UNIONI OMOSEX: LA COMMISSIONE BIBLICA LE RICONSIDERA…

19 Dicembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Yahoo News c’è andato mica tanto per il sottile: il titolo è stato “Chiesa, la svolta: “Le unioni omosessuali non vanno condannate”, e con altrettanta baldanza ha continuato: “Dopo aver abolito il segreto pontificio per i casi di abusi sessuali commessi da chierici sui minori, nel giorno del suo 83esimo compleanno Papa Francesco ha dato il via ad una seconda svolta per la dottrina cattolica. Si tratta, questa volta, del giudizio pastorale nei confronti delle unioni omosessuali”.

In realtà la situazione non è così tranciante come vorrebbero Yahoo News (e Gaynews, che ovviamente non si è lasciata scappare la ghiotta notizia), ma si intravedono delle sfumature che sembrano far presagire una posizione meno netta di quella attuale sui rapporti omosessuali. Ma ecco la notizia (neretto nostro):

In un complesso studio commissionato proprio da Bergoglio, infatti, la Pontificia Commissione biblica (che altro non è che un ramo dell’ex Sant’Uffizio, l’organismo di tutela del cattolicesimo) ha pubblicato una rilettura antropologica della Bibbia, affrontando (in ben 4 capitoli di oltre 300 pagine) anche il tema dell’omosessualità.

Cosa conclude lo studio? In sostanza, che la Chiesa deve avere più attenzione nei confronti delle relazioni tra persone dello stesso sesso. In particolare, nel testo si legge che, “nella cultura occidentale, si sono manifestate voci di dissenso rispetto all’approccio antropologico della Scrittura. Sappiamo che diverse affermazioni bibliche […] sono state via via ritenute sorpassate con il progressivo affermarsi delle scienze naturali e umane”.

E ancora: “Una nuova e più adeguata comprensione della persona umana impone una radicale riserva sull’esclusiva valorizzazione dell’unione eterosessuale a favore di una analoga accoglienza dell’omosessualità e delle unioni omosessuali”, “quale legittima e degna espressione dell’essere umano”.

“Si argomenta talvolta – recita il documento – che la Bibbia poco o nulla dice su questo tipo di relazione erotica, che non va perciò condannata, anche perché spesso indebitamente confusa con altri aberranti comportamenti sessuali”. L’allusione, qui, è alla pedofilia.

Questo il passaggio finale dello studio: “L’esame esegetico condotto sui testi dell’Antico e del Nuovo Testamento ha fatto apparire elementi che vanno considerati per una valutazione dell’omosessualità, nei suoi risvolti etici. Certe formulazioni degli autori biblici, come le direttive disciplinari del Levitico, richiedono un’intelligente interpretazione che salvaguardi i valori che il testo sacro intende promuovere evitando, dunque, di ripetere alla lettera ciò che porta con sé anche tratti culturali di quel tempo. Sarà richiesta un’attenzione pastorale, in particolare nei confronti delle singole persone, per attuare quel servizio di bene che la Chiesa ha da assumere nella sua missione per gli uomini”.

“Che cosa è l’uomo?” è un itinerario di antropologia biblica, un volume che, curato dalla Pontificia Commissione Biblica edito dalla Lev, ed è da ieri nelle librerie.  Lo studio offre in oltre 330 pagine una lettura antropologica sistematica della Bibbia alla luce delle problematiche odierne.

Tanti i temi affrontati nei quattro capitoli, tra cui anche quelli del matrimonio, della sessualità, della guerra, della violenza e del rapporto tra genitori e figli. Largamente presente anche quello dell’omosessualità.

Appare chiaro che –sulla scia di quanto sta accadendo per esempio in Germania – ci sono quelli che spingono per un’accettazione delle unioni omosessuali. Anche se i problemi restano: siano nell’Antico Testamento, sia nel nuovo, dove San Paolo parla in maniera molto chiara, di quel genere di rapporti. E la scienza moderna  (basta vedere che cosa dice la dott.ssa Silvana De Mari, ma non solo ) ben lungi dal dissipare pericoli e controindicazioni rispetto a un uso del corpo quale quello praticato nelle coppie omosessuali maschili, ne sottolinea maggiori rischi e pericoli. Quindi è difficile capire come, a parte l’influenza del politically correct e del pensio dominante in gran parte dell’Occidente, i teologi possano giustificare in tutto o in parte la sodomia.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

https://www.edizpiemme.it/libri/inchiesta-sul-demonio

 

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

45 commenti

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Si dice… Dicono alcuni… Si vocifera…
    Questo linguaggio è IPOCRITA. Dire facendo dire agli altri. Mettere le pulci nelle orecchie.
    Il linguaggio della Chiesa, quello della TRADIZIONE SACRA, è chiarissimo e se ha dei dubbi su qualcosa di indefinito, parla di DUBBI. Papale, papale.
    Ma parlare di dubbi sulla liceità dell’omosessualità è già eresia, perché la dottrina tradizionale della Chiesa NON AMMETTE DUBBI in proposito.
    E allora “Alcuni dicono…”, “Si vocifera…”.
    Ok, riporta pure le voci di questi “alcuni”, ma poi dici che è una BOIATA. Lo dici in modo educato, ma chiarissimo.
    Come si faceva prima del 2012.
    E’ come un libro di astronomia che riporta le “voci” dei TERRAPIATTISTI: si può anche fare se lo si ritiene utile, ma per confutarli (e in questo caso ridicolizzarli)!
    Su Avvenire un teologo spiegava che il documento è stato equivocato. Il problema però è l’esatto opposto: è il documento a essere equivoco.
    Se non vuoi essere equivocato, devi essere CHIARO.
    Ma se vuoi dire una cosa che non puoi dire chiaramente, allora sei equivoco…

    • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

      Naturalmente può essere che il documento, che occorrerebbe leggere per intero, poi confuti con chiarezza l’omosessualità.
      Ma se è stato “equivocato” forse tanta chiarezza non c’é stata.

  • Avatar Antonio Cafazzo ha detto:

    Amici retrogradi (attenzione è ironia!) conoscete la finestra di Overton (quella che spiega come imporre le “nuove idee” (quelle che parlando “papalmente “ (toh!) diciamo eresie o porcherie) attraverso l’insistente uso dei mezzi di comunicazione?
    Ve la riassumo: IDEE INIZIALMENTE INACCETTABILI-VIETATE … poi … VIETATE MA CON ECCEZIONI … poi … ACCETTABILI … poi … RAZIONALMENTE DIFENDIBILI … poi … DIFFUSE (SOCIALMENTE ACCETTABILI) … infine … LEGALIZZATE (INTRODOTTE A PIENO TITOLO).
    Dunque dando retta al profeta Overton, i “dottori” della Pontificia Commissione biblica con “un’intelligente interpretazione che salvaguardi i valori del testo sacro” ed “evitando di non accogliere i tratti cul…turali del nostro tempo” ci stanno accul…turando sul RETTO percorso della salvazione
    Per chi ne è capace, WhatsApp da inoltrare ai Pontifici-Ri-Scrittori della Bibbia:
    “Il sole spuntava sulla terra quando Lot arrivò a Soar. Allora il SIGNORE fece piovere dal cielo su Sodoma e Gomorra zolfo e fuoco, da parte del SIGNORE; egli distrusse quelle città, tutta la pianura, tutti gli abitanti delle città e quanto cresceva sul suolo”.

    • Avatar CARMELO ha detto:

      Altro che Overton e finestre varie. Guardate quello che diceva S. Agostino 1500 anni prima:
      A forza di vedere tutto si finisce per sopportare tutto.
      A forza di sopportare tutto si finisce per tollerare tutto.
      A forza di tollerare tutto si finisce per accettare tutto.
      A forza di accettare tutto si finisce per approvare tutto.

  • Avatar Paolo Giuseppe ha detto:

    La citazione in grassetto del dott. Tosatti tralascia alcune paroline. Il testo esatto è il seguente:
    “…analogamente – si deduce da parte di alcuni – una nuova e più adeguata comprensione della persona umana impone una radicale riserva sull’esclusiva valorizzazione dell’unione eterosessuale, a favore di un’analoga accoglienza della omosessualità e delle unioni omosessuali quale legittima e degna espressione dell’essere umano”.
    Le paroline “si deduce da parte di alcuni” lasciano intendere che non si tratta del parere della Commissione Pontificia, ma appunto di non meglio precisati “alcuni”.
    Ma siccome ho i capelli bianchi, so benissimo che santa madre chiesa, intendo QUESTA chiesa gesuitica, il veleno lo propina a piccole dosi e questo documento è la prima dose, poi arriveranno le altre.
    Naturalmente nel grande solco tracciato dal Capo che, prendendoci per fessi, afferma da sette anni che lui non occupa spazi, ma “avvia processi”.
    La citazione milanese è sempre d’attualità: “ma va a ciapà i ratt va”.

  • Avatar Milli ha detto:

    Si mettano il cuore in pace, il Padreterno ha creato l’intestino retto per digerire il cibo ed espellere le feci. Fine.
    Ormai ci propinano così tante eresie che non sappiamo più dove girarci.
    Mi dispiace molto per le nuove generazioni buttate in mezzo a esperienze viziose e avvilenti, col bleneplacito di chi dovrebbe educarli e preservare la loro integrità fisica e morale.

    • Avatar Alessandro ds ha detto:

      Stiamo affrontando un periodo di ostinata stitichezza però 😂
      Servirebbe qualche purga per aiutare l’evaquazione di Bergoglio.

    • Avatar Corrado Bassanese ha detto:

      E’ proprio questo quello che a me preoccupa di più.
      Io ho avuto la fortuna, nell’infanzia, di essere stato istruito da buoni maestri e pastori e, pur avendo passato l’adolescenza e la prima giovinezza fuori dalla “retta via”, tuttavia il substrato culturale e religioso ricevuto a suo tempo mi ha permesso di ritrovarla la “retta via”.
      Ma i miei discendenti?
      In certi casi la famiglia, non essendo supportata da fattori esterni, ma piuttosto da questi ostacolata, non è che riesce a “vaccinare” i figli contro le vanità del mondo.
      Avrei potuto fare di più? Sicuro, ma non ho saputo come.
      Ora non mi resta che pregare; pregare che intervenga la Santa Vergine Maria.

      • Avatar Milli ha detto:

        Se si vuole dei figli educati e con dei valori, te li devi educare te e seguire molto dappresso . Non si può più delegare alla cosiddetta società.
        Il guaio è che molti ragazzi sono soli.

      • Avatar Diana ha detto:

        Il suo è il dolore del padre della parabola del figlio prodigo.

  • Avatar deutero.amedeo ha detto:

    Piccola divagazione biblica (Moderatore permettendo).
    Tra le lettere di San Paolo, ce n’è una molto breve (4 capitoli in tutto) poco conosciuta dai più, che è un vero gioiello ed è considerata il testamento spirituale di San Paolo. Fu infatti da lui scritta dal carcere romano in cui era imprigionato in attesa della sua esecuzione capitale ed è indirizzata al suo fedele amico Timoteo. Chi ne ha il tempo la rilegga. Io qui mi limito a riportare alcuni versetti dal capitolo 3° .
    [2] Gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanitosi, orgogliosi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, senza religione,

    [3] senza amore, sleali, maldicenti, intemperanti, intrattabili, nemici del bene,

    [4] traditori, sfrontati, accecati dall’orgoglio, attaccati ai piaceri più che a Dio,

    [5] con la parvenza della pietà, mentre ne hanno rinnegata la forza interiore. Guardati bene da costoro!

    • Avatar Milli ha detto:

      Gent. Sig. Deutero, le vorrei chiedere se , secondo lei, è mai esistita un’ epoca in cui gli uomini non avevano tutti i difetti citati da San Paolo. Sono sempre stati in questo modo e in questa epoca questi vizi vengono esaltati e normalizzati, oppure nel passato gli uomini sono stati migliori di adesso?
      Lo chiedo a lei perché ritengo abbia più esperienza di me.

      • Avatar deutero.amedeo ha detto:

        Domanda difficile e imbarazzante. Nelle lettere di San Paolo si trovano ben 12 liste di peccati nelle quali in complesso vengono menzionati ben 92 vizi che non riguardano solo i pagani e i cristiani prima della conversione ma anche i cristiani già battezzati. In effetti sappiamo che i battezzati sono tutt’altro che esenti dalle varie forme di concupiscenza e addirittura proprio San Paolo nella lettera ai Romani al capitolo 7 dice:
        [21] Io trovo dunque in me questa legge: quando voglio fare il bene, il male è accanto a me.

        [22] Infatti acconsento nel mio intimo alla legge di Dio,

        [23] ma nelle mie membra vedo un’altra legge, che muove guerra alla legge della mia mente e mi rende schiavo della legge del peccato che è nelle mie membra.

        [24] Sono uno sventurato! Chi mi libererà da questo corpo votato alla morte?

        [25] Siano rese grazie a Dio per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore! Io dunque, con la mente, servo la legge di Dio, con la carne invece la legge del peccato.

        Detto questo mi sembra difficile poter affermare che in passato gli uomini siano stati migliori di adesso. Quello che è cambiato è “il senso del peccato” . Nei tempi andati ci si pentiva amaramente e profondamente dei peccati, anche piccoli, commessi, si chiedeva umilmente perdono a Dio, si faceva qualche penitenza e sempre ci si proponeva di essere migliori nel futuro aumentando, soprattutto con la preghiera, la nostra capacità di resistenza alle tentazioni. Questo, oggi, non avviene quasi più e vivere nel peccato è diventata un’abitudine.

        • Avatar Milli ha detto:

          Quindi l’uomo lasciato in balìa di se stesso tende sempre più a peggiorare .
          Si sono scordati di Dante :”fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.»
          Sempre meno virtute e sempre più bruti, brutalità che si riflette nello sfascio delle famiglie a causa degli adulteri, dipendenze varie, disonestà nel lavoro e nella vita sociale,ecc.

    • Avatar nicola cipparano ha detto:

      rimango sbigottito che una commissione biblica possa affermare questo quando TUTTA la sacra Scrittura r 2.000 anni di magistero affermano ben altro. Si continua a confondere il rispetto e i diritti umani,che ovviamente vanno garantiti,con quello che Dio ci ha fatto pervenirev tramite la Sua Parola. Semplicemente assurdo.

  • Avatar Stefano ha detto:

    Ormai mon mi stupisco più di niente. La pontificia commissione biblica è un ramo dell ex sant uffizio, che era ertto fino ad un paio di anni fa dal cardinale Muller, uomo integro e di sicura dottrina. Quindi considerato “nemico” di bergoglio che onfatti non lo ha più riconferma, mettendo al suo posto una figura insignificante, debole e manovrabile. Qualcuno ha sentito forse l’attuale prefetto della congregazione x la dottrina della fede dire qualcosa in questi ultimi due anni?… Mutismo totale. la congregazione ridotta ad un ruolo di comparsa farsesca a mo di burattino. Se poi pensiamo che il panza dà invece totale fiducia e potere a persone corrotte come James Martin, che per giustificare la depravazione dell omosessualità tira in ballo pure gli animali… ( e qualcuno ci crede)…. Beh, a questo punto non mi stupisco più di niente…. Non n resta che pregare…. Che il Signore ci liberi il più presto possibile da queste piaghe..

  • Avatar Antonella ha detto:

    Palese il tentativo di legittimare le unioni omosessuali nella Chiesa assecondando quanto già definito e benedetto dal fronte protestante, emerge però una “nuova visione” decisa come non mai ad imporsi in ambito cattolico, pronunciando direttive che saranno purtroppo maldestramente confortate sul piano biblico-antropologico da una lettura esegetico- progressista, riscritta per forzare come non mai la Parola, espropriandola anche del suo significato, pur di riformulare quanto già espresso sul piano dottrinale.
    Una Bibbia soggetta ad interpretazioni “liquide” come il sistema di pensiero che le incoraggia, lasciando così credere che sia la scienza a decidere quale risvolto esegetico spetti alla comprensione del testo Biblico, adattandolo di volta in volta in base ai tempi.
    In una tale prospettiva persino Galilei verrebbe messo a tacere, reinventando di sana pianta il metodo sperimentale ed il rapporto concepito tra scienza e fede.
    Di fatto assistiamo ad una manipolazione della Parola, svuotata della sua storia e violata nell’appello morale che ha da sempre contenuto, elevando su piani diversi rispetto alla pura sfera istintiva dell’Io.
    La morale biblica investe l’uomo, qualunque sia la sua storia, e svela lo sguardo paterno di un Dio che chiama alla conversione per fare dono gratuito della elezione alla figliolanza.
    Quello che invece ora si vuole fare è secolarizzare la Bibbia per fare del “non lecito ” la sua consacrazione.

    • Avatar newman ha detto:

      Concordo. Questa sembra essere la funzione degli azzeccagarbugli di Bergoglio: girare e voltare il testo biblico, interpolando considerazioni socio-antropologiche scelte nel senso voluto, finché ne esca un decotto proprio cosí come lo vuole il Regnante. Sembra essere il sogno della chiesa ufficiale tedesca di fare l’unione con i luterani. Per questo é necessario disfarsi di diversi livelli di dottrina cattolica per essere accettabili ai figli di Lutero. E Bergoglio, legato a doppia corda con i suoi grandi elettori, che sono allo stesso tempo i suoi grandi finanziatori, stá a questo gioco … ad perditionem animarum. Ad ogni modo, prima di intonare il “Verbum Domini” alla fine della lettura di epistole e vangelo, ci penseró due volte.

    • Avatar Paolo Pagliaro ha detto:

      Concordo pienamente, è drammaticamente chiaro il processo in atto di manipolazione delle scritture e della dottrina. Molto ben espresso, grazie.

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    Non è tanto difficile di capire se si conoscono i Boys illuminati del NWO e le monsignorine vaticane, loro fiorite fidanzate.

  • Avatar Francesco ha detto:

    Altri 5 minuti di pazienza e finalmente si saprà e si dirà apertamente che Bergoglio è gay, che Kasper è gay, che Marx è gay (quello bello cicciottello e pasciuto, non il filosofo), che Martini era gay, ecc. ecc. (l’elenco non può essere completato, data la sua probabile imbarazzante lunghezza …)
    Coraggio! Solo altri 5 minuti di pazienza …

  • Avatar deutero.amedeo ha detto:

    Anche questa è da annoverare tra le sempre più numerose iniziative sbagliate di Papa Francesco.
    Al di là della questione dell’omosessualità , c’è una questione di fondo da considerare. La Bibbia non è un’enciclopedia scientifica consultabile voce per voce. Non c’è nella bibbia il capitolo “uomo” o il capitolo “Sesso” o il capitolo “Antropologia” da consultare direttamente come tale . C’è la parola “uomo “ come c’è la parola “donna” come c’è la parola “Figlio o “Figlia”. Le parole sono distribuite qua e là nel testo, nei diversi libri, in tutte le loro accezioni. Per inciso la parola “uomo” compare all’ottavo posto nella lista delle frequenze con ben 1649 occorrenze, preceduta da : Signore, Dio, Re, Figlio, Figli, Israele, Popolo.
    E’compito dell’ermeneutica elaborare una concettualizzazione delle singole parole analizzando e poi sintetizzando l’uso che ne è stato fatto nei diversi brani sia dell’AT sia del NT per definirne il significato o i significati sia in senso denotativo come in senso connotativo.
    L’inerranza delle scritture riguarda il testo delle scritture, e non si estende alle libere interpretazioni che sono sempre passibili di errori anche gravi. Pertanto al lavoro effettuato dalla commissione Biblica va dato un valore puramente consultivo e non un valore normativo . La prematura divulgazione che ne viene data è un errore gravissimo, che ha come unico effetto quello di confondere ulteriormente le idee alla massa dei fedeli a tutti i livelli e di offrire materiale incendiario ai piromani delle lobbies LGBT.

  • Avatar Adriana ha detto:

    In Occidente è di moda parlar male di Gesù – accampando nobili intenzioni – e trasformarlo in un pédé , ( basti pensare al manifesto del ” museo ” Macro ) .
    Molto facile diffondere tesi ” omo ” senza correre il pericolo che ti taglino la testa !

  • Avatar IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    Tutto si tiene: ora si puo’ cassare il peccato di sodomia solo perche’ si e’ cassato il peccato di lussuria, e si e’ cassato questo perche’ si e’ cambiato il concetto stesso di peccato: “non c’e’ offesa a Dio, perche’ Egli non puo’ offendersi” (sofisma che viene poi rovesciato, dagli stessi teologastri! nella neo-eresia del theopaschismo (“Dio soffre assieme a noi”, contaddizione? certo, ma quando mai le contraddizioni hanno fatto ostacolo nel pensiero “contemporaneo”? ). A molti di noi non risultava spiacevole che nei corsi prematrimoniali i preti non obbiettassero ai rapporti sessuali tra fidanzati (magari qualche perplessita’, qualche scrupolo……ma se c’e’ l’amore…..) Ecco, oggi si paga tutto, con gli interessi.” Il peccato e’ solo una ferita, che la chiesa-ambulatorio curera’, siamo fragili non vergognamoci delle nostre debolezze….. ” ma, se questa retorica sembra cosi’ accattivante, come mai questo ambulatorio sta per chidere per assenza di clientela?
    (Naturalmente, ocio! non buttate l’umido nell’ indifferenziata: questo si’, e’ peccato gravissimo!)

  • Avatar Giulio ha detto:

    Sappiamo che diverse affermazioni bibliche […] sono state via via ritenute sorpassate con il progressivo affermarsi delle scienze naturali e umane”.

    Il problema è proprio questo affermarsi delle scienze naturali ed umane, che di scientifico hanno ben poco.
    E di teologico, in questo studio biblico, non c’è nulla di sano.

    Sta scritto che Dio li creò maschio e femmina, e che l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua donna, e i due saranno una carne sola. Non dice e non si evince dal testo, nemmeno cercando di leggere te le righe, che l’uomo si unirà all’uomo o la donna alla donna. Di questo ne parla chiaramente S.Paolo.

    Ora se questo concetto diventa affermazione ufficiale, quindi magistero, si tratta evidentemente di eresia che contrasta sia con la sacra scrittura, sia con tutto il magistero precedente.
    Se il Papa regnante firma un tale documento, incorre nella automatica scomunica.
    E non é più vescovo di Roma e nemmeno Papa.

    E aggiungo che comunque già la dichiarazione di Abu Dhabi è eretica, e quella è già un documento ufficiale.

    • Avatar Giulio ha detto:

      Ma dico io: se a uno il vangelo gli va stretto, perché volerlo cambiare?
      Ma andasse per la sua strada.
      Invece no, chi è già consacrato o sacerdote, vuole cambiare le regole, che però altro non sono che la Parola di nostro Signore, così come dette e trasmesse.
      E perché hanno abbracciato quello stato?

  • Avatar Lucy ha detto:

    È inutile che alcuni si arrampichino sugli specchi che neanche l’uomo ragno….È in corso dal 2013 a tappe sempre più accelerate un processo chiaramente in funzione filoluterana di sdoganamento del divorzio e delle unioni omosessuali che parte dal ” chi sono io per giudicare “,passa per la famigerata A.L e tutte le esternazioni di Bergoglio compresa l’idiosincrasia per la parola stessa ” omosessualità” lasciata alla sua diffusione in chiave positiva ai suoi vescovi e cardinali.Tutto ciò è evidente e colto benissimo , con applausi , dai media laici di tutto il mondo..
    Quanto alle ricerche delle scienze è proprio da qui che dovrebbe venire il supporto per la chiesa se fosse ancora quella di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI .Infatti nonostante ricerche su ricerche alla disperata ricerca di trovsrlo il gene dell’omosessualità NON è stato trovato .La stessa scienza quindi indica che le persone con inclinazioni omosessuali sono nate con la stessa dotazione fisica e psichica di qualunque altro e che quindi omosessuali non si nasce (capito Kasper ?)La negatività dei rapporti omosessuali appartiene alla Legge di natura , che le religioni recepiscono motivandola , tant’è vero che persino Platone quando ne parla a livello teorico chiama questi rapporti”contro natura – parà fusin ( Leggi libro I par.636 )

  • Avatar Nonno Asdrubale ha detto:

    CATECHISMO MAGGIORE DI SAN PIO X
    I quattro peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio:

    1° Omicidio volontario;
    2° PECCATO IMPURO CONTRO NATURA;
    3° Oppressione dei poveri;
    4° Frode nella mercede agli operai.

    Io un’idea ce l’avrei su dove infilare quelle 330 pagine del succitato documento… ma lasciamo fare alla Giustizia divina.

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Ma i nostri innovazionisti si ricordano il motivo per cui è stata distrutta Sodoma? Cosa significa che “certe espressioni bibliche sono state ritenute sorpassate con il progressivo affermarsi delle scienze naturali e umane” ? In che modo possono ritenere che “l’omosessualità va accolta in maniera analoga all’eterosessualità?” ” Si richiede un’attenzione pastorale nei confronti delle singole persone”?
    Dovrebbero essere questi i nostri maestri di fede? Tutto si banalizza, si discrezionalizza, viene esautorata completamente la Tradizione? Cosa dobbiamo ancora aspettarci da questi pervertiti?

  • Avatar Alessandro mirabelli ha detto:

    Che ci sia anche all’interno della pontificia commissione biblica una lobby omosessuale potente tanto quanto presente nella curia?

    • Avatar Catholicus ha detto:

      Chiedo scusa per l’inconveniente tecnologico e riposto il commento:
      Più che di commissione biblica o parlerei di commissione luciferina, con il compito di chiamare bene il male e viceversa. Sono incaricati direttamente da Belzebù per fare questo sporco lavoro, ma ci consola il fatto che dovranno risponderne, senza sconto alcuno, al Giudice Supremo che sicuramente li spedirà a far compagnia in eterno al loro nuovo signore e padrone, il diavolo. Ma prima “mandiamoli all’inferno” anche noi, apertis verbis, senza esitazione né timore: non hanno niente di sacro. Ricordate la strana chiesa dei 2 papi nelle visioni della Beata Katharina Emmerick? ebbene, lei dice che non aveva nulla di sacro, che tutti si affaticavano per distruggere la vera Chiesa e sostituirla con quella falsa, satanica; è proprio ciò che stanno facendo questi sicari di Lucifero. Non ascoltiamoli, dunque, e non ascoltiamo i preti “una cum” ma diciamoglielo in faccia chi sono quelli che vorrebbero farci seguire. E’ ora d ribellarci apertamente a questa gente qua, pur con rispetto, in modo civile.

  • Avatar Monica ha detto:

    “Si argomenta talvolta – recita il documento – che la Bibbia poco o nulla dice su questo tipo di relazione erotica”.
    Già ai bambini si insegna al catechismo che la nostra dottrina si basa sulle Scritture E sulla Tradizione ( cioè trasmissione). Ora sembra che la Tradizione non conti nulla ma questa non é la visione cattolica.
    Il documento vuole trovare forzatamente del buono nella “relazione erotica” (omosessuale ma io ne faccio un ragionamento più ampio anche etero ) adducendo che se nulla si trova (con dubbi a proposito, si veda Sodoma) su tale relazione omosessuale allora significa che é lecita. Ovvero, come avviene negli ordinamenti giuridici ciò che non é esplicitamente vietato é permesso. Ma la Bibbia non é un codice penale e un concetto può essere ampliato al di là del riferimento concreto che ne é un esempio simbolico. Onorare padre e madre significa obbedire anche ai superiori, per esempio in dignità gerarchica della Chiesa, o al Cesare di turno ( con l unica eccezione in cui l obbedienza significhi andare contro la fede). Non perché non é esplicitamente scritto “padre, madre, vescovo, autorità politica..” che ci si limita ad obbedire ai genitori e basta. Altrimenti avremmo bisogno di giuristi e non teologi per studiare la Bibbia.
    Eros, Philia, Agape. Tre parole per indicare in greco il concetto di amore. Tre significati sottostanti diversi. Il magistero ci ha insegnato a quale dei tre ci si deve ispirare anche nell atto coniugale, teologia del corpo. Certo non a Eros, e già al di là del tipo di unione. Il documento, almeno per le parti riportate nel post, penso che si basi su fondamenta sbagliate. Una cosa é l attenzione al peccatore, qualunque sia il suo peccato, che c é sempre da parte della Chiesa che é Madre. una cosa é la condanna del peccato e bisogna indicarlo bene perché la Chiesa é anche Maestra.

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Dott. Tosatti, ma le parole usate ( non quelle in neretto o blu )
    Fanno parte del testo ufficiale del documento?
    Perché se così fosse, ci sono 3-4 eresie palesi e evidenti in quelle poche righe; eresie condannate fermamente dal magistero della chiesa, con la scomunica immediata latae sententiae.
    1) Qui hanno rifiutato il dogma dell’infallibilità papale, e hanno rifiutato il concilio vaticano I, che scomunica chi nega l’ispirazione divina delle scritture. ( costituzione dogmatica DEI FILIUS )
    implicitamente nega l’ispirazione divina delle sacre scritture dicendo che le sacre scritture vanno interpretate non alla lettera e dicendo che sono viziate dalla cultura del tempo nel quale sono state scritte….. ( come se fosse stato l”uomo di sua iniziativa a scriverle, e non l’ispirazione divina )

    2) parla di adattare le sacre scritture ai nostri tempi, come se la parola di Dio e legge, sono mutevoli con il tempo; e che quindi vanno riviste in base ai nostri tempi e alla nostra cultura del momento. “Affermazione condannata fermamente da Papa PIO X, nell’enciclica PASCENDI DOMINICI GREGIS, Ex Cathedra, vincolata dogmaticamente.

    Vanno denunciati per eresia al santo ufficio.

    • Avatar TITTOTAT ha detto:

      Ma tu alle 8:58 non dovresti essere a lezione? Ai miei tempi in seminario ci facevano fare la fila ad una cabina pubblica e se nel tempo previsto riuscivi a raggiungerla telefonavi, i familiari potevano telefonare una volta al mese e negli orari consentiti, ci aggiornavamo coi giornali passati che dava un barbiere, qualche rivista che trafugavamo nella sacrestia della cattedrale, al confronto vostro altro che Padre Pio!
      Poi ti ripeto, se ne fregano delle tue scomuniche, sono la falsa chiesa, le eresie cresceranno un modo esponenziale e ne rimarrete tutti impigliati.

      • Avatar Alessandro ds ha detto:

        E sai perché si permettono di fregarsene?
        A causa di quelli come te, mio caro “fratellastro” tittotat
        Quelli come te, che invece di cercare di salvare l’eredità che Gesù cristo ci ha lasciato per la nostra salvezza, inveve speri mella sua rovina; per poter dire “avevo ragione”.
        E nella tua stoltezza sei uscito dall’ovile di Cristo, proprio nel momento dove invece c’era più bisogno di te.
        Ti smonto la tua tesi con 2 parole:
        1) Papa Benedetto, fa oppure non fa parte di quella che tu chiami “falsa chiesa”? Benedetto fa o non fa la messa e la comunione tutti i giorni? La fa o non la fa “una cum Bergoglio?
        2) perché se è come dici tu, Benedetto non è uscito dalla chiesa ma inveve ne fa ancora parte?
        Te la do io la risposta: PERCHÉ NON È LA CHIESA CHE È FALSA, MA È FALSO IL MAGISTERO CHE STANNO CERCANDO DI INSINUARE NELLA CHIESA.
        LA CHIESA È SANTA!!! E VA SALVATA!!!
        Prendete a calci nel sedere chi vi ha fatto uscire dalla chiesa, e tornate a salvarla, come il diglio proddigo torna dal padre.

  • Avatar Viva Anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per quelli che negano l’evidenza, in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO MISERANDO e i suoi MISEREVOLI PASDARAN,
    in particolare quelli che – lautamente stipendiati – operano presso la CIVC-SVA.
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html
    La vostra “rivoluzione della tenerezza” altro non è che una “dittatura dell’arroganza”:
    VERGOGNATEVI, se ancora ne siete capaci! VERGOGNATEVI davanti a Dio e davanti agli uomini!

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «La grande confusione si diffonderà ovunque e molti dei Miei poveri figli cammineranno come ciechi che guidano altri ciechi. […] Non permettete che le tenebre delle false dottrine vi allontanino dalla verità» (Messaggio, 17 dic. 2019).
    Un lento e inarrestabile sdoganamento della sodomia: ecco un esempio concreto delle “false dottrine” e della “grande confusione” di cui parla la nostra Madre del cielo.
    Vergine Santa, Corredentrice e Mediatrice, muoviti a pietà di noi!

  • Avatar Sherden ha detto:

    E’ la teologia fluida…
    …quella dei liquami fognari.
    Ogni giorno c’è qualcuno che tira la catenella.

  • Avatar Stazione Alpha ha detto:

    “Non avete letto come Colui che creo’ l’uomo li fece maschio e femmina ? (…) Percio’ l’uomo lascera’ il padre e la madre e si unira’ a sua moglie e i due formeranno un solo essere (…) Dunque cio’ che Dio congiunse, l’uomo non separi” Mt 19, 3-5

    Avranno si’ redatto un documento di centinaia di pagine per questo studio sull’omosessualita’, ma bastano due righe di quanto ha detto Gesu’ Cristo per chiarire tanto se l’omosessualita’ sia lecita, quanto se lo sia il divorzio da un matrimonio eterosessuale.

    • Avatar Sherden ha detto:

      sei antico: non c’erano i registratori…
      (e poi, tanto, Gesù non era Dio fino a quando non è risorto)

      • Avatar BAAL ZEBOGLIO ha detto:

        Ah, perché, è Risorto?
        Chiedo scusa, ma non lo sapevo…
        Desidero far fare uno studio approfondito su questo argomento.
        (Baal Zeboglio – in arte Papa Francesco)