DON LUIS RODRIGUEZ: COME A CALANDA, SOLO LA MADONNA CI SALVERÀ.

29 Marzo 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae qualche giorno fa ho trovato in copia un messaggio del prof. Ettore Gotti Tedeschi al nostro don Luis Eduardo. E come vedete, ne è nato qualche cosa di molto bello per il nostro blog, e fortunatamente, pieno di speranza per la nostra sorte. Buona lettura.

§§§

“Caro don Luis Eduardo, perché non scrive lei per Stilum Curiæ, la raccomandazione a noi cattolici, in questo momento ? Una raccomandazione di conforto e di speranza del tipo : “perché non c’è nessuno all’infuori di Maria , che ci possa salvare? …”.

 

Caro Prof. Ettore Gotti Tedeschi, La ringrazio per questo suggerimento e cercherò di darvi una risposta attraverso Lei, L’IMMACOLATA, VERGINE, MADRE, ASSUNTA E CORREDENTRICE, MARIA SANTISSIMA.

Scrivo oggi 27 marzo davanti a Nostro Signore Esposto nell’ Adorazione. Nel quarto anniversario del Dies Natalis della Madre Angelica, fondatrice di EWTN, il colosso televisivo cattolico più grande al mondo. Raggiunge più di 300 milioni di telespettatori, dallo stesso posto in cui iniziò la suora clarissa pagando per ore di trasmissioni l’allora nascente tv satellitare, facendo dal parcheggio del convento la produttrice dilettante.

Includo questo video che non ha molta qualità, ma già è parte della risposta che intento darVi. Da dieci anni lo trasmettono ogni giorno: la CORONCINA DELLA VERA MISERICORDIA DIVINA. Mi hanno chiesto loro di realizzarla, e ho fatto partecipare Jorge Mario Bergoglio, allora senza conoscerlo per niente, e solo per la sua dignità come arcivescovo di Buenos Aires. Non sapevo allora che lui seguisse la misericordina ranheriana-kasperiana-kantiana-boffpachamaniana.

 

 

Scrivo oggi ma in vista al 29 marzo, quando a Dio ed al caro genovese Marco Tosatti piacendo, sarà pubblicato, nel 380° anniversario del MIRACOLO DI CALANDA.

La domanda del Prof. Gotti Tedeschi, e certamente Lui sa la risposta, è: “perché non c’è nessuno all’infuori di Maria , che ci possa salvare ?…”

All’ infuori del Vero ed Unico Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, non c’è nessun altro tra Cielo e terra come Colei, la Nuova Eva, che in Corpo ed Anima vive in Lui, che ci possa salvare.

Tutti i santi precedenti a Lei, l’ aspettavano. Tutti i santi dopo Lei, attraverso Lei in Cielo sono andati.

Dal Peccato Originale, già La aspettava tutta la Creazione piangente. Venuta, generò il Nuovo Adamo, il Salvatore, il Redentore. Dio Incarnatosi Uomo. Vero Dio e Vero Uomo.

Lo stesso Arcangelo San Gabriele annunciò a Zaccaria la Volontà di Dio con suo figlio Giovanni Battista…non ha avuto dubbi sulla presenza dell’ Angelo ed in quale scenario…ma dubitò per il suo razionalismo delle indicazioni Celesti.

Con un discorso più corto, lo stesso Messaggero apparve sei mesi dopo all’Immacolata nella Sua dimora a Nazareth, e rispose  alle domande di Colei che IMMACOLATA, predestinata da sempre, Unica in tutta la Creazione, non era distinta dal genere umano in quello in cui ci crea Dio somiglianti a Lui ed unici  come esseri in tutta la Creazione: con intelletto, capacità di ragionare e decidere, scegliere, ecc., in libertà; cuore per i sentimenti, anima destinata alla Vita Eterna.

E Colei come nessuno: nella Sua mente Dio Padre, nel Suo Immacolato Cuore, Gesù Cristo, e nella Sua anima lo Spirito Santo.

Dunque non come Zaccaria, professore, dottore, sacerdote…e tutto per dubitarne; perché lui credeva di sapere di più dei piani divini.

Dunque l’ Umiltà della Santa Madonna che non dubitò, ma non sapendo come fare, domandò al Divino Annunziatore.

Tante volte ancora, ma le risposte non arrivavano subito, come l’ Ombra dello Spirito Santo, quando fecondò in Lei il Verbo fatto Carne. VERO UOMO, VERO DIO. E tutto quanto non capiva lo custodiva nella memoria del Suo Cuore e con pazienza arrivavano le risposte.

27 marzo 2020, ho letto: aeroporto di Madrid, da 1.100 voli in media ogni giorno, in questi giorni del coronavirus-19, solo 100 voli. Paralizzata la Spagna come la vostra Italia, ed anche il Venezuela da dove scrivo, per lo stesso motivo, e forse anche manipolato.

Finisce marzo ed in questo primo trimestre dell’ anno già uccisi per aborto nei grembi materni nove milioni di bambini. Invece morti non per il coronavirus-19 ma per grave malattie precedenti, specialmente anziani, e certamente il virus ha dato il colpo finale, e non arrivano a 10 mila in tutto il mondo. Certamente è grande il dolore e si deve fare tutto per fermare questo virus, ma a nessuno fanno impressione nove milioni di bambini massacrati con la legge di questi stessi perversi governi?

Dunque Domenica V di Quaresima 29 marzo 2020 è il 380° anniversario del Miracolo di Calanda.

Miguel Juan Pellicer, è nato ed è stato battezzato il 25 marzo 1617 (non 1917), nella Solennità dell’Annuncio dell’Incarnazione del Salvatore, ad Aragon, in Spagna. A 19 anni vuole lasciare la casa paterna, a Calanda, per cercare nuovi orizzonti; è accolto da uno zio che lo mette a lavorare nella campagna. Cade dal carro tirato dai muli e la gamba destra è letteralmente schiacciata sotto la ruota di ferro.  Ci volevano giorni per arrivare a Zaragoza, tra i primi ospedali in Europa, e metà della gamba è già in cancrena,  è gli viene amputata dal ginocchio in giù.

Per la vergogna il ragazzo non vuole rientrare nel suo paese. Gli consentono di chiedere l’elemosina all’entrata della Basilica di Nostra Signora del Pilar.

“Pilar”, pezzo d’una colonna di una casa di Zaragoza, nome che proviene da “Cæsaraugusta” perché allora era parte dell’impero romano quando nell’ anno 42 l’ Apostolo Giacomo arrivò lì portando il primo annuncio della Salvezza, con poco frutto iniziale. Non con un fenomeno d’apparizione, ma con quello della bilocazione, perché ancora non Assunta in Corpo ed Anima in Cielo, ma viveva ad Efeso, gli si presentò l’ Immacolata Vergine Madre di Dio e nostra, per incoraggiarlo. Ebbene quella colonna ricorda questi fatti reali, veri.

E dunque Miguel ogni giorno per due anni prima di andare a chiedere l’ elemosine si recava davanti al Pilar con la statuina della Madonna, e nel rito dell’ accensione delle lampade lui prendeva un po’ dell’olio e con devozione ungeva il moncone ancora non cicatrizzato del tutto. Ogni tanto il chirurgo che amputò la gamba lo rimproverava, dicendo che l’umidità dell’ olio non aiuterebbe la gamba a migliorare. Ma lui con fede insisteva.

Il parroco del suo piccolo villaggio, Calanda, andò a Zaragoza per trovarlo e l’implorò da parte dei suoi genitori di tornare a casa sua.

E lo convinse, e rientrarono. Era il 29 marzo 1640, giovedì prima del Giovedì Santo…Giorno in cui si ricorda l’Istituzione della Sacra Eucaristia, e quindi del Sacerdozio. A causa della situazione di quei tempi, passavano delle truppe nella regione, e nella sua casa paterna trascorsero la notte due soldati. Grande era la commozione per il suo arrivo, e nella cena la guerra fu l’unico argomento; i soldati raccontavano dei tanti compagni con i corpi amputati per le tante guerre.

Tutti andarono a dormire. E come capita normalmente l’ ultima fu la mamma. I soldati li sistemarono appunto nella camera di Miguel, e lui accanto al letto dei genitori. Tanto umile era la dimora.

Già tutti dormivano. Entrò la madre nella sua camera e prima spegnere la candela vide che dal corpo sdraiato sul pavimento, dalle coperte uscivano due gambe…credette che ci fosse stata una confusione, e che invece del figlio fosse uno dei soldati. Svegliò suo marito; e videro che era proprio Miguel.

Cercarono con difficoltà di svegliarlo dal profondo sonno in cui si trovava…una volta svegliato raccontò che Nostra Signora del Pilar gli aveva riportato la metà della gamba amputata…e fu quello che veramente capitò nella REALTÀ.

Il fatto straordinario fu verificato e addirittura dal tribunale di Zaragoza. E questo fa sì che sia uno dei miracoli con maggiori prove: ci fu la testimonianza di tutti quanti intervennero nella amputazione, coloro che lo conoscevano perché lo vedevano nella Basilica del Pilar. Ecc.

Ma se andate in Spagna, oggi non dico, perché nemmeno ci sono i voli aerei, e chiedete del “Miracolo di Calanda”, vi risponderà tutt’al più qualcuno anziano, e vi dirà che si usa dire “Quello è come il miracolo di Calanda”… come a dire: una cosa inventata, falsa.

Nella festa di N.S. del Pilar il 12 ottobre 1492 il genovese Cristoforo Colombo arrivò nella nostra America, di cui tutte le ricchezze materiali  in questi cinque secoli non pagano il tesoro che c’inviò DIO attraverso Santa Isabella La Cattolica, iniziando l’ Evangelizzazione di questo continente. E  poiché la maggioranza dei cattolici del mondo si trova qui, non a caso il demonio negli ultimi decenni (e certo da allora) ci ha mandato virus ben peggiori di quello attuale dalla Cina, con quello tipo boff-pachamania. Eppure ci voleva uno come il suo amico Bergoglio, che odia l’Evangelizzazione fatta da Dio iniziando con Santa Isabella, la cui unica passione che la mosse verso questo progetto presentato da Colombo, e prima rifiutato da altre corone come quella portoghese, fu la Salvezza dell’ anime.

Anche come il Miracolo di Calanda che oggi la maggioranza nemmeno conosce  – ed alcuni deridono – pure si creò una leggenda nera su di Lei e la Vera Evangelizzazione in America…

Due mesi fa ebbi la straordinaria grazia di poter pregare e celebrare Santi Sacrifici in Spagna, dove ho vissuto per anni…nostra “Madre Patria”…appunto tra l’altro, a Zaragoza, da Nostra Signora del Pilar. Rientrai qui in uno di quei 1.100 voli quotidiani ma che oggi sono solo 100 per il coronavirus-19. Anche in quei giorni quella che dice d’essere vice-presidente del mio Paese, atterrò con un aero privato senza permesso a Madrid, perché ha il divieto d’ entrata nell’UE. Ma si incontrò con amici di Pedro Sánchez, tra l’altro consegnando illegittimamente valigie, assicurano, pieni del nostro oro…che poi va lavorato in Turchia.

E dunque professore, solo Nostra Madre che vive IN CORPO ED ANIMA IN CIELO, e mai ci ha smesso di guidare, soccorrere in ogni generazione, anche se piange assai di più per i milioni dei suoi figli abortiti, più che per il coronavirus, sia nella Sua vita terrena, come soccorse l’ Apostolo Giacomo a Cæsaragusta, sia 380 anni fa restituendo metà gamba al Miguel…(ed invito ad approfondire se non  si conosce questo prodigio, perché pure la gamba fu seppellita, giacché allora si teneva alla dignità del corpo in vista alla resurrezione; ma non fu trovata, perché appunto esattamente fu restituita, proprio quella persa). Sia oggi con questa situazione dove hanno terrificato i popoli con i mass media con questo virus, SOLO LEI – PERCHÉ NELLA SANTISSIMA TRINITÀ – CI PUÒ SALVARE, e donare la salute di mente e cuore. Da noi si aspetta solo che abbiamo FEDE. Il resto sarà donato in aggiunta.

 

 

Luis Eduardo Rodrìguez Rodrìguez.

(Dio mi è Testimone che, finendo la correzione di questo scritto, affacciandomi dalla finestra di questa amatissima parrocchia, c’era di fronte questo giovane parrocchiano senza gamba sinistra; e chiedo per lui, per tutti i parrocchiani, per tutti noi nel mondo, la restituzione della Fede, quella mai avuta, quella per tanti persa, quella per tanti indebolita, il miracolo più importante e magari più difficile…).

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

22 commenti

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Non so se qualcuno tornerà ed aprirà e leggerà questo di Domenica 29 di questo marzo che iniziò anche con la Domenica 1.3 quando fu pubblicato questo da un vostro generale, militare.

    Domenica seguente 8.3 si postrarono vostri vescovi al COLPO DI STATO CHE AVETE PURE IN ITALIA, quindi militarizzata vostra nazione, chiese compresse.

    Domenica 15.3 tale e quale i lupi, detti “pastori” del Venezuela, imitarono in tutto ai vostri, per le stesse misure per coronaCina19 imitate da questo COLPO DI STATO CONTINUO IN VENEZUELA COME IN VATICANO…

    Dunque Domenica 22 e questa del 29 che non avrei immaginato pochi giorni prima sarebbe stato pubblicato questo scritto non da me ma dallo SPIRITO SANTO che mosse nella Solennità dell’ Annunciazione al Prof. Ettore Gotti Tedeschi scrivere su Fatima richiamando Ninive. Tutto qui a SC. Poi magari per miei commenti al suo mi chiesse il proproi prof. Gotti il 27 marzo scrivere con con questo suggerimento che subito ho accolto, il caro Marco permesso, ed arriviamo dunque a fine di marzo di questa Quaresima così diversa.

    Coppio qui uno dei miei commenti al militare ma se qualcuno torna, e vuole, qui il link dove ho commentato diversse volte. E si relazionano con questo su Calanda e tanto altro, per virus, malatie, e sopratutto l’ ANNUNCIAZIONE che fa tutto marzo. Annunci di colpi di stati; annunci delle postrazioni dei lupi al potere massone, ecc. Ma sopratutta questa storia umana, ANNUNCI DI QUELLA DIVINA…

    https://www.i.com/2020/03/01/lultima-telefonata-di-lucio-dalla-fu-a-san-francesco/

    1 marzo 2020 alle 1:24 PM

    “Approfitto che mentre il caro Marco stà nella Santa Messa ora vostra, e qui periferia di Caracas, 6 del mattino ho qualche minuto, e aspettando la contestazione di qualcuno, mi preparo questa piccola apologia…che manca tanto dopo il disastro del CV II…e prendo come campione la filosofia di questo cantautore, che invece si presentava come il nuovo sacerdote…seguito, tristemente, tr’ altri, dai falsi “francescani” moderni, e non a caso quello che si traveste di bianco e con nome non del vero San Francesco d’ Assisi, ma quello assai sfigurato dalla
    massoneria ed il lavaggio mentale dai naif.

    Non so s’ aprirà il link per i diritti nella rete, ed introduce nel concerto live, la canzone “Se io fosse un’ angelo” che sprime un buon riasunto, di quello che muove la maggioranzza. Appunto cerevelli ammaestrati nella sola sensibilità “a modo mio”. “Secondo me”. Quest’ il cantautore bergogliano orwelliano tipo.

    Almeno nell’ introduzione in questa canciocina, che la miglior parte è quando non si capiscono le parole perche parodia un suposto angelo che parlarebbe così, e sicuramente non c’ è dubbio la bellezza e qualità della musica, appunto sarebbero un capolavoro ogni pezzo senonchè per le povere lettere della sua povera filosofia, innaditura “cristiana…umanizzata”.

    E dunque se sarebbe un angelo, nella creduta trasmigrazione dell’ anime, e dunque robba d’eresia indù, non andrebbe nelle processioni, magari ricordando qualcuna acanto, da chiericchetto, San Pio da Pietrelcina, nemmeno contemplare il Bambino Gesù nel Presepio, ma a fumare una cigarretta, perfino pubblicitandone il marcchio più greengo che c’è, al dolce fresco. Anche s’ include la visita ad Afganistan e Sudafrica, sicuramente d’ “angelo laico” con un’ ONG.

    Stupisce che avendo Italia sicuramente più della metà del migliore arte di tutto il mondo…avendo tutta la cattolicità il patrono degl’ artisti, il BEATO ANGELICO…che ebbe questo sopranome per come ha dipinto gl’ Angeli…settimane fa sono stato nel Museo del Prado, a Madrid, per ore contemplando, insieme altro Sacerdote, il ristauro straordinario dell’ ANNUNCIAZIONE del BEATO ANGELICO, appunto…santo che pregava dipingendo, Sacerdote domenicano che dipingeva pregando…dopo 600 anni quell’ opera sola, insuperabile, continua ad essere catechesi immutabile di cosa siamo uomini e donne; cosa sono gl’ Angeli, Arcangeli, o Serafini, come quello che portò da parte di Dio le stigmate al Vero San Francesco (ormai tanti falsi francescani già non credono a questa parte verso la fine della vita del ” poverello”), e per cosa s’ è INCARNATO DIO, nel grembo IMMACOLATO DI MARIA SANTISSIMA.

    Perfino l’ altro sacerdote e me, mentre passavano giapponesi e di ogni razza, e nelle tante ore trascorsse li, solo davanti quel prodiggio del Beato Angelico, poche si fermavano più di un minuto, per continuare in fretta a vedere altre mille dipinti, abbiamo pregato davanti questa, il Santo Rosario.Questa decadenzza ai livelli mai registrati così bassi, s’ ispira in questo tipo di cantanti.

    “Se io fossi un
    Angelo
    Non starei mai
    Nelle processioni
    Nelle scatole
    Dei presepi
    Starei seduto
    Fumando una Marlboro
    Al dolce fresco
    Delle siepi
    Sarei un buon angelo
    Parlerei con Dio
    Parlerei con Dio
    Gli ubbiderei
    Amandolo a modo mio
    A modo mio
    Gli parlerei A modo mio…”

    E stò per credere che questo Cesare Baronio alla fine non è un pseudonimo, e se non un “angelo”, ben fa il mestiere loro: aiutarci nella nostra salvezza.

    https://opportuneimportune.blogspot.com/2020/02/jam-foetet-lazzaro-come-figura-della.html?m=1

    https://youtu.be/YKB5900KaTA

    31.3.2020

  • Avatar 1984 NEWS ha detto:

    https://www.marcotosatti.com/2020/03/30/vigano-la-pandemia-punisce-anche-linfedelta-della-chiesa/

    Ed è dal 30.03.2020 in totale comunione con il colossale mons. CARLO MARIA VIGANÒ nunzio in USA fino 2016, cacciato dal parolin.

    ET EXPECTO TRIUMPHUS CORDIS IMMACULATI MARIÆ.
    Pater Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez. San Antonio de Los Altos e Carrizal, periferia di Caracas. “Piccola Venezia”.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    “Tutto ciò concorda con le rivelazioni della serva di Dio Luisa Piccarreta, nelle quali Dio spiega perchè i santi del nostro tempo vivono una vita umile, occulta e silenziosa, la cui opera è quella di vivere in stato di espiazione per i peccati degli uomini e di vivere nel Suo Volere, per ridarGli la gloria completa di tutta la creazione.

    Dio, in vista della fine dei tempi, sta preparando “il Regno della Sua Volontà alle umane generazioni, cioè il trionfo della divina Volontà sull’universo orbe”. . .

    abbracciano tutti i secoli, tutte le creature, ed elevandosi su tutti metteranno in vigore i diritti della creazione che spettano a Me e che riguardano le creature, portando tutte le cose alla prima origine della Creazione e allo scopo per cui la creazione uscí. Tutto è ordinato in Me; se la Creazione la misi fuori, deve ritornarmi ordinata, come uscì dalle mie mani. (Luisa Piccarreta, volume XIV, 6 ottobre 1922).

    A questi “piccoli santi nascosti” Dio sta manifestando “il modo di vivere nel Mio Volere,gli effetti di Esso, le meraviglie e i beni che riceve lacreatura operante nel Volere Supremo…i prodigi del Mio Volere operante nella creatura e la creatura operante nel Mio”.

    Bruno, da Barcellona, a Maurizio Blondet 30.03.2020
    (Appriffito dire al caro SERGIO RUSSO, CHE DOMANI 31.03 FINIRÒ I 9 SANTI SACRIFICI EUCARISTICI PER LUI, COMO PROMESSO QUANDO QUI A SC PUBBLICÒ SU LUISA PICCARRETA).

  • Avatar Milli ha detto:

    Carissimo p.Luis Eduardo, prima di tutto la ringrazio per le sue preghiere e per continuare l’ADORAZIONE EUCARISTICA. Sento le sue mani sopra la mia testa. Secondo lei, la benedizione Urbi et Orbi ha valore? Gesù sarà intervenuto malgrado l’imperfezione di quella cerimonia, terminata peraltro senza fare segno della Croce?

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Carissima Milli, grazie ancora. Magari non sa che sono nato alla vera vita con il Battesimo qui a Caracas, Battezzato da Don Guido Acchirri, che era da LODI, come ho capito è sua diocesi, a da dove iniziò per voi dolorosamente il contaggio del coronacina appunto da uno arrivato dalla Cina.
      Se l’ Ostia fu consacrata da qualche sacerdote, che è il più probabile e dall’ interno della Basilica fu portata in processione per essere sposta alle telecamere di Eurovisione, certamente la benedizione è partita e per molti ricevuta, perche non la da nessun uomo ma il Vero Dio nella Sua PRESENZA REALE nella Sacra Ostia.
      Che berORGOGLIO non crede che Nostro Signore sia Dio, non si contano più le volte che diretta o indirettamente lo ha reso noto. Che non s’ inginocchia davanti il Santissimo ne quando ” celebra” le sue nulle Misse, è perche crede sia solo un simbolo, come compartono i protestanti con tipo di rituale un pane, ma pure loro che segue lui, non credono nella Presenza Reale. Dunque altrimenti farebbe lo sforzo per inginocchiarsi come lo fecce il Beato GP II fino alla sua morte e lui sì nel suo corpo veramente distrutto per la malatia. Costui lo fa a posta, non inginocchiarsi davanti il Dio che non crede ma sì lo fa per bacciare piedi dell’ elenco conosciuto e certo sempre davanti Eurovision o mediaset, per dopo commentato da eugenio scalfari.
      Quello dell Urbi et Orbi pure nullo perche lo fa con sua preghiera dai giardini vaticani il vero ed unico papa Benedetto XVI. Dio vi benefice, cara sorella.

      • Avatar Milli ha detto:

        Sì, la mia diocesi è quella di Lodi e sono felice che lei abbia un pezzettino della mia terra nel suo cuore. La ringrazio moltissimo per la sua spiegazione, che mi ha rinfrancata. Che il Signore la benedica.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Anche rilascio questa versione della CORONCINA DELLA VERA MISERICORDIA DIVINA PREGATA DAI 5 CONTINENTI ancora peggiore qualità perche fu ripressa da qualcuno con video amateur dalla tv, ma come quella inserita nell’ articolo pregata da tutta America, almeno rende la idea, di quanto Vuole il NOSTRO SIGNORE CON SUA VERA ED UNICA MISERICORDIA, non la manipolata. Specialmente gradirà al fratello Ulisse. Comunque tutte e due versioni vengono trasmesse in spagnolo ogni giorno nella potente EWTN, eppure tutte e due in inglese per la vasta area anglofona, e certamente in qualità originale.

    https://youtu.be/mpTyCTUVft8

  • Avatar Speranza ha detto:

    Conosco bene il miracolo di Calanda, paese sperduto dell’Aragona, che ho visitato parecchi anni fa ripercorrendo tutte le tappe descritte da Vittorio Messori nel suo accuratissimo e affascinante libro “Il Miracolo” che tratta proprio di questo prodigio unico al mondo.
    Peccato che quasi nessuno lo conosca.

  • Avatar ulisse ha detto:

    Padre Luis Eduardo Rodriguez questo video è una meraviglia. Mia moglie recita ogni giorno la Coroncina della Misericordia, d’ora in poi lo faremo insieme.
    Vedo che lei ha viaggiato molto, anche noi in gioventù tra cui Messico, Stati Uniti, India, Egitto, Siria, ecc. Ci manca proprio l’America del Sud ma abbiamo avuto amici in Perù, Brasile, Haiti, anche in Venezuela.
    Abbiamo la Positio di suor Faustina, ci fu regala da un santo padre Carmelitano. Siamo stati a Cracovia.
    In questo momento di paura e sbandamento dobbiamo dire queste cose belle e vere. Molte sono disponibili a tutti su Wikipedia e/o Youtube. per esempio questa video dei “bambini italiani per l’italia”
    https://www.youtube.com/watch?v=CFSr4md6c4Q
    Ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha cercato di incoraggiare e molte sue parole sono eguali a queste del video. Continuerò su questi incoraggiamenti.

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Grazie fratello. Da giorni non ti leggevo. E mi fa grande piacere che pregaremo insieme la coron cina della VERA MISERICORDIA DIVINA ! Per Grazia di Dio sì, ho viaggiato in tutto il mondo, ho vissuto 12 fuori il mio paese tra cui anni nella amatissima Italia, pezzo immenso del mio cuore. Dio vi benedice e saluti alla tua cara consorte. DAKUJEME ! (grazie! …in slovacco…per quanto scambiamo qui l’ altra volta).

  • Avatar Gene ha detto:

    Grazie tante padre Luis Rodriguez, per le sue numerose ed interessanti manifestazioni di vera fede.
    Ho visto il video che lei ha allegato, e in tutti i vari passaggi mi sono commosso fino alle lacrime
    In questo periodo buio, incerto e misterioso, il suo coraggio di fede è esemplare.
    Grazie di cuore, da un sardo che ama la lingua spagnola, a chentannos….

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Non lo crederai. Ma forze sì, perche ti mostri un uomo oltre pure di Fede, di mente e cuore pulito. Ma oggi, questa mattina ho finito UNA NOVENA DEI SANTI SACRIFICI PER IL CARO MARCO TOSATTI, PER IL CARO PROF. ETTORE G.T. PER MILLI, PER TE E PER CLAUDIO GAZZOLI. DA QUESTI NOMI IN FILA VOI 3 PIÙ MARCO…OMNIPRESENTE PERCHE NAVIGHIAMO NEL SUO BLOG…

      Novena seguita assieme ad altra in ringraziamento per questo MIRACOLO DI NOSTRA SIGNORA A CALANDA ATTRAVERSSO SUA ADVOCAZIONE COME PATRONA DI TUTTA ISPANOAMERICA.

      Dunque non ho dubbi, e non racconto altri PRODIGGI per non attirare l’ attenzione, che questo così poco commentato articolo che non racconto me, ma ho approffitato l’ ispirazione del Prof. GOTTI di chiedermi ed a Marco secondarla, solo per mettere LEI LA PIÙ POTENTE MEDIATRICE TRA CIELO e terra, ancora in rilievo tra uno dei più stravolgente miracoli.

      Quindi fino questa ora per Voi solo 9 commenti…ovve 5 per rispondere ai solo 4 che ringrazio, meglio perche evidenzza che la più potente preghiera quale è ogni SANTO SACRIFICIO EUCARISTICO arriva in Cielo, che certo non è mai in emergenza e meno che meno per il terrore creato a tavolino da quelli che perche Dio lo permette, per il momento si credono “padroni” di questo mondo.

      Ebbi la Grazia di poter scrivere su un libro di Pierre Virion commentato da Bruno Tarquini, aggiungendo tutto il terzo ed ultimo messaggio d’ Akita, la scorsa Domenica 13 ottobre se ben pubblicato all’ indomani 14 ottobre 2019. Per seconda volta il 6 gennaio, ancora una vicenda tra vescovi venezuelani e Spagna, ma era scritto il 30 dicembre ’19, penultimo giorno dell’ anno e prima che berORGOGLIO colpisse la sgra. Cinesa, nella stessa Piazza San Pietro della nuova regia d’ altro ieri 27, quando ebbi la Grazia della richiesta del prof. Ettore e subito ho datto la risposta che oggi leggete, scrivendo davanti il Santissimo Sposto qui, (come ti rispondo adesso) e quello fu tra le 4 e 7 del mattino ora qui in Venezuela, dato che abbiamo Adorazione Perpetua; nel pomeriggio dello stesso 27, e solo lo vengo a sapere dallo scritto d’ analisi sempre impareggiabili del Dtt. Maurizio Blondet…che pochi danno retta, ma sempre il tempo li dà raggione in quasi tutto…ed ho inserito qui come “1984 NEWS” che uso per questo tipo d’ intervento…dunque quell’ impostore che passa da quello che non è, che ha degradato nemmeno come un lutero Nostra Signora, ancora non crede nella PRESENZA REALE DEL SIGNORE NELLA SACRA OSTIA, ma l’utiliza come oggetto di teatro come nella Piazza dando colpi alla cinesa, e ben rappresentata dal BUIO E DELLA PIOGGIA, che almeno è buona foto di quanto sua demenza ha portato con questo COLPO DI STATO VATICANO gestito dai delinquenti non solo a San Gallo.

      Vedi fratello, ieri ancora il Prof. Gotti Tedeschi ha contribuito con spiegazioni assai anche sublime, lui rimandando ad un libro di un vescovo argentino, ed è stato poco commentato. Forze letto da molti e mi l’ auguro. A me ha fatto tanto bene da Sacerdote che sono. Invece a volte si scatennano per commentare cose polemiche ed inutili, come pretendere consacrazioni alla Madonna da tutti quei lupi che non fermano berORGOGLIO.

      Va a Loreto meno d’ anno fa, per dire che li sono solo tre pietre portate dai pellegrini, mi ripeto nel comento giù. Sceglie nostra SOLENNITÀ DELLA PATRONA DI TUTTA AMERICA per insultare chiamando meticcia e a tutti quanti crediamo è CORREDENTRICE, e ci da degli stolti. Poi stesso dicembre colpisce la cinesa. Nemmeno vi propongo di rivedere la porcheria che feccero in Panamà gennaio 2019 per le GMG fasulle, rappresentando l’ Annunciazione…con tanto di cellulari e degli imbecili degrandando la Santa Madonna e l’ Arcangelo Gabriele. E quel pagliaccio, triste, rideva, godeva, applaudiva come Nerone.

      E adora la pachaimmonda eppure un pene eretto nei giardini vaticani. E li manda dentro Basilica di San Pietro, e dopo continua a Traspontina, ed Dio manda quell’ austriaco Alexander che ha vere palle perche vero uomo, e li butta nel Tevere. Sono stati dei barboni che dormono in quelle parti, quando non sono chiamati per farli vedere in qualche messainscena vaticana, tipo il polacco che rubba la luce al Comune, ecc, che hanno detto che nessuno li ha ripescati dal Tevere. Invece per fino poi alcuni polizioti assicurarono che li avevevano riportate ad ICEberg (sempre berORGOGLIO) e lui indegnato per il sacrilegio ordinò parolin che s’ adoperesse per provvedere.

      Dunque Roma nel colmo della prostituzione, e questo “chulo” che la gestisce per Colpo di Stato, va e utilizza l’ apparenza d’ ostia, perche se non crede e non fa quello che dice la Chiesa, NON È PRESENZA REALE, e solo articolo quale ultimo capitolo di “mundovision”.

      Dunque fratello ti ringrazio e ti prometo, perche ho i nomi scritti, di alcuni che sono stati di gran aiuto anche per me in questo blog. Ma sono, come Blondet, pure pronto al “BUIO” perche arriva la PURIFICAZIONE MONDIALE e questa manipolazione del virus dimostra solo che quelli comandano quello che vogliono e ci riescono dominare ed obbligare tutti. È il vero virus. Ma di DIO nessuno fa burla.

      E questi MIRACOLI, come Calanda, danno la certezza assoluta. LA SPERANZA ASSOLUTA. E darà con il TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO, non metà di una gamba, ma ridarà il Corpo della Chiesa completo e nuovo, ma sempre lo stesso, perche fondata dal Vero Uomo e Vero Dio. Sono i lutero, enrico VIII, descartes, tutti i massoni, illuministi francesi e loro “rivoluzione”, marx, freud, kasper, hitler, marx 2, boff, pachaimmonda, e così lungo l’ elenco, che hanno amputato ogni pezzo della Vera Chiesa lasciandola nella commedia di quel prostibolo romano ed universale.

      Io per anni portavo la Comunione, ma prima lo pulivo (li facevo la doccia) ad un povero perche nemmeno i familiari maschi dove abitava lo volevano fare. Era stato un gran atleta da giovane, e lo colpì una malatia che iniziò atroffiare ogni membro corporale, riducendo ogni arto all’ minimo…se guardavi una foto come era giovane a come morì, nessuno potrebbre credere nel pezzetino di corpo che è finito. Ma è andato in Cielo dopo quella lunga purificazione. Si chiama OMAR…lettere di ROMA. Ed anche senza miracolo come quello qui raccontato, e poi non ho allungato il racconto perche quel ragazzo dopo il miracolo s’ insupervì…l’ arrivò un tipo di fama bergogliosa, lo portarono perfino alla sede della CORONA spagnola, Madrid, innadiritura il proprio re s’ inginocchiò per bacciarle la gamba miracolata. Moltitudini lo volevano vedere. Ma lui si sentì da un colpo una pop star e subito dopo cade nel dimenticatoio come ditte voi; si messi al’ alcol, s’ ubriacava e mori solo. Dunque si compie che meglio entrare in Cielo senza un membro corporale che completi finire nell’ inferno. Ma ancora in questo, acertato dal suo amicheto scalfari eugenio, l’ impostore non crede e si inventò cosa c’ è o non c’ è, dopo la morte.

      Grazie caro GENE. TUO FRATELLO IL BURRICU VENEZUELANO. NON ABBIAMO PAURA.
      ET EXPECTO CORDIS TRIUMPHUS IMMACOLATI MARIÆ !

      • Avatar Gene ha detto:

        Grazie mille, padre Luis Eduardo. Abbiamo bisogno di lei e dobbiamo ringraziare dott. Tosatti e il suo S. Curiae perché si tratta di un momento importante della nostra capacità di capire le cose.
        Buena noche, El amigo Gene

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Gene, ecco quando vorrai, già due mesi fa avevo rilasciata mia mail, così prattichi lo spagnolo ! Con la benedizione.

          marinourbano@gmail.com

          • Avatar Gene ha detto:

            Grazie tante padre Luis Eduardo, sono lusingato della sua considerazione spirituale e di corrispondenza su questo S.Curiae.
            Appena posso mi farò sentire dalla Sardegna o Cerdena come dicevano gli spagnoli durante la loro presenza.

  • Avatar Milli ha detto:

    Anni fa in un programma tv hanno raccontato questo miracolo e di come fu testimoniato con le prove in un processo civile , non religioso. È incontestabile!
    Nel Santuario di Oropa (Italia, Biella) c’è una lapide, è scritta in latino ma è comprensibile. C’è scritto che un uomo nel XVIII sec. fu catturato durante un viaggio in Medioriente dai pirati turchi e gli fu mozzata la lingua perché non volle rinnegare la sua Fede.
    Dopo lunghe preghiere in questo santuario , la lingua un giorno ricomparve nella sua bocca.

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Anche io la voglio tanto bene, come Lei ha detto a me qualche giorno fa. Mi regalarono poco fa una statuina antichissima di Nostra Signora de Oropa…(un signore da PAVIA…DOVE RESTI DI SANT’AGOSTINO…) mi l’ inviò per posta, in vista alla prossima INCORONAZIONE che si fa da secoli ma ogni 100 anni, difatto la precedente quando nel 1920 nacque il Beato Giovanni Paolo II… e la prossima il 30.8.2020.

  • Avatar EGT ha detto:

    Caro don Luis , lei conosce la mistica spagnola del XVII secolo MARIA d’AGREDA ? Colei che scrisse un trattato sulla Madonna , a dir poco straordinario : La Mistica Città di Dio . –
    Quello che mi ha incuriosito di questa mistica ,e perciò le chiedo opinione, è che viene considerata EVANGELIZZATRICE DELLE AMERICHE (latine ) .Secondo gli storici che si sono occupati di questo miracoloso mistero, Maria d’Agreda evangelizzò il Nuovo Mexico in bilocazione . Leggere la sua storia è qualcosa di emozionante. Lei ne sa qualcosa ? Grazie EttoreGottiTedeschi

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Ho qualche minuto prima l’ inizio del Santo Sacrificio, ancora dall’ Adorazione, con un bel gruppo dei fedeli adesso inginocchiati davanti Nostro Signore li rispondo carissimo prof. Ettore.

      Più di 500 BILOCAZIONI si contano con CERTEZZA documentata dai testimoni che la videro e ricevetero sua catechizzazione qui in America, nella regione dell’ oggi Nuovo Messico, USA. In bilocazione…davanti gl’ indigeni senza uscirne però dal suo monastero ad Agreda. Cosa straordinaria che richiama alla bilocazione qui raccontata della Madonna a San Giacomo.

      Tale e quale mi richiama la Santa Casa di Loreto, la parte trasportata dagl’ ANGELI da Nazaret per Loreto in 5 tappe. Ma pure questo negato in sito da berORGOGLIO andato li l’ anno scorso per dire che solo sono poche pietre portate dai pellegrini durante le Crociate…e mi richiama appunto lo stesso secolo XVII in cui vissero sia la Santa d’ Agreda, come San Giuseppe da Copertino che appunto visse suoi ultiimi anni ad Osimo, solo 5 chilometri da Loreto, da dove con frequenzza s’ innalzava “in volo” verso la Casa Santa. Santo che videro “volare” e sopratutto IN OGNI SANTO SACRIFICIO, moltitufine in Europa.

      Agreda è distante 100 chilometri da Zaragoza. Che fecci, con macchina ancora ultima volta visitando sia la sua tomba ad Agreda come N.S. DEL PILAR, già raccontato nello scritto, gennaio scorso, 2 mesi fa.

      Grazie per questa domanda caro professore. Ho studiato per tanti anni questa opera INSUPERABILE “Città mistica di Dio. Vita di Nostra Signora”. Fu la stessa Santa Madonna a farli i DETTATI…A DISCAPITO DI QUELLO ANCORA.

      E NON C’ È SCRITTO SU DI LEI CHE LO SUPERI…certo se da Lei stessa dettato ! Ad ogni finale di capitolo era la propria Madonna che li spiegava come poter mettere in prattica quella parte spiegata dalla vita di Lei in terra.

      Vi prego a tutti leggerla, anche se voluminosa.

      Dal XVII secolo quando fondarono lei e sua madre il monastero d’ Agreda, nella propria dimora familiare, e suo padre e fratelli tutti entrarono come fratti francescani, invece questa fondazione fu parte di quella da secoli prima fondata da S. Beatrice de Silva ed ISABELLA LA CATTOLICA… anche contemporanea fu la fondazione del primo monastero di vita contemplativa in Ecuador, Quito, dove altri prodiggi la sempre Immacolata appunto monache francescane dell’ Immacolata , alla suora Mariana de Jesús Torres.

      Sì caro fratello, la conosco. E dopo questi secoli dove li si sono succedute sempre superiore tutte spagnole, adesso in carica la prima non spagnola, ma pure non europea…ma americana di quà…Venezuela. Si chiama come nostro patrono, di noi sacerdoti diocesani e parroci, che è quello che sono, suora VIANNEY…

      Finisce l’ Adorazione. Devo andare fare la benedizione solenne e quindi il Santo Sacrificio che pure oggi offrirò per lei e per tutti quanti legano questo servizio su Calanda e tanto altro… Grazie.

  • Avatar 1984 NEWS ha detto:

    “… Il più impressionante è stato Bergoglio: in tutto il suo discorsetto preparato dagli uffici prima di levare il Santissimo, ho temuto che dicesse: “Ci vuole più Europa”.

    E con che faccia annoiata e dura ha elevato il Santissimo sul mondo, in eurovisione, davanti alla piazza abbandonata e sotto la pioggia torrenziale. La cosa paurosa è che, davanti ai chiari segni dell’Apocalisse, alla privazione dell’Eucarestia, all’avanzata della morte che presto sarà invidiata dai sopravvissuti affamati, egli non abbia saputo dire la sola parola che doveva:

    “Tornate a Cristo! Chiedete perdono a Dio! Solo questo può curarvi”

    No, perché la dottrina ufficiale è : non è Dio che manda le punizioni. Che vuol dire: è inutile che lo preghiate. E anche, soprattutto: non avete fatto nulla di male, continuate come prima.

    Un tempo la Chiesa aveva mezzo in guardia dai peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio. Ora che quei peccati sono non più semplici mancanze personali e vizi privati , ma adottati dalle società “avanzate” con arroganza, tradotti in leggi che li prescrivono, a sfida, non ha avuto nulla da dire.

    L’omicidio volontario è diventato politica di Stato, definitivamente, con la legalizzazione dell’eutanasia in Europa del Nord, in Spagna e da noi la depenalizzazione; e il 74 per cento degli italiani si son dichiarati a favore, quindi han gridato come quella folla aizzata in Palestina due millenni fa: “il sangue loro ricada su di noi e i nostri figli”

    Il peccato impuro contro natura è diventato un diritto, anzi una festa collettiva, una sfida e derisione della morale “vecchia”, e una virtù protetta dalle leggi.

    “Frodare la giusta mercede agli operai” : e cos’è la globalizzazione del capitalismo finanziario terminale? Cos’altro sono le delocalizzazioni che hanno fatto mancare ai lavoratori di qui dignità e salari decenti? E’ la colpa collettiva di cui siete, siamo tutti complici, ogni volta che abbiamo egoisticamente goduto dei comodi della globalizzazione.

    Il quarto peccato che grida vendetta a Dio, viene da sé: “L’Oppressione dei poveri”. Chi di noi può in coscienza dire che la colpa collettiva,su di me, non cade?

    Per questo il mutismo del Papa che è stato agghiacciante. Arriva l’Apocalisse e lui non ha nulla da dire; se non impedire le Comunioni. Anche a Pasqua: e quale segno apocalittico si deve ancora aspettare? Ci vuole più Europa?

    Siccome il culto della Madonna è sgradito ai protestanti e contrario all’ecumenismo, in quella sera di apocalisse vuota e desolata in mondovisone, la Chiesa non ha voluto ripetere l’invocazione che pronunciò Woytjla; che fu insieme precisa diagnosi delle nostre colpe collettive, ed esorcismo, e richiesta di misericordia per esse.

    “O Madre degli uomini e dei popoli, tu che conosci le loro sofferenze e le loro speranze, tu che senti le lotte tra la luce le tenebre che scuotono il mondo contemporaneo” — “Ti invochiamo pieni di inquietudine per la sorte terrena ed eterna degli uomini—

    “Dalla fame, dalla guerra, da una distruzione incalcolabile liberaci!

    “Dai peccati contro la vita dell’uomo, liberaci!

    “Da ogni genere di ingiustizia nella vita sociale, nazionale e internazionale, liberaci!

    “Dalla facilità di calpestare i comandamenti di Dio, liberaci!

    “Dal tentativo di offuscare nei cuori la verità stessa di Dio, liberaci!

    “Dallo smarrimento nelle coscienze del bene e del male, liberaci!

    “Dai peccati contro lo Spirito Santo, liberaci! Liberaci, Madre di Cristo!

    “Nel tuo Cuore Immacolato si svegli per tutti la luce della Speranza! Amen!”

    Abbiamo avuto diritto ad una benedizione col Santissimo fatta con faccia annoiata, per ccontenatre i supersiziosi, e un’indulgenza plenaria ma – contrariamente al MES – senza le condizionalità tradizionali: confessione, pentimento…Che fortuna, ora siamo pronti al Buio.”
    MAURIZIO BLONDET.

  • Avatar Beppez ha detto:

    Al miracolo di Calanda Vittorio Messori anni fa dedico un libro: il Miracolo

    • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

      Per lui ho conosciuto questo Miracolo; lui stesso mi regalò il libro, e subito dopo, per Grazia di Dio, sono andato a Calanda potendo celebrare il Santo Sacrificio nella oggi cappella che allora fu la stanza dei genitori di Miguel Juan Pellicer, ed è parte ormai di una chiesa più grande.