LIMA, CATTEDRALE, IN PROCESSIONE PREGANDO LA PACHAMAMA. UN ECZEMA.

29 Ottobre 2019 Pubblicato da 51 Commenti --

Marco Tosatti

Il culto della Pachamama si sta spargendo come un eczema all’interno della Chiesa cattolica. Qualche giorno fa un’amica ci aveva mandato il foglietto della preghiera pronunciata a Verona.

Poi c’è stata in un altro luogo dell’Italia il testo ben preparato e impaginato.

 

Delle Pachamama romane avete letto e sentito a volontà…E uno dei maggiori esponenti dei coricanti (corifei e sicofanti, N.d.R.) cercava di giustificare le prostrazioni così: 

 

“Nessuno si è inchinato a statue idolatriche. Erano dei cattolici amazzonici che pregavano la Madre Terra. Le statuette la canoa ecc. erano là perché sono simboli della loro cultura”.

E non senza logica il suo interlocutore gli ha fatto notare che pregare la Madre Terra è esattamente quello che possono fare pagani e idolatri, non dei cattolici…

§§§

Ma adesso ci mandano da Lima un video, in cui si vede come nella cattedrale si cammini processionalmente invocando la Pachamama. “Madre mia, pachamama”. Ma no, tranquilli, non ci sono intenzioni idolatriche.

§§§

 

Quello che stupisce è che poi esistano persone – non faccio nomi, ma i frequentatori di questo blog possono capire facilmente – così supide, o così faziose, da affermare che la colpa del disagio e della confusione è di coloro che ne parlano, e non dei responsabili e della gerarchia che non mette un punto fermo a questi gesti, parole e opere che confondono e feriscono la fede dei piccoli.




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

51 commenti

  • maurizio rastello ha detto:

    Gentile dr. Tosatti buongiorno. E’ proprio vero che a volte le parole non sono necessarie. A me sono bastati i 14 secondi del filmato “Adiòs, Pachamama” per vedere confermato quanto scritto nel mio commento di ieri. Come lamentano alcuni suoi followers, il filmato della processione fa percepire solo il termine “Pachamama” e nulla più, e lo scritto “Grazie Madre Terra” è datato 27.09.12, regnante Papa Benedetto XVI. Dr. Tosatti, la comunicazione è una cosa seria, che va fatta con coscienza e stile, tenendo conto del pubblico cui si rivolge. Le auguro una buona giornata.

    • wp_7512482 ha detto:

      Quello che cantano e si percepisce è “Madre mia Pachamama”. Quanto alla data, io leggo questa, sotto il video: 2.698 visualizzazioni•29 ott 2019


      E comunque vedo che ancora non ha risposto alla questione che le ho posto ormai da tempo.

      • Boanerghes ha detto:

        Egr. Sig. RASTELLO
        lei parla sempre di cattiva comunicazione in questo blog.
        Lei allora è un giornalista?
        Perché, come si dice, gallina che canta ha fatto l’uovo.
        L’unica sua opinione che si evince dai suoi interventi, è il totale appoggio a papa Bergoglio.
        Esponga il motivo di ciò, e non dica che è per fedeltà e amore alla Chiesa, perché, come disse il Signore a S. Francesco, “come vedi è tutta in rovina”.

    • Stazione Alpha ha detto:

      Buongiorno Rastello,
      E chi dovrebbe stabilire se il libero pensiero di qualcuno e’ fatto con coscienza e stile ? Lei sogna forse il ritorno della censura ?
      E chi dovrebbe essere il censore ?

    • Ira Divina ha detto:

      @Rastello
      Ma lei ci fa o ci è? È un inno alla pachiamama e si sente chiaramente che inneggiano alla madre terra come si inneggia nella nostra fede cattolica alla B.V. Maria. Se lei vuole fare il finto tonto ha sbagliato blog! Chi è vero Cattolico, scemo non è!

  • roth ha detto:

    se Dio si manifesta all’uomo e gli comunica direttamente la forma religiosa cui credere a Dio secondo la sua cultura , perchè meravigliarsi ? Bergoglio lo ha scoperto leggendo un vecchio numero di Topolino , si è convinto, ed ora vuole spiegarcelo , no?

  • wisteria ha detto:

    Prepariamoci anche a vederci rifiutata l’Eucarestia in caso di dissenso col parroco.

  • Maria Grazia ha detto:

    Dott. Tosatti, io mi permetto di fare il nome del personaggio a cui ha alluso nel presente articolo: RASTELLO. Questo signore deve solo vergognarsi per le accuse assurde e insensate che ha rivolto a questo blog. Ha persino dichiarato che se ci sono persone che dichiarano il Papa eretico la colpa e di Stilum Curiae e di altri simili. Evidentemente Rastello ha dei problemi a rapportarsi col proprio cervello in quanto dimostra che la logica non gli viene in soccorso quando “pensa” (anzi non è in grado di pensare) di dire qualcosa di razionale. RASTELLO, prima di digitare la tastiera, ….. INSERISCA IL CERVELLO !!!!!!

    • wp_7512482 ha detto:

      E il signor PorRastello non mi ha detto che cosa gli hanno risposto i suoi amici dialoganti, in merito all’hadith n.14 della raccolta AnNawawii, un testo fondante per il comportamento dei musulmani di ogni tempo, il nostro compreso…e se per caso hanno finalmente deciso di abolirlo. Il che non credo proprio.

  • Nonmiditechèlui ha detto:

    “Adios, pachamama”: inorridisco. Di chi è questa voce?

  • Marisol ha detto:

    Signore Tossati, sono peruviana e conosco molto bene la tradizione della pachamama, ma era sempre conciderata un rito pagano, porque nel época del incas facevano sacrifici umani per colmare la furia della terra, qui collego un video che ho trovato da 6 anni fa purtroppo in spagnolo dove chiaramente spiega le nostre tradizione serrana e non amazónica come dicono, Chiarisco que è nostra tradizione culturale e non deve centrare nulla con la nostra fede cattolica, abbiamo un solo Salvatore che è Cristo e una sola Madonna, diciamo hanno inventado una cosa nuova mai vista, una cosa peligrosa e pagana.
    Ofrenda a la pachamama
    https://youtu.be/q0hkLRJBejU

  • U ha detto:

    È difficile immaginarlo, ma al momento prevedo, sapendo l’astuzia diabolica di satana, che molte persone e di qualsiasi regioni esse siano si sentiranno liberi di entrare in una chiesa con il loro simbolo o amuleto e di adorarlo con i loro riti. La vedo nera per quei sacerdoti che dovranno affrontare tali imprevisti quando si sentiranno dire che il Papa ha autorizzato e fatto capire che si può fare 😢😢😢

  • Non Metuens Verbum ha detto:

    Francesco Battaglia, Grande Dizionario della Lingua Italiana:
    Idolo: sm. a) Simulacro, o anche oggetto aniconico, adorato in quanto ritenuto divinità o simbolo della divinità. Anche: feticcio. Per estens. plur. : religione pagana.
    (seguono gli esempi) …balli e canti che ‘l popolo faceva nel campo intorno a uno vitello d’oro, lo quale per loro idolo avevano fabbricato …

    E dunque adesso rispondete a una semplice domanda: La pachamama è un idolo, sì o no ?

  • Donna ha detto:

    Non eczema ma LEBBRA, PESTE, e della più nera, che sta innervandosi sempre più nel corpo della Chiesa, un CANCRO che sta metastatizzando.
    Fatima sempre più vicina.

  • Adriana ha detto:

    ” Troverai che i più acerrimi nemici di Allah sono i Giudei e i Politeisti ” ( Corano , V Sura ,v. 28 ) , quella citata da Ahmad al Tayyb – il Grande Imam dell’Università di Al Hazar al Cairo – il 25/10/2013 , quando affermò che :” Questa è una prospettiva storica che non è mutata fino ai nostri giorni ” .
    Perciò ora gli Islamici di cui Francesco ci riempie le contrade ci considerano 2 volte politeisti e , come è scritto nel libro ” increato “, vaghiamo nell’errore più di prima .
    Alla faccia dei bacioni tra Francesco e Al Tayyb dove ciascuno dei due gareggiava con l’altro in taqyya ai danni nostri e della Fede Cristiana ,

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Caro Tosatti,

    un paio di domande, perché io ho provato a cercare e non ho trovato niente. Ma certi protestanti e gli ortodossi come stanno reagendo? I protestanti notoriamente ci accusano di “idolatria” perché veneriamo Madonna e Santi: dovrebbero essere furiosi per pachamama. Magari non i luterani, quelli ormai non sanno neanche più da che parte sono girati, ma per esempio i pentecostali. Ecco, un Traettino grande amico di Bergoglio: non dice niente? Perché se non dice niente mi viene il sospetto che l’amicizia non sia ispirata da una visione comune, ma interessata: sapere che il Papa gli sta procurando un sacco di adepti in fuga dal cattolicesimo.

    Stessa domanda per il patriarca Kirill (quello di Costantinopoli si sa che è in preda allo stesso tipo di delirio mondialista).

  • deutero.amedeo ha detto:

    [11] E Dio disse: “La terra produca germogli, erbe che producono seme e alberi da frutto, che facciano sulla terra frutto con il seme, ciascuno secondo la sua specie”. E così avvenne:

    [12] la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona.

    GENESI 1 ,11-12

    • deutero.amedeo ha detto:

      Dio disse e Bergoglio disdisse.

    • carlone ha detto:

      Genesi 2

      16 Il Signore Dio diede questo comando all’uomo: «Tu potrai mangiare di tutti gli alberi del giardino,
      17 ma dell’albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, quando tu ne mangiassi, certamente
      moriresti

      Capitolo 3

      2 Rispose la donna al serpente: «Dei frutti degli alberi del giardino noi possiamo mangiare,
      3 ma del frutto dell’albero che sta in mezzo al giardino Dio ha detto: Non ne dovete mangiare e non lo dovete toccare, altrimenti morirete».

      Eva aggiunge qualcosa che Dio non ha mai detto. Si fa idolo , si vuole identificare e forse , pensando di esserr in buona fede , ha aggiunto un divieto , ha messo un carico da 100 pensa , lo fa , ma separandosi così da Dio. Anch’io so cosa è bene e cosa.è male , ma separa il bene dal male in modo ” umano” .

      La.statuetta non dice nulla , serve solo ad identificarsi a distinguersi , separandosi dagli altri e da Dio ..È sempre il peccato originale.
      Propongo che anche in Italia quindi si proceda , magari per via regionale, ad una distinzione “culturale “.
      Vorrei quindi in processione dalle mie parti ” Sorella Polenta”
      la sola e unica forma di sostentamento per molte generazioni passate alla quale noi polentoni dobbiamo la nostra presenza..

  • Gian Piero ha detto:

    Ma insomma! Lasciate in pace sta povera Pachamama che sta vivendo la sua mezz’ora di notorieta’ . Fino a ieri nessuno, in Occidente, si curava della sua esistenza tranne i professori di Storia delle Religioni Pre-colombiane in Sud- America. Assurta oggi ai fasti della notorieta’ , la Dea Madre indios fra poco cadra’ nel dimenticatoio come altre sue colleghe dee madri quali Cibele , Astarte ecc.
    Lo svantaggio di essere solo un idolo, e’ che non sei eterno, ne’ onnipotente, ne’ Signore del Cielo e della Terra. Un Povero idolo si deve accontentare della sua mezz’ora di .

  • Valeria Fusetti ha detto:

    Davide@ Se nel video non vede le schifezze dette pachamama può sempre bearsi del canto di chi era in processione. Mi chiedo perché i presenti non si alzino e, se non hanno il coraggio di protestare, se ne vadano.

  • Nicola Buono ha detto:

    https://www.lifesitenews.com/news/bishop-athanasius-schneider-issues-open-letter-condemning-pachamama-statue-as-new-golden-calf

    Monsignor Athanasius Schneider condanna la statua di Pachamama come il nuovo vitello d’oro.

  • Milli ha detto:

    Ma, io dico, si sono bevuti tutti il cervello questi qua? Possibile che tanti anni di studi e vita pastorale non siano serviti a nulla, nella mente di questi sacerdoti-vescovi-fedeli?
    Parlano tanto di discernimento e questi non sanno più nemmeno capire cosa stanno facendo, non riconoscono più un rito pagano?
    Poveri martiri, che stanno assistendo a queste scene degradanti dal cielo.

  • Adriano ha detto:

    Cinque giorni fa su questo blog (24 ottobre, ore 3.55), DAVE I ha proposto di accusare i cultori della pachamama di “cultural appropriation”. A me sembra geniale. A chi guarda con aria di sufficienza chi cita la Bibbia e con disgusto chi parla di dottrina perché si sente “aperto”, “inclusivo”, “pontefice” (nel senso di facitore di ponti…) potrebbe almeno far venire un po’ di prurito l’accusa di “rubare un aspetto di una cultura senza potere, e usarlo per fini diversi in una cultura dominante”. DAVE I aggiungeva che per gli americani “questo è uno dei peccati più orribili del mondo moderno”.
    Che un eczema provochi almeno prurito mi sembra il minimo…

  • Luisa S. ha detto:

    Di cosa ci meravigliamo o ci scandalizziamo; in parrocchia avevamo proposto per oggi ai genitori e ai nonni, la recita del S. Rosario a chiusura del mese di ottobre e per chiedere la protezione di Maria sui bambini in questo anno scolastico. Bene, anzi male, non è venuto nessuno, nemmeno il prete, poi usciamo e all’ingresso dell’oratorio troviamo persone che stanno allestendo la festa per allowin. Chiediamo: quanti sarete, 120 è la risposta. Il prete ovviamente era con loro.

    • Monica ha detto:

      Giovanni Ramonda, Presidente della comunità fondata da don Oreste Benzi, nel 2007, proprio in uno degli ultimi articoli scriveva: «Mi rivolgo ai genitori e a tutti gli educatori. Accettando questa celebrazione (halloween) si promuove e si sviluppa l’adesione al mondo satanico che già ingabbia moltitudini di adolescenti, soprattutto nelle fasce urbane delle più grandi città».
      Sono rimasta profondamente colpita dalla vicenda accaduta nella sua parrocchia. Ho visto tanto e di peggio durante la mia residenza all estero eppure, grazie al Signore, sono rimasta ancora sensibile ai comportamenti fondanti di una relazione di fede. Non c é il prete. Mancano i fedeli. Dite lo stesso il Rosario se siete in due o se é da sola. Avete una grande responsabilità anche per loro, avendo ricevuto la Grazia di orientarvi (e proporre) alla preghiera.

  • Mac ha detto:

    Non sapendo nulla di questa divinità andina, ho letto qualcosa sul web e segnalo questo estratto:

    “Pachamama rimase vedova e sola con i suoi figli. Sulla Terra regnava l’oscurità.
    In lontananza videro una luce che seguirono salendo montagne, attraversando lagune e combattendo contro mostri.
    Infine arrivarono in una grotta conosciuta come Waconpahuin, abitata da un uomo chiamato Wakon. Questi aveva sul fuoco una patata e una pentola di pietra. Chiese ai due figli di Pachamama di andare a prendere l’acqua. I due tardarono e Wakon tentò di sedurre Pachamama. Vistosi rifiutato la uccise, divorò il suo corpo e mise i resti in una pentola.
    I due gemelli tornarono e chiesero della madre. Wakon non raccontò nulla e disse loro che sarebbe tornata a momenti, ma i giorni passavano e la madre non tornava.”

    Fine della storia di pachamama

    Sorge spontanea una domanda: ma perchè cavolo viene invocata?

    Saluti.

  • Rosa ha detto:

    Adesso chi lo spiega ai maomettani che i cristiani non sono idolatri?
    Perchè per via della Santissima Trinità già i maomettani ci considerano idolatri…adesso hanno tutte le conferme di questo mondo!

  • Claudius ha detto:

    Questi hanno proprio perso la brocca, c’e’ poco da fare
    Quos Deus perdere vult, prius dementat
    E’ la parola giusta: demenza.
    C’e’ una forma di demenza vera e propria che si e’ impossessata di molti uomini di Chiesa, papa compreso.

    Inoltre bisogna dire che questa stessa forma di demenza ha colpito i sinistri in generale. Guardate per esempio le ultime elezioni: non hanno capito niente della batosta che hanno preso, pensano che si sia trattato di un probelma “di comunicazione”, non ci arrivano proprio a capire che la gente gli ha voltato le spalle, altro che “comunicazione”.

    E’ vero: c’e’ proprio una demenza collettiva che sta sommergendo una certa parte ideologica e politica, e non solo in Italia.
    E’ un problema serio.

  • Diana ha detto:

    Il rifiuto di riconoscerla come madre degli uomini. Una delle offese al Cuore Immacolato di Maria. Preferiscono un pezzo di legno. Anzi, a leggere quell’immondizia diffusa dalla Cei la figliolanza dal pezzo di legno ci fa tutti fratelli democraticamente e senza distinzioni, altro che Battesimo. Come nel video dell’ammore diffuso dall’innominabile per mandarci di traverso l’Epifania qualche anno fa, tanto per chiarire che per molti pagani, pur biancovestiti, la rivelazione di Cristo è indifferente. Tanto “siamo tutti figli di Dio”, così, per natura. Meglio: figli dell’essere supremo, come da doc parolaio postsinodalamazzonico.
    Mi si spezza il cuore.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Boff lo fa pubblicamente da 20 anni.

  • Rita ha detto:

    Ma son tutti fuori di testa. Si son mangiati il cervello. Possibile che a nessuno di questi preti e vescovi si aprano gli occhi e si rendano conto di quel che stanno facendo?
    Sembrano ipnotizzati. Salva la tua Chiesa Signore vieni presto non tardare

  • Fabio ha detto:

    Il Boss comanda ed il clero esegue. Che volete, lo stipendio al clero lo dà la CEI per questo bisogna boicottare l’8×1000 a meno che non vogliamo farci del male finanziando chi sta distruggendo la nostra Fede, promuovendo tramite l’immigrazione la sostituzione etnica e religiosa, sdoganando sodomia e corruzione

  • Davide ha detto:

    Gentile dott. Tosatti,
    Le chiedo gentilmente la cortesia, nel caso dovessero capitarLe alla mano, se riuscirebbe a postare video migliori di quello sopra riportato; perché immagino che anche lei si sarà comunque accorto che a causa della pessima qualità non si riesce a vedere distintamente la pachamana.
    RimgraziandoLa

    • Milli ha detto:

      No, ma se ci fa caso si sente bene il suo nome invocato nel canto.

    • Pier Luigi Tossani ha detto:

      forse è meglio che non si vedesse… ;-)))

      ma vabeh, ormai, queste sono le scelte di Demolition Man. Io credo però che, nel Giorno del Giudizio, avrà l’attenuante della follia.

      Meglio concludere con le parole di Mons. Schneider:

      “Sarebbe un bene per tutti i veri Cattolici, in primo luogo i Vescovi e poi anche i sacerdoti e i fedeli laici, formare una catena mondiale di preghiere e atti di riparazione per l’abominio della venerazione degli idoli di legno perpetrata a Roma durante il Sinodo dell’Amazzonia. Di fronte a uno scandalo così evidente, è impossibile per un Vescovo cattolico rimanere in silenzio, poiché ciò non sarebbe degno di un successore degli Apostoli. Il primo nella Chiesa che dovrebbe condannare tali atti e riparare è Papa Francesco.

      L’onesta e cristiana reazione alla danza attorno al Pachamama – il nuovo Vitello d’Oro – in Vaticano, dovrebbe consistere in una degna protesta, una correzione di questo errore e, soprattutto, in atti di riparazione.

      Con le lacrime agli occhi e il sincero dolore nel cuore, si dovrebbero offrire a Dio preghiere di intercessione e riparazione per l’eterna salvezza dell’anima di Papa Francesco, il Vicario di Cristo sulla terra e la salvezza di quei sacerdoti e fedeli cattolici che hanno commesso simili atti di culto, che sono proibiti dalla Divina Rivelazione.

      A questo scopo si potrebbe proporre la seguente preghiera:

      Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, ricevete attraverso le mani dell’Immacolata Madre di Dio e della Beata sempre Vergine Maria dal nostro cuore contrito un sincero atto di riparazione per gli atti di adorazione di idoli e simboli di legno, avvenuti a Roma, la Città Eterna e il cuore del mondo cattolico, durante il Sinodo per l’Amazzonia. Colmate il cuore del nostro Santo Padre Papa Francesco, dei Cardinali, dei Vescovi, dei sacerdoti e dei fedeli laici, con il Vostro Spirito, affinché ne scacci l’oscurità delle menti, sì che possano riconoscere l’empietà di tali atti che hanno offeso la Vostra divina Maestà e Vi offrano atti di riparazione pubblici e privati.

      Riversate in tutti i membri della Chiesa la luce della pienezza e della bellezza della Fede cattolica. Accendete in loro lo zelo ardente di portare la salvezza di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo, a tutti gli uomini; specialmente alle persone nella regione amazzonica, che sono ancora sotto la schiavitù degli idoli sordi e muti della “madre terra”; a tutte le persone e specialmente alle tribù amazzoniche, che non hanno la libertà dei figli di Dio e che non hanno la gioia indicibile di conoscere Gesù Cristo e avere in Lui parte alla vita della Vostra natura divina.

      Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, Voi unico vero Dio, oltre al Quale non c’è altro dio e nessuna salvezza, abbiate pietà della Vostra Chiesa. Guardate in particolare le lacrime, i gemiti umili e contriti dei piccoli nella Chiesa; guardate le lacrime e le preghiere dei fanciulli, degli adolescenti, dei giovani e delle giovani, dei padri e delle madri della famiglia e anche di quei veri eroi cristiani, che nel loro zelo per la Vostra gloria e nel loro amore per Santa Madre Chiesa hanno gettato nell’acqua del Tevere i simboli dell’abominio che la contaminavano. Abbiate pietà di noi: risparmiateci, o Signore! Parce Domine, parce Domine! Abbiate pietà di noi! Kyrie, eleison!”

      da qui https://opportuneimportune.blogspot.com/2019/10/lettera-aperta-di-ser-mons-athanasius.html?m=1

  • Fabrizio Giudici ha detto:

    Arriveranno ad impestare i presepi tra un mese, come uno stormo di arpie.

Lascia un commento