FOLLIE PAPALI E NEI MEDIA. PEZZO GROSSO E LE CONVERSIONI. MISERERE.

22 Dicembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, è un Natale difficile. Dal Vaticano e comunque dal mondo ecclesiale non passa giorno senza che arrivino due o tre stranezze, bizzarrie, invenzioni (nel senso di trovate) più o meno contro la religione e il buon senso. Pezzo Grosso un po’ più sotto ci commenta l’ultima esternazione del Pontefice regnante contro il richiamo alla conversione dei non cristiani; direi che è qualcosa che, se non ricordo male quello che ho letto, quei quattro libriccini scritti duemila anni fa, va un po’ adversus quello che diceva il Fondatore della Premiata Ditta. Ma non ci fermiamo mica lì. Da questo servizio televisivo, un’intervista a Mancini, ho scoperto che l’allenatore, devoto di Medjugorje, non si fa più il segno della Croce quando entra in campo “per non far arrabbiare il papa”. Che incontrandolo in udienza pare – dice Mancini – gli abbia chiesto: ma perché vi fate il segno della Croce? Se non mi credete, aprite questo collegamento, e ascoltate con le vostre orecchie. Non ci volevo credere. Ma il segno della Croce è affidarsi a Dio, è dirgli: quello che sto per fare lo metto nelle tue mani. Ma sa il Pontefice regnante che se uno prende un taxi in un Paese arabo, entrando il guidatore dice: “Bismillah”, In nome di Dio, per affidare il viaggio che si sta per compiere a buone mani? Mi ricordo di aver visto un amico ebreo, prima di cominciare una partita di calcio, recitare lo Shemà Israèl. Ma se il Pontefice regnante ha dei dubbi, può chiedere a qualcuno che gli è molto vicino, come Andrea Tornielli. Con Andrea abbiamo fatto moltissimi viaggi, e mi ricordo che si segnava sempre, all’inizio. Non so se ha ancora questa abitudine, o se il Pontefice ha sgridato anche lui…E un segno della croce non è anche un testimoniare? Qualcuno mi sembra abbia detto: “Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli”. Allora perché impedire di farlo? Sono trasecolato. Come sono sbalordito a leggere articoli che collegano le dimissioni di Sodano da Decano (dopo 14 anni!) alla copertura di Maciel. Sono due anni che Sodano, che ha novanta anni e molto male alle gambe, chiede al Pontefice di poter smettere, ottenendo sempre la risposta: resti ancora un po’. Far passare questo gesto come una punizione per chissà quali coperture, in modo da avallare l’idea che il Pontefice (di McCarrick, e Zanchetta e Pineda etc.) abbia voluto punire un “copertore” di abusi è ridicola. Poveri noi. E adesso buona lettura di Pezzo Grosso. Ma sembra che siamo più in mezzo alla Via Crucis, che in Avvento…

§§§

PIANGERE E RIDERE A NATALE.

La sofferenza e il dolore sono purificazione. Ma l’allegria è dovere del cattolico figlio di Dio.

Se il lettore di Stilum Curiae vuole provare sofferenza e dolore, legga (qui sotto) il link sul Papa che apre, sempre con ambiguità, ai divorziati. Soffrirà soprattutto capendo come Bergoglio riesce ad affossare un Sacramento (in questo caso quello del matrimonio), riaffermandolo ed apparentemente confermandolo. Roba da piangere sconsolati, a cinque giorni dal Natale.

Ma se lo stesso lettore volesse anche farsi una risata, legga il successivo comunicato della Sala Stampa Città del Vaticano sul proselitismo.

Una vera barzelletta prenatalizia. Vi immaginate gli studenti di un liceo, oggi nel 2019, dopo sette anni circa di pontificato, di dottrina e magistero di Bergoglio, che si sentono vietare dal Papa di fare “proselitismo”? Che si sentono ordinare dal Papa di non dire a un ebreo o musulmano : <vieni e convertiti!>.

Non vi viene da ridere? Si domanderanno: <ma de che parla? a chi parla? a noi? sai che ce frega a noi…>.

Uno studente di liceo oggi, un adolescente di fatto ( e piuttosto ignorante di dottrina di san Pio X, visto che frequentano una scuola dove ha insegnatoil direttore dell’Osservatore Romano, Monda ), non sa probabilmente neppure che significa “conversione”.

E se per caso lo sapesse, non saprebbe probabilmente neppure cominciare a farla. Semmai a subirla. Ecco perché Bergoglio mi ha fatto ridere leggendo questo comunicato. E’ evidente anche stavolta che il messaggio era rivolto ad altri.

Ha voluto ancora una volta offendere i cattolici e ingraziarsi ebrei e musulmani, facendo sapere alla stampa che lui vieta a studenti di liceo di cercare di convertirli. Secondo me tutti, dico tutti, gli ebrei e musulmani, in Italia si sono uniti a me nello scompisciamento dalle risa.

Ma vorrei anche fare una mini-meditazione. Si rende conto Bergoglio che con questo ammonimento sta fomentando odio di (taluni) ebrei e musulmani verso i cattolici? Rei di attitudine a fare proselitismo?

Additando pubblicamente i cattolici–crociati (che dovrebbero esser il suo gregge) quali nemici delle altre religioni?

Ecco, questo non fa mica ridere, sa Bergoglio! Questo è molto pericoloso. Si rende conto che lei sta anche diventando pericoloso per l’incolumità fisica, oltre che per quella spirituale e intellettuale?

Fra cinque giorni è Natale, che per noi cattolici significa celebrare Dio che si fece uomo. Anch’io ho preparato il presepe. Per evitare equivoci ho messo un cartello che spiega che il bambinello è figlio di Dio, unigenito e consustanziale al Padre eterno.

La Vergine Maria (la Madonna, Corredentrice) e San Giuseppe, suo castissimo sposo, sono due ebrei convertiti al cristianesimo grazie al loro duplice “Fiat” (di Maria anzitutto, poi anche quello di Giuseppe).

I Re Magi, che arriveranno il 6 gennaio, sono (chiamiamoli pure così) migranti, ma venuti ad adorare l’umanità santissima del Signore.

E poi convertiti al cristianesimo.

Concludo con una preghierina a Papa Leone XIII. <Santo Padre, lei che aveva visto questo momento, lei che aveva ascoltato la voce di chi chiedeva, e di chi concedeva questo momento, ora lo sveli, gli faccia mostrare il suo volto>.

Così con Tosatti ci facciamo pure una risata liberatoria e ci diremo “ci hanno provato, ma non hanno prevalso affatto, perché pochi hanno resistito, creduto e sofferto, son stati perseguitati in nome Suo e hanno vinto”.

Santo Natale 2019.

§§§

 

Questo è il collegamento all’articolo del Il Giornale

 

§§§

E questo è l’articolo del Messaggero sulla visita al liceo romano.

Città del Vaticano – Vietato dire «a un ragazzo a una ragazza ‘tu sei ebreo, tu sei musulmana, vieni e convertiti’: non si può!» Papa Francesco dialogando con gli studenti del liceo classico Albertelli è stato chiaro e ha messo in guardia dal rischio di fare proselitismo. A suggerire al pontefice di visitare l’istituto romano situato nel quartiere Esquilino è stato il direttore dell’Osservatore Romano, Andrea Monda che per anni ha svolto proprio in quel liceo il ruolo di insegnante di religione.

«Tu sii accogliente con la tua fede, e quella coerenza ti farà maturare. Non siamo nei tempi delle crociate», ha detto il Papa.

La preside Antonella Corea ha faticato non poco a tenere l’incontro di stamattina riservato al fine di evitare che potessero imbucarsi anche giornalisti, telecamere e fotografi, e così solo all’ultimo, dopo avere radunato tutti gli studenti nel cortile interno, ha svelato il perchè di quella riunione insolita di mattina presto. «Ragazzi stamattina ci viene a trovare il Papa e potrete fargli le domande che vorrete».

In massima segretezza il Papa ha deciso di visitare quell’istituto anche per il bel progetto didattico che va avanti da un anno, di un laboratorio dedicato alle migrazioni: come è nato il fenomeno, come è cambiato nella storia, come fa mutare le dinamiche economiche e sociali.

I ragazzi davanti al Papa si sono subito sentiti a loro agio e gli hanno fatto diverse domande, anche se la politica è rimasta fuori dall’istituto. Non ci sono stati riferimenti alle decisioni di Salvini, alla chiusura dei porti, o alla campagna delle Sardine. Un ragazzo ha chiesto al Papa se si sentisse solo.

Francesco ha spiegato che non si sente solo visto che ha amici, i fedeli che pregano per lui, la fede che lo sorregge. «La solitudine va bene quando è un momento di riflessione, ma quando diventa qualcosa di strutturato, allora è da sfuggire perchè crea il vuoto e bisogna stare attenti». Il Papa ha insistito tanto sul concetto di solidarietà, di generosità, di altruismo. «Inclusione significa anche accogliere, e l’accoglienza è sempre un atto d’amore». Ha anche toccato il tema del razzismo e così il Papa ha invitato i ragazzi a combattere il fenomeno. «Chi denigra l’altro con forme pesanti di odio, significa che sta denigrando se stesso».

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Inchiesta sul demonio

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

84 commenti

  • Avatar PG ha detto:

    La follia di Bergoglio si chiama arteriosclerosi galoppante intrisa di narcisismo e autoritarismo peronista, altro che misericordia!

  • Avatar Cesaremaria Glori ha detto:

    Credo che Papa Bergoglio sia in grave difetto di conoscenza sul tema delle crociate. Da come ne parla sembra proprio che abbia una cognizione in tale materia che è frutto di letture passate per il filtro del pensiero moderno (cioè progressista di origine 1789) e lo si denota dalle frasi standard che sono niente più che slogan vecchi e logori.

  • Avatar Una lettera di Paolo ha detto:

    Or fuggì le passioni giovanili, ma persegui la giustizia, la fede, l’amore e la pace con quelli che con cuore puro invocano il Signore.
    Evita inoltre le discussioni stolte e insensate, sapendo che generano contese.
    Ora un servo del Signore non deve contendere, ma deve essere mite verso tutti, atto ad insegnare e paziente, ammaestrando con mansuetudine gli oppositori , nella speranza che Dio conceda loro di ravvedersi perché giungano a riconoscere la verità .
    E ritornino in se , sottraendosi dal laccio del diavolo, che li aveva fatti prigionieri perché facessero la sua volontà
    Seconda lettera a Timoteo, secondo capitolo, versetti 22-26.

  • Avatar Iginio ha detto:

    La citazione di papa Francesco nel discorso alla Curia romana della frase del cardinal Martini sul presunto ritardo della Chiesa di duecento anni non tiene conto del fatto che duecento anni fa la Chiesa viveva un periodo di fioritura, con la nascita di figure esemplari sia nel clero (per esempio Giovanni Bosco) sia nel laicato (per esempio Federico Ozanam), successivamente a un periodo di decadenza e persecuzione. In altri termini, all’epoca, anziché reagire alla crisi imitando il mondo antireligioso, si diede nuovo impulso alla fede. Il contrario di oggi.

  • Avatar Anonimo verace ha detto:

    Sia che il segno di croce venga fatto per fede, sia che venga fatto per consuetudine, trattasi comunque di una consuetudine positiva che ci permette di testimoniare la nostra fede.
    Siamo forse in grado di giudicare le intenzioni?

  • Avatar Marco ha detto:

    Dovendo scegliere fra uno che dice: “Vietato dire «a un ragazzo a una ragazza ‘tu sei ebreo, tu sei musulmana, vieni e convertiti’: non si può!» e Uno che dice: “Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato” voi cosa fate?

  • Avatar Giuseppe ha detto:

    Avete visto lo scempio diabolico che hanno fatto a Roma su una immagine di Gesù.
    Secondo quei demoni è “un’opera d’arte decontestualizzante”
    L’unica persona che ha gridato sdegnata è stata la Meloni: ma come si è permessa quella fascista cristiana.
    E il papa non ha detto nulla.
    Vi ricordate quando difese quei musulmani che fecero una strage per delle vignette blasfeme su Maometto: “se uno mi offende la mamma, io gli do un pugno in faccia”.
    In famiglia abbiamo fatto un atto di riparazione, con dolore.
    Anche una sola avemaria detta con amore da parte di tutti noi: consoliamo il Signore.
    Perdonatemi se mostro lo schifo.

    https://www.notizie.it/politica/2019/12/16/gesu-bambino-manifesto-roma/

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Siamo alla tragicommedia.
    Il Papa si fa “bello” davanti a musulmani ed ebrei accusando dei fantomatici ragazzi cristiani di fare un proselitismo d’assalto così stupido da risultare esilarante.
    Secondo il Papa ci sarebbero dei ragazzi che dicono “a un ragazzo a una ragazza ‘tu sei ebreo, tu sei musulmana, vieni e convertiti’!
    Il problema è l’esatto OPPOSTO: i ragazzi cristiani hanno quasi tutti perso la propria identità e, peggio, la propria fede.
    Il proselitismo lo subiscono: non da ebrei e musulmani, ma dai LAICISTI.
    Il proselitismo che il Papa dovrebbe combattere è quello laicista, che è aggressivo contro la Chiesa e la fede della Chiesa, e che accusa e ridicolizza tutto.
    Mi il Papa come ragiona? Come legge la realtà? Sembra che viva in un mondo virtuale. La situazione è molto preoccupante

    • Avatar Zuzzerellone ha detto:

      Trovo spesso questa accusa rivolta al laicismo. Ma per laicismo si dovrebbe intendere una forma di equidistanza tra le varie confessioni religiose.
      Non è questa la proposta culturale che viene fatta ai nostri giovani. Da un lato c’è la precisa volontà di distruggere ogni valore autentico che possa essere loro proposto, dall’altro c’è la volontà di sostituire i valori autentici con gli slogan comunisti . Forse i termini corretti potrebbero essere nichilismo e comunismo.

      • Avatar Sherden ha detto:

        A dire il vero la parola corretta sarebbe laicità, che esprime anzitutto una forma di rispetto per tutte le espressioni religiose.
        Il laicismo è la sua deformazione, secondo la quale nessuna delle religioni ha diritto di cittadinanza ma solo la persona atea è degna di considerazione e le istituzioni devono conformarsi a tale visione.

    • Avatar Lucius ha detto:

      Si, la penso allo stesso modo ,Caro Astore. se spremi un limone senza succo cosa vuoi che ne esca? Preghiamo il Signore che salvi la Chiesa dalle conseguenze delle colpe degli uomini della Chiesa.

  • Avatar maurizio rastello ha detto:

    Un dr. Tosatti dall’animo tenero e purissimo, che ricorda al Pontefice che tutte le azioni – financo l’ingresso in campo per una partita – se precedute da un segno della croce, sono dedica ed affidamento a N.S. Ricordo che chi mi ha educato aggiungeva: con raccoglimento e senza esibizione; credo che se compiuto negli spogliatoi, piuttosto che davanti a telecamere e migliaia di spettatori, soddisfi al meglio entrambe le condizioni. Al pavido Super Ex – ma anche a Lei dr. Tosatti – auguro invece di fare proselitismo con il proprio vissuto quotidiano (beh, certo non con gli usuali articoli del blog….).

    • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

      “Ricordo che chi mi ha educato aggiungeva: con raccoglimento e senza esibizione”: vede e poi allora è per questo che è venuto così, Por TrollRastrello…bisogna sempre scavare nell’infanzia per capire dove l’umana natura ha cominciato a corrompersi…

      • Avatar Nicola Buono ha detto:

        Troll Rastello sogna un popolo di atei laicisti adoratori della UE come lui. Più scrive e più dimostra l’infimo livello a cui è arrivata la Sinistra.

    • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

      “di fare proselitismo con il proprio vissuto quotidiano” proprio come lo hanno sempre fatto i suoi amici (deduzione mia) mussulmani (sic)

    • Avatar Alessandro2 ha detto:

      Pavido è chi fa il segno della Croce di nascosto, non il contrario. Con la scusa della “fede come fatto privato” hanno quasi ucciso il Cristianesimo. Che il Signore vi apra gli occhi, poveri utili idioti del satanasso.

  • Avatar Milly ha detto:

    Porinnoi!

  • Avatar Physicus ha detto:

    Bergoglio incita alla violenza fisica contro i cristiani? Del tutto possibile. Chiunque sia questo figuro, ha il compito di distruggere la Chiesa Cattolica, quindi non possiamo escludere che inciti alla violenza fisica contro di noi. E’ antiitaliano e anticristiano..ce be accorgeremo, prima o poi.

  • Avatar pensierominimo ha detto:

    Dunque, a me, leggendo della cosiddetta visita a sorpresa, non mi è venuto per niente da ridere, al contrario, mi è venuta una gran rabbia; perché basta con uno che vestito da papa ogni giorno ne inventa una per demolire la religione che in teoria dovrebbe difendere, basta. E non siamo mica gli imbecilli e boccaloni che loro pensano a farci credere della visita a sorpresa. Tutto previsto e ben studiato, per la solita smania di apparire grazioso e alla mano e simpatico anche.
    Bella predica natalizia quella dell’essere coerenti con la religione che si professa. Per carità cercare di avvicinare il Bambino Gesù a chi ne è lontano, ché tanto mica è stato Lui da grande a dire che solo in lui c’è salvezza e che questo bisogna predicarlo fino agli estremi confini della terra; no, se lo sono inventato quattro matti esaltati chiamati chissà come “Evangelisti”, fissati con Uno che secondo loro faceva miracoli e, guarda caso, riusciva pure a convertire: pessimo proselitismo, roba da fanatici crociati, il peggio dell’approccio a chi ci è prossimo. Che si chieda perdono per queste sopraffazioni e soprattutto vergogniamocene.
    E tanto altro mi viene da dire, ma è Natale.

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    Certo che dare retta a don Ciccio… le sue affermazioni sembrano rugiada che da lui emana.
    Ma che si “rugiadasse” da solo

  • Avatar Iginio ha detto:

    Sorvolo sullo stato penoso in cui quel liceo era negli anni scorsi, tra borgatari ignoranti (e che sfottevano chi credeva in Dio) e professori fuori di testa che bocciavano o promuovevano per fare dispetto ai colleghi.
    E sorvolo anche su “laicità laicità” di chi non vuole preti o vescovi nella scuola statale: sarebbe interessante sapere come reagiranno adesso. Forse saranno contenti, dopotutto Bergoglio ha detto di non rompere le scatole ai non credenti.
    Speriamo che anche i non credenti smettano di rompere le scatole ai credenti. Ma ne dubito.

    • Avatar Sottolineiamo ha detto:

      Dice il forumista precedente: professori fuori di testa che bocciavano o promuovevano per far dispetto ai colleghi.
      Credevo che queste usanze barbare di moda più di trent’anni fa , fossero passate di moda.

      • Avatar Domanda ha detto:

        Iginio sei certo che il comportamento di quei prof non fosse dovuto all’ideologia da loro professata ? Destabilizzare i colleghi non allineati è il primo.passo per poter arrivare ad avere il predominio ideologico.

      • Avatar Iginio ha detto:

        Sì, infatti accadeva trent’anni fa.
        Adesso invece nei licei va di moda promuovere tutti anche se non studiano niente, così i “dirigenti scolastici” sono contenti e vengono pagati di più.

  • Avatar Iginio ha detto:

    Vabbe’, diciamo che quei segni di croce a bordo campo sono più superstizione che altro. Non vedo perché Dio dovrebbe far vincere una squadra di calcio su un’altra: pensino a giocare bene. I calciatori farebbero meglio piuttosto a non bestemmiare. E gli italiani farebbero meglio a smetterla con l’idolatria del Pallone, oltretutto mentre il loro Paese va a rotoli.

    • Avatar Klaus B ha detto:

      Scusi, lo sa lei perché un atleta fa il segno di croce? Non si può fare altro che per chiedere di vincere? legge nel cuore degli altri per sapere se è fede o superstizione?

      • Avatar brucialeretico ha detto:

        Il calciatore che, entrando in campo, si fa il segno della croce mi ha sempre dato l’impressione di chi ricorre ad un gesto scaramantico più che ad un vero credente. Gli ambiti per manifestare la propria fede sono ben altri. Accettare questo tipo di atteggiamentio significa ridurre la religione a pura superstizione.

        • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

          Giusto! Proibiamolo! Ma veramente, il processo alle intenzioni…chi sarei io per giudicare?

          • Avatar deutero.amedeo ha detto:

            Chissà mai quanti segni di croce avranno fatto i giocatori dell’Atalanta per vincere 5 a 0 col Milan.

        • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

          Ma veramente non ti ha fatto piacere a vedere in campo a RIYADH un calciatore Segnarsi, rischiando la galera?

        • Avatar Milli ha detto:

          Magari uno può farsi il segno della croce anche per essere protetto dagli infortuni sul campo.
          Non ho capito questo fastidio nel vedere un segno di croce.

  • Avatar deutero.amedeo ha detto:

    Mutuando da San Gerolamo alcune delle parole da lui usate parlando di Giobbe, direi che spiegare Bergoglio “è come tentare di tenere in mano un’anguilla: più forte la si preme, più velocemente sfugge di mano”.
    E’ difficile parlare di Bergoglio perchè ogni cosa che dice (salvo rare eccezioni) si presta a mille interpretazioni diverse, tutte apparentemente verosimili.
    Se mi chiedessero di dire in poche parole in che cosa consista l’insegnamento di Bergoglio non saprei da che parte cominciare.

    • Avatar Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Deutero
      Insegnamento??

      • Avatar deutero.amedeo ha detto:

        @ Paolo Giuseppe.
        Capisco il tuo intento sardonico ma…. Magari Bergoglio non avesse insegnato niente! C’è un sacco di gente che ormai mangia pane e papa Francesco a colazione, pranzo e cena. E beve come verità indiscutibile tutto quello che dice e fa, giusto o sbagliato che sia…..

        • Avatar Milli ha detto:

          Adessi ci sono novelli teologi che discutono pure sul perché e percome la Madonna e/o Gesù siano meticci, solo perché lo ha detto Bergoglio. A loro sovviene minimamente che non lo siano affatto.

          • Avatar Alessandro2 ha detto:

            E come, non lo erano? Vi ricordate le ricostruzioni del “vero volto di Gesù” da parte di uno “scienziato” (e chi altri se non il nuovo sacerdote del culto tecnoscientista?): https://bit.ly/34T2ohj

            Alla faccia – è proprio il caso di dirlo – della Sacra Sindone.. questo sì che è un meticcio, pure un po’ scimmiesco. Mandatene subito copia al Santo (?) Padre (??).

  • Avatar Antonio Aragoni ha detto:

    Care sorelle e fratelli, preghiamo affinchè il Signore Gesù, col suo immenso amore ed eterna misericordia, ci doni l’immeritata grazia e luce, affinché possiamo essere illuminati nel percorrere il nostro cammino di salvezza, tenuti per mano dagli angeli e dai santi di Dio, onde evitare il nostro sprofondare, verso le terribili tenebre di Satana, al seguito dei suoi fedeli e infelici terreni servitori.SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • Avatar Viva Anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per quelli che negano l’evidenza, in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO ILLUSO e i suoi MISEREVOLI PASDARAN,
    in particolare quelli che – lautamente stipendiati – operano presso la CIVC-SVA.
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html
    La vostra “rivoluzione della tenerezza” altro non è che una “dittatura dell’arroganza”:
    VERGOGNATEVI, se ancora ne siete capaci! VERGOGNATEVI davanti a Dio e davanti agli uomini!

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «Ci saranno gravi conflitti nella Casa di Dio. Molte verità saranno rigettate e molti abbracceranno falsi insegnamenti. Molti fervorosi nella fede si ritireranno per paura delle persecuzioni. Non vi dimenticate: non c’è vittoria senza croce» (Messaggio, 21 dic. 2019).

    Queste parole sono davvero impressionanti; e ci preavvertono che la follia anti-cattolica del MISERANDO andrà a crescere… fino al fallimento finale. Poveri Gesuiti: illusi e mistificatori.
    Vergine Santa, Corredentrice e Mediatrice, non ci abbandonare!

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    È umanamente impossibile spiegare che in tutto il clero cattolico, tranne don Minutella e Don Enrico Roncaglia, nessuno veda che Berggy non è Papa e che insistere nella legittimità del suo antipontificato è distruggere il concetto di papato e dunque lo stesso papato, la Chiesa e chiudere la porta del cielo, annullando il sacrificio della croce.
    Questa cecità è ovviamente una maledizione divina.

    • Avatar Dubia ha detto:

      Se non sono consapevolmente conniventi, dovremmo ipotizzare che non lo ascoltano e non si interessano a quello che dice, e i presenti fisicamente ai suoi discorsi vagano altrove con la mente.

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      È umanamente impossibile spiegare perché gli adepti della setta di Minutella si continuano a rimarcare il fatto che Bergoglio non è il vero Papa ( cosa verissima ) ; ma però quando gli sono state fornite le prove per invalidare il conclave hanno fatto finta di non vederle…. perché nella loro disinformazione hanno temuto che qualcuno potesse contestate anche il conclave di Benedetto…
      Che stranezza….. la vita è proprio strana a volte.
      E un altra stranezza è predicare che il Papa è Benedetto ( cosa verissima ) ma però uscire fuori dalla chiesa di Benedetto e fare una messa diversa da quella che fa Benedetto.
      Se lo riconoscete come Papa allora dovete fare anche la sua stessa messa, nella sua stessa chiesa, e in comunione uguale a come la fa lui…
      Voi invece lo proclamate Papa, ma date tutto diverso da come lo fa lui….
      Sono queste le stranezze.. è qui che il demonio rende cieca la gente.

      • Avatar TITTOTAT ha detto:

        Forse perché sono obbiettivi, sanno ragionare e non procedono per accostamenti di casi del tutto diversi per luogo, tempo e circostanze oggettive e soggettive.

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          Da noi si chiama “priore” , che comunque sarebbe il “rettore”, solo che in alcuni ordini religiosi viene identificato con quel titolo.
          A volte la dice il priore, a volte i formatori, dipende.
          Ma è ovvio che si è espresso male sul dire che il matrimonio di Maria e Giuseppe è nullo e invalido perché non hanno consumato.
          Voleva esaltare il coraggio di Giuseppe; però si è spiegato male.
          Ma se in ragionamento del genere arriva alle orecchie di Bergoglio, lui è capace di farne un cavallo di battaglia per la nullità dei matrimoni 😂

      • Avatar Dubia ha detto:

        Senza voler giudicare il comportamento di nessuno, bisognerebbe tenere presente che quelli che dovrebbero “reagire” sono stipendiati e, almeno a livello di parroci, probabilmente avrebbero dei problemieconomici se venissero espulsi dal sistema verso il quale dovrebbero far sentire la voce del dissenso. In altre parole, molti non sono liberi. Potrebbero esserlo, ma assumendosi umanamente certi rischi.

        • Avatar Milli ha detto:

          Allora bisogna credere che il lavoro, lo stipendio , la carriera sono il loro idolo?
          Tutti nella vita corriamo dei rischi, perdiamo il lavoro, a volte capita di fallire, di cambiare città, stile di vita. Tutti abbiamo le nostre croci, perché loro sembrano sfuggirle? Ammetto di non capire, probabilmente ci sono motivazioni diverse.
          Se la loro paura è quella di finire scomunicati , fuori dalla Chiesa , di lasciare il loro posto a uomini indegni, allora lo capisco un po’ di più.

  • Avatar Addolorata ha detto:

    Ad ogni parola che esce dalla bocca di Bergoglio viene da pensare che abbia in odio tutto ciò che e Cattolico.

  • Avatar Gene ha detto:

    È il caso di dire non farci o Signore, mancare la quotidiana baggianata di Bergoglio😬😬.
    Ma se non crede più a certi aspetti dell’essere cattolico, perché non si dimette e lascia la carica ad un che crede ancora al Vangelo?
    Ma il suo essere simpatico ai non credenti, ai musulmani, agli ebrei ed altri, lo farà precipitare nella dannazione eterna, però c’è un problema: Lui non crede all’Inferno… Fosse solo quello.. Buona domenica a tutti

    • Avatar Milli ha detto:

      Lui vuole essere simpatico a ebrei e musulmani, che lo sia davvero ho qualche dubbio.
      Secondo me non lo stimano neppure loro.

  • Avatar marco ha detto:

    Grazie per la segnalazione.Ho aggiunto questo blog che non conoscevo.

  • Avatar marco ha detto:

    Geazie

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Oggi ne ho sentita una nuova nell’omelia della messa.
    Però il sacerdore l’ha detta in buona fede; voleva esaltare il coraggio di Giuseppe; non voleva assolutamente sminuire la santa famiglia. Gli è uscita male la spiegazione. Ha detto:
    Che il matrimonio di Maria e Giuseppe è nullo e non valido, perché non hanno consumato.
    Se lo sentono Galatino e Bergoglio, lo fanno dogma 😂

    • Avatar Angelo cattivo ha detto:

      Questa e’ buona 🤣🤣🤣🤣🤣

    • Avatar TITTOTAT ha detto:

      Non sono tanto sicuro che sei seminarista, e se lo sei in che seminario alle 1,50 non si è coi confratelli a mensa e in convivio senza telefonino? Sono forse i seminari della neo chiesa? E se questa mattina hai sentito una predica strampalata, non è quella del tuo rettore?

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        A Bologna, seminario regionale, tutti i seminaristi tornano il sabato nella loro diocesi e poi vanno nelle varie parrocchie per il servizio domenicale.
        Non so gli altri

  • Avatar Lucy ha detto:

    Anche senza dare ragione a Vittorio Sgarbi e cioè che”Bergoglio è ateo anche se lui non lo sa” , una cosa è evidente ed emerge sempre più chiara col passare del tempo , come se avesse voluto dare il veleno a piccole dosi , che non crede nella Chiesa Cattolica nei suoi fondamenti : Trinità , Santa Vergine , Sacramenti.Forse crede nrl Dio dei filosofi illuministi o nel Grande Spirito dei massoni e dei pellerossa , certo non nel Dio cristiano , il Dio che ha fallito come ha lui stesso certficato alla Curia.Ma certificando la fine dell’era cristiana , forse per non apparire il liquidatore , propone una soluzione o meglio un suicidio assistito ” nuove mappe e paradigmi ” (e sappiamo che cosa intende).Il fatto è che le persone di nuove mappe , paradigmi , percorsi pastorali non sanno che farsene perchè li hanno già in loro stessi , riassumibili nella famosa frase di Ferrara :” voglio peccare senza il permesso dei vescovi “.Le persone hanno bisogno di Verità , di parole di vita eterna , quelle che i sacerdoti fedeli alla Chiesa di sempre continuano a dare e che le chiesa bergogliana non dà più.

    • Avatar marco ha detto:

      Neppure io concordo con Sgarbi,che tra l’altro trovo odioso,ma solo perché Bergoglio è ateo e lo sa benissimo.

    • Avatar Faramir ha detto:

      Sgarbi mi piace. Non è condizionato da nessuna filosofia, nessuna religione, nessuna ideologia. Esprime il suo pensiero con chiara e felice disinvoltura intellettuale. È un uomo libero.
      Ci vorrebbe, anche in ambito cattolico, un intellettuale altrettanto abile. Capace di esprimere i nostri valori senza stucchevoli ipocrisie e senza inutili integralismi.

      • Avatar Milli ha detto:

        Mi permetta di dissentire, Sgarbi è un buon critico d’arte ma oltre a questo il vuoto. Schiavo dei suoi vizi che l’hanno reso estremamente bisognoso di soldi, inaffidabile come politico, irrispettoso con le persone quando si trova in una discussione.
        Capra! Capra! Capra! (A Sgarbi)

        • Avatar MARIO ha detto:

          Brava Milli ! Concordo assolutamente…

        • Avatar Alessandro2 ha detto:

          Sgarbi è un peccatore, come me e come lei. Come tutti. Ma è uno spirito libero e spesso i suoi ragionamenti sono più cattolici di quelli di molti presunti pastori. Non facciamo i puritani, lasciamo il puritanesimo ai protestanti, all’attuale Papa e ai suoi sodali.
          Milli, Mario è d’accordo con lei: si faccia qualche domanda..

          • Avatar MARIO ha detto:

            “Sgarbi…spirito libero”. Da cosa? Dai suoi immancabili impegni di critico d’arte amatoria (!) ai festini galanti (?) di Berlusconi (unendo l’utile al dilettevole…), solo perché il Cavaliere purtroppo li ha dismessi?
            Lei riesce a tollerare ogni nefandezza dei suoi pupilli, solo per simpatia politica?
            Le piace l’aggressività? Allora lo faccio anch’io: “Capra! Capra! Capra!”

          • Avatar Alessandro2 ha detto:

            Sono una capra, è vero. Di quelle che stavano coi pastori veri, quella notte santa. Non certo con quelli falsi di oggi.

  • Avatar Gabriele ha detto:

    I Magi non sono migranti, sono pellegrini. viaggiatori, turisti. Una volta visto Gesù tornano nel loro paese.

  • Avatar marco ha detto:

    A me piace ridere. Ma su cose così proprio non riesco.Ho solo schifo.E Mancini rappresenta la maggioranza dei “fedeli” di oggi.Non si fa il segno della Croce perché non piace ad un eretico?Ma che cristiano è?E lo dice anche. Si vergogni e chieda perdono a Dio.Davanti ad una domanda del genere un cattolico normale non avrebbe avuto esitazione a dare la risposta e magari mandare Bergoglio a quel paese.Già andare in udienza da lui!
    Colgo l’occasione per invitare tutti ad una preghiera per il Cardinale Pell.Dopo processi vergognosi è in isolamento anche per Natale e non potrà celebrare la Santa Messa.Non trattano così neppure gli omicidi.

  • Avatar Boanerghes ha detto:

    È necessario e improrogabile pensate e affermare, anche pubblicamente, che Bergoglio non è più Papa di Santa Romana Chiesa, in quanto eretico e ormai avviato all’apostasia della fede come ci è stata trasmessa.
    Il suo piano di rivoluzione e rinnovamento, cioè di distruzione della fede, è in fase avanzata.
    Bisogna credere alle parole che quando tutto sembrerà perduto, il Cuore Immacolato di Maria trionferà.
    Ma a quale prezzo!

  • Avatar Guglielmo da Baskerville ha detto:

    Concordo con il suo incipt: Natale difficile.
    Provo sintetizzare i miei recenti appunti:

    DIO PADRE. “si e’ meticciato” (Bergoglio 2019)
    FIGLIO. : era solo uomo (Bergoglio 2019, a Scalfari)
    SPIRITO SANTO: in sostituzione con la “rugiada dello spirito”
    MADONNA : era una donna come tutte (Bergoglio 2019)
    S. MESSA. : si attende il rito amazzonico (Roma, 2019)
    PACHAMAMA. : intronizzata nelle chiese (Roma, 2019)
    CHIESE. : ottime per concerti LGBT (Vienna, 2019)
    SACERDOTI : si attendono i viri probati
    MATRIMONIO : si puo’ divorziare se non c’e’ piu’ amore 12.2019

    CRISTIANITA’. : “non siamo piu’ nella cristianità. Bergoglio 2019

  • Avatar Nicola Buono ha detto:

    Per cambiare un po’ ” aria ” viste le notizie di questi ultimi tempi e visto che a) siamo prossimi al Natale b) di dottrina non si parla più perché si parla solo di Misericordia interpretandola male , allego 2 video omelie di Don Leonardo Maria Pompei. Una sulla nostra preparazione al Natale e l’altra sui Novissimi.

    https://youtu.be/D3lpFbm2HIU

    https://youtu.be/O4B8bnT2xk0

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Riguardo a Mancini e al Segno di Croce: se segnarsi è solo un gesto scaramantico come fare la corna o toccar ferro allora per una volta sono d’accordo con Bergoglio, meglio lasciar perdere.
    Ma se il Segno della Croce viene fatto come atto di affidamento a Dio (mi fido di Te e a Te mi affido in ogni circostanza) ben venga!
    Cosa vuol dire” non mi segno per non far arrabbiare il Papa “?
    Se ne deduce che o Mancini non sa cosa significa il Segno della Croce o lo faceva solo scaramanticamente.
    Ah già dimenticavo una cosa e cioè che non bisogna dare testimonianza….

    • Avatar Maurizio ha detto:

      Nel mondo del calcio è evidente la componente scaramantica…
      Cosa significa, per esempio, l’usanza sudamericana, prontamente adottata qui e in Europa, di entrare in campo sfiorando con la mano destra l’erba e poi facendosi con la stessa mano il segno della croce?
      io ci vedo molto di scaramantico e poco di testimonianza di fede…

      • Avatar Milli ha detto:

        Se è scaramantico o no lo sa solo chi compie il gesto e ne renderà conto a Nostro Signore. In ogni caso se si è cristiani si fa il segno della croce, oppure si è bergogliani e si prega pachamama.

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    E questi sono i frutti…
    E voglio adesso vedere la faccia di padre Livio che anni fa esaltava il modo composto e solenne che aveva Beppe Bergomi di fare il segno della croce!
    A poco a poco l’ onde stanno erodendo la falesia e si vedranno tutti precipitare senza preavviso. Ormai è finita

  • Avatar Beppe ha detto:

    A mia memoria la Chiesa ha sempre detto che in certe condizioni era meglio ricorrere alla “separazione” piuttosto che continuare una “convivenza” impossibile.
    La differenza con il “divorzio” consisteva nel fatto che al “separato” non era consentito contrarre un nuovo “matrimonio”.
    In questo senso la affermazione riportata nel medsaggio papale non ha nulla di nuovo! Solo che viene “taciuto” ( e quindi la affermazione diventa una tipica “.Verità gesuitica” ) il fatto che “non si possa procedere a una nuova unione”!

  • Avatar Sherden ha detto:

    Di questo passo non passerà molto tempo che, per non essere “divisivi” e per cercare la “concordia con popoli e religioni”, verrà emesso un Motu Proprio in cui sarà prescritto che, a precisa domanda “anche tu eri con Lui?” occorrerà rispondere “non lo conosco!”.
    Per tre volte.
    Con l’avvertenza di accoppare il gallo prima che canti.

  • Avatar Adriana ha detto:

    Ho trascurato di ricordare -( per chi non conoscesse la
    ” favola ” di Fedro )- che l’accusa del lupo , che” sta più in alto “,mirava a precostituirsi un alibi fasullo per potersi divorare con la ” coscienza tranquilla ” l’Agnellino ignaro .

  • Avatar Adriana ha detto:

    ” Superior stabat lupus , inferior agnus…” Eppure è il
    lupo che ( nella favola didattica di Fedro ) accusa l’agnellino di inquinargli l’acqua della sorgente !
    Chiara esemplificazione di un mondo alla rovescia .

    Ci fu un lupo beffardo che rimproverò un tenero agnellino
    di tenere le mani giunte : ” Ti si sono incollate le mani ? ” .
    Il mondo capovolto cominciò così …tra le risate compiaciute dei servi .

  • Avatar Monica ha detto:

    mi é giunta notizia da un amico, confermata da un sito francese cattolico che B16 avrebbe lanciato in Germania una fondazione per il giornalismo cattolico indipendente. Indipendente da chi? Dall episcopato!
    https://www.lesalonbeige.fr/benoit-xvi-lance-une-fondation-pour-le-journalisme-catholique-en-allemagne-independante-de-lepiscopat/