PEZZO GROSSO È PREOCCUPATO. DALLE UTOPIE DEL SINODO, PRONTE A DIVENIRE ERESIE.

18 Ottobre 2019 Pubblicato da --

 

MarcoTosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Pezzo Grosso è preoccupato per il Sinodo delle Amazzoni e le sue potenziali conseguenze. Non tanto per i rituali pagani o semipagani che si sono svolti nei Giardini vaticani, in San Pietro e a Santa Maria in Traspontina; e neanche per l’identificazione – ancora non chiara – della statua della femmina incinta omaggiata da cardinali vescovi preti e – perché no? – dal Pontefice. Ma per ricadute assai più sottili, ma non meno nefaste e velenose della kermesse che si sta svolgendo nei Palazzi.

E a proposito, vi ricordate quel bello spettacolo di suoni e luci che fu proiettato sulla facciata di San Pietro? Beh, un amico che segue dall’interno i lavori del Sinodo mi ha detto che si sta parlando dell’ipotesi di proiettare sulla facciata della basilica immagini dell’Amazzonia. Speriamo che ci risparmino scene di infanticidio o di cannibalismo rituale…Anche se, dovendo prendere ispirazione futura da quei luoghi teologicamente fondanti, forse è meglio cominciare subito…Buona lettura.

§§§

Caro Tosatti, sabato scorso in un convegno internazionale ho sentito un intervento di Gotti Tedeschi che ho trovato molto originale e persino illuminante, anche se preoccupante. Gotti Tedeschi ha descritto la relazione stretta tra Leggi naturali, Utopie e Eresie.

Non posso riprendere il complesso argomento, mi limito alla sintetica conclusione : < se per contraddire leggi naturali si inventano utopie, e queste vengono incorporate nel Magistero della Chiesa, queste rischiano di diventare eresie>.

Io ho pensato subito a come interpretare questa intuizione  di Gotti Tedeschi negli ultimi documenti di Magistero di questo Pontificato.

In Amoris Laetitia l’ utopia è che una legge naturale,  “una sola carne” (i coniugi), possa esser separata sconfessando un Sacramento.

In Evangelii Gaudium, la considerazione che <l’inequità è il peggiore dei mali sociali > (anziché il peccato) è utopia marxista pura.

In Laudato Si le utopie sono tante, ma la più interessante è la destrutturazione della gerarchia della Creazione, sostituendo la natura (la terra) alla creatura umana.

E’ preoccupante, dicevo prima, perché  se un’utopia si trasferisce nel Magistero, diventa base morale che orienta il comportamento etico.

Son curioso di vedere quali utopie, trattate nel sinodo amazzonico, verranno poi incorporate nel Magistero.

PG

§§§




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

109 commenti

  • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Ho appena letto l’ ultimo “Settimo Cielo” di Magister. E’ gia’ tutto deciso, esattamente come appariva nello “strumento”.
    P.s. ma, se c’e’ un canonista (non canoista), che frequenta questo blog, potrebbe levarmi lo spiacevole dubbio che la liturgia futura, quella che mi accompagnera’ negli ultimi miei giorni, i piu’ importanti, sara’ decisa, anche, dal sig. Petrini?

    • Il veritiero ha detto:

      Ho controllato nei miei archivi. Nel codice del catechismo canonico non se ne parla. Conosco uno studente in teologia che mi ha sottoposto una decretale di papa Enzo III che dice che può succedere e in quel caso bisogna convocare il collegio dei camerlenghi per annullarlo.

  • joedimaggio ha detto:

    Tosatti , oggi il premio -Tornielli- lo darei a Claudius

  • Il veritiero ha detto:

    Signori, vi invito a controllare il messaggio lasciato dalla madonna ad amsterdam, apparizioni riconosciute dalla chiesa.
    Nelle visioni diceva che vedeva animali selvaggi sulle mura di san pietro, nei tempi della crisi della chiesa. Io ora ve l’ho detto a parole mie. Ma se questa cosa di animali riflessi su san pietro è vera, le profezie delle apparizioni di amsterdam si compiono alla perfezione

    • Giulio ha detto:

      Anche a Cernusco Lombardone ha detto la stessa cosa. Non so se ad Amsterdam avesse fumato qualcosa ma qui aveva fatto indigestione di casoeula!

    • G ha detto:

      Credo di aver raccontato altre volte che proprio vedere quelle immagini di scimmie su San Pietro, mi ha fatto convertire dall’ateismo e tornare alla Chiesa.
      C’è bisogno di tutti, quando il Male prevale.

  • Pater Villa ha detto:

    Dottore Tosatti: C’e`un posto dove si puo`leggere/ascoltare l’intervento di Gotti-Tedeschi che ne parla Pezzo Grosso?

  • Marco Matteucci ha detto:

    Io una foto a tema ce l’avrei
    …PROVIAMO A PROPORGLIELA

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2364625703635790&set=a.105174869580896&type=1&theater

    • TITTOTAT ha detto:

      Un lupo con una tiara in testa, sono così evidenti i segni che il Cielo ci sta dando che solo gli sciagurati sono accecati.

  • Adriana ha detto:

    ” C’è un’ondata di aggressività contro la tradizione religiosa , c’è
    una nuova ideologia laicista che sotto le vesti della tolleranza cova
    una feroce intolleranza per le proprie origini ” . Nel ” Diogene coricato ” Roger Callois , in polemica con Lévi-Strauss , nota che c’è
    un furore antioccidentale che arriva a preferire le danze vudù a
    Mozart . Oggi quel vizio intellettuale ( anni ‘ 30 ) è divenuto vizio
    generale ( con la benedizione/non benedicente di Bergoglio ) .

    • deutero.amedeo ha detto:

      Anni 30 ?
      Tempi antidiluviani in cui i preti tuonavano dal pulpito che, pensa un po’, ballare il tango era un modo (peccaminoso) per abbracciare in pubblico la moglie di un altro.
      Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti.

      • Adriana ha detto:

        Deutero ,
        già , ma l’intellighentia , allora ,discettava sulla fine dell’Occidente, e gli contrapponeva la Kultur africana e sudamericana . Erano i prodromi chic dell’attualità shit .
        Niente nasce all’improvviso , dal nulla . Neppure il fungo velenoso del Pachamamesimo.

        • Ester ha detto:

          Vi avverto Deutero e Adriana: sta nascendo un nuovo e ricco filone letterario totalmente dedicato al turismo religioso. La sinistra, in forze sta scoprendo il canto gregoriano ancora presente nei monasteri benedettini . Ovviamente senza rinnegare nulla del suo bagaglio culturale . Ne è un esempio il libro arrivato nelle edicole con Repubblica dal titolo IL FILO INFINITO.

          • Adriana ha detto:

            Ester ,
            grazie dell’informazione . La kultur – de sinistra – dopo aver indotto la massa a grufolare nella shit , va alla ricerca dello chic
            per i pochi eletti – non dem-ocraticamente – .

        • deutero.amedeo ha detto:

          Se la questione rimanesse confinata nei campi del folclore, dell’artigianato, della narrativa e anche della mitologia non ci sarebbe nulla di male; anzi potrebbe essere o sarebbe divertente e interessante. il problema è che il travaso alla rovescia avviene a livello culturale, religioso, morale e ora con l’ecologismo vorrebbe penetrare anche in quello scientifico. Ahinoi!!!!!

    • MARIO ha detto:

      Anni 30 ?
      Tempi antidiluviani in cui un prete di paese tuonava dal pulpito contro quelle donne svergognate che osavano andare a messa con le calze di nylon, chiamandole “calze color cul”.
      Bei tempi quelli…

      • deutero.amedeo ha detto:

        Mario vergognati!

        • deutero.amedeo ha detto:

          Sei talmente ignorante che parli di calze di nylon negli anni 30? Non sai che le prime produzioni di nylon datano ai primi anni 50?. Lo sa persino Scarpe Grosse.

          • MARIO ha detto:

            Che importanza ha l’anno esatto ? Suppergiù siamo lì. E poi non son mica così raffinato come Scarpe Grosse… Porti pazienza.

  • emma ha detto:

    caro Tosatti , invito tutti i suoi lettori , amici e nemici di Stlilum Curiae ad andare a rileggersi una bellissima fiaba di Andersen : – I VESTITi NUOVi DELL’IMPERATORE – questa fiaba spiega l’origine del totalitarismo che nega le Verità , anche le più apparenti. E lo fa per consentire alla menzogna universale. Come spiega Sivana De Mari , medico e psichiatra , , la neurobiologia ha dimostrato che se il cervello umano perde coerenza interna , cancella le realtà perchè sono contrarie a quello che è il suo pensiero interiore .

  • deutero.amedeo ha detto:

    Non c’è, a parer mio , niente di più utopistico che ipotizzare un’umanità senza utopie.

    • ubimayor ha detto:

      quindi esser cattolico è una utopia ? ma che dice ?

      • deutero.amedeo ha detto:

        Ma che dice lei ?
        A parte il fatto che per molti teologi ebrei il Vangelo e, in particolare, il “discorso della montagna” e “l’amore per i nemici” sono pura e semplice utopia. Mah!

        • ubimayor ha detto:

          follia …

        • popeadversus ha detto:

          ma lei Deutero la sera prima di addormentarsi cosa legge ? le favole di Mille e una notte ? O Lettere agli amici di Alleanza Cattolica ?

          • deutero.amedeo ha detto:

            No , leggo il Vocabolario Treccani

            utopìa s. f. [dal nome fittizio di un paese ideale, coniato da Tommaso Moro nel suo famoso libro Libellus … de optimo reipublicae statu deque nova Insula Utopia (1516), con le voci greche οὐ «non» e τόπος «luogo»; quindi «luogo che non esiste»]. – 1. Formulazione di un assetto politico, sociale, religioso che non trova riscontro nella realtà ma che viene proposto come ideale e come modello; il termine è talvolta assunto con valore fortemente limitativo (modello non realizzabile, astratto), altre volte invece se ne sottolinea la forza critica verso situazioni esistenti e la positiva capacità di orientare forme di rinnovamento sociale (in questo senso utopia è stata contrapposta a ideologia). 2. estens. Ideale, speranza, progetto, aspirazione che non può avere attuazione: la perfetta uguaglianza fra gli uomini è un’u.; la pace universale è sempre stata considerata un’u.; queste sono utopie!

        • ov ha detto:

          Ma non mi dica ! chi l’avrebbe mai pensato ! Grazie davvero !

  • Il veritiero ha detto:

    BOOOOM
    Scandalo in Vaticano. Milioni di euro destinati ai poveri sono stati investiti in piattaforme petrolifere, e quando io dico che la gente lascia i soldi per i poveri e questi invece ci si comprano le bistecche fiorentine….il tempo mi da sempre ragione su tutto. Il tempo é galantuomo
    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13517038/papa-francesco-vaticano-scandalo-soldi-poveri-operazione-piattaforma-petrolifera.html

    • deutero.amedeo ha detto:

      L’articolo parla di “un tentato investimento ” . Che vuol dire? che poi l’investimento non è stato fatto? In ogni caso che il Vaticano all’insegna dell’ecologia a qualunque costo si interessi di impianti a grande rischio di inquinamento come le perforazione subacquee è veramente a s s u r d o.

      • alberto ha detto:

        Mi perdoni Deutero, ma che le perforazioni subacquee, come dice lei, siano a grande rischio di inquinamento mi giunge completamente nuova: il maggior quantitativo di idrocarburi viene estratto offshore e non mi risulta che vi siano mai stati incidenti che abbiano provocato sversamenti di qualche seppur minimo significato. Vi sono state navi che hanno perso il loro carico, ma questo nulla ha a che fare con le operazioni estrattive.

        Lo dico come operatore di questo settore cosi’ inviso e pur cosi’ vitale per il genere umano. Si tranquillizzi, il Signore ha pensato a noi e ci ha dato riserve energetiche per i prossimi 50 miliardi di anni (leggasi 50 miliardi), insegnandoci pure ad estrarle senza combinare guai.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Lei ricorda il Perro Negro? Ecco, sugli schemi dell’impianto elettrico e di sicurezza, vada a vedere: c’è la mia firma.

          • alberto ha detto:

            Non metto in dubbio le sue competenze, però anche lei sa perfettamente che certi incidenti oggi non si possono proprio piu’ verificare, dati i livelli di sicurezza che si sono introdotti con gli anni. Tempo fa certi dispositivi non esistevano proprio e dei livelli che avrebbero raggiunto i processi di simulazione, nonchè le analisi dei transienti e predittive non ci si immaginava neppure. L’uomo, non essendo Dio, impara dai propri errori e, ci si consenta, questi non oltrepassano mai un certo limite.
            Ringraziamo piuttosto il Signore per l’abbondanza di risorse che ci ha dato.

        • Milli ha detto:

          Per essere un operatore del settore ha la memoria corta. Disastro della Deepwater Horizon, Golfo del Messico, 2010.
          https://it.m.wikipedia.org/wiki/Disastro_ambientale_della_piattaforma_petrolifera_Deepwater_Horizon

  • maurizio rastello ha detto:

    Dr. Tosatti, ora comprendo perché è stato allontanato da La Stampa….

    • wp_7512482 ha detto:

      Caro PorRastello, temo che, come al solito, peraltro, si sbagli. Vede, non sono stato allontanato da La Stampa. Sono andato in pensione, e ho continuato a collaborare con Vatican Insider, oltre che sul mio blog, finché era possibile scrivere senza censure e imposizioni. Poi anche San Pietro d Dintorni – che era oggettivamente fastidioso: pensi che scriveva contro l’aborto e in difesa della famiglia naturale! come tutti gli altri blog, e forse un po’ prima di altri, è stato chiuso. Posso farle una confidenza, PorRastello? Le mattine in cui mi faccio la barba posso guardarmi in faccia. Altri forse se incontrano i propri occhi arrossiscono…le pare una soddisfazione da poco? E le do un consiglio: non provi a fare dello spirito, non è cosa nelle sue corde.

      • roth ha detto:

        però , mi scusi Tosatti, esser -allontanato dalla Stampa – per far posto a Tornielli , è grave per la Stampa ed è una medaglia al valore per lei .

        • wp_7512482 ha detto:

          Pensi che quello che era ed è un giornale super laico riceverebbe – secondo quanto ha scritto Magister, che non mi risulta sia stato smentito – contributi dai Cavalieri di Colombo per Vatican Insider…strani compagni di letto, no?

          • roth ha detto:

            sta parlando della maffia -cattolica- americana , vero ?
            vada a vedere quante querele ha l’attuale Gran Cavaliere supremo , da parte di ex cavalieri ingenui

      • deutero.amedeo ha detto:

        Amico Tosatti, mi lasci dire: questo Rastello deve essere proprio un suo grande amico, . Da quanto capisco.

    • Marco Matteucci ha detto:

      C’è chi combatte di fioretto e chi di sciabola, dipende dal ferro che ha riposto nel fodero.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Certe espressioni non sono sbagliate in se stesse, ma, come ha bene messo in evidenza Pezzo Grosso, cambiando il LINGUAGGIO, si genera CONFUSIONE e questa può portare, e di fatto porta continuamente, molti all’eresia, perché non sanno più dove sta la verità.

    Quando san Paolo rimproverò PUBBLICAMENTE Pietro PAPA, non lo fece perché conduceva una vita immorale, o perché insegnava cose sbagliate, ma perché, per rispetto umano (potremmo dire per MODA), frequentava i cristiani di origine giudea e snobbava quelli di origine pagana.
    Un COMPORTAMENTO che Paolo chiama ipocrita.
    Un comportamento più pericoloso per la fede di un peccato di immoralità, perché poteva sembrare che avesse un FONDAMENTO TEOLOGICO, così come in effetti pensavano molti giudeo cristiani.
    Nei secoli successivi ci saranno Papi immorali e guerrieri, ma la FEDE non sarà mai più messa in discussione.
    Fino ad oggi, per via della CONFUSIONE di molti Pastori, che fanno credere che certe loro OPINIONI, ad esempio sull’immigrazione o sull’Islam religione pacifista, abbiano FONDAMENTO TEOLOGICO, piuttosto che fondamento morboso.

    • MARIO ha detto:

      Riguardo a Islam e dintorni, mi sembra che anche lei ragioni più come Pietro che come Paolo…
      Però in compenso vedo che sui peccati più o meno gravi, ha imparato anche lei a fare un po’ di graduatoria. Meglio tardi che mai…

  • TITTOTAT ha detto:

    Quell’oggettino là, accentrato nell’immagine verso destra si dice che se lo passano di stanza in stanza i residenti in “santamartaGR” per passare notti e pomeriggi giocondi.
    https://lanuovabq.it/storage/imgs/originals/amazzonia-rito-pagano-medium.jpg

    • L'abate ha detto:

      Sig. Tittotatti lei piange il morto del vicino e si dimentica del morto di casa sua.

      • Massiliano ha detto:

        Beh…eppero il priapino con il fallone però era proprio li in bella mostra… con il francescano in adorazione mistica. Poi magari le battute non le piacciono, ma non può certo dire che non se le cerchino! Oltretutto un pochino di ironie su su Satana quale scimmia di Dio non stona mai… saluti. Massimiliano

      • TITTOTAT ha detto:

        No, lo porto con me da loro.

  • TITTOTAT ha detto:

    Tutto fila, ma deve filare fino ad un fine. Se si dice che il sinodo potrebbe concludersi con una utopia eretica conclamata in un documento come è stato il caso dei documenti precedenti, che cambia avere un eresia in più se già le prime tre sono diventate dottrina ufficiale della chiesa apostata di Roma saccheggiata?
    Uscirà un altro documento programmatico per la comunità di satana, che nel mentre ha dato avvio ai viaggi ufficiali per ascoltare gli oracoli del drago Medjugorie.
    Bestia, drago e falso profeta sono tutti comparsi, si danno adesso manforte, e tutti sono in fila a riverirli.

    • MARIO ha detto:

      E lasci perdere Medjugorje. Sono cose troppo elevate per lei…

    • MARIO ha detto:

      Quando uno definisce “comunità di satana” quelli che non la pensano come lui, c’è qualcosa che non mi torna. E che spiega anche il resto…

      • Massimiliano ha detto:

        Perché lei come chiamerebbe una combriccola che compie un rituale satanico nei giardini vaticani…? La vogliamo chiamare piccole sorelle pachamanine…? Oppure che so adoratrici e adoratori perpetui di Priapo? Non so,scelga lei quello che le piace di più! Saluti. Massimiliano…

      • TITTOTAT ha detto:

        No, no, si sbaglia, io li chiamo satanisti perché non la pensano come costui:
        Infelici sono coloro le cui speranze sono in cose morte e che chiamarono dèi i lavori di mani d’uomo…

      • Sherden ha detto:

        Egregio sig. Mario, lei che è così illuminato potrebbe dunque spiegarci il significato della – come chiamarla?- festicciola dei giardini vaticani (e della Chiesa di Santa Maria in Traspontina), dove si vedono frati in ginocchio davanti a una statuetta di legno (che mi astengo dal descrivere)? Ci dica: che stavano a fare con il sedere per aria davanti alla tovaglia imbandita di ogni genere di simbologia (tranne che quella cristiana)?
        La avviso: ben tre persone, dell’entourage degli organizzatori del sinodo, hanno glissato (nel senso che sono scivolati nel ridicolo, oltre che nella menzogna). Vuole provarci pure lei? Come sta a ventose?

        • MARIO ha detto:

          Mi auguro che almeno il Card. Sarah (o chi per lui) abbia tirato le orecchie agli organizzatori, fino a farle diventare lunghe come quelle dell’asino.
          Tuttavia si consoli che a questo mondo c’è di peggio… e che in fondo erano solo statuine in legno. Pensi che disastro se fossero state in carne e ossa…
          Speriamo meglio per la prossima.

          • Sherden ha detto:

            Vedo che anche a lei piace glissare, evitando accuratamente di rispondere alla domanda, e cercando di buttarla in un banale “benaltrismo” (comoda scappatoia quando non si sa che pesci pigliare per difendere l’indifendibile). Le riesce maluccio, a dire il vero, e non è che sia una novità, pare che sia un suo costume. Provi a riguardarsi il filmato, le farà bene.

  • alberto giovanardi ha detto:

    All’infanticidio e al cannibalismo rituale praticati in Amazzonia e testè menzionati aggiungerei la confezione delle “tsantsas”, quelle orrende teste rimpicciolite ottenute disossando, facendo bollire e disseccando mediante pietre ardenti sempre più piccole le teste mozzate dei nemici uccisi in battaglia, pratica comunemente in uso presso le tribù amazzoniche degli Ishuar, Achuar, Huambisa e Aguaruna.
    Visto che secondo Bergoglio abbiamo tanto da imparare da questi popoli, a quando l’equiparazione liturgica di questi macabri feticci alle reliquie dei Santi ?

  • anonimo verace ha detto:

    Potrebbe essere illuminante per noi la predicazione di Paolo davanti all’Areopago di Atene :
    “Ateniesi io vi trovo in ogni cosa, fin troppo religiosi.
    Poichè passando in rassegna ed osservando gli oggetti del vostro culto, ho trovato anche un altare sul quale era scritto AL DIO SCONOSCIUTO. Quello che voi adorate senza conoscerlo, io ve lo annunzio.
    Il Dio che ha fatto il mondo e tutte le cose che sono in esso, essendo Signore del cielo e della terra, non abita in templi fatti da mano d’uomo,
    e non è servito dalle mani di uomini come se avesse bisogno di qualcosa, essendo lui che dà a tutti la vita, il fiato e ogni cosa.
    Or egli ha tratto da uno solo tutte le stirpi degli uomini, perché abitassero sopra tutta la faccia della terra, avendo determinato le epoche prestabilite e i confini della loro abitazione,
    affinché cercassero il Signore, se mai riuscissero a trovarlo come a tastoni, benché egli non sia lontano da ognuno di noi. Perché in lui viviamo, ci muoviamo e siamo, come persino alcuni dei vostri poeti hanno detto “Perché siamo anche sua progenie”.

  • Maria Grazia ha detto:

    Non so chi sia questo “PEZZO GROSSO” ma so che è un pezzo grosso!!! L’effige che è sovrapposta al nome “Pezzo grosso” rappresenta un cardinale. Se è un cardinale, perchè invece di cercare di “interpretare l’intuizione di Gotti Tedeschi” e dirsi scandalizzato dal Sinodo in corso non si dà da fare (da “Pezzo grosso” qual è) per invertire il senso della tragica situazione che stiamo vivendo?
    Ieri, grazie al contributo di un commentatore di Stilum curiae, ho visionato un video in cui Bergoglio anticipa un incontro che indirà, nel prossimo maggio, relativo al problema dell’educazione dei giovani: sembrava un discorso fatto da qualsiasi laico, solo la sua affermazione finale “Vi benedico” ha fatto capire che poteva trattarsi di un religioso, quindi ho aspettato che impartisse la benedizione, ma …. no, la benedizione non c’è stata, l’ha solo annunciata. Veramente ……. un religioso ……. NON FA COSI’!!!!

    • emma ha detto:

      se PG fosse un CARDINALE già dimostrerebbe coraggio e buon senso a scrivere su SC con pseudonimo. Ma non lo è , ci scommetto, non scrive e pensa come un presbitero. Dovrebbe essere , secondo me , un uomo politico cattolico , che ha avuto in passato grande potere e ancora oggi ha una certa influenza . Dallo stile e cultura direi che è sugli 80 …

      • zuzzerellone ha detto:

        E allora perché come simbolo di riconoscimento c’è la foto di una statua di un cardinale ?

        • bastian contrario. ha detto:

          Scusa tanto, come dovrebbe parlare e scrivere un presbitero ?
          O forse insinui che un presbitero non dovrebbe avere il coraggio di scrivere le cose che scrive Pezzo Grosso ? E tutti gli inviti che ci sono nella Bibbia a battersi in difesa della Verità ? Quelli dove li metti ? E poi, dopo aver imparato a battersi per la Verità , uno dovrebbe anche imparare ad utilizzare la giustizia…

  • Adriana ha detto:

    Viganò è stato eletto – pare – a sua insaputa . Perdoni , ma non capisco il suo ragionamento sul ” però ” . Se intende passare alla Chiesa Ortodossa – quale ? – , che differenza arreca al caos presente
    a Roma questa Pronuncia / Elezione ?

    • MARIO ha detto:

      Card. Robert Sarah: “Però” questa elezione è stata fatta da quel povero patriarca Elia, che avendo dato dell’apostata a Papa Francesco, è un eretico dichiarato.
      Si salvi chi può…

  • gionata ha detto:

    Caro dottore Tosatti , ieri sera ho sentito sul TG3 questo famosissimo prete dei drogati don CIOTTI. Ha dichiarato che oggi i poveri sono gli immigrati e i giovani senza lavoro. IN PRATICA HA DETTO CHIARAMENTE CHE STIAMO IMPORTANDO POVERI CHE DA NOI DIVENTANO ANCOR PIU POVERI . MA DICE ANCHE CHE ABBIAM FATTO FIGLI CHE ORA NON POSSONO LAVORARE . Insomma abbiam prodotto e importato solo poveri . Bene , chissà se don Ciotti legge le vicende degli scandali finanziari centimilionari vaticani , Ma perchè , invece di andare al TG3 , non va sotto palazzo apostolico a manifestare contro il cattivo uso delle- due monete della vedova – che vengono usate per arricchire impiegati vativani disonesti e faccendieri che vivono intorno a loro ?

    • trovatello ha detto:

      ma don Ciotti è solo un sindacalista mancato e un prete fallito. La sola cosa di lui che trovo interessante è la tinta che usa per i capelli . Per un 75enne ha un colore dei capelli molto sexi ….

      • bastian contrario ha detto:

        sono in disaccordo totale sull’opinione del precedente forumista riguardo a Don Ciotti. Don Ciotti non è mai stato un sindacalista. Ancora piuttosto giovane andava negli istituti secondari per mettere in guardia i giovani dai pericoli connessi con l’uso delle droghe. Poi si è inventato LIBERA: E Libera è una realtà di successo, nello sfruttamento di terre e beni vari sottratti alle mafie, anche se, forse, in uno stato laico, quei beni dovrebbero andare allo Stato come utilizzatore finale e non a Don Ciotti, cioè alla Chiesa.

        • longamanus ha detto:

          legga bene Bastian Distratto, non c’è scritto che d.Ciotti è stato sindacalista , bensì -un sidacalista mancato- nel senso che più che un prete sembra un sindacalista . Con i capelli tinti …

  • emma ha detto:

    MA SECONDO LEI TOSATTI, BERGOGLIO E’ CONVINTO CHE SOLO GESU’ AVESSE -PAROLE DI VITA ETERNA – ?
    io temo di no . ma lei ?

    • ovielle ha detto:

      senta , Bergoglio sa perfettamente che Gesù non è mai esistito e che lui deve trovare il modo di spiegarlo pian piano al mondo cattolico senza creare traumi , suicidi, ecc. Come faccio a saperlo ? me lo ha detto il suo compagno di stanza alla clinica neuropsichiatrica per gesuiti in Argentina…

    • MARIO ha detto:

      Io rovescerei la domanda: quanti ce ne sono qui (compresa anche lei probabilmente) che pensano di avere “parole di vita eterna” ?

      • deutero.amedeo ha detto:

        Un conto è pensare di avere parole di vita eterna e un altro conto è affermare che solo Gesù ha parole di vita eterna. Così almeno mi pare. La domanda posta da Emma è più che giusta e legittima, ma la controdomanda di Mario è solo un maldestro tentativo di irrisione verso Stilum Curiae e i suoi frequentatori, tutti cavalieri al merito della pazienza.

      • emma ha detto:

        nessuno . neppure lei . lei ha solo parole di vita persa .

        • MARIO ha detto:

          Come tutte le pecorelle smarrite. Almeno quelle hanno la soddisfazione di essere ritrovate e di fare un po’ di festa, invece di lamentarsi in continuazione del padrone (o del suo vice). Che noia, che lagna…

      • Stazione Alpha ha detto:

        Buonasera Mario. Se, come lei lascia intendere, nessuno dei partecipanti a questo blog ha parole di vita eterna, allora sarebbe un blog di apostati. Si porrebbe dunque la domanda: a quale titolo dinque lei vi partecipa ? Vorrebbe gentilmente accogliere l’invito di condivedere con noi le sue parole di vita eterna ? Se le sue teorie fossero vere, le sarebbe dunque il primo qui a proferirle.

        • MARIO ha detto:

          Come ha detto bene EMMA (una volta almeno…), solo Gesù ha parole di vita eterna.
          Lei invece conferma quello che ho detto sopra: che cioè qualcuno di voi pensa di essere come Gesù Cristo. E siccome in realtà non lo è, non per questo è da considerare un apostata. Si consoli…
          Quanto alla mia frequentazione del blog, è per assolvere a una delle opere di misericordia (sempre quella, lei dirà…) spirituali: insegnare …
          Saluti

          • deutero.amedeo ha detto:

            @ MARIO.
            Insegnare cosa a chi? Possibile che con tutta la sua cultura non sia stato capace di trovarsi un lavoro più dignitoso di quello che sta facendo qui?

          • Stazione Alpha ha detto:

            Buonasera Mario, sicuro che solo Gesu’ ha parole di vita eterna ? Come definirebbe le parole della Madonna dette per esempio a Fatima, quando ci invitava alla conversione ? Se non le avesse avute, come potrebbe essere stata immacolata ed assunta in Cielo ?

  • Virro ha detto:

    Se si amasse la VERITÀ, tutte queste bestemmie resterebbero chiuse nell’inferno, purtroppo la scelta è un’altra, e le conseguenze sono sotto i nostri occhi. Oggi questa chiesa sembra appartenere a quei – vignaioli omicidi – e non si può dire niente al capo del signoraggio.
    Purtroppo la dittatura è fatta così, l’opposizione va eliminata, certamente questo atteggiamento NON è di Gesù.
    Gesù è Verità e Libertà
    Sia lodato Gesù Cristo.

  • Claudius ha detto:

    Vorrei fare una critica all’affermazione di PG: relativamente al sinodo dell’Amazzonia e all’ecologismo di Laudato si’, descrivere Bergoglio come marxista, comunista e’ un errore. Un errore molto comune, che vedo fare da molti. Infatti, fu proprio Marx il primo a deridere queste scemenze terzomondiste che lui chiamave “robinsonate” buone per idioti.

    Marx infatti sosteneva che queste idee, che originavno da Rousseau con la sua teoria del buon selvaggio, erano idee borghesi e reazionarie perché erano funzionali a mantenere il proletariato in uno stato di inferiorita’ materiale e culturale nei confronti dei loro sfruttatori. Come infatti non e’ difficile capire, vedendo il livello dei vari fanatici ecologici, gretini e soci.

    Come si vede, Marx aveva molto piu’ buon senso di Bergoglio, che e’ invece convinto di queste idiozie primitivistiche che sono ancora piu’ arretrate e pericolose dell’ideologia marxista.

    Ho sempre detto, e lo ripeto che non solo Bergoglio non e’ marxista ma che al contrario, per uno come lui, ancora fermo alle cretinerie illumistiche del buon selvaggio, essere marxista sarebbe gia’ un progresso. Ricordiamocelo.

    • emma ha detto:

      ho riletto PG ,ma dove dice che Bergoglio è marxista ? dice che l’espressione L’inequità è il peggiore dei mali. è utopia marxista .

      • Claudius ha detto:

        Non lo dice esplicitamente, ma c’e’ un riferimento. Come ho scritto nel post, Bergoglio viene spesso dipinto come un marxista o simpatizzante tale, ma questo e’ un errore.

        • alberto ha detto:

          Caro Claudius, da ex povero rimbecillito del ’68, condivido la sua analisi e la trovo perfettamente centrata sul piano dottrinale, nonchè molto ben esposta.

        • bosh ha detto:

          lei legge e trova quello che vorrebbe leggere e trovare scritto . ma questa è una deformazione sua . Bergoglio non è marxista , è altro o peggio, Marx voleva liberare l’uomo proletario dalle religioni che lo asservivano . Bergoglio vuole catturare e imprigionare l’uomo nel nichilismo gnostico.

          • Claudius ha detto:

            @Bosh: se sono riuscito a decodificare la sua confusa replica, direi che lei non ha capito assolutamente niente di quello che ho scritto.
            Rilegga, non e’ difficile. Puo’ farcela. Saluti.

  • Boanerghes ha detto:

    Vedremo il documento finale, anche se tutto ciò che lo ha preceduto non garantisce nulla di buono.
    Sarà importante vedere se si potrà parlare di vera e propria eresia presente in un documento di magistero, o solamente una eresia di fatto, camuffata da pastorale, chiesa in uscita verso i poveri indios, ecologia etc.
    Perché l’esperienza insegna che, pur senza una uscita Ex cathedra del pontefice regnante, si instaurano di fatto una prassi, una legge, una indicazione, una cultura, una religiosità che si allontana sempre di più dalla verità che conosciamo.
    E mi chiedo una cosa, che potrà sembrare strana:
    tutta questa deriva teologica e dottrinale è la stessa che già era presente nei decenni passati, ma è stata tenuta a freno o talora condannata da Giovanni Paolo II e Ratzinger, considerato anche
    Il fatto che il card. Martini non è stato eletto e quindi non ha potuto attuare il suo pensiero protestante.
    Abbiamo allora vissuto un’epoca precedente che ha come congelato questa deriva ?
    E quindi siamo in piena epoca di realizzazione degli avvertimenti celesti, che non appartengono al passato ma devono ancora realizzarsi.
    C’è cioè una grande purificazione che deve ancora compiersi; la prima è stata nell’acqua, la seconda sarà nel fuoco.
    Ovviamente accadrà come per il diluvio: il popolo deride Noè e continua per la sua strada, senza pentirsi del suo atteggiamento.
    Così accadrà che quando si dirà pace e sicurezza, ci coglierà la rovina.

    • Claudius ha detto:

      La risposta e’ che Woytila e Ratzinger non hanno tenuto a freno un bel niente.

      • Boanerghes ha detto:

        Teologi protestanti e modernisti sono andati avanti per la loro strada, ma almeno c’era un Papa che diceva chiare le cose, e di riferimento per la fede.

      • alberto ha detto:

        Proprio cosi’, nessuno ha mai neppure tentato di frenare questa deriva e ciò che ne verrà non sarà un evento straordinario, un che di strabiliante, un diluvio universale per intenderci, ma una tranquilla, “buona” e banale transizione verso una degradazione progressiva ed una completa disgregazione di valori morali e religiosi fino a che lentamente, senza accorgercene ci troveremo in un mondo ben rappresentato dall’atmosfera ottimamente rappresentata in “Blade Runner”, dove homo homini lupus.

        Quando preconizzo guerre ed olocausti prossimi venturi, mi accorgo che lo faccio per me stesso, quasi per tranquillizzarmi a fronte di accadimenti ineluttabili verso i quali nulla è dato fare al fine di evitarli. La realtà sembra essere molto piu’ articolata e, se possibile, molto piu’ spaventosa e banale di quanto possiamo immaginare: i peccati di cui si è macchiato e si sta macchiando l’uomo contemporaneo di fronte a Dio sono tremendi e invece di pregare e chiedere perdono per questi peccati, nelle chiese si recitano i Rosari per l’Africa e i “migranti” (capitato a me un paio di sere fa).

        Il castigo è già qui e fa già parte delle nostre vite, cui viene sempre piu’ nascosto il Signore e proprio ad opera di chi dovrebbe rappresentarcelo qui in terra.

  • Elisa ha detto:

    Evvai, abbiamo un nuovo Papa, lo sapevate? Viganò è stato eletto Papa dal patriarcato cattolico bizantino. Quindi non c’è 3 senza 4. Poveri noi che caos. Nonostante amo la chiesa cattolica di rito orientale, e sto seriamente pensando di abbandonare rito latino romano. Però c’è un però.

    • Habemus papam ha detto:

      Il Patriarcato ha dato corso al proposito già annunciato il 31.8.2018. La cosa é seria!

      • Dubium ha detto:

        Quindi adesso avremo un Papa emerito, Bergoglio, Viganò I, e a breve Minutella I che già fa il vescovo ordinando preti?

        • Claudius ha detto:

          Si’, e non dimentichiamo Ratzinger. I fedeli diminuiscono in continuazione, ma c’e’ abbondanza di papi, a quanto pare.

          • Il veritiero ha detto:

            Avete scordato il papa di Gallinaro , vicino cassino.
            Quello che si é autoproclamato papa prima di tutti ed é stato scomunicato e lui ha contro scomunicato il papa. Un po di rispetto per la fila,

        • MARIO ha detto:

          Per amore alla verità se n’è dimenticato uno: IL VERITIERO I.
          Proprio una bella combricola…

          • Il veritiero ha detto:

            Come hai risposto tu più in alto. “Sono cose troppo alte per te”.
            Tu continua a chinarti e a prostrarti insieme agli indios agli enormi peni eretti. La religione lasciala ai figli di Dio, quelli veri.

          • precisazione ha detto:

            No, il Veritiero non credo abbia mai avanzato pretese papali. Invece, se non lo confondo con altri guru locali, ha spesso profetizzato circa un futuro papa che dovrebbe essere un seminarista di Roma (forse anche lui Alessandro come Sua Santità Minutella I).
            Comunque a quanto pare, deposto Bergoglio, avremo un quadrumvirato così composto:
            – Papa Emerito Ratzinger I
            – Papa Regnante Viganò I
            – Papa Romano Seminarista I con delega per l’Italia peninsulare
            – Papa Minutella I con delega su Isole e provincia di Verona.

            Interessante sottolineare che il nostro Marco Tosatti passerà agli annali come coaturoe della prima enciclica del (non ancora all’epoca, ma quasi) nuovo Papa Viganò I e noi come suoi amici!!

          • MARIO ha detto:

            Per PRECISAZIONE.
            Il fatto è che anche IL VERITIERO si dichiara seminarista romano. E da un po’ di tempo cerca affannosamente di conoscere attraverso il blog (senza riuscirci, purtroppo) tutti i mezzi possibili per scalzare il Papa regnante. E allora: 2+2=4, o quasi…