IL CARD. PELL È INNOCENTE. UN’INCHIESTA TV LO DIMOSTRA.

9 Dicembre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

 Georg Pell è innocente: non avrebbe semplicemente potuto commettere gli abusi per cui è stato condannato. Un coraggioso giornalista e commentatore di Sky Australia, Andrew Bolt, ha ricostruito e fatto rivivere i movimenti dell’accusatore di Pell. Vi consigliamo di leggere l’articolo relativo su La Nuova Bussola Quotidiana.

In breve. L’accusatore – il cui nome non è stato rivelato – sostiene che lui e un altro ragazzino, all’epoca più o meno tredicenni (non ha infatti indicato la data del crimine) membri del coro della cattedrale, dopo una messa solenne una domenica a un certo punto sarebbereo scappati dal corteo, si sarebbero infilati in sacrestia, e avrebbero bevuto un paio di sorsi di vino da messa. Pell ancora vestito dei paramenti sacri sarebbe arrivato sorprendendoli e li avrebbe obbligati a atti sessuali, lì, in sacrestia. Il tutto in pochi minuti.

Andrew Bolt demolisce questa versione, dimostrando che i due ragazzini non avrebbero potuto fare quello che hanno fatto; e che comunque il periodo di tempo in cui gli abusi sarebbero stati commessi semplicemente sarebbe stato tutto usato da due coristi per scappare dal corteo e infilarsi nella sacrestia, che è all’estremità della cattedrale. Senza contare poi il fatto che Pell, che era alla fine del corteo, si era fermato a salutare i fedeli alla porta, come testimoniato – era sua abitudine regolare – da molte persone.

Ma leggete, e se capite l’inglese, guardate il video della ricostruzione di Andrew Bolt.

Tutto questo per sottolineare un problema: e cioè che il clima di caccia alle streghe nei confronti della Chiesa cattolica, e dei suoi esponenti giudicati “tradizionalisti” dal mainstream dei mass media e della cultura dominante sta crescendo nel mondo occidentale, in quello che era una volta l’antesignano del libero pensiero e della libertà di espressione. Negli Stati Uniti, dove un giudice ha punito non Planned Parenthood che vendeva – e forse vende ancora – parti di bambini abortiti, in un florido business, alla Gran Bretagna, dove l’arcivescovo anglicano Welby è d’accordo per impedire le preghiere davanti alle cliniche dell’aborto, alla Francia, dove stranamente si sono moltiplicati negli ultimi mesi gli incendi alle Chiese.

In Australia la gente, montata da una campagna anticattolica senza precedenti, voleva il linciaggio di Pell e l’ha ottenuto; Pell è stato condannato sulla sola base dell’accusa non provata e non supportata da nessun elemento di una sola persona. L’altra presunta vittima era morta di overdose, dopo aver detto a sua madre di non aver subito nessun abuso. E il tribunale si era rifiutato di considerare un filmato in cui la difesa dimostrava l’impossibilità fisica del crimine. Prepariamoci, non illudiamoci che qualcosa del genere non stia arrivando anche da noi. Magari sotto forma di qualche legge proposta per difendere i “diritti” di alcune lobby, o per punire il “linguaggio di odio”. Magari creeranno qualche Commissione apposta partendo da presupposti fasulli e basandosi su notizie false. Come dite? Che l’hanno già fatta?…

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Marco Tosatti

81 commenti

  • Avatar Don Ettore Barbieri ha detto:

    Sulla questione che Dio non può fare a meno dell’uomo: è vero che Dio ci ha pensati, amati e voluti da tutta l’eternità, ma il pensiero di Dio è Dio stesso e non ha alcuna consistenza fuori di Lui, fino a quando non decide liberamente di creare. Dio non è necessitato a creare e non ha bisogno di nulla, ma per pura grazia vuole partecipi della sua felicità le creature.
    Ciò che si manca sempre di specificare e che ingenera sempre confusione è proprio questo aspetto fondamentale: tra Dio come Creatore e Salvatore e la sua creatura c’è una distanza infinita che Dio liberissimamente decide di colmare.
    Il fatto che questo disegno di Dio sia dall’eternità (e in Dio, ovviamente, tutto è eterno) non significa che sia coessenziale: dire questo è un’eresia formale, in quanto significa affermare che il Signore sarebbe costretto a creare o addirittura che si realizzerebbe nella sua creazione (come Plotino o Hegel).

  • Avatar Teofilo ha detto:

    Caro Marco,
    grazie. Sono sempre stato convinto dell’innocenza del cardinale Pell. Solo chi ha percorso lo stesso iter, nell’abbandono più totale, può capire che cosa sia la menzogna e l’ipocrisia.
    Condannare senza prove, ma solo per il fatto che tu sei uomo di chiesa è scandaloso. Consoli il fatto che il caro cardinale Pell ha superato i suoi 75 anni canonici. Spero che alla luce delle ultime prove del coraggioso giornalisti suoni l’ora della giustizia e che il Cardinale possa “continuare” a essere amato e stimato.
    Prega i colleghi di imitare il buon Renato Farina e dare spazio a questa confortante notizia. Un abbraccio a te. T

  • Avatar Maria Grazia ha detto:

    VI allego un articolo de “Il fatto quotidiano” in cui vengono descritte le fratture fra Bergoglio e la maggioranza della Curia Romana oltre alla descrizione sintetica delle difficoltà di Bergoglio nel corso del 2019.
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/12/09/papa-francesco-conclude-un-anno-difficile-e-coi-suoi-collaboratori-la-frattura-e-insanabile/5603822/

  • Avatar Domanda ha detto:

    Il 13 novembre scorso si ebbe notizia che il ricorso presentato dal cardinale era stato accolto dall’ Alta Corte. Troppo attendere le conclusioni del riesame evidentemente ed ecco nella mattinata del 14 novembre la nomina del gesuita Alves a prefetto della Segretaria per l’economia, nel ruolo che era stato di Pell e rimasto “scoperto” per due anni e mezzo. Un’ urgenza avvertita forse durante una nottata di…riflessione (???)

  • Avatar Lucis ha detto:

    Tosatti, ha notizie della preghiera fatta in piazza duomo a Milano il 7 dicembre?

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Per il Sig. Cucù.
    Visto che citare il profeta Isaia merita il suo sdegno, posso proporre alcuni versetti del Salmo 58 contro i giudici iniqui?

    [1] Al maestro del coro. Su “Non distruggere”.
    Di Davide. Miktam.

    [2] Rendete veramente giustizia o potenti,
    giudicate con rettitudine gli uomini?

    [3] Voi tramate iniquità con il cuore,
    sulla terra le vostre mani preparano violenze.

    [4] Sono traviati gli empi fin dal seno materno,
    si pervertono fin dal grembo gli operatori di menzogna.

    [5] Sono velenosi come il serpente,
    come vipera sorda che si tura le orecchie

    [6] per non udire la voce dell’incantatore,
    del mago che incanta abilmente.

    [7] Spezzagli, o Dio, i denti nella bocca,
    rompi, o Signore, le mascelle dei leoni.

    [8] Si dissolvano come acqua che si disperde,
    come erba calpestata inaridiscano.

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Bergoglio ha anche negato che Dio può esistere senza l’uomo che lo adora. E Dio che ha bisogno di noi per esistere, non siamo noi che abbiamo visogno di lui….grande mistero è questo…
    Quando bestemmia aggiunge sempre questa espressione “che grande mistero”…. anche quando ha detto la bestemmia che “Che Giuda è stato perdonato e che è in paradiso, contraddicendo almeno 3 diversi capitoli del vangelo”….
    Ecco il.video che dice che Dio senza l’uomo non può esistere.
    https://youtu.be/RyBRxQQfLng

    • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

      Dio non può esistere senza l’uomo? Ma allora come ha fatto ad esistere prima della creazione? Bergoglio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Spiega a noi poveri ignoranti questi misteri.

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        E questo che vuol dire?

        –Prima che nascessero i monti
        e la terra e il mondo fossero generati,
        da sempre e per sempre tu sei, Dio.–
        (Salmo 90,2)

      • Avatar marco ha detto:

        Se dovesse spiegare tutte le cose sciagurate che dice e che fa.Anche se,quando dice cose così,sembra completamente fuori di testa. Ma purtroppo tutto esce da Satana e tutto è coerente con lo scopo.

      • Avatar MARIO ha detto:

        @ STILUMCURIALE EMERITO
        Lei lo sa che in Dio, che è eterno, non esiste un prima e un dopo ?
        Lo sa perché il Papa dice (letteralmente): “Dio non può essere Dio senza l’uomo” ?

        Perché l’immenso disegno di Dio sull’uomo coesiste con Dio ed è a lui connaturato, come la natura stessa della Santissima Trinità.
        Perché il progetto di Dio sull’uomo è stato concepito da Dio Padre ab aeterno e per questo ab aeterno ha generato il Figlio (Gesù = Uomo-Dio), immagine visibile del Dio invisibile, per poter comunicare con gli uomini, creati nel tempo e nello spazio. Padre e Figlio, Dio e Uomo, legati dall’Amore infinito dello Spirito Santo.

        Pertanto, smentire quanto detto dal Papa sul rapporto ontologico Dio-uomo, significherebbe smentire la natura stessa di Dio e della Santissima Trinità, nonché l’eterno e imperscrutabile disegno di Dio Padre sugli uomini, suoi figli.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Mario, come teologo non vale nulla.
          Dio non aveva alcun bisogno di creare l’uomo ed era Colui che è, sempre e comunque.
          Questa arrampicata sugli specchi poteva risparmiarla, e denota un atteggiamento difensivo di Bergoglio a tutti i costi, anche se dice delle sciocchezze.
          Non è onestà intellettuale

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            Dio non può essere Dio senza l’uomo” ?

            E mi spiego meglio: alla lettera, Dio necessita dell’uomo per essere tale.
            Ciò è falso: la Trinità soltanto si ama infinitamente e in eterno e non necessita di nulla.
            È semmai vero il contrario: l’uomo non può essere uomo senza Dio. Poiché l’uomo deriva il suo essere dall’immagine e somiglianza di Dio uno e Trino.
            L’esclusione di questo punto è la causa del cosiddetto nuovo umanesimo contemporaneo, che ha in sé fin dall’inizio il suo fallimento.

          • Avatar MARIO ha detto:

            @ Boanerghes
            Posso capire tutte le perplessità rispetto al mio ragionamento, perché il mistero dell’eternità e immutabilità di Dio è per noi imperscrutabile, in quanto le categorie spazio-temporali condizionano inesorabilmente la nostra ragione e percezione della realtà, materiale e spirituale.

            Però, cercando di elevare lo sguardo nell’ottica di Dio, eterno e immutabile, riusciamo a percepire che è la stessa natura trinitaria di Dio a rendere il suo progetto sull’uomo co-esistente e co-essenziale a Dio stesso ab aeterno.
            Perché il Figlio (=Uomo) è stato generato da Dio “in funzione” del suo immenso disegno sull’uomo, concepito anch’esso ab aeterno (Per mezzo di Lui e in funzione di Lui tutte le cose sono state create).
            E noi, nell’eternità, vedremo il Dio invisibile nel Figlio-Uomo, con le nostre sembianze.

          • Avatar Milli ha detto:

            DIO per esistere ed essere se stesso non ha bisogno dell’uomo. L’uomo potrebbe scomparire dalla faccia della Terra e Dio sarebbe sempre se stesso. Potete usare tutte le parole che volete per complicare la compresione di questo semplice concetto ma è solo fumo. Il Figlio si è incarnato solo ad un certo punto della storia, ma esisteva anche prima, in quanto Verbo di Dio. O sbaglio?

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          È classico della falsa neo chiesa 2.0 il rinnegare il vangelo e rinnegare l’ispirazione divina di esso.
          Chi ha letto la bibbia sa bene che “Dio prima dell’uomo ha creato gli Angeli cheribini, serafini, arcangeli, gli esseri perfetti, e poi solo dopo molto tempo ha creato l’uomo. E quando ha chiesto agli Angeli di inchinarsi all’uomo, gli Angeli si sono ribellati, in quanto l’uomo era la creatura più insignificante e misrra crearmta da Dio”.
          Beh, ma da gente che dice che Giuda è in paradiso cosa ci aspettiamo? Negando il vangelo spudoratamente.

          • Avatar MARIO ha detto:

            @ Alessandro DS
            Ripeto anche a te che in Dio, in quanto eterno e immutabile, non c’è un prima e un dopo. Mistero della fede…
            Quanto al fatto che “l’uomo sia la creatura più insignificante e misera creata da Dio”, ti ricordo che la seconda persona della Santissima Trinità non è il Figlio-Cherubino o Figlio-Serafino o Figlio-Arcangelo, ma il Figlio-Uomo, con tutto ciò che ne consegue e come spiegato sopra. Mistero della fede…

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            @Mario

            Il tuo ragionamento l’ho capito subito.
            Ma l’affermazione presa in sé e per sé stessa non può essere compresa come nella tua spiegazione.
            Anche nel diritto positivo, nelle leggi, deve essere escluso il ragionevole dubbio.
            Se anche papa emerito Benedetto avesse detto la cosa in quei termini, il problema sarebbe stato lo stesso.

          • Avatar Alessandro ds ha detto:

            Mario, questo sono ragionamenti di teologi che hanno perso ip lume della ragione, che ormai vaneggiano nel loro delirio.
            Forse che Dio non è stato chiaro e trasparente nei suoi insegnamenti?
            O forse che Dio ha fatto le cose talmente complicate che solo pochi uomini e in vecchiaia potessero comprendere?
            Sai che Papa Pio XI nel devreto ex cathedra “mortalium animos” dice proprio queste parole?
            Forse che Dio che è la verità, ha fatto cose che solo pochi iomini in vecchiaia potessero capire? Parlando sempre degli eretici che pervertono e stravolgono il significato delle scritture, affermando che ci vuole una grande intelligenza o grande studio per capirle…
            Ovvio…cercare di far credere alla gente che 2+2 fa 7, devi rendere le cose difficili….

        • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

          Dire che Dio è eterno significa che Dio non ha avuto un inizio e non avrà una fine. Questo è un mistero per l’uomo che non può comprendere come possa esistere qualcosa che non ha mai avuto inizio. Il dire poi che per Dio non esiste un prima e un dopo, che determina la successione temporale dei fatti, più che un’eresia è una castroneria solenne, degna sola di un povero troll .

          • Avatar MARIO ha detto:

            @ STILUMCURIALE EMERITO (da un povero troll).
            Il prima e il dopo, il lontano e il vicino, cioè le dimensioni spazio-tempo e il loro reciproco rapporto sono proprie dell’universo creato in cui viviamo e della nostra capacità di percepire la realtà. Questa è anche scienza (astro-fisica).
            E Dio si rapporta con la sua creazione, e quindi anche con l’uomo, nell’ambito e nel rispetto di questi limiti spazio-temporali, che la caratterizzano e di cui conosce l’estensione e l’evoluzione, il prima e il dopo, l’inizio e la fine.

            Ma nella dimensione della vita divina, che noi, con riferimento al tempo, chiamiamo eternità e che non riusciamo nemmeno minimamente a concepire, non può esistere un prima e un dopo, come da noi inteso, perché altrimenti ci sarebbe automaticamente un inizio e una fine, che invece in Dio non sussistono.
            E’ il più grande mistero, a cui l’uomo ha sempre cercato una risposta: come possa esistere qualcosa (Dio, per noi; l’universo, per gli scienziati atei) e non il nulla assoluto. Perché noi non riusciamo a concepire che possa esistere qualcosa senza aver avuto un inizio.
            E rispetto a questa domanda Dio ha rivelato a Mosè il suo nome, la sua essenza: “Io sono colui che sono”.

          • Avatar Milli ha detto:

            “Ma nella dimensione della vita divina, [..]non può esistere un prima e un dopo, come da noi inteso, perché altrimenti ci sarebbe automaticamente un inizio e una fine, che invece in Dio non sussistono.
            Questa affermazione è tutta da dimostrare. Chi lo dice che se c’è un prima e un dopo c’è AUTOMATICAMENTE un inizio e una fine?
            Dio Figlio si è incarnato in un preciso istante della storia, quindi c’è un prima e un dopo, c’è stato un istante in cui la dimensione divina si è abbassata per toccare la storia umana…
            Siamo nel mistero, non ci sono dubbi.

    • Avatar Maria Grazia ha detto:

      Anche per Emanuela Orlandi, Bergoglio aveva ripetuto per tre volte :” Emanuela è in cielo” quando però sia i familiari che la Magistratura italiana gli aveva chiesto prove o circostanze probanti la sua affermazione , il nostro Pontifex Maximus si era rifiutato di rispondere.

  • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

    Ieri, come riporta il sito del Vaticano, nell’atto di venerazione della Immacolata in Piazza di Spagna a Roma, il Papa ha pronunciato, fra l’altro, queste parole:
    –Infatti, guardando te, noi vediamo la vittoria di Cristo,
    la vittoria dell’amore di Dio sul male:
    dove abbondava il peccato, cioè nel cuore umano,
    ha sovrabbondato la grazia,
    per la mite potenza del Sangue di Gesù.–

    Come può un uomo che dice solennemente parole come quelle sopra riportate, tollerare ingiustizie (se ingiustizia è ) come quella di cui è vittima Sua Eminenza Reverendissima Cardinale di Santa Romana Chiesa Georg Pell?

    • Avatar boh ha detto:

      Scusi, il suo stato d’animo è comprensibile.
      Però, razionalizzando, c’è da chiedersi come faccia a rimproverare al papa di tollerare un’ingiustizia, ammettendo lei stesso di non sapere se sia un’ingiustizia: “tollerare ingiustizie (se ingiustizia è )”.

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        Per favore, Sig. Boh , non dia alle mie parole un senso diverso da quello che hanno. Non avrei potuto scrivere , ad esempio, “poichè ingiustizia è ” perchè non ne ho né la competenza né la conoscenza. Il dubbio quindi riguarda me, non chi sa o dovrebbe per dovere d’ufficio sapere tutto come un Papa verso un Cardinale. Invece il bifronte Francesco finge di non saperne niente.

        • Avatar boh ha detto:

          Come fa il Papa a “sapere d’ufficio” se il Card. Pell ha fatto o non ha fatto ciò per cui è processato? Poteri paranormali?

          • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

            Semplice dovere di un capo soprattutto quando è sovrano assoluto di uno stato indipendente e deve rispondere dei comportamenti dei suoi diretti collaboratori e ministri.

          • Avatar marco ha detto:

            No.Come tutti quelli che ragionano.Le cose dette dal giornalista si sanno dall’inizio del processo.Tutte.Compresi i tanti testimoni non ascoltati.Ma Pell era da levarselo di torno e quindi tutto va bene.Non avrà poteri paranormali ma ha molto di peggio.Uno,che sta metodicamente distruggendo la Chiesa,non ha mandato neppure un rappresentante alla conferenza di Budapest sulla persecuzione dei cristiani.Al genocidio in atto ha dedicato una parte infinitesimale del tempo che impiega a cianciare di migranti.

          • Avatar MARIO ha detto:

            @ MARCO
            Alla conferenza internazionale di Budapest sulla persecuzione dei cristiani (fine nov. 2019) erano presenti moltissimi rappresentanti cattolici, fra cui il vescovo cattolico-caldeo di Mosul, Najib Mikhael Moussa , i vescovi cattolici nigeriani di Sokoto e Maiduguri, il card. G.L. Muller, il nunzio apostolico in Etiopia A. Camilleri, ecc.
            Costoro, secondo lei, erano inviati da chi ?

    • Avatar LUCIA DI FATIMA ha detto:

      Oltretutto è sempre sottesa la cripto-eresia che vuole la Vergine Santissima non nata immacolata, perché quel cuore purissimo mai è stato neppure sfiorato dal peccato, ma nelle sue parole Bergoglio lascia come sempre aperte le porte del Dubbio, ma non dei Dubia.

      • Avatar cucù ha detto:

        No no…quando si rivolge alla Madonna non sottintende criptoeresie. Qui ha detto anche le seguenti parole:
        “Tra tutti gli esseri umani, tu sei l’unica
        preservata dal peccato, in quanto madre di Gesù
        Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo.
        Ma questo tuo singolare privilegio
        ti è stato dato per il bene di tutti noi, tuoi figli”.

        Nell’Angelus in pari data ha poi detto:
        “la sua immacolata concezione ci porta a quel preciso momento in cui la vita di Maria cominciò a palpitare nel grembo di sua madre: già lì era presente l’amore santificante di Dio, preservandola dal contagio del male che è comune eredità della famiglia umana”.

        Al momento, nessun dubium….

        • Avatar Alessandro ds ha detto:

          Papa San Pio X, enciclica “pascendi dominici grecis” infallibilità papale ex cathedra.
          Nell’agire dei modernisti non è raro che al legger una pagina dicano cose che ben si addicono a un cattolico, ma al voltar pagina dicon cose che invece solo un razionalista direbbe.
          E nelle omelie pubbliche parlano con rispetto fei padri della chiesa e delle tradizioni, ma poi quando insegnano non li nominano nemmeno…..
          E mon meno raro che sembrano dubbiosi nei loro ragionamenti, ma il sembrare dubbiosi fa parte del loro modo di agire, in quanto separano la fede dalla scienza. E inveve di partire dalla fede nei loro ragionamenti, nemmeno la menzionano.

          È vecchia la storia caro amico….vecchia di 100 anni e anche più. È proprio l’agire degli eretici, la doppia faccia dell’eretico. Un giorno dice un eresia e il giorno dopo invece in omelie pubbliche se la rimangia, e il giorno dopo riconferma l’eresia.
          Leggi “Pascendi Dominici Grecis” ti sarà tutti più chiaro sul modo di agire degli eretici modernisti.

          • Avatar cucù ha detto:

            il fatto che i modenristi adottino un certo modo di ageire, non significa che quel modo di agire sia esclusivo dei modernisti.
            Poi non ho nemmeno capito il senso della sua osservazione….ha sempre detto la stessa cosa. Esempio: l’angelus dell’8 dicembre 2015 comincia così:
            “Oggi, la festa dell’Immacolata ci fa contemplare la Madonna che, per singolare privilegio, è stata preservata dal peccato originale fin dal suo concepimento. Pur vivendo nel mondo segnato dal peccato, non ne viene toccata: Maria è nostra sorella nella sofferenza, ma non nel male e nel peccato. Anzi, il male in lei è stato sconfitto prima ancora di sfiorarla, perché Dio l’ha ricolmata di grazia ”
            Nel 2014:
            “in lei non c’è spazio per il peccato, perché Dio l’ha prescelta da sempre quale madre di Gesù e l’ha preservata dalla colpa originale”.

            Mi pare che la linea sia sempre la stessa. Le risulta che in altri discorsi abbia negato quanto sopra?

          • Avatar Alessandro ds ha detto:

            Nelle Omelie pubbliche dice così, proprio come ci insegna San Pio X.
            Ha detto in udienza generale del mercoledi che “la madonna non è nata santa, ma lo è diventata facendo un cammino”.
            Non ha mai fatto nemmeno mezza processione delle grandi feste mariane.
            Però la processione con la pachamama invece l’ha fatta.
            Tutti i giorni viene bestemmiata e oltraggiata la madanna dai luterani e mussulnani, e non ha mai aperto bocca o chiesto scusa ai fedeli inorriditi. Per la pachamama invece ha chiesto scusa agli indigeni satanisti…
            Si accompagna e riempie di complimenti gli eretici walter kasper e Enzo bianchi che bestemmiano la madonna in ogni modo.
            Ci siamo gia scordati che “maria e gesu’ litigavano nella casa di Loreto”?
            Ma ne posso dire altre 1000.

        • Avatar TITTOTAT ha detto:

          preservandola dal contagio del male..
          Questa affermazione basta per prenderlo a calci e buttarlo fuori, perché rivela che o è in malafede o è ignorante.
          Ci sono teologi in ascolto che capiscono la differenza tra contagio dal male (che è esterno) e preservata dal peccato originale che è interno all’uomo?

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            Il riferimento fatto da Alessandro ds alla enciclica di Pio X è piuttosto chiaro. Chi ha orecchie da intendere, intenda.

  • Avatar BAAL ZEBOGLIO ha detto:

    “Porca zozza, questa notizia non ci voleva, speriamo lo tengano in gattabuia ancora per qualche tempo, Pell è uno coraggioso e potrebbe seriamente mettermi i bastoni fra le ruote, proprio ora che col Potere della Pachamama il piano sta per compiersi…” (Baal Zeboglio, in arte Papa Francesco)

  • Avatar Donna ha detto:

    Chissà perché questo caso,con le debite distanze, mi rimanda al modus operandi di colore che avevano consegnato Gesù al sinedrio,perche sia giudicato, e siccome scomodo allo status Quo delle autorità religiose e politiche del tempo, tolto di mezzo.
    “…hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi…”

    • Avatar sapienza ha detto:

      E che dire del V canto del Servo di Isaia sul giusto condannato e sul versetto Is 53,8 :
      –[8] Con oppressione e ingiusta sentenza fu tolto di mezzo;
      chi si affligge per la sua sorte?–
      prefigurazione della ingiusta condanna di Gesù ?

    • Avatar MARIO ha detto:

      Perché insinua ? Come al solito per attaccare Papa Francesco, che lei non riconosce come Papa legittimo ?
      Visto che non sa niente sul caso, chieda spiegazioni al giornalista Andrew Bolt (che sta coraggiosamente aiutando il suo amico card. Pell), invece di sviare l’attenzione dai veri colpevoli di questa ingiustizia.

      Deve sapere, cara Sig.ra, e se non lo sa si informi, che questo giornalista e altri autorevoli sostenitori del card. Pell, non si sono mai neppure sognati né di denunciare né di dare il minimo credito a insinuazioni come le sue e di qualcun altro.

      E lei ha pure il coraggio, meglio la spudoratezza, di citare frasi evangeliche per condannare gli altri, per di più senza alcuna cognizione di causa e sulla base di volgari illazioni.
      Lei purtroppo sta usando la parola di Dio per un suo interesse (ideologico) personale. Come facevano le “autorità religiose e politiche del tempo” da lei citate.

      • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

        La risposta spetta, ovviamente a DONNA.
        Io mi permetto di fare un’osservazione: chi proibisce di citare la parola di Dio testualmente e sine glossa? Se questo può infastidire qualcuno , la colpa non sta né nella parola di Dio, nè in chi la cita…… ma forse in chi la legge.

        • Avatar cucù ha detto:

          Caro amico, se uno cita il “Servo sofferente” di Isaia per commentare il caso Pell, come se quest’ultimo fosse un novello Redentore, è evidente che glossa o non glossa vada zittito con sdegno. E questo a prescindere dall’opinione che si ha del processo.
          Io credo che sia innocente Bossetti, ma mica lo paragono al Salvatore.

          • Avatar stilumcuriale emerito ha detto:

            Ma io, veramente, non ho parlato di Bossetti ma della ingiusta condanna di Gesù. Il Canto del Servo sofferente di Isaia non si riferisce forse a Gesù? E allora in che cosa sono condannabile con la sua augusta reprimenda???????

          • Avatar Donna ha detto:

            @Cucu
            Infatti, le è sfuggita la sottolineatura di peso,da me riportata, “con le debite distanze” .

      • Avatar Gian Piero ha detto:

        Non si insinua caro Mario ma si OSSERVA.
        E osservando osservando vediamo che:
        pedofili e abusatori sessuali seriali quali McCarrick e Zanchetta, per non dire di conclamati pederasti coinvolti con la giustizia civile come Mons. Ricca, sono tutti ben protetti fra la braccia di Santa Madre Chiesa. Si deve dimostrarne la colpevolezza, e’ il mantra.
        Solo il card. Pell e’ stato subito spedito per direttissima in Australia e qui giudicato in un lampo, senza prove, e schiaffato in prigione, in cui forse e’ meglio che resti se ci tiene alla vita perche’ appena esce lo fanno fuori.
        Se Pell si fosse chiamato Jose’ o Pedro o Gonzalo
        fosse stato sudamericano, teologo della liberazione, e soprattutto non così addentro ai segreti dello IOR, non credi caro Mario che un po’ piu’ di difesa da parte del Papa l’ avrebbe avuta?O almeno qualche timida protesta della Santa Sede?

        • Avatar MARIO ha detto:

          @ Gian Piero
          Io personalmente sono convinto dell’innocenza del card. Pell.
          Il card. Pell ha deciso autonomamente di andare in Australia, per difendere la sua innocenza e fugare qualsiasi ombra e sospetto sulla sua persona (fosse anche di una eventuale protezione del Vaticano).

          Mons. Zanchetta si è presentato al processo in Argentina il 27.11.2019 e in gennaio di quest’anno il Papa, dopo averlo sospeso da ogni incarico, ha autorizzato per lo stesso l’apertura di un processo canonico.

          Il Vaticano non prende posizione quando è in corso un processo civile, perché rischierebbe di risultare controproducente, in quanto percepita come ingerenza indebita, sia dai giudici che dall’opinione pubblica, particolarmente ostile e forcaiola in Australia.

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            @mario
            Ingerenza no, ma avere a cuore la propria famiglia e cioè la Chiesa Cattolica, non impedisce atteggiamenti di difesa.
            Invece vediamo due pesi e due misure

          • Avatar Sherden ha detto:

            ovvero, come edulcorare la realtà dei fatti…

            a) Zanchetta era indagato per abusi sessuali BEN PRIMA del 27.11.2019, ma all’epoca (nel 2016) si era frettolosamente dimesso da vescovo della sua diocesi di Oran (alla quale nel 2013 lo aveva nominato papa francesco), adducendo problemi di salute, salvo poi ricomparire bello pimpante a Roma poco tempo dopo, con l’incarico, inedito e appositamente creato per lui, di assessore dell’Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica (APSA).
            Il 21.11.2019 la procura argentina ha emesso mandato di cattura internazionale, visto che il tipo non solo non rispondeva a lettere e mail ma non aveva alcuna intenzione di tornare in argentina.
            Alla buon ora, il vaticano se l’è levato dai cosiddetti, dopo che per anni gli ha assicurato rifugio.

      • Avatar Donna ha detto:

        @Mario,
        Sì calmi caro signore, il suo tono, che sento “aggressivo “non è utile al dialogo, e sarei portata a non risponderle, ma dato che parla di insinuazione, la invito a meglio leggere.
        Prima di tutto chiunque è libero di fare un rimando al vissuto e alle parole di Nostro Signore, oltretutto, cosa non di poco conto, le è sfuggita l’importante sottolineatura “con le debite distanze”, che ha un suo ben chiaro peso e significato.
        Ognuno inoltre è libero di osservare , formarsi un proprio punto di vista e esprimerlo . E questo cardinale, a mio avviso, è vittima innocente e perseguitato.
        E per quanto riguarda il suo stracciarsi le vesti per la difesa di Bergoglio e Co. ,, che non ho nemmeno nominato, lei si’ insinua che io non lo ritenga il papa legittimo!
        Ad ogni modo spero non rimanga altrettanto scosso nello scoprire che vi è anche la possibilità che una persona possa, in tutta coscienza (e parlo di coscienza teologicamente fornata) pensare che questo pontificato sia una devastazione per la Chiesa e che dopo l’idolatria della Pachamama, tutto sia tristemente possibile.
        E speriamo di non assistere ad ancora piu tremende derive.

    • Avatar gaetano2 ha detto:

      Donna, ineccepibile!
      E non dia retta a quelli che cialtroneggiano apposta per azzittire i commenti che li infastidiscono

  • Avatar Adriana ha detto:

    ” Pregate Iddio di essere dalla parte dove si vince…” ( Guicciardini)
    frase che si attaglia benissimo al Card. Pell e a tanti altri casi , si veda il caso Tortora .

  • Avatar TITTOTAT ha detto:

    Questo fatto (dell’assalto) è falso perché il clero pervertito non agisce così. Prima adocchia la preda, poi comincia ad instillare fiducia nei genitori (propedeutica a separare il bambino da loro), inizia a istituire la dipendenza del bambino co lui con varie scuse, per lo più riguardanti la felicità e la salute dell’anima e del corpo, poi incastrano un bambino nel chiuso di una stanza dove nessuno vede e non ci sarà mai nessun testimone e tutti se la prenderanno col bambino cattivo calunniatore.

  • Avatar Borghese pasciuto ha detto:

    Innocenza e colpevolezza la dimostrano le sentenze (generalmente azzeccandoci, qualche volta sbagliando, purtroppo, ma a questo non ci sarà mai rimedio definitivo), non la televisione.

    • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

      Penso che sia un bene che Lei si dichiari ateo. È un testimonial involontario dell’intelligenza di chi crede, e perciò ha una mente libera. Grazie.

    • Avatar Milli ha detto:

      Evidentemente, caro Borghese P., non ha seguito il caso, altrimenti lei per primo si stupirebbe che si sia potuti arrivare a una condanna.

      • Avatar Borghese pasciuto ha detto:

        Vede, il caso di Pell non mi interessa assolutamente (caso mai mi occupo della sorte di carcerati molto meno illustri e ben più derelitti di un cardinale), il mio è un discorso generale, di metodo.
        Quando l’ultimo Giudice si sarà pronunciato, conosceremo la definitiva verità processuale su Pell, che potrebbe anche non coincidere con quella storica, ma che dovremo accettare.
        In uno stato di diritto, la giustizia è amministrata dai Giudici nelle aule di giustizia, non per strada, al bar o in tv.
        I giornalisti possono, devono, fare inchieste, ma alla fine la decisione spetta ai Giudici e a questo ci dobbiamo attenere, anche quando riteniamo non convincente la sentenza (peraltro valutando da lontano, magari con gli occhi coperti dalle fette di salame del pregiudizio, senza avere seguito il processo direttamente, senza avere studiato le carte, senza conoscere la legge e il sistema processuale specifico…) e sapendo che quasi tutti i sistemi giudiziari contemplano più di un grado di giudizio.
        Anni fa ci fu uno scontro furibondo in Italia sul processo per l’omicidio di Calabresi. Io ero e sono convinto, intimamente, che Sofri (che non ho mai amato, anzi …) e C. fossero innocenti, ma non ho mai pensato che chi li ha condannati fosse un congiurato.
        Semplicemente, questa è la giustizia, che talvolta sbaglia in modo anche clamoroso e con conseguenze terribili sulla vita delle persone. E tuttavia, o si riesce a provare, caso per caso, la mala fede del Giudice (e in tal caso si apre un altro processo che magari terminerà con un altro errore, chissà!), oppure sono chiacchiere da bar. O da fondamentalisti cattolici.

        • Avatar Boanerghes ha detto:

          Ma se ti dichiari ateo, perché fai riferimento al Giudice supremo?
          Poi, che Sofri e compagnia bella fossero innocenti, la dice lunga sulla tua mentalità.
          E perché tutte queste discussioni religiose?
          Chissà, magari un giorno ti porteranno alla vera metanoia.
          Te lo auguro, perché ti sbarazzeresti di tanti pregiudizi e ti incontreresti col Signore, non con i frequentatori di questo blog, che sono molto relativi.

          • Avatar Borghese pasciuto ha detto:

            Giudice supremo????
            Dove? Quando?
            Tranquillo, parlo di Giudici in carne e ossa (non si faccia trarre in inganno dall’uso della maiuscola: la Giustizia – terrena – è cosa assai seria.
            Mi interesse di cose religiose perché il “nemico” bisogna conoscerlo.

          • Avatar Boanerghes ha detto:

            @borghese pasciuto
            Quale nemico bisogna conoscere?
            Lascia stare le persone, gli uomini non sono il Signore, per quanto magari santi.
            È l’incontro con L’Amore quello che cambia la vita e ti segna indelebilmente. Tutto il resto è come pula dispersa al vento e che talora può scandalizzare.
            La predicazione apostolica è tutta orientata a fare conoscere il Signore, non se stessi, l’uomo è sempre difettoso e mancante.

    • Avatar Boh anch'io ha detto:

      “Innocenza e colpevolezza la dimostrano le sentenze”.
      Questo è falso. solo dei pervertiti (pasciuti o meno) possono pensarlo.
      Le sentenze condannano o assolvono e, soprattutto in un contesto come l’attuale, ben raramente vengono emesse in base all’innocenza o colpevolezza.

  • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

    Si sapeva. Nonostante,, Pell è stato abbandonato dal Vaticano:

    https://lanuovabq.it/it/pell-lasciato-solo-dalla-chiesa-manettara-ma-fedeli-con-lui

    una delle più grandi vergogne di questo pontificato – e ce n’è tante.

  • Avatar Gaetano2 ha detto:

    Che sia innocente è più che evidente, proprio per la sua innocenza e la sua fede è perseguitato e imprigionato. Se non lo fosse occuperebbe una posizione di rilievo nella cricca di papafrancescoprimo!

  • Avatar Alessandro ds ha detto:

    Can. 1585
    Chi ha dalla sua parte una presunzione si prova Iuris, viene liberato dall’onere della prova, che ricade completamente sulla parte avversa.

    Lo stesso concetto vale anche per la legge australiana e italiana.
    Il discorso sarebbe se questa “presunzione di prova” è veramente così forte da far ricadere l’onere solo sulla difesa del Card. Pell.
    A me non sembra una presunzione di prova così forte.

  • Avatar Viva Anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per tutti quelli che negano l’evidenza in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO MISERANDO (per nulla affatto ELIGENDO)
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    e per gli altri MISERANDI che operano come suoi PASDARAN presso la CIVC-SVA:
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html
    https://lanuovabq.it/it/quelle-clarisse-pregano-troppo-cacciate-dal-monastero
    la vostra “rivoluzione della tenerezza” altro non è che una “dittatura dell’arroganza”. VERGOGNATEVI !!!

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «Camminate per un futuro di gravi conflitti spirituali, e solamente con la forza della preghiera potete sopportare il peso delle prove che verranno» (Messaggio, 7 dic. 2019).

    Conflitti spirituali più gravi di quelli attuali?
    Prove pesanti a livello ecclesiale, o anche a livello sociale?
    Madre Santa, muoviti a compassione dei tuoi figli, perseguitati su tutti i fronti!

  • Avatar Milli ha detto:

    Come si fa ad accusare qualcuno in base a un accusatore anonimo e senza una data precisa? Come fa una persona a difendersi?
    In questo modo chiunque può essere accusato di qualsiasi malefatta.
    E un tribunale di un paese civile ha condannato una persona su queste basi.
    Spero che sia fatta giustizia e che gli australiani aprano gli occhi.

    • Avatar Gaetano2 ha detto:

      Già da molto tempo i cosiddetti “paesi civili” hanno cessato di essere civili.

      • Avatar Pier Luigi Tossani ha detto:

        forse non lo sono mai stati.

        • Avatar gaetano2 ha detto:

          No, caro Pierluigi, è quello che vogliono farci credere. Penso che lo siano stati (civili diversi paesi). Nel senso che ci sono stati tempi (da qualche secolo denigrati) in cui si è seguita la concezione che, pur con la natura umana ferita, ha permesso di migliorarsi, di tendere verso il bene, anzi con la maiuscola, il Bene. E le conquiste in ogni campo, per tutti, lo testimoniano.
          Quindi l’uomo ha migliorato la sua condizione, pur restando sempre nella valle di lacrime. Ora siamo in un’epoca di pervertimento, in cui c’è chi, spesso con superbia, è capace di chiederti cosa sia il Bene.

    • Avatar Nicola Buono ha detto:

      Ma ormai lo stile è questo cara Milli . SOVVERTIRE la ragione, Le prove, l’evidenza dei fatti, una vita onesta , pura , ricca di fede. Chi invece è pubblicamente per il sovvertimento della Fede e Morale Cattolica, guarda caso viene promosso…

    • Avatar boh ha detto:

      In che senso accusatore anonimo e senza data precisa?
      Secondo lei di cosa hanno discusso in due gradi di giudizio?

      • wp_7512482 wp_7512482 ha detto:

        Anonimo no, ma senza data precisa è vero. L’accusatore non ha dato una domenica precisa, ha parlato di un periodo vago e ampio. Poco dopo che Pell era diventato titolare.

    • Avatar Milli ha detto:

      Il nome dell’accusatore è sconosciuto. Sicuramente il giudice lo conosce, non so chi altro.
      Come fa una persona a difendersi, a trovare testimoni, per esempio, se non ha una data precisa di riferimento?

  • Avatar Gian ha detto:

    Non avevo dubbi al riguardo. Anche un deficiente avrebbe subito compreso che l’accusa non stava in piedi e comunque la magistratura australiana ha proseguito imperterrita, volendo dare il peggio di sé nel clima di odio anti cattolico che si respira da quelle parti.
    Significativo poi l’atteggiamento di Bergoglio in tutta la vicenda, specie se confrontato con “il caso” Zanchetta.
    Non sempre in questo mondo la verità trionfa, confidiamo che la giustizia umana renda finalmente al card. Pell quello che gli è dovuto e che questo “gigante buono” possa tornare e riprendere con: “Dove eravamo rimasti?”.

    • Avatar boh ha detto:

      Credo che accusare di “deficienza” i giudici del tribunale e della corte d’appello, insieme ai giurati e a chi ha un’opinione diversa dalla nostra, sia il miglior modo per screditare le critiche – ben più penetranti, fortunatamente – che si possono fare al processo.
      Forse Gian non sa che non sono gli altri ad essere “deficienti”, ma è lui ad essere troppo genio.

      • Avatar Boanerghes ha detto:

        @Boh cucù Mario etc etc

        Se avessero applicato al vescovo Zanchetta lo stesso trattamento fatto al card. Pell, si sarebbe preso l’ergastolo.
        E invece se ne sta libero e tranquillo, nonostante accuse ben circostanziate e plurime.
        Il fatto è che un cardinale è scomodo al Papa, l’altro vescovo invece è nelle sue grazie. Ora questo è sotto gli occhi di tutti e non c’è niente di strano se poi qualcuno lo fa presente.
        E perché voi vi accalorate per questo?

      • Avatar Gian ha detto:

        Questi giudici, egregio signor BOH trollone dei miei stivali che magari ti esponi anche sotto altri nick, fanno il paio con quelli di Roma che qualche giorno fa hanno condannato lo stato italiano a risarcire con 15 mila euro ciascuno gli 89 clandestini respinti da una nostra nave militare nel giugno 2009 e riconsegnati alla guardia costiera libica sulla base di accordi al tempo in vigore tra i due Paesi. Con la stessa logica anche il rapinatore che si trovasse a rapinare un malcapitato senza soldi dovrebbe essere risarcito. I giudici australiani hanno condannato il card. Pell sulla parola di un solo accusatore, senza fare le dovute verifiche. Non ho mai pensato di essere un genio e nemmeno perdo tempo ad infastidire il prossimo come stai dimostrando di fare tu. State buoni se potete, ti dice niente?

    • Avatar Gian Piero ha detto:

      Caro Gian un sacerdote che conosco che e’ appena tornato dall’ Australia mi ha detto queste parole” da un certo punto di vista e’ meglio se Pell rimane in prigione, appena esce rischia di essere ammazzato”.
      Questo ci dice il clima di odio, di linciaggio che si respira in Australia.
      Non e’ escluso che forse la condanna dei giudici d’ appello ( due favorevoli uno contrario) fosse anche per motivi di prudenza per non scatenare un linciaggio.