SCOMUNICATI TRE EREMITI SCOZZESI, CRITICAVANO IL PAPA.

2 Gennaio 2020 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Il vescovo Brian McGee, di Argyll e Le Isole, in Scozia, ha scomunicato un gruppo di eremiti che vivono sull’isola di Westray, ha scritto il diacono Nick Donnelly su Twitter. Nick Donnelly fa informazione su un sito @protectthefaith dopo che un sito precedente, @protecthepope aveva cessato di operare su ordine del vescovo diocesano.

La scomunica sarebbe stata notificata alla Vigilia di Natale con un messaggio di posta elettronica. Il gruppo di eremiti è composto da padre Stephen de Kerdrek, suor Colette Roberts e fra’ Damon Kelly, che in passato, è stato arrestato dieci volte per le sue critiche all’omosessualità e all’aborto.

Alla base della scomunica c’è una dichiarazione, molto severa, pubblicata l’estate scorsa dal gruppo di eremiti sul loro sito. Fra l’altro, come potrete leggere, gli eremiti accusavano papa Bergoglio di essere “un grande eretico”, e dicevano che “mai nella storia c’è stato una papa del genere, che con le sue azioni, parole e insegnamento, ha gettato la Chiesa intera in tale confusione”.

 

Ecco il testo della dichiarazione:

“Con grande dolore guardiamo alla Chiesa, l’amata sposa di Cristo, la Grande Arca sul mare in tempesta del mondo, e con nostro orrore tutto sembra perduto. La sposa è diventata la meretrice di un tempo e la Grande Nave è forata e affondata. Ovunque guardiamo vediamo l’eresia in ascesa, il matrimonio cristiano deriso e la moralità pervertita nel clero, nei religiosi e tra il popolo. La barca di Pietro è senza timone e l’equipaggio, in particolare cardinali, vescovi e sacerdoti, sembra paralizzato dalla paura, incapace di comprendere la gravità della situazione in cui si trova e ignaro dei mali sottostanti che stanno distruggendo la Chiesa. Lo spirito di Elia che affronta i profeti di Baal non è in loro, il coraggio dello Spirito Santo sembra averli abbandonati e le Verità del Vangelo non li hanno spinti all’azione. Proprio quando avrebbero dovuto parlare, sono rimasti in silenzio e non hanno parole per affrontare il capitano della nave che affonda, che è il Papa stesso.

 Mai nella storia c’è mai stato un Papa del genere, che con le sue azioni, parole e insegnamenti ha gettato in confusione l’intera Chiesa. Ci sono stati papi cattivi e immorali come Giovanni XII e Alessandro VI, ci sono stati papi pazzi , come Urbano VI, ci sono stati papi riformatori severi e sbilanciati come Paolo IV, e ci sono stati papi amanti del piacere come Leone X, ma nessuno di loro ha diffuso un tale allarme in tutta la Chiesa cattolica. Giorni simili non sono mai stati visti dai tempi dell’eresia ariana, eppure questi giorni sono molto, molto peggio.

Un’oscurità terribile si è diffusa sul mondo e nella Chiesa. Modernismo, secolarismo, umanesimo e scientismo stanno erodendo le antiche verità di fede; e aiutati dall’ideologia velenosa dell’evoluzione, che non è affatto scienza, hanno convinto molti nella Chiesa che l’uomo sta migliorando continuamente. Ignorando così il fatto che il secolo scorso ha visto tiranni e guerre che eclissano tutti gli altri nella storia documentata, aiutati dalla scienza i mali della guerra e della tirannia sono stati ingigantiti oltre ogni immaginazione e l’ingrandimento terrificante è sempre crescente, e il male è davvero sfrenato.

Tragicamente il capo della Chiesa sulla Terra, Papa Francesco, con le sue espressioni, il suo comportamento, il suo insegnamento e le sue azioni, si è dimostrato davvero un grande eretico. Ha proclamato che nessuno va all’inferno, ha minato l’indissolubilità del matrimonio, ha approvato le coppie che vivono insieme, si è comportato in modo ambiguo nei confronti degli omosessuali e ha ricevuto calorosamente, non solo coppie omosessuali, ma una persona transgender e il suo fidanzato e sostenitori dell’aborto. Papa Francesco ha affermato che la pena di morte è inammissibile e, infine, in totale contraddizione con il Primo Comandamento, ha affermato che Dio ha voluto tutte le religioni e che questo deve essere insegnato in tutta la Chiesa nei suoi seminari, le sue università e le sue scuole.

         In tutto ciò, il silenzio ha avvolto i vescovi. Incapaci o non disposti a confrontarsi con il successore di Pietro; o a causa del rispetto umano, della paura dello scisma, o a causa  del pensiero di essere cacciati dalle loro diocesi dal Papa, sono stati ridotti a uno stato di impotenza. L’integrità è crollata, la fortezza ha lasciato il posto alla codardia e il gregge è lasciato non solo ai lupi, ma ai leoni furenti e a ogni altra immaginabile personificazione violenta dell’eresia e della falsità. I vescovi hanno dimenticato come insegnare, sono incapaci di correggere e sembrano incapaci di impedire la crudele invasione della macchina di propaganda LGBT nelle scuole cattoliche, e in nessun luogo questo è più evidente che in Gran Bretagna. L’apostasia di massa dei fedeli in avvicinamento, prevista così chiaramente dal beato John Henry Newman nel 1878, è ormai alle porte.

Sebbene siamo assolutamente irrilevanti, perchè chi è interessato agli eremiti che osano parlare? non possiamo tacere per paura di danneggiare non solo le nostre stesse anime, ma le anime di innumerevoli altri. Noi che siamo guardiani della Chiesa, che dobbiamo parlare dalla torre di guardia della Verità, non abbiamo altra scelta che ritirare la nostra obbedienza da Papa Francesco e recidere la comunione con la Santa Sede. Lo facciamo con grande timore e trepidazione, ma non possiamo prendere parte al peccato del Papa. Questo non è un atto di scisma, né è un atto di sfida, è un atto di vera prudenza; poiché nessuno sano di mente rimarrebbe in un edificio in fiamme, né sarebbe sceso in silenzio con la nave che affondava. Proverebbe a salvare non solo se stessi, ma ad avvertire gli altri e aiutarli a mettersi in salvo.

La Santa Chiesa di Roma negli ultimi 60 anni si sta trasformando inesorabilmente nella Chiesa falsa profetizzata dalla Beata Anna Caterina Emmerich. Le strutture della Chiesa e i suoi insegnamenti sono stati infettati dall’eresia e dai comportamenti illeciti e coloro che appartengono alla Chiesa di Cristo devono uscire dalla Chiesa falsa, proprio come i primi cristiani furono miracolosamente chiamati fuori da Gerusalemme prima che fosse distrutta nel 70 d.C. Sono davvero tempi disperati, che richiedono misure disperate. Con riluttanza abbiamo dovuto prendere una posizione così drastica perché i successori degli Apostoli, vale a dire i Vescovi, di fronte all’orrore di un Papa apostatico non sono riusciti a difendere le porte della Chiesa, mentre le orde dell’Inferno saccheggiano in tal modo la Città di Dio. Per quanto piccoli siamo, per quanto questa dichiarazione ci porti alla persecuzione, ne vale la pena. Perché è davvero una cosa meravigliosa combattere per la Divinità e la Maestà di Cristo che è nostro Signore, nostro Capitano e nostro Re e per la sua amata sposa la Chiesa che è stata così vergognosamente usata e maltrattata per troppo tempo.

Con grande dolore e dispiacere nell’aver dovuto scrivere questa Dichiarazione, ma nell’amore di Gesù Cristo,

Fr. Stephen Joseph de Kerdrel

Sr. Colette Maryanne Roberts

Br. Damon Jonah Kelly

Dominie Mary Stemp

§§§

Nick Donnelly con uno dei firmatari




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

140 commenti

  • Avatar Chiamatemi pure TORQUEMADA. Me ne farò una ragione ha detto:

    E quando verrà la scomunica per quei gesuiti che hanno rivoltato la PAROLA di GESU’?
    Ah, beh dimenticavo!
    Bergoglio è più di GESU’

    • Avatar Silvia ha detto:

      Ho appena letto il capitolo “Il grande inquisitore “ che fa parte del libro “I fratelli Karamazov” di Dovstoevskij.Lo consiglio assolutamente data l’attualita’.

  • Avatar PG ha detto:

    A quando la scomunica di Bergoglio?

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      Lo è già, dall’esatto giorno dove ha firmato il trattato sulla “fratellanza umana” di Abu Dhabi e l’enciclica evangeli gaudium;
      Avvalendosi dell’autorità Apostolica per promulgare eresie.
      Non avendola ritrattata, ma anzi avendola confermata e rinnovata creando addirittura un ministero proprio in comunione con i Mussulmani eretici per promulgarlo ( pertinacia ostinazione ) e non avendo attenuanti di “ignoranza in quanto ha completato gli studi di teologia e dogmatica, in quanto rettore della facoltà e non soffre di infermità mentale o gesto di impeto momentaneo; Bergoglio è già scomunicato per Manifesta eresia latar sentantiae; e come ci insegna le legge divulgate nei vecchi Concili lui non è più Papa…se mai lo fosse stato anche per 1 solo giorno….
      Un Conclio in particolare dice che il Papa per essere un vero Papa deve innanzi tutto “manifestare rettamente ed esteriormente la retta dottrina”, un Papa che non compie questo atto di manifestazione pubblica della retta dottrina, perde il titolo di Papa.
      Ma ripeto, lui Papa non lo è mai stato memmeno per 1 giorno, a prescindere da questo.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Il problema è che in Gran Bretagna è praticamente vietato parlare di Cristo o persino indossare una croce:
    http://www.trumpeteer.co.uk/the-hermits-blog/4594613512
    Ecco perché chi cerca l’appoggio del papa rimane deluso da Bergoglio.
    Meno male che almeno il principe Carlo e il primo ministro Johnson hanno citato le persecuzioni contro i cristiani a Natale. Nella pseudocattolicissima Italia dei cattolici adulti e dei laicisti bergogliani nessuna autorità, tanto meno il sommo inquilino del Quirinale tanto bravo e tanto buono, ne ha parlato.

    • Avatar Benson ha detto:

      E sì che Sergius Silente dovrebbe essere cattolico.

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      Ti prego….il principe Carlo….una vergogna!!!
      Che gente come la Regina Elisabetta e il Principe Carlo possano essere “Capi della Chiesa Anglicana”.
      Una Donna immorale a capo dei figli di Dio.
      Un inganno Satanico.
      Un vero vicario di Cristo in terra li scomunicherebbe subito e riporterebbe i figli di Dio nell’unica e vera chiesa.
      Si millantano capi di una chiesa ma sono le persone più immorali che hanno vissuto su questa terra.
      Una famiglia che deve essere cancellata al più presto dalla storia.
      Adulteri, matrimoni sacrilegi, parassiti e nullafacenti.
      Divorziati e risposati.
      Le leggi di Dio le hanno infrante tutte. Calpestano la legge di Dio e osano chiamarsi “capi della chiesa”.
      Ogni loro respiro è un insulto a Dio.

      • Avatar Nicola Buono ha detto:

        No per favore , un attimo per cortesia. Come fanno giustamente presente i grandi apologeti, tutte le varie denominazioni Protestanti , compresa anche quella Anglicana dunque, sono Confessioni e non Chiese. Gli unici ad avere la vera Chiesa ( anche se malridottissima da parecchio tempo) siamo noi Cattolici. Le altre sono CONFESSIONI punto e basta. Ed ora mi aspetto la levata di scudi e le proteste dei vari trolloni , cattocomunisti e love&peace vari .

      • Avatar Basilio ha detto:

        Cosa ti ha fatto la Regina Elisabetta per trattarla in questo modo ?

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          È semolicemente vergognoso che quella tizia si possa definire “capo della chiesa Anglicana”, e fare la “pseudo-profetessa”.
          Fare il bello e cattivo tempo sui figli di Dio, e decidere cosa è giusto e cosa non è giusto sui figli di Dio.
          Ti sei scordato che il Principe Henry si è sposato in chiesa con una che era già sposata e divorziata?
          Ti sei scordato del fratello di Carlo, il principe Andrea? Si chiama cosi? , che da poco tempo si è venuto a sapere che “pagava ragazzine di 15 anni per atti sesduali e orgie? ” e stranamente tutti i suoi complici hanno iniziato a sparire e a morire misteriosamente?
          Vogliamo parlare di Carlo e Diana? Oppure voi ancora credete che è morta per caso?
          Vogliamo parlare del marito di Elisabetta ? Colui che ha fondato il Bieldenberg ed era quello che voleva promuovere l’ateismo e il naturalismo al posto di Cristo?
          Il dott. Tosatti ha fatto un articolo proprio sul marito di Elisabetta tempo.
          Devo aggiungere altro?
          E questa famiglia vergognosa può vantare di essere il xapo della chiesa Anglicana?
          Con quella vecchia immorale che si definisce profetessa?

  • Avatar Emma ha detto:

    Sono a Madrid , nella cattedrale di Alcala de Henares , poco lontano dà .Madrid, nella vetrinetta dei libri raccomandati , c’è Fatima del nostro Tosatti. Ho chiesto e mi è stato detto che l’ha raccomandato il Vescovo.

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Purtroppo gli eremiti hanno detto loro di non essere più in comunione con la Santa Sede.
    Il Vaticano l’ha solo ratificato.
    L’analisi fatta sulla situazione della Chiesa è in gran parte condivisibile, ma si può essere in disaccordo su tante decisioni del Papa senza rompere la comunione.
    Se il Papa dovesse chiedere di commettere un peccato, non andrebbe ubbidito, perché in tal caso non si può parlare di ministero petrino, ma la comunione col successore di Pietro rimarrebbe comunque.
    Io non dirò mai che le unioni omosessuali sono secondo l’ordine stabilito da Dio, anche se me lo ordinasse il Papa. Anzi, dirò che sono un abominio.
    Ciò però non impedirebbe la mia comunione col Papa.
    E’ come con un padre impazzito: se il padre ordinasse qualche pazzia non la si deve fare, perché ordinare pazzie esula dalla sua autorità, ma rimarrebbe sempre padre per i suoi figli.

    • Avatar Adriana ha detto:

      Astore ,
      perdona , ma il parallelo non mi pare valido .
      Il padre viene colpito da pazzia – senza sua colpa e senza sua volontà – . Se dà ordini di commettere azioni delittuose, contrarie alla coscienza dei figli , costoro se ne
      astengono , ma la cosa rimane in famiglia ( ammesso che oggi il volere di un padre padrone esista ) . Si procede a una serie di cure medico-chimiche . Un Papa , e uno tanto globalist , non può certo star nascosto tra quattro mura.
      Il suo impazzimento poi non è accidentale . Lavora , fa politica ,insegna con accanimento il ” proprio ” Vangelo . Gli effetti sono sotto gli occhi del mondo . Molti ne godono : tana per tutti ! Da ultimo : per quale motivo raffigurarlo come padre ?
      E’ lui il primo a rifiutare il ruolo e l’epiteto ad esso connesso . E’ un frateeelo: un Grande Fratello purtroppo ! E noi anche siamo tutti frateeeli , ma senza Padre.

    • Avatar gaetano2 ha detto:

      Purtroppo gli eremiti hanno detto loro di non essere più in comunione con la Santa Sede”

      Mi pare che si stravolga la realtà, che pure, come traspare dai commenti fatti in passato mi sembrava ben chiara a molti, e cioè:
      Sono gli occupanti per lo più pederasti o loro sostenitori a non essere in comunione con la Chiesa, quella fondata da Nostro signore Gesù Cristo.
      Aggiungo, per Mariuccio che non capisce l’accostamento della figura di don Ciccio con l’Iscariota, che la questione della “legalità” dell’elezione di don Ciccio non è la questione centrale. Il fatto è che, con i suoi atti, sta tradendo la Chiesa, i cattolici che la compongono. sempre, i nemici prevedono azioni diversivi per confondere i propi nemici e una di queste manovre constiste anche nell’amplificare una sisutazione di per sé, al momento, non essenziale.

    • Avatar newman ha detto:

      Concordo pienamente con l’analisi fatta dagli eremiti scozzesi sull’attuale pontefice (cfr. una delle ultime communicazioni di Cesare Baronio in “Opportune Importune” su papa Bergoglio) e sullo stato deplorevole della chiesa. Non concordo con la decisione degli eremiti di rifiutare la comunione con la sede apostolica, cioé di abbandonare la chiesa di Cristo. La chiesa “empirica” é davvero un disastro, ma la chiesa “mistica” e non meno reale rimane sempre il corpo mistico di Cristo, di cui noi tramite il battesimo, la retta fede e l’incorporazione nella chiesa gerarchica (cfr. Pio XII, De Mystico Iesu Christi Corpore) siamo membri.
      Lasciando la Chiesa, fratelli eremiti, fate il gioco dei modernisti debosciati che si sono imposessati delle leve di potere della stessa e che si rallegrano per ciascuno che cessa di lottare NELLA Chiesa e, abbandonandola, la lascia nelle loro mani. Felicissimi sarebbero se tutti
      i membri del clero ed i fedeli cosidetti “rigidi” che si attengono al deposito di fede e alla tradizione apostolica se ne andassero e lasciassero “la cosa” nelle loro mani.
      Non dovremmo far loro questo favore. Rimaniamo nella Chiesa e lottiamo. Dio c’é, e se permette questa crisi e un Bergoglio avrá le Sue ragioni. Rimaniamo fedeli, fortes in fide!

  • Avatar Angelo ha detto:

    Cos’e’ la chiesa? Poggia su due colonne? Il papa e il “piccolo resto”? E il “piccolo” resto non potrebbe resistere anche in una chiesa anticristica?
    Questi per chi pensa a un grosso scisma?

    https://www.corrispondenzaromana.it/mysterium-iniquitatis-dal-nuovo-ordine-mondiale-al-caos-globale/

  • Avatar gaetano2 ha detto:

    Ma è vero che don Minutella di scomuniche ne ha avute due? E, se è vero, questo è possibile? Mi sembra che per sua natura la scomunica non può che essere una, anche se per più motivi, ma forse mi sbaglio, ad ogni modo tutti questi tipi di “scomunicati” a me mi stanno simpatici, lo so puzzo di pecora…
    Comunque tanto per rimanere nel tema, quest’altro immagino che di scomuniche ne avrà ricevuto una valanga, no?
    Sentite un po’:

  • Avatar Antonella ha detto:

    La scomunica è inflitta perché gli eremiti hanno “tuonato” con tutta la forza della testimonianza, facendo sentire che cosa vuol dire “difendere” madre Chiesa e quello che rimane dei suoi cocci nel limbo episcopale di cui soffriamo amare conseguenze sulla nostra pelle e con esse la paralisi di ogni possibile intervento a sostegno dei credenti.
    Il gregge in balia dei lupi in una barca che fa acqua da tutte le parti.
    Con coraggio hanno preso delle posizioni schierandosi dalla parte di Gesù Cristo, diversamente il suo rinnegamento, espresso nel “consenso” alla Chiesa Globalista in evoluzione coi tempi e sempre più orientata a fare del mondo il suo nuovo altare!
    Questi giganti della fede si sono votati al martirio perché non hanno taciuto sulle implicazioni morali che comportano certe dichiarazioni, decretate abusando dello scettro papale, ad incominciare da quelle relative sulla famiglia transgender, dal momento che i legami omosessuali, stando alle ultime affermazioni, meriterebbero la stessa dignità e benedizione all’interno della Chiesa come per qualunque altra coppia eterosessuale, pertanto di Sodoma rimarrà solo un vago ricordo perché la sua storia sarà riscritta di sana pianta sotto la dettatura di uno spirito di rugiada benedicente con la sua alata ogni cambiamento purché progressista.
    La Bibbia dovrà quindi essere aggiornata in una nuova esegesi, accomodante possibilmente con tutte le possibili devianze, interpretata poi alla luce di nuove forme di peccato, principalmente quello ecologico ed ecologica sarà anche la conversione….
    Ad Abu Dhabi si è confessato il Dio architetto dell’universo, padre
    di tutte le religioni e senza alcuna differenza di fedi e culture, pertanto il mandato di Gesù Cristo alla sua Chiesa è sconfessato dalla condanna di ogni annuncio che inviti alla conversione in quanto considerato peccato di proselitismo.
    Dopo il sinodo amazzonico i preti sposati diranno messa senza problemi, basta che siano probati della fede e dalla grande foresta verranno frettolosamente in missione anche in quella d’Europa, facendo felici i protestanti con cui fraternamente condivideranno l’intercomunione, mentre il celibato sarà abbandonato all’estinzione progressiva.
    I Dogmi da qualche tempo a questa parte sarebbero considerati sciocchezze di poco conto, tanto da negarli sul piano Cristologico e Mariano, e così la preghiera all’ idolo Pachamama, la madre terra, nel nome di un dialogo mondialista dovrebbe sostituire quella a Maria, Madre di Dio…
    Immagino la prossima confessione di fede all’interno del Colosseo dove i nuovi credenti dovranno probabilmente ritornare ad incensare davanti a quel Moloch luciferino di cui si è dato saggio ad ottobre, un’ immagine raccapricciante sebbene molto emblematica della bestia massonica con cui ci stiamo tristemente confrontando.
    Chi scomunica chi ? …….????

  • Avatar GMZ ha detto:

    Segnalo questa riflessione su obbedienza e tentazioni “autocefale”:

    https://www.radicatinellafede.com/2019/07/vorremmo-poter-obbedire.html?m=1

    Ossequi.

  • Avatar GIORGIO VIGNI ha detto:

    “….superior stabat lupus….” Fedro, non favolista, ma matematico, si tratta di postulato.

    G.Vigni

  • Avatar graeme taylor ha detto:

    How sad, that these “hermits” choose to remove themselves from Holy Church. I agree with everything they have said, however I pray for this abysmal Pope’s Pauline Conversion. I will not leave Holy Church even although this very bad Pope spreads confusion everywhere.

    • Avatar newman ha detto:

      @Graeme Taylor (2.1.2020/8:06 p.m.)
      Obviously you haven’tr got it right. It was the hermits’ Bishop who chose to remove them. They certainly didn’t choose to remove themselves, and they didn’t. They were brutally excommunicated for telling the truth about pope Francis. You should remember that Jesus Christ said that he “was” the truth (John 14,6), and that he came to this earth to bear witness of the truth (to Pilate). The hermits have done just that. Anyway, my friend, if you happen to agree with everything the hermits maintain, as you’re saying, just be careful not to tell anyone about it, or else the good Bishop, who’s bearing witness to the lie, may choose to remove you as well with a fat excommunication written in Latin and in Gaelic!

  • Avatar Marco Matteucci ha detto:

    Il momento antecedente allo “schiaffo del papa” che i media non vi faranno mai vedere
    …immaginatevi il perché!

    • Avatar Maria Grazia ha detto:

      @ MARCO MATTEUCCI – Grazie Marco per il prezioso contributo: avevo cercato il segno di croce della Cinese senza trovare il video che lo riprendesse. E’ importante notare come dopo “lo schiaffo” ricevuto, la Signora cinese sia solamente triste e delusa mentre Bergoglio abbia un’espressione piena “misericordiosa ” rabbia.

      • Avatar Brucomela ha detto:

        Veramente dopo le gravi violenze subite la signora lo manda a quel paese mentre lui si allontana col faccione imbonciato

  • Avatar Paolo Pantani ha detto:

    La scomunica del sig. Bergolio, eretico manifesto, non vale nulla.

    • Avatar deutero.amedeo ha detto:

      A parte il significato dato dalla Santa Chiesa, “anatema sit” può anche significare “sia buttato fuori” . Appunto, Bergoglio non ha mai dimenticato quella sua vecchia professione.

    • Avatar Catholicus ha detto:

      Concordo pienamente, bene, bravo !

  • Avatar deutero.amedeo ha detto:

    Chissà che Vangeli ha letto Papa Bergoglio?
    Ai Primi Vespri e Te Deum in ringraziamento per l’anno trascorso
    (31 / 12 /19) ilnSanto Padre ha esordito dicendo:
    -Il Figlio mandato dal Padre ha posto la sua tenda a Betlemme di Efrata, «così piccola per essere tra i villaggi di Giuda» (Mi 5,1); è vissuto a Nazareth, cittadina mai citata nella Scrittura se non per dire: «da Nazareth può venire qualcosa di buono?» (Gv 1,46)-
    Mai citata nella Scrittura? Ma quale Scrittura? Basta un clic ed ecco, miracolo! Appaiono ben 13 posizioni nella Scrittura in cui si parla di Nazaret. Ma è la SACRA SCRITTURA non la semplice bergogliana scrittura.
    1 Mt 2: 23| abitare in una città chiamata Nazaret, perché si adempisse ciò
    2 Mt 4: 13| 13] e, lasciata Nazaret, venne ad abitare a Cafarnao,
    3 Mt 21: 11| Questi è il profeta Gesù, da Nazaret di Galilea”. ~
    4 Mc 1: 9| quei giorni Gesù venne da Nazaret di Galilea e fu battezzato
    5 Lc 1: 26| della Galilea, chiamata Nazaret, ~
    6 Lc 2: 4| di Davide, dalla città di Nazaret e dalla Galilea salì in
    7 Lc 2: 39| Galilea, alla loro città di Nazaret. ~
    8 Lc 2: 51| dunque con loro e tornò a Nazaret e stava loro sottomesso.
    9 Lc 4: 16| 16] Si recò a Nazaret, dove era stato allevato;
    10 Gv 1: 45| Gesù, figlio di Giuseppe di Nazaret”. ~
    11 Gv 1: 46| Natanaèle esclamò: “Da Nazaret può mai venire qualcosa
    12 At 2: 22| ascoltate queste parole: Gesù di Nazaret – uomo accreditato da Dio
    13 At 10: 38| Santo e potenza Gesù di Nazaret, il quale passò beneficando

    Ma chi va scomunicando questo ex addetto alle pulizie e buttafuori immigrato dall’Argentina in Vaticano per fare il papa?

    • Avatar associazione mi dispiace per gli altri ma dio è cattolico ha detto:

      concordo con ciò che ha scritto.bergoglio citando michea paragona Dio di nome GESU PANTOCRATORE al dominatore di israele,roba da vergognarsi; dimostra inoltre tutta la sua ignoranza,perchè non sa che betlemme efrata è 10 chilometri a nord di gerusalemme nella terra di beniamino dove c’è la tomba di rachele mentre la betlemme che noi conosciamo è 8 chilometri a sud nella terra di giuda.la regina elena ha combinato un bel pasticcio.storia e buon senso ci dicono che è nato a nazareth a casa di MARIA come dimostrano i magi.

      • Avatar Brucomela ha detto:

        Ma va è nato a Cernusco Lombardone a 10km da San Severo come dimostra la stele di Rosetta.

        • Avatar associazione mi dispiace per gli altri ma dio è cattolico ha detto:

          congratulazioni brucomela sei propio un profeta biblico.mia moglie è di san severo, la stele di rosetta l’abbiamo vista a londra in viaggio di nozze ed andiamo a far la spesa all’esselunga di cernusco lombardone.

      • Avatar Milli ha detto:

        Storia e buon senso dicono che Gesù è nato a Betlemme di Giudea e non a Nazareth, come era stato predetto dai profeti. E i Magi li hanno trovati lì, anche se non più nella grotta ma in un’abitazione.
        Betlemme si trova a a sud di Gerusalemme, Nazareth a nord. Come avrebbe potuto fuggire dai sicari di Erode la Sacra Famiglia se avesse dovuto passare per Gerusalemme , mentre la strage degli innocenti infuriava?

    • Avatar newman ha detto:

      Che Jorge M Bergoglio non conosca bene le Sacre Scritture non meraviglia. Trasferitosi in Germania per prendere il dottorato in teologia, dopo due brevi periodi di sosta a Tubinga e a Francoforte sul Meno senza concludere niente, se ne tornó nella natia Argentina …. Non era adatto per il lavoro accademico, lui piú sognatore che studioso, che gli avrebbe imposto una disciplina di cui lui era incapace, ieri come oggi.
      Poi l’Ordine l’ha fatto provinciale dei gesuiti argentini ed é stato un disastro. Quante vocazioni perdute per causa sua! Ha lasciato dietro di se una provincia spaccata sull’orlo del fallimento. E un disastro é rimasto fino als suo incredibile e disastrato pontificato. Il Vaticano ha fatto l’errore madornale di non prendere sul serio il giudizio del tutto negativo su di lui, espresso dal preposito generale dell’ordine dei gesuiti di allora, il Padre Kolvenbach.
      Dopo aver fatto l’errore di consacrarlo vescovo, il Vaticano ha fatto l’errore fatale di crearlo cardinale, cosí permettendogli di mettersi in lizza per il papato e di essere manovrato da circoli ecclesiastici molto piú scaltri e potenti di lui per attuare il ribaltone modernista nella Chiesa. Il che stá appunto accadendo …

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Vi allego l’articolo in cui viene riferito ciò che la donna cinese, secondo i media, abbia detto al Pontefice, da cui si evince che, a mio parere, abbia fatto bene a richiamare su di sè l’attenzione del Papa in maniera così energica!!!
    https://gloria.tv/post/3UqsokE4bRFWDnkvKXvG71ATb

    • Avatar Adriana ha detto:

      MARIA GRAZIA ,
      La donna ha fatto BENISSIMO. Il Governo Cinese sta stringendo la morsa sui Cattolici Cinesi . Infatti ,a partire dal 1 febbraio 2020 entrano in funzione le
      ” Misure amministrative per i gruppi religiosi ” ( come pubblicato da Xinhua ) . Si tratta di 6 capitoli e 41 articoli
      che regolano l’organizzazione , le funzioni ,le cariche , la supervisione dei piani di lavoro e dell’amministrazione economica delle comunità e dei gruppi a livello nazionale e locale .Ogni aspetto della vita religiosa-dagli insegnamenti ai raduni , ai progetti annuali e quotidiani-è sottomesso ad approvazione del “dipartimento per gli affari religiosi del Governo .” Questo è il ” perfetto ” cristianesimo di Sorondo e di Bergoglio ( chiaramente irritato da quella voce cristiana che si appellava al Papa.)
      https://www.laogai.it/nuove-misure-amministrative-per-i-gruppi-religiosi-sottomissione-totale-al-partito-comunista-cinese/

      • Avatar Maria Grazia ha detto:

        Cara ADRIANA, ho letto l’interessante articolo che hai allegato, non ho la fantasia necessaria per capire quello che potrebbe ancora combinare quest’anno Bergoglio!
        Che idea avrà di se stesso? Che piani avrà escogitato, per quest’anno, allo scopo di amareggiare e deviare maggiormente la Chiesa di Cristo?

        • Avatar Adriana ha detto:

          Cara MARIA GRAZIA ,
          la fantasia sufficiente ce l’hanno di sicuro quei gentiluomini
          ” missericordiosi ” che qua hanno appena augurato torture e distruzione alla fedele cinese , tra scoppiettii di risate…sgangherate .

  • Avatar Cesaremaria Glori ha detto:

    La reazione scomposta seppur motivata di Papa Francesco allo strattone ricevuto dalla donna orientale dimostra, se mai ce ne fosse bisogno, l’inadeguatezza di questo Papa al compito affidatogli. Questo episodio dimostra la sua incapacità di dominare le emozioni e le contrarietà sia naturali che di altri soggetti. Si spiegano così le sua uscite estemporanee e irriflessive che possono restare sopite e sconosciute nella quotidianità e nell’ordinarietà ma che esplodono nei casi improvvisi e non prevedibili.

  • Avatar Pierluigi ha detto:

    La misericordia di certi vescovi gronda di sangue…

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Io non ho capito per quale motivo gli eremiti sono stati scomunicati.
    Perché il loro sfogo credo sia condiviso dalla maggioranza dei lettori di questo blog.
    Siamo tutti scomunicati?

    • Avatar Rafael Brotero ha detto:

      I berggyboys riservano al clero il privilegio delle scomuniche ufficiali, in bella carta vergata con caratteri gotici. Noi altri laici dobbiamo accontentarci con nostre povere scomuniche latae sententiae, più economiche. O invidia!

    • Avatar body fat ha detto:

      @ raffaella
      cito: “…non abbiamo altra scelta che ritirare la nostra obbedienza da Papa Francesco e recidere la comunione con la Santa Sede.”

      “Recidere la nostra comunione con la santa Sede”…se non le sembra che questo sia motivo per la scomunica!

      qui non si tratta di sconfessare Bergoglio, come fa Minutella, ma di tagliare con la Santa Sede, che è tale a prescindere dal Papa che vi siede.
      Mi sembra che sia la naturale e direi dovuta conseguenza davanti a una affermazione del genere. Ma le faccio una domanda: lei vuole tagliare i ponti con la Santa Sede, alias la Chiesa? E’ la Chiesa di Cristo…non la chiesa di questo o quel papa!
      Può, al soglio pontificio, sedere un satana incarnato, ma la Chiesa di Cristo, la Cattolica Romana, rimane tale e vuole che i suoi figli non recidano la comunione con Essa.

      Spero che l’aiuti a comprendere

      • Avatar IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

        Mi scusi ma, senza entrare nel merito, la Santa Sede NON e’ la Chiesa.

      • Avatar Rafael Brotero ha detto:

        No, satana incarnato non può legittimamente sedere al soglio pontificio. Se fosse così, le promesse di Cristo sarebbero vuote e il papato non avrebbe nessun senso.

        • Avatar gaetano2 ha detto:

          “No, satana incarnato non può legittimamente sedere al soglio pontificio…”
          Oppure significa che lo può, “legalmente”, alla stessa maniera di un certo Giuda iscariota…

      • Avatar Adriana ha detto:

        La Santa Sede rimane …
        Giovanni Paolo II , scrivendo sull’argomento “Santa
        Sede ,”usa una felice metafora . I Cardinali sono le membra del corpo della Chiesa e , col loro ausilio il corpo funziona , allora si può parlare di Santa Sede o Sede Apostolica .
        Benissimo , ma …se le membra sono totalmente infette ?
        Al più potrà chiamarsi ” Semplice Sede ” , ” Club “, “Ong” , ” Setta ”
        Se , inoltre , il suo Capo è talmente ” particolare ” da esser da più parti accusato di eresia…il Carisma viene meno . A proposito , sono stati scomunicati gli intellettuali ed esperti teologi che inviarono una lettera di supplichevole ammonimento ai Vescovi ? E sì che Pachamama non era ancora arrivata a elevarci con la sua ” bellezza ” di nuovo spirito e nuovo corpo .

      • Avatar Raffaele Vargetto ha detto:

        Sono d’accordo con lei. Gli eremiti, con l’affermazione di voler recidere la comunione con la Santa Sede, la scomunica se la sono cercata. Non c’è altra vera Chiesa se non quella Cattolica Romana, anche se, per le colpe di tutti noi – nessuno è immacolato e può tirarsi fuori da ogni responsabilità davanti a Dio – ci stiamo meritando l’attuale stato di cose nella Chiesa. Il centro di governo dell’unica Chiesa di Cristo è la Santa Sede che si trova a Roma. Dove pensano di approdare questi eremiti? In qualche chiesa ortodossa? oppure pensano di formarla loro quattro?

        • Avatar GMZ ha detto:

          In effetti la mossa dei “tre eremiti” puzza di autoesaltazione: tra loro e i Francescani dell’Immacolata c’è un abisso. A sensazione, nei primi non vedo l’amore per la Chiesa che invece mi pae contraddistinguere i secondi…

    • Avatar newman ha detto:

      @Raffaella Gli eremiti scozzesi sono stati scomunicati perché hanno dichiarato di non essere piú in comunione con la Santa Sede e di rifiutare l’obbedienza a papa Bergoglio.
      Penso che qualsiasi persona ragionevole condivida la loro analisi del papa attuale e della condizione in cui si trova la chiesa largamente per causa sua.
      Per conto mio, hanno fatto, peró, un errore separandosi da sé dalla comunione ecclesiastica e non continuando a lottare nella chiesa per la chiesa di Cristo. Sono caduti nel tranello dei modernisti, che se ne rallegrano: un loro nemico di meno all’interno della chiesa. Dal di fuori gli eremiti non contano.

  • Avatar Sulcitano ha detto:

    Coraggio fratelli e sorelle, viviamo tempi difficili e oscuri per la fede, come non mai prima. Dio ci benedica e renda sempre più suoi veraci testimoni in spirito di cristiana verità.SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • Avatar Roth ha detto:

    Quest’anno so dove andare a fare un ritiro spirituale……

  • Avatar Catholicus ha detto:

    Pensierino della sera : “Somewhere, over the rainbow…”, cantava ieri sera Judy Garland, alias Dorothy dalle scarpette rosse, nel’ennesima, gradevolissima riproposizione natalizia de “Il Mago di Oz”; così ho pensato, bene, anche se quaggiù tutti mi odiassero, papi, cardinali, vescovi, preti bergogliani, saccentoni della sinistra, intellettuali progressisti, politicanti giallorossi e nerazzurri (cioè interisti a targa PD-M5S), oligarchi mondialisti e globalisti, ebbene, a me “nun me po’ fregar de meno”, come dicono a Roma, perché “Lassù Qualcuno mi ama”, tanto per rimanere in tema cinematografico d’essai (“Lassu’ qualcuno mi ama” – 1956, con Everett Sloane, Paul Newman, Steve McQueen, Anna Maria Pierangeli), Lassù… over the rainbow

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Ma scusate, ma il motivo della scomunica quale è stato?
    Cosa gli è stato contestato?
    Voglio far notare che a norma di Codex Iuris Canonici questa scomunica mi sembra essere non valida.
    Perché i 3 monaci non hanno commesso nessin reato di “eresia-apostasia-scisma”
    Quindi avendo fatto un “reato minore” che non prevede la latae sententiae dovevano intraprendere un procedimento penale ufficiale.
    Dovevano fare un udienza davanti a un giudice che dopo il procedimento penale emetteva sentenza.
    Mi sembra che non sia regolate questa scomunica..
    Ma posso sbagliare; dipende da cosa esattamente gli hanno contestato. Se hanno contestato una latae sententiae oppure una ferendae sententiae.

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      A Ferrara il vescovo Perego ha minacciato di scomunica immediata la congregazione che era presso la parrocchia di S. Maria in Vado, ora commissariata dall’ex rettore di seminario di Ferrara, poi gesuita, poi vescovo (non mi viene il nome),
      solo per il fatto di poter celebrare la Messa in rito antico anche a porte chiuse e senza fedeli, cioè non lo dovevano fare .
      La misericordia bergogliana non ha limiti.

    • Avatar body fat ha detto:

      cito: “…non abbiamo altra scelta che ritirare la nostra obbedienza da Papa Francesco e recidere la comunione con la Santa Sede.”

      “Recidere la nostra comunione con la santa Sede”…se non ti sembra che questo sia motivo per la scomunica!

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Non avrebbero mai scritto di voler recidere con la santa Sede se come regnante ci fosse un papa in comunione con il deposito della fede trasmesso.
        Si evince che non è un atto di ribellione alla chiesa cattolica in sé, ma a questo Papa, eretico.
        Forse che affermare che tutte le religioni corrispondono alla sapiente volontà di Dio non è una sacrosanta eresia?
        Razza di ipocriti

        • Avatar GMZ ha detto:

          “Forse che affermare che tutte le religioni corrispondono alla sapiente volontà di Dio non è una sacrosanta eresia?”
          Direi di sì, almeno fino a Pio XII.
          Ma poiché i cristiani maturi e responsabili tengono da conto Nostra Aetate – che ci ricorda che nell’induismo, buddhismo, islam e pachamamismo vi sono cose “vere e sante” (sic) – forse non ha più senso parlare di eresie: anche gli eretici sono sapientemente voluti da Dio, no?!
          “Nostra Aetate” avrebbero dovuto chiamarla “Tana libera tutti!”.
          Ossequi.

          • Avatar GMZ ha detto:

            N.B.: questa mia replica non è evidentemente diretta a Boanerghes. Ho fatto qualche pasticcio con i campi di testo, ma va contestualizzata altrove – più sotto.
            Scusate per la confusione che posso aver creato!

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            Il grandissimo errore commesso dal papa e affini nella dichiarazione di Abu Dhabi, è stato nel fare una grande (voluta?) confusione.
            Non si doveva parlare di religioni volute sapientemente da Dio.
            Semmai si doveva fare un discorso antropologico e comunque di buon senso: è volontà di Dio che in ogni uomo sussista l’anelito a Dio e al senso religioso, al soprannaturale, in qualunque parte
            del mondo esso si trovi.
            Ma la pienezza del senso religioso trova il suo compimento in Gesù Cristo, il predetto dell’antico testamento.
            Anche gli antichi filosofi greci cercavano il senso della vita e dell’essere ed esistere, e troviamo degli scritti anche importanti.
            Ma l’unico e vero Dio è il Dio uno e Trino cattolico. Non ce ne sono altri e tutte le altre forme religiose o confluiranno in Cristo o saranno annullate al termine dell’esistenza

          • Avatar MARIO ha detto:

            @ Boanerghes
            Riguardo al documento di Abu Dhabi, hai detto bene:il senso religioso insito in ogni uomo è voluto da Dio.
            Pertanto, dico io, le grandi religioni che si sono sviluppate a partire da questa aspirazione al trascendente hanno alla radice la sapiente volontà di Dio.
            Altra cosa è il discernimento su quale sia la religione che abbia in sé la pienezza della verità, in quanto rivelata direttamente da Dio.

            Il documento di Abu Dhabi è finalizzato a creare o favorire un clima di pace e concordia fra le religioni, nel rispetto delle relative differenze, per evitare o perlomeno ridurre terrorismo e persecuzioni.
            Secondo te in questo documento, concordato tra religioni diverse, sarebbe stato possibile includere una dichiarazione in cui si attestasse che l’unica vera religione è quella cattolica? Credo proprio di no.

      • Avatar Alessandro ds ha detto:

        Ci sono i presupposti per lo “scisma” latae sententiae, vero.
        Tuttavia per essere scomunicati, il reato deve essere compiuto e ripetuto con “pertinace ostinazione”, cioè se si tratta di un singolo episodio non c’è la pertinace ostinazione.
        In più bisogna valutare se i 3 eremiti possono avere qualche attenuante; come l’aver agito per impeto di un momento oppure se erano mentalmente lucidi.
        Se avessero agito in un singolo momento presi dalla rabbia, la scomunica non sarebbe valida.

  • Avatar alberto giovanardi ha detto:

    A differenza dei tre Ecclesiastici consacrati che hanno redatto e firmato la coraggiosa dichiarazione, pagando di persona con la scomunica loro inflitta per ordine dell”Eretico, Apostata, Idolatra, Blasfemo e Servo di Satana Bergoglio, io non sono che un povero credente qualsiasi. Ma alla loro dichiarazione piena di lacerante dolore mi associo con la mia umile solidarietà. Il Signore li aiuti e li protegga.

    • Avatar MARIO ha detto:

      Mi sa che lei, definendo il Papa in questa maniera, si trovi già sulla stessa barca dei monaci scozzesi. Per cui forse è meglio che preghi prima di tutto per se stesso.

      • Avatar Vito ha detto:

        Caro Mariuccio,
        non pensi che alla guida della barca, starebbe meglio un sant’uomo come questi eremiti, piuttosto che il tuo Bergoglio (scusa, papa Manesco I)?

        • Avatar MARIO ha detto:

          Caro Vituccio,
          e tu pensi che un uomo sia santo solo perché lo decidi tu? Stiamo proprio freschi allora…

          • Avatar Vito ha detto:

            La santità di alcuni e la malvagità di altri, talvolta, sono così evidenti da poter essere percepite anche dai poveri ignoranti come me.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        In altri tempi, si.
        Ma è purtroppo la verità.
        Forse è un’offesa alla carità.
        Ma anche Gesù in alcune circostanze, in una rivelazione privata, ha chiaramente bollato Giuda come un demonio.
        Ed era la verità

        • Avatar MARIO ha detto:

          Ma qualcuno, qui, può pretendere di avere la Sapienza e l’Autorità di Gesù Cristo?

          • Avatar Vito ha detto:

            Ma TU, o Mariuccio.
            Tu e tutti i misericordiosi come te.
            Siete addirittura più buoni e misericordiosi di Gesù.

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            Ovviamente nessuno.
            Ma c’è una enorme quantità di inviti ed esortazioni e profezie per questo tempi.
            In primo luogo metterei Fatima.
            Di cui non è ancora accaduto nulla, nei fatti, a parte la perdita della vera fede…

  • Avatar Faramir ha detto:

    NO alla pena di morte.
    Lo ha dichiarato Papa Francesco.
    Lo ribadisco anch’io.
    No alla pena di morte.
    Guardiamo le facce dei boia, i più spregevoli e vergognosi rappresentanti del genere (dis)umano.
    Andate su internet e guardate che “belle” persone sono stati.
    Tutti crudelmente ingegnosi e sadici nel procurare la morte.
    Davvero belle persone!
    Pensate se sotto le loro mani fosse finito un vostro figlio!
    Lo dico alle donne, alle madri.
    Guardare le loro facce beffardamente sorridentI.
    (E magari quelli cattolici andavano poi anche a messa e alla comunione! Vergogna!)
    Un grazie a Papa Francesco per aver eliminato dal catechismo questa pratica pratica vergognosa e disumana..

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      E che c’entra con il post in questione?
      Informati meglio in cosa consisteva la pena di morte condivisa dalla chiesa cattolica, e soprattutto a quali gravi condizioni.
      Allora capirai che il tuo intervento non è entrato nel merito della questione.
      Non facciamoci ingannate da un (ex ) papa che parla di abolizione della pena di morte, e poi ha un pontificato che lascia dietro di sé rovine di morte spirituale.
      Non dimentichiamo che la vita appartiene a Dio e che potrebbe chiamarci a Lui in qualunque momento. Non siamo stati creati per questa povera vita in terra, ma, anche senza un peccato di origine e attuale, per la vita eterna. Questa è solo di passaggio, transitoria.
      Pensiamo ai milioni di aborti in tutto il mondo e alle politiche religiose di questo pontificato attraverso il sig. Paglia e affini…

      • Avatar Faramir ha detto:

        Scusi, ma c’entra, perché fra le critiche rivolte dagli eremiti in questo articolo al Papa c’è anche l’aver tolto dal catechismo la liceità della pena di morte .

        • Avatar Ateo Devoto ha detto:

          Direi che anche su questo punto, i frati scozzesi abbiano pienamente ragione

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Se a questo papa interessasse veramente l’abolizione della pena di morte, l’avrebbe dovuto ribadire più volte nei confronti della Cina, con la quale ha invece stipulato un accordo traditore sulla chiesa locale.
          Però in Cina la pena di morte è una grazia, poiché marcire in quelle prigioni è una grande tortura.

        • Avatar Paolo Pagliaro ha detto:

          Perdoni, ma lei non ha capito di cosa si tratta: l’insegnamento tradizionale della Chiesa sulla pena di morte NON è che questa è sempre lecita o giusta; ma che si danno situazioni in cui è lecita e giusta.
          E’ uscito recentemente un libro di un famoso filosofo (di impianto tomista/scolastico!) americano – Edward Feser – che illlustra a fondo la questione: “By Man Shall His Blood Be Shed: A Catholic Defense of Capital Punishment”.

    • Avatar LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI ha detto:

      Pensa a un Leader di un movimento fondamentalista Islamico che, pur catturato e incarcerato, continua, con la sua sola esistenza, a motivare gli altri alla lotta e sottomissione degli infedeli, causando un mare di morti, fra cui i tuoi figli…

    • Avatar Maria Cristina ha detto:

      No alla pena di morte.
      E NO ANCHE ALL’ Aborto , Faramir?
      Perche’ se l’ aborto e’ minimizzato allora io non credo alla bonta’ di chi dice no alla pena di morte .
      Se l’ aborto e’ dimenticato , se i valori non negoziabili sono derubricati, caro Faramir io non credo alla bonta’ d8 chi dice no alla pena di morte.

    • Avatar Guardiamo le facce dei boia ha detto:

      “Guardiamo le facce dei boia…”
      E’ vero lo sguardo di Bergoglio non è per niente rassicurante.

    • Avatar Pierluigi ha detto:

      Mi sembra che si dimentichi che questa “pratica disumana” abbia provocato in passato dei notevoli episodi di conversione.
      Il cosiddetto buon ladrone probabilmente avrebbe corso il rischio di morire impenitente, magari durante la partecipazione ad un assassinio, se non fosse stato condannato a morte; con la condanna ha potuto riflettere sulla morte e sulla sua vita passata e ammettere che se l’era meritata. Altri esempi di condannati a morte convertiti si hanno nella vita di diversi santi (ad esempio santa Caterina da Siena).
      La verità è che la condanna a morte ci è diventata insopportabile perché non crediamo più alla vita eterna, dimenticando inoltre che tutti noi, dal momento del concepimento, nella nostra vita terrena abbiamo solo una certezza: sorella morte corporale. Non è da questa, dunque che possiamo fuggire, ma è da quella eterna.
      I condannati a morte, in quest’ottica, hanno un indubbio vantaggio sugli altri esseri umani, ossia che si possono preparare meglio al giudizio di Dio, che tutti comunque dovremo subìre.
      Oggi, naturalmente, sono possibili altri mezzi di correzione e di difesa della società, ma ritengo che escludere la pena di morte del tutto, anche in casi eccezionali, sia stato uno degli errori di papa Francesco.

      • Avatar Politicamente....polemico ha detto:

        Sulla pena di morte sono….perplesso. Si, si, no, no. Comandamento : NON UCCIDERE. Ma prima gia’ Dio aveva detto che chi uccidera’ Caino la paghera’. Strano come pezzi di scrittura vengano presi alla lettera e altri interpretati. Il ladrone non fu messo a morte da Gesu’ o dalla Chiesa. Che poi Dio tragga il male dal bene, e’ noto. Gesu’ non e’ venuto per abolire la legge ma per dargli compimento.@ Maria Cristina. Minacciare di morte gli islamisti e’ un ossimoro. Chi arriva a fare il kamikaze convinto del paradiso ha una forte fede (per noi orrenda) ma comunque fede. Le minacce pragmatiche sarebbero semmai la pena di morte di, ma la prospettiva dell’ Inferno a cui credono loro. Cioe’ tipo costringerli a mangiare prosciutto e riprendere.
        A proposito avete notato come dopo il califfo gli attentati son diminuiti e come nessuno abbia MAI inquadrato quel movimento come una setta millenarista alla fra Dolcino (che uccide pure mussulmani?).
        Io, come noto, leggo l’antico testamento e le lettere alla luce del vangelo, non il contrario. Comunque Gesu’ salvo’ l adultera contraddicendo una legge di Mose’. Gran mistero. Il fatto che dica NON SONO VENUTO AD ABOLIRE LA LEGGE MA A DARGLI COMPIMENTO.
        A me lui sembra comunque in linea con il comandamento NON UCCIDERE. Quando nel momento del suo arresto redarguì chi aveva mozzato l’orecchio al servo del sommo sacerdote e gliela riattacco’.
        Lei parla di aborto e concordo con lei. Gesu’ non ne parla mai. Tantomeno dell’ omosessualita’ o della pedofilia.
        Dubito che la scienza possa sapere quando inizia o finisce la vita. E’ più un fatto intimo. L aborto ci ripugna. Giustamente. Esistono tuttavia malattie genetiche conosciute (,poche) e la mente umano non conosciuta (molto). E’ il caso dei mostri: serial killer pedofili…E’ cristiano ucciderli? Il pensiero scientificamente corretto vi dice che sono bad (cattivi) e non mad (malati). La realta’ e’ che non possono accettare che non possiamo giudicare un anima come può fare Dio. Che un funzionamento sbagliato nell’amigdala cerebrale può azzerare l’empatia , che una violenza subita possa dare l imprinting da mostro (come a volte accade nella pedofilia).
        Poi se lei mi chiede, cosa farebbe? Li ucciderei con le mie mani. Ma può essere la dottrina ebraico cristiana e cattolica?
        PS: e così con l’aborto, si condanna il peccato. Non il peccatore. Devo correggermi…l’inizio vita si puo’ sapere per cui l’aborto e’ un delitto (non ho studiato il caso), ma il fine vita, lei che e’ dottoressa, quando e’?
        Quando l’elettroencefalogramma e’ piatto, o quando si ferma il cuore? Se mi dice il secondo l’espianto degli organi a cuore battente permesso dalla chiesa cattolica: non e’ omicidio? 🤔

        • Avatar Paola ha detto:

          Certo che lo è. La morte cerebrale è un concetto inventato a tavolino.
          Se il cuore batte c’è vita e quindi l’espianto è omicidio.

          Ma la chiesa attuale permette e promuove pure la cremazione, pratica massonica e orrenda.
          Che si aspetta?
          Il catechismo non si cambia, compresa la liceità della pena di morte, sostenuta anche da grandi santi.
          Non ascoltiamo Trolls e ipocriti

        • Avatar LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI ha detto:

          Si, sì, no, no, allora NON UCCIDERE vuol dire non uccidere uomini, animali, piante, insetti.
          Non c’è scritto, infatti, non uccidere essere umani, ma non uccidere e basta.
          Quindi vale per tutti gli esseri Viventi.
          Per quanto riguarda l’Antico Testamento il Signore più di una volta uccide direttamente o indirettamente i Nemici.
          Idem negli Atti degli Apostoli, per mezzo di Pietro il Signore fa morire due ingannatori, quindi bisogna interpretare correttamente il Comandamento, come la Chiesa ha fatto per 2000 anni, attraverso molti Papi Santi.

        • Avatar Pierluigi ha detto:

          La Parola di Dio non è solo quella contenuta nella Scrittura ma anche nella Tradizione della Chiesa che trova fondamento in quella apostolica.
          Uccidere costituisce elemento oggettivo di peccato grave, che però diventa mortale solo se contemporaneamente vi è anche piena avvertenza e deliberato consenso (elementi soggettivi). Sulla piena avvertenza, in definitiva può giudicare solo Dio, mentre la presenza del deliberato consenso, invece, spesso è più facilmente verificabile. Ad esempio, nel caso del “non uccidere”, siccome la vita di chi aggredisce ha lo stesso valore di chi è aggredito, se chi si difende uccide l’aggressore che poteva minacciare la sua incolumità, è pacifico che l’aggredito non commetta peccato mortale perché non c’è pieno consenso ma costrizione.
          Così a livello sociale. Nel caso estremo che l’aggressore che minacci la vita di altri non possa essere debellato con mezzi più pacifici è eticamente ammissibile la pena di morte.

      • Avatar Politicamente polemico ha detto:

        Non tutti moriremo, ma tutti saremo trasformati, al suono dell’ultima tromba risorgeranno i morti, poi noi,vi viventi verremo rapiti in cielo. (San Paolo)

        Ma a colpi di citazioni possiamo dire tutto ed il contrario di tutto.

        Se non altro, questa confusione e queste tecnologie han reso più popolari passi troppo oscurati delle scritture, escatologici.

      • Avatar GMZ ha detto:

        “I condannati a morte, in quest’ottica, hanno un indubbio vantaggio sugli altri esseri umani, ossia che si possono preparare meglio al giudizio di Dio, che tutti comunque dovremo subìre.”
        Ben detto! Subito dopo vengono altri tipini avvantaggiati: innanzitutto i malati terminali, poi tutti quelli che hanno avuto almeno il vantaggio di vedersi diagnosticato un cancro (ancorché non in stadio terminale).
        Epperò mi viene un dubbio: chi è svantaggiato, non ha maggior merito se arriva al giudizio preparato? Condannando a morte le persone, non è truccare le regole per avvantaggiare chi delinque!? Non è quindi un vulnus alla giustizia retributiva?

        • Avatar Pierluigi ha detto:

          E’ di fede cattolica che ogni anima riceva da Dio la Grazia sovrabbondante per salvarsi. Spesso la Provvidenza divina ha percorsi che noi non gradiamo ma chi siamo noi per giudicarla? A noi dovrebbe bastare di sapere che qualunque fatto negativo che possa capitarci in questa vita è altamente preferibile non solo alle pene dell’inferno ma anche a quelle limitate del purgatorio.

    • Avatar sdfghj ha detto:

      La pena di morte è doverosa quando è necessaria

      E’ necessaria quando la morte di un colpevole è indispensabile per salvare uno o più innocenti.

      Chi, col non uccidere un colpevole, causa l’uccisione di uno o più innocenti, ne è colpevole come l’assassino.

      • Avatar GMZ ha detto:

        È in grado di fare un esempio pratico di una situazione in cui vi è necessità della pena di morte?
        Ho come l’impressione che sarà o un’ipotesi di scuola, o un qualcosa di configurabile come legittima difesa…
        Ossequi.

        • Avatar Angelo ha detto:

          Penso che l’illeicita’ della pena di morte, PER LA CHIESA, sia Un po’ la stessa dell’aborto . La vita e’ dono di Dio, comunque. Pure se uno nasce grandemente handicappato. Alla ragione umana può anche apparire illogico. Ma ci può essere qualcosa che sfugge alla ragione umana. Ho fatto confusione come al solito….

          Le cose essenziali sono invisibili agli occhi (il piccolo principe).

          • Avatar Pierluigi ha detto:

            No, le due situazioni sono diverse.
            Se la pena di morte è comminata ad un colpevole di fatti oggettivamente gravi che non si può debellare in altro modo è lecita perché comunque riguarda un riconosciuto colpevole.
            L’aborto, invece, è l’omicidio di una persona sicuramente innocente e indifesa. Oggettivamente tra le due situazioni vi è, eticamente, un abisso.

  • Avatar Donna ha detto:

    Come non condividere tale sofferta e coraggiosa decisione? Auguriamoci che sempre più pastori , veri fedeli di Cristo, abbiano il coraggio di testimoniare la Verità, piccole luci in questa tenebra per noi laici.
    A loro, la mia preghiera affinché siano sostenuti nella battaglia contro l’eresia, l’apostasia, l’anticristica anima che si va sempre più delineando fra molti nella Chiesa.

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    mi associo ai coraggiosi eremiti, ai quali ho appena mandato una e-mail di solidarietà a: fleurdelyshermit@gmail.com

    Poi, dove dicono

    “..In tutto ciò, il silenzio ha avvolto i vescovi. Incapaci o non disposti a confrontarsi con il successore di Pietro; o a causa del rispetto umano, della paura dello scisma, o a causa del pensiero di essere cacciati dalle loro diocesi dal Papa, sono stati ridotti a uno stato di impotenza”.

    in realtà, non hanno paura dello scisma, che NON ci sarà, hanno solo paura di perdere il posto.

    Comunque, ha ragione Baronio, qui

    https://opportuneimportune.blogspot.com/2020/01/et-dabat-ei-alapas-un-commento-sulle.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+OpportuneImportune+%28OPPORTUNE+IMPORTUNE%29

    “..San Nicola di Bari prese a ceffoni quell’eretico di Ario, davanti ai Padri del Sinodo di Nicea, e quelle furono sberle benedette, perché mosse dall’oltraggio di sentir falsata la purezza della dottrina affidata da Cristo alla Chiesa. Non altrettanto si può dire della reazione di Bergoglio, che si trova più dalla parte di Ario che del Santo Vescovo. In quelle pacche scomposte, in quello sguardo torvo immortalato dalle telecamere e diffuso in tutto l’Orbe si vede affiorare un’altra persona, abilmente dissimulata dalla propaganda di regime e da tanti discorsi inneggianti alla pace e alla concordia. Una persona che sta progressivamente sfuggendo anche al controllo di chi l’ha voluta sul Soglio di Pietro, e che teme che l’immagine agiografica faticosamente costruita dai cortigiani possa venir sconfessata da queste piccole cose, da reazioni inconsulte, da gesti istintivi.

    Ma anche questo è un bene. Perché – come ho scritto molte volte – il vero volto della setta infeudata in Roma non può non emergere almeno a tratti: il peccato, la menzogna, la dissimulazione, l’adulazione dei malvagi e la denigrazione dei buoni presuppongono un’assiduità con il Male che logora anche i più abili attori, costretti a mostrarsi ingannevolmente per quello che non sono in realtà. E quel tetro «Sono finite le carnevalate», pronunciato nella camera lachrimatoria a fianco alla Sistina, suona paradossalmente una delle poche cose sincere dette involontariamente da Bergoglio. É caduta la maschera di una frode durata più di cinquant’anni in nome di un buonismo d’accatto, di una solidarietà pelosa, di una tolleranza per tutto fuorché per ciò che è Vero, Buono e Giusto. Né poteva esser diversamente, perché tutto ciò cui assistiamo oggi era contenuto in nuce nella deliberata equivocità, negli equilibrismi semantici, nelle volute omissioni inaugurate dal Concilio. E non crediate che i congiurati del Vaticano II, gli autori della riforma liturgica, i traditori della Mafia di San Gallo siano anime belle, divorate dall’amor di Dio e del prossimo: erano solo più prudenti ed educati.

    Poco importa se, dopo la figuraccia plateale, i suoi spin doctor gli preparano due righe di scuse da pronunciare pubblicamente: anzi, è proprio questo correre ai ripari che dimostra quanto in pericolo si trovi oggi la credibilità di cui gode questa conventicola di eretici e lussuriosi che ha scelto in Bergoglio il proprio vessillifero. Il loro attuale campione sconfessa l’edulcorata narrazione mediatica quando costui smette la maschera da Papa e si mostra per quello che è. Oportet ut scandala eveniant”.

    La genesi della questione Bergoglio, limitandoci a questa, deriva dai cardinali che lo hanno eletto.

    • Avatar TIITTOTAT ha detto:

      Secondo me sono superbi. Come dicono quelli che si vantano d’essere a Patmos.

    • Avatar Nonno Asdrubale ha detto:

      Il pezzo di “Cesare Baronio” è centratissimo. Complimenti davvero!

    • Avatar Maria Grazia ha detto:

      @ PIER LUIGI TOSSANI – Grazie , Pier Luigi, per averci fornito l’e-mail della Comunità eremita a cui ho già inviato un messaggio di solidarietà.
      Condivido, in pieno, la tua analisi dettagliata sulla genesi che ha portato la Chiesa di Cristo al profondo degrado in cui si trova attualmente.
      La notizia diffusa, a mezzo stampa, che lo scusarsi di Bergoglio, ieri, per lo schiaffo dato alla fedele, sia stato consigliato dagli addetti all’Ufficio Stampa in seguito alle reazioni negative da parte dei fedeli, testimonia come la tua affermazione che, in quel caso “abbia gettato la sua maschera edulcorata”, corrisponda alla vera natura astiosa di Bergoglio.

      • Avatar Politicamente...polemico ha detto:

        Insomma sarebbe una specie di lapsus freudiano (una dottrina che non e’ validabile scientificamente, anzi….ha tutti i contorni di una religione, con vari scismi, che si contraddicono).

        Sappiamo che due sono nati senza peccato originale, cioe’ la tendenza al male. Maria e Gesu’. Bergoglio e noi tutti no.🤔

  • Avatar Angelo cattivo ha detto:

    Io non mi intendo di codice canonico ma mi pare che loro -a torto o a ragione- si erano gia’ staccati dalla chiesa di Roma? La scomunica puo’ esserne la ratifica? Chiedo! So’ che certe scomuniche avvengono automaticamente.

    Voglio finire di fare l’avvocato del diavolo, se mi riesce ☺️

    Si, come dicono i frati per molti motivi molti non han preso iniziative. Ma e’ possibile prendere l’ iniziativa (dico ad alti livelli)?

    D’altronde varie scritture e profezie private nonche’ il catechismo annunciano “una grande prova finale”, che sara’ vinta dall’intervento ultimo di Dio.

    Personalmente, anche sbagliando, anzi sbagliando, son sempre stato apocalittico. NELLA mia vita! Che e’ un briciolo in confronto a 2000 anni di chiesa cattolica. Percio’ non mi illudo. Che mi risulti molti papi credevano di vivere gli ultimi tempi. Qualcuno disse che forse nel mondo c’era gia’ il figlio della perdizione.

    Insomma se li hanno scomunicati, loro non me hanno colpa. Ma devono pure pensare che un grosso scisma squasserebbe la chiesa. Certo e’ possibile un apostasia dei fedeli..nel senso di un abbandono della pratica. Di fatto forse c’era gia’. Ai tempi di Wojtila, Pietro Prini scrisse il libro: lo scisma sommerso.
    C’era una dissociazione fra la folla di giovani che seguivano quel leader carismatico e la severita’ di ciò che realmente annunciava, soprattutto sulla morale sessuale. Wojtila pareva venire da un mondo pre-moderno. Non solo il concilio ha cambiato un po’ il modo di credere, MA LA MODERNITA’ STESSA!

    Facendola corta….con Bergoglio si stanno schierando di nuovo gli atei…stavolta poco devoti…non mi sembra che ci sia un ritorno IN CHIESA!
    Restano quelle parole oscure….delle scritture che TIUTTAVIA esistono. Sergio QUINZIO, nel suo ultimo libro romanzato immaginava un ultimo papa (non come Bergoglio che sembra piu’ un divisore) che sanciva la fine della chiesa, come il suo sposo CRISTO. Scriveva due encicliche, MYSTERIUM INIQUITATIS e RESURRECTIO MORTUORUM. Quel libro era una provocazione sulle domande finali, escatologiche. Che mi risulti non fu nemmeno capito dal suo amico ENZO BIANCHI.Ma le domande di QUINZIO restano. Dov’e’ Colui che doveva tornare presto? Tutto e’ come prima (2 Pt), e aggiungeva: non e’ necessario essere schermitori beffardi, come dice la seconda lettera di Pietro, per vedere che le promesse non sono state mantenute, che i miti non hanno mai posseduto la terra (S.Quinzio).

    Quindi rispetto per i frati ma “comprensione” per chi resta . Anche se con infima probabilita’ di esserci il catechismo lo ribadisce: il Regno di Dio non verra’ per evoluzione…ma per intervento Divino sullo scatenarsi ultimo del male. (CCC)

    PS: dimenticavo dopo la fine della chiesa, nel libro di Quinzio, c’era la palingenesi finale e il Regno di Dio in pienezza, praticamente la Parusia (quella che per molti studiosi attendevano imminente E CON SPERANZA! i primi cristiani).

    • Avatar Rafael Brotero ha detto:

      L’apocalisse now, il sentimento della vicinanza della fine è sempre stata la concezione più popolare nel cristianesimo di tutti i tempi, a cominciare dagli apostoli. Senz’altro, i tempi sono bui, le tenebre spesse, ma è anche abbastanza chiaro che i problemi della Chiesa sono troppo umani: codardia, apostasia, perversione sessuale, eresia, venalità, corruzione, ignoranza, imbecillità. Un cardinale con 10% della fede di Don Minutella potrebbe risolvere il problema con un bel calcio nel sedere dell’energumeno argentino, senza necessariamente il fondo musicale delle trombette degli arcangeli, dei troni e potestà.
      E agli apocalittici una domanda: avete già liquidato le vostre applicazioni di lungo termine?

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Penso che sarebbe il caso che tutta la Chiesa, fedele alla Tradizione, esprimesse direttamente, alla Comunità eremita in questione, tutta la sua solidarietà e, nel contempo, si rivolgesse al vescovo che ha pronunciato nei suoi confronti la scomunica, con sdegno argomentando le proprie rimostranze per l’azione messa in campo contro devoti integerrimi allo scopo di bloccare la loro attività di dissenso verso un Pontificato eretico che sempre più si allontana dalla luce del Vangelo.
    Questi sono testimoni coraggiosi che, pur prevedendo i provvedimenti episcopali che sarebbero stati comminati nei loro confronti, non hanno esitato ad levare in alto la loro voce per mettere il salvo il gregge di Cristo.

    • Avatar Boanerghes ha detto:

      Forse un metodo per esprimere il totale dissenso da una simile decisione, è subissare di mail quella del vescovo in questione.
      È ora di fare sentire la voce del popolo che altro non chiede che un Papa ed un clero fedele alla Sacra Tradizione.
      E che non teme la scomunica, ma solo colui che può uccidere l’anima.

      • Avatar Maria Grazia ha detto:

        @BOANERGHES – Sono d’accordo. Stamattina ho inviato un’e-mail di solidarietà agli eremiti scomunicati, sarebbe stato significativo mandarlo, collettivamente, anche al vescovo scozzese: bisognerebbe conoscere il suo indirizzo telematico.

  • Avatar marco ha detto:

    Un documento da sottoscrivere totalmente e finalmente chiaro.Senza le “prudenze” curiali.Sono stati scomunicati. Se negli anni del loro pontificato,altri papi avessero usato la stessa energia la Chiesa sarebbe ancora tale.Chi avvertiva il fumo di Satana allontanava chi quel fumo non lo accettava.Chi faceva discorsi ed emanava atti,non faceva nulla anche se quegli atti erano irrisi.Teologi eretici potevano continuare a diffondere eresie e i modernisti,invece di essere allontanati perché scomunicati,venivano promossi.Seminari e università continuavano tranquillamente a diffondere un pensiero non più cattolico. Ora siamo alla fine della Chiesa come è stata per millenni.Evidentemente questa è la volontà di Dio.Che però non estinguerà la fede.E i monaci scozzesi ne sono testimoni.

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    Questa dichiarazione non dice nulla di nuovo o strano.
    E nemmeno sorprendente la scomunica del vescovo.
    Si tratta di una scomunica NULLA, perché non si può scomunicare chi difende il deposito della Fede trasmesso e rivelato.
    Semmai, è proprio chi commina tali scomuniche che incorre nella scomunica stessa.
    Di fronte ad un tumore, un medico non può essere indulgente dicendo, magari, che si tratta di un piccolo tumore.
    I tumori piccoli poi crescono e portano alla morte, e vanno trattati con rigore.
    E la Chiesa di oggi è tutta una metastasi, e chi dovrebbe curarla e guarirla è proprio la causa e origine del male stesso.

    • Avatar newman ha detto:

      Gli eremiti scozzesi sono in buona compagnia. Anche St. Atanasio é stato scomunicato per aver sostenuto l’ortodossia circa la natura di Cristo contro l’arianesimo dilagante nella chiesa.
      Penso a quanti cardinali, vescovi, sacerdoti e laici Benedetto XVI avrebbe potuto scomunicare per averlo criticato. Una scomunica da parte della setta bergogliana é un onore e un vanto. E’ un certificato ufficiale che non si fá parte della setta di eretici e debosciati che si sono impossessati della sposa di Cristo.
      La setta non tollera dissensi pubblici o privati.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Una scomunica da parte della setta bergogliana é un onore e un vanto.

        Certamente.
        Un grande onore.
        In fin dei conti nessuno vuole odiare nessuno, ma è affranto da una siffatta situazione

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Eh…! Loro sono Scozzesi del nord. Adesso tutti i commenti saranno in loro favore, quelli sono stranieri, mica Palermitani, hanno ragione a prescindere e poi non c’è da invidiare chi è lontano.

  • Avatar Pensierominimo ha detto:

    Scomunicati: normale. Mia madre ripeteva spesso questo proverbio: “Non mi dire il vero, ché mi si arrufa il pelo”
    😬

  • Avatar Viva Anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per tutti quelli che negano l’evidenza in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO ILLUSO e i suoi MISEREVOLI PASDARAN,
    in particolare quelli che – lautamente stipendiati – operano presso la CIVC-SVA.
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «Giorni verranno in cui i fedeli saranno confusi. Un accordo con i nemici causerà dolore al Cuore di Mio Figlio Gesù. La Verità di Dio sarà disprezzata e quello che è falso sarà abbracciato» (Messaggio, 1° genn. 2020).

    Queste parole dette il primo dell’anno sono davvero preoccupanti. Oltre che nella preghiera, la salvezza va cercata in un riferimento ideale alla figura di Benedetto XVI.
    Donaci, o Signore, il coraggio della testimonianza, per l’intercessione della Madre tua, Corredentrice e Mediatrice!

    • Avatar TITTOTAT ha detto:

      Il caro Peto Sfregis si è rimangiato tutto davanti al suo vesvovo, e ha minacciato di querelare chiunque accostasse i suoi messaggi al Papa attuale. Rifletta, rifletta, rifletta.

      • Avatar Viva Anguera ha detto:

        Gentilissimo TITTOTAT (si fa per dire) potresti, una volta tanto, documentare quello che dici? Grazie!

      • Avatar Alessandro ds ha detto:

        Certo, perché imfatti Pedro non ha mai fatto “esplicitamente il nome di Bergoglio”.
        Ha parlato di 2 Papi, ma non ha fatto il nome di Bergoglio.
        Fratello tittotat; credimi, Pedro Regis è uomo di Dio.
        Io ho avuto la prova. Durante un suo incontro di preghiera, nel lomento esatto in cui lui è caduto in ginocchio, a me è capitata un esperienza sopranaturale fortissima.
        Pedro è uomo di Dio fratello Tittotat.

      • Avatar MARIO ha detto:

        @ Tittotatto
        Ma Pedro Regis e il tuo amico Minutella non erano amici per la pelle?
        – Hanno fatto un filmato-intervista assieme.
        – Minutella ha presenziato a vari incontri di Pedro Regis in Italia.
        – Minutella si è servito spesso dei messaggi di Anguera per sostenere le sue tesi.

        Cosa è successo adesso? Forse che Minutella, dopo il card. Burke ha scomunicato anche Pedro Regis?

    • Avatar CLAUDIO GAZZOLI ha detto:

      ……per MARIO, CARLONE, TITTOTAT; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
      e per tutti quelli che negano l’evidenza in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi….

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Ecco la RAGIONE per cui molti collaboratori religiosi e laici di Stilum Curiae si firmano con PSEUDONIMI….Parafrasando Humphrey Bogart( nella parte di un giornalista in un noto film) : ” È la Misericordia( stampa nel film) bellezza e tu non ci puoi fare niente…..”

    • Avatar Nicola Buono ha detto:

      P.S. Si sono dimenticati nella lista dei perseguitati le suore italiane e francesi il cui ordine religioso è stato fatto a pezzi e distrutto perché le suddette suore PREGAVANO TROPPO….

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Resistere resistere resistere.
        Poi, attaccare attaccare attaccare.
        Tutti scomunicati.
        Migliaia e milioni di fedeli in tutto il mondo scomunicati, per solidarietà a chi e perseguitato dai pastori stessi.
        Senza il gregge, il pastore non è più tale.

    • Avatar CLAUDIO GAZZOLI ha detto:

      .. ma anche molti commentatori….

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        Certo.
        Ma non penso sia per timore. Penso che se vi fosse una grande manifestazione per esprimere il totale disappunto verso questo pontificato, e chi partecipa va incontro alla scomunica, tutti vi andremmo.
        E che faremmo di male?
        Sostenere il deposito di fede come da sempre lo si conosce?
        Solo un idiota porta ancora avanti il concetto di dottrina e disciplina, come il mio amico benedettino di Siena.
        Eppure nella sua comunità è stato recuperato il salterio integrale, il canto gregoriano, etc.
        A quando il commissariamento?
        Mai. Venera la figura del papa come garanzia dell’unità della chiesa e conferma nella vera dottrina della chiesa.
        Chi si volge al passato, fa solo archeologia.
        No, caro Raffaele, di questo passo ritorneremo nelle catacombe.