QUANDO CHIESE-DISASTRO PRENDONO LA TESTA DEL CORTEO.

16 Febbraio 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, mi sono balzate agli occhi alcune notizie che trovo estremamente interessanti, dopo la pubblicazione dell’Esortazione Apostolica “Querida Amazonia”. Ve le do come mi vengono alla mente. Il Pontefice si è lamentato, parlando a dei vescovi american, del fatto che il Sinodo e l’Esortazione sui mass media si sia ridotti a una riga di titolo, sul fatto che non ci fossero modifiche al celibato, mentre il Sinodo e l’Esortazione non avevano – sottolineava papa Bergoglio – come oggetto il celibato.

La seconda osservazione: i più alti gemiti e lai perché a differenza delle attese nell’esortazione non si aprivano porte e portoni a viri probati e donne diacono sono venuti dall’area germanofona. Abbiamo visto battagliere prese di posizione dalla Germania in cui si riaffermava che il Sinodo tedesco avrebbe comunque parlato di questi temi; a Linz in Austria il vescovo Scheuer ha detto di aver passato “una notte insonne”, a causa di questa “grossa disillusione”. Ma non era un Sinodo amazzonico? Ma allora era vero – come dicevano in molti – che il motore di quello che accadeva era tedesco, tedesco-tedesco e tedesco naturalizzato brasiliano? E che il Sinodo avrebbe dovuto costituire la punta del cuneo per tutta la Chiesa? E che il documento del Pontefice – magisteriale, a differenza del documento finale, come ha rilevato il Direttore della Sala Stampa – ha fatto esplodere come palloncini le speranze degli ultra?

Ma dibattiti interecclesiali a parte, altre due notizie mi sono parse interessanti. Perché riguardano le Chiese della Germania e del Brasile.

Brasile: un sondaggio afferma che il 50 per cento dei brasiliani sono cattolici, il 31 per cento evangelici. I cattolici nel 2000 erano il 73,6 per cento della popolazione. Gli evangelici il 15,4 per cento. Nel 2010 i cattolici erano il 64,6. Gli evangelici il 22,2 per cento. Dobbiamo dire qualcosa su questo disastro pastorale? Che forse i vescovi dovrebbero chiedersi se il modello di Chiesa che stanno portando avanti, così presente nel politico e nel sociale non dà alla gente quello di cui ha bisogno, e che trova presso gli evangelici? E che, comunque, quali siano le cause dell’emorragia, una o due domande dovrebbero porsele?

Poi abbiamo visto che  nello Stato tedesco del Reno-Nord Westfalia nel 2019 oltre cento ventimila persone hanno abbandonato le Chiese cattolica e protestante. Nel 2018 erano stati più di 88 mila. Anche qui siamo, è evidente, di fronte a un disastro pastorale di proporzioni epiche. La Chiesa cattolica, la seconda fonte di occupazione in Germania dopo lo Stato, ricchissima, si sta svuotando dall’interno mentre diventa sempre più aggressiva da un punto di vista teologico verso l’esterno, tanto da far parlare a più di un commentatore di protestantizzazione e di possibile scisma.

Ma non trovate un po’ singolare che siano due Chiese così in buona sostanza disastrate che si permettano, come si diceva negli anni della mia folle gioventù, di “prendere la testa” del corteo? Per condurlo dove? ci si può legittimamente domandare, visti i risultati brillanti che riscuotono in casa…E a che titolo?

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

44 commenti

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Messaggio di Gesú sussurrato all’orecchio destro del Maggiordomo infedele e dei servi sterili.
    “Querido Francesco y queridos siervos suyos.
    Un certo Tosatti oggi fa sapere coram populo che laggiú c’è un “disastro pastorale”.
    Siccome mi dicono che sto Tosatti è “uomo di onore e di fede” gli credo e la cosa non mi sconquiffera.
    Ascolta questo avviso.
    “Un’azienda non vende piú. Meno clienti = meno produzione. Meno produzione = riduzione delle risorse umane. Perdurando la crisi, si chiudono gli stabilimenti, l’azienda fallisce e il consiglio di amministrazione e l’amministratore delegato vanno a spasso”.
    – Perdona Gesú, non capisco che c’entriamo noi “spirituali”?
    – Amigo y amigos “di dura cervice”.
    “Meno fedeli = meno liturgie e messe = meno consacrati = chiusura delle chiese = fallimento della religione = papa, principi e principini a spasso”.

  • Avatar Lucy ha detto:

    Nel novembre 2015 il settimanale Tempi pubblicò un sondaggio del Pew Research Center sulla religiosità latino – americana così intitolato ” Che fine hanno fatto i cattolici ? “.Sondaggio illuminante anche per l’oggi.
    Questi i dati di alcune regioni.
    Percentuale di fedeli che considerano che il miglior modo di aiutare i poveri sia l” annuncio di Cristo al primo posto e poi l’attività caritatevole :
    Argentina : cattolici 18 -evangelici 51
    Bolivia : cattolici 24- evangelici 56
    Brasile : cattolici 27- evangelici 46
    Colombia :cattolici 23- evangelici 56.
    Altro dato importante : il divario di dedizione. Percentuale di quelli che pregano quotidianamente,frequentano la chiesa settimanalmente e considerano la religione molto importante per la loro vita :
    Argentina : cattolici 9- evangelici 41
    Bolivia : cattolici 20- evangelici 56
    Brasile : cattolici 23- evangelici 60
    Colombia : cattolici 37- evangelici 62.
    La secolarizzazione dei calanti cattolici , dati del dott.Tosatti del Brasile ( 2010) scesi dal 73/6 al 64/6% ,mentre gli evangelici sono passati dal 15/4 al 22/2%,va lette in contrappunto con l’otodossia dottrinale degli evangelici .Che si tratti del matrimonio fra gay o del sesso fuori del matrimonio , della condanna del divorzio e dell’aborto come dell’omosessualità attiva gli evangelici si dimostrano intransigenti là dove i cattolici si rivelano lassisti. Questi dati spiegano anche il trend di crescita degli evangelici che come quelli degli USA nulla hanno a che spartire coi protestanti -luterani del centro e del nord Europa , verso cui tende invece ottusamente e masochisticamente la chiesa bergogliana.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Per Klaus. Sì la misericordia è un punto centrale del Vangelo. Ma io nel mio post volevo ( ironicamente) fare notare che a) i Pasdaran deĺa Rivoluzione della Neo Chiesa 2.0 si riempiono la bocca con questa parola e poi fanno a pezzi i non graditi ovvero populisti e sovranisti e tradizionalisti ( cioè quelli che difendono Vangelo ,Tradizione, identità, patria, e confini) insomma i misssericordiossi lo sono a parole ma poi sono spietati come lo erano i bolscevichi 2) i misssericordiossi come ha fatto notare Maria Cristina sono tutti a sinistra c ) il termine MISERICORDIA da loro continuamente usato ed abusato gli si ritorce contro.

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    CONCILIO NICENO II
    IV. Se qualcuno rigetta ogni tradizione ecclesiastica, sia scritta che non scritta, sia anatema

    Chi, perciò, oserà pensare o insegnare diversamente, o, conformemente agli empi eretici, o oserà impugnare le tradizioni ecclesiastiche, o inventare delle novità, o gettar via qualche cosa di ciò che è consacrato a Dio, nella chiesa, come il Vangelo, l’immagine della croce, immagini dipinte, o le sante reliquie dei martiri, o pensare con astuti raggiri di sovvertire qualcuna delle legittime tradizioni della chiesa cattolica; o anche di servirsi dei vasi sacri come di vasi comuni, o dei venerandi monasteri (come di luoghi profani), in questo caso, quelli che sono vescovi o chierici siano deposti, i monaci e i laici, vengano scomunicati

    Can. 750n – §1. Per fede divina e cattolica sono da credere tutte quelle cose che sono contenute nella parola di Dio scritta o tramandata, vale a dire nell’unico deposito della fede affidato alla Chiesa, e che insieme sono proposte come divinamente rivelate, sia dal magistero solenne della Chiesa, sia dal suo magistero ordinario e universale, ossia quello che è manifestato dalla comune adesione dei fedeli sotto la guida del sacro magistero; di conseguenza tutti sono tenuti a evitare qualsiasi dottrina ad esse contraria.

    §2. Si devono pure fermamente accogliere e ritenere anche tutte e singole le cose che vengono proposte definitivamente dal magistero della Chiesa circa la dottrina della fede e dei costumi, quelle cioè che sono richieste per custodire santamente ed esporre fedelmente lo stesso deposito della fede; si oppone dunque alla dottrina della Chiesa cattolica chi rifiuta le medesime proposizioni da tenersi definitivamente.

    • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

      Questo dimostra quanto sia assurdo parlare di “modernità” . Ogni secolo ha avuto nei suoi sviluppi una sua propria “modernita” . Dico questo perchè, se non erro , il secondo concilio di Nicea ha avuto luogo alla fine dell’ottavo secolo d.C. , non ieri.

      • Avatar Alessandro ds ha detto:

        Però il diritto canonico è di oggi, non di ieri.
        E poi o decreti dogmatici dei vari concili, sono semplicemente delle “sentenze di uomini”, ma diero ogni dogma c’è la parola di Dio rivelante, c’è la rivelazione divina.
        La parola di Dio è sempre la stessa, non cambia.

        ENCICLICA MORTALIUM ANIMOS Ex Chatedra.
        Inoltre in materia di fede, non è lecito ricorrere a quella dfferenza che si vuole introdurre tra articoli fondamentali e non fondamentali, quasi che i primi si debbano da tutti ammettere e i secondi invece siano lasciati liberi all’accettazione dei fedeli. La virtù sopranaturale della fede, avendo per causa formale l’autorità di Dio rivelante, non permette tali distinzioni. Sicchè tutti i cristiani prestano, per esempio, al dogma dell’immacolata concezione la stessa fede che al mistero dell’Augusta Trinità, e credono all’Incarnazione del Verbo non altrimenti che al magistero infallibile del Romano Pontefice, nel senso, naturalmente, determinato dal Concilio ecumenico Vaticano.

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Non poteva mancare il sentito ringraziamento di Bergoglio al card. Müller per aver riconosciuto nell’Esortazione ancora sotto la lente di ingrandimento un “documento di riconciliazione”.
    Quando vuole trova il tempo per prendere carta e penna e …rispondere! E la cosa viene subito resa nota; nello specifico da una firma non nuova nel riportare notizie di “prima” mano.
    Il papa ha avuto di che consolarsi… ed ha colto subito un’occasione propizia per ridarsi un po’ di smalto…anche col supporto di riletture favorevoli ad un certo riposizionamento.

    https://www.finesettimana.org/pmwiki/uploads/RaSt202002/200216franco.pdf

  • Avatar Gene ha detto:

    Cara Milli, non sarà che è il tuo dubitare a seguire la strada sbagliata? In questo caso veniamo meno al Vangelo è ciò che ci chiede padre Ramirez.
    Io nel dubbio, seguo ciò in cui ho sempre creduto, perché dal corso bergogliani sono venuti fuori pasticci ed altro😪😪😪😪

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Queridos amigos.
    Ricordate lo spettacolo “La Corrida”? Quello con l’applausometro?
    Questa Esortazione sembra una di quelle Esibizioni.
    Il settore “destro” del pubblico sta applaudendo.
    Quello di sinistra e di centro fischia, patalea, buu… buu… buu..
    L’”artista” -in un angolo- piagnucola…
    (Nota: “Patalear” è parola spagnola che significa “Battere con i piedi il pavimento con violenza e in fretta e furia per rabbia o rimpianto”). (Non è nel 5° vangelo RM. Controllate la definizione nel Diccionario Español della RAE).

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Quanto alla delusione manifestata dal papa circa la presentazione dell’Esortazione apostolica sugli organi di stampa, non mi è sfuggita la reazione indignata de “il Sismografo” che, in un editoriale di venerdì scorso, difende la categoria dei giornalisti da quell’ accusa di distorta informazione nei termini riferiti dai vescovi americani. E stila un minuzioso elenco dei responsabili, “incluso il Santo Padre”, chiamati in causa con prove a carico per aver indotto e favorito una certa narrazione, ora sconfessata.
    Indisponibili a subire, senza colpo ferire, un attacco all’orgoglio professionale e…all’amor proprio…
    Facilmente comprensibile il motivo per cui evito il link.
    Chi volesse effettuare una verifica, senza un’eccessiva perdita di tempo, prenda nota del seguente aiutino.
    L’autodifesa è sotto il titolo: “Chiudere la stalla dopo che sono scappati i buoi (o meglio: i viri probati). La stampa e l’ordinazione di diaconi sposati in Amazzonia” (a cura Redazione “Il sismografo”); Posted by Il sismografo ore 10:30, venerdì 14 febbraio 2020.

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    In Brasile, come dapertutto, il post concilio è stato una catastrofe per la Chiesa, ma la causa principale di questo disastro non è interna. Il Brasile ha un governo massonico da quando si è separato di Portogallo per diventare una colonia inglese, nel 1822. Tutti i mass media sono tra le mani dei soliti ragazzi. Quando la TV è arrivata in Brasile, hanno fatto una legge esclusivamente per chiuderne le porte alla Chiesa cattolica. Da 60 anni la popolazione brasiliana è sotto un carpet bombing mediatico anticattolico di violenza dresdeniana, con bombe evangeliche o sorosiane 24 ore su ventiquattro, da domenica a sabato, durante tutto l’anno. Da destra e da sinistra. E bisogna anche capire cosa vuol dire dirsi cattolico in Brasile. Se in una conversazione casuale con qualcuno parli contro l’aborto, parli di Gesù Cristo, la prima domanda che devi aspettare è: ma sei evangelico? In Brasile, dirsi cattolico vuol dire “io me ne frego della religione”. La maggioranza dei cattolici è favorevole all’aborto, al matrimonio gay, credono anche allo spiritismo e ai culti animisti africani. Le chiese cattoliche sono tutte vuote, alle messe cardinalizie dominicali delle principali città con 10 milioni di abitanti non sono presenti 50 persone. La Chiesa in Brasile è morta, quello che esiste è una ONG umanitaria tedesca che si occupa della diffusione del politicamente corretto. Il bergoglismo clericale ha certo la sua parte di colpa, ma è una parte secondaria.

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Caro Vescovo Scheuer sa quante notti insonni e giorni dolorosi abbiamo vissuto noi bifolchi tradizionalisti quando abbiamo visto Lutero intronizzato in Vaticano, la Pachamama adorata, il sacramento del matrimonio ridicolizzato da Amoris Laetitia, la Santa Vergine bestemmiata? Quando vediamo i finti profughi accolti a braccia aperte e i cristiani perseguitati lasciati in balia dei loro persecutori? Quando assistiamo a S. Messe spettacolo ?Potrei continuare ma mi fermo qui per non arrabbiarmi troppo.

  • Avatar Luigi ha detto:

    “Udita grossa esplosione al largo della foce del Rio delle Amazzoni. Dalle prime verifiche dovrebbe trattarsi di un grosso cargo affondato da incursori nemici. Il cargo pare trasportasse una enorme partita di uranio anticelibatario destinato alle fabbriche della Zdk teutonica. Informazioni non confermate sembrano individuare i colpevoli del proditorio attacco in tre sottomarini. Uno di vecchia classe uboot tedesca recante sigla BxVI, uno di non precisate origini guineiane (nome in codice SaRah) e infine uno di classe superiore di origine Extra T. (nome in codice sconosciuto: Iero Pneuma).
    Breve il commento in merito da parte dei vari membri del Komando Centrale: “La Rivoluzione non si fermerà di fronte a questi vili attacchi reazionari”.

    • Avatar Gian Piero ha detto:

      Intanto all’ apprendere la notizia sembra che al Monastero Mater Ecclesie si sono visti il card. Sarah e il Papa emerito Benedetto stappare una bottiglia di champagne, mentre Padre George ancora in castigo dovuto accontentarsi di una Coca Cola. 🤪🤪🤪

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Una cattiva interpretazione del concetto di DIALOGO ha prodotto danni enormi. Danni per le anime, in quanto il dialogo come è inteso oggi non ha, purtroppo, nulla a che fare con l’annuncio di Cristo.
    Ma il DIALOGO che non serve ad annunciare Cristo, ma solo ad andare d’accordo col mondo, è solo un modo di scansare la CROCE di Cristo. E’ ANTI VANGELO.
    Nella sua 2^ lettera infatti, l’Apostolo Giovanni dice che:
    1) Amore e verità COINCIDONO.
    “Io, il presbitero, alla Signora eletta e ai suoi figli che amo nella VERITA'” (v. 1).
    Se la verità è amore, l’amore può esprimersi solo nella verità.
    2) Amore e Comandamenti COINCIDONO.
    “E ora prego per te, Signora, non per darti un comandamento nuovo, ma quello che abbiamo avuto fin dal principio, che ci amiamo gli uni gli altri. E in questo sta l’amore: nel camminare secondo i suoi COMANDAMENTI” (v. 5-6).
    I Comandamenti sono espressione dell’amore per cui l’amore può esprimersi SOLO nei comandamenti.
    3) La DOTTRINA di Cristo e la salvezza COINCIDONO.
    “Chi… non si attiene alla dottrina del Cristo, NON possiede Dio. Chi si attiene alla dottrina, possiede il Padre e il Figlio” (v. 9).
    Questa è la verità da annunciare nel dialogo, fatto salvo il giudizio sulle persone che NON va mai fatto, perché Dio guarda al cuore, che solo lui conosce e perché lo Spirito Santo conosce vie misteriose che l’uomo non sa.
    La Chiesa lasci allo Spirito di operare e pensi ad annunciare la verità e l’amore di Dio che OPERA (cioè la misericordia), invece di intrallazzare e pomiciare con la politica.

  • Avatar Adriana ha detto:

    Il naviglio di queste chiese si muove con la medesima arrogante sicumera della Sea Watch pilotata dalla Rakete .
    ” Briganti , avanti ! “.

    • Avatar Maria Cristina ha detto:

      Santa Carola Rakete che insieme a Santa Greta Thumberg hanno preso il posto sugli altari della Chiesa Bergogliana scacciando piu’ ’ tradizionali Santa RITA e Santa Teresa.

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    come diceva il Padre Ariel, dalla filosofia tedesca non è mai venuto nulla di buono. Circa

    “Il Pontefice si è lamentato, parlando a dei vescovi american, del fatto che il Sinodo e l’Esortazione sui mass media si sia ridotti a una riga di titolo, sul fatto che non ci fossero modifiche al celibato, mentre il Sinodo e l’Esortazione non avevano – sottolineava papa Bergoglio – come oggetto il celibato”.

    In effetti, doveva dire che non avevano come SOLO oggetto il celibato. Infatti, oltre all’eresia e all’apostasia, c’erano anche l’auspicio al ritorno al paganesimo e all’idolatria. Ma tant’è, di queste cose oggi si interessano poche persone. Anche se basta anche una sola persona per cambiare la Storia.

    Quanto alla Chiesa tedesca, di certo non si preoccupa se il gregge affidatole diminuisce, e giustamente, in quanto stufo di essere vilmente predato, perdipiù per vedersi diffondere l’eresia e l’apostasia più smaccate. Chi può, veda di stare in piedi, se ci riesce, come diceva san Paolo. Prima o poi verrà il Padrone del gregge, e per i lupi vestiti da agnelli sarà molto dura. Vediamo di non farci fregare noi, intanto, visto che la responsabilità è personale. Nemmeno da Minutella.

  • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

    Cari figli, i nemici agiscono con la mezza verità, ma la vittoria sarà di Mio Figlio Gesù. Rimanete fermi nel cammino che vi ho indicato. Nella fedeltà di coloro che amano e difendono la verità, la Chiesa del Mio Gesù camminerà costantemente verso il porto sicuro della fede. Quello che vi annunciai nel passato si va a realizzare. Soffro per quello che viene per voi. I traditori della fede causeranno ancora grande danno spirituale nella Casa di Dio. I nemici non desisteranno, ma voi potete vincerli con la forza della preghiera, nell’amore alla verità e nella fedeltà al vero Magistero della Chiesa del Mio Gesù. Coraggio. Qualunque cosa accada, rimanete con Gesù. Cercate forze nel Vangelo e nell’Eucaristia. Chi è con il Signore mai sarà sconfitto. Avanti nella verità. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

    L’ IMMACOLATA VERGINE MADRE DI DIO E NOSTRA; ANGUERA A PEDRO REGIS. 13 FEBBRAIO 2020

    • Avatar Milli ha detto:

      Mi scusi, P.Luis Edoardo, ma un sacerdote non dovrebbe essere prudente riguardo ai messaggi di veggenti non ancora riconosciuti?

      • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

        Grazie Sgra. Milli. La Prudenzia è madre di tutte le virtù. Ma bisogna appunto sapere cosa davvero la prudenzia è. Magari Lei sa, ma senza cattivo animo magari dimentica, che mentre sono in corso apparizioni od altri fenomeni mistici, la Vera Chiesa non si pronnuncia. Bisogna conoscere tutto riguardo Anguera, dove ci sono andato, e Pedro Regis. Sia il vescovo che il vicario di quella diocesi sono apertamente favoreboli; e come sa l’ autorità in quei casi cadde sull’ ordinario. Dal’ altro canto Lourdes, Fatima e tutte quelle aprovate, appunto a fenomeni finiti, prima le si credevano per la qualità e quantità di prove, poi confermate. È opportuno non mio commento, ma come sono intervenuto adesso qui, per diffondere il messaggio della Santa Madonna da quel Brasile, ben spiegato dal carissimo Marco Tosatti qui…proprio sbandato il Brasile…ed ancora si ci domanda perchè il Cielo sta intervenendo con questa strategia di Vero Amore e Vera Misericordia.

        Altro registro che aiuta confermare l’ autenticità in questo caso, è vedere come è odiato dai modernisti, comunisti, progressisti. Sin dall’ inizio la Santa Madonna proprio da li Anguera, Salvador do Bahia, Brasile, ha dennunciato la falsità e la gravità della non teologia della ” liberazione” , ma della più crudele schiavitù. Li cosa insolita nominò direttamente il perduto KASPER ( pseudo cardinale) e la sua pericolossità…confermi e lega per favore quel messaggio già dal 3 settembre 2005…anni prima dell’ arrivo di questo COLPO DI STATO VATICANO, appunto mentre quella serpente si radunava nel covo a St. Gallen programmando la caduta di BXVI. Buona Sexagèsima Domenica, cara sorella.

        • Avatar P. Luis Eduardo Rodrìguez Rodríguez ha detto:

          Scusate. È PRUDENZA e non ” prudenzia” un po avevo spagnolizato…in spagnolo “prudencia”.

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Caro Vescovo Scheuer di Linz-Austria, altro che notte insonne passerai e passerete voi modernisti che volete cambiare il Vangelo e la Tradizione della Chiesa. Convertitevi o perirete tutti , come dice il Vangelo. Ah già ma dimenticavo che nel nuovo Vangelo 2.0 all’inferno ci vanno SOLO i non misssericordiossi ed i non accoglienti orde di finti profughi e quelli che non fanno la raccolta differenziata.

    • Avatar Klaus ha detto:

      Beh che i non misericordiosi non troveranno misericordia direi che è un punto centrale del vangelo. Non sei d’accordo?

      • Avatar Milli ha detto:

        La miseticordia è diventata politica e globalista.

        • Avatar Klaus ha detto:

          La politica non dovrebbe includere la misericordia?

          • Marco Tosatti Marco Tosatti ha detto:

            Mah! La politica dovrebbe per prima cosa includere la giustizia, essendo lo strumento per regolare i rapporti fra i cittadini di uno Stato. Quando c’è giustizia, e viene fatta applicare, in sovrappiù può esserci la misericordia.

          • Avatar Klaus ha detto:

            Può o deve esserci?

          • Avatar LucioR ha detto:

            Giusto, Tosatti. La misericordia senza la giustizia è un cancro. E’ buonismo, connivenza, corruzione; è la rovina dei giovani nel loro sviluppo psichico e spirituale. E’ non amare i fratelli, come si capisce molto bene dalla celebre frase di Agostino: «Ama, e fa’ ciò che vuoi», quasi da tutti interpretata alla rovescia.

            Solo dopo aver applicato la giustizia, con la pena conseguente, è caritatevole applicare la misericordia da parte di chi ha autorità morale a farlo.

          • Avatar Klaus ha detto:

            “La misericordia senza la giustizia è un cancro”

            Impossibile: la misericordia senza la giustizia non esiste.
            Piuttosto è vero questo: la giustizia senza la misericordia non è cristiana.

          • Marco Tosatti Marco Tosatti ha detto:

            Direi che vediamo che quello che manca troppo spesso è la giustizia…

          • Avatar LucioR ha detto:

            A KLAUS (16 Febbraio 2020 alle 7:36 pm)
            «la misericordia senza la giustizia non esiste»

            Certo, Klaus. E infatti – legga bene – ho detto la stessa cosa, ossia che la “misericordia” senza la Giustizia è «buonismo, connivenza, corruzione» ecc. E quindi non esiste in quanto misericordia.

            La “misericordia” messa sopra tra virgolette è intesa per quella considerata da chi la ritiene tale senza la Giustizia.

          • Avatar Alessandro ds ha detto:

            Il singolo individuo può e deve praticare la misericordia e il perdono.
            Ma la società o uno Stato ha l’obbligo di praticare la legge e il diritto, altrimenti nascerebbe l’anarchia, e non si potrebbe jemmeno può girare in strada.

      • Avatar Maria Cristina ha detto:

        Ma i misericordiosi per il Vangelo non sono gli stessi misericordiosi reputati tali oggi dalla Chiesa bergogliana. Oggi per la Chiesa Bergogliona i misericordiosi sono solo i politici di sinistra , le Carola Rakete, , i marxisti , gli ecologisti, i pacifisti, gli immigrazionisti. . Non credo siano gli stessi misericordiosi menzionati dal Vangelo.
        Per esempio Lula ex-presidente del Brasile che ha protetto per anni un assassino come Cesare Battisti, abbracciato con affetto fraterno dal papa , fa indignare il figlio di Torregiani, che sconsolato scrive : sono Molto dispiaciuto come cristiano e come uomo dal vedere schiacciato il senso di parole come giustizia, etica , integrita’ .
        La giustizia e l’ integrita’ non possono essere schiacciati dalla presunta misericordia. Gesu’ dice beati i misericordiosi ma anche beato chi ha fame e sete di giustizia. Il figlio di Torregiani , ridotto sulla sedia a rotelle dall’ assassino Cesare Battisti avra’ provato un senso di misericordia nel vedere il Papa abbracciare e incoraggiare il presidente Lula, protettore pervanni e per ideologia dell’ assassino?
        La giustizia diBergoglio l’ abbiamo vista all’ opera in questi anni…e anche la sua pseudomisericordia. Nessuno piu’ di lui ha abusato ignobilmente di questa parola.

        • Avatar Sconsolata ha detto:

          @ Maria Cristina,
          condivido le sue osservazioni, l’appropriata nota del dott. Tosatti immediatamente precedente ed ogni altro commento sulla stessa lunghezza d’onda.
          Ieri, per la prima volta, è stato il papa in persona ad inaugurare l’anno giudiziario penale in Vaticano. Il discorso che ha pronunciato – con la sponda del card. Parolin che poco prima durante l’omelia della messa ne aveva riproposto richiami alla giustizia con vari corollari lanciati in tante altre occasioni- è la riprova del suo essere il numero 1 in fatto di bel parlare. Se poi si vanno ad analizzare le sue traduzioni degli enunciati nei fatti, altrettanto evidente appare che: tra il dire e il fare c’è di mezzo la somma di tutti gli oceani del globo terrestre.

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    In Italia? Eppur … si muove… qualcosa!!! Per non restare da meno
    https://www.lanuovabq.it/it/la-chiesa-del-dialogo-umilia-burke-messa-a-porte-chiuse

    • Avatar Sherden ha detto:

      Misera figuraccia dei soliti giullari di corte, gli stessi che usano come clava l’accusa di “clericalismo” e poi lo applicano in perfetto stile maoista.

      • Avatar Sconsolata ha detto:

        @ Sherden,
        in tanti potrebbero testimoniare a favore della sua deduzione…se non fossero sufficienti i dati emersi dai fatti più eclatanti…

    • Avatar Milli ha detto:

      Ma un parroco può davvero opporsi e chiudere la porta in faccia a un CARDINALE??
      Incredibile (almeno per me).
      Chiaramente è successo perché questi parr…qualcosa , sono appoggiati a un potere più forte.
      Vergognoso.

  • Avatar Sherden ha detto:

    Sono come i drogati, convinti che la soluzione ai loro problemi sia di avere libero accesso a dosi di droga sempre più massicce.
    Malati cronici che pensano di saperne più del medico e pretendono di dettargli diagnosi e terapia.
    Aggiungiamo il fatto che il medico fa il pietoso e si capisce perché la piaga sta diventando purulenta.