OFF TOPIC SULLA MAGLIA DELLA NAZIONALE. FORZA RAMARRI!

9 Ottobre 2019 Pubblicato da 22 Commenti --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, mi permetto un off topic di tipo calcistico. Ho visto le maglie con cui la Nazionale italiana scenderà in campo contro la Grecia.

Un bel verde scuro.

E invece del tricolore sullo scudetto una scritta: Italia.

Ora, il verde come sapete, e se non lo sapete ve lo dico, è il colore del Profeta. Cioè di Maometto.

L’ideazione di questa nuova maglia è della Puma, cioè un’azienda tedesca.

Che ha scelto come testimonial una serie di giovani molti dei quali tanto italiani non sembrano…

Ora, è vero che la maglia verde è stata usata già una volta, nel 1954, contro l’Argentina all’Olimpico. E poi mai più, fortunatamente.

Chi scrive non è particolarmente tifoso. Ma la maglia, e il suo colore, hanno un senso, sono una bandiera, un simbolo, un segno di continuità attraverso il tempo e le stagioni, un legame forte con chi c’era prima e chi verrà dopo.

Pensate, per esempio, se i mitici “All black” neozelandesi dovessero trasformarsi da un giorno all’altro in “All fucsia”!

O se gli juventini (il mio cuore è granata, ve lo devo confessare…) una bella mattina si trovassero a strisce rosa e gialle, invece che bianconere?

Contro la Grecia che cosa dovrebbero gridare, i tifosi italiani? Forza ramarri?

Mi dicono persone molto informate che si tratta di un’operazione di marketing. E sia. Ma persino nel calcio, non tutto si dovrebbe poter vendere e monetizzare. Gli Azzurri sono gli Azzurri. Roba nostra, non della Puma.

§§§




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

22 commenti

  • barbara ha detto:

    Siamo la nazione più camaleontica dell’Occidente, confondiamo l’avversario e forse, vinciamo qualche partita.

  • Nicola Buono ha detto:

    Errata Corrige. Chiedo venia. Ho scoperto ( da ulteriori ricerche in rete) che questo schifo di maglia sarà indossata anche per la prossima partita in casa contro l’Armenia. Le fregature te le dicono un po’ alla volta. Comunque il servizio giornalistico che ho letto dice che questa sarà la terza maglia della Nazionale. La prima sarà azzurra( come da tradizione) , la seconda , come sempre, bianca , e la terza appunto verde. Ma ( il servizio si lamentava) non si farà in tempo per accreditarla per i prossimi europei. E meno male ! Che schifo.

  • gabriele ha detto:

    Il verde, più che il colore di Maometto, è il colore del tempo liturgico ordinario, quello maggiormente usato per la celebrazione della messa.

  • Nicola Buono ha detto:

    Credo ( da quel che ho sentito in tv)che questa maglia ( che anche a me fa inorridire) sia indossata dalla nazionale solo per questa partita con la Grecia. Non credo che l’esperienza si ripeterà in quanto in via definitiva sarebbe contestatissima.

  • Claudius ha detto:

    Tutto fa brodo quel che serve per annacquare l’identita’ nazionale. Il piano delle élites mondialiste turbocapitaliste procede alla grande.

  • Grog ha detto:

    Per quel che mi riguarda possono anche mettersi la maglia a pois rosa, tanto ormai è solo business.
    Il calcio (ma anche lo sport in generale) vero é morto da tempo.

  • Marco Matteucci ha detto:

    La maglia verde per la Nazionale può andarci bene solo sa ha questo scudetto.
    https://www.facebook.com/grafo2000/posts/2346619615436399

  • Viviana Castelli ha detto:

    Pensavo. In quanti sapranno che la maglia è azzurra in omaggio a casa Savoia, la quale a sua volta aveva scelto l’azzurro come colore emblematico (nel Trecento) in omaggio al manto azzurro della Madonna.
    Brutto il caso che la fa diventare verde.

  • LucioR ha detto:

    E’ da tempo che volevo scrivere qualcosa sull’immensa ipocrisia che gira intorno alle rappresentative nazionali. Incominciando dal nome, che non è qualcosa di secondario, perché esprime l’essenza di ciò che vuol significare.

    “Nazionale”, appunto. La Nazionale italiana dovrebbe essere formata da atleti di nazionalità italiana (vale anche per gli altri ma pensiamo ai fatti nostri). Non è così. Avranno probabilmente tutti la “cittadinanza”, italiana, ma, come appunto si vede dalla foto, molti non sono certo di nazionalità italiana. E se non sbaglio in altri sport le cose vanno molto peggio che nel calcio.

    E allora non chiamatela “Nazionale”, chiamatela “Statale”. La Statale italiana (magari n. 10), non suona bene però il termine sarebbe certamente più legittimo, considerando come sono formate quelle che impropriamente sono chiamate “nazionali”.

    Ripeto, il fatto che questo succede in tutto Europa non fa venir meno la falsità del termine “Nazionale.”

  • enzo ha detto:

    Ora anzicchè ‘Foza Italia’ possiamo tifare ”Forza Lega”!!

  • Marco Matteucci ha detto:

    Commentando il nuovo look della divisa della nazionale qualcuno parla di“rinascimento”, a me invece sembra unicamente il segno di una immane “decadenza”, una sciatteria incredibile dei soliti innovatori che nel nostro paese sicuramente non mancano.
    L’Italia veste l’azzurro e va fiera del tricolore italiano, non è un club a cui può essere cambiata divisa a seconda delle preferenze del presidente e dello sponsor-
    Come faremo da qui in avanti a tifare “FORZA AZZURRI!”
    visto che il colore non è più quello e sarà anche difficile poter gridare “FORZA ITALIA!” visto lo stato disastroso in cui si sono ridotti.
    C’è solo da sperare che sotto il sole la maglia si schiarisca un po’ diventando di un bel verde brillante e allora potremo finalmente urlare: “FORZA LEGA!”

  • Milli ha detto:

    In questa foto di italiani ce ne sono si e no due su cinque.
    Viva il meticciato!

  • TITTOTAT ha detto:

    I sorci verdi, mamma mia! Tanto per farci insultare dai tedeschi.
    L’importante non essere, mai più, quello che eravamo.
    O.T. ? C’è una campagna manipolativa in corso, aprite gli occhi, tutto concorre al progetto. E quando l’Italia vincerà la dodicesima stella, vedrete che quell’azzurro verrà cambiato definitivamente in grigio topo.

  • Boanerghes ha detto:

    Veramente ho pensato ai colori della Lega

    • trovatello ha detto:

      ti immagini , con la fine che ha fatto Salvini, se mettono il verde Lega . Non è un verde di verdure BIO , , quello dell’esorcista

  • franz ha detto:

    DAI TOSATTI !!! IL VERDE E’ IL COLORE DELL’AMBIENTALISMO , IL COLORE DI GRETA , IL COLORE DELLA CONVERSIONE ECOLOGICA , IL COLORE DEL SINODO AMAZZONICO . IL COLORE DELLE TASCHE DEGLI ITALIANI, IL COLORE DEI CONTI DELLA SANTA SEDE DI BERGOGLIO …ANDIAMO TOSATTI !!

  • Milli ha detto:

    Chissà come risulterà bene il verde sul prato del campo.😕
    Ma quello scudetto senza i colori della nostra bandiera è semplicemente ignobile, dovrebbero aprire un’interrogazione parlamentare e licenziare il dirigente che ha approvato questa divisa.

    • Alessandro2 ha detto:

      Anch’io ho trovato ancor più inquietante del verde l’azzeramento della bandiera nazionale in uno pseudo-tricolore color vomito di gatto.

Lascia un commento