RVC RACCONTA CHI È DAVVERO AUSTEN IVEREIGH, GRAN CONSIGLIORI DEL PAPA…

2 Novembre 2019 Pubblicato da 37 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Romana Vulneratus Curia ha letto l’articolo che abbiamo tradotto dal sito di Eccles is saved, crediamo che abbia riso, e poi ha preso carta e penna – anzi computer e tastiera – e ci ha regalato questo ritratto tridimensionale del personaggio principale, cioè Austen Ivereigh. RVC lo conosce molto bene, e credo che abbiano avuto contatti anche frequenti per diversi anni, quando RVC cercava di raddrizzare il pencolante edificio della Chiesa…buona lettura.

§§§

Caro Tosatti, vorrei aiutare I suoi lettori a capire meglio chi è Austen Ivereigh, cosa è il REFRAMING di Austen Ivereigh, ed il ruolo da lui svolto realmente.

Mi creda è più rilevante di quanto non si sappia.

Austen Ivereigh non è semplicemente un Tornielli anglosassone, come si pensa.

Partiamo dalla sua creatura: CATHOLIC VOICES, il cui obiettivo strategico è insegnare a comunicare la fede e il messaggio cristiano, partendo dal presupposto che la cultura occidentale contemporanea lo impedisce.

Essa non permette di fatto di essere ascoltati quando si parla di Dio, di Chiesa ecc. Catholic Voices pretende pertanto di insegnare il metodo per fare evangelizzazione nel XXI secolo, grazie al REFRAMING (letteralmente ‘frame’ significa cornice, reframing significherebbe cambiare la cornice) che di fatto significa riformulare l’interpretazione di un problema, soprattutto per modificare un’interpretazione irrazionale o malevola, traducendola in una valutazione positiva.

Ecco, Catholic Voices vende questo prodotto.

Chissà i domenicani, che come mestiere dovrebbero far questo da ben otto secoli, come vedranno in Austen un competitore!

Infatti Austen ha piuttosto come clienti i gesuiti.

Anzi forse un solo cliente: Papa Bergoglio.

Infatti lo “zampino” di Austen si trova (lo fa capire lui stesso ) nella prima Esortazione Apostolica Evangelii Gaudium dove Bergoglio parla della <necessità di credibilità, di una apologetica originale che aiuti a creare le disposizioni per cui il Vangelo sia ascoltato da tutti>.

Ed Austen a questo punto dichiara pubblicamente che Francesco è il grande esempio del rinnovato approccio che il Sinodo sulla nuova evangelizzazione richiedeva.

Come esempio di questa santa ed illuminata capacità di toccare i cuori e le menti di chi è distante dalla chiesa per riportarli alla fede in Cristo, Austen porta la famosa frase di Francesco, apparentemente da lui suggerita, (luglio 2013): <Chi sono io per giudicare?>. Queste parole fecero il giro del mondo “causando gioia e turbamento”.

Mi venne da pensare che Austen vedeva già in Bergoglio il segno di contraddizione di Cristo “Egli è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele, come segno di contraddizione! Anche a te una spada trapasserà l’anima. (Luca 2,34-35)”.

Infatti da allora le conversioni di chi era lontano dalla chiesa sono cresciute esponenzialmente e così le vocazioni sacerdotali!…

Bene, non posso esporre l’analisi del pensiero cattolico o pagano di Austen Ivereigh, posso tentare solo una valutazione sintetica. Credo ci siano almeno tre Austen.

Il primo è un professionista che ha insegnato il reframing a Papa Bergoglio, quello che gli ha spiegato che doveva esordire dicendo “Buonasera!”. Non con la solita, scontata e logora benedizione apostolica o il – Sia lodato Gesù Cristo! – che era il motto, fra l’altro, di Radio Vaticana quando c’erano i gesuiti…Ma se andiamo ai risultati reali di questo reframing di Catholic Voices, in sei anni di pontificato, dobbiamo decretare il fallimento del progetto, quello dichiarato, di Austen.

Il secondo Austen è un sottoccupato (tipo Tornielli) alla ricerca di un impiego remunerativo, e lo cerca solo giustificando ed osannando il Papa qualsiasi sciocchezza dica o faccia.

Il terzo Austen è probabilmente quello che viene sottinteso da Eccles: un “pagano” travestito da candido cattolico che è riuscito, quale consigliere del Papa, a fargli confondere l’animo e il pensiero sia di chi era lontano dalla fede, sia di chi già la fede la possedeva e la vede oggi vacillare perché non riconosce in Bergoglio il Pastore di anime.

Si dice che sia stato Austen a suggerire al Papa un altra famosa espressione, parlando di presenza femminile nella chiesa: “ La Chiesa è donna…è LA Chiesa, non IL Chiesa…“. Geniale! Applausi!!

§§§




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

37 commenti

  • sergio andreoli ha detto:

    Angela da Foligno ora è “Santa”.
    don Sergio

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Sento spesso dire che Minutella si crede vescovo e alcuni dicono che sarà pontefice. Giusto per verificare, c’è qualche video o altra prova di questo? Grazie.

    Ha “ordinato” dei giovani come sacerdoti, tant’è che si fa fotografare insieme a loro mentre indossano l’abito sacerdotale. Solo i vescovi possono ordinare preti.

    Sul resto ci sono indizi e spero che non arrivi a tanto. Ma sarebbe la conseguenza scontata di certe premesse.

    • Gian ha detto:

      Mi pare che abbia smentito, lamentando che siano state diffuse foto dei chierichetti con la talare poco prima o dopo la Messa, quando lo accompagnano nei viaggi sono vestiti normalmente. Potrebbero essere calunnie.

      • Milli ha detto:

        Ammetto che seguo Minutella, ma solo fino a un certo punto perché non mi fido del tutto. Per quel poco che ho letto e sentito, le dichiarazioni di Minutella vescovo non provenivano da lui stesso, quindi mi rimane il dubbio che siano calunnie.
        Certo se fosse vero, sarebbe un caso patologico grave.

  • Adriana ha detto:

    ” Un fantasma ( Revisionista ) si aggira nella neochiesa .” Il Card. Ruini ci ripensa …http://www.ilgiornale.it/news/cronache/cardinale-ruini-chiesa-dialoghi-salvini-no-preto-sposati-1778504.html

  • PG ha detto:

    Bergoglio si è scelto un cattivo consigliori. Il tempo è galantuomo e ora ormai è chiara a tutti la natura cialitrona e acritica del suo messaggio, Non lo prende sul serio più nessuno salvo qualche ingenuo o rimbambito.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Comunque sia ho l’impressione che che le cose non vadano molto bene per Francesco.
    Oggi ho seguito in diretta la celebrazione della messa dei defunti presieduta da lui. Il filmato lo potete vedere qui:

    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/events/event.dir.html/content/vaticanevents/it/2019/11/2/messa-defunti.html

    Forse il papa non si sentiva bene, oppure era emozionato dall’ambiente delle catacombe che a detta sua vedeva per la prima volta. Il fatto è che durante tutta la celebrazione e l’omelia il suo volto ha mantenuto costantemente un’espressione molto cupa, ben diversa da quella che mostra nelle normali manifestazioni in pubblico.

  • Il veritiero ha detto:

    Non é un giornalista qualunque. Prima di tutto lui era un collaborato stretto del card. O’connor della cosidetta mafia di san gallo.
    Prima ancora che il card. Danneels ha confessato l’esistenza della mafia di san gallo nel 2015. Austen ivereigh gia ne parlava apertamente nel 2014.
    Poi lui non é un giornalista qualunque, mi sembra se non erro che ha fondato lui stesso, diversi organismi di informazione religiosi.
    Sto facendo ricerche su di lui nelle ultime settimane,. La cosa che inquieta ancora di più, è la sua totale e inaudita spavalderia. Invece di nascondere le loro malefatte, tee dicono anche in faccia con sfacciatagine. Sicuri che con Bergoglio al potere dono intoccabili. Ma ora vi dirò una cosa, citando il film il gladiatore ” Sono finiti i tempi degli onori, principe “….. presto capirete cosa significa.
    Buona serata a tutti

  • virro ha detto:

    Ma, con tutti i segretari, consiglieri, chi esperto di un argomento chi di un altro, come è possibile che un “Papa” (sempre se Papa è) possa consigliarsi con un giornalista qualunque, anche se di stima reciproca?
    Certamente la responsabilità è sempre di Bergoglio Papa,
    E’ sempre Bergoglio il rappresentante n. 1 della Chiesa Cattolica,
    E’ sempre Bergoglio che ci fa sentire e vedere come si distrugge un’opera millenaria,
    anche l’isis prese a mitragliare statue di budda millenarie.
    C’è MOLTA differenza tra Cristo e budda!!!!!!!!!!
    “Siano in molti coloro che vivono in pace con te, ma i tuoi consiglieri uno su mille” (Sir 6,6)
    “Ho dunque deciso di prenderla come compagna della mia vita, sapendo che mi sarà consigliera di bene e conforto nelle preoccupazioni e nel dolore” (Sap 8,9)
    Quindi con Austen abbiamo un altro travestito.
    Se in natura nulla si distrugge, mi conforta che il grido della Beata Angela da Foligno “VOGLIO DIO “ancora risuona nell’Universo, come la stessa VOCE di NOSTRO SIGNORE GESU’ CRISTO .
    Gesù tu sei RE dell’Universo.

  • Mauro ha detto:

    Purtroppo sento la necessità di aggiungere una informazione. In Inglese la parola framing non si riferisce,ahinoi, semplicemente alla cornice. Questo è un errore comune e diffuso. Il framing è la serie di strutture portanti sulle quali si fonda un edificio. È una parola estremamente comune e si riferisce a travi e, pilastri, e più in generale allo scheletro di un edificio.

    Se rileggiamo l’intero articolo alla luce del reale significato di quella parola, tutto diventa ancora più preoccupante. La Chiesa è… framed… sui pilastri, nell’ordine, di tradizione (o potremmo usare la parola nemica dottrina) e scrittura. La forma è conseguenza della sostanza, lex orandi da lex credendi. E siccome l’attacco alla lex orandi è riuscito, il reframing della lex credendi è solo l’annuncio pubblico (peccati pubblici danno scandalo, della serie ricordati che devi morire, 2 novembre) di qualcuno che crede che sia possibile rovinare l’aspetto della cattedrale e far meno delle pietre di cui è fatta senza fare I conti con il Padrone di tutto, con diritto diritto di conquista. Permettetemi due linee in castigliano, citando la frase dipinta nella cappella dell’Almirante Contreras, nella cattedrale di Segovia, in un dipinto che vede due diavoli intenti ad abbattere un albero sulla cima del quale la gente, indifferente alla campana suonata da Nostro Signore Gesù Cristo, con insistenza e timore per loro, resta in preda al soddisfacimento dei sensi: Mira que Dios te mira, mira que te está mirando, mira que te has de morir, mira que no sabes cuando. Il tempo è breve e I Diavoli sono pronti a battere cassa. Buona festa dei defunti.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    “Il terzo Austen è probabilmente quello che viene sottinteso da Eccles: un “pagano” travestito da candido cattolico che è riuscito, quale consigliere del Papa, a fargli confondere l’animo e il pensiero sia di chi era lontano dalla fede, sia di chi già la fede la possedeva…”

    Su questo, la mia opinione è che Bergoglio, in quanto maggiorenne e vaccinato, stia facendo da sé solo, e non abbia bisogno di essere consigliato.

  • Adriana ha detto:

    Cerchi di attualizzarsi in fretta ! La Chiesa è una “risorsa” colorata transgender . Non se n’è ancora accorto ?

  • Rafael Brotero ha detto:

    La diagnosi è già stata fatta da 6anni, il cancro nel cervello individuato. È inutile ripetere sempre le stesse cose. Ormai il problema non è il cancro primario, ma le metastasi, sempre più letali, che oggi sono pandemiche nel clero, con le famose eccezioni di Don Minutella, Don Enrico Roncaglia e mgr. Viganò.
    Se un buon chirurgo e un po’di chimioterapia potevano sanare il cancro Bergoglio, lo stesso non si può dire delle metastatiche monsignorine bergogliane, prudenziali/conservatrici o ecologiche/sodomite.
    Che la mano di Dio non gli sia troppo pesante.

    • Pier Luigi Tossani ha detto:

      @Rafael Brotero

      Non è appropriato affiancare don Minutella:

      https://isoladipatmos.com/alessandro-minutella-non-e-un-modello-di-pieta-sacerdotale-che-i-fedeli-cattolici-devono-seguire/

      a Mons. Viganò.

      • Il veritiero ha detto:

        Lasciatemi controbattere su quello che dice questo don Levi di Gualdo. Premetto che io non condivido che Minutella ai sia elevato a vescovo del paese dei balocchi e che addirittura consacri ragazzi ignari illudendoli che sono sacerdoti.
        Premesso questo: chi afferma che l’obbedienza deve essere cieca, credo che debba andare a ripassare il concilio vaticano II.
        L’obbedienza si deve dare solamente a Dip, e allora noi obbediamo ai jostri superipri presumendo che nelle cose che ci chiedono loro cercano il volere di Dio, o il bene di Dio.
        Se il superiore ci chiede cose che sono palesemente contrarie alla ricetca del volere di Dio ( cioè ci chiede un oddendienza disordinata” noi siamo tenuti a disobbedire, in quanto disobbedendo inveve raggiungiamo un obbedienza perfetta”.
        Oltretutto, il superiore “è tenuto a sentire le ppinioni dei suoi subordinati”, in quanto anche le petsone umili o subordinate possono avere dei carismi. Detto questo, se però il superiore ti fa una richiesta, e questa richiesta cetca la volonta di Dio, si è tenuti ad obbedire.
        Ovviamente il superiore può chiedere obbedienza solo su quello che lo riguarda. Non può decidere che cosa devi mangiare o non mangiare, o immischiarsi in cose tue private che non lo riguardano.
        É proprio perché i sacerdoti hanno questa ” concezione medioevale dell’obbedienza” che la gente é finita ad adorare la pachamama.

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    È uno che sulla Pachamama ha sostenuto tutto e il contrario di tutto in due giorni (è la Vergine Maria – oltretutto affermazione blasfema – non è un idolo, eccetera…). Dopodiché si è messo la Pachamama come avatar su Twitter.

  • anonimo verace ha detto:

    Se ho capito bene, Austen è un laico, come me, che però è esperto di comunicazione e vuole insegnare ai cattolici a presentare la loro fede. Non ci sarebbe niente di male.
    Quello che mi stupisce, nell’analisi superficiale dell’azione di Bergoglio, è il fatto che preferisca affidarsi a dei laici, estranei all’ambiente curiale romano piuttosto che ai suoi stessi confratelli, intendo dire a qualcuno dei sacerdoti che lo circondano.
    Questa mia affermazione nasce dal fatto che sto sfogliando l’ultimo libro di Nuzzi, e trovo strano che per capirci qualcosa nella contabilità vaticana Bergoglio abbia chiamato un professionista laico, seppur stimato, come Libero MIlone, piuttosto che qualche sacerdote suo amico e dalle capacità a lui note. Mi sembra evidente che molti prelati si siano chiusi a riccio nei confronti di questa forma ispettiva voluta da Bergoglio.

    • emma ha detto:

      no , amico caro, temo lei debba rileggere RVC su Inverigh
      e capire perchè non era la persona adeguata .Non lo era perchè più che cattolico è -pagano-. Poi deve ripensare il controllo delle finanza fatte da un prete . Milone ha opportunamente solo scoperto gli illeciti fatti da monsignori di Curia.

    • ubimayor ha detto:

      le rispondo : perchè Bergoglio è il Papa ma è anche un prete. I preti conoscono i preti e non si fidano dei preti. ecco . Poi non si fidano più dei laici chiamati a soccorso, perchè costoro scoprono gli illeciti fatti dai preti , tutti , inclusi i preti che li hanno chiamati…

    • Sherden ha detto:

      Beh, vista la fine che ha fatto Pell…

  • tgbl ha detto:

    a nome dei sostenitori di questo pontificato , protestiamo . Ci riferiamo alla non discriminazione -gender- Perchè la chiesa è femmina ? Pretediamo che possa anche esser trans !

  • zuzzerellone ha detto:

    RVC cita , di sfuggita, i domenicani. Devo rispettosamente far notare a RVC che, da almeno 40 anni i domenicani sembra abbiano rinunciato alla loro mission. Ricordo un paio di domenicani : uno che ad un incontro di cattolici, tutti laureati osò affermare che “LA BIBBIA è RELATIVA”. Uno dei partecipanti alla riunione, al sentire questa affermazione si alzò in piedi, si mise il cappello ed il cappotto e uscì.
    Un’altro era impegnato nell’ecumenismo, ma che fosse sacerdote era difficile immaginarlo con maglietta rossa e bermuda cachi… Difficile riconoscerlo quando apparve in TV bardato, appunto da domenicano.

Lascia un commento