LA LETTERA DI GOTTI TEDESCHI: ESITI INATTESI. UN’APPENDICE.

8 Marzo 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, la riflessione che il prof. Ettore Gotti Tedeschi ci ha offerto ieri, usando come spunto la drammatica realtà del Coronavirus sembra abbia avuto qualche esito imprevisto. E Ettore Gotti Tedeschi ci ha inviato questa “appendice” al suo articolo di ieri: e siamo ben felici di pubblicarla, e ancora più felici perché questo povero strumento forse ha spinto qualcuno a cercare, ad alzare lo sguardo. Buona lettura.

§§§

Non è vero che il Vangelo è “superato”, non è neppure mai stato neppure “raggiunto”.

Caro Marco, questa appendice, con cui abuso di Stilum Curiae, è dovuta ai messaggi che amici e colleghi “laicissimi” mi hanno scritto, apprezzando qualche mia parola e lamentando Il sorprendente silenzio dell’autorità morale in questo momento di sgomento.

Perché però un’appendice?

Perché ho notato,dalle mail ricevute, che questo turbamento da Coronavirus è arrivato inatteso, sembra non discriminare nessuno e si è insinuato nella nostra vita facendola apparire precaria.

E ho notato che la sofferenza può sottoporre la creatura alla tentazione della disperazione o alla rassegnazione che Dio è indifferente ai nostri dolori.

Con questa appendice vorrei solo cercare di provocare più persone possibile affinché si convincano che l’essere umano – ogni essere umano – è molto più grande della sua condizione corporale precaria.

Parafrasando Bernanos, se questo Coronavirus provocasse ventiquattro ore di sofferenza e dubbi, ma anche solo un minuto di riflessione sulla condizione umana, generando speranza, avrebbe un valore, perché potrebbe renderci disponibili a voler capire la Verità di questa stessa condizione umana, che dimostriamo di non aver compreso appieno.

Un amico “laico” (cioè non cattolico praticante), importante finanziere, anch’esso sottoposto a quarantena avendo accertato il contagio, mi ha scritto commentando il mio pezzo di stamattina su Stilum Curiae, dicendomi che in questo momento avrebbe bisogno di amore, oltre che di cure.

Mi ha scritto che ha capito che non vuole più sentirsi solo su questa terra, che è senza dubbio il “domicilio meno stabile”, e neppure vuole mostrarsi più sordo alle domande che fino a ieri il cuore gli faceva.

Caro Marco, ti sono molto grato per avermi concesso di pubblicare il mio pezzo stamattina, leggendo le mail che amici e colleghi laici mi hanno mandato, ho capito una cosa, cui non avevo pensato.

Non è vero che il Vangelo (e la Verità evangelica  è “superato”. NO! Non è neppure mai stato “raggiunto”. (Tranne che da pochi santi).

Tuo Ettore Gotti Tedeschi

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

32 commenti

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Non Sante Messe sospese nella sola diocesi di Roma ma in tutta Italia fino al 3 aprile..

    https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/messe-sospese-in-tutta-italia-fino-al-3-aprile

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Video di 0.56 secondi di BENEDIZIONE EUCARISTICA DAL CIELO CONTRO L’EPIDEMIA DI CORONA VIRUS.

    https://youtu.be/4r2DCULi8R4

    P.S. È una Grazia che ci siano santi Sacerdoti come questo del video ( sembrerebbe un Domenicano )

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Perdonatemi se vi rendo partecipi della “tentazione” in cui sono caduta, oggi, attraverso “un collegamento” dal quale non me lo sarei mai aspettato: il sito “San Francesco”.
    Mentre da SC e altri blog simili (senza sottacere quei commenti su siti vari) si sono levate e si levano con insistenza richieste di celebrazioni comunitarie, nel rispetto ovviamente degli obblighi dettati dall’epidemia, ecco come discetta di “telepreghiera” (che non disdegno, sia chiaro) il portavoce del Sacro Convento di Assisi, cui non rispondo convinta che non sarei presa in considerazione.
    Il suo categorico: «non c’è bisogno di andare al tempio» ricordando la risposta di Gesù in Matteo 6,6 «…nella tua camera, e chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto» mi ha spinto invece a rileggere sempre Matteo (18,19-20): «In verità vi dico ancora: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro».
    Si sente in dovere di esortarci, anche, a non ripetere “l’errore del cardinal Borromeo nei Promessi Sposi”.
    Sono rimasta molto perplessa e non lo nascondo. Un minimo di “delicatezza” nell’esprimersi su un tema di spiritualità in un momento in cui chi ascolta o legge è particolarmente suscettibile a causa di una situazione oggettivamente grave, no? E perché non si promuovono “telepreghiere” guidate da membri del clero di ogni ordine e grado, per colmare in qualche modo quella distanza fisica forzata che ci impone la “nuova fragilità che ci interpella”?
    https://www.sanfrancescopatronoditalia.it/notizie/attualita/coronavirus-migliaia-e-migliaia-le-preghiere-a-san-francesco-47979

  • Avatar Stefania ha detto:

    Gentile Dottor Tosatti, è cinico e scioccante sentire a ogni telegiornale, che gli anziani sono sentiti come superflui nella nostra avanzata e tecnologica società che deve avere a che fare solo con giovani smart, meritevoli di cure e di posti letto in rianimazione…. Questo è davvero un pensiero nazista!! Preciso che non sono una vecchia signora, ma solo una persona educata al rispetto delle persone che nel tempo ci hanno preceduto

    • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

      Meglio non parlarne…. Ma c’è anche un altro aspetto; quello della speculazione enorme che viene fatta sui vecchi, promettendo loro una falsa eterna giovinezza…. a pagamento, naturalmente. Non aggiungo altro .

  • Avatar Stefania ha detto:

    Gentile Dottor Tosatti, è cinico e scioccante sentire a ogni telegiornale, che gli anziani sono sentiti come superflui nella nostra avanzata e tecnologica società che deve avere a che fare solo con giovani smart, meritevoli idi cure e di posti letto in rianimazione…. Questo è davvero un pensiero nazista!! Preciso che non sono una vecchia signora, ma solo una persona educata al rispetto delle persone che nel tempo ci hanno preceduto

    • Avatar roth ha detto:

      il bilancio dello stato , grazie al’invecchiamento popolazione , non può sopportare il costo dei vecchi inutili e costisissimi Se lei simula il sacrificio dei pensionati ultrasessanenni, lei porta il bilancio dell stato in attivo. Cinismo ?

      • Avatar Adriana ha detto:

        Roth ,
        vuole che non si chiami cinismo ma necessaria e oculata “prudenza ” ?
        Allora si mette sulla medesima lunghezza d’onda di Rockfeller , Kissinger , Lagarde , Attalì , per citare i nomi più noti, e degli ultimi due “umanissimi “Presidenti francesi che non sopportano i poveri : quelli rimasti disgustosamente senza denti . Si pone perfino sulla stessa ” prudente” lunghezza d’onda del pagatissimo Casalino ,il giovanotto dalla carriera facile ,che odia i vecchi e il loro odore (che gli fa pensare alla decomposizione), ma ama in compenso molto il suo cagnolino e il suo fidanzato ,
        ( non del cane ma di lui medesimo ) .
        Non chiamiamoli cinici : chiamiamoli sordidi , protervi …chiamiamoli untermenschen che di Dio non sentono alcun bisogno .

  • Avatar Gene ha detto:

    Bisogna dirlo a Bergoglio, che il vangelo non è superato né tanto meno raggiunto non solo da noi semplici pecorelle, ma soprattutto dal Pastore che dovrebbe governarlo.
    Sono più profonde le parole di Gotti Tedeschi, che di questo papa squinternato, inaffidabile… E qui mi fermo.
    Grazie dott. Tosatti continui su questa strada di trasparenza in un periodo di manipolazione in tutti i sensi.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Caro Tosatti, è giunto anche a lei un articolo di area cattolica in cui si commemorava il noto Ernesto Cardenal morto qualche giorno fa? Vi si diceva che il suo merito era di aver lottato contro le “disuguaglianze sociali”.
    Leggo ora su Avvenire un articolo in cui si accenna che il personaggio era stato genericamente sospeso a divinis dalla Santa Sede (nessun cenno alla sgridata fattagli da Giovanni Paolo II) ma che alla fine degli anni Ottanta si era reso conto delle “involuzioni autoritarie” di Ortega. Capito? Alla fine degli anni Ottanta. Quando cioè è caduto il comunismo col Muro di Berlino, allora il Nostro si è reso conto che era “autoritario”. Prima invece il comunismo era bello e buono (e GP II tanto cattivo).
    Evviva gli anni Settanta! Evviva i Giovani! Evviva quelli che governano la Chiesa oggi! Alè!

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Ultimissime..Ultimissime …

    A Domenica in c’è stato un collegamento con un rappresentante della C.E.I. il quale ha dichiarato che si sta approntando da parte della Chiesa, un documento ( alla luce degli ultimi provvedimenti del governo in Lombardia ed altre Regioni) che estenderà il divieto per la messa ai fedeli anche nella Diocesi di Roma. Alla luce di questa notizia mi viene da pensare ai numerosissimi messaggi della Madonna ad Anguera che avvertivano che un giorno sarebbe venuto a mancare il Santo Pane Eucaristico…

  • Avatar Una cattolica ha detto:

    Verrà un giorno, quando l’abominio della desolazione si sarà insediato in Vaticano (con il rito idolatrico), in cui cercherete il Santo Sacrificio e non lo troverete più (iniziamo a togliere la Messa a causa del Virus, molto ben orchestrato). Ci ha avvertito Nostro Signore che ciò sarebbe avvenuto.
    Coraggio, senza paura e nella gioia, tutti noi cristiani, sani e malati, Lui è proprio vicino a tutti noi!!

    • Avatar virro ha detto:

      Non dimentichiamolo MAI il “piccolo gregge ” siamo noi che con tanto dolore cerchiamo di essere fedele

  • Avatar mons ICS ha detto:

    Il Vangelo di oggi II°domenica di Quaresima ci parla della Trasfigurazione di Gesù sul Tabor. San Beda , commentando questo passo spiega che il Signore concesse ai suoi tre apostoli ,con questo atto, di godere per un attimo la gioia eterna ,per dar loro la forza per affrontare le avversità . Gesù fa sempre così con i suoi , in mezzo alle sofferenze da le forze necessarie .In ogni circostanza o luogo , nella corsia di un ospedale o in una -zona rossa- per il virus .Noi siamo abituati a scoprire il Signore nella vita ordinaria di tutti i giorni , in famiglia e sul lavoro , oggi abbiamo una opportunità di trovarlo nello -straordinario – Ma il Gesù che stava sul Tabor con i suoi tre apostoli privilegiati, è lo stesso che è vicino a noi oggi .

  • Avatar Raffaello Togni ha detto:

    Caro Marco non sapendo come contattarti scrivo la mia idea qui. Essendoci una carenza di mascherine perché non si lancia una proposta di preparare delle mascherine di emergenza da donare agli operatori sanitari , il modo migliore per prepararle potrebbe essere detto dalla protezione civile. Io penso che in molti si mobiliterebbero per aiutare i nostri ospedali. Questo è tutto, complimenti per il tuo blog che seguo regolarmente. Buongiorno

  • Avatar Adriana ha detto:

    Ora compare una lista dei ” meritevoli ” di esser curati …
    le ” provocazioni ” di Gotti Tedeschi mi suonano come forbite e accattivanti ” suasoriae ” pronunciate con eleganza nel salotto di casa . Rimarrà sorpreso del mio giudizio ? Probabilmente si .
    A ognuno la sua provocazione .
    Io non penso alla ” notte dell’Innominato ” attraversata-in tutto o in parte-da chi è uomo ” riuscito “e , fino a ieri , soddisfatto. Penso ai tanti ” signori nessuno ” che si arrabattano dignitosamente nella ” rugosa realtà “senza ricavarne gratificazioni, ma animati dalla speranza che ” domani sarà un giorno migliore”. Improvvisamente questa speranza viene interrotta -senza motivo , senza colpe — ( mentre ai ricchi , ai potenti , alle ” guide morali ” del popolo vengono assicurate tutte le cure possibili ).
    Che devono pensare ? Di esser preda di un dio ingiusto o addirittura malvagio ? O che non esiste proprio ?
    Quando la paura di una morte insensata incalza è arduo rinvenire spazi per la meditazione o per la conversione …

    • Avatar Sconsolata ha detto:

      Cara Adriana,
      anche il mio pensiero privilegia gli “ultimi”, i più bisognosi di adeguate cure sanitarie (essendosi affacciata anche la vergognosa ipotesi cui fa riferimento), chi è preda della solitudine e dello sconforto, chi non gode di una vicinanza “amica” e solidale e del conforto della fede.
      Per loro la mia umile preghiera. Poiché non ho mai concepito una società ideale scollegata da punti di riferimento e da quei “discepoli” chiamati ad amare il “prossimo”, a partire da quel “tuo”, il più vicino, non potendo concretizzare tale comandamento, riesco solo ad augurarmi che possa essere attivata, per le categorie cui ho fatto cenno, almeno una linea telefonica “amica”, anche su base volontaria, ben conoscendo il “cuore” degli italiani “aperto” alle necessità di varia natura (e presumo che da casa non mancherebbe il contributo da parte di qualcuno fra noi, secondo le proprie possibilità).
      Un po’ come hanno fatto e si preparano a fare – laddove non sono ancora riusciti nel giro di appena due giorni dall’ isolamento imposto – gli insegnanti, che immediatamente e senza aspettare direttive formali e dall’alto hanno risposto nell’emergenza con la presenza attraverso i social accanto ai propri allievi, per non interrompere un rapporto umano di primaria importanza, tanto quanto la didattica.
      A me non resta che riconoscere il vantaggio di cui posso godere attraverso questo canale di comunicazione con una comunità “virtuale” , interconnessa, che riflette. dialoga, esterna dubbi, preoccupazioni e speranze, e sente vicine delle persone – non alieni – che dimostrano innanzitutto di non essere insensibili a quanto succede intorno a noi e ai meno fortunati.
      Grazie ! di cuore e ancora una volta, a chi ci aiuta e indirizza nella riflessione (oggi è il prof. Gotti Tedeschi) e al dottor Tosatti che ci offre questa possibilità. Un “grazie” non meno sincero a tutti i “vicini” in questo cammino che comunque ci sorregge nel quotidiano del nostro privato.

      • Avatar Adriana ha detto:

        SCONSOLATA ,
        concordo con te . Avrei dovuto aggiungere :” una morte insensata nella miseria e nella solitudine ” . E , magari , nella solitudine peggiore : quella senza voci amiche e senza l’uso e la pratica della lettura di libri ” buoni ” . Questo blog è certo una consolazione e permette di aprire i cuori .

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Care Adriana e Sconsolata; proprio ieri vi ringraziavo, anche elencando un po tante donne qui in questa “comunità virtuale” come ben dice Sconsolata, per tutti vostri commenti che a me aiutano molto. Approffito scusarmi con SHERDEN, che senza amore qualcuno lo messi in evidenzza, essendo che ho sbagliato questo nome e siccome non so il sardo…solo qualche nome come del grandiosso fantino TITTIA…”che freddo” Giovanni Azteni, e solo mi sembrò possibile donna per “she” (lei in inglese…) ma nulla toglie al fatto che mi arrichiscono pure commenti come quelli di Sherden, e sicuramente lui, intelligente, non l’ ha presso male…fatico con l’ italiano per pretendere saper sardo…detto questo, vorrei dire che anche da un salotto ed un uomo della banca, d’ affari, ricco, e se non lo è il Dtt. Gotti Tedeschi…chi? si può e si deve fare proselitismo “opportune importune”. Mi pare di capire nel commovente racconto che quel suo amico finanziere in quarentena, confermato ha il coronavirus, li disse che “in questo momento ho bisogno d’ amore”…oltre le cure, che da ricco ha. Magari non ha chi li dia amore ed in questa solitudine i soldi non riempiono nulla. Davanti la morte tutti siamo eguali…ma dal suo salotto il Prof. Gotti riuscì commuoverlo fino il punto di rendersi conto che fino il giorno prima non dava retta alle domande del suo cuore…appunto nell’ arroganzza che da l’ illusione del potere, ma grande salto e nel suo caso, benedetto il coronavirus che stà riuscendo a cambiarlo. San Giuseppe d’ Arimatea (perfino ha sua memoria 17 marzo) essendo del Sinedrio, credeva in Gesù Vero Uomo e Vero Dio. Approffitò suo livello, e dice il Vangelo che senza paura si recò da Pilato per chiedere il Corpo di Nostro Signore. Suo era il sepolcro e suo il denaro della COSTOSSA SINDONE che servì per la sepoltura…quella che avete gl’ italiani a Torino, ma che c’ appartiene a tutto l’ orbe cattolico. Dunque grazie a Dio per San Giuseppe d’ Arimatea ma pure per il Prof. Ettore Gotti Tedeschi. Poco fa pure ho offerto il Santo Sacrificio (tra le montagne di favelas qui…che non cambio per nessun salotto…nel mio passato, di quelli m’intendevo…) per la salute di quel suo amico, sia corporale e più che mai, spirituale. Siamo tutti chiamati alla Salvezza ed alla Santità. Non essiste un cattolicessimo comunista se non solo negl’ eretici. E certamente Voi due non appartenete a quelli, anzi.

          • Avatar Sconsolata ha detto:

            Grazie, p. Luis, soprattutto per il suo ricordo nelle preghiere e nelle celebrazioni eucaristiche. Comprensibile e giustificabile la difficoltà di espressione in una lingua che non è la sua. Ammiro l’impegno e la partecipazione ad una comunità che, tramite questo dialogo, si sente unita e meno “abbandonata”.

          • Avatar Adriana ha detto:

            Gentile Padre Luis Eduardo ,
            la ringrazio delle preghiere che -indegnamente-
            ricambio .
            Non tema : non contestavo la validità del significato spirituale nell’episodio citato da Gotti Tedeschi – .
            Però è anche vero che mi ha fatto ricordare un’intervista
            che feci molti anni fa a un delizioso e ricchissimo importatore di caffè locale – Nel suo studio , tra pareti
            ” illuminate ” da quadri “autentici ” ( Cranach , Bronzino ,
            Lotto ) arrivò a dolersi della delinquenza giovanile , mentre i suoi figli e nipoti – che citava ad esempio – ne erano sportivamente immuni . Bastava dedicarsi allo sport della vela…di proprietà . Ora ritengo che la situazione di molti giovani sia peggiorata , non per la miseria ma per il consumismo , non per l’impossibilità di acquistare libri ma per la preferenza data alle info che viaggiano a supervelocità e influenzano milioni di persone . E’ emersa una vasta categoria di persone che
            ignora chi è ma sa che deve soprattutto guadagnare per sopravvivere e… comprare . Sgomita senza concedere a sé stessa il tempo per meditare , per pensare , quando non sia anche impedita a farlo . La cura dell’Anima richiede riflessione e tempo . Quel tempo che , per la gente comune ,è troppo spesso un lusso e che l’attuale chiesa in uscita tiene in non cale .

          • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

            Non c’era il “rispondi” sotto Voi, quindi lo faccio qui. Non ho parole per ringraziarVi, la gentilezza delle vostre risposte. Ma domani (di SANTA FRANCESCA ROMANA…co-patrona della Roma oggi in assalto del virus della pachamatrigna) specificamente il SANTO SACRIFICIO offrirò per Voi due. Non Vi ho ringraziato ieri ed oggi per la pagliacciata della “giornata delle donne”…ogni giorno è un tesoro trovare qui Donne come Voi ( e scrivo a posta Donne in maiuscola, come quando si ci rivolge alle Donne nobile…del “sangue blue”…perche La possedete per davvero in CRISTO RE dei re ) con questo Vostro livello così alto. GRAZIE.

  • Avatar Gianfranco ha detto:

    Tutto giusto. Ma è più che legittimo tentare di “alleggerire” i mezzi di correzione che il Signore sceglie per noi.
    Attualmente la situazione è drammatica, già ora negli ospedali lombardi non ci sonoi posti sufficienti in rianimazione.
    C’è solo da confidare nella preghiera, lo so; ma instradiamola attraverso il più potente “amplificatore” che la Chiesa conosca: Maria Vergine.
    Rinnoviamo la solenne consacrazione dell’Italia al Cuore Immacolato di Maria! So che avvenne già nel 1959, ma una dimostrazione di devozione e fede – come questa – non può essere “una tantum”.
    So bene che oggi la maggior parte dei vescovi italiani non aderirebbero, in quanto purtroppo privi di fede. Ma forse sarebbe sufficiente che lo facessero quei pochi che ancora ne hanno.
    Si veda:(http://www.fatima.org/it/essentials/facts/concofport.asp).

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    I queste ultimi giorni si stanno intensificando gli appelli alla conversione della Santa Vergine Maria
    …Stiamo veramente vivendo la Grande Tribolazione?!

    “STATE VIVENDO LA TRIBOLAZIONE E NON LO VEDETE!”

    Messaggio N. 4.936 | Domenica 7 Marzo 2020

    Cari figli, pregate e cercate la forza nelle parole di Mio Figlio Gesù e nell’Eucaristia. Non allontanatevi dal cammino che vi ho indicato nel corso degli anni. Avete la libertà, ma non siate schiavi del nemico di Dio. Io sono la vostra Madre Dolorosa e soffro per quello che viene per voi. I nemici di Dio stanno preparando un grande attacco e molti dei miei poveri figli verranno ingannati. Restate con Gesù. Scegliete sempre la verità per le vostre vite. Non c’è mezza verità in Dio. Nel Vangelo del Mio Gesù c’è la verità che vi renderà liberi e vi condurrà alla salvezza. Fate attenzione a non essere ingannati. Questo è il momento opportuno per il vostro grande ritorno al Signore. Pentitevi e servite il Signore fedelmente. Dopo tutta la tribolazione, il Signore asciugherà le vostre lacrime. Avanti a difesa della verità.

    Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirlo qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

    Messaggio N. 4.935 | Sabato 6 Marzo 2020

    Cari figli, intensificate le vostre preghiere. Questo per voi è il momento del dolore. Non vivete lontano da Gesù. Solo in Lui è la vostra vera liberazione e salvezza. Pentitevi e ritornate a Colui che è il vostro grande amico. In questi tempi difficili, non dimenticate: nelle vostre mani il Santo Rosario e la Sacra Scrittura; nel cuore, amore per la verità. Vedrete ancora orrori sulla Terra. Ascoltate quello che vi dico. Ritornate per amore, perché il grande dolore deve ancora venire. L’umanità si è allontanata dal Creatore e si sta dirigendo verso l’abisso della distruzione che gli uomini hanno preparato con le proprie mani. Vivete nel momwnto della Grande Battaglia. Non dimenticate le armi che vi ho indicato per essere vittoriosi. Avanti senza paura. Voi che mi date ascolto: abbiate fede; Siate coraggiosi e difendete il Vangelo di Gesù. I nemici lavorano per distruggere il Sacro, ma voi potrete vincerli con la verità. Qualunque cosa accada, rimanete fedeli al vero Magistero della Chiesa di Mio Figlio Gesù.

    Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per avermi permesso di riunirlo qui ancora una volta. Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

    https://reginadelcielo.wordpress.com/

  • Avatar virro ha detto:

    Dott. Gotti Tedeschi se il vertice di questa non-chiesa, poiché pretende di gestire LA VERA CHIESA bimillenaria di Gesù Cristo, nella loro bugiarderia si preoccupasse del DIO dell’uomo, invitando così i credenti al “proselitismo” (ovunque essi si trovino) anziché avere in testa solamente l’uomo, forse il Dio della nostra chiesa, sarebbe già intervenuto.
    La nostra storia è stra-ricca contro le calamità naturali, guerre, malattie …. e quando la chiesa si è posta a difesa dell’uomo, il male è stato vinto.
    Le Sante Messe !!!!!!! che bestemmia!!!!!!
    Gesù non ha paura del coronavirus

  • Avatar Faramir ha detto:

    “…ma anche solo un minuto di riflessione sulla condizione umana, generando speranza, avrebbe un valore, perché potrebbe renderci disponibili a voler capire la Verità di questa stessa condizione umana, che dimostriamo di non aver compreso appieno.”

    Speranza…la più umana delle virtù teologali, la più “piccola”, ma capace di trascinare le sorelle maggiori.
    Trascurata da teologi e apologeti.
    Invisa a chi vede tentazioni di protestantesimo ad ogni piè sospinto.
    Eppure la Speranza è una grande virtù che ben si sposa con la nostra finitezza e meglio concilia le sfide, le contraddizioni, le delusioni, ie domande irrisolte della nostra condizione umana.

    “Io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo”.
    Al sottoscritto questa stupenda frase della Bibbia ha sempre ridato Speranza nei momenti di dubbio e difficoltà.
    Un grazie a Bernanos e a Gotti, ….e a Pascal.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    O.T. INCAPACI, cialtroni, dilettanti e delxxxenti al Governo.

    https://www.ilgiornale.it/news/milano/pasticcio-governo-sul-decreto-scatta-fuga-milano-1837402.html