PEZZO GROSSO SU EUROPA E CHIESA: COSÌ NON PUÒ ANDARE AVANTI.

2 Dicembre 2019 Pubblicato da 28 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, e soprattutto miei diletti troll, medaglie sul mio petto vetusto e conferma quotidiana del senso di quello che stiamo facendo, Pezzo Grosso ha usato la prima domenica di Avvento per meditare sulla situazione dell’Europa, e della Chiesa. E ne è uscita una riflessione pensosa e a mio parere altamente condivisibile, per pacatezza, lucidità e saggezza. Buona lettura.

§§§

PG a Tosatti. RIFLESSIONE PER LA PRIMA DOMENICA DI AVVENTO.

Curiosamente lo strumento economico è utilizzato nello stesso momento storico, sia per obiettivi politici che morali. Tanto che si potrebbe azzardare che si vuole cancellare politica e morale con lo strumento economico. Lo strumento economico viene utilizzato, come una minaccia di una guerra, per fare l’Europa; spaventando i paesi, come l’Italia, per convincerla a sacrificarsi al bene comune europeo. Sempre lo strumento economico (povertà, migrazioni, ambiente) viene utilizzato, da questa Chiesa, per relativizzare la morale cattolica, giudicata dagli innovatori troppo dogmatica.

Ma chi vuole imporre questi cambiamenti sono leader privi della statura per adempiere al compito.

Così ci ritroviamo degli “utili incapaci” a promuovere l’Europa e a candidarsi a gestirla.

Ma ci ritroviamo anche degli utili incapaci ad opporsi a questo progetto.

Certo non ha la statura necessaria e sufficiente il leader francese che non si è ancora capito se risponda  a un Grand’oriente o all’Oriente islamico.

Non ha certo questa statura il leader tedesco che dopo lo scoppio della crisi finanziaria del 2007 sta in piedi solo grazie alla debolezza dell’euro.

Inutile fare commenti sulla statura dei leader italiani avvicendatisi dal 2011 a oggi, non solo incapaci ma anche manifestamente desiderosi di aver ruoli politici di potere nella utopistica Europa, per la quale han venduto l’anima e danneggiato l’Italia.

Ma incapaci, purtroppo, li abbiamo visti anche opporsi a questo progetto europeo, creando condizioni di non credibilità per chi non lo condivide, tanto che oggi fare opposizione è divenuto più problematico che governare.

Questa Europa fa di tutto per farsi avversare. Ma gli oppositori, come i fautori, faticano a capire il perché. Così non può andare avanti.

Troviamo anche qualcosa di simile in chi cerca di cambiare la morale della Chiesa cattolica. La confondente “mutazione genetica” dell’autorità morale della Chiesa cattolica la vede da una parte entusiasta di convertirsi a valori laico-luterani, dall’altra parte la vede demonizzare il capitalismo, proprio quello luterano-calvinista.

L’autorità morale dovrebbe preoccuparsi di insegnare a costruire un mondo migliore aiutando, anzitutto, l’uomo a liberarsi dal peccato, convertendolo.

Invece fa il contrario in nome della misericordia e della giustizia.

Ma offre una spiegazione parziale e limitata della giustizia indicandola nella ridistribuzione forzate delle risorse economiche, fingendo di non sapere che “questa” giustizia non può soddisfare le esigenze di dignità della creatura umana.

Confonde misericordia con “Chiesa in uscita” a dialogare fra pari. Ma le prime due opere di misericordia spirituale sono: – ammonire i peccatori – e  – insegnare agli ignoranti. Non consistono nel dare ragione a chi ha torto, nel confondere e nel creare il dubbio.

Così non può andare avanti.

§§§




STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria: ,

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

28 commenti

  • Adriana ha detto:

    Cari Stilumcurialisti , abbiamo finalmente due direttive evangelico -sociologiche-adulte cui fare sicuro riferimento .
    La prima è che “non esiste emergenza immigratoria ” .
    La seconda è che ” Gesù era un sindacalista ” .
    Dal ” Vangelo secondo Matteo ” . . Proprio vero,
    proprio così . il Vangelo è di Matteo—Zuppi .( In videografica) .
    https://www.ilgiornale.it/news/cronache/vangelo-secondo-zuppi-non-esiste-emergenza-immigratoria-1793110.html

  • Rafael Brotero ha detto:

    Quelli che ancora sperano che Berggy possa insegnare qualcosa di lievemente somigliante alla fede cattolica mi fanno ricordare quello di Kafka: un uomo arriva a una città e non riconosce nulla. Vede un poliziotto di traffico e va chiedergli informazioni. E il poliziotto: ma tu chiedi informazioni proprio a me? A me?? E non può smettere di ridere.

  • Maria Grazia ha detto:

    Ha ragione PG nel rimarcare che, purtroppo, la Chiesa cattolica sta dando un peso “economico” ai valori morali che un tempo costituivano le basi della nostra religione.
    Santa Brigida che osservava, obiettivamente, l’avidità della Curia Romana dei suoi tempi, non si era fatta alcun problema a denunciarne l’operato anche con la seguente affermazione: “CURIA ROMANA NON PETIT OVEM SINE LANA”.
    LA CURIA ROMANA NON VUOLE LA PECORA SE NON HA LA LANA.

  • Gian ha detto:

    Qualche buontempone si è preso la briga di postare alle 4:23pm (2 volte) e alle 4:24 brevi commenti che io non ho mai inviato. Se fosse un nuovo frequentatore lo pregherei di rendere i suoi commenti distinguibili, ad esempio GIAN2, o con altro nome. Grazie.

  • Luciano Motz ha detto:

    Così non può andare avanti. Certamente, ma noi Cattolici dobbiamo affidarci al Signore, è lui che “costruisce la casa”. Come pronosticava quel Vescovo mediorientale, tra cinquant’anni l’Europa sarà musulmana, non ci sarà quindi alcuna forma di diritto, ma solo la sharia. Il popolo dei cosiddetti diritti civili non capisce che sta dirigendosi verso il disastro, mi ricorda i passeggeri del Titanic che ballavano e si ubriacavano mentre la barca navigava incontro all’iceberg. “Ma il mio popolo non ha ascoltato la mia voce, Israele non mi ha obbedito. L’ho abbandonato alla durezza del suo cuore, che seguisse il proprio consiglio.” (Sal 80, 12-13). Almeno noi ascoltiamo la sua voce, diciamo: Signore, sia fatta la tua volontà.

  • Nicola Buono ha detto:

    ” sempre lo strumento economico (migrazioni….) viene utilizzato da questa Chiesa per relativizzare la morale cattolica….” Ed infatti si è incominciato a relativizzare con le NON benedizioni con la motivazione che purtroppo ….potrebbero ” urtare” poveri di altre fedi religiose e si è cominciato a relativizzare anche l’identità laica italiana rendendo halal i cibi per non scontentare ” qualcuno ” mooooolto AMATO. Il resto viene da sé….Poi ci si lamenta del fatto che nelle scuole o negli edifici pubblici non vengano esposti i presepi ed i Crocifissi……ma se siete voi clero cattolico a dare un esempio negativo poi non lamentatevi se la società laica vi,segue a ruota……..

  • MARIO ha detto:

    PG trascura (volutamente) le opere di misericordia corporali e di quelle spirituali cita solo le prime due, trascurando per es. la quarta (Consolare gli afflitti) o la quinta (Perdonare le offese), ma soprattutto la sesta (Sopportare pazientemente le persone moleste).

    • wp_7512482 ha detto:

      Come sa che lo fa volutamente? Vi siete parlati?

    • Boanerghes ha detto:

      @mario
      Riguardo il sopportare le persone moleste, in questo blog se ne fa ampio uso

      • vito ha detto:

        Effettivamente, se dovessero essere eliminati i molesti da qui, il dott. Tosatti rimarrebbe a parlare da solo…….

      • Diletto Troll ha detto:

        La chat è di libero accesso, pertanto chiunque può esprimere le proprie opinioni che piacciono o no. E poi se noi Troll non intervenissimo con le nostre blasfeme critiche, come farebbe il dottor Tosatti a dare un senso alla sua fondamentale opera di informazione quotidiana (“soprattutto miei diletti troll, medaglie sul mio petto vetusto e conferma quotidiana del senso di quello che stiamo facendo…”) ?

    • Sherden ha detto:

      Mariuccio, mi meraviglio di te!
      Ti sei lasciato sfuggire le prime tre spirituali:
      1 – Consigliare i dubbiosi
      2 – Insegnare agli ignoranti
      3 – Ammonire i peccatori

      Ora, puoi colmare questa lacuna riguardo a Pachamama e dintorni? Orsù, scodellaci il tuo illuminante pensiero, in maniera che anche noialtri – dubbiosi, ignoranti e peccatori – si possa fare un bell’inchino muso a terra “vatikan style” al manufatto (o come diavolo si chiama).

    • Mery ha detto:

      Ahahahahah!!

  • Corrado Bassanese ha detto:

    “Ma incapaci, purtroppo, li abbiamo visti anche opporsi a questo progetto europeo, creando condizioni di non credibilità per chi non lo condivide, tanto che oggi fare opposizione è divenuto più problematico che governare” perché incapaci? cosa dovrebbero fare? Mica si può protestare usando la violenza.
    Quando e se (appunto se) l’opposizione attuale andrà al governo, allora si potrà giudicare la loro capacità. O no?

    • wisteria ha detto:

      Effettivamente questa affermazione non mi è tanto chiara. L’ attuale opposizione è definubile eurocritica, ma quando è stata al governo ( dove potrebbe ritornare) è stata costantemente delegittimare ed emarginata in Europa. È stata fatta passare per inaffidabile e impresentabile, e per la verità un poco se l’è cercata.
      Forse PG vuole dire che per il futuro il centro destra dovrà prepararsi meglio?
      Io vedrei bene in Europa stati nazionali con governi sovraniste, e di contro istituzioni comunitarie capaci di governare i problemi comuni. Ci sarebbe un sistema di contrappesi.

  • Catholicus ha detto:

    “le prime due opere di misericordia spirituale sono: – ammonire i peccatori – e – insegnare agli ignoranti. Non consistono nel dare ragione a chi ha torto, nel confondere e nel creare il dubbio.” : quetsa verità lapalissiana le gerarchie ex cattoliche la rifiutano ostinatamente, testardamente e cocciutamente, manipolando il linguaggio e facendo violenza alla ragione umana; come si rileva anche dalla panoramica sul dibattito suscitato dalla letera del vescovo di Belluno, diretta ai divorziati risposati (impenitenti ovviamente) ed alle coppie irregolari, di cui al mio ultimo articolo http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV3265_Catholicus_Tante_scuse.html . Interessante notare, poi, che anche tra i sacerdoti di monc: Marangoni (il vescovo in questione) non tutti sono d’accordo con lui, e lo dicono a voce alta: http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/chiesa-cattolica/8113-deve-chiedere-scusa-ai-preti
    II – SULLA LETTERA DEL VESCOVO
    Ma purtroppo questa gerarchia, sorda ad ogni richiamo (come quello recente di Michael Matt nella sua lettera aperta a Bergoglio) è ormai come quel sale che ha perduto il suo sapore, e a null’altro serve se non ad essere gettato via e calpestato dagli uomini (Mt 5, 13)

    • Maria Grazia ha detto:

      Peccato che sia i fautori che i sostenitori della “Chiesa in uscita” non completino mai la frase con la sua giusta finale ” ….di strada”.

      • Sapienza ha detto:

        [7] Anche costoro barcollano per il vino,
        vanno fuori strada per le bevande inebrianti.
        Sacerdoti e profeti barcollano
        per la bevanda inebriante,
        affogano nel vino;
        vanno fuori strada per le bevande inebrianti,
        s’ingannano mentre hanno visioni,
        dondolano quando fanno da giudici.

        [8] Tutte le tavole sono piene di fetido vomito;
        non c’è un posto pulito.

        Isaia 28,7-8

Lascia un commento