O.M. AL PAPA: LA VERA PREGHIERA DEI MIGRANTI È DIVERSA…

7 Febbraio 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, il nostro Osservatore Marziano ha preso visione del video che è stato pubblicato da Vatican News, con le intenzioni di preghiera del Pontefice regnante per il mese di febbraio, e si è un po’ indignato. Vediamo insieme perché (senza dimenticare che proprio in queste ore il Ministero dell’Interno ha alzato di nuovo il finanziamento pro-capite – 35 euro al giorno – per i migranti, o clandestini, come li vogliate chiamare, dando nuova linfa al business dell’accoglienza; e di conseguenza al traffico di esseri umani). 

§§§

Osservatore Marziano a Tosatti

 Caro Tosatti, ho appena visto e letto il link qui collegato, nel quale Papa Francisco (in un eccellente idioma ispanico), lancia anatemi verso gli sfruttatori dei migranti e invita a pregare per loro (per i migranti naturalmente).

Comincia lanciando accuse durissime ai trafficanti di persone, che si arricchiscono con il sangue dei migranti, eccetera. Ma a chi sono indirizzate queste accuse? Alle ONG tra cui prosperano molte, direttamente ed indirettamente, legate alla Chiesa stessa? O comunque a tutte quelle che esistono, e si sentono legittimate, proprio grazie all’appoggio dato dal Papa, cioè dalla massima Autorità Morale, al processo di accoglienza?

Poi Bergoglio invita a pregare per i migranti. Questo no! mi son detto, prima li fotte poi prega per loro? A questo punto, caro Tosatti, le propongo di unirci a questa preghiera, affinché il grido dei migranti sia ascoltato. Ma non il grido immaginato dal Papa bensì il grido più probabile dei migranti, questo:

– Vi imploriamo: Lasciateci qui nelle nostre terre, con i nostri cari genitori, parenti e amici, aiutateci piuttosto a rendere produttivo il nostro lavoro qui, nella nostra terra, ma da persone libere. Le nostre terre sono potenzialmente ricche, infatti ricche nazioni stanno comprando i nostri interi paesi per estrarre materie prime.

– Vi imploriamo: Non trasportateci da voi, Paesi sempre più poveri e senza più valori e senza fede in Dio. Che non sanno più neppure cosa è amore, carità e solidarietà. Ma che pensate di insegnarci? A mangiare, bere e scopare? Non fateci venire da voi a fare gli accattoni, i lavavetri, o gli schiavi di “caporali” che ci sfruttano. Non fateci venire da voi dove non c’è lavoro neppure per voi, e dove rischiamo di diventare preda della criminalità e dello spaccio di droghe. E, ci dicono i nostri fratelli che rischiamo persino di essere arruolati nelle fila del PD (PCC: partito comunista camuffato). Questo è troppo!

– Vi imploriamo: Non illudeteci con false promesse, da voi ci sono troppi poveri che prima non lo erano (e perciò non sono abituati ad esser poveri, come lo siamo noi) e lo sono diventati grazie alla incapacità dei vostri governanti. Come possono integrare noi se non sanno risolvere neppure i vostri problemi?

– Vi imploriamo: Non mentiteci gridando che soffrite per noi poveri, senza cibo, alloggio e assistenza sanitaria, quando leggiamo che il vostro Papa ha appena esaltato le popolazioni amazzoniche perché tutelano meglio la natura. Ma se quelli sono persino meno civilizzati di noi, e son più poveri, perché li esalta quale esempio cui ispirarsi? solo perché non inquinano? Ma se mangiano persino i pipistrelli e i topi …

– Vi imploriamo: Non mentiteci, invitandoci (finanziandoci) a venire in Italia, dove è la sede del papa e della Chiesa cattolica, illudendoci che potremo avere formazione cattolica, il dono ed il conforto della fede. I nostri fratelli, già li, ci dicono che non avete affatto intenzione di occuparvi di noi spiritualmente per rispettare la nostra identità e cultura e religione. Ma di quale cultura e religione state parlando? Quella che ci ha lasciato poveri?

– Vi imploriamo: Smettete di dirci che volete cancellare le diseguaglianze. Volete che noi diventiamo uguali a voi o voi volete diventare uguali a noi? Entrambi le soluzioni non ci piacciono.

– Vi imploriamo soprattutto: Non raccontateci palle. Il papa dice che i 50 più ricchi al mondo potrebbero salvare tutti i poveri del mondo. Ma i nostri vescovi che conoscono Roma, ci dicono che il Papa ha uno dei patrimoni più elevati al mondo. Potrebbe salvare solo lui, qui dove viviamo, milioni di persone. Eppure fa carità con le parole, ma con i soldi dello Stato, che vengono sottratti ai vostri poveri. Come facciamo a credere a uno che crea più poveri dicendo che vuole cancellare la povertà?

 

 

§§§

 

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

20 commenti

  • Avatar don Pietro Roberto ha detto:

    A me è piaciuto molto l’accenno al fatto che Paesi stranieri stiano comprando territori africani. Strano che non se ne parli mai in connessione col problema dell’immigrazione. I cinesi si installano in Africa, compleanno territori da sfruttare da governanti corrotti, posizionano i loro militari, costringono i locali a emigrare e da noi e sempre si parla di fenomeni epocali che nessuno può fermare. La realtà è che i governanti vaticani, italiani ed europei sono complici di questo crimine epocale.

    • Avatar don Pietro Roberto ha detto:

      Mannaggia queste tastiere che pensano di correggere e introducono errori. Ovvio che “compleanno” sta per “comperano”…

  • Avatar Giovanni Giuseppe Marcolini ha detto:

    Condivido.

  • Avatar Paolo Giuseppe ha detto:

    Sarà anche ora che anzichè parlare solo dei trafficanti di migranti, che sono delinquenti, parliamo di migranti.
    A parte i migranti “veri” (ad esempio per una guerra in atto) che comunque sono una piccola minoranza, domando: ci sta bene che eserciti di migranti arrivino in Italia e qui, con i pretesti più fantasiosi, piantino le radici còmplici le commissioni competenti che impiegano dai due ai quattro anni per esaminare la pratica?
    Ci sta bene che sia rilasciato il permesso umanitario perchè l’africano di turno nel suo paese ha litigato con suo zio?
    Ci sta bene che, in caso di domanda respinta, sempre l’africano di turno usi il foglio di via come carta igienica?
    E ci sta bene che stuoli di avvocati talebani, in caso di domanda respinta, assistano a-gratis i ricorrenti in tribunale inventando le motivazioni più fantasmagoriche, naturalmente accettate dal giudice che è giusto per definizione?
    E ci sta bene che dal momento in cui il migrante tocca il sacro (?) suolo italico all’ultimo grado di giudizio passi un’era geologica?
    E ci sta bene che in tutto quel lasso di tempo il migrante, che nel frattempo si è accasato (se non lo era già prima) sia diventato papalone o mammina di qualche frugoletto al quale, per non essere disumani come Salvini, dobbiamo concedere lo jus soli?
    Se tutto ciò ci sta bene, torniamo a parlare dei trafficanti di migranti e dimentichiamo i migranti.

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Dal sito “Gloria.tv”. 06/02/2020
    “Jeffrey Sachs ancora ospite del Vaticano di Francesco.
    La Pontificia Accademia di Scienze Sociali organizza oggi e domani in Vaticano un Laboratorio sulla Educazione. Uno degli oratori è l’economista americano Jeffrey Sachs, 65, che promuove aborto e contraccezione ed è consulente speciale dell’ONU sugli “Obiettivi di sviluppo sostenibile.” Sachs è stato nominato nel 2016 docente part-time per due anni presso la facoltà di medicina di Icahn, ricevendo $1 milione all’anno. Non sorprende che sia uno dei principali esperti mondiali sullo “sviluppo economico” e “lotta contro la povertà”.”

    Caro OM, perchè non partecipa ad una seduta “educativa” del “poverello francescano” Sachs (1 milione di dollari!!) e cosí imparare come “trattare” gli emigranti?

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Questo articolo mi è piaciuto molto ma mi ha interessato poco. Perchè in fondo quello che son venuto a sapere è che cosa OM pensa che gli immigrati pensino, ma non che cosa realmente pensano gli immigrati. Sarebbe interessante che qualcuno facesse un’indagine scientificamente corretta (non politicamente corretta o scorretta) sui reali atteggiamenti degli immigrati considerando il fatto che con alta probabilità sono distribuiti gaussianamente in un continuo che va dall’estrema disperazione alla estrema soddisfazione con un massimo in una zona incerta gradualmente distribuita fra i due estremi.
    Buon pomeriggio a tutti.

    • Avatar Roth ha detto:

      Capisco , ma è impensabile poter fare una inchiesta su quello che pensano , diciamo tra i 5 e i 7 milioni di migranti presenti nel nostro paese. C’è chi ci sta il tempo necessario per ottenere il visto europeo e poi andare in Germania dai parenti, c’ chi si domanda cosa è venuto a fere qui visto che lavoro non lo trova (terminato il perido di assistenza per integrarlo) . C’è chi entra lui stesso nel -giro- di assistenza dei migranti e diventa anche lui ricco. Mi diceva un volontario di Caritas che un pakistano venuto in Italia circa due anni fa oggi gira in Porche . E’ un reclutatore di case per l’accoglienza migranti …. Basterebbe parlare con qualcuno -onesto- di Caritas per avere queste impressioni.

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il Papa consanna senza se e senza ma gli abusi sessuali, eppure promuove i suoi amici accusati di abuso anche su minori ai vertici della Chiesa.
    Dice che occorre un’economia più giusta, ma difende l’UE che del sistema liberista ha fatto un sistema politico.
    Dice che è contro l’aborto, ma elogia la Bonino e il Vaticano si schiera col PD.
    Dice che il suo Magistero si riallaccia alla Tradizione, ma distribuisce cariche prestigiose SOLO ai Vescovi progressisti e modernisti.
    Parla del diavolo, ma tace quando il suo amico Sosa dice che il diavolo non esiste.
    E potrei continuare.
    E’ chiaro che c’è qualcosa che non quadra, perché dice una cosa e opera in modo esattamente opposto a come dice.
    Per alcuni lo fa apposta, io non arrivo a tanto. Ma il suo modo di agire mi sembra del tutto squilibrato

    • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

      Per cui, in questa logica illogica che gli è propria, ci sta cheil Papa si scagli contro i trafficanti, ma benedica chi sui migranti trafficati fa affari d’oro.
      Un Papa così buono da uccidere per soffocamento.
      Come la madre della “Belva umana” nei confronti di Fracchia (Paolo Villaggio) nel film “Fracchia la belva umana” .
      Migranti, state lontani dal Papa e dai suoi prelati fans, e forse vi salverete la vita!

  • Avatar PG ha detto:

    Bellissimo, da inviare a tutti i media e naturalmente, , in lettere cubitali, al diretto interessato, che come al solito straparla…

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    OM “crudele”, perché non ha chiuso la preghiera con la vecchia dicitura:
    “Pater noster … ne nos inducas in tentationem; sed libera nos a Malo” cioè nella neo-lingua “Padre “buana” … non ci indurre in quel covo di senza-dio europei e liberaci dall’infido…”?

  • Avatar JohnB ha detto:

    Caro mr.Tosatti lei ha visto articolo di Ed Pentin ieri su Nat Cath Register che descrive l’utilizzo di Accademia Pontificia delle Scienze Vaticana per fare politica anti Trump ? forse varrebbe la pena lei parlarne ?

  • Avatar Lucius ha detto:

    Ottimo commento che rispecchia la realtà che molti non colgono.Potreste risparmiare però certe frasi volgari che un Cristiano non deve permettersi di adoperare parlando delle brutture immorali di chi le pratica perché non conosce le leggi di Dio.

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Per Stefano Raimondo che il 5 febbraio ore 8,33 pm ha condiviso un mio post sulle omelie bislacche che ci tocca sentire.
    Stefano, affermi che non è più tollerabile sentire il Padre Nostro recitato in modi diversi, diciamo tradizionale (ma tra un po’ non si potrà più ) e quello nuovo bergogliano ,nel corso della stessa Messa.
    A me è capitato,la scorsa estate, al mare ,durante il S.Rosario che le gentili Signore dietro di me alla fine dell’Ave Maria dicessero: prega per noi peccatori adesso e al momento del nostro ritorno a casa!!!!
    La Cattolicità è finita.

    • Avatar Maurizio ha detto:

      … a meno che “ritorno a casa” non volesse significare “ritorno alla Casa del Padre” …
      Ma ciò è altamente improbabile, sarebbe espressione troppo spirituale per la mentalità odierna!

  • Avatar Sconsolata ha detto:

    Compendio esaustivo e inconfutabile. Il finale del grido di dolore, poi, impone una doverosa prece: Padre, perdona lui/loro perché non sa/sanno nemmeno quello che dice/dicono, in perenne contraddizione.

  • Avatar LucioR ha detto:

    Da pubblicare a grandi caratteri, a pagamento con i soldi di una raccolta volontaria di denaro (credo che i contributi non mancherebbero), su una pagina di Repubblichina e del Corriere delle Tenebre.

  • Avatar Gabriele ha detto:

    Bellissimo

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    https://www.lanuovabq.it/it/il-clero-della-guinea-conakry-contro-lemigrazione-illegale

    P.S. io propongo invece una Ave Maria al giorno per l’Italia perché il nostro Paese ritorni ad essere Cattolico e per tutte le sue necessità, ed una Ave Maria al giorno per l’Europa per gli stessi motivi dell’Italia.