GESÚ GAY, UN FILM. PETIZIONE CONTRO NETFLIX, VILIPENDIO DI RELIGIONE

14 Dicembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, mi sembra opportuno rilanciare il blog di Rita Sberna, in cui si denuncia l’uscita, su Netflix, di un film in cui Gesù Cristo è rappresentato come un omosessuale, che presenta il proprio fidanzato a Giuseppe e Maria. Il film è uscito in Brasile, e ha provocato una notevole risposta da parte dei cristiani, che evidentemente lo giudicano blasfemo, oltre che storicamente falso. La casa di produzione sarebbe la Porta dos Fundos.

Il film si intitola “A primeira tentačao de Cristo” (La prima tentazione di Cristo). E direi che basta l’espressione da citrullo che si vede nella foto del lancio, per giustificare il risentimento dei cristiani. Da notare che alcune organizzazioni LGBT hanno protestato contro le proteste, accusando chi protestava di omofobia.

Se volete potete firmare la petizione che chiede il ritiro della pellicola dalla programmazione di Netflix, e per denunciare la Porta dos Fundos per vilipendio della religione.

PER FIRMARE CLICCATE QUI.

 

§§§

 




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

37 commenti

  • Avatar Donatella ha detto:

    Che schifo! Non hanno più rispetto nemmeno della religione, qualunque essa sia ogni credo ha diritto di rispetto. Solo dei dementi senza morale possono fare un film così offensivo e blasfemo.

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    I due attori che si vedono nella foto non so se sono omosessuali, ma sembrano due comici.
    Sarà che i cu… i sodomiti fanno ridere!

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Se gli autori di questo film fossero stati italiani, per chi voterebbero?
    CERTAMENTE voterebbero come il Card. Bassetti, come Mons. Galantino e i papaveri della CEI.
    Voterebbero PD. SICURO!
    Qualcosa vorrà pur dire!

    • Avatar Gian ha detto:

      E voterebbero Bergoglio!

    • Avatar Angelo61 ha detto:

      Cosa vuol dire? Non capisco cosa c’entrano gli attori (che non sono italiani) con Galantino e Bassetti che votano quello che vogliono (li hai spiati nelle urne?). O devono votare quello che decidi tu?

  • Avatar Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Perché il BUONISMO repelle alla ragione illuminata dalla fede ancora più del paganesimo?
    Perché prende dalla fede e PERVERTE.
    Senza Gesù il mondo non conoscerebbe la bontà vera, ma nemmeno il buonismo, che è la bontà dei malvagi.
    Senza Cristo non ci sarebbe il Gesù di Zeffirelli né “La Passione di Cristo” di Mel Gibson, ma nemmeno questo film che fa di Gesù un omosessuale.
    Il male è negazione del bene conosciuto.
    Buonisti e pervertiti: stessa razza.

  • Avatar Grog ha detto:

    Le petizioni lasciano il tempo che trovano.
    La miglior protesta é boicottare e far boicottare netflix.
    Colpirli nel portafoglio e nella reputazione.

  • Avatar Rafael Brotero ha detto:

    1.637.000 firme. Niente contro i migliaia di miliardi di dollari.

  • Avatar Enrico66 ha detto:

    L’ennesima orrenda blasfemia.
    La raccolta firma va bene; la denuncia è doverosa.
    Ma si tratta di Netflix. Va colpita nel portafoglio. Chi lo ha disdica l’abbonamento. Invitiamo anche amici e conoscenti a fare altrettanto. Ha più effetto.

  • Avatar Italo stefanelli ha detto:

    SIGNORE vieni presto in nostro aiuto.🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    Il cardinale di Vienna sarà il primo in Europa a richiedere la pellicola e anche in Vaticano, vista la numerosa componente omosessuale, credo che tale film avrà molto successo, non credo che Bergoglio se ne scandalizzi o abbia qualche argomento da opporre.
    Perchè il produttore non ha pensato di mettere come interprete principale Allah o Maometto o qualche altra divinità adorata da altre religioni?
    Grazie a Bergoglio siamo forse diventati i più fessi?

    • Avatar Dubia ha detto:

      Oggettivamente il dilagare del vizio omosessuale tra una certa parte del clero pone la gerarchia ecclesiastica nell’imbarazzante posizione di essere poco credibile nel condannare questo film.
      E’ anche questo un segno dell’abisso morale nel quale stiamo sprodondqndo. Giusto qualche giorno fa un mio conoscente osservava “Gesu’ ha predicato l’amore, come potrebbe essere dunque contrario all’amore lgbt ?” E all’osservazione che a diversa conclusione si perviene leggendo il Vangelo ha risposto: “e’ stato tradotto male”.

      • Avatar Maria Cristina ha detto:

        Il pericolo e’proprio che del Vangelo la stessa Chiesa modernista oggi al potere da’ interpretazioni sbagliate oppura censura certe parti oppure come padre Sosa superiore dei gesuiti insinua che Gesu non abbia veramente detto le testuali parole.

        Quanta superficialita, incomprensione e superbia nei modernisti che credono di poter “cambiare” l’interpretazione dei Vangeli invece di rifarsi alla Tradizione dei primi commentatori e dei Padri della Chiesa che piu’vicini alla Fonte della Parola divina, sapevano meglio di noi interpretarne il significato spirituale.
        Sulla Madonna, se la Tradizione ha sempre parlato di Tutta Pura, di Teotokos, perche’mai Bergoglio invece di citare.I Padri della Chiesa si sente in diritto di pasticciare parlando di “meticciato”?

  • Avatar wisteria ha detto:

    Oggi, 14 dicembre, Roma paralizzata dalle Sardine a piazza San Giovanni. Se i cattolici si fossero versmente indignati per le esternazioni papali sulla “Madonna meticcia”, domani ci dovrebbero essere migliaia di persone a piazza San Pietro a protestare.

  • Avatar Flavia ha detto:

    Ritengo dott. Tosatti che come si esige il rispetto per i musulmani, per gli Ebrei, per i gay, per gli atei, per gli immigrati e per ogni realtà, pena l’essere considerati intransigenti, a questo punto risulta necessario il rispetto anche per i credenti in Cristo. Chi sarebbero? Forse li hanno ridotti, vedi Bergoglio e politici insulsi, ad una minoranza religiosa? Forse ancora esistono visto che li stanno facendo fuori senza ritegno e nell’indifferenza di tutti? Chiunque essi siano ritengo che meritino lo stesso rispetto. Qualunque cosa si dica su Maometto di sconveniente, si viene uccisi, qualunque cosa si dica sugli altri, non si sa cosa sia il rispetto per la “ diversità “. Adesso personalmente sono stanca di dovermi quasi “ scusare” per credere in Cristo quasi fosse una vergogna. La verità è che ritengo essere “vergognosi” e altrettanto denunciabili chi si permette di offendere Cristo Gesù che rispetto a tanti altri ha fatto solo bene e mai del male a nessuno. Finiamola con esasperazioni ridicole che mostrano la piccolezza mentale di certa gente di qualunque livello sia

  • Avatar Milli ha detto:

    Fatto. Lo hanno già fatto più di 1.500.000 persone

  • Avatar Gian Piero ha detto:

    Chi critica questo film in cui Cristo e’ rappresentato gay e’ un omofobo!
    Chi critica Bergoglio che ha detto che la Madonna e’ meticcia e’ un Razzista!
    Chi critica la possibilita’ di sacerdoti donne e’ un maschilista!
    Chi critica la UE e’ un sovranista becero!
    Chi critica il governo Conte e’ un fascista!
    In poche parole : ormai ogni critica al politicamente corretto e’ Vietata!
    Questo oggi 2019 mondo democratico pluralista ecumenista .

    Che dire?
    Si stava meglio quando si stava peggio….

    • Avatar Gian Piero ha detto:

      Direi che rileggere Orwell 1984, oppure Fahrenheit451 di Bradbury e’ d’ uopo.
      Prima cambiano il linguaggio, poi c’ e’ una psicopolizia. Poi semplicemente cambiano la storia : e cambieranno i Vangeli adattandoli alla loro propaganda. Nulla piu’ e’ vero, e’ sacro, e’ intoccabile, Tutto puo’ essere variato ed adattato da chi comanda.
      Tutto puo’ eseere Falsato, manipolato, contraffatto.
      Tutto, persino la fede in Dio.
      Ma davanti a tutto questo , rimane per sempre la Verita’ e la Madonna ci aiutera’ a non farla dimenticare.

      • Avatar anonimo verace ha detto:

        Ecco come il Venerdì di Repubblica, in edicola ieri descrive i fatti di Bibbiano :
        A Bibbiano, provincia di Reggio Emilia, 10.000 abitanti , il sindaco Andrea carletti, PD di ceppo comunista, eletto con il 78 per cento dei voti, era stato arrestato (il 18 luglio 2019) per aver concesso locali pubblici a un’associazione di psicologi che, usando metodi diagnostici piuttosto controversi, aveva segnalato diversi casi di abusi sessuali praticati in famiglia sui bambini, che quindi erano stati affidati ad altre famiglie.
        Chiamerei questa frase un modo di sbianchettare la storia.
        Intanto l’associazione era un’associazione privata, a cui gli assistenti sociali del comune indirizzavano i poveri malcapitati, invece di utilizzare i corrispondenti servizi della ASL. Associazione privata, che, se ho capito bene, proponeva cure costose a spese del Comune.
        Inoltre i giudici non avrebbero proceduto se non avessero constatato che le relazioni di questo gruppo di psicologi erano spesso una trasmutazione della realtà, con lo scopo preciso di affidare i bambini di famiglie o povere o non allineate ad amici o conoscenti che loro sponte di figli non avrebbero mai potuto averne. E che ad avviso di molti non avrebbero neppure potuto chiamarsi famiglie.
        Secondo l’articolista del Venerdì di Repubblica il clamore suscitato dai fatti di Bibbiano faceva parte di una assordante campagna propagandistica salviniana di cui facevano parte :
        iattanza sovranista, (qualcuno dovrebbe aiutarmi a decrittare questa espressione)
        quotidiane sfide alla legge e alla Costituzione,
        porti chiusi,
        incitamento all’odio sui social,
        assordante campagna contro il buonismo,
        una bulimica autoesaltazione che…. ecc. ecc.
        Direi che questa è una demonizzazione dell’avversario politico. Non è ragionata e ragionevole propaganda.

        • Avatar anonimo verace ha detto:

          A pag.99 (sempre di venerdì di repubblica) ecco l’articolo di Augias. Titolo :
          A CHI APPARTIENE LA NOSTRA VITA ?
          DIFESA DELL’EUTANASIA.
          e lo chiamano progresso ?

      • Avatar Adriana ha detto:

        GIAN PIERO ,
        concordo assolutamente .
        Aggiungiamoci ” Il mondo nuovo ” di A. Huxley .

  • Avatar Giuliano Massaroni ha detto:

    Come è possibile sopportare questo ?
    Siamo in attesa dell’avvento di Nostro Signore Gesù Cristo, quanto poco rispetto per noi cristiani, quanto dolore distribuito dagli infami demoniaci.
    Irridere Dio in questo modo.
    Andrebbero abbattuti i loro pensieri, e non solo.

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Perché dobbiamo privare Paglia della possibilità di guardarsi un film?
    Veritiero, Paglia mi accusa di eresia perché penso che Giuda lo stia aspettando all’inferno, sono scomunicato l.s.? mi serve essere riabilitato da loro?

  • Avatar EquesFidus ha detto:

    Perché non fanno un bel film su Maometto, o su Marx, presentandoli come dei pederasti? Serpenti! Bugiardi! Vili! Mezzi uomini! Depravati! Figli del demonio!

    • Avatar Adriana ha detto:

      Sono anche ” razzisti ” . Non hanno preso in considerazione i trans .

    • Avatar marco ha detto:

      Quello che ho sempre osservato sulle tante espressioni “artistiche “,fatte in nome della libertà di espressione e della provocazione “artistica “.Perché sono dei vigliacchi e dei nulla e questo è il solo modo per farsi notare.Maometto pedofilo e Marx mantenuto da Engel e che aveva una caterva di figli mai riconosciuti,avuti da serve.Perché il grande rivoluzionario amava la vita comoda e gli usi dei ricchi dei suoi tempi.

      • Avatar EquesFidus ha detto:

        Una volta, il “Profeta” sodomizzò anche un giovinetto, quindi oltre che pedofilo era anche un pederasta; comunque non è questo il punto: il punto è che si tratta di vigliacchi, servetti del demonio, bestemmiatori e sodomiti!

  • Avatar Raffaella ha detto:

    Ma per Bergoglio va sempre tutto bene?

    • Avatar Adriana ha detto:

      RAFFAELLA ,
      pare proprio di sì . No , un momento : dice che non si è
      Cristiani se non si è ” grandemente ” accoglienti ( con le solite risorse ) .
      Però adesso possiamo essere feroci Pachamamisti e perciò …va bene comunque .

    • Avatar Stefano ha detto:

      Ma certo!!…Anzi, sono convinto che in vaticano stanno già predisponendo un maxi schermo x la proiezione, col panzone che assisterà compiaciuto, e pasciuto, dal posto d’ onore in tribuna….oppure lo guarderà in streemeng dalla sua suite presidenziale di s.Marta…

      • Avatar Gian ha detto:

        Quella poltronissima resterebbe vuota Stefano, il panzone è una persona umile oltre che missericordiosa, ma altrettanto sottile.
        Ricordi quella poltrona vuota al concerto in suo onore nell’aula Paolo VI poco dopo l’intronizzazione? Un’assenza rumorosa, che spiccava nella sua volgare villania da vaquero della Pampa, in quell’aula stracolma di personalità addobbate come un albero di Natale in suo onore.
        Il concerto si svolse regolarmente davanti alla poltronissima vuota. Non si trattava di malore o impegno inderogabile del neo vescovo di Roma supplente, era pura strategia mediatica dopo lo storico “buonasera” dal balcone.
        “Non sono un principe rinascimentale” fu la giustificazione fatta filtrare… L’inizio dell’avvio di processi che avrebbero portato al punto in cui siamo ora, a sette anni dall’avvio di un incubo del quale ancora non abbiamo visto l’uscita.

        • Avatar Adriana ha detto:

          Presumo che ,se al posto di Beethowen avessero messo
          qualche TRap – come quello dal nome suggestivo : Sfera Ebbasta – , ci sarebbe andato . Ne avrebbe tratto ispirazione per una decina di Omelie e mezza dozzina di Angelus .

        • Avatar Stefano ha detto:

          Bergoglio umile e misericordioso??… Sarebbe come dire che i musulmani sono i primi consumatori di carne di maiale al mondo.
          No no!.. Sono convinto che la “poltronissima” stavolta verrebbe occupata eccome!…il confronto col concerto snobbato non regge. Quello era una cosa seria e soprattutto onesta. E lì bergoglio non attecchisce. Ma quando si tratta di autentiche BOIATE, corruzioni e disgustose volgarità lì ci sguazza!!!..i cristiani mica li protegge lui. Fa tanto il leone ma è un autentico coniglio (senza offesa x questo bellissimo animale paragonato in questo caso ad un infimo personaggio) !! Lui è estremamente attento al politicamente corretto!… Altrimenti, se si permette di sgarrare, addio copertura mediatica… (da parte dei giornali e giornalisti anti cristiani..ben inteso.. E relativi compagni di merende)….

          • Avatar Gian ha detto:

            Bisogna considerare che Bergoglio era per tutti un perfetto (quasi) sconosciuto, arrivato “dalla fine del mondo” e quindi doveva presentarsi PIACIONE agli occhi del mondo, ecco spiegato “l’umile e missericordioso”. Comportamenti studiati, quindi disertare la mondanità (il concerto, che non era una cosa mondana, tutt’altro: il significato vero essendo quello di onorare la figura del Pontefice, come una bella liturgia richiede l’uso delle cose preziose, il massimo per il Signore, vedi le raccomandazioni al riguardo di San Francesco, quello originale…), telefonare a Pinco Palla per mostrare che è vicino agli ultimi, andare personalmente dall’ottico per un nuovo paio di occhiali, raccomandando un modello non troppo costoso… Poi, passata la luna di miele, è emerso il vero Bergoglio, quello che sta portando la Chiesa nel caos pianificato.

          • Avatar Stefano ha detto:

            Sign.Gian.
            Bergoglio era un perfetto sconosciuto fino al giorno in cui, era credo il 2007 o 2008, un “anonimo” cardinale diffuse ad arte il resoconto del conclave che elesse Papa Benedetto XVI…ricorda?…prendendo x ” buona” quella ricostruzione, Ratzinger venne eletto con 84 voti, mentre emerse che il secondo più votato, appartenente allo schieramento ” opposto” cioè dei cosiddetti progressisti, era un certo bergoglio, arcivescovo di Buenos aires.
            I piani x eleggerlo non avevano avuto successo…però…c’ era un però. Ratzinger aveva 78 anni, bergoglio 69… Speravano quindi in un pontificato breve, magari lampo, x poi tornare alla carica. esiste un intervista non ricordo a quale quotidiano, ma ricordo di averla letta, in cui un altro ” anonimo” cardinale che evidentemente non apprezzava l’ elezione del card. Ratzinger, ebbe a dire con disprezzo: ” due o tre anni..non durerà di più”.. Intanto, dall altra parte, bisognava lavorare x dare al candidato bergoglio un immagine rassicurante. Ecco spiegate allora le dichiarazioni sul ” matrimonio gay opera del demonio” ad esempio, oppure le conclusioni della conferenza di Aparecida ( con bergoglio regista) in sintonia perfetta col Magistero. Tant è vero che i media, ancora nei giorni immediatamente precedenti al conclave 2013, dipingevano bergoglio come ” candidato dei progressisti, ma su posizioni tutt altro che progressiste”.
            I due o tre anni intanto erano passati e grazie al cielo Papa Benedetto stava bene… questo incominciò a innervosire ulteriormente gli oppositori, mentre bergoglio si stava avvicinando alla soglia dei 75 anni, data in cui ogni vescovo deve presentare le dimissioni.
            Che fare allora? Ecco che nel 2010 esplode la ” bomba” pedofilia. Ogni giorno un caso vero o presunto di preti o vescovi pedofili. Si cerca di coinvolgere il Papa in tutti i modi, anche attraverso accuse al fratello. Non passava giorno in cui la stampa non ne parlasse. Benedetto reagisce domandando una serie di leggi x fare pulizia, ma non è questo che i suoi oppositori vogliono. Loro vogliono la sua testa. Quando ormai le possibilità di portare bergoglio ormai 76enne al papato sembrano perse, ecco arrivare come un fulmine a ciel sereno le dimissioni di Benedetto, prostrato e provato dagli attacchi e dalla enorme pressione esercitata su di lui.
            I progressisti si risvegliano di colpo, riorganizzando le forze. E in un conclave dove secondo me ( non mi stancherò mai di ripeterlo) l’ assistenza dello spirito Santo è stata del tutto assente, riescono a far eleggere Bergoglio ( con 86 / 87 voti pare) da un collegio di cardinali confusi e smarriti.
            Nel frattempo i casi di pedofilia riportati dalla stampa improvvisamente cessano. Puff..in un attimo tutto torna a profumare…
            E bergoglio, ormai al potere, getta un Po alla volta la maschera.
            Ricordo ancora l intervista di tre quattro anni fa di un sacerdote..o vescovo..non ricordo bene.. che descriveva la ” metamorfosi” dell argentino tra il prima e dopo l elezione. E in questa intervista asseriva come, prima del 13/3/2013, l arcivescovo di Buenos Aires fosse una ” persona estremamente seria, che non rideva mai..mai”… ed era conosciuto come una persona ” ascetica”….