LAUDATO SÌ. TEOLOGIA DI VERITÀ O TEOLOGIA DI PROPAGANDA?

5 Marzo 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, siamo vittime di una mutazione genetica. Questo blog, nato con l’intenzione di discutere principalmente temi religiosi e spirituali, si trova sempre di più, e non per sua volontà, a trattare argomenti del tutto diversi: ambiente, ecologia et similia. Ma come dicevamo, la colpa non è nostra, come  potete vedere leggendo questa notizia di  Vatican News, e come vi può ben spiegare Pezzo Grosso qui sotto. Buona lettura. 

§§§

Caro Tosatti,nel link qui riportato leggo fra le righe tre sante preoccupazioni di questo santo pontefice che non smette mai di meravigliarci con i suoi richiami alla santità. Bergoglio dimostra (fra le righe) di avere tre preoccupazioni e una consolazione.

La prima preoccupazione è che il coronavirus possa contagiare le farfalle dell’ecosistema amazzonico.

La seconda preoccupazione è che l’uomo possa volersi vendicare sui pipistrelli, il cui virus lo ha aggredito.

La terza preoccupazione è per il povero virus che sta cercando di sopravvivere nel sistema immunitario umano, mentre gli uomini cercano di sopprimerlo.

Infatti Bergoglio ha dichiarato che “Tutto è un dono del nostro buon Dio Creatore”.

Ci consola invece sapere che non gliene frega nulla dei malati di coronavirus e degli effetti economici conseguenti sui futuri nuovi poveri, anzi il santo Pontefice ha persino chiesto di fare assemblee comunitarie per celebrare il V° anniversario di Laudato Si.

Sembra che Bergoglia abbia però raccomandato che <La Cura della casa comune> avvenga fuori dalle strutture ospedaliere usuali, che sono intasate di infettati dal virus, in modo tale da non compromettere la <cura della casa comune> con il morbo, appunto..

Per contribuire a capire meglio Laudato Si, colgo l’occasione per citare il famoso economista Vaclav Klaus, ex Presidente della Repubblica Ceca, studioso di ambientalismo (ex suo Libro: -Pianeta blu, non verde -. IBL libri.).

Ci spiega che “l’ambientalismo si gloria di avere una base scientifica quando in realtà è essenzialmente una ideologia metafisica…”; e cita il maggior climatologista americano (zittito essendo controcorrente) PatrickMichaels: “il problema fondamentale risiede nell’enorme discrepanza tra le relazioni scientifiche originali e la presentazione pubblica dei loro risultati a mezzo stampa. Risultato è diffusione di mezze verità, se non di disinformazione. Per massimizzare i fondi pubblici per progetti destinati a prevenire le catastrofi. Più imprevedibile è il disastro, più denaro verrà messo a disposizione”.

Poi scrive che “l’atteggiamento ambientalista nei confronti della natura è analogo a quello marxista nei confronti dell’economia. L’obiettivo è sostituire l’evoluzione libera e spontanea del mondo e dell’umanità con una pianificazione centrale”.

Poi cita anche uno dei consiglieri più amati dall’Accademia Pontificia della Scienze in Vaticano, il prof. Paul Ehrlich, fondatore dell’ambientalismo, suggeritore di Laudato Si, che in tutta la sua lunga vita di accademico, non ne ha mai azzeccata (come si dice) una, neppure per sbaglio.

Chissà come e perché è diventato suggeritore di Bergoglio.

Infine Klaus ci spiega che la più grande sfida che l’umanità ha di fronte è quella di distinguere la realtà dalla fantasia, la verità dalla propaganda.

Esattamente come saper distinguere tra una teologia della verità e una teologia della propaganda.

E naturalmente saper distinguere un papa della Verità e un papa della propaganda. Quest’ultimo è quello che, in pieno coronavirus, si preoccupa per le farfalle e i pipistrelli. Dice di preoccuparsi dei poveri, ma neppure conosce le cause della povertà. Vuoi vedere che abbiamo un papa neomalthusiano, filo Filippo di Edimburgo?

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

30 commenti

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Un video promozionale per sensibilizzare la “salute” del globo oppure un video auto-promozionale per “celebrar juntos la Semana LaudatoSi”?
    Suvvia un po’ di modestia, S.S.
    Quanti pontefici hanno “festeggiato” il 5° anniversario delle loro Encicliche?

  • Avatar PIERO LAPORTA ha detto:

    Per cominciare, la Corona del Santo Rosario contro il Coronavirus, Per chi ha Facebook:
    http://www.recode.digital/corona-anti-virus/?fbclid=IwAR1FN7n8Ftr9E4ihNgkPxZaYh3kH1SxFGaxt7GP8Bf7bR72TPMHQueWFvkw
    La Fede è, è sempre stata (anche) un atto politico, in quanto suscettibile di modificare i rapporti di forza a favore del popolo di Dio. Tale consapevolezza è alla base di uno dei principali grimaldelli delle parti avverse, quando affermano che la Fede “deve essere” un fatto privato.
    “Libera Chiesa in Libero Stato” significa che la Chiesa è libera finché lo Stato, cioè il potere, fa quel che gli aggrada.
    E’ per tale ragione che il regime più canaglia della storia dell’umanità, quello cinese, è perfettamente nei canoni delle vestali liberiste.
    La separazione tra Fede e vita pubblica cominciò con l’accattocomunismo, che metteva la Chiesa al servizio di un disegno di potere, avviando l’accattonaggio politico che oggi è più manifesto che mai. Nella fase attuale siamo infatti a un livello più evoluto di quel processo, iniziato con GXXII, più evoluto e tuttavia più manifestamente devastante per l’unità della Chiesa, qualunque sia il punto di vista adottato.
    Credo quindi che la mutazione genetica di SC sia quanto mai opportuna, al fine di contribuire a riportare nel binario della Fede la vita pubblica dei cattolici.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    È proprio vero che è SOLO l’occidente( laico e religioso) nella sua QUASI totalità ad aver perso la Fede. Il resto dei cattoloici ( laici e religiosi) del mondo NO. Ecco infatti una preghiera ed invocazione alla Madonna di Lourdes fatta dai Vescovi asiatici affinché la Santa Vergine fermasse la diffusione del virus e in Cina e nel resto del mondo. Un simile appello invece non è stato lanciato dai Vescovi dell’Occidente. Qui sanno solo chiudere i luoghi sacri. È proprio vera l’affermazione della Santa Vergine VOI NON OTTENETE LE GRAZIE PERCHÉ NON LE CHIEDETE fatta a Santa Caterina Labure’ . Se poi non le chiedono manco i Pastori…

    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/corona_virus_cure_aviaria_sintomi_mascherine_vaticano_cina_papa_francesco_lourdes_preghiere-5042007.html

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Viva fratello virus con sua sorella corona!

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Con oggi sono otto giorni che il Papa (salvo la breve apparizione all’Angelus di domenica scorsa) è tenuto sotto sale come una sardina e la Sala stampa vaticana non dà notizia ufficiale sulla sua salute. Mah!

    • Avatar Sconsolata ha detto:

      È in ritiro spirituale, come da programma fino alla tarda mattinata di domani, ma non con la Curia ad Ariccia. Partecipa da Santa Marta

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    La colpa del cambio di argomento è del tradimento dei prelati supplicanti, che col loro silenzio hanno portato la Chiesa a un vicolo cieco. Se non si può parlare del cancro del paziente terminale, non ha senso parlare di medicina. Se non si può dire la verità sull’antipapa, meglio parlare di cucina e di calcio.

  • Avatar MARIO ha detto:

    A parte le strumentalizzazioni ideologiche ed economiche del problema ambientale (che ci sono…), credo sia assolutamente riduttivo circoscrivere la “cura del creato” promossa dalla “Laudato si’ ” alla sola questione del cambiamento climatico, su cui ci possono essere legittimamente opinioni differenti.

    Non capisco poi come si possa proporre come soluzione ideale “l’evoluzione libera e spontanea del mondo e dell’umanità”. Come se l’uomo fosse ancora quello dell’Eden, prima del peccato originale…

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Un vero Papa avrebbe avuto parole di conforto per i malati e le loro famiglie e soprattutto avrebbe invitato la Chiesa tutta a pregare, avremmo avuto Rosari e S.Messe invece di porte chiuse. Non saremmo stati lasciati soli dai pastori.
    Ma il circo bergogliano si preoccupa delle farfalle e dei vermi…
    Lo show must go on!!

    • Avatar stefano raimondo ha detto:

      Il circo bergogliano continua a preoccuparsi solo di cose sulle quali lucra (immigrati) e cose grazie alle quali riceve favori sociali (cancellazione della cattolicità), figuriamoci se incoraggia a recitare il Santo Rosario… Ormai il Vaticano è divenuto una ONG, con un supplemento di ipocrisia in più. Lo dicessero chiaramente, e una volta per tutte, così non farebbero perdere tempo a tanti fedeli ancora in buona fede e forse un po’ ingenui.

      • Avatar Gian Piero ha detto:

        CATTIVE INTENZIONI

        le intenzioni di preghiera del papa per il mese di marzo sono per la Chiesa Cattolica in Cina .
        suppongo che nelle sue intenzion si debba pregare che i:
        a) il cardinale Zen scompaia o almeno smetta di rompere le scatole
        b) la Chiesa “patriiottica” cinese ligia la Partito Comunista Cinese diventi l’UNICA CHIESA CATTOLICA CINESE
        c) come premio il Partito Comunista Cinese inviti il papa stesso a visitare la CINA , così Bergoglio potrà fregiarsi del titolo “primo papa a visitare la Cina.

        Io invece preghero si’ per la Chiesa cattolica in Cina ma :
        a) perchè Dio dia lunga vita al cardinale Zen
        b) perchè Dio dia lunga vita e perseveranza ai veri cattolici cinesi della chiesa clandestina non ligi al Partito ma a Dio
        c) perchè Bergoglio la Cina la vede solo sulle cartine
        dell’Atlante

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Piuttosto Teologia del PANZANOFONO che si Auto-Assolve.
    Dall’ultimo libro dell’Immaginifico.
    “Il giudizio universale
    Non lo so… perché non ho partecipato alla prova del giudizio universale… Se devo pensare a come sarà il giudizio mi viene in mente… un abbraccio. Il Signore mi stringerà e mi dirà: qui sei stato fedele, qui non molto; ma vieni, facciamo festa perché sei arrivato. Egli perdonerà gli sbagli che ho commesso — ne sono sicuro — perché ha un «difetto»; Dio è «difettoso», «zoppica»: non può non perdonare. È la «malattia» della misericordia. (…) A me piace pensare così. Io non penso al giudizio universale come a un bilancio.”

    Caspiterina. “Il Signore mi stringerà e mi dirà qui sei stato fedele, qui non molto..”. Cioè solo un pochino, qualche bubbola, qualche bagattella “pastorale”…
    Non è umile e quaresimale?. Non è un quasi-immacolato?
    Nel prossimo viaggio in aereo gli domanderò: “Dio mi abbraccerà se carbonizzo 7 ettari di Amazzonia?”

    • Avatar Gian Piero ha detto:

      Forse avra’un drammatico risveglio alla realta’ quando si accorgera’che Colui che lo stringe al petto non e’Dio ma il Cornuto.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    https://gloria.tv/post/HVGaCUpgZ3Lo3694oZ1vVkhJR

    Da gloria tv , il discorso di Sant’Annibale Maria di Francia che preannunciava i Castighi di Dio su Messina a causa dei peccati della popolazione. Oggi tutto ciò non si può dire più in quanto : a) non si parla più di peccato come offesa a Dio b) quand’anche fosse l’uomo il peggiore peccatore del mondo non verrebbe castigato, così dice la nuova narrazione della Nuova Chiesa, perché Dio non castiga mai in quanto è SOLO MISERIKORDIA anche se l’uomo non si pente manco all’ultimo momento. Ecco perché siamo arrivati a questo punto, non si parla più di castighi e non si fanno più processioni pubbliche ma si parla di ambientalismo.

  • Avatar Milli ha detto:

    Scusate l’OT, ma sto notando una curiosa assenza da questo blog, forse che la Madonna di Anguera non aveva previsto il coronavirus?
    Anguera , se ci sei batti un colpo!

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    “Mi accade spesso di svegliami di notte e cominciare a pensare a una serie di gravi problemi e di dover decidere di parlarne con il Papa. Poi mi sveglio completamente e mi ricordo che il Papa sono io.” (Giovanni XXIII)

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Un video messaggio autopromozionale per indire una settimana di celebrazioni nel quinto anniversario della firma della sua Enciclica. “Una campagna globale”. Un appello accorato a rispondere alla “crisi ecologica” e a cogliere “il grido della terra e il grido dei poveri” che “non possono più aspettare”.
    Nessuno si azzarda a negare la necessità di salvaguardare la “casa comune”, il Creato (opera di Dio) con tutte le sue creature (che sono Sue creature costategli il sacrificio della Croce).
    Eppure: nel pieno di una crisi che investe tutto il pianeta e che ogni giorno fa registrare morti, un numero impressionante di contagiati e riflessi preoccupanti per l’immediato e per il futuro in ogni ambito sociale, nemmeno l’ombra di una qualche proposta di preghiere… almeno.
    Dopo l’espressa manifestazione di vicinanza ai cinesi colpiti per primi dall’epidemia del coronavirus, all’Angelus nell’ultima domenica di gennaio, e l’immediato invio di mascherine a quella popolazione da parte del Vaticano, soltanto un timido, generico, pensiero all’emergenza in atto, durante l’udienza generale di mercoledì 27 febbraio scorso; se non ricordo male, perché nemmeno se ne trova traccia nella catechesi riportata sul relativo Bollettino della Sala Stampa.
    «Desidero esprimere nuovamente [???] la mia vicinanza ai malati del Coronavirus e agli operatori sanitari che li curano, come pure alle autorità civili e a tutti coloro che si stanno impegnando per assistere i pazienti e fermare il contagio»: Implicito riferimento – forse? – alla situazione sanitaria in Italia, di cui è Primate, come risulta anche dalla pagina dell’Annuario Pontificio che lo riguarda.

  • Avatar Faramir ha detto:

    “L’atteggiamento ambientalista nei confronti della natura è analogo a quello marxista nei confronti dell’economia.”
    Ottima sintesi !
    In sostanza un approccio tutto ideologico e per nulla scientifico.
    Fallimentare e estremamente pericoloso.
    Ho anch’io questa convinzione.

  • Avatar Luigi ha detto:

    Però un’occhiata al sito web che celebra il luminoso quinquennio della laudato sì dovete darla! Se non fosse surreale e allucinante, ci sarebbe da ridere a crepapelle.
    Mi raccomando, a maggio non dite Santi Rosari a Maria Santissima, ma piantate alberi! Magari con un bel rito alla pachamama. Mi raccomando piantate alberi rigorosamente autoctoni, sennò fate peccato e poi dovete confessarvi… da un ambientalista, mica da un prete…
    https://laudatosiweek.org/it/home-it/

    • Avatar Milli ha detto:

      Allucinante davvero, nessun riferimento a Cristo o alla Madonna, nessuna richiesta di preghiera per salvare questo benedetto clima (pensano forse di salvarlo a forza di comizi?), l’unica richiesta di preghiera è per se stesso.
      Poveri giovani e poveri tutti coloro che credono adcun appello del genere.

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Non credo che il Papa sia neomaltusiano, ma credo che i neomaltusiani ripongano su di lui molte speranze.
    Non perché abbia fatto delle concessioni esplicite al neomaltusianesimo, ma perché tra i cattolici, anche tra quelli praticanti, c’è come un senso che le righe si stanno sciogliendo. Inoltre molti “cattolici del dissenso” si percepiscono come degli esuli che stanno tornando in patria da vincitori.
    Il risultato è che la tensione morale sta scomparendo e con essa la tensione sociale, la solidarietà, il senso di popolo, ecc.
    Penso che l’emblema di questo processo sia l’Amoris laetitia, che non dice eresie, ma pone dubbi. Anzi pone domande su ciò che si credeva acquisito da 2000 anni, e questo è stato devastante perché oggi tante persone si accostano alla Comunione in peccato mortale.
    Semplificando, nell’Amoris laetitia il Papa non ha detto eresie, ma ha posto una domanda: è possibile che i divorziati risposati che convivono come concubini, visto che teoricamente potrebbero essere in buona fede, possano ricevere la Comunione?
    Cioè che possano essere ASSOLTI senza il proposito di non peccare più?
    Ma allora perché no i pubblici massoni se si presumoni in buona fede? Ah, i massoni sono già sdoganati?
    E perché allora tanto sdegno per le processioni religiose gestite dai mafiosi, se tutto può essere fatto in buona fede?
    La scusa è la legge della gradualità, per cui alcuni hanno bisogno di crescere nella fede, ma se tale legge vale per i concubini, allora può valere per tutti. Anche per gli omicidi impenitenti: tanto basta una presunta buona fede!
    Il fatto è che i battezzati che convivono o sanno quello che fanno, e allora per loro non può essere applicata la legge della gradualità, o non lo sanno, ma allora non CREDONO nel MATRIMONIO cristiano, uno dei 7 Sacramenti, e perciò non sono cristiani. Per cui per loro la legge della gradualità non può essere applicata.
    Almeno così la Chiesa ha sempre creduto e se deve cambiare qualcosa il Papa più che porre domande, deve dare risposte e il fatto che non risponde ai dubia vuol dire che non VUOLE.
    Una cosa quanto meno molto sospetta

  • Avatar Antonella ha detto:

    Un Papa che sta servendo la vuota propaganda ecologica della cosiddetta Transizione Energetica, un piano di cui ormai si parla da tempo, “grande affare” che farà circolare tanto denaro per tutto quello che si investirà nel paradiso incontaminato del nuovo mondo amazzonico, paravento di lobbies pronte a presidiare quei paesi per sfruttarne ancora una volta le risorse.
    Non deve mollare neppure per un giorno la sua predica ecologica, perché la “collaborazione vaticana” prevede questo ecumenico impegno nel nome di una natura “santificata”, che attende di risorgere come creatura di Pachamama, la povera dea affogata nel Tevere che però Bergoglio si è precipitato a salvare, restituendola al Tempio della Foresta. Il nuovo budget vaticano, soprattutto dopo l’isolamento dei capitali americani, di Marx e delle “capre teutoniche”, potrà rifocillarsi ormai solo con il mangime sorosiano, insediando il trono petrino tra le folte e variopinte vegetazioni equatoriali, servito da corti di sciamani e viri probati.
    Insomma un piano per salvare capri e cavoli, pronto per modellare un nuovo volto di Chiesa votato a maggioranza sinodale, inclusiva di tutte le propagande mediatiche della cupola globale che è intenzionata a sbarcare nel nuovo mondo di cui vanta la custodia e la tutela, continuando ad infinocchiare i numerosi cattolici di facciata che, imbambolati tra i fumi, ben volentieri scorteranno il corteo tra le farfalle .
    In questo cornice filopanteista la protezione è riservata a pipistrelli, serpenti, …… senza alcuna esclusione per il povero coronavirus. Gli uomini potranno anche estinguersi dalla faccia della terra perché troppi, a detta di molti….
    Dovremo invece darci da fare per salvare le abbazie e le chiese rimaste prima che diventino moschee, ritornando a fare teologia come vuole Madre Chiesa, allora di sicuro parleranno le pietre, ma quelle fondate, mentre tutto il resto inizia già a decomporsi facendo sentire le crepe di un inesorabile crollo, mentre il carnevale continua malgrado il flagello virale.
    “Senza di me non potete far nulla”.

    • Avatar Milli ha detto:

      Brava , Antonella.
      Bisogna difendere prima di tutto l’economia green, con tutti i derivati finanziari annessi, poi se volete , potete credere che nelle alte sfere glie ne importi qualcosa dell’Amazzonia.

  • Avatar Defensor Ianuae ha detto:

    Scusate se sono OT, ma perché la Chiesa non invita noi fedeli a pregare Dio perché ci liberi da questo male? Perché la Chiesa tace?

    • Avatar Milli ha detto:

      Bella domanda, ha visto qualche vescovo-cardinale- pontefice in questi giorni che abbia detto una parola di conforto? Solo qualche sacerdote di campagna coraggioso…
      Se legge questo sito da un po’ , dovrebbe aver capito cosa sta succedendo e prenderne atto, con dolorosa consapevolezza.

    • Avatar Nicola Buono ha detto:

      Perché come alcuni seri studiosi delle apparizioni di Fatima hanno affermato, la terza parte del segreto ( mai rivelata ) è l ‘Apostasia ovvero la perdita della Fede di una importante fetta della Chiesa Cattolica. Una volta, manco tanto tempo fa ai tempi di Padre Pio si facevano comunemente queste processioni, oggi sono rare.
      .
      Lhttps://acantini.altervista.org/le-rogazioni-processioni-nei-campi-di-unitalia-rurale/

  • Avatar Adriana ha detto:

    Papa…parola grossa ! Infatti non gli piace , ha preferito scegliersi un nome d’arte : Francesco ( per far meglio dimenticare che un tempo la Chiesa era guidata dal Vicario di Cristo e abituare la gente a credere che sia guidata da
    un vicario di Soros ) .