LOURDES CHIUDE PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA.

17 Marzo 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Per la prima volta nella sua storia il Santuario di Lourdes chiude le sue porte. Non era accaduto neanche ai tempi della Spagnola. Già nei giorni scorsi aveva suscitato discussioni e polemiche il fatto che le piscine di acqua miracolosa fossero state chiuse al pubblico. Oggi, questa nuova clamorosa decisione, la cui esecuzione è entrata in vigore alle 12 di oggi, martedì 17 marzo. Nel frattempo i cappellani hanno iniziato una novena di speciale preghiera dalla grotta delle Apparizioni, una preghiera per il mondo. 




 

La neuvaine “Notre-Dame de Lourdes, priez pour nous”  est une chaîne mondiale de prière en plusieurs langues jusqu’au 25 mars, jour de l’Annonciation et anniversaire de la 16ème Apparition. Ce jour-là, Elle révèle son nom : «Je suis l’Immaculée Conception».

La novena “Nostra Signora di Lourdes, prega per noi è una catena mondiale di preghiera in diverse lingue fino al 25 marzo, giorno dell’Annunciazione e anniversario della sedicesima Apparizione, in cui Ella ha rivelato il suo nome: “Sono l’Immacolata Concezione”.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

26 commenti

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    Se si accettano sul soglio pontificio idolatri di pachamama, pervertiti dichiarati che pontificano e decidono su tutto, che perseguitano i veri cattolici…. mi spiegate perché costoro non dovrebbero chiudere i luoghi sacri a loro piacimento?

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Poichè è ancor piú pertinente ripropongo il commento all’articolo di LDP.
    Il Covid19 è propio un castigo e la prima del prossimo “finimondo” con buona pace (ma è piú approriato dire “con non pace”) dei teologastri al potere.
    Chi dissente fra i trolls e i servi di chi si fa il segno della croce con la mano sinistra si lecchi le ferite quando verrà l’ora.
    “… Egli (Gesú) rimane nel suo cielo, ascoltando il canto soprannaturale di Maria, il canto eterno detto Magnificat, con il quale questa Madre che detiene il suo Braccio gli parla senza sosta della sua Misericordia e del suo Potere, facendogli notare tra suppliche che non ha ancora innalzato l’umile né soddisfatto l’affamato e che forse gli uomini aspettano, per adorarlo, il compimento delle sue promesse. Lo culla a dormire per qualche ora, cullandolo a dormire come prima, nell’umile dimora di Nazareth. Ma l’amata dello Spirito Santo non può più trattenerlo; sa benissimo che non è giusto chiedere al Figlio di ripetere la Passione per salvare Giuda, che è certamente più presentabile dei trafficanti di anime, perché almeno ha restituito le monete.” (Leon Bloy, Nelle tenebre)

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Ma non avete memoria cari fratelli. Lì a Lourdes andò parolìn. Poco dopo fu tolta la giurisdizione del santuario che si trova certo dentro il territorio della Diocesi di Tarbes al suo ordinario, appunto il vescovo di Tarbes, e missero altro monsignorino progressista come unica autorità del santuario (per fino per talare porta cravata…come il nuovo presidente dei vescovi della Merkel). Cioè anche se nella Diocesi di Tarbes, il vescovo no ha parte li. C’è da notare che il vescovo innadiritura celebrava, peccato bergoglioso, Santi Sacrifici Tradizionali nel posto dove prima l’ apparizioni era per i maiali e dopo, un giardino dell’ ACQUE SALVIE…prima suo arrivo i conti del santuario erano in rosso; lui oltre gestire il sacro posto per beneficio della cura dell’ anime…(mai detto meglio), risanò i conti della gestione administrativa invece lasciando eccedenti. Ma uno così non era adatto per ricevere, come il progressista imposto, questo tipo d’ ordine.

    Eppure fratelli non dimenticare…questo COLPO DI STATO VATICANO FU ANNUNCIATO L’ 11 FEBBRAIO 2013. Visto che non passò a Roma chiudere tutte le sue chiese per festeggiare la chiusura della Fede nel 7°anniversario, 13 scorso, – 7 anni delle delle mucche grasse-…almeno ce la faranno là ai Pirinei.

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Ogni giorno in streaming alle ore 12 Supplica alla Madonna di Pompei
    Qualcuno si sta… svegliando…
    https://www.facebook.com/santuariopompei/

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Siamo certi che prima di riaprire tutte le chiese e i santuari, i sacerdoti non debbano fare atto di contrizione e chiedere perdono a Dio e ai fedeli?

  • Avatar Enrico66 ha detto:

    Follia, che altrob è se non follia, chiudere le porte alla speranza e salvezza offertaci dalla Madonna.
    Non credono più a niente, e quindi, nemmeno ai miracoli.

    Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio,
    Santa Madre di Dio:
    non disprezzare le suppliche di noi
    che siamo nella prova,
    e liberaci da ogni pericolo,
    o Vergine gloriosa e benedetta.

  • Avatar 1984 NEWS ha detto:

    1984 News:

    You must know that this is part of a bigger plan … you must obey your false shepherds and that’s enough.

    Dovete sapere che questo è parte d’un piano più grande…devete obbedire ai vostri falsi pastori e basta.

    Debeis saber que esto es parte de un plan más grande…deben obedecer a sus falsos pastores y basta.

    Vous devez savoir que cela fait partie d’un plan plus vaste … ils doivent obéir à leurs faux bergers et cela suffit.

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Coronavirus è un autentico bastone nelle ruote di tutto il sistema politico sociale economico ed anche religioso. Non solo ha fatto crollare i mercati finanziari, mandato in tilt aziende e organizzazioni, bloccato persino le attività del tempo libero, e chi più ne ha più ne metta, ma ha paralizzato la chiesa ufficiale.
    Pensare che tutto ciò non corrisponda ad un preciso disegno divino per ricondurre l’uomo alla ragione, mi sembra inaccettabile.
    Per i pecacc del mé visì — dice Scarpe Grosse– tempesta su le me suche. (Per i peccati del mio vicino tempesta sulle mie zucche) . Non è vero? Purtroppo è così: per i peccati di alcuni soffriamo tutti.

    • Avatar Mirari vos ha detto:

      Forse il peccato peggiore è dire “di alcuni”, supponendo di non averne di “propri”.

      • Avatar Diana ha detto:

        Lei mirari VOS che fa, abita le coscienze che si permette di dedurre che chi ha scritto il commento precedente si ritenga senza peccato?

        • Avatar Adriana ha detto:

          Diana ,
          è la versione catto-progressista del :” Sei rassista ! “.Serve a zittire chi dà fastidio alla Gerarchia , ( anche se , per rispetto , lo Stilumcuriale emerito non l’ha nominata ) –

          • Avatar Mirari vos ha detto:

            Se l’utente contrappone “alcuni” al “noi” sottinteso che regge un “soffriamo” in prima plurale, significa che attribuisce la colpa a soggetti diversi da sé. Non si tratta di progressismo, ma di grammatica.

          • Avatar Adriana ha detto:

            MIRARI ,
            Siamo di fronte a una lettura talmudica più che grammaticale . Ma allora non dovrebbe scandalizzarsi , anzi , dovrebbe invocare Amalek .

    • Avatar Adriana ha detto:

      STILUMCURIALE EMERITO ,
      è anche possibile che sia un colpo gobbo da parte di colui che fu Omicida fin dal principio . Essendo riuscito a mettere a cuccia con le cattive la Gerarchia che crede e con le buonissime la Gerarchia che non crede ,può aver creduto di aver via libera per i suoi sadici giochi e per raccattare ampio bottino .
      Naturalmente non ha fatto i conti con l’Hostes Celeste .
      Preghiamo S.Michele Arcangelo .

  • Avatar Elia ha detto:

    Si chiude tutto, basta! Non solo le piscine, anche il Santuario. Le celebrazioni delle sante messe sono state annullate; i defunti non possono ricevere una santa sepoltura, ovviamente i relativi parenti possono piangere il trapassato solo due alla volta e a debita distanza l’uno dall’altro, come ordina il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri. Se qualche retrogrado semifolle (di sicuro razzista fascista e omofobo) aveva deciso di sposarsi, è stato costretto a rimandare a data da stabilirsi. La Santa Comunione non la fa più nessuno, figuriamoci se i bambini faranno la prima comunione (di questo passo basterà un semplice starnuto, magari perché si è allergici al polline, per rinviare di qualche mese ancora le relative celebrazioni).
    E il sacramento della Cresima? A cosa serve, se non hai fatto neanche la prima Comunione!
    Insomma, uno scenario perfetto, satanicamente parlando.
    Ma prima che si verificasse questo abominio (scusate se uso la parola abominio, assolutamente non voglio fare riferimento all’abominio della desolazione ricordato nelle Sacre Scritture)? Prima andava tutto bene, sempre satanicamente parlando. Addirittura il Santo Padre (?) partecipava a rituali pagani all’interno di San Pietro, mentre uomini e donne di ogni credo facevano il girotondo tenendosi per mano, e al centro di questo gioioso cerchio c’era raffigurata la terra, scusate, la madre terra; altri uomini di buona volontà accendevano incensi e li offrivano, ovviamente non a S. Pietro (ci mancherebbe), ma alla madre terra e alla dea Pachamama. Che gioia!
    Perdonatemi, dimenticavo di ricordare la tenerezza nel vedere Cardinali di quella che un tempo fu la Madre Chiesa portare in processione la dea pachamama; e la forza e l’orgoglio che provammo quando il Santo Padre (?) si scusò pubblicamente quando quel giovane uomo osò buttare la dea nel Tevere, quello si un abominio.

    Matteo 16,1-4
    1 I farisei e i sadducei si avvicinarono per metterlo alla prova e gli chiesero che mostrasse loro un segno dal cielo. 2 Ma egli rispose: «Quando si fa sera, voi dite: Bel tempo, perché il cielo rosseggia; 3 e al mattino: Oggi burrasca, perché il cielo è rosso cupo. Sapete dunque interpretare l’aspetto del cielo e NON SAPETE DISTINGUERE I SEGNI DEI TEMPI? 4 Una generazione perversa e adultera cerca un segno, ma nessun segno le sarà dato se non il segno di Giona». E LASCIATELI, SE NE ANDO’.

    • Avatar Sconsolata ha detto:

      Senza dimenticare il rito propiziatorio e le vibrazioni trasmesse dalla Madre Terra ai partecipanti al Concerto di Natale in Vaticano lo scorso dicembre.
      Cardinali e alti prelati a braccia incrociate allora per trattenere la forza a incrociarle a tempo indeterminato .
      https://www.marcotosatti.com/2019/12/25/vigilia-di-natale-in-vaticano-omaggi-alla-pachamama-mondovisione/

    • Avatar Guglielmo da Baskerville ha detto:

      Sul fatto che ora nessuno faccia piu’ la Santa Comunione fraternanente dissento. C’e’ chi per fede la fa spirituale.

      Il mio parroco ha circolarizzato nelle cassette un avviso
      che lui e’ a disposizione tutti i giorni per Confessioni, Unzione
      degli Infermi, Santa Comunione (non solo x i malati), supporto spirituale, il tutto nel rispetto delle normative vigenti, in canonica.

      • Avatar Luca Antonio ha detto:

        La comunione spirituale ha una sua validita’ solo in assenza di sacerdoti.
        In presenza di sacerdoti e’ , semplicemente , il trionfo del maligno, e i primi responsabili di questo trionfo sono i sacerdoti e i vescovi e i cardinali e il papa.
        Per la prima volta lourdes ha chiuso e per la prima volta in 2 millenni non avremo, quasi certamente, la Pasqua per l’apostasia, anche questa sulfurea primizia, del clero…
        “hanno tutti i segni e non li vedono” .
        E poi ci stupiamo del coronavirus….e ….c’e’ chi dice che Dio e’ misericordioso e non manda i castighi.
        E’ vero, si limita, come si dice da queste parti, a “farti cuocere nell’unto tua”.

      • Avatar Elia ha detto:

        Caro Guglielmo, lo so che c’è chi fa la comunione. Tuttavia non tutti, come capita nella tua parrocchia, possono farlo. Approfitto per chiederti di ricordarti di me quando ti comunicherai e vi invito a pregare per il vostro santo sacerdote (vero uomo di Dio). Evidentemente la realtà che vivi tu è diventata una eccezione, mentre dovrebbe essere la regola. Ho cercato, con ironia, di sottolineare la gravità della condizione in cui versa la Chiesa di nostro Signore Gesù e, inoltre, il pericolo che viviamo tutti noi. Ci sono uomini che muoiono da soli (vedi quei poveri fratelli che muoiono in ospedale), senza neanche il conforto dei propri familiari, e, soprattutto, senza i sacramenti.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Come dire: la Vergine Maria non può intervenire al di fuori delle leggi ordinarie (di natura o della Chiesa). Semplicemente vergognoso ma in linea con la mentalità dominante nel clero professoruto di oggi, tutto contento se si può dichiarare che qualche apparizione sia falsa. In Vaticano c’è ancora qualche monsignorone che non crede p. es. alle rivelazioni di Suor Faustina.
    Purtroppo in Francia i cattolici ormai non contano niente e quindi, anche se protestassero, nessuno li starebbe a sentire. Inoltre Lourdes era stata già “normalizzata” qualche mese fa quando ci hanno mandato un delegato del Papa. Qui invece la protesta per la chiusura delle chiese di Roma qualche risultato l’ha dato, costringendo persino il Sommo a uscirsene dalle sacre mura (qualche anima candida ha detto che dal suo aspetto durante la famosa passeggiata si evinceva un mal di schiena: commossi c’inchiniamo).

  • Avatar Catholicus ha detto:

    Scusi Tosatti, ma nell’articolo non si dice a quale ora inizia la Novena alla grotta di Lourdes, e se essa verrà trasmessa da Sat 2000, come ogni giorno viene trasmesso il Santo Rosario (anche se talvolta un poco in salsa modernista), alle 18, con replica alle 20. Grazie in anticipo a chi saprà indicare l’ora della funzione.

    • Avatar M.A.P. ha detto:

      TV 2000 continua a trasmettere come sempre il Rosario da Lourdes alle 18 (tranne quando ci sono altri eventi a cui cedono la diretta, come credo sappia anche lei, Catholicus).
      Dal sito internet del Santuario (l’indirizzo dovrebbe essere lourdes-france.org) si accede a TV Lourdes, che trasmette costantemente dalla Grotta. Sia stamattina che ieri sera ho potuto seguire parte del Rosario recitato dai cappellani. Ottima opportunità per seguire e unirsi alla preghiera.

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    La parola “chiusura” prevale sulla parola “paura”, questa peraltro più consona allo stato d’animo di questi giorni, alla narrazione del dramma che stiamo vivendo e che contempla, includendola, la prima.
    Forse resterà la parola che ripeteremo con maggiore insistenza, riandando al ricordo di quest’esperienza, quando ne avremo superato, restando vivi, la fase temporale; perché l’unica certezza al momento è che, come ogni accidente, pure questa avrà una fine.
    E la parola “chiusura” ispirerà un sottile contrappunto di realismo al suo contrario: “apertura”, assoggettata dalla pandemia alla legge del contrappasso.
    All’atto della chiusura del Santuario di Lourdes la risposta immediata della novena, avviata dai cappellani, nel luogo simbolo: la grotta delle Apparizioni, è l’unico rimedio efficace che estenderà i suoi effetti su tutti noi, figli compresi ed affidati idealmente in quella consegna «Donna, ecco tuo figlio» del “discepolo che amava tanto” alla Madre che ai piedi della croce raccolse l’eredità di quel sacrificio: la vita oltre la sofferenza e la morte.