SUPER EX. L’AVE MARIA DI GIANPAOLO PANSA, PRIMA DI DORMIRE….

13 Gennaio 2020 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Carissimi Stilumcuriali, Super Ex (Ex di Avvenire, Ex di Movimento per la Vita, Ex di cose cattoliche varie e diverse ma non ex cattolico, per sua fortuna e ventura) ci ha inviato poche righe di ricordo per la scomparsa di Giampaolo Pansa, un grande giornalista, che chi scrive, allora giovane cronista a La Stampa, ebbe la fortuna di conoscere e di frequentare nella redazione di Largo Chigi dell’allora grande quotidiano torinese. Erano i tempi in cui “la Busiarda”, come veniva familiarmente definita dai piemontesi, aveva come direttori persone del calibro di Ronchey e di Arrigo Levi. E fra i suoi giornalisti di spicco c’era, appunto Giampaolo Pansa. Buona lettura.

§§§

Appartenevamo a due mondi diversi, che più diversi non si può.

Non ci siamo mai visti ma ci siamo sentiti al telefono in alcune occasioni.

In una di queste mi ringraziò per una recensione che gli avevo fatto, e sapendomi cattolico cominciò a parlare della morte.

Berlusconi, mi disse, “La esorcizza con le donne. È così terrorizzato dalla morte che intensifica la sua vita ‘sentimentale’. Anch’io ho paura della morte e allora scrivo libri su libri…”.

Poi dopo una breve pausa – sto parlando di circa 8/9 anni fa – aggiunse “Ho anche ripreso a dire un’Ave Maria, la sera, prima di dormire… Non si sa mai…”.

Ricordo sempre quella confessione, come altre che mi hanno fatto negli anni personaggi anche molto lontani, pubblicamente, dalla fede. Però erano gli anni in cui la Chiesa parlava ancora, almeno un pochino, di questioni spirituali e religiose

… Sarò io, o saranno i tempi, ma negli ultimi anni di incontri e racconti così belli non ne ho più avuti. Così accade quando la Chiesa diventa insignificante, se non fastidiosa, anche per le persone serie…

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

31 commenti

  • Avatar marco ha detto:

    Io prego sempre Dio che le mie preghiere siano vere.Perché ho sempre giudicato molto negativamente la preghiera come assicurazione e la scommessa di Pascal.Dio non si fa ingannare e la fede o c’è o non c’è.E siccome non posso essere sicurissimo delle mie motivazioni profonde ecco il perché della mia preghiera. Detto questo sono triste per la morte di Pansa.Come giornalista era onesto.Cosa rara in quella professione da sempre.Ed ha aperto gli occhi a tanti.La verità è una.E lui cercava di dirla.E questo è un grande merito,credo anche agli occhi di Dio.

  • Avatar rompicapo ha detto:

    caro Tosatti, quando appare un commento del Borghese Pasciuto penso a Tornielli . Non che sospetti che sia Tornielli , è che mi sovviene l’intelligenza di Tornielli . Se il Borghese Pasciuto nella sua sterile vita ha fatto anche la carriera , modello, Tornielli , mi domando come possa gustare i cibi per saziarsi visto che la lingua ormai sarà consumata . Ma ora basta , si starà inorgogliendo fin troppo nel leggere un commento centrato su di lui. Secondo me neppure la sua tartaruga o il suo canarino lo ha mai degnato di tanta attenzione simile . diciamo che è pura misericordia la mia.

  • Avatar Faramir ha detto:

    Il coraggio della verità in un mondo di ipocriti.
    Ferthu, Pansa, ferthu…

  • Avatar Ira Divina ha detto:

    Austen Ivereigh primo difensore insieme ad altri, parlano di un attacco a Francesco fatto da un Vigano’ burattino della destra cattolica e conservatrice. Dunque il complotto è orchestrato per fare apparire Francesco come eretico e come colui che vuole alterare la fede Cattolica. Poi un occhio sui migranti che evangelicamente vanno difesi e non trattati secondo una cultura dello scarto. E poi un po’ di salsa ecologica. Insomma ha mostrato questo servizio la logica del procedere di Bergoglio: lui mostrerebbe il Vangelo. Un abile servizio, all’altezza di colui che sa mescolare la falsità alla Verità!

  • Avatar creazionista ha detto:

    Per chi vuole sapere qualcosa sulla morte consiglio i libri di Moody, almeno

    – La vita oltre la vita
    – Schegge di eternità

    Non resterete delusi

    • Avatar Angelo Cattivo ha detto:

      Grazie per le segnalazioni. Io ho molte paure. Ho la fortuna di lasciare aperta la possibilita’ di un altra vita. Non so’ pero’ come raggiungerla. Paradossalmente, in altro senso immagino, uno scrittore diceva: dobbiamo amare Dio anche se non ci salva. E’ quello che confusamente sento io (vi ricordo che non ho nessuna direzione spirituale e difficolta’ nel confessarmi dato la mia situazione anagrafica).
      Io voglio bene a Dio, se esiste, ma non riesco ad accettare che mi perdoni. Questo per il momento del grande passo, ultimo 😭 Per il resto da quando sono entrato nella puberta’ la vita mi ha fatto solo orrore. L’ipersensibilita’ mi ha fatto recepire la domanda di redenzione che molte creature (non solo umane) gridano (almeno in una lettera di san Paolo, mi pare).
      Mi fa’ “piacere” sapere che anche Berlusconi, che giudicavo peggio che ottimista, la senta ma non la faccia trasparire.

      • Avatar Valentina ha detto:

        Il suo commento sprizza pentimento da ogni parola. A sto punto le basta una buona confessione. Mi creda, lascerà un macigno dentro il confessionale e ne uscirà felice, di una Felicità che non viene da questo mondo. Non caschi nella trappola superba di mettersi al posto di Dio e sentenziare quali siano e quali no, i peccati perdonabili. Non c’è peccato che Dio non possa perdonare se c’è sincero pentimento. La prerogativa principale per il Perdono è il pentimento. Dica una preghiera (come le viene), prima di confessarsi e dopo un esame di coscienza, lasci fare allo Spirito Santo.
        Per la sua situazione anagrafica, si faccia consigliare dal sacerdote che la confesserà. Nulla ha più valore dell’amicizia con Gesù. Mi creda, per esperienza personale, gli scrupoli umani (anche quegli che riguardano situazioni oggettivamente gravi), sono strumenti del demonio che la vedono vicino alla Verità. Fa’ di tutto pur di non mollare la sua preda, ma una soluzione c’è sempre.
        E per finire, se Dio non esiste (e con Dio intendo l’unico possibile, quello cattolico), siamo tutti fregati. Gesù è l’unico uomo che ha avuto l’ardire di dirsi Dio e nessuno mai è riuscito a smentirlo: né i suoi contemporanei, né 2020 anni di storia, Dopo Cristo, giustamente!!!

    • Avatar Bastian contrario ha detto:

      I libri di Moody purtroppo non c’entrano nulla, assolutamente nulla con la dottrina CRISTIANA. E ho scritto CRISTIANA a ragion veduta.

      • Avatar flavio dal corso ha detto:

        i libri di Moody non li ho letti, anche se ne conoscevo l’esistenza. Io consiglierei invece “esperienze di premorte” di Enrico Facco, professore di anestesiologia e rianimazione all’università di Padova. Affronta il tema con grande competenza medica, ma anche da un punto di vista religioso, di tutte le religioni ma con particolare enfasi per la visione giudaico-cristiana. Se ne evince che le esperienze di premorte non sono eventi così rari come si potrebbe credere, e per quanto difficili da studiare e valutare, sono esperienze positive. Forse qualcuno ricorda la testimonianza che diede, diversi anni fa Cino Tortorella (il mago Zurlì dello Zecchino d’oro) della sua esperienza di premorte, pubblicamente in televisione. Lo raccontò come una esperienza di pace e serenità che gli fece sparire la paura della morte, e ne diede una interpretazione profondamente spirituale.

  • Avatar Ira Divina ha detto:

    Dottor Tosatti, Rai tre celebra “l’attacco a Vigano'”! Bergoglio difeso dai suoi lecca calzini. Vigano’ è un bugiardo, dicono, e che ha tirato in ballo Francesco perché dietro ci sono complottisti Americani. Omosessualità ossessione della destra conservatrice Americana😳. Sto seguendo😳.

  • Avatar Exules Filii ha detto:

    “Pregava?” “Sì, pregava Sant’Antonio
    perché fa ritrovare
    gli ombrelli smarriti e altri oggetti
    del guardaroba di Sant’Ermete”.
    “Per questo solo?” “Anche per i suoi morti
    e per me”.
    “È sufficiente” disse il prete.

    Ho sempre trovato commovente questa poesia di Montale. ci leggo dentro un grande rimpianto per la fede, che forse è già esso stesso un po’ fede…

  • Avatar Gian ha detto:

    Ho provato profonda compassione per Gianpaolo Pansa, quando per caso avevo appreso della morte improvvisa dell’unico figlio Alessandro, cercando di immaginare il dolore di un padre ultra ottantenne per una perdita così devastante.
    Del giornalista ho sempre apprezzato la maiuscola bravura nel saper coinvolgere il lettore come pochi, e l’onestà della persona perbene. Credo che ora padre e figlio si siano ritrovati.

  • Avatar Corrado ha detto:

    Per me è un evento triste.
    Sicuramente anpi e loro sodali faranno festa

  • Avatar gotti tedeschi ha detto:

    Gianpaolo Pansa ebbe un crollo di vigore psicofisico e di speranza quando mori il suo amatissimo figlio Alessandro , un figlio davvero speciale , che era mio caro amico . Se Gianpaolo ( che io non ho mai conosciuto) avesse avuto vicino un santo amico ,magari sacerdote , avrebbe trovato speranza e voglia di vivere . La nostra fede non si limita a consolare ,ma anche rafforzare il senso della vita in tutte le circostanze ed età. Una preghiera quindi per Gianpaolo Pansa , un uomo che ha dimostrato di esser intellettualmente onesto e coraggioso. EGT

    • Avatar Claudius ha detto:

      Molta tristezza in questa cosa che ha ricordato, che io non sapevo, accaduta al povero Pansa. Preghiamo affinché possa ritrovare l’amato figlio in Paradiso. E grazie per il contributo.

  • Avatar Antonio ha detto:

    No, perché tristezza! Uno che prima di dormire recita una ave Maria, anche se ” non si sa mai”, è una buona notizia, per lui e per tutti noi

    • Avatar PIERO LAPORTA ha detto:

      Un vecchio proverbio circola fra i soldati statunitensi:”In trincea non ci sono atei”.
      Meglio questa umile ammissione di Pana delle spacconate di altri, quantunque beatificati dai pulpiti.

      • Avatar egt ha detto:

        bravo Generale Laporta , considerazione bella , opportuna e meritata . egt

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        E’ la famosa scommessa di Pascal….
        – non c’è bisogno di un’anima molto elevata per capire che quaggiù non esiste alcuna soddisfazione vera e duratura, che tutti i nostri piaceri sono vanità….. e che infine la morte , la quale ci minaccia ad ogni momento, ci metterà in pochi anni nell’orribile necessità d’essere eternamente o annientati o infelici.-
        Requiem a te grande Gianpaolo. Grazie a quelle Ave Maria forse sei già in Paradiso.

        • Avatar Angelo Cattivo ha detto:

          E se ci portasse nella gioia? Chiaramente le esperienze pre morte non si conoscono. E se non si conoscono ognuno può dire la sua (mancanza di affluenza di sangue al cervello, endorfine impazzite o cos’altro). In quanto alla fede penso possa essere un DONO, che va’ richiesto nel nome di Gesu’. Ma io non dispero in ultimo per nessuno. Certo, non nego l’inferno, non nego il demonio, non nego che purtroppo ci si possa dannare ma non sta a me condannare all’inferno nemmeno un ateo. Ebbi un esperienza di morte e non avevo fede, poi la ritrovai e lessi questa testimonianza e il libro, sentendoli plausibili. Soprattutto mi colpì come l autore, che mi risulta abbia vissuto realmente le vicende tragiche, tipo nascere 6 mesi dopo la morte del padre, e nonostante non credere in Dio per questo (immagino) e per altro; ricordando la madre e la tenacia della sua fede: nonostante tutto fa questa commovente dichiarazioni: non abbiate paura c e un altra vita, io non credo in Dio ma se c e son sicuro che quel Dio a cui si e’ attaccata mia madre me lo fara’ conoscere.

          Gesù disse che vinse la morte. CIO’ e’ uno scandalo. Si continua aorore? In realtà cimitero in ebraico significa “luogo dei dormienti” non dei morti. Il paradosso la morte e’ l ultima nemica che sara’ completamente distrutta? Ma e’ anche il giorno della vera nascita, il Dies Natali. E se fosse vero la leggenda che i primi cristiani facevano pure festa quando uno andava in cielo?

          PS:gli errori di battitura non riesco a correggerli. Cioe’ io scrivo giusto e il cellulare mi corregge sbagliato.

          • Avatar Zuzzerellone ha detto:

            Ritorna indietro alla parola incriminata, cioè contraffatta dal cellulare e riprova. È un gioco di pazienza…

  • Avatar Gino ha detto:

    Che tristezza….

    • Avatar MARIO ha detto:

      Tristezza per chi? Per Pansa, Berlusconi o Super Ex?

    • Avatar Pensierominimo ha detto:

      No, nessuna tristezza di fronte a un’ammissione così bella.
      Nonostante siamo tutti peccatori, anche una sola Ave Maria commuove il Cuore della Santa Vergine. In Lei è ogni nostra speranza.

      • Avatar EGT ha detto:

        Caro Tosatti, che bei commenti abbiamo letto ! I lettori di Stilum Curiae hanno un cuore grande .

        • Avatar emma ha detto:

          hanno un cuore grande , una intelligenza aperta , capacità critica ,ma la maggior parte ha anche una visione chiara di ciò che sta succedendo nella chiesa .Perciò esprimono , come sanno fare, a volte con un pò di enfasi, la loro preoccupazione e talvolta il loro sdegno. Nessun altro blog ha questi caratteri . Bravo Tosatti.

          • Avatar Borghese pasciuto ha detto:

            Spendessero questa intelligenza, questo cuore, questa capacità critica per questioni un po’ più rilevanti del celibato dei preti… e ce ne sono, sapeste quante migliaia ce ne sono!

          • Avatar GIORGIO VIGNI ha detto:

            E ancora l’immensa e pasciuta idiozia del benaltrismo, ispirazione un tanto al KG, si palesa e ribadisce.

            G.Vigni