OSSERVATORE DA MARTE: SOLO NOI SENTIAMO IL GRIDO DELLA CHIESA E DELL’ITALIA?

26 Novembre 2019 Pubblicato da 98 Commenti --

 

Marco Tosatti

Carissimi miei Stilumcuriali, Osservatore Marziano è tornato a casa, dopo un giretto in incognito sul nostro pianeta, e ci ha mandato una riflessione che è tante cose: una denuncia, un moto di indignazione verso alcuni prelati politicanti, politicizzati e fintamente evangelici, e un grido dell’anima per la situazione disastrosa in cui vede versare e la Chiesa cattolica e il nostro povero Paese, venduto e comprato con l’avallo e la complicità di chi sul Colle dovrebbe difenderlo, e invece…ma la verità è che con gli inquilini di quel monticello l’Italia ha sempre avuto poca fortuna, e ora meno che mai, a quanto pare. Buona – melanconica o irata – lettura.

§§§

CONSIDERAZIONI AZZARDATE PER DUE DECISIONI DA PRENDERE.

Caro Tosatti, son tornato dal mio viaggio terrestre mirante a comprendere alcune cose terrestri, una legata alla posizione dell’arcivescovo Zuppi verso Salvini, una legata alla posizione italiana verso l’Europa. Ma son tornato più confuso di prima. Con solo alcune considerazioni su cui riflettere.

Son tornato più confuso di prima perché non riesco a capire le ragioni dell’odio viscerale del card. Arcivescovo di Bologna (Zuppi) per Matteo Salvini e la Lega:

– Non può essere solo perché Salvini è “sovranista “, Zuppi non conosce il significato di sovranismo secondo Salvini, altrimenti avrebbe prima definito cosa è il sovranismo malvagio da combattere. Ma non lo ha mai fatto.

– Non può essere solo perché Salvini è anti-mmigrazionista. E’ vero che Zuppi riporta a Riccardi di Sant’Egidio che si sta potenziando grazie a ciò, ma Zuppi è anche un cardinale, candidato a fare il papa, non può non spiegare cosa causa le migrazioni e perché dobbiamo sostenerle. Non può non spiegare come possiamo gestirle, per il bene degli emigrati stessi, ecc. Lascerebbe pensare che è fautore o co-autore del progetto di realizzare un sincretismo religioso e il meticciato, senza spiegarne i benefici.

– Non può essere solo perché Salvini è anticomunista, non esistendo più il comunismo se non in America Latina; manifesterebbe troppo esplicitamente il suo pensiero pro Teologia della Liberazione (che, in più, non conosce ).

– Non può essere solo perché Salvini mostra il Rosario, dimostrerebbe che teme gli esorcismi…

– Non può essere perché Salvini non ha affetto e stima per Obama e Clinton, riaccenderebbe il famoso sospetto sull’utilizzo dei fondi dell’Obolo di San Pietro a favore della campagna elettorale della Clinton.

– Non può essere perché Salvini si mette a ridere quando vede Greta e legge che il Papa, Greta e Carlin Petrini, salveranno il mondo. Si mettono a ridere tutti, mica solo Salvini…

– Non può essere perché Salvini alza gli occhi la cielo quando legge del Sinodo Amazzonico, degli idoli in S. Maria Traspontina, ecc. Lo fanno tutti, persino dietro le mura vaticane.

– Neppure può essere perché Salvini frequenta occasionalmente il card. Burke, che ha firmato i Dubia.

No non può essere per queste ragioni, sarebbe troppo evidente che per ragioni di Conclave, Zuppi stia cercando consensi nel mondo che odia la Chiesa, il cattolicesimo, le Verità evangeliche, cioè nel mondo che vorrebbe governare definitivamente la Chiesa stessa. Capisce Tosatti perché son ancora confuso?

≈≈≈

Ci sono due decisioni che qui su Marte ci aspettiamo vengano prese nel vostro Paese, per il bene di tutti.

– Che un gruppo di Cardinali e Vescovi, con il consenso del Papa Emerito, abbia il coraggio di sfiduciare pubblicamente l’attuale governo della chiesa (non parlo di scisma ), spiegandone con chiarezza le ragioni (talmente evidenti ormai da non necessitarne troppe).

– Che un prossimissimo nuovo governo del vostro paese dia un ultimatum a Bruxelles (ed alla Germania, alla Francia) affinché permetta al vostro paese di risolvere i suoi problemi economici e riprendere a crescere. Oppure minacci, con la volontà di concretizzarla, la scelta inequivocabile di lasciare questa Europa (che non è l’Europa auspicata), costi quel che costi.

E certo non costerà di più di quanto stia costando oggi. In gioco c’è la vostra vita, quella dei vostri figli e nipoti, non i vostri conti in banca. Ci son tanti modi e alleanze per cautelarsi, accordi monetari con altri paesi forti….ecc.

– Se poi questo governo volesse strafare, romperebbe i Patti Lateranensi, esproprierebbe ( con beneficio di inventario, visti gli ultimi tempi di mala gestione…) i beni della Chiesa e realizzerebbe il sogno francese da 800 anni: regalare a Macron l’attuale Chiesa, permettendo ai francesi di avere la Chiesa (questa Chiesa ) in Francia. Versailles è già pronto, la nuova Bibbia laica, anche.

C’è un nuovo <grido di dolore che ormai si ode da tutte le parti>, è quello degli italiani e dei cattolici.

Qualcuno lo ascolta oltre noi marziani?

§§§




 

STILUM CURIAE HA UN CANALE SU TELEGRAM

 @marcotosatti

E ANCHE SU VK.COM – CERCATE

stilumcuriae

SU FACEBOOK C’È LA PAGINA

stilumcuriae




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

98 commenti

  • Adriana ha detto:

    Non capisco il ” clamore ” sorto dalle affermazioni di questo sconosciuto padre Tomelli , affetto pure lui , parrebbe , dalla sindrome di ” dissonanza cognitiva ” teologico-totalitaria .
    A questo proposito credo utile richiamare l’attenzione di tutti
    ( padre Tomelli compreso ) , sulla lettera indirizzata a Bergoglio
    da Michael Matt , direttore di ” The Remnant Newspaper ” , tradotta da Aldo Maria Valli e presente nel suo blog , – Duc in altum- , come pure in “Una Vox ” http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV3262Michael-Matt_Lettera_al_Santo_Padre_26_10_2019.html

    • Luca Antonio ha detto:

      Matt sbaglia solo in una cosa: pregare per questo papa affinche’, in qualche modo, si ravveda. Non lo fara’ , sia perche’ impossibilitato dal mondo, massmediatico/ finanziario / massonico , che lo sorregge, sia perche’ significherebbe per lui iniziare a ricredere in Cristo.
      Gli apostati riconvertiti spontaneamente non esistono , non possono esistere poiche’ non sono loro che hanno abbandonato Cristo ma Cristo che ha abbandonato loro.
      L’unica preghiera che puo’ essere fatta e’ quella che Dio , mosso a misericordia per il suo popolo, o lo sveli agli occhi di tutti per quello che e’ – il falso pastore- o , in qualche modo , lo tolga di mezzo.

    • MARIO ha detto:

      Ci dica Sig.ra Adiana: un illustre sconosciuto come Michael Matt, che prima ti insulta in tutti i modi e poi dice di amarti nel nome di Dio, sarà affetto anche lui dalla sindrome di “dissonanza cognitiva” o da qualche altra sindrome, ignota a noi poveri mortali ? Ci illumini per cortesia…
      Tutto sommato, preferisco il padre Tolmelli.

      • Adriana ha detto:

        Fare rispettose domande , per lei , significa insultare e , quindi , essere traditore ? Anche per il compagno Stalin .

      • Maria Cristina ha detto:

        La lettera di Matt mi sembra molto bella e soprattutto sincera.
        Secondo Mario e’ un “ illustre sconosciuto” . E anche se fosse? E’ la Chiesa povera per i poveri in cui, conta solo chi e’ qualcuno? O siete solo i soliti radical -chic?Se non si fa parte del vostro “ giro” non si conta nulla?
        A Mario chiedo , anche se so purtroppo di stare parlando con un troll: ma dei poveri fedeli che come Matt sono scandalizzati, amareggiati, disgustati, addolorati, esulcerati,da questo papa a Mario and Co non importa proprio nulla? Non vengono presi in considerazione perche’ non sono gesuiti accademici politici di sinistra , personaggi , ecc?
        Siccome papa Bergoglio piace a Scalfari e “ alla gente che piace“ allora tuttio bene e chi caz..o e’ questo Matt “ come si permette?
        Ma quel popolo di Dio di cui il Papa parla sempre a sproposito non conta nulla?
        Caro Mario con le tue parole ti sei tradito, a voi del polipo di Dio, dei semplici fedi non importa nulla . A voi importa solo dell’ approvazione di quelli che contano.
        Vi siete venduti ai padroni di questo mondo.

  • Boanerghes ha detto:

    Leggendo le parole del Papa che invita a guardare ad Oriente, pensavo a qualcosa della sacra liturgia.
    Invece, il Papa invita a guardare alla luce che viene dall’oriente, mentre il lusso ed il consumismo vengono dall’occidente.
    Perché allora non va incontro a quella luce dell’est?
    Che cosa sta a fare qui a Roma, dove non fa altro che criticare i cattolici cristiani?
    Ma pensa che in oriente non ci siano il lusso ed il consumismo?
    La luce che viene da oriente è la luce di Cristo o quella di culti locali più o meno trascendenti?
    E poi uno dovrebbe a capo chino accettare tutto questo?
    Mi metterei fuori della chiesa cattolica e questo la mia coscienza me lo vieta ed impedisce.
    Modifichiamo pure il Catechismo, io conservo la primissima edizione e me la tengo stretta.

  • Luca Antonio ha detto:

    Boh … sono sempre piu’ straniato …se un padre Tomelli qualsiasi, dichiara ” chi non è in sintonia col Papa non deve ricevere l’Eucarestia” e nessuno , se non ho letto male vista la stanchezza dell’ora, gli obbietta che per non ricevere l’eucarestia occorre essere in peccato mortale e che per essere in peccato mortale occorre aver violato uno dei 10 comandamenti. allora un problema esiste anche tra i pur pregevoli frequentatori di questo spazio….
    forse, inconsciamente, con padre Tomelli, hanno posto Baalzeboglio al primo ?

    • Boanerghes ha detto:

      Fine, oggetto e circostanze erano in riferimento alla comunione ai divorziati risposati. Come pure il riferimento alla dottrina e alla disciplina.
      Non accettare questo è non essere in comunione col S. Padre e tale condizione non consente l’accesso all’Eucaristia.
      Come dire che Caffarra era uno stupido

    • TITTOTAT ha detto:

      Infatti il problema esiste per tutti quelli che vanno a messa in unione con papa francesco e poi lo insultano tutti i santi minuti, e poi ancora più falsi dicono che pregano per la sua conversione. Magari tra i dieci comandamenti possono aver violato il settimo, oppure quella di non dire stupido al prossimo… Tutti questi sono condannati per la loro falsità, fanno pellegrinaggi dove si fanno oracoli assurdi, partecipano alle messe in unione con papa Francesco, tutto bene tutto apposto poi tornano in camera d’hotel e lo insultano.

  • Addolorata ha detto:

    http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2019/11/26/perquisizioni-in-segreteria-di-stato-e-aif-papa-francesco-“ho-firmato-io-l’autorizzazione”/
    Vicenda rivoltante. E’ evidente che chi tira le fila è Bergoglio.
    Quanto a Bologna e a Zuppi, rabbrividisco all’idea che questo personaggio, creatura della sciagura Sant’Egidio, possa oggi definirsi concretamente uno dei più accreditati papabili… Dio ce ne scampi!

    • Gian Piero ha detto:

      Cara Addolorata, non hai ancora visto la feccia della feccia: un gesuita , padre Sorge, che paragona le “ sardine” movimento di piazza contro Salvini , ai primi cristiani che usavano il simbolo del pesce come acronimo di Gesu’ Cristo . Pesci simili, secondo padre Sorge, le sardine e i primi cristiani perseguitati.
      Rivoltante? Aberrante? No, direi come dice ironicamente Aldo Maria Valli strano ma ..vero. Tutto puo’ accadere ormai in questa surreale atmosfera in cui si canta Bella Ciao a Messa, le sardine diventano cristiani ad honorem, la Pachamama viene adorata, Greta e Karola prendono il posto di Santa Teresa e Santa Rita, nelle cattedrali agli inginocchiatoi si sostituiscono le tavolate di cibo halal, i parroci fanno outing a vanno a sposarsi a Las Vegas col loro “ partner. Insomma nessuna fantasia potrebbe essere piu’ grottesca della realta’ . La Chiesa cattolica e’ diventata una grottesca, surreale, blasfema , baraonda di bestialita’ , scemenze, stravaganze, eresie.Una danza macabra che finira’ probabilmente in un orgia satanica dove ognuno potra’ scatenare i propri istinti.

  • TITTOTAT ha detto:

    L’esorcista intervista il dimonio:
    Chi attacca il papa non ha fede nella tradizione e nel dogma.
    Hanno bisogno delle vive parole di satana.
    In effetti, a pensarci il diavolo ha ragione, i bergogliani, prove alla mano sono scismatici.
    https://www.youtube.com/watch?v=RN1EfrprXOk
    L’odio verso il papa genera scismi
    https://www.youtube.com/watch?v=6OqWimp6UzE
    ’odio nei confronti del papa sarebbe un artificio del demonio per indebolire la Chiesa
    https://www.youtube.com/watch?v=t-xh1NGQJ0Q
    Benedetto XVI odia bergoglio
    https://www.youtube.com/watch?v=W7_s0wQLvys
    https://www.youtube.com/watch?v=cyvX_Lo1sDA
    https://www.youtube.com/watch?v=ub7Lis4Gblw
    https://www.youtube.com/watch?v=Au2ICFamTnc

  • Maria Grazia ha detto:

    Vi allego la sintesi fatta dall’Avvenire” sul viaggio del Papa in Giappone.
    https://www.avvenire.it/papa/pagine/tokyo-santa-messa-presieduta-da-papa-francesco-nel-tokyo-dome

    FINALMENTE Bergoglio si è ricordato di essere il Capo della religione cattolica ed ha fatto discorsi pieni di ascesi spirituale e di profonda teologia cattolica:
    Concisamente vi elenco i tratti più salienti:
    1) – Occorre prendere decisioni coraggiose per l’uso delle risorse naturali e delle fonti di energia;
    2) La prossima guerra potrebbe essere causata da un conflitto per l’acqua;
    3) E’ difficile risolvere il problema dell’ Ambiente perchè è strettamente legato a quello dell’Economia;
    4) Accogliete chi viene a cercare rifugio nel vostro Paese;
    5) Le grandi religioni insegnano tolleranza, armonia e misericordia;
    6) Per essere felici dobbiamo chiedere aiuto agli altri;
    7) I prossimi giochi olimpici saranno un’occasione per promuovere la solidarietà.

    • Nicola Buono ha detto:

      Non c’è niente da fare. Anche nei paesi stranieri deve “rompere” il prossimo con la menata di accogliere gli stranieri. È una OSSESSIONE. COME SE I PROBLEMI DEGLI ALTRI SI RISOLVESSERO ACCOGLIENDO MEZZO MONDO E DISTRUGGENDO IL PROPRIO PAESE.

  • Sarah Rasai ha detto:

    Voi siete troppo verbosi!
    Sintesi, la verità non ha bisogno di tante parole!

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Chissà perché tra i CATTOLICI (mi riferisco solo ad essi), chi è a favore dell’immigrazionismo scellerato (cosa diversa dall’aiuto ai veri profughi), chi è a favore di un tipo di ambientalismo che non ammette repliche, e perciò non ammette dibattito scientifico, chi è visceralmente contro Salvini senza se e senza ma, ecc., ha qualche problemino con la SANA DOTTRINA.
    Nel limitato campione di cattocomunisti a mia disposizione ho notato che TUTTI, anche i più fedeli e praticanti, anche i più accaniti difensori del Papa, Catechismo alla mano, hanno dei problemini di fede. TUTTI.
    Non sarà per caso che tra certe scelte politiche (e pastorali di certi Vescovi) e l’INSANA dottrina c’é qualche rapporto? Che una fede spuria concepisca scelte politiche e pastorali di un certo tipo?

    Ma ammetto che possano esserci cattolici di sinistra autenticamente sinceri e difensori della sana dottrina.
    Non hanno un po’ di imbarazzo a votare per chi promuove l’aborto, l’ideologia gender, le adozioni agli omosessuali?
    Esistono politiche più anti cristiane di queste cose?

    E le amicizie e le coperture del Papa a favore di noti abusatori omosessuali seriali, che non hanno mai mostrato pentimento per cui si suppone che abbiamo passato una vita, celebrando anche Messe, in stato di peccato mortale, non creano un’ po’ di imbarazzo? O si preferisce rinunciare alla ragione?
    E che dire dell’adorazione alla Pachamama approvata dal Papa?

    Chi è in buona fede, al di là delle simpatie e antipatie personali, è difficile che non provi imbarazzo. Tanto è vero che, dipendesse da lui, certi argomenti non si toccherebbero mai.

    • Sarah Rasai ha detto:

      Posso confermare.
      Sono marci dentro i cattocomunisti.

    • Maria Grazia ha detto:

      Io credo che i catto-comunisti che Lei ha così bene e dettagliatamente descritto non affrontino i problemi di coerenza che Lei ha evidenziato perchè alle ragioni della fede e della logica preferiscano quelle …… della convenienza!!!

  • Lucis ha detto:

    Solo il papa può sfiduciare il papa. L’unica possibilità di avere ancora una chiesa cattolica (seppur piccolissima) così come l’abbiamo conosciuta finora sarebbe che Ratzinger dichiarasse pubblicamente di essere ancora il papa essendo le sue dimissioni invalide
    Avverrebbe uno scisma, ma legittimamente avremmo ancora una Chiesa Cattolica.

    • Maria Grazia ha detto:

      Purtroppo Benedetto XVI ha già risposto che c’è un unico Papa ed è Francesco.

      • lucis ha detto:

        eh si. la chiesa ex cattolica scivolerà sempre più verso il sincretismo, in vista di un Governo mondiale che impone una religione mondiale o al massimo un pantheon in cui tutte le religioni devono stare sullo stesso piano.
        Morto Ratzinger i minutelliani andranno a gonfiare le fila dei sedevacantisti, e presto si perderanno per strada.
        Dio non risponde, non interviene. Lascerà morire il cattolicesimo. il Cristo finirà nel pantheon a condividere l’adorazione con i falsi dei.
        le grandi cattedrali diverranno museo (già lo sono) o spazi multifunzionali o multicultuali,
        dal punto di vista umano il crisitianesimo è finito.
        se è l’unica religione vera il Signore della storia interverrà.

    • Faramir ha detto:

      La messa in discussione della figura del Papa creerebbe un disastro irreparabile nella Chiesa Cattolica. Sarebbe un regalo enorme ai veri nemici della Chiesa, quelli esterni; e non risolverebbe nessuna diatriba interna. No, per favore!
      Fermiamoci. Non è una strada percorribile.

      • Giov ha detto:

        E’ una sciocchezza. E questa sciocchezza sta devastando la Chiesa.
        Il Papa c’è. E’ Benedetto. Basterebbe invalidare il conclave di Bergoglio, invalidare tutti i cardinali fatti da lui, scomunicare i reggicoda, e alla morte di Benedetto avremmo un conclave pulito e un Papa decente.
        Non capite che l’unica scappatoia è proprio invalidare Bergoglio: finché lo difendete come vero Papa, quello che dice e fa è valido. E la Chiesa muore.

  • Giobbe ha detto:

    [1] Giobbe allora rispose:

    [2] È vero, sì, che voi siete la voce del popolo
    e la sapienza morirà con voi!

    [3] Anch’io però ho senno come voi,
    e non sono da meno di voi;
    chi non sa cose simili?

    [4] Ludibrio del suo amico è diventato
    chi grida a Dio perché gli risponda;
    ludibrio il giusto, l’integro!

    [5] “Per la sventura, disprezzo”, pensa la gente
    prosperosa,
    “spinte, a colui che ha il piede tremante”.

    [6] Le tende dei ladri sono tranquille,
    c’è sicurezza per chi provoca Dio,
    per chi vuol ridurre Dio in suo potere.

    [7] Ma interroga pure le bestie, perché ti
    ammaestrino,
    gli uccelli del cielo, perché ti informino,

    [8] o i rettili della terra, perché ti istruiscano
    o i pesci del mare perché te lo faccian sapere.

    [9] Chi non sa, fra tutti questi esseri,
    che la mano del Signore ha fatto questo?

    [10] Egli ha in mano l’anima di ogni vivente
    e il soffio d’ogni carne umana.

  • TITTOTAT ha detto:

    Non bisogna sfiduciare l’attuale gerarchia perché è scomunicata da sé. Bisogna solo seguire le indicazioni della voce che risuona nel deserto di don Alessandro Minutella, avere il coraggio di liberare Benedetto XVI dai vincoli, portarlo a fare una vacanza a Marina di Cinisi, e da lì guiderà la chiesa contro il potere dell’anticristo.
    Chi avrebbe mai detto che Palermo sarebbe diventata la sede di Pietro!

  • MARIO ha detto:

    OM sta ai cattolici come Salvini sta ai marziani.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Commento la parte che riguarda Zuppi, arcivescovo di Bologna. Naturalmente di Zuppi, tra i vescovi italiani, ce ne sono molti.
    O.M. si pone alcune domande (retoriche) alle quali tento di dare una risposta “matematica”:
    1) Zuppi e la gran parte degli alti prelati non è e non sono cretini, anzi. Solo verso alcuni la natura è stata matrigna, ma non incidono.
    2) Postulato: tutte la persone normalmente intelligenti ammettono che l’immigrazione incontrollata e selvaggia non fa il bene nè degli italiani, nè dei migranti regolari, nè degli stessi migranti clandestini.
    3) Il papa, i vescovi che contano perchè organici all’attuale sistema di potere e i loro accoliti (Spadaro e soci) ogni giorno sostengono l’accoglienza indiscriminata tale da configurare un’ossessione e una esclusione per i “salvinisti” dal Regno dei Cieli.
    4) Conclusione: dati i punti 1-2-3 come veri e procedendo per esclusione, l’unica risposta plausibile è: i soldi.
    Postilla: ma perchè i preti (non tutti) che dedicano la loro vita all’annuncio dell’aldilà, sono così imbullonati nell’aldiqua?

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    si, un peana a OM sarebbe facile, certo, ma la questione non sta così, e io non mi ci adatto, L’errore tragico di OM sta dove dice

    “…permetta al vostro paese di risolvere i suoi problemi economici e riprendere a crescere”

    Non si crescerà mai, MAI, in un Paese dove si fanno più di centomila aborti l’anno, e l’aborto è istituzionalizzato. Quella di OM è una visione mercatista, atea. E nemmeno, per lo stesso motivo, l’Italia crescerà, riaprendo i bordelli, come vorrebbero fare Salvini e Lega, e nemmeno facendo politiche come quelle della Lega in Ragione Lombardia:qui: 

    http://www.lanuovabq.it/it/lombardia-dopo-formigoni-passa-lagenda-contro-la-vita

    Ovvero, la Lega della prostituzione statalizzata e della cannabis sdoganata “a uso terapeutico”,  la Lega che fa da relatore alla legge sull’eutanasia, la Lega della contraccezione gratuita agli under 24 in Lombardia, la Lega che promuove la kill pill Ru-486 a casa, la Lega che cambia la legge sul seppellimento dei bambini abortiti e li trasforma in rifiuti ospedalieri ma fa seppellire al cimitero cani e gatti. La Lega che ha lasciato che la triptorelina diventasse farmaco liberamente prescrivibile e pure gratuito, la Lega che vuole i patti prematrimoniali.

    E, ciliegina sulla torta, qui

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/02/14/politica/le-leggi-formano-ol-costume

    si vede che leghista è anche il senatore Giancarlo Rufa che il 7 febbraio 2019, giusto la settimana prima di San Valentino, ha depositato a nome del partito la proposta di legge per la liberalizzazione della prostituzione e la riapertura delle case chiuse. Rufa però non si prende tutti i meriti: “La ripresentiamo per l’ennesima volta”. Vero, nella scorsa legislatura era stato il leghista Bitonci a presentarla e c’è una proposta di legge analoga che attende di essere calendarizzata alla Camera. Già calendarizzata invece, dettagliando quel che si diceva prima, la proposta di legge sull’eutanasia, relatore il leghista Roberto Turri, l’iter è partito dalle commissioni Giustizia e Affari Sociali della Camera.

    La Lega che, si legge qui

    https://www.popolodellafamiglia.lazio.it/archivio/articolo/il-popolo-della-famiglia-non-va-a-verona.html

    in legge di bilancio 2019, quando era al governo,  non ha messo un euro per la famiglia o per una lotta seria alla denatalità. Zero provvedimenti di legge per la famiglia, anche quando il cdx aveva le leve del potere in mano, anzi – nei fatti e non a discorsi – la Lega, la famiglia la asfalta.

    E questa non è una mia opinione, ma sono fatti. Coerenti, peraltro, all’essenza pagana della Lega, di quando il Bossi andava a prendere l’ampolla dell’”acqua sacra”alle sorgenti del “Dio Po”, per poi fecondarvi, dopo un viaggio trionfale lungo il fiume, l’acqua della laguna di Venezia.

    Non è con questo genere di cultura politica che si potrà salvare l’Italia.

    il “Popolo della Famiglia” propone invece il suo programma per “riempire i vuoti”:

    http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2019/04/19/politica/un-programma-per-ridare-un-cuore-alleuropa. 

    Questi i punti principali:

    “la famiglia non è un’ideologia, ma un concreto modo di andare valorialmente incontro ai bisogni delle persone. Ne derivano i quattro pilastri che vogliamo costruire sulle fondamenta delle radici cristiane, per vedere operativamente edificata la casa della nuova Europa. Quella dei banchieri, dei burocrati, che agisce contro i bisogni dei popoli, è il tradimento dell’alta idea di Europa che ne ebbero i fondatori popolari come De Gasperi, Schumann e Adenauer. La nuova Europa deve essere cristianamente ispirata e radicata o non sarà. I quattro necessari pilastri che come PdF ci impegniamo a costruire sono impegni concreti per ridare un cuore all’Europa.

    1. BATTERE LA PESTE BIANCA DELLA DENATALITA’ EUROPEA. 
    2. UN’EUROPA DEI POPOLI, CON PIU’ DEMOCRAZIA. 
    3. A PRESIDIO DI VITA, AMBIENTE, FAMIGLIA, LAVORO. 
    4. UNA GUERRA EUROPEA CONTRO LE DIPENDENZE”.

    trovate gli approfondimenti nel testo linkato. Direi che sono questi i punti da sviluppare… e sono diametralmente opposti al suicidio del nostro Paese, propiziato – anche – dall’invasione migratoria.

    Quanto a

    “– Che un gruppo di Cardinali e Vescovi, con il consenso del Papa Emerito, abbia il coraggio di sfiduciare pubblicamente l’attuale governo della chiesa (non parlo di scisma ), spiegandone con chiarezza le ragioni (talmente evidenti ormai da non necessitarne troppe)”.

    non verrà fatto di sicuro. Però è importante correggere continuamente Bergoglio, e questo viene già fatto scrupolosamente.

    In ultimo, non resta che pregare.

    • Luigi ha detto:

      Grazie Pier Luigi. Il problema è che i cattolici (veri, falsi, presunti tali etc.) il Popolo della Famiglia non lo votano. Questa è la gravità e il fatto concreto purtroppo.

      • Pier Luigi Tossani ha detto:

        grazie Luigi per l’attenzione.

        non drammatizziamo se il popolo non sembra prestare attenzione alla proposta del Popolo della Famiglia, che tra l’altro, siccome non ha sponsor interessati o visibilità mediatica, La Provvidenza ha i suoi tempi, facciamo del nostro meglio e stiamo a vedere che succede.

        Mi fa piacere che hai apprezzato quanto ho scritto, uno può essere d’accordo, oppure no – questo è un Paese libero ;-)))). A me, comunque, specie su temi scottanti come questi, piace portare argomenti puntuali, no slogan privi di contenuti reali. Poi uno la pensa come vuole.

    • Aquila bicipite ha detto:

      Piccola curiosità.
      I tre grandi fondatori della Comunità europea sono tutti e tre di “tedeschi” e tutti e tre cattolici convinti. Il francese Schumann e il tedesco Adenauer sono nati entrambi germanici, il primo in Lorena, allora tedesca, il secondo nella Renania. L’italiano De Gasperi é nato cittadino austroungarico, in Trentino, quando questo era ancora nobile territorio dell’Impero Austro-Ungarico. Tutti e tre poi hanno studiato in tedesco in università tedesche. Il tedesco era la lingua che conoscevano meglio. E tutti e tre hanno fatto della loro fede cattolica la lampada per il loro percorso politico.

    • alberto ha detto:

      Ineccepibile.
      Conosco poco nulla dell popolo della famiglia ma queste parole andrebbero scolpite sul marmo.
      Che crescita ci può essere in mezzo al trionfo dell’istinto di morte, unico dio di questa societa’ ?

  • Luigi ha detto:

    Piccolo pensiero da film horror:
    Ma se il prossimo papa potrà essere Zuppi, che per certi versi è meglio di un Kasper, Hume o cardinal bolletta (guarda come siamo messi..) è molto probabile che ci toccherà vedere un bel cenone stile santegidio in San Pietro? E magari con un bel gruppo di africani suonare bonghi sull’altare della Confessione??
    Ditemelo che lo scisma lo faccio io…

    • Maria Cristina ha detto:

      Caro Luigi, temo che le testimonianze di veggenti e di profeti dei nostri tempi ( naturalmente sbeffeggiati ed inascoltati come furono gli antichi profeti di Israele), siano che vi saranno DUE CHIESE, una apostata e falsa ed una vera ma perseguitata e sotterranea. Un tempo c’ erano Papi ed Antipapi.
      Oggi piu’ drammaticamente c’ e’ chi segue Cristo e chi segue l’ Anticristo. Di cui e’ detto nelle Sacre Scritture che sedurra’ molti, perche’ si presentera’ come colui che PIU’ Buono e Giusto di Cristo , portera’ pace giustizia sociale , nessuna condanna per i peccati ecc., e tale stolta ideologia potrebbe sedurre anche gli eletti ( se certo la Grazia di Dio non li preservasse dal,’ inganno)
      La situazione oggi si potrebbe definire INGANNO
      Se un domani venisse eletto papa l’ arcivescovo Zuppi o Maradiaga o Marx o Tagle o altri modernisti, ci sarebbero DUE CHIESE, una fedele a Nostro Signore Gesu’ Cristo, ma probabilmente perseguitata con l’ etichetta di “ integralisti” e l’ altra falsa ma con tutte le leve del potere e ben seduta sul trono.
      Che fare allora? Certo molti saranno sedotti, ci dice la Sacra Scrittura, cioe’ molti semplici fedeli acritici e forse ingenui o superficiali aderiranno alla falsa Chiesa e la seguiranno. Sara’ una epoca apocalittica. Un PICCOLO RESTO , forse molto molto piccolo , custodira’ il depositum fidei. Spero di fare parte di quel piccolo resto . Quando morira’ , speriamo tardi, Benedetto XVI , il Katecon della nostra epoca , le forze anticristiche si scateneranno .
      Ma chi restera saldo sotto il Manto della Vergine e continuera’ A credere nella retta dottrina, senza sviare, senza paura di essere chiamato integralista, sara’ il piccolo resto.

  • Boanerghes ha detto:

    Riporto un sito dove il mio amico di giovinezza, ma agli antipodi per quanto riguarda il pensiero sulla Chiesa contemporanea e soprattutto il Papa regnante, ha espresso il suo parere .
    È l’unico sacerdote che durante la S. Messa al momento del ricordo nella preghiera per il Papa, si genuflette profondamente.
    Non passa omelia in cui difenda a spada tratta, con motivazioni teologiche, papa Bergoglio.
    È sacerdote oblato vallombrosano a Siena, psichiatra, esorcista, dotato di ottima intelligenza.
    Ma sul Papa la pensa così.
    Che ne pensa, osservatore marziano?
    Qui può trovare pane per i suoi denti.

    https://www.lalucedimaria.it/padre-talmelli-attacchi-papa-demonio/amp/

    • Tex ha detto:

      Sì, infatti mi piacerebbe saperlo anche a me, visto che vengo da Siena….credo però che molti come lui, in buona fede, facciano l’errore di credere che il solo fatto di criticare anche in maniera rispettosa alcune evidenti…eresie (sì chiamiamole così, perchè di questo si tratta) del Papa, sia un attacco al Papa, un odiarlo proprio come lui stesso ha detto in quell’intervista.
      Basterebbe secondo me (e visto che lo conosce io fossi in lei lo farei) chiedergli:
      “S.Paolo, quando si oppose a Pietro, pubblicamente, faceva il gioco del demonio? Odiava il Papa?
      O (visto che siamo in terra di Siena) anche S.Caterina era un’altra indemoniata perchè osò “riprendere” il Papa ed esortarlo affinchè tornasse a Roma?”
      Su queste domande, sono certo che non saprà cosa rispondere, o al massimo dirà che sono casi diversi, ecc. ecc. senza però specificare in cosa consista questa diversità.

      Potremmo allora anche chiedergli:”Quindi se dice questo, deve avere il coraggio di accusare il Card. Burke, il defunto Card. Caffarra, Mons. Schneider, e compagnia bella di essere tutti al servizio del demonio e di odiare il Papa”. Io glielo direi con franchezza.

      Oppure ancora gli chiederei: “E’ giusto affermare che la diversità di religioni (come sottoscritto da Papa Francesco nel documento di Abu Dhabi) esistenti nel mondo sia una cosa voluta da Dio? E’ questa un’eresia oppure no?”.

      Il punto è proprio questo.
      Anche bravi sacerdoti e di retta dottrina, non riescono a non capire che criticare,nei giusti modi ovviamente, il Papa, non vuol dire essere necessariamente contro di lui, contro la Chiesa, e auspicare uno scisma. Ma invece l’esatto contrario! Ed è per questo che di fatto anche quelli che hanno fatto richiesta di chiarimenti (ad es. i cardinali dei Dubia) lo hanno fatto sempre con il massimo rispetto e mai alludendo nemmeno lontanamente ad uno scisma, e ad una mancanza di obbedienza verso il S.Padre. Già questo dovrebbe far capire quanto loro siano in realtà preoccupati della strada catastrofica che ha preso adesso la Chiesa

      • Boanerghes ha detto:

        Questo è quanto mi ha detto un giorno P.Talmelli:

        “Continua a metterti in discussione!!
        Quale errore state facendo!! Pensa che a me personalmente, in modo profetico, papa Benedetto disse nel 2013: “Quale momento meraviglioso di grazia la Chiesa sta vivendo: la lampada della fede che passa direttamente dalle mani di un successore di Pietro all’altro. Ecco davanti a tutto il popolo di Dio la spiegazione di cosa sia la vera e l’unica Sacra Tradizione”. Non lo dimentico mai!
        Che tristezza vedere pastori superbi e ribelli, che ereticamente non credono all’infallibilità, che non sono più in grado di distinguere la dottrina dalla disciplina… Se si ritirassero a piangere sui loro peccati invece di fare proseliti…
        Farisei moderni che sfidano ancora Gesu’: “La legge prescrive di lapidare donne così, Tu cosa dici?”
        E si scandalizzavano di lui ..
        La vera Tradizione la interpreta il Pontefice, non gli archeologi che dimenticano le fonti della moralità: fine oggetto e circostanze.
        Chi non è in comunione col Papa non deve ricevere l’Eucaristia”.

        È convinto delle sue idee. Non c’è nessuna soluzione al momento. Da allora non ci siamo più sentiti. È un peccato vedere buone qualità dalla parte sbagliata, tanto più che la comunità che ha rigenerato si distingue per vivere del proprio lavoro, il recupero della liturgia benedettina cantata completa del salterio, etc etc

        • Tex ha detto:

          “Chi non è in comunione col Papa non deve ricevere l’Eucaristia”

          Bene, quindi (gli risponderei) chi critica (soparattutto chi ha il diritto dovere di farlo, ovvero i Cardinali ei Vescovi) GARBATAMENTE e nei modi corretti e giusti affermazioni tipo “la diversità di religione …. è una sapiente volontà divina”, non è in comunione con il Papa? E se sì, perchè? Perchè l’affermazione è giusta, oppure perchè non si deve criticare mai il Papa, a prescindere? E se la risposta è questa seconda, allora anche San Paolo non era in comunione con San Pietro Papa, in quanto si oppose a lui pubblicamente?

          Così lo incalzerei…e lo so che adesso non vi sentite più e quindi non glielo puoi dire, però è su questo fronte che chi difende aprioristicamente Papa Francesco, lo fa per un’errata visione sia del Papato che dell’unità della Chiesa, e di conseguenza evita il confronto e la butta sullo scisma, sull’obbedienza, e sulle accuse personali, magari condendo la tesi con l’intromissione del demonio che fa così tanto “tradizione”.
          Il Papa, per quanto come fedeli dobbiamo portargli il massimo rispetto e pregare per lui proprio perchè è il cardine dell’unità della Chiesa, non è sempre infallibile. E se quindi più volte si pronuncia su argomenti importanti per la nostra fede in maniera equivoca, o peggio, errata, allora “In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, i fedeli hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa“[CIC 1983, can. 212 § 3]”.

        • Rafael Brotero ha detto:

          E questo “modo profetico” cos’è? Con o senza la cannabis?

      • Maria Grazia ha detto:

        Io ritengo che P. Tomelli, prima di dichiarare che chi critica il Papa si pone contro i dogmi e la Tradizione, debba verificare se Bergoglio crede ai dogmi e alla Tradizione. Non sono d’accordo col Sacerdote quando afferma che chi dissente dal Papa è perchè lo odia, non penso che si tratti di odio ma di urla di dolore profondo per vedere dilaniata,oltre misura,la Chiesa di Cristo da chi dovrebbe proteggerla e guidarla.

    • MARIO ha detto:

      Concordo pienamente con Padre Raffaele Talmelli.

      • Boanerghes ha detto:

        Sei forse tu?
        E magari mi rispondi: tu lo dici

        • Boanerghes ha detto:

          Comunque la vera tradizione non la interpreta il Papa. È patrimonio trasmesso nel tempo. Il Papa deve essere solo il sommo custode. Anche lui è sottomesso alla dottrina e verità trasmesse.
          Chi non lo fa è fuori della chiesa di Cristo, poiché da sé si mette fuori.
          E così lei sig. Mario, è fuori della Chiesa cattolica, cioè non è nella piena Comunione.
          Non importa se il Papa regnante dice questo o quello, se quello che dice o fa non è conforme al patrimonio di fede trasmesso, si mette fuori della chiesa cattolica.
          Il problema vero è che questo voi lo sapete benissimo ma vi ostinate…

          • TITTOTAT ha detto:

            No, il mago Otelma!

          • MARIO ha detto:

            Sig. Boanerghes, dubito che lei abbia l’autorità per dichiararmi “fuori della Chiesa cattolica”…
            Da parte mia non posso che augurarle Pace e bene.. E magari di ascoltare un po’ di più il suo ex-amico Padre Talmelli, che forse, chissà, ne potrebbe capire un po’ più di lei di queste faccende…

      • Tex ha detto:

        Ti chiedo: quando San Paolo si oppose a San Pietro, era contro e quindi non in comunione con San Pietro Papa?
        Poi magari argomenta la tua risposta

        • MARIO ha detto:

          E’ piuttosto strana la vostra continua insistenza sulla diatriba Paolo-Pietro, visto che la vostra posizione corrisponde a quella di Pietro…

          • Tex ha detto:

            Come volevasi dimostrare….non hai risposto sul punto ma cercato di dirttare la discussione su un altro piano, che non entra nel merito della mia domanda.
            Ti chiedo ancora. Visto che Padre Talmelli afferma che chi è contro il Papa, chi lo critica (perché di quello parlava in quell’intervista) è ispirato dal demonio e fa quindi il suo gioco, ed in fin dei conti non è in comunione con il Papa (quindi è scomunicato no?), allora per forza di cose, anche San Paolo, quando resistette al primo dei Papi, ovvero San Pietro, riprendendolo pubblicamente, anche lui quindi non era in comunione con il Papa?
            C’è la fai a rispondere a questa domanda oppure no?

          • Boanerghes ha detto:

            @ Mario
            E chi ha detto che è un ex-amico?
            Per me l’amicizia è il valore che risiede nelle parole: non vi chiamo servi ma amici.
            C’è discordanza sul Papa.
            Ma non posso farci nulla. Per quanto mi riguarda per cambiare idea dovrei violentare la mia coscienza.
            Una volta l’ho fatto per dare retta ad una considerazione del sacerdote, in S. Pietro, durante la confessione. Ma si è rivelata completamente sbagliata nei fatti, riguardo una comunità che frequentavo.
            Mai violentare la propria coscienza, educarla e farla crescere si.

          • Sherden ha detto:

            Uheilà, Mariuccio!
            Ancora non ci hai detto nulla sulla Pachamama e sulle genuflessioni faccia a terra. Stai sperando che passi tutto nel dimenticatoio?

        • Rafael Brotero ha detto:

          Il berggyboy esorcista potrebbe rispondere tranquillamente: ma tu sei Paolo??
          L’argomento non vale contro i veri papi.
          Il punto è che Berggy non è Pedro, non è Papa. Se non si capisce questa ovvietà, non si può andare avanti.

          • Tex ha detto:

            Io no, ma allora Burke, Brandmuller, Schneider, Viganò?
            Loro sono successori degli apostoli. E loro, in modi e tempi differenti, stanno criticando alcuni aspetti e pronunciamenti di questo Papa.
            Quindi, Padre Talmelli, dovrebbe avere il coraggio, se afferma quello detto in quell’intervista, che i suddetti successori degli Apostoli sono contro il Papa, non in comunione con lui (quindi scomunicati) e fanno il gioco del demonio per dividere la Chiesa

            Invece, per quanto riguarda l’affermazione che Bergoglio non è il Papa, mi spiace, ma purtroppo un’accusa grave come questa deve avere a proprio supporto dei fatti, non semplici supposizioni o “sentito dire”.. Anzi, il fatto che nessuno dei cardinali presenti in conclave, nè tantomeno Papa Benedetto XVI, abbiano mai affermato questo mi fa dubitare e non poco su questa tesi.

            Dobbiamo “lottare” e fare la nostra parte, ma rimanendo nell’ovile. E’ questo credo il sacrificio che ci chiede Cristo a quelli di noi che vedono purtroppo questo decadimento impressionante. Mai staccarsi da essa. La vita di moltissimi santi (penso a Padre Pio ad esempio) ci insegna proprio questo.

        • Boanerghes ha detto:

          Se io sono fuori della Chiesa perché non sono e non voglio essere in comunione con questo Papa per una innumerevole serie di motivazioni che lei sa, frequentando questo e altri siti,
          lei non è in comunione col sacro patrimonio della chiesa cattolica.
          Se poi vuole andare a trovare il padre Talmelli, le ricordo che è contro Medugorie (che lei invece tanto ama) e contro i Francescani dell’Immacolata..
          E stia in pace, perché la sua presenza in questo blog è solo per spargere zizzania, non per un leale confronto

    • Boanerghes ha detto:

      Correggo: non passa omelia…. è una deduzione mia. Perché la difesa su tutto quello che fa e dice Bergoglio è una sua prerogativa al primo posto, e la ritengo in buona fede. Per lui il primato di Pietro è fondamentale, giustamente, Ma abbiamo anche una ragione ed intelligenza per comprendere le cose nella realta

  • Vitmarr ha detto:

    L’occhio dell’osservatore marziano ha compreso benissimo la drammatticità della attuale situazione. Senza più note ironiche, non adeguate al momento, ci sta avvertendo che in gioco non ci sono (solo) i nostri conti in banca , ma il futuro dei nostri figli e nipoti. Pensiamo agli insegnamenti gender nelle scuole elementari pubbliche e alla impossibilità per la quasi totalità dei genitori di permettersi scuole private e all’immigrazione incontrollata che distruggerà il nostro welfare. Tutto questo e quello che verrà è voluto e guidato dalla loggia massonica che governa l’unione europea con l’avallo del Vaticano. Se l’alta gerarchia vaticana dissidente non si muove ora quando lo farà ? Giusta l’osservazione sul nostro cattolico Presidente della Repubblica perché basterebbe una sua parola per invertire , a partire dall’Italia, questa diabolica marcia.

  • Alessandro2 ha detto:

    Invito tutti a leggere un po’ il blog di Blondet a proposito del meccanismo europeo di stabilità (MES). Dove si spiega che, a fronte di una grande battaglia fatta a Bruxelles dai nostri europarlamentari leghisti, l’imperturbabile Mattarella (richiamato all’ordine da MoscoWC) ha calato le braghe. Salveremo le banche tedesche coi nostri soldi, ma non potremo salvare le nostre, perché siamo cattivoni col rapporto debito/PIL troppo alto.

  • Maria Cristina ha detto:

    https://lanuovabq.it/it/pastori-buonisti-se-il-prete-diffama-o-fa-il-partigiano

    https://lanuovabq.it/it/divorziati-risposati-vescovi-che-chiedono-scusa-per-ratzinger

    La terra d’Italia è ormai desolata è una “Waste land” e non solo per i disastri metereologici , i terremoti, le frane, le inondazioni ,ma per la desertificazione spirituale .
    Speriamo che venga presto Colui che pone la scure alla RADICE degli alberi secchi e che non portano frutto.
    “Ormai la scure è posta alla radice degli alberi. Ogni albero dunque che non da’ buon frutto sarà tagliato e gettato nel fuoco” vangelo di Luca, 3,9

  • Raffaella ha detto:

    Non esistono via d’uscita umanamente praticabili.
    Solo un intervento divino può sbloccare la situazione ma dobbiamo pregare molto sia per invocarlo sia per attenuarlo.

    • Rafael Brotero ha detto:

      È scritto: non tenterai il Signore Dio tuo. Pecca chi esige da un miracolo di Dio quello che può onestamente fare. È umanamente possibile denunciare l’impostore multieretico argentino e spacciarlo dal Vaticano con un bel calcio nel sedere. Ma ci vuole fede, un po’ di ragione e coraggio, cose assolutamente assenti tra le monsignorine vaticane, anche le più lacrimose e supplicanti.

    • Luca Monforte ha detto:

      Proprio così.
      Anche se in maniera inaspetatta succereà qualcosa per tramite di un essere umano.
      Come avvenne per la fine dell’URSS.

  • Maria Cristina ha detto:

    Sono veramente delusa ed amareggiata dal comportamento di alcuni vescovi italiani: a parte il “ vescovo rosso” Zuppi , una specie di caricatura di Bergoglio, che vuol fare quello piu’ ’ realista del re, piu’ immigrazionista, piu’ a sinistra, piu’ papà e ciccia coi musulmani ecc., abbiamo un vescovo di Milano, la sede vescovile piu’ prestigiosa d’ Italia, il successore di Sant’ Ambrogio, che va a trovare e mostra solidarieta’ a Don De Capitani, un prete rivoluzionario che offende e augura la morte in maniera davvero “ fascista” a Salvini e a chi non la pensa politicamente come lui.Lo stesso Delpini che mai mostro’ pubblicamente solidarieta’ alla vittima del prete pedofilo milanese Don Galli e Alma sua famiglia, arrivando ignobilmente ad offrire loro soldi percheK stessero zitti.
    Che figure squallide di vescovi , povero Sant’ Ambrogio!
    E che dire dei due vescovi che hanno mandato la lettera di scuse
    Ai divorziati, chiedendo scusa per il magistero di San Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI riguardo alla possibilita’ di fare la comunione i nostri stato di peccato mortale, quale e’ oggettivamente lo stato di chi ha divorziato dal coniuge e si e’ sposato civilmente con un altro , trasgredendo le esplicite parole di Gesu’ nel Vangelo.
    Ma questi vescovi chi rappresentano? Non la Chiesa di Cristo ma la Sinagoga di Satana!
    Mi dispiace per gli altri vescovi santi che ci sono e non fanno notizia, ma io a questi loschi figuri non do più”il mio otto per mille, e da fedele ambrosiana mi dissocio completamente dal mio arcivescovo Delpini, e se potessi incontrarlo gli direi Si vergogni!

    • Raffaella ha detto:

      Maria Cristina soludarizzo con lei, proprio ieri avevo postato una critica al nostro arcivescovo (?) Del Pini per la visita fatta a don De Capitani.
      Povera Chiesa ambrosiana sempre più cattocomunista …
      Per non parlare delle singole parrocchie..

    • monica ha detto:

      Sono rattristita da questa notizia che apprendo sul vescovo della mia città natale. So che periodicamente visita preti anziani e malati della diocesi (ne visita uno, malato, che conosco e che mi invia ogni tanto le foto dell’incontro). Ma dovrebbe fare attenzione: la visita di quel sacerdote, in sé, non é un problema, ma che la diocesi paghi l’ammenda per un fatto causato volontariamente da quel sacerdote, grave moralmente (certo anche penalmente), e di cui il sacerdote non esprime dispiacere né pentimento pubblico, é come minimo inopportuno.

    • Luca Monforte ha detto:

      Esistono bravi e santi sacerdoti (e vescovi).
      Tuttavia, come affermava nel 2017 Don Ariel Levi di Gualdo costoro, come le cellule sane del corpo, saranno distrutte dal tumore in atto…
      Finchè sarà giunto il tempo in cui tutto sarà finito.

  • Milli ha detto:

    Ma se nemmeno la Gran Bretagna riesce ad attuare la Brexit figuriamoci se ci riusciremmo noi. Poi , si fa presto a parlare di conti in banca quando sono quelli degli altri, tanto i ricchi i soldi li hanno all’estero..o su Marte.

  • Il veritiero ha detto:

    Esimio osservatore marziano, ci sono diverse forme in cui i prelati fanno politica.
    Ci sono quelli che la fanno apertamente e spudoratamente, anche con molta ignoranza. Poi ci sono quelli che la fanno in maniera subdola di nascosto. E questi ultimi sono i peggiori, perché sono i piu subdoli.
    FANJO FINTA DI FARE OPPOSIZIONE A BERGOGLIO, MA IN REALTÀ FANNO OPPOSIZIONE SOLAMENTE PER CREARSI UNA POSIZIONE FAVOREVOLE AL PROSSIMO CONCLAVE.
    COME MONS. VIGANÒ, IO PENSAVO CHE ERA UN GIUSTO, INVEVE HO CAPITO CHE STA FACENDO POLITICA PER IL PROSSIMO CONCLAVE.

    • Boanerghes ha detto:

      E da dove l’ha capito?
      Giusto per condivisione di informazioni

      • Il veritiero ha detto:

        Quando le persone “con le parole dicono una cosa ma con i fatti fanno il contrario ” , c’è da riflettere se quelle parole sono vere, o se servono per ingannare come fa Bergoglio.
        Se 2 giorni prima fai il sango con l’aureola e tramite tutti i giornalisti conservatori d’Italia fai scrivere a caratteri cubitali ” Correggete Bergoglio perché non sta confermando i fratelli nella fede”, e dopo 2 giorni gli si presenta l’occasione di salvare Milioni di anime e la stessa chiesa Cattolica una volta per tutte, e sfugge da quella occasione di salvare la chiesa… bisogna trarre le conclusioni da persone intelligenti.
        In realtà a lui fa comodo essere considerato e riconosciuto come “l’oppositore di Bergoglio”, in modo che al prossimo conclave se la può giocare come “l’oppositore di colui che ha scandalizzato tutti”.
        E di conseguenza sfugge dall’occasione di salvare la chiesa, semplicemente perché poi colui che farà cadere Bergoglio sarà riconosciuto luo come “salvatore della chiesa”. E c’è un gruppo di conservatori che questo non lo vuole.
        Perché loro non vogliono veramente salvare i fedeli, ma vogliono arrivare al potere.
        Chi vuole veramente salvare la chiesa, si fa servo e accetta il ruolo di servo. Non deve per forza comandare.
        A buon intenditore, poche parole.

        • Boanerghes ha detto:

          @veritiero
          “e dopo 2 giorni gli si presenta l’occasione di salvare Milioni di anime e la stessa chiesa Cattolica una volta per tutte, e sfugge da quella occasione di salvare la chiesa… bisogna trarre le conclusioni da persone intelligenti.”

          Questo punto non lo conosco, se mi dice qualcosa al riguardo…
          Poi Mons. Viganò non potrà partecipare ad un conclave, ma essere eletto Papa si. Ma non credo proprio che ciò accadrà.
          Le lotte di potere poi ci sono sempre state.

    • Catholicus ha detto:

      Mettendo a rischio la sua vita? Riducendosi a vivere nascosto per non incorrere nella misericordia bergogliana? Non mi sembra fondata la sua ipotesi, amico mio. Purtroppo è solo, gli altri chierici, di alto e basso rango, si guardano bene dal criticare il tiranno, il despota, ci tengono troppo alla carriera, alla sicurezza, alla tranquillità, ma ne risponderanno a Cristo Giudice. Solo don Minutella ha lanciato il suo “j’accuse” e si è visto cosa gli è successo.

      • Il veritiero ha detto:

        Chatolicus ” non lasciatevi ingannare da nessuno, prima dovrà venire l’apostasia ed essere smascherato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione”.
        Minutella é venuto prima dell’apostasia sono gia 3 anni.
        Oppure il vangelo non è più verità infallibile nemneno per voi?
        Cosa ha fatto minutella oltre a parlare? Ha mai dimostrato con i fatti che Bergoglio non è vero Papa? Con i fatti, non con i dubbi.
        Minutella è disposto a farsi servo? O vuole comandare?
        M8nutella non è l’unico….c’è chi ha fatto formale denuncia direttamente al collegio dei Cardinali. Ma non lo sbandiera ai 4 venti. E questa persona sta venendo boicottata anche dai giornalisti conservatori, che favoreggiano Viganò.
        C’è un gruppo di conservatori, che ha deciso che deve essere Viganò l’oppositore di Bergoglio.
        Anche se venisse un angelo dal cielo, lo ignorerebbero. Perché altrimenti Viganò verrebbe sminuito.

        • c ha detto:

          Bè, se è come dice lei, aspettiamo allora questo prelato che ha fatto la denuncia in questione. Del resto, io non seguo don Minutella, poiché è vaticansecondista convinto e seguagc di Von Balthasar; volevo solo far capire che nessuno osa alzare la voce, tranne pochissimi, che so contano dulle dita di una mano, niente più; pace e bene.

        • TITTOTAT ha detto:

          Veritiè, ma lo sai che il foro interiore lo può conoscere solo Dio? ma tu chi sei per dire che don Alessandro deve o non deve farsi servo? Intanto lo siamo tutti di Benedetto XVI. Tu lo sei delle tue fasulle ricerche e mezzi studi teologici. Ricordati, tu e tutti i laici dileggiatori di don Minutella, che costui ha ricevuto l’ordine sacro, e non è da escludere che lo Spirito lo abbia scelto per questa missione. Dimmi il nome di un solo profeta bibblico o della storia cristiana che ha servito la Verità presentando istanza ai tribunali?
          L’apostasia è già avvenuta e il fatto che Dio ha stravolto la vita di questo sacerdote anni prima che si compisse l’abominio in Vaticano non vi fa pensare? avete questa mentalità da testimoni di Geova, aspettate il segno GRANDIOSO.

          • Il veritiero ha detto:

            Perché del signore ti devi fate servo, seguirlo fino a dove ti porta e abbandonarti alla sua volontà. Se poi il signore vuole, sarà lui a creare i presupposti per elevarti.
            Ma devi servirlo. Gli apostoli giacomo, filippo, andrea, non si dono rifiutati di servire Dio, solamente perché ha dato il primato a Pietro.
            Ma come ragionate? Ma state bene con la testa?
            State iniziando a toccare un certo fanatismo che inizia a inquietare. Specialmente quando si sente vaneggiare quell avv. Esposito, che probabile sia proprio minutella o uno dei suoi adepti. E anche te Titto. Non cadere nel fanatismo cieco.
            Cone dice il dottor Tosatti, toglieti il cappello, ma non il cervello.

    • MARIO ha detto:

      @ Veritiero. Vedo che diventi sempre più aggressivo nella tua lotta per la successione. E non ci sono Viganò o Minutella che tengano…

      • Il veritiero ha detto:

        Ahaha ti voglio sempre più bene Mario, qui con tutti questi eretici che sgomitano e dicono minki…, ogni tanto devi rispondergli.
        Alteimenti si autoconvincono che hanno anche ragione.
        Se ripeti una bugia 100 volte al giorno per 3-4 mesi, poi finisce che quella bugia inizi a percepirla come una verità.

        • TITTOTAT ha detto:

          Veriti-tié, guarda che don Alessandro ha seguito il Signore da quando era bambino, subito dopo il diploma è entrato in seminario, in tempi di seminaristi e sacerdoti apostati e gai, rimasto sempre fedele al Signore, non a te, non a me, non a Viganò, non ai modernisti o ai lebbrebbriani, ma solo al Signore e ai papi legittimi. Qui ci sono quattro convertiti dell’ultima ora che dopo aver passato la giovinezza nella dissoluzione ora si sentono più degni di don Alessandro, vergognatevi.
          Lui è servo del signore. E se anche fosse solo esteriormente, questo non lo può dire nessuno, perché, ripeto, il foro interno lo può giudicare solo Dio, questo è l’abc della teologia, dovresti saperlo.

          • Il veritiero ha detto:

            É disarmante il tuo non voler capire cosa ho cercato di dirti.
            Fai ragionamenti senza senso e senza logica. La tua é una perfetta “ideologia politica”. Nom si parla di essere degni o non degni. Nessuno sarà mai degno del Signore ( visto che vogliamo puntualizzare )
            Il signore agisce per grazia e non per meriti, guarda Mosè o San Paolo, 2 assassini , guarda Giacobbe, un imbroglione ( tanto per citarti un esempio ). Quindi se vogliamo parlare seriamente….
            Quello che dico io, a me sembra troppo bramoso di cercare una posizione, in realtà non ha fatto un granché. Poi dice anche molte mezze verità e a volte anche qualche bugia, per cercare di “indicare se stesso come un eletto di Dio predestinato”.
            Per esempio la profezia della Emmerick l’ha distorta in modi allucinanti, per far sembrare se stesso un eletto prescelto.
            Chi dice 1 bugia una volta su un discorso….le dice sempre…
            Dice tante bugie e vii nemneno ve ne accorgete.
            Portatemi i testi originali sella Emmerrick, dive dice che l’ultimo papa sarà un meridionale fra i 40 e i 50 anni, sai fatemeli vedere. Ma originali però, no le stronza…. trovate su internet che mettono i mitomani.
            Svegliatevi… che nessuno vi inganni.

    • Luca Monforte ha detto:

      Viganò non è Cardinale. Se pensa al prossimo Conclave non è per se stesso.

      • Il veritiero ha detto:

        Per essere eletto Papa basta essere solo maschio e battezzato.
        Non devi essere un Cardinale, puoi essere anche un laico.
        Poo una volta nominato papa, ti danno il sacramento dell’episcopato sul momento.
        Funziona così, anche un laico chr é fuori dal Conclave può essere eletto.

  • Enrico66 ha detto:

    Scrive OM: “Non può essere solo perché Salvini mostra il Rosario, dimostrerebbe che teme gli esorcismi.”.
    Invece è proprio così, Zuppi teme gli esorcismi.

  • Boanerghes ha detto:

    “Che un gruppo di Cardinali e Vescovi, con il consenso del Papa Emerito, abbia il coraggio di sfiduciare pubblicamente l’attuale governo della chiesa (non parlo di scisma ), spiegandone con chiarezza le ragioni (talmente evidenti ormai da non necessitarne troppe).”

    E dove sta sto gruppo di vescovi e cardinali?
    Con il consenso del Papa emerito? Ma lui stesso disse nel 2013: quale momento meraviglioso di grazia la Chiesa sta vivendo, la lampada della fede che passa da un successore ad un altro.

    Certo, erano i primi tempi, ma sicuramente Benedetto conosceva i cardinali e quindi Bergoglio.

    In conclusione: non vedo alcuna via d’uscita e praticabile.
    Solo il popolo scendendo in piazza potrebbe fare sentire la sua voce.
    Ma a quanti ciò interessa?
    La religiosità è al livello contrario a quello del Po a Ferrara, quindi molto bassa

  • sparrow ha detto:

    Scusi OM , quale governo potrebbe fare quello che lei suggerisce ? certo non Conte-Zingaretti-DiMaio . allora dovremmo aspettare nuove elezioni ? staremmo freschi , I FondiSalvaStati, le non soluzioni Ilva,Alitalia ecc, non ci permetteranno di arrivare a nuove elezioni. L’Italia verrà commisssariata prima e verranno impedite elezioni,per incapacità di intenedere e volera del popolo italiano che voterebbe Lega. Siamo fritti ,siamo noi le sardine, . fritte .

    • Wotan ha detto:

      “incapacità di intenedere e volera del popolo italiano ”

      Non siamo troppo lontani dal vero. Gli italiani sono fatti per essere dominati.

      • wp_7512482 ha detto:

        Beh, certo, se non li lasciamo votare….

        • Adriana ha detto:

          Gentile Tosatti ,
          i nostri supremi reggitori concederanno ” graziosamente ” il voto solo quando l’immigrazione incontrollata avrà superato il livello di guardia e a tutti gli invasori verranno dati gli jus promessi da Zingaretti & co . . Di modo che perderemo noi ma anche loro , perchè un partito italo-islamico non ce lo toglierà nessuno .
          E vai con la Taqqia demo-catto- islamica !!!

      • Donna ha detto:

        La verità è che non siamo in democrazia come vorrebbero farci credere, perché altrimenti potremmo andare al voto,senza essere ostaggio dei poltronari attaccati al potere e al dio denaro.
        Stessa cosa in Vaticano, chi non fa e approva quanto dice e fa Bergoglio, viene misericordiosamente allontanato, amorevolmente silenziato.
        È la dittatura mascherata da democrazia.

  • gualtiero R. ha detto:

    Ma quale Cardinale avrebbe mai il coraggio di farlo ? recentemente persino un sant’uomo come il card.Sarah ha fatto atto di sottomissione . Il card. Burke potrebbe pensare di farlo, ma con la certezza di avere i -Marines – dietro le spalle a soccorrerlo . Gli altri, o troppo vecchi o troppo timorosi. L’unico che potrebbe fare qualcosa è mons. Viganò. Speriamo in lui, preghiamo per lui . L’ultima arma rimasta , che gli altri non hanno, è la preghiera . Caro OM .

  • Maria Grazia ha detto:

    Le considerazioni dell’Osservatore marziano sono tutte condivisibili, però la soluzione dov’è? Se chi deve prendersi le responsabilità a livello ecclesiastico e politico per arginare la drammatica situazione della Chiesa e dell’Italia non se le prende, cosa possiamo fare?
    A proposito qualcuno conosce come la pensa il Vescovo della Diocesi di Cadice e Ceuta (Spagna) Rafael ZORNOZA BOY sul rito idolatra che si è svolto nella Chiesa di S. Maria in Traspontina? Sapete è quel Vescovo, che solo perchè interpellato da cattolici sdegnati, ha deciso di trasferire il Parroco che aveva programmato l’arrivo dell’effigie del Dio Ganesh dentro al Santuario mariano di Ceuta, tacciandolo di blasfemia e sacrilegio. Non sono riuscita ad avere documentazione su di lui, oltre al fatto che è stato nominato Vescovo nel 2011 da Benedetto XVI. Ora dovrebbe avere 70 anni. Sarebbe interessante sapere come si è schierato, se non è d’accordo ma, come molti suoi confratelli preferisce non esporsi in attesa che per Bergoglio provveda l’età che avanza, se è favorevoli alle iniziative riprovevoli di Bergoglio o se è un paladino nella difesa dell’integrità della Chiesa.

  • roth ha detto:

    riprendendo un vecchio ed amato slogan ,dopo aver letto OM , grido : SIAMO TUTTI MARZIANI !

Lascia un commento