ABORTO, PIETRA D’INCIAMPO PER I CRISTIANI. IL CASO JUSTIN WELBY.

30 Novembre 2019 Pubblicato da 19 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, nei giorni scorsi Radio Roma Libera ha pubblicato un podcast di chi scrive, sulla questione dell’aborto e dell’atteggiamento dei cristiani riguardo ad esso. Se volete ascoltarlo, potete farlo a questo link. Qui sotto trovate il testo della trasmissione. Buon ascolto, e buona lettura.

§§§

ABORTO, LA PIETRA D’INCIAMPO PER I CRISTIANI DI OGGI. 

Questa è una notizia che riguarda apparentemente soprattutto la Gran Bretagna e la Chiesa anglicana, ma attenzione: quello che è accaduto in quell’area non è molto lontano né da noi, né da quello che sta diventando la Chiesa cattolica.

La notizia, in breve è questa. L’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, è stato ospite di una radio, al ElleBiCi (LBC). Un ascoltatore, in diretta, gli ha chiesto: “Lei appoggia le buffer zones intorno alle cliniche per gli aborti?”.

Le buffer zones sono aree, intorno alle cliniche, in cui gli antiabortisti non possono entrare, stazionare, mostrare i loro cartelli o pregare pubblicamente. Nelle settimane passate in Gran Bretagna ha destato scalpore l’arresto di un pro-life disabile perché pregava di fronte a una clinica per aborti.

E che cosa ha risposto alla domanda l’arcivescovo Welby, erede di una lunga tradizione di cristianità, a chi gli chiedeva se era d’accordo con queste limitazioni?

“Sì, sono d’accordo, perché le persone che vanno a una….uhhh….clinica di aborti, qualsiasi cosa pensiate dell’aborto, sono esseri umani”.

Welby poi ha cercalo di correggere le sue prime parole, chiaramente prive di senso, aggiungendo: “Potete dire che fanno la cosa sbagliata, o potete dire che fanno la cosa giusta, ma potete dire che è il loro diritto, che il bambino ha dei diritti..uhhh”.

E infine ha concluso: “La Chiesa d’Inghilterra è molta chiara su questo”, ma si è rifiutato di “entrare in dettaglio, perché stiamo finendo il nostro tempo, ma la Chiesa d’Inghilterra ha una visione molto chiara su questo e ce l’ha sin dagli anni ‘80”.

Forse la Chiesa d’Inghilterra ha una visione chiara, ma non sembra che l’arcivescovo di Canterbury goda di altrettanta chiarezza. E ha concluso con un tocco amorevole: “Amiamo le persone che vanno là, le trattiamo come esseri umani, le stimiamo e le rispettiamo?”.

Si può dire, essendo cristiani, che forse cercare di impedire che quelle persone commettano un omicidio è esattamente questo: amarle, trattarle come esseri umani, stimarle e rispettarle. Ma evidentemente anche questo è fuori portata per Welby.

Ma non per qualcuno della sua Chiesa. Christian Hacking, il disabile arrestato perché pregava davanti alla clinica di aborti Marie Stopes, si è detto estremamente deluso, perché il suo arcivescovo senza accorgersene ha approvato il suo arresto e la detenzione di otto ore causata dalla volontà di rispettare i comandamenti della Bibbia. Ha detto: “Justin non ha tradito solo me personalmente; ha tradito e questo è più serio, i settemila bambini non nati che sono stati avvelenati, fatti a pezzi e espulsi a Ealing l’anno scorso”.

È la Chiesa d’Inghilterra, voi direte…ma attenti: non dimentichiamoci che nell’ultima assemblea generale dei vescovi cattolici degli Stati Uniti c’è stata una grande battaglia per decidere se il problema dell’aborto fosse o no una questione preminente. Si è dovuto votare, e anche se – fortunatamente – la mozione è passata, ci sono stati ben 69 voti contrari. Il partito dei McElroy, dei Cupich e degli altri filo-democratici, filo-clintoniani sullo stile di McCarrick, con il favore di papa Bergoglio guadagna terreno. E non oso pensare a che cosa potrebbe votare la Conferenza Episcopale Italiana, o persone come Zuppi….

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

19 commenti

  • virro ha detto:

    Davanti a tanti grandi personaggi, appunto come Welby, Bergoglio, Paglia, ….(i quali dovrebbero essere) testimoni e ministri del Dio Incarnato Gesù Cristo, che E’: VIA-VERITA’- VITA c’è da sottolineare che le loro madri sono state molto coraggiose nel portare avanti la propria gravidanza!

  • Alessandro2 ha detto:

    Le anime di quei poveri, piccoli Cristi innocenti testimonieranno contro questi vescovi, quando verrà la loro ora.

  • Adriana ha detto:

    Evidentemente Mons. Galantino , così come l’Arc. Welbey appartengono a una Chiesa preda del ” liberalismo “.
    ” Un’idea basata su un errore antropologico “( vedasi Alain De Benoist – Critica del liberalismo -) . Alla base di questa idea c’è l’individualismo inteso nel modo più radicale : la convinzione che
    esistono solo gli individui che sono primari rispetto alla comunità-
    comunità che non è altro che una somma di individui -atomi che non le devono niente : è la mentalità diffusa dell’uomo comune odierno ( il desiderante e consumatore ) che si sente liberato dai
    ” tabù ” e – appena può – si fa psicopoliziotto di chi non la pensi allo stesso modo . L’Arc Welbey è uno psicopoliziotto alle prime armi , Galantino ,uno esperto .

  • Maria Grazia ha detto:

    MORS TUA VITA MEA – Credo che la sintetica massima latina esprima, in maniera evidente, il motivo latente che conduce alla scelta dell’aborto, che ormai sta causando un’ecatombe di dimensioni mondiali che propaga, da un estremo all’altro del pianeta, un unico, lancinante e prolungato grido di dolore di chi non ha avuto voce.
    L’Arcivescovo Welby, con le sue dichiarazioni di comprensione verso le donne che abortiscono, considerandole persone umane, degne di rispetto per le loro scelte, dimostra di non avere alcun interesse per le giovani vite, custodite all’interno della loro madre, che verranno soppresse. Evidentemente, per lui, non hanno la dignità di essere umani, ma sono ritenuti solo fastidiosi PARASSITI da cui, giustamente, la donna deve liberarsi.
    Il nostro Arcivescovo come interpreta l’aborto alla luce del Comandamento divino “NON UCCIDERE”? Considera forse il feto soltanto “UN GRUMO DI CELLULE”?
    Evidentemente anche la Chiesa Cattolica sta entrando in quella caparbia DERIVA IDENTITARIA insofferente, intollerante, non rispettosa dell’espressione di quella “libertà di coscienza” che, in un clima di SORDITA’ ETICA, vuole testimoniare il diritto alla vita di esseri indifesi e senza voce.

  • Boanerghes ha detto:

    Ho notato come i cosiddetti Trolls e altre sigle varie, inizino a partecipare alle discussioni solo quando queste sono avanzate, per poter distribuire fastidi, contraddizioni, ironie e battibecchi a destra e a manca.
    Su questo tema non avete nulla da dire, o meglio siete anche voi d’accordo sulla condanna dell’aborto e a favore di iniziative di preghiera, o avete qualcosa da ribattere anche qui?
    Perché non si tratta di essere per questo o quel Papa, ma di riaffermare una verità ormai definitiva sulla difesa della vita umana. Inoppugnabile.

    • stilumcuriale emerito ha detto:

      Semplice. E’ sparito lo zimbello. Quindi il loro scopo l’hanno raggiunto.

    • brucialeretico ha detto:

      Personalmente ritengo che una cChiesa che sia contraria ai sistemi di prevenzione anticoncezionali sia complice nel problema dell’aborto. La sessualità non è un peccato, ma una componente fondamentale dell’essere umano. Volerla controllare è tipico della religioni perché il controllo dei comportamenti umani è esercizio di potere. L’educazione alla sessualità e l’utilizzo dei sistemi di prevenzione sono il metodo più efficace per la riduzione dell’aborto. Inoppugnabile.

      • Boanerghes ha detto:

        Il suo ragionamento è perfettamente in linea con qualsiasi persona non cristiana.
        Ma è inoppugnabile l’insegnamento del magistero riguardo alla vita affettiva ed alla sessualità, prima dell’avvento di Bergoglio.
        Sarebbe bene leggere ed informarsi al riguardo.
        La sessualità come esercizio del sesso non è un valore assoluto, tant’è che in paradiso non sarà più così (questo è vangelo) .
        Qui nessuno brucia l’eretico, ma il suo ragionamento è un ragionamento di questo mondo e del suo spirito.
        La Chiesa non ha mai proibito gli anticoncezionali per controllare i comportamenti umani. Questa è una distorsione sua, che assomiglia ad un arrampicarsi sui vetri di un gatto.
        Che poi in tal modo si combatta l’aborto, è tutto da dimostrare.
        Dico una cosa: ma se vi va di vivere una sessualità libera ed a vostra misura, perché volete cambiare il Vangelo?
        Fate come volete e basta.
        E non dite che ciò non è scritto nel vangelo, perché è norma elementare considerare insieme sacra scrittura e sacra Tradizione. Diversamente si diventa eretici luterani, ma comunque non si brucia nessun eretico ancora.

  • IMMATURO IRRESPONSIBLE ha detto:

    L’ anglicanesimo e’ in, rapida e inarrestabile, via d’ estinzione; sopravvive solo per i privilegi politici di cui gode. In tempi normali (intendo con cio’ tempi in cui la ragione non sia sottoposta al sentimento, e nella ricerca del vero la logica vinca sulla retorica), la crisi del protestantesimo modernista insegnerebbe, ALMENO, un po’ di prudenza alla gerarchia cattolica. Se poi si consideri l’ opposto rifiorire dei riformati piu’ fondamentalisti, nonche’ dei movimenti ” carismatici” in America Latina, direi che, piu’ che un’ opinione, si deve considerare una realta’ che il cristianesimo secolarizzato “perde il suo sapore”, e viene rifiutato, perche’ totalmente inutile!
    Nello specifico dell’ articolo, amare e stimare una persona significa favorirne il cattivo comportamento? qui c’e’ un’ aberrazione “logica”, appunto, prima che “teo-logica”.

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    La CEI è già sulle posizioni suddette da tempo. Non è un caso se la prassi di pregare davanti agli abortifici sia nata nel mondo anglosassone, dove si può contare, generalmente, sulla presenza di qualche prelato e c’è comunque l’appoggio esplicito da parte di qualche vescovo. In Italia la prassi è stata importata, ci sono piccoli gruppi che si danno da fare come possono; nonostante fosse stata caldamente appoggiata da don Benzi, è praticamente impossibile trovare un prete che partecipi. Casi rari. Figuriamoci i vescovi. In Italia si è scelto di tenere un basso profilo sin da dopo il referendum, e De Mattei l’ha esplicitamente testimoniato poco tempo fa.

    • Maria Cristina ha detto:

      Da ricordare anche , negli Annali dell’ infamia, le parole sprezzanti del 2014 di Mons. Galantino:
      “Io non mi identifico con i visi inespressivi di chi recita il rosario fuori dalla cliniche “

      Mons. Galantino ha poi fatto carriera , ora è a capo dell’ APSA , l’ amministrazione del patrimonio immobiliare della Chiesa.
      Se il denaro e’ “ lo sterco del Diavolo” Galantino si trovera’ a suo agio fra questo sterco , e’ piu’ adatto a lui .

  • Gaetano2 ha detto:

    C’è da meravigliarsi? Ormai si sa che la Chiesa è stata infiltrata da falsi vescovi, falsi preti, falsi cardinali ecc. ecc. Grazie a Papa Benedetto XVI adesso lo possiamo constatare. Certo che se gli si fosse dato retta, quando denunciava lo stato delle cose, non ci sarebbe stato bisogno di arrivare a questo punto. Ma da cattolicucci che hanno perfino tollerato la devastazione della Messa che ci si poteva aspettare? (Io all’epoca facevo il mio dovere di miscredente, quindi non ne sono responsabile).

  • Raffaella ha detto:

    Non mi stupisco più di niente; nella mia Parrocchia (Milano) dove si esaltano Bergoglio e Del Pini, filoprogressista, pro Sant’Egidio, contro Salvini e via discorrendo la maggior parte dei parrocchiani è protutto: divorzio, unioni civili, eutanasia etc
    L’obiezione è sempre la stessa “che male c’è?”
    La frequento il meno possibile…

  • GMZ ha detto:

    Alla domanda dell’arcivescovo Welby “amiamo le persone che vanno là, le trattiamo come esseri umani, le stimiamo e le rispettiamo?” si risponda “no”: una delle persone che va là sarà trattata come un rifiuto, sarà uccisa e non tornerà mai più a casa. Questo non è essere trattati come persone.
    Chissà se Welby avrebbe appoggiato una “buffer zone” attorno ai campi di concentramento. A rigor di logica, viene da pensare di sì.

  • Antonio ha detto:

    30 novembre di 50 anni fa iniziava il novus ordo : la breccia nella fede della Chiesa che la sta portando al limite della dissoluzione ma che al contempo spinge i veri adoratori di Dio a intensificare la preghiera: diamoci da fare ragazzi, i giochi sono fatti, o con Lui o contro di Lui

  • Antonio ha detto:

    Il tradimento di cui si parla nell’articolo è innanzitutto quello fatto a Dio!!!
    Basta solo leggere la copertina del libro Tosatti incontra padre Amorth ” inchiesta sul demonio “. È sempre lui, il primo traditore, a spingerci il.piu in basso possibile, praticamente a casa sua

  • I love anguera ha detto:

    Per MARIO e CARLONE; ZANCHETTA e GALANTINO; PAGLIA, CARBALLO e PADREPASQUALE;
    e per tutti quelli che negano l’evidenza in quanto ignari, ottusi, allocchi, succubi, collusi o leccapiedi.
    Una dedica speciale per il SOMMO MISERANDO (per nulla affatto ELIGENDO)
    https://cronicasdepapafrancisco.files.wordpress.com/2019/09/08-bergoglio-ombra-2.jpg
    e per gli altri MISERANDI che operano come PASDARAN presso la CIVC-SVA:
    http://www.congregazionevitaconsacrata.va/content/vitaconsacrata/it/congregazione/organigramma.html
    la vostra “rivoluzione della tenerezza” altro non è che una “dittatura dell’arroganza”. VERGOGNATEVI!

    DAI MESSAGGI MARIANI di ANGUERA:
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    «La verità del Mio Gesù è mantenuta integra soltanto nella Chiesa Cattolica. Non permettete che la mezza verità difesa dai nemici vi allontani dalla vera Chiesa del Mio Gesù» (Messaggio, 28 nov. 2019).
    Questo è il nucleo di tutti i Messaggi in questione: la contrapposizione tra “Verità intera” e “mezza verità”. E nell’espressione “mezza verità” è contenuta tutta la strategia subdola e furbesca del Sommo Miserirando e dei suoi Pasdaran.

Lascia un commento