ! . Ecco qui : leggendo un messaggio di questi giorni di codesta veggente al link da lei sengnalato reginadelcielo), laddove Gesù descrive la sua Passione, mi balza all’occhio questa frase:
      HO VISSUTO SU DI ME CIÒ PER CUI L’UOMO NON HA RISPOSTA. VISSI L’IRA, LA RABBIA, FUI LA CREATURA SU CUI SCARICARONO LE RISPOSTE ecc. ecc.
      e no ! caro Marco non ci siamo : in mezzo a quel fiume di parole lei non vede il plateale sgorbio dell’ERESIA ?
      GESU’ CRISTO è DIO DA DIO , LUCE DA LUCE, *GENERATO, NON CREATO* !! come fa questa veggente a presentarlo come “creatura” ??? mi dica!
      dunque: bocciata ! anche se tutto il resto (si tratta di migliaia di messaggi come ad Anguera, Medjugorie ecc.) fosse buono, TUTTO l’insieme si svela FALSO a causa di questa sola frase eretica.
      Quindi, per favore: tutte le apparizioni e rivelazioni private sono da prendere con le molle, per quanto suggestive appaiano ai nostri occhi in cerca ansiosa di lumi sul futuro. Fidiamoci SOLO DI QUELLE APPROVATE NEI SECOLI. Attualmente si stanno avverando alla grande Quito, Fatima e le profezie di Ildegarda di Bingen, nonchè quelle della Madonna delle Tre Fontane. Su tutte le altre: piedi di piombo e Dottrina cattolica sempre presente.