SUPER EX E LA SINODALITÀ SECONDO BERGOGLIO. COME QUELLA DEL PCUS…

31 Ottobre 2019 Pubblicato da 62 Commenti --

Marco Tosatti

Super Ex (Ex di Avvenire, deo adiuvante, Ex di Movimento per la Vita Ex di….ma non ex cattolico, anzi) desidera condividere con i lettori di Stilum Curiae una sua riflessione sulla “sinodalità” del Pontefice regnante. Di cui in questi sei anni e mezzo, peraltro, chi non ha gli occhi foderati di prosciutto o di papapolatria, o di interessi ben vestiti si è ben potuto rendere conto. Ma vediamo che cosa pensa Super Ex…

§§§

 

Il sinodo secondo Bergoglio (con immagini)

 

Il prossimo sinodo? Forse sulla sinodalità, ci racconta Bergoglio. Ma non credo serva un ulteriore raduno per capire cosa intende l’argentino per sinodalità. Abbiamo già visto tutti come funzionano le cose: si decide un argomento che sta a cuore, si fanno preparare i testi preliminari dagli amici, le conclusioni sono già scritte, e durante i lavori la clava del capo casca ogni giorno su chi ha idee diverse attraverso noiose e ripetitive omelie contro qualcuno accusato a priori di essere statico, incapace di concepire novità ecc. ecc.

Bergoglio viene dall’Argentina, un paese che non brilla per democrazia, ha avuto una bravissima professoressa comunista, ce lo ha detto tante volte, e la sua mentalità è esattamente quella: lui è per la “dittatura del proletariato”.

Mi chiederete come possa la maggioranza del paese esercitare la dittatura?

Semplice, hanno sempre risposto i comunisti: c’è il partito. E poi, a capo del partito, il segretario del partito. Così la dittatura dei più, è sempre stata la dittatura di uno solo: il partito sul proletariato e il capo del partito sul partito.

Bergoglio ragiona in questo modo: si dice “democratico” perché non crede in una Verità eterna, rivelata, immutabile, con la quale l’uomo può solo confrontarsi; ma poi, avendone il potere, decide che il demos è lui in persona.

Gli altri devono limitarsi ad accompagnarlo (sinodo significa infatti cammino insieme): volenti o nolenti.

Gli altri, o sono eretici come lui, da lui appositamente invitati perché se ne conosce a priori il pensiero, oppure sono destinati a finire come nei regimi: tutti in fila per due, legati mani e piedi, verso la pena che li aspetta.

Non stupiamoci se la sinodalità bergogliana, invece di includere, esclude, invece di unire, divide.




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

62 commenti

  • EA ha detto:

    Oltre che la sinodalità manipolata, papa Francesco ha una seconda fissazione, a mio parere complementare alla prima, cioè il disprezzo per leggi, comandamenti e regole. Il che è comprensibile: in assenza di leggi vige la legge del più forte, e nella chiesa purtroppo lui è il più forte. Diceva il card. Newman in riferimento al papato: ” it is excellent to have a giant’s strength, but tyrannous, to use it like a giant. “, cioè è eccellente avere il potere di un gigante, ma è tirannia usarlo come un gigante….
    Il papa è la massima autorità della chiesa, ma l’attuale papa ne sta abusando come un tiranno.

  • TITTOTAT ha detto:

    Sono ben lieto di essere schiavo del dittatore B16, che a sua volta lo era della Verità.

  • Donna ha detto:

    Sinodalita’ per Bergoglio? Vedere alla voce Caterina II di Russia, alla quale di attribuisce questa frase:
    ” Io sono sempre del parere dei miei ministri, quando i miei ministri sono del mio parere!”

  • Alessandro ha detto:

    Propongo al Dottor Tosatti di istituire una rubrica:
    “La Bergoglionata del giorno”

  • deutero.amedeo ha detto:

    E’ vero, sinodo significa camminare insieme, ma niente di più. Non dice in quale direzione, verso quale meta. Si può camminare insieme verso la luce o verso le tenebre, verso le cime più alte o verso il baratro. legati in cordata su un ghiacciaio e per l’errore di uno finire tutti insieme in un crepaccio…..
    I sinodi con papa francesco come capo cordata sono più verso le tenebre, il baratro, il crepaccio che verso la luce e le cime più alte. E allora…. tagliamo la corda e lasciamo che nel crepaccio ci finisca lui da solo.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Se è così vuol dire che il Papa è d’accordo coi preti sposati?
    Spero di no perché ho una teoria: i preti che sono a favore dei preti sposati, non sono casti.
    Cioè: non solo non sono stati casti ( peccato grave ma rimediabile con la confessione) ma non lo sono, ed esercitamo il loro ministero pur vivendo in uno stato di peccato mortale.
    Naturalmente spero di sbagliarmi.

    • Enrico ha detto:

      Non penso che ti sbagli. Ho sentito basta vivere per almeno tre anni prima una vita casta e poi diventare un sacerdote. E’ da verificare comunque.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Il sinodo sulla sinodalità è una follia.

    L’ho detto tante volte: nel Giorno del Giudizio, Demolition Man avrà almeno l’attenuante della follia.

    • Klaus B ha detto:

      In effetti fa un po’ pensare a certi racconti di Achille Campanile. Ci potrà essere anche un futuro Sinodo sulla sinodalità dei sinodi sulla sinodalità?

      • Luca Monforte ha detto:

        La rivolta delle sette .

        La cosa più strana, circa l’avvenimento di cui hanno parlato i giornali e che va sotto il nome di rivolta delle sette, è che essa era stata fissata per le sei. Ma in realtà poteva esser fissata per un’ora qualsiasi, poiché per sette s’intendeva non l’ora, ma le associazioni segrete che pullulano in quel paese. Sette, plurale di setta.
        Purtroppo, finché c’è una sola setta, tutta va liscio; ma, quando esse cominciano a moltiplicarsi, si salvi chi può. E questa fu causa non ultima dei guai a cui andò incontro il moto insurrezionale.
        Difatti gli organizzatori fissarono la sommossa, come detto, per le sei del pomeriggio. Ora comoda, né troppo presto né troppo tardi, che permetteva a tutti di parteciparvi senza scombussolare né l’orario d’ufficio né quello della cena. I congiurati si passarono la voce, come è buon uso nelle congiure; e del resto non si può fare diversamente in questi casi, e bisogna farlo con le dovute cautele. Un congiurato, passando accanto a un altro, mormorava in fretta, senza guardarlo, per non dar nell’occhio agli altri passanti: «Ci vediamo alla rivolta delle sette».

  • Rafael Brotero ha detto:

    Supponiamo che le monsignorine conservatrici vedano giusto e che L’Apostata sia veramente il vicario di Cristo sulla terra, il successore di Pietro, il Papa legittimo. E allora? Come si potrà rimediare la distruzione già fatta? Come ricostruire il Papato?
    Si può pensare che l’unica possibilità sia che qualcuno futuramente dichiari l’illegittimità di questo falso pontificato. Come?? L’unica possibilità di che Berggy sia il Papa legittimo è che nel futuro sia dichiarato illegittimo???
    Aiuto celebri intellettuali!

    • Graziano ha detto:

      La legittimità di questo papato o non c’è o è molto discutibile. Su quello che sarà il futuro poco importa. Se la fede è certa non ci sono dubbi : la Santa Chiesa Cattolica è sempre riuscita a superare le sue crisi. D’altra parte tale certezza ce la dà ns Signore Gesù Cristo quando afferma che le forze del male non prevarranno su di Essa. Quindi noi siamo tranquilli nonostante il marasma in corso. Perché se loro hanno le chiese e i centri di potere, noi abbiamo la Fede (S. Atanasio). Scusa se è poco!!
      Pax et bonum

    • Gaetano2 ha detto:

      Anche Giuda era apostolo legittimo!

    • Luca Monforte ha detto:

      La Barca (di Pietro) è assicurata: non affonderà.
      Gli occupanti… molti cadranno in mare ed annegheranno…
      La Madonna a Fatima fece vedere l’inferno ai tre piccoli veggenti.
      Come salvasi?
      Seguire la Verità di sempre nonostante il vertice della Chiesa … non ci creda più… ed insegni cose diverse.
      Lo so, è crudele, troppo crudele.
      Ma siamo stati avvisati.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Panico e sgomento nella Chiesa. Ragazzi, è arrivata l’ora delle misure streme, l’ora degli eroi. Cardinale Burke, celebri intellettuali, una Supplica filiale al Povero Santo Padre urgente!

  • Querciaflorio ha detto:

    Mi dispiace di leggere commenti così acidi e purtroppo anche poco veritieri. Sarebbe questo lo spirito con cui costruire la Chiesa? Io non credo!

    • Adriana ha detto:

      ” Costruire la Chiesa ” ? ? ? Ah , già : non era mai esistita prima di Bergoglio …

    • LucioR ha detto:

      No. Questo è disonesto.

      Non nego che ci possano essere (ed anche ci siano) «commenti acidi» e «poco veritieri», Ma lei per poterlo dire deve rispondere a “quei” commenti acidi e poco veritieri, e dimostrare, confutandoli, la loro “acidità” e la “scarsa verità”. Cosa che molti fanno qui, sottoponendosi all’eventualità di una controrisposta. Rischio che Lei evidentemente non vuole correre.

      • Nicola Buono ha detto:

        Per QUERCIAFLORIO@ A proposito di costruire la Chiesa, si è mai chiesto come mai dal 2013 i nemici giurati storici della Chiesa Cattolica ( qualche esempio: tutti i giornalisti di Repubblica, Gad Lerner, Eugenio Scalfari, Laura Boldrini, Gino Strada , Barack Obama, Piergiorgio Odifreddi, Corrado Augias , il Grande Oriente d’Italia(=Massoneria) ecc ecc ) sono tutti inneggianti e pro Papa Francesco senza peraltro convertirsi al Vangelo e rimanendo nelle loro posizioni Atee, pro aborto, pro eutanasia, pro divorzio, pro omosessualità e vita promiscua ecc ecc ? Si faccia delle domande e si dia una risposta. Grazie.

    • Nonno Asdrubale ha detto:

      Padre Florio, dietro a questa “acidità” c’è una preoccupazione sincera per le attuali sorti della Chiesa; e c’è soprattutto una coscienza lucida sul più completo fallimento della “linea-Bergoglio”. Compreso il problema, la gente si esprime come può.
      Padre Florio, mi dispiace per lei e per altri Gesuiti zelanti (che sicuramente esisteranno): Bergoglio sta tradendo la Chiesa Cattolica; e lo sta facendo con l’astuzia e la falsità. Bergoglio, che ha preteso essere un PIETRO, si sta rivelando un GIUDA. E in tutto questo si stanno compiendo le profezie. Lei che è così legato ai messaggi del Libro Azzurro, dovrebbe conoscere queste cose: siamo in piena “grande apostasia”. Tutti ne pagheremo le conseguenze, ma soprattutto voi Gesuiti che vi state prestando supinamente ai giochi del Lider Maximo. Un cordiale saluto a lei e alla sua comunità.

    • deutero.amedeo ha detto:

      La Chiesa è Cristo che la costruisce non noi e tanto meno il successore di Pietro .
      –E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.–

      (Mt 16,18)

    • LUCIA DI FATIMA ha detto:

      “Tu sei Pietro e su questa pietra IO EDIFICHERÒ la Mia Chiesa”.

      A scanso di equivoci Modernisti vorrei precisare due cose:
      1) la Chiesa la edifica Lui, Gesù Cristo, non noi, e la edifica sulla Fede di Pietro, il cui compito non è fare rivoluzioni, ma stare lì fermo, senza muoversi di un solo millimetro, là dove il Signore lo ha posto.
      Il compito della roccia è stare Ferma, Salda, ogni piccolo movimento rischia solo di far crollare la struttura.

      2) quando abiti in una casa fra i vari compiti per tenerla bene e in ordine, c’è quello di pulirla, ripulirla e, non di rado, di disinfestarla da topi e scarafaggi, e più ancora, c’è il difendersi dai ladri e dai briganti che entrano nella notte dalla finestra, oppure il porre un argine ai testimoni di Geova che si presentano sotto veste di agnelli, invece sono lupi famelici.
      A buon intenditor, poche parole.

    • Enrico ha detto:

      Build the church? It was already around for almost two thousand years before Vatican II.

    • Maria Grazia ha detto:

      @Querciaflorio – A proposito, Lei è un religioso, come dimostra “Nonno Asdrubale” ? Se la risposta è sì, non considera già questo “poco veritiero” nei nostri confronti?
      Lei dichiara “acidi” e “poco veritieri” i nostri commenti però non dimostra in che consistano tali l’acidità e la falsità da Lei denunciate verso di noi. Ce li dimostri, così potremmo ampiamente discuterne.
      A proposito, usiamo spesso anche l’arma……. dell’ironia, la applichiamo per poter sopravvivere alle nefandezze tremende perpetrate dal suo fratello d’Ordine.

    • Stazione Alpha ha detto:

      La Chiesa e’ stata edificata due millenni fa ed e’ di istituzione
      Divina.
      Forse lei si riferisce ad una nuova chiesa ?

    • marco ha detto:

      Lasciamo stare i “veritieri” e il “costruire la Chiesa”.Altri hanno risposto.Se c ‘è una persona acida e non veritiera è il tizio che sta in Vaticano.E poi questa storia della “acidità”,della “cortesia”!
      Si ricorda ancora Gesù? Il:sono venuto a portare la spada,il:sono venuto a dividere”.Il:si si no no:Era “cortese”? E i Profeti e i tanti Santi? Ma ormai tutto questo per voi è roba vecchia,da buttare al macero.Ora conta la “furbizia”.E il tizio è furbo,no?Se ne è pure vantato.

  • Maria Grazia ha detto:

    Ma se la netta maggioranza sia dei cattolici che degli atei non approva il Pontificato di Bergoglio, perchè lui governa ancora incontrastato la Chiesa?

    • Paolo Giuseppe ha detto:

      @ Maria Grazia
      Perchè la grande maggioranza dei cattolici (o sedicenti tali) e la grande maggioranza degli atei approva o almeno non disapprova il pontificato di Bergoglio.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Non riesco a risalire con la memoria a chi lo disse per primo, ma è vero ( e la fine miseranda fatta da tanti capi, condottieri, dittatori lo dimostra) : nessuno può darsi più potere di quanto gli altri siano disposti a dargliene.

  • Aem ha detto:

    Mi piacerebbe che di facesse qualcosa.

  • Adriana ha detto:

    Finalmente ! Si apre la stagione : ” NOSTALGIA ” .
    Si torna all’epoca della autentica religione…di Partito . Quando
    il ” compagno ” operaio abitava in un appartamento di
    ” accoglienza indivisa ” con altre tre o quattro famiglie
    di compagni e quando al COMPAGNO SEGRETARIO , che viveva in appartamento singolo , protetto da mura e scorte , si poteva stringer la mano con deferenza e timore e riconoscenza… Minestra di cavoli per il primo accompagnata da vodka di pessima qualità ; caviale , storione , champagne e cognac estero per il secondo . Carriera inginocchiata per i soci : severa eliminazione ( perfino dalle vecchie foto di gruppo ) se qualcuno di loro fosse caduto in disgrazia presso il Compagno Segretario perchè il Compagno Segretario rappresentava ” il mitico popolo in cammino ” , parlava in suo nome , nel nome di un mito e , come tale doveva esser onorato … , certamente defenestrazioni e processi abbondavano , assieme a doverose autocritche per chi si fosse macchiato di deviazionismo nei confronti della linea di partito , pardon , della linea di marcia dinamica del popolo unito … Usi e costumi che parevano dimenticati ma che il Vescovo di Roma ripropone con un vezzoso e giovanilistico tocco di modernità : non più Padre ( o piccolo Padre ) , bensì Fratello , anzi : Grande Fratello .

    • marco ha detto:

      Dimenticati?A parte il tizio che abita in Vaticano,c’è una gran parte di umanità che vive governata da codesti sistemi.E non solo il paese mostro che è la Cina.In Turchia commentare in modo negativo l’invasione in Siria porta in prigione.E nei paesi islamici?Sul piano puramente religioso per me il tizio non esiste da anni.E’compreso nella preghiera che rivolgo a San Michele.

  • roth ha detto:

    ma Bergoglio ha raggiunto un traguardo REALE e concreto : -rendere povera la Chiesa- In tal modo un eventuale successore -cattolico.-faticherà counque a ricostituirne le basi economico finanziarie e fare la necessaria immediata ri-evangelizzazione . Si legga l’ultimo libro di Nuzzi in proposito .

  • I love anguera ha detto:

    «La grande confusione si diffonderà ovunque, ma rimanete fermi nella vostra fede. […] Avanti nella difesa della verità» (Messaggio 29 ottobre 2019).
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    https://gloria.tv/video/s6UVTaQQhfGY3Du7ixyPKvpPc
    https://www.aldomariavalli.it/2019/10/24/ecco-perche-io-frate-credo-nelle-apparizioni-di-anguera/
    Il caos ecclesiale è destinato ad aumentare. Quando, finalmente, si toccherà il fondo?

    • VITMARR ha detto:

      Per fugare ogni dubbio sull’autenticità delle apparizioni sembrerebbe opportuno che la presunta Vergine di Anguera , reciti una preghiera come il Padre Nostro che possa essere ascoltata anche dai presenti o da alcuni dei presenti consacrati, perchè mai il demonio nelle vesti della Vergine potrebbe recitarlo.

      • I love anguera ha detto:

        E perché solo un Padre-nostro e non, piuttosto, una visione del Paradiso tutto intero, da potersi anche fotografare e riprendere con la telecamera !?

        • Amos ha detto:

          E poi diresti ma questo è un film dagli effetti speciali e quindi non può essere vero, ed io sono troppo intelligente per credere a queste finzioni.. e quindi la vedo dura per te…

    • GUSTAVO ÓSCAR ZANCHETTA ha detto:

      Belle queste profezie che annunciano fatti che già accadono…

      • I love anguera ha detto:

        Nei messaggi ci sono anche profezie su cose che ancora non sono accadute. Eccellenza, se le vada a leggere e a studiare. E poi eventualmente ne riparliamo…

        • La zanzara ha detto:

          Per ZANCHETTA.
          Eccellenza, non mi dica che anche lei condivide l’analisi della Madonna di Anguera sulla situazione attuale della Chiesa! Ma se è così, perché non fugge lontano mille miglia dal suo “Protettore carceriere”? Per paura di finire veramente in carcere?

      • Una parente di Santa Caterina ha detto:

        Mons. ZANCHETTA, se è proprio lei che ha scritto il commento (lei, il Mandrillo di Oran), dica al suo Grande Capo Bergoglio che si spicci a realizzare la sua opera di demolizione della Chiesa Cattolica. Prima finisce e prima ci liberiamo di lui. Gli dica anche che non ci fa paura, ma piuttosto ci fa una grandissima pena. Ma come ha fatto a vendersi anima e corpo ai peggiori nemici della Chiesa Cattolica? Come ha fatto? Che cosa gli hanno promesso in cambio? Gli dica che dovrà rendere conto di tutto alla Giustizia Divina, e che avrà da pagare un prezzo molto salato, lui e i Gesuiti insieme con lui.
        Nel frattempo noi chiederemo al Signore che abbia misericordia di tutti, voi compresi!

  • Pierluigi ha detto:

    Sì, la parola “sinodo” significa “camminare insieme”.
    Concordo con SuperEx.
    Nei sinodi effettuati durante il disgraziato pontificato di Francesco la Chiesa ha tutt’altro che camminato insieme essendo i sinodi stessi orchestrati in modo tale da ottenere i risultati che il papa stesso aveva programmato, basti pensare a quanto avvenuto nei due sulla famiglia a proposito della concessione dell’Eucaristia ai divorziati risposati o stabilmente riaccompagnati, quando disse al vescovo Forte di porre le premesse poi le conclusioni le avrebbe tratte lui mostrò indole manipolatoria. Alla faccia del camminare insieme.
    Che ipocrisia!

    • giesse ha detto:

      @ Pierluigi

      Ha notato come ‘sinodalmente’ Mons Bruno Forte sia sparito dai radar vaticani dopo quella incauta (per lui) rivelazione fatta a Vasto. Eppure era e rimane uno dei più autorevoli teologi italiani. Anche se i lunghi periodi di ricerca trascorsi a Tubinga e a Parigi talora riflettono posizioni non proprio ortodosse.

      • La zanzara ha detto:

        Mons. Bruno Forte dovrà rispondere davanti a Dio del suo alto tradimento della Verità, per compiacere il potente di turno. Gli propongo di fare una bella lectio divina su queste parole: «A chi fu affidato molto [in talenti di sapienza], sarà richiesto molto di più» (Lc 32,48).

        • Monica ha detto:

          ..alla Messa dell Assunta la Chiesa in uscita é stata quella delle famiglie con bambini piccoli, per “esigenze televisive”. Con un papà ci siamo scambiati la stessa frase ” lasciate che i bambini..” e seguito dalla piazzetta laterale con i passeggini.

      • Pierluigi ha detto:

        No, non lo avevo notato… Grazie per l’informazione.

  • creazionista ha detto:

    Come disse il politologo Sartori (tutt’altro che cristiano) proprio riferendosi al pampero “dall’Argentina non è mai venuto niente di buono”

  • Virro ha detto:

    Già come sempre, lui, Bergoglio, fa tutto con i suoi compagni, e poi esige l’approvazione di tutti
    Ma Gesù ci insegna 2 cose:
    1 – chi vuole essere il primo, sia il servo di tutti.
    2- guai a quel servo che maltratta gli altri servi, in assenza del padrone
    Santa giornata a tutti

  • Iginio ha detto:

    Caro Tosatti, a proposito del modus operandi dei bergogliani,del genere “io posso fare tutto perché mi manda papa Francesco”, non c’è solo quello di cui parla nell’articolo apparso nella Nuova Bussola. Qualche anno fa un argentino, tale Santos Abril y Castellò, divenne arciprete e amministratore della basilica papale di Santa Maria Maggiore a Roma. Si presentò al Capitolo e disse solamente più o meno questo: “Il Papa mi ha dato pieni poteri”. E basta. Niente documenti scritti. E il Capitolo della basilica non fiatò.
    Evidentemente questi personaggi non capiscono che cosa sia il rispetto delle regole e si credono destinati dall’Alto a fare chissà che cosa di rivoluzionario.
    Meriterebbero una solenne presa in giro, altro che i panegirici.
    Sorvoliamo poi sul famoso Pagano prefetto dell’archivio vaticano, noto per le sue gratuite malignità contro don Orione e descritto da Franco sul Corriere come vestito in modo trasandato. Uno che lavora in una delle sedi più ricche di storia, di cultura e di spiritualità si presenta come un pretonzolo di provincia stile anni Settanta.

  • Stefano ha detto:

    In questo periodo ho toccato davvero con mano quanto questo ” papa” sia impopolare, anche tra l’ elettorato, salvo qualche sparuto estremista, di centrosinistra. Giudizi negativi, chiese deserte, pratica religiosa e sacramentale in caduta libera, smarrimento e indignazione ( le dichiarazioni di scalfari, ritenute attendibili e smentite in maniera ridicola dalla cosiddetta santa sede hanno scandalizzato moltissima gente, non necessariamente praticante). E questo nonostante gli organi e i giornali di sinistra che da sempre, prima del suo avvento, hanno sparato a zero sui suoi predecessori, si ostinino con imprudenza, sfacciataggine e affondando nel ridicolo, a difenderlo e a dipingerlo come ” angioletto immacolato”. (più che angioletto sarebbe molto più corretto definirlo “panzone”…ricoperto com’è da 4 dita di lardo flaccido, segno evidente ed eloquente che in barba ai proclami il digiuno a casa s. Marta e dintorni non è, assieme all’ onestà e alla trasparenza, l’ attività preferita ). La verità è che bergoglio, assieme alla sua corte e a quelli che lo sostengono, ( quindi anche la suddetta stampa) è un uomo profondamente corrotto. E la corruzione e il malaffare che anche in questi giorni stanno emergendo dal Vaticano, hanno alla fin fine un solo e unico responsabile e regista: lui!!….in ottemperanza al celebre proverbio della saggezza popolare secondo cui ” il pesce inizia sempre a puzzare dalla testa”.

  • anonimo lituano ha detto:

    È un apostata non credente, che si crede furbo.

  • Gian ha detto:

    Osservazione indovinatissima quella di Super Ex, proprio per questo il losco figuro non può essere il successore di Pietro alla guida della Chiesa, ma soltanto un impostore, ateo per giunta.

    • Gaetano2 ha detto:

      Si, vallo a spiegare a quelli che “ma è il papa legittimo”…

      • Catholicus ha detto:

        Purtroppo non è più il tempo delle spiegazioni, ma del confronto duro e risoluto, della “buona battaglia” di cui parla San Paolo. La battaglia che si delinea sempre più chiaramente qui sulla terra è un riflesso di quella, ben più aspra e decisiva, che si combatte bei Cieli, tra l’armata delle tenebre (con a capo Lucifero) e le schiere angeliche disposte a battaglia (con a capo San Michele Arcangelo). Consoliamoci, sapendo sin d’ora chi vincerà, chi la spunterà, ma sarà dura, molto dura, anche quaggiù.

Lascia un commento