NOBILE. A CHI SERVE L’ISLAMIZZAZIONE DELL’EUROPA?

9 Marzo 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, Agostino Nobile ci ha inviato una riflessione molto interessante – e inquietante – sulla progressiva islamizzazione del nostro Continente, soggetto in questo momento a un atto di guerra da parte della Turchia di Erdogan, che ha rovesciato contro il confine greco migliaia di ex jihadisti o comunque clandestini che risiedevano in Turchia; e che all’improvviso hanno avuto armi, mezzi, e una bella spinta da parte del neo-Sultano che li usa cinicamente nella sua politica ricattatoria verso l’Europa. Tanto per capire quanto sia falso il racconto che parla di “profughi dalla guerra in Siria”, vi diamo le percentuali della folla di irregolari che preme alle frontiere della Grecia: -Afghanistan, 64% -Pakistan, 19% -Τurkey, 5% -Syria, 4% -Somalia, 2,6% -Iraq, Iran, Morocco, Ethiopia, Bangladesh, Egypt: 5,4%. Buona lettura. 

§§§

A chi serve l’islamizzazione dell’Europa?

Da un po’ di tempo sui siti Internet girano alcuni brevi video dove pii musulmani residenti in Belgio dichiarano che la sharia è compatibile all’80% con le Costituzioni europee. Prevedono, tra l’altro, che nel 2030 il Belgio sarà musulmano. Se la compatibilità della sharia con la democrazia è una crassa bufala, le previsioni sull’islamizzazione dei paesi europei non è per niente infondata. Lo sospettiamo perché gli islamisti sono sostenuti dalla Sinistra europea, dalla finanza e dall’ONU, ormai in mano ai paesi fedeli al Corano. Non tutti i musulmani sognano la sharia, ma è pur vero che una minoranza sostenuta dalla politica europea può raggiungere benissimo il suo scopo. Ma perché, dovremmo chiederci, un filonazista è soggetto all’incriminazione mentre i musulmani fedeli al Corano minacciano apertamente di voler soggiogare l’Europa sono a piede libero? Magari vivendo grazie ai contributi statali, ovvero i nostri soldi.

Pochi fatti, tra centinaia,  che confermano quanto scriviamo.

In questi giorni la Turchia di Erdoğan ha aperto le porte ai migranti spingendoli verso la Grecia. I media sussurrano o non danno notizie sulla drammatica situazione che sta vivendo il popolo greco. La cosa che dovrebbe far alzare le antenne ai nostri governi viene ignorato. Casuale?

In un articolo https://www.tempi.it/grecia-migranti-turchia-erdogan/  Rodolfo Casadei riporta, tra gli altri, un commento del popolare giornalista, conduttore di trasmissioni televisive e radiofoniche Yiorgos Trangas, di cui riprendo un breve stralcio: «I signori delle Ong che si arricchiscono distruggendo la Grecia devono sapere che ormai non sono più al sicuro, come i loro amici, le termiti della nazione di casa nostra. Occorre usare i mezzi appropriati e non cadere nella trappola degli invasori e dei servizi segreti turchi. Questi signori arrivano mettendo in prima fila donne e bebè, ma dietro ci sono molte decine di uomini giovani e decisi. Bisogna far loro capire che la loro invasione organizzata deve finire, e non è questione di pietà. Queste persone sono soldati nemici, non sono siriani né rifugiati, e su un centinaio di arresti compiuti ieri alla frontiera non c’è un solo siriano. Si tratta di afghani, pakistani, africani e altri ancora, in parte provenienti dalle prigioni turche, e le autorità greche hanno ritrovato bandiere afghane su coloro che sono riusciti ad attraversare la nostra frontiera gridando “Allah è grande!”

Il presidente turco l’anno scorso incitava i musulmani residenti in Europa a fare più figli per seppellire l’Europa. Ve lo immaginate un Giuseppe Conte che dà consigli simili ai cristiani che vivono in Turchia? A Bruxelles come minimo si straccerebbero le vesti, provocando una bufera a livello mondiale.

Erdoğan, un giocatore senza scrupoli, mentre sosteneva l’Isis in Siria ha accolto centinaia di migliaia di rifugiati che scappavano dall’Isis. Poi,  con compromessi che durano quanto gli umori del sultano turco, ha chiesto in cambio alcuni miliardi di euro a Bruxelles. Abbiamo governanti imbecilli o hanno un programma?

A cosa mirano le sinistre e i liberals come il magnate George Soros, principale finanziatore della sinistra mondiale e  dunque, dell’aborto, eutanasia, movimenti gay e immigrazione? Da come stanno andando le cose sembra chiaro che vogliono cancellare l’identità europea, il cristianesimo.

Come ho già scritto, il tycoon ungherese di nazionalità americana, ebreo di nascita, in una intervista rilasciata nel 1998 ha detto chiaramente di aver collaborato, allora quattordicenne, insieme a suo padre, coi nazisti alla deportazione del popolo ebreo. Alla domanda del giornalista, Soros ha affermato tranquillamente che non prova nessun senso di colpa, perché ateo.

Il business è business, ha detto chiaro e tondo. Aggiungendo la frase fatta che ripetono i cinici pericolosi : se non lo avessi fatto io, lo avrebbe fatto un altro. Dunque, se un tipo del genere ha mandato il suo popolo, donne uomini e bambini, nei forni crematori, il resto dell’umanità non dovrebbe aspettarsi un trattamento migliore. Le  sue ONG e le sue poco limpide operazioni finanziarie che hanno creato grossi problemi in alcuni paesi come l’Italia nel 1992, lo confermano ampiamente.

I tycoons e le monarchie della penisola araba mirano alla distruzione dei paesi musulmani non allineati come la Siria. Ma si muovono anche in Europa. Attraverso false flags e i bombardamenti nell’ex Jugoslavia, l’occidente favorì gli integralisti islamici, creando un’enclave islamista nel cuore dell’Europa, nonché la lenta e inesorabile distruzione delle chiese ortodosse e l’allontanamento dei cristiani.

Attraverso l’invasione musulmana si vogliono creare divisioni, scontri e rancori che minano le basi della coesione sociale. In Olanda come in Germania esistono già partiti islamici. Nei paesi come la Francia, il Regno Unito e nel nord Europa, dove la presenza dei maomettani è consistente, pesano sull’ago della bilancia politica. E come sappiamo le sinistre fanno carte false pur di realizzare i loro progetti.

Cosa garantisce l’islam al cosiddetto deep state e alle sinistre mondialiste? L’Islam non è solo una religione, è uno stile di vita completo, una civiltà totale. La sharia è anche una cultura e un sistema politico di leggi che stabilisce la sua supremazia. Non c’è aspetto della vita personale e pubblica che non sia incluso nella sharia. Non solo i musulmani, ma tutte le persone devono sottomettersi alla sharia. Il nome stesso, islam, significa sottomettersi, sottomettersi a Maometto e al Corano in

tutte le cose: religiose, politiche e culturali. Ovvero, quello che l’ONU e tutte le organizzazioni legate a esso cercano di imporre al mondo. Una monocultura rassegnata e ubbidiente. Niente di meglio, dunque, che la diffusione dell’islam.

Facciamo alcune ipotesi realiste. Le sinistre appartengono geneticamente alla dittatura marxista, un ateismo che nel secolo scorso è stato finanziato dai signori di Wall Street e dall’Europa protestante (i cosiddetti liberals), al fine di cancellare il cristianesimo cattolico e ortodosso. Seguendo la propria indole dispotica, oggi la sinistra sostiene lo stesso deep state e una dittatura – questa volta religiosa –  che per diritto divino mira ad assoggettare il mondo. Non è un caso se le stragi islamiste in occidente vengono considerati atti di “lupi solitari” e di malati mentali, mentre i massacri di migliaia di cristiani per mano islamista in Africa vengono metodicamente oscurati.

La fede in Allah ha creato milioni di giovani pronti ad immolarsi per annichilire i non musulmani e chiunque contesti o si allontani dalla dottrina maomettana. Grazie alle promesse divine dei testi sacri, un numero elevatissimo di “martiri” costituiscono, per il deep state e le monarchie arabe, una manovalanza facilmente reperibile e manipolabile. Questi giovani islamisti, o “malati mentali”, rappresentano un’arma che può essere utilizzata in tutte le “primavere”, dalla Siria all’Iraq, dalla Libia all’Europa e in tutto il pianeta.

Molto probabilmente dopo aver annichilito la Chiesa sarà la volta dell’islam e dell’ebraismo ortodosso, che tanto disturba i governi laicisti israeliani. Infatti ad Abu Dhabi, sull’isola di Saadiyat, sorgerà l’Abrahamic Family House dove le tre religioni avranno un luogo di preghiera comune. Ovviamente seguendo la dottrina onusiana.

Ma forse le monarchie arabe e Vaticano, sede europea dell’ONU, per tenere buoni i nuovi schiavi, opteranno per la sharia. Chissà, chi vivrà vedrà.                                                                                  I milioni di musulmani brava gente che sono scappati dalla povertà e dalle dittature dei loro paesi dovrebbero chiedersi cosa faranno se sarà instaurata la sharia in Europa. Emigreranno nell’Antartico per non ritrovarsi col collo sotto la spada islamista-finanziaria? E i cristiani, anche atei, cosa aspettano a svegliarsi?

Agostino Nobile

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

22 commenti

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Hanno sempre un sacco di mezzi tecnologici le polizie europee, poi chissà perché quelli schedati e radicalizzati sono SEMPRE A PIEDE LIBERO ….Lo si apprende sempre DOPO GLI ATTENTATI….Quindi è inutile acquisire nuove tecnologie perché i seguaci dell’assassinio tanto non li toccano mai. E ciò che si stanno inventando adesso è SOLO UN GRANDE FRATELLO PER NOI EUROPEI. NON PER I FIGLI DELLA RELIGIONE DELL’AMORE ETERNO.

    https://it.insideover.com/politica/la-banca-dati-ue-del-riconoscimento-facciale.html?utm_source=ilGiornale&utm_medium=article&utm_campaign=article_redirect

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    A tutti quanti. Da ieri o l’altro ieri, su il Giornale, compare un avviso del tipo NON SONO CONSENTITI POST CHE OFFENDONO ALTRUI RELIGIONE, ORIENTAMENTO SESSUALE, CREDO POLITICO ECC ECC . Sino a poco fa su il Giornale da parte dei lettori, i post erano ferocissimi. Adesso quello che si nota è una AUTOCENSURA da parte dei lettori nei post e una sicura CENSURA da parte della Redazione. Lo dico perché alcuni dei miei commenti ” pepati” contro la sinistra e chi consente loro quello che vuole ( PdR e Magistratura Rossa) sono stati bagnati , cosa che prima non avveniva. Come ha giustamente fatto notare Corrado Bassaese nel suo post, COMMISSIONE SEGRE IN AGGUATO.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    A tutti quanti. Da ieri o l’altro ieri, su il Giornale, compare un avviso del tipo NON SONO CONSENTITI POST CHE OFFENDOO ALTRUI RELIGIONE, ORIENTAMENTO SESSUALE, CREDO POLITICO ECC ECC . Sino a poco fa su il Giornale da parte dei lettori, i post erano ferocissimi. Adesso quello che si nota è una AUTOCENSURA da parte dei lettori nei post e una sicura CENSURA da parte della Redazione. Lo dico perché alcuni dei miei commenti ” pepati” contro la sinistra e chi consente loro quello che vuole ( PdR e Magistratura Rossa) sono stati bagnati , cosa che prima non avveniva. Come ha giustamente fatto notare Corrado Bassaese nel suo post, COMMISSIONE SEGRE IN AGGUATO.

    • Avatar Nicola Buono ha detto:

      Errata Corrige. Sono stati BANNATI e non bagnati.

      • Avatar Alessandro2 ha detto:

        Anche il Giornale… che tristezza. Montanelli si rivolta nella tomba. La cittadina onoraria di tutti i comuni d’Italia ha colpito ancora.

  • Avatar percentuali ha detto:

    Interessante la percentuale degli afgani tra la massa utilizzata da Erdogan per fare pressioni sull’Europa ed ottenere così ulteriori finanziamenti da utilizzare per le sue manovre imperialistiche.
    Questa quantità abnorme di afgani mi ricorda la lettura di un libro , diverso tempo fa, che , per così dire, sosteneva l’immigrazione afgana. Il titolo era “Nel mare ci sono i coccodrilli” e l’autore era Fabio Geda, se ricordo bene.
    Il libro era il racconto di un lungo viaggio, intrapreso dal piccolo protagonista, dall’Afganistan nativo fino qui, in Italia, fino a Torino dove era stato accolto da una famiglia e si era integrato.
    Il protagonista affermava di essere stato incitato dalla madre a partire : affermava infatti che la madre era riuscita a farlo uscire dall’Afganistan e a condurlo in Pakistan, semplicemente nascondendolo sotto il suo abito. Ma è logico che una madre si separi da un figlio di poco più di dieci anni e sia contenta di farlo ? (prima domanda ).
    L’itinerario percorso dal protagonista del romanzo ricalca esattamente quello degli invasori attuali.
    Quello che emergeva chiaramente era un fatto molto semplice : in molte tappe del viaggio il nostro giovane protagonista avrebbe potuto fermarsi. Ad esempio in Grecia, aveva trovato un sacerdote ortodosso che dava a questi monelli quotidianamente un panino, ma pretendeva, prima di dare il pane, che i giovani profughi leggessero una pagina della Bibbia ( o del Vangelo).
    In Grecia era arrivato proprio come i profughi attuali, mediante una traversata dalla costa turca a Lesbo, con mezzi di fortuna. E in Grecia una signora, ovvero sempre a Lesbo, gli aveva dato il denaro necessario per prendere il traghetto da Lesbo verso Atene.
    In Italia era arrivato con un viaggio a bordo di un camion, camion che si fermava a Oderzo. Curiosamente, tra coloro che si sono interessati, anche superficialmente a queste immigrazioni, correva voce che la cittadina di Oderzo fosse da tempo attenzionata da gli ex ufficiali di Ceausescu, in fuga dalla Romania e in cerca di fortuna, o meglio in cerca dei loro perseguitati che si fossero ricollocati e inseriti in Occidente, per poter continuare a perseguitarli anche nel loro paese di approdo.
    Un giovinetto che approda in un paese sconosciuto, sa forse dove andare ? evidentemente no. Ma il nostro protagonista lo sapeva : sapeva che doveva prendere il treno ed andare a Roma, dove sembra esistesse una specie di coordinamento di questi strani profughi.
    Mi è sembrato che l’autore credesse che questa strana storia fosse vera. Io, a leggere queste strane avventure, e sopratutto a sentir nominare Oderzo, mi sembrava di sentire puzza di bruciato. Ma non capivo dove si nascondesse l’inghippo. Solo successivamente capii che in certi paesi islamici, i piccoli venivano precocemente indottrinati. Poi, mandati in missione, ma già con un itinerario ben definito con alcune tappe ben delineate.
    Ovvero un esercito dormiente, ma pronto all’insurrezione.
    Così come, non mi sembra che la rivolta nelle carceri, scoppiata nello stesso istante in tutta Italia, si possa definire spontanea. E’ chiaramente un atto di guerra contro il nostro paese.

    • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

      Attento! Lei potrebbe passare dei guai, accusato di islamofobia, razzismo, fascismo, nonché di allarmismo.
      Commissione Segre in agguato

      • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

        E giustamente non si firma (fossi matto)

      • Avatar Alessandro2 ha detto:

        E’ ormai evidente il fil rouge tra grande finanza massonica internazionale globalista / immigrazionista / indifferentista / abortista / genderista, eserciti jihadisti dormienti nell’Europa “dei diritti” (sunniti, quando si additano gli sciiti come pericolo mondiale; in realtà dunmeh) e l’etnia cui appartengono il volpone ateo di cui nell’articolo e l’ineffabile presidentessa della Sacra Kommissione. Qui in Emilia-Romagna la suddetta etnia ha imposto direttamente una sua rappresentante alla vice-presidenza, con delega – leggete attentamente – a: contrasto alle diseguaglianze e transizione ecologica, patto per il clima, welfare, politiche abitative, politiche giovanili, cooperazione internazionale allo sviluppo, relazioni internazionali, rapporti con l’UE.

        Provo a non vomitare, ma i conati arrivano copiosi.

        Occhio ragazzi, il virus è cosa grave ma serve per stenderci del tutto e preparare questa povera Nazione, un tempo grande, al dominio dei soliti ignoti. Ordo ab chao.

  • Avatar Adriana ha detto:

    Concordo con Nobile .Basti pensare a quali potenze e per quali motivi fecero entrare in trionfo Komeini in Iran . Quel Komeini che voleva tutto il mondo sotto l’impero della Sharia .
    Temo che ora si possa sperare solamente in Putin che , d’accordo con Kirill , caldeggia l’inserimento del Cristianesimo come ” Fede dei padri ” nella nuova Costituzione ,( dove viene difesa anche la famiglia formata da un uomo e una donna ). Se il successivo link non compare , chiedo aiuto al buon Nicola .
    asianews.it/notizie-it/Dio-Popolo-e-Famiglia-la-nuova-Costituzione-russa-di-Putin-e-Kirill

    • Avatar Alessandro2 ha detto:

      Attenzione all’errore di sperare in Putin, che è uomo di fede e patriota, ma di fede errata e patriottismo (giustamente) russo. Siamo noi, noi soli, noi italiani, noi cattolici apostolici romani che dobbiamo risorgere, sollevare la testa, cacciare stranieri e traditori, recuperare l’integrità e i valori dei padri. Solo noi.

      Ricordate la lezione del coro dell’atto III di Adelchi? Rileggiamolo.
      https://it.wikisource.org/wiki/Adelchi/Coro_dell%27atto_terzo

      • Avatar Adriana ha detto:

        Grazie della preoccupazione , ma , se a un affamato , invece di pane si offre un serpente … gli rimarrà almeno
        il diritto di vagheggiare un cibo buono ? Pur senza illusioni .

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    Gli islamisti sono sostenuti dalla Sinistra europea, dalla finanza e dall’ONU, ormai in mano ai paesi fedeli al Corano.

    Esatto. Adesso capisco perché l’ONU difende la sodomia, l’aborto, il femminismo ecc., valori che costituiscono il cuore del Corano. E perché nella massoneria, il Potere per antonomasia, si vedono solo musulmani.

    • Avatar Alessandro2 ha detto:

      La massoneria indebolisce, svirilizza e infine spopola l’Europa, perché meglio sia invasa ed imbastardita da torme di alieni di altra cultura (?) e religione, per meglio dominare poi le masse ibride e senza riferimenti né valori che ne deriveranno – e che di fatto vediamo già.

      Non so se la sua sia ironia o non veda davvero dov’è il problema, il vero nodo di questi tempi grami.

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Per la relazione transitiva: se Soros può tranquillamente dichiararsi in pace con la propria coscienza ( “non prova nessun senso di colpa, perché ateo”), come si possono (e devono) classificare i suoi adepti?

  • Avatar Giovanni Cerbai ha detto:

    Meno male che abbiamo i paesi ex comunisti dell’Europa orientale che, per adesso, resistono all’invasione islamica. Ma fino a quando?

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Se è vero , come è vero , che prima del profetizzato TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA, ci sarà il GRANDE CASTIGO, allora dobbiamo temere SOLO per la nostra anima ovvero di perderla eternamente. SE l’Islam trionferà, sarà SOLO temporaneamente perché sarà spazzato via dal GRANDE CASTIGO che colpirà ovviamente quei musulmani che rifiuteranno di convertirsi al Vangelo. Quindi abbiamo cura della nostra anima , viviamo in Grazia di Dio, preghiamo per la conversione dei peccatori e preghiamo perché il flagello del corona virus sia di breve durata . Nel frattempo sopportiamo con Fede e Fortezza e coraggio , il periodo di GRANDE TRIBOLAZIONE in cui siamo entrati. Preghiamo e santifichiamoci. Un caro saluto a tutti.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Straordinario analisi. Ma “le Mie vie non sono le vostre vie” (Is).

    Altro articolo di Rodolfo Casadei:

    https://www.tempi.it/siria-il-prodigio-pasquale-di-soufanieh-e-il-monito-divino-di-ai-miei-figli-che-e-a-loro-che-domando-l-unita/

    • Avatar MARIO ha detto:

      Dall’articolo di Rodolfo Casadei (da lei citato), relativo alla (presunta) veggente Myrna di Damasco, in Siria:

      “… il contenuto più forte dei messaggi della Vergine e di Gesù a Myrna ha riguardato l’unità fra i cristiani e la natura peccaminosa della loro disunità.”

      “Il messaggio dell’ultima apparizione della Vergine recita: «… Come sono belli i miei figli inginocchiati, in preghiera! Non siate divisi, come lo sono i grandi. Voi insegnerete alle generazioni le parole Unità, Amore e Fede».”

      Cerchiamo tutti di imparare e mettere in pratica…

      • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

        …per questo che Bergoglio NON si inginocchia mai?
        Ops, ameno che non ci sia qualche imam

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Appunto. Lui lavora per la distruzione. In queste apparzioni , in quelle a Santa Faustina Kowalska, in quelle a Bruno Cornacchiola, ECC , Lui, Nostro Signore, chiama all’unità dei cattolici ed ortodossi. Il resto sono sette, protestanti, ecc , che dovranno convertirsi. E certo che per l’unità della Vera Chiesa, bisogna la propria conversione. II settimana di Quaresima.