OSSERVATORE MARZIANO È STUPEFATTO DALL’INTERVISTA DI SARAH. TROPPE CONTRADDIZIONI.

9 Ottobre 2019 Pubblicato da 48 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Osservatore Marziano ha letto con un po’ di ritardo l’intervista del card. Robert Sarah al Corriere della Sera, di cui parlavamo in un posto precedente. E ci ha mandato questo commento. Buona lettura. Alla fine chiede la mia opinione. La mia opinione è che a parte la scelta assolutamente infelice di alcune frasi, il card. Sarah, come Benedetto XVI, si renda conto del barile di polvere da sparo su cui stanno danzando (negli ultimi giorni danze tribali) con fiammiferi accesi il Pontefice regnante e la sua coorte di adulatori, carrieristi, malandrini e sicofanti, e voglia a ogni costo evitare che qualche cerino acceso cada…così come vuole evitare l’ira dei buoni, che come ben sappiamo può essere terribile. Buona lettura.

§§§

Buongiorno dottor Tosatti, ho appena letto il suo blog di stamattina “Lettera al card.Sarah“, e allora son andato a leggermi l’intervista che mi era sfuggita.

Son rimasto marzianamente basito.

Ho dovuto rileggerla ben tre volte facendomi aiutare anche dal nostro traduttore Italiano-Marziano nel caso avessi frainteso parole chiave, poi ho anche coinvolto in nostro esperto di emeneutica cardinalizia vaticana, poi ancora il massimo esperto di cattolicesimo terrestre, che include la storia degli ultimi pontificati, le cose dette e scritte dai papi e sui papi, nel caso specifico, dal papa Bergoglio e dal card. Sarah.

Non potendo credere a ciò che avevo letto, che appare in totale contrapposizione con il pensiero fino a ieri fatto intendere dal Cardinale, ho fatto alcune ipotesi, che prescindono dalla abilità dell’intervistatore (il vaticanista ultrabergogliano G.G. Vecchi).

Escluderei le ipotesi opportunistiche: Sarah è in scadenza e vuole farsi riconfermare, (non è da Sarah, che è un sant’uomo). Sarah è stato richiamato dall’Opera per non creare conflitti (questo Prelato non lo farebbe mai, ma il Vice argentino, forse…).

L’ipotesi tattica: Sarah fa ironia diplomatica riaffermando verità contrapponendole al pensiero del Papa con sottili “menzogne” talmente evidenti da esser incredibili.

Ma anche questa ipotesi mi pare rischiosa perché crea confusione, e Sarah non mi pare volerla creare. Sempre meno convinto ho riletto la quarta volta il testo e ho sintetizzato i messaggi contraddittori, che vi sottopongo.

In sintesi estrema ed interpretata (ma l’intervista originale è a vostra disposizione) il card. Sarah dice:

– Che lui non fa parte degli ultraconservatori anti Bergoglio

– Che lui non ha mai lasciato pensare di essere anti Papa

– Che la Chiesa è rappresentata solo dal Papa e chi è contro è fuori dalla Chiesa è figlio del demonio che vuole dividerla

– Che abbiamo il Papa giusto per questi tempi

– Che la operosità di questo Papa è grande e solare e in continuità con Benedetto XVI

– Che quello che Bergoglio dice va interpretato con l’ermeneutica della continuità

– Che l’apertura della chiesa di Bergoglio significa riconoscere la realtà

– Che il sinodo amazzonico ha un solo obiettivo: l’evangelizzazione dell’Amazzonia.

– Che il papa è contrarissimo a trasformare la chiesa in una ONG.

– Che i temi sociali affrontati da PapaFrancesco hanno la loro origine in Cristo e ogni giorno il papa parla di Gesù.

– Il Papa sta dando un segnale altissimo, quale massimo pastore, scndendo a recuperare le pecorelle smarrite e quelle fuori dal gregge,

– Conclude dicendo che il papa conosce benissimo come si migliora l’uomo, lasciamolo perciò fare …

A questo punto io stesso non capisco come sia possibile supporre una qualche forma di ironia diplomatica.

Sono entrato in una forma di confusione.

Ho bisogno della sua opinione caro dottor Tosatti.

OM

§§§




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

48 commenti

  • Jacquie ha detto:

    Il cardinale ha scritto un ‘rebus’ – basta leggere al contrario e si trova la soluzione. Rimane sempre sulle sue posizioni originarie.

  • MARIO ha detto:

    Dott. Tosatti, non capisco perché non voglia pubblicare questo mio commento, peraltro anche un po’ ironico. Mi sembra ci sia qui anche di peggio…
    Riprovo.

    Come volevasi dimostrare.
    I rosari davanti a S. Pietro hanno dato immediatamente i loro frutti:
    – una nobilissima testimonianza di vero amore alla Chiesa e di fedeltà al Papa da parte del Card. Sarah;
    – una solenne bastonata (con randelli simil-stilumcurialeschi) a chi pretendeva di strumentalizzare perfino Medjugotje per attaccare il Papa.

    Ai posteri l’ardua sentenza. Saluti.

  • Carlo Principe ha detto:

    Ma è il caso di ospitare un articolo che infanga un uomo di Dio? In un momento così confuso per la Chiesa ci permettiamo di gettare ombre su chi sta portando un po’ di luce? Leggete il suo ultimo libro “si fa sera…” e capirete la profondità del pensiero e la statura del card Sarah.

  • roth ha detto:

    SCUSI TOSATTI VEDA L’INTERVENTO DI TAL ,- AIUTO- PERCHE’ NON SI PUò RISPONDERGLI ? SOLO PER DIRGLI MAGARI CHE LUI HA BISOGNO DI AIUTO IN SANT’EGIDIO , REPARTO CASI ESTREMI

  • gabriele ha detto:

    Sarah ha già 74 anni e Bergoglio gode di buona salute, quindi sono poche le probabilità che l’africano ce la possa fare.

  • FABRIZIO G ha detto:

    Io non sono affatto confuso.
    Ne lo è tantomeno Sarah.
    Dice cose di buon senso

  • Pedro ha detto:

    Amici, comprensibilmente molti di voi cercano di minimizzare o di darsi delle spiegazioni. Anche il buon Tosatti ci casca.
    Purtroppo il cardinale ha parlato chiaro e con parole di fuoco, evocando la scomunica (fuori dalla Chiesa) e il diavolo.
    Due sole sono le spiegazioni: o è un bugiardo da record o ha detto la verità su quello che pensa. Occorre prenderne atto senza troppe illusioni. Scusate se sono inopportuno. Buona serata.

    • Catholicus ha detto:

      Triste vedere la ritirata, la retromarcia dei pochi prelati in cui speravamo. La Resistenza Cattolica Anti modernista perde i pezzi per strada, rimangono solo i laici, coraggiosi o incoscienti, a contrastare l’avanzata del Nemico e delle sue legioni di collaborazionisti, a combattere l’ ultima battaglia. Ricordo il rev.do Paul Kramer e il suo libro “The final devil’s battle”: ci aveva visto giusto, già parecchi anni fa. Onore al merito!

  • virro ha detto:

    Appare che il Cardinale sia stato ripreso e perché no, invitato a parlare diversamente, (vogliamo ricordare la storia del Card. Pell?)

    la nostra memoria è ancora viva
    🙏⛪🙏⛪

  • Giovanni Cerbai ha detto:

    Mi pare di ravvisare in Sarah la medesima prudenza che sconfina nel rispetto umano (anzi, papale) di padre Giovanni Cavalcoli o.p., il quale si rende ben conto delle pecche caratteriali e dottrinali del capo in testa, ma getta continuamente acqua sul fuoco della polemica. Ma anche l’acqua su quel gran fuoco evapora e così non resterà che prendere atto di questa situazione ecclesiale ad essere ottimisti confusa e ogni giorno sul filo dell’eresia.

    • Uhmmm ha detto:

      Mah…a me sembra che lo critica di brutto, Salvo negare che è eretico. Papa Faccendiere è una sua invenzione.

      • Fabrizio Giudici ha detto:

        Mah…a me sembra che lo critica di brutto, Salvo negare che è eretico.

        Lo critica di brutto, non c’è dubbio. Nega che è eretico e non è questo il problema perché si tratta di argomento delicato (chiunque lo dicesse, oltretutto, verrebbe subito scomunicato).

        Non è questo il punto, e non sarebbe neanche una novità per Sarah. Il problema è che non solo nega che Francesco sia il problema, ma afferma – o per lo meno lascia fortemente intendere – che Francesco stia guidando bene la Chiesa.

        Non a caso il titolo di questo articolo porta la parola “contraddizioni”. Se per Sarah la situazione è così grave che non può tacere, se le cause remote non sono recenti ma vengono da lontano, com’è che sotto Ratzinger non era così irrequieto? Tutte le tendenze denunciate da Sarah c’erano anche sotto quel pontificato, ma evidentemente il prelato pensava – come molti di noi – che fosse tutto sotto controllo, in qualche modo. Cosa è cambiato dal 2013?

  • Raffaello ha detto:

    Caro Tosatti io vedo che oggigiorno la cosa più importante è disquisire su tutto e tutti ma io mi domando, perché sono cristiano? Il motivo è uno solo salvare l’anima alla luce di questo non seguo più quello che dice o fa il papa o quello che dice o scrive il cardinale tizio o Caio, ma alzo lo sguardo al cielo e prego. Il resto è acqua calda e la lascio ai soliti masturbatori mentali che credono di trovare la fede nelle proprie elucubrazioni. Con affetto Raffaello.

  • Maria Grazia ha detto:

    Senz’altro sotto questo “dietrofront” immediato e frenetico non c’è una motivazione teologica o evangelica, c’è qualcosa di più diretto e …terrestre. Secondo me potrebbero averlo informato che …. in Guinea…. c’è bisogno di un un cardinale e dal momento che lui conosce bene la loro lingua……
    Tutto questo, però, lascia l’amaro in bocca perchè dimostra che la cura del gregge non è l’obiettivo primario di molti Pastori.

  • TITTOTAT ha detto:

    Mi è capitato di discutere con gli evangelici nel corso della mia vita e l’ argomentazione indroduttiva per farmi passare da loro, dopo aver riempito di epiteti Papa e sacerdoti, è che il Papa ci fa adorare idoli di legno, cioè i Santi, io gli faccio capire che non siamo idolatri ma che sono un richiamo per imitarne le virtù e poi si passa ad altri argomenti. Però ci sono molti cattolici, senza fondamento, che già all’accusa di idolatria verso le statue, si turbano e diventano evangelici. Adesso che s’è avuta in vaticano l’adorazione piena e consapevole di divinità pagane, quale argomento vanterò di fronte agli evangelici? Ma si è consapevoli che quest’atto fara passare milioni di cattolici sudamericani con i ferventi evangelici?
    Bergoglio va buttato fuori immadiatamente.

  • franz ha detto:

    Condivido un punto chiave : LE RETTE INTENZIONI DEL CARD SARAH , non oso metterle in discussione ( chi sono io per giudicarle ?) Ma senza dubbio ora si espone a critiche e a rischi di esser smentito dai fatti .
    Valutazioni critiche :- Papa giusto per questi tempi ? Giusto per chi ? – Continuità con Benedetto XVI ? Ma va ! – Dice che la Chiesa non è una ONG ? Parla di Gesù tutti i giorni ?
    Rischio smentite : l’obiettivo del Sinodo è l’evangelizzazione dell’Amazzonia ? –

    • Fabrizio Giudici ha detto:

      Anch’io convinto delle buone intenzioni di Sarah, però così uno si gioca parte della propria credibilità. Evidentemente è uno di quei prelati che pensa che la situazione sia troppo grave perché i fedeli ne siano messi al corrente, ma in questo modo ci trattano da bambini. Non dovevamo essere cattolici adulti e consapevoli?

      Oltretutto si rifà alla solita tiritera sulle divisioni, ma a questo punto, dopo sei anni, a differenza di altri che almeno qualche aggregazione l’hanno tentata procede “in solitaria”.

  • longamanus ha detto:

    direi che ha adottato la medesima strategia di Bergoglio , quella sulla -conversione differita – Mi spiego Bergoglio lascia intendere che per convertire è necessario avvicinare e farsi ascoltare . Sarah , da una parte spiega inequivocabilmente dove sta la Verità. Dall’altra assicura che il Papa è d’accordo su tutto , ma va interpretato . Mi pare Introvigne. . In tal modo suppone che il Papa non si stizzisca e lo lasci operare . Vedremo

  • ubimayor ha detto:

    da anche un assist significativo al processo ecumenico di Bergoglio , scrivendo che : lo stesso Imam Pallavicini dice che la chiesa non deve dimenticare la sua anima contemplativa altrimenti viene abbandonata .

  • Hierro1973 ha detto:

    Io direi che questi porporati fanno solo finta. In realtà sono allineati al pensiero vaticano-secondista: TUTTI

  • Giov ha detto:

    Vi do la mia opinione, che vale assai meno di quella di Tosatti. Conoscendo (bene) la politica, se Sarah fosse un politico direi che si sta “riallineando” in vista di un futuro Conclave.

    Sarah è in odore di papabilità già da tempo. Lo vuole il popolo cattolico: è l’unico cardinale per cui vedo la gente fare il tifo (secondo me vedremo la ola sotto il conclave, cosa che non succede da secoli credo); lo vogliono i tradizionalisti perché sperano in un dietrofront rispetto a certe politiche liturgiche e dottrinali; sarebbe comunque un segno di discontinuità per la barca di Pietro che balla da troppo tempo.

    Ha anche qualche caratteristica giusta per farsi votare dai globalisti (ad esempio, è africano: il “primo Papa africano!” è un’immagine potente per costoro), ma il voto di quelli non lo prendi gratis. Ecco quindi che deve garantire non dico aderenza ai loro deliri, ma quantomeno “equidistanza” e nessuna rappresaglia in un eventuale “dopo”.

    Un politico ragionerebbe così. E farsi eleggere Papa, ahime, è anche politica.

    • franz ha detto:

      lei ha ragione, ma un Papa come Sarah , appena diventasse Papa , sai che Enclclica scriverebbe immediatamente ? una specie di “RESTAURARE OMNIA IN CHRISTO NEL XXI SECOLO ” . Poi licenzierebbe su due piedi Spadaro e Tornielli . Poi caccerebbe una moltitidne di Vescovi tipo Zuppi , Kasper , Paglia, ecc. poi chiuderebbe S.Egidio o la ridarebbe ai suoi veri padroni. Chissà se vivrò abbastanza per vederlo . Ho ben 46 anni…

    • MASSIMILIANO ha detto:

      Sarah que che sarah ma temo che ci voglia molto ma molto di più per sanare questa Chiesa… intanto comincerei a fare messe di riparazione ed esorcismi in quel del Vaticano. Secondo me succede quel che successe al Pantheon molto tempo fa… Saluti.
      Massimiliano.

    • Addolorata ha detto:

      L’unico cardinale per il quale ho visto fare la hola o peggio e’ Zuppi, il quale, avendo alle spalle Sant’Egidio, lui si che ha buone probabilità di essere il prossimo pontefice. Il resto sono speculazioni da bar.

      • Miradouro ha detto:

        Da pecora bolognese rabbrividisco a sentire certe profezie, e cerco le chiavi in tasca.
        Sarebbe il nulla incorniciato dal niente, anche se dipinto da un buon uomo.

        • Addolorata ha detto:

          Zuppi e’ il vuoto spinto, ascoltato moltissime volte….e’ il vuoto, frasi fatte, biascicate… il solito mantra immigrazionista, buonista, mai una riflessione teologica… piace perché fa il simpaticone, ma ha una diocesi divisa, e i suoi preti, almeno una buona parte, non lo amano, rimpiangono i predecessori, in particolare Biffi.
          Un papato nel nome di Zuppi sarebbe una sciagura. Se dovesse essere un italiano, molto meglio Parolin.

        • Benson ha detto:

          Habemus papam Tortellino I

      • Grog ha detto:

        Purtroppo la tua non è un’ipotesi molto peregrina.

      • popeadversus ha detto:

        ECCO, AVERE ALLE – SPALLE- DIETRO DI ME, UNO DEI CAPI DI SANT’EGIDIO ,MI PREOCCUPEREBBE UN Pò ,

    • Donna ha detto:

      Impossibile, Bergoglio sta eleggendo tutti cardinali modernisti, apparecchiati per il prossimo conclave…

    • Milli ha detto:

      Può anche essere che le sue teorie abbiano qualcosa di vero in effetti, però, secondo il detto, chi entra papa esce cardinale.

    • Francesca ha detto:

      Magari! Speriamo avvenga e che il suo “riallineamento” sia uno specchio per le allodole e che il Signore ce lo regali come futuro Papa

Lascia un commento