LA GUARDIA SVIZZERA DICE: NON ANDATE IN CHIESA! DAVVERO!

29 Marzo 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

 Carissimi amici e nemici di Stilum Curiae, un post brevissimo per illustrarvi qualcosa che mi ha colpito davvero come singolare. Sulla pagina Facebook della Guardia Svizzera è apparso un post, che potete vedere, e che mi ha lasciato stupito.

Ho provato ad andare sulla pagina Facebook dei soldati papalini, ma non ci sono riuscito: infatti appare una finestra che dice così:

 

Insomma, la cosa che mi ha colpito, come potete vedere da questa immagine, in screenshot che un amico fortunatamente mi ha mandato, è che la Guardia Svizzera, nella sua pagina ufficiale invita la gente a non andare in chiesa.

Ora: giustissimo che si invitino le persone a non creare assembramenti, a mantenere le norme di sicurezza in maniera molto precisa, insomma che ci si preoccupi di limitare i contatti e il contagio. Ma mi devono spiegare quale problema di contagio ponga una singola persone che senza toccare o avvicinarsi a nessuno se ne va in chiesa per pregare davanti al tabernacolo, specialmente in un momento in cui la messa è interdetta ai fedeli.

E che questo consiglio poi venga dalle guardie del corpo del Pontefice mi sembra assolutamente straordinario.

Forse non riesco a vedere quella pagina Facebook perché nel frattempo qualcuno si è accorto della gaffe, e l’ha cancellata…Se qualcuno di voi riesce a entrare nella pagina, me lo faccia sapere, per favore. Grazie.

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

27 commenti

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Delle due l’una. O un capoccione delle guardie svizzere è più realista del re oppure l’ordine viene da molti in alto. Non necessariamente Francesco. Ma da uno di quelli che sospirano ai papi. Mah….

  • Avatar Sandro marelli ha detto:

    Lo sapete che se lo stato da il via libera ai cattolici, deve farlo anche coi seguaci di altre religioni?
    Voi vi fidate di sapere che i magrebini e i pakistani se ne vanno in giro per raggiungere i loro luoghi di culto?

    Vi prego di accendere il cervello e fare meno capricci: da casa non si esce se non per comprarsi da mangiare o le medicine. Se non mangi muori, se non usi le medicine ti ammali e puoi morire.
    Chi deve lavorare esce per andare al lavoro e produrre beni indispensabili (es. farmaci, se no son guai).
    Fuori dalle esigenze che comportano la vita o la morte, si sta a casa: questo chiedono medici e personale sanitario, che sta vivendo l’inferno al posto vostro.
    Potete tranquillamente pregare Dio a casa vostra coi vostri familiari se ne avete. Non c’è necessità vitale di recarsi in un edificio con statue e candele, a meno di essere idolatri. Dio vi ascolta anche chiusi in cantina.
    Quindi per favore, dimostrate senso civico, maturità, responsabilità, amore al prossimo (chi è malato e chi lo cura), statevene a casa vostra e finitela con questi piagnistei da finocchi. Schiena dritta e bocca chiusa. Grazie.

    • Avatar GIORGIO VIGNI ha detto:

      Certo che quelli che accorrevano, numerosi, ad ascoltare il Galileo erano dei begli imbecilli. Magari c’era anche qualche lebbroso, epilettico….
      Che cavolo, il Galileo poteva,benissimo, andare a prendere il tè da loro.

      G.Vigni

    • Avatar Gianni ha detto:

      In Chiesa non ci sono solo statue e candele, ma c’è soprattutto il SS Sacramento nel tabernacolo, ma forse tu sei poco credente e non lo sai o fai finta di non saperlo.

      • Avatar EquesFidus ha detto:

        Questo probabilmente è un protestante (vedi quando accosta statue e candele dell’idolatria, secondo il mantra dei seguaci di Lutero). Ogni tanto provano a fare proselitismo anche su questo blog; che ci volete fare? Contenti loro, scontenti tutti perché tocca leggere le loro eresie.

  • Avatar 👀 ha detto:

    Bergoglio/Conte, Nato, UE, Onu,
    cosa dovranno rivelarci da parte dei loro superiori?😱

  • Avatar GIORGIO VIGNI ha detto:

    Rebus sic stantibus, prima o poi doveva accadere. Le guardie svizzere lasciano cadere l’alabarda e come da nuovo protocollo, impugnano la tavoletta di cioccolata. Amen, amen.

    G.Vigni

  • Avatar Doroti ha detto:

    Tutto ciò ha dell’incredibile. Non ha precedenti. Veramente non so spiegarmi cosa stia succedendo. Siamo veramente così abbandonati?

  • Avatar URI ha detto:

    le guardie svizzere hanno unicamente il compito di proteggere la persona del Papa . Impensabile che questa abbia dato questo suggerimento , impossibile ,

  • Avatar valentina ha detto:

    Si riesce ad entrare nella pagina FB segnatala ma non c’è più il post che menziona.

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    Cari figli, ascoltatemi. Non voglio costringervi, ma state attenti. Camminate verso un futuro doloroso. Gli uomini perversi pianificano contro la Chiesa del mio Gesù, ma Dio agirà a favore dei suoi prescelti. Piegate le vostre ginocchia in preghiera Accogliete i Miei Appelli e ovunque testimoniate con la vostra vita che siete del Signore. Io sono vostra Madre e vengo dal Cielo per aiutarvi. Rimanete saldi sul cammino che vi ho indicato. Le strade contrarie agli insegnamenti del Mio Gesù e del vero Magistero della Sua Chiesa non vi portano in Paradiso. Aprite i vostri cuori all’azione dello Spirito Santo per non essere ingannati. Avanti in difesa della verità.,,,

    SE VUOI LEGGERE TUTTO:
    https://reginadelcielo.wordpress.com/2020/03/29/nostra-signora-di-anguera-regina-della-pace-51/

  • Avatar anna maria ha detto:

    Chiediamolo insieme, ai nostri vescovi, di riflettere, di fare marcia indietro e dare spazio, ai fedeli di potersi recare nelle loro chiese o santuari, per pregare. Intervenendo sul Governo per rendere più libertà verso coloro che con sincerità di cuore, desiderano recarsi in chiesa.

    https://ilbenevincera.wordpress.com/2020/03/29/e-assai-grave-vescovi-ci-avete-abbandonato-tradito/

    • Avatar carlone ha detto:

      http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa

      Si può andare in chiesa o negli altri luoghi di culto? Si possono celebrare messe o altri riti religiosi?
      Sono sospese su tutto il territorio nazionale tutte le cerimonie civili e religiose, compresi i funerali. Pertanto è sospesa anche la celebrazione della messa e degli altri riti religiosi, come la preghiera del venerdì mattina per la religione islamica.
      Sono consentiti l’apertura e l’accesso ai luoghi di culto, purché si evitino assembramenti e si assicuri la distanza tra i frequentatori non inferiore a un metro.
      Sono consentite le tumulazioni e le sepolture?
      Sì, sono consentite rispettando la distanza interpersonale di un metro ed evitando ogni forma di assembramento. Il dpcm dell’11 marzo espressamente consente i servizi di pompe funebri e le attività connesse.

  • Avatar anna maria ha detto:

    Siamo in una “dittatura strisciante”, subdola e, naturalmente, …”per il nostro bene”!!!
    Un classico, per ogni dittatura : ” Lo facciamo per voi, per il vostro bene. Pensiamo noi a voi, sappiamo noi cosa è giusto per voi, che…poverini, non avete le nostre lungimiranze, voi popolino….ma non preoccupatevi siete nelle nostre mani e nulla vi mancherà”. Tale dittatura oggi la subiamo dal nostro Governo (quello non votato dal popolo), ma anche dai nostri vescovi!!! Dov’è il Concordato? Dov’è la tutela dei fedeli? Dove sono i nostri pastori, che permettono al Governo di mettere l’esercito per controllare anche “si permette” di andare in chiesa per pregare? Perché i vescovi non controllano le bizzarrie più assurde dei loro sacerdoti che celebrano in diretta da veri showman ? Liturgie bistrattate, gesti para-liturgici , che sfiorano la blasfemia… Dove sono i nostri vescovi, quando i credenti, quelli veri, hanno sete dell’Eucaristia, del vero Cibo dell’anima e non si accontentano dello streaming? Dove sono i nostri vescovi, quando la gente chiede ed implora la libertà di culto almeno per la Settimana Santa? La Chiesa invocava l’apertura dei porti, “l’essere in uscita” tra la gente, l’abbattimento dei “muri” ed ora…? Son tutti chiusi dentro le Mura delle Curie, delle parrocchie, del Vaticano ?

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Non ci sono parole! Ma…ubi maior…

  • Avatar CARMELO BASSO ha detto:

    Il pesce puzza dalla testa !

  • Avatar luisa altafini ha detto:

    I conti tornano: eregiamo Pachamama nel cortile o in casa tutti i problemi cadono e i conti tornsno…no?

  • Avatar Ex GuardiaPapalina ha detto:

    Cara Guardia Svizzera , prego dire a Bergoglio di non andare lui in Chiesa . Ma di invitare Dio a Santa Marta.

    • Avatar Sconsolata ha detto:

      Concordo!!!

    • Avatar exGuardia al soglio di sua santità ha detto:

      bravo ! così vediamo se Dio ci va a Santa Marta …

    • Avatar exguardia d'onore ha detto:

      Sai che sforzo deve aver fatto sto povero ragazzo del cantone SanGallo o Grigioni per riuscire ad imparare a memoria questa frase-raccomandazione. Ai miei tempi le guardie svizzere a porta Sant’Anna ,al massimo sapevano chiedere : chi essere lei ? dove volere andare ? -Poi dicevano di andare avanti 50metri al controllo gendarmeria.