SINODO: DALL’AMAZZONIA 22MILA FIRME, APPELLO AI VESCOVI: NO SINCRETISMO.

4 Ottobre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, riceviamo e volentieri rilanciamo un comunicato molto interessante e urgente relativo al Sinodo sull’Amazzonia che si aprirà a Roma domenica prossima, con la partecipazione di 311 membri. Buona lettura.

§§§

SINODO SULL’AMAZZONIA: I VESCOVI PARLINO DI CRISTO E NON APRANO AL SINCRETISMO

Roma, 4 ottobre 2019

 

Il Sinodo Speciale per la Regione Panamazzonica sia l’occasione per un vero rilancio del Vangelo di Nostro Signore Gesù Cristo, evitando ogni tentazione di sincretismo religioso.

Questo l’appello lanciato dal brasiliano Istituto Plinio Corrêa de Oliveira ai padri sinodali, che saranno riuniti a Roma dal 6 al 27 ottobre.

Nella mattinata di oggi, un rappresentante dell’associazione, Nelson Barretto, ha consegnato in Vaticano oltre 22mila firme raccolte per questo scopo l’estate scorsa durante una campagna organizzata dai membri di Ação Jovem, i giovani volontari dell’Istituto, che in 20 giorni hanno attraversato vaste aree della regione amazzonica.

In una lettera inviata al cardinale Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, il presidente dell’Istituto Plinio Corrêa de Oliveira, Adolpho Lindenberg, ha ricordato l’opera meritoria svolta dalla Chiesa in America nel corso dei secoli, evidenziando anche come il Brasile sia sempre stato chiamato “Terra della Santa Croce”.

La maggioranza della gente dell’area amazzonica – scrive Adolpho Lindenberg – chiede all’Assemblea speciale del Sinodo dei Vescovi “di non fungere da cassa di risonanza per teorie che sono ben lungi dall’avere l’approvazione della comunità scientifica e che potrebbero gettare questo immenso territorio nell’arretratezza sociale ed economica”. “Tali teorie – aggiunge –, sebbene siano ampiamente propagate dai potenti di questo mondo, come le Nazioni Unite, innumerevoli ONG estremamente ideologizzate e molti grandi mezzi di comunicazione sociale, non rappresentano il sentimento comune dell’‘uomo della strada’” di quella regione, come i nostri giovani hanno avuto modo di constatare”.

Per domani 5 ottobre lo stesso Istituto Plinio Corrêa de Oliveira ha organizzato il convegno internazionale “Amazzonia: la posta in gioco”, che si terrà all’Hotel Quirinale, in via Nazionale, dalle 9.30 alle 18.00.

All’evento prenderanno la parola il Principe Imperiale del Brasile Bertrand d’Orleans e Braganza, autore del libro Psicosi Ambientalista, citato recentemente anche dal presidente brasiliano Jair Bolsonaro; il Prof. Luiz Carlos Molion, Meteorologo dell’Università Federale di Alagoas; l’avv. Jonas Marcolino Macuxí, dirigente dell’etnia macuxí di Roraima in Amazzonia. Interverranno poi José Antonio Ureta, dell’Associazione Tradizione Famiglia Proprietà (TFP) della Francia; James Bascom, dirigente dell’Ufficio TFP di Washington; il prof. Stefano Fontana, Direttore dell’Osservatorio Card. Van Thuận per la Dottrina Sociale della Chiesa e il prof. Roberto de Mattei, presidente della Fondazione Lepanto. Modererà Julio Loredo, presidente della TFP italiana ed autore di Teologia della Liberazione. Un salvagente di piombo per i poveri.

Il programma del convegno del 5 ottobre:

https://panamazonsynodwatch.info/it/2019/08/29/convegno-internazionale-sul-sinodo-panamazzonico/

§§§




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

31 commenti

  • Catholicus ha detto:

    Ieri sera il parroco, parlando del mese missionario, ha detto che essere missionari non significa solo andare in Africa ad aiutare la gente del luogo N.B. : “aiutare”, non evangelizzare), ma anche aiutare chi è vicino a noi, la moglie, il marito, i figli, sapendo perdonare, accogliere, andare avanti. Nemmeno un fugace accenno all’evangelizzazione, alla conquista di anime a Cristo, al portare la vera, sola religione rivelata ai seguaci di false religioni (guai!e la pace tra le religioni?), compito questo fondamentale per i missionari, assegnato loro direttamente da NSGC. Di questo compito della Chiesa i preti non ne parlano più, segno evidente che la loro “chiesa” è cattolica solo di facciata, per ingannare le anime semplici, ma nel profondo è tenacemente anticristica, seguace del Nemico; infatti Cristo dice chiaramente “chi non è con Me, è contro di Me … chi non raccoglie con Me, disperde…”, e il rifiutarsi di eseguire il compito loro affidato, cos’altro vuol dire, se non porsi orgogliosamente contro di Lui, disobbedirGli? Già in un’altra occasione lo stesso parroco aveva chiesto retoricamente ai bambini ((in una domenica di raccolta fondi per le missioni) “cosa ci vanno a fare i missionari in Africa?”, rispondendo poi per loro “ma ad aiutare la gente, a costruire pozzi, case, “, però, guardate bene, aveva aggiunto, non è tutto qui (ho, sollievo, pensai, adesso parla dell’evangelizzazione), gli africani non devono rimanere spettatori inattivi, no, debbono rimboccarsi le maniche ed aiutare anche loro i missionari a costruire pozzi, case; i missionari ci mettono i fondi raccolti, la gente del luogo ci deve mettere la forza lavoro, questo il vero volto della missione. E’ ancora Chiesa di Cristo questa? Anche senza arrivare alle sceneggiate della danza di Pacha Mama del cd Cardinal Ravasi e, oggi, ai riti pagani amazzonici. Siamo nella più completa apostasia, non possiamo nemmeno più seguire il vecchio adagio riferito al prete “fai come dico io, ma non come faccio io”; un “outing” diabolico, il loro, quindi a loro il Vade Retro (diretto da Fanghiglia Cristiana a Matteo Salvini), l’anatema !

  • Nicola Buono ha detto:

    Prove tecniche di resistenza….Richiesta di aiuto al Cielo….

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/rosario-contro-chiesa-greta-tesi-eretiche-sinodo-1763850.html

  • Nicola Buono ha detto:

    No al sincretismo……….ma ci siamo già arrivati al sincretismo ragazzi…..ed è il frutto del cosiddetto dialogo interreligioso…..Eccone un esempio……ah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah Ahahah come siamo messi bene….Ahahah

    Prove tecniche di fusione con i musulmani con grande gioia di entrambe le comunità religiose…….E noi paghiamo ovviamente..

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/limam-si-laurea-teologia-cattolica-potr-insegnare-religione-1763898.html

    • Sherden ha detto:

      Beh, per poter insegnare Religione (Cattolica) nelle scuole italiane dovrebbe avere il nulla osta del vescovo della diocesi.
      Ma non c’è dubbio che lo otterrà, in nome del “volemose bene”

  • Mari ha detto:

    Ieri sera ho visto il film “Silence” di Martin Scorzese.
    Ho avuto occasione di rilevare, con i miei figli, il fatto che molti dei concetti espressi dai missionari gesuiti apostati corrispondano in maniera impressionante a quanto viene, più o meno velatamente, sostenuto da parecchi appartenenti al clero odierno…

    E anche di riflettere sul fatto che gli eroici “ckiristan” perseguitati con brutale violenza dal ‘600 fino al 1850 abbiano saputo mantenere una fede cattolica ortodossa grazie al
    BATTESIMO, all’ INSEGNAMENTO DELLE FONDAMENTALI VERITÀ CRISTIANE, alla recita del ROSARIO … ( e ciò avvenne nonostante la COMPLETA MANCANZA DEL CLERO).

    Credo che sia importante riscoprire la storia di questi eroici testimoni del Vangelo: forse le loro spaventose sofferenze hanno molto da insegnare a noi cristiani che, come loro, rischiamo di rimanere senza guida…

    Le loro sofferenze hanno un valore profetico per noi, pecore del disorientato gregge di Cristo; sono importanti anche per riflettere sul “nocciolo duro” della nostra fede: informatevi sul “piccolo esame” a cui sottoposero i sacerdoti missionari che incontrarono nell’800 dopo secoli di catacombe…

    Potrebbe servire anche a noi cattolici per “discernere” i sacerdoti veramente fedeli a Cristo.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Berggy lavora per la creazione della religione del nuovo ordine mondiale. È dogma de fide del nom la leggenda nera sui criminali spagnoli franchisti che hanno ammazzato gli spirituali e ecologici indios dell’America. Dunque il sinodo sull’Amazonia è un riconoscimento formale della verità della leggenda seguito da una riparazione ufficiale di sottomissione di Roma alla spiritualità superiore degli antropofagia. As simple as that.

  • Diana ha detto:

    Ieri, festa di San Francesco Patrono d’Italia, giardini vaticani.
    https://youtu.be/1wioisaIU2I
    Fino a quando, Signore?

    • Maria Grazia ha detto:

      Grazie Diana per avermi dato la possibilità di visionare tutta l’intera cerimonia che si è svolta nei giardini vaticani. E’ molto inquietante riconoscere fra i partecipanti attivi al rito religioso degli indigeni un sacerdote di Cristo oltre alla constatazione che tutta la celebrazione è stata guidata dagli indigeni a cui i cattolici hanno aderito.
      Certamente, per Francesco questo sarà solo l’inizio della profanazione della tomba di Pietro, senz’altro ha già in mente quale altra manifestazione tribale potrà esibirsi in Vaticano. Del resto Bergoglio ora non potrà rifiutare di invitare o di dare il permesso ad altre religioni primordiali di esprimersi,le quali, lentamente, temo, potranno prendere il possesso definitivo della cattedra di Pietro.

    • Nicola Buono ha detto:

      Diana, tra l’altro , nel video da te postato , oltre ai commenti che da una vita sono stati disabilitati( facile immaginare perché..) , stavolta sono stati disabilitati anche i Mi piace/Non mi piace( pollice su/pollice giù).Ed anche questo è significativo. Sanno già come andrebbe a finire.

    • EA ha detto:

      Qui un video più breve con il sunto del rituale amazzonico.
      https://www.youtube.com/watch?v=dLPyEnMM9TA&pbjreload=10
      Da notare che frati e sciamani hanno pregato in circolo con al centro un idolo di una specie di venere nuda, simbolo della Madre Terra, e una strega indigena che guidava il rito. Notevole anche il papagallo finto appeso ad un albero, una pagliacciata kitsch, un B movie trash.
      Mi auguro che abbiano concluso almeno con un’orgia, per celebrare le forze della natura, altrimenti il rito mi sembra incompleto.

  • Il veritiero ha detto:

    Pezzi di soffitto cadono dal soffitto della basilica di San Pietro mentre Bergoglio celebra messa e nomina 4 nuovi cardinali illeggitimi. Purtoppo i frammenti erano troppo a sinistra. Bisogna pregare afginche l’angelo addrizzi la mira.
    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/messa_papa_san_pietro_cadono_frammenti_soffitto-4777028.html

    • TITTOOTAT ha detto:

      Ancora non avete capito che non interverrà nessun angelo per liberare la chiesa da Bergoglio, questi sono segni per chi ha il dovere di prendere il bastone e iniziare a cacciare gli infedelii dal tempio prima che crolli tutto travolgendo tutti i fedeli.

      • Il veritiero ha detto:

        Di solito anche io penserei al tuo stesso modo.
        Ma ora ti dico una cosa che adesso non si puo capire, ma fra non molto capirai.
        Un angelo sta intervenendo. Bisogna pregare che i cardinali questa volta trovino il coraggio mi mettere fine a questa buffonata. L’assist lo stanno per avere , ma sta a loro fare gol.

  • Gian Piero ha detto:

    Su Repubblica c’e’la notizia che durante la Messa di oggi a San Pietro del papa sono.caduti dei.pezzi del soffitto della chiesa .
    Solo piccoli pezzi rassicura Repubblica e nessuno si e’fatto.male.
    Ma come presagio non.mi pare buono….

  • Davide ha detto:

    Novità relative al Sinodo dei cardinali tedeschi ?
    Quello dal quale Bergoglio teme possa provenire uno scisma ?

    • Il veritiero ha detto:

      Lo teme o lo auspica?
      Guarda che Bergoglio, Marx e kasper stanno d’accordo.
      Sono 4 anni che bergoglio porta avanti le riforme tedesche sul matrimonio. Ripete le parole che kasper sono 30 anni che afferma.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    I teologi della liberazione fanno di tutte le erbe un fascio: poveri evangelici e poveri da convertire.
    I poveri delle beatitudini sono a immagine di gesù e perciò sono anche miti, operatori di pace, misericordiosi ecc. Questi sono BEATI.
    I poveri violenti e che delinquono sono da aiutare e convertire, ma non sono quelli delle beatitudini.
    Vanno aiutati umanamente, ma soprattutto a trovare la verità.
    La teologia della liberazione non ha nulla di soprannaturale, e, forse, nemmeno nulla di spirituale. Penso che molti dei teologi della liberazione non credono nemmeno nella divinità di Gesù

  • I love anguera ha detto:

    «Gli uomini hanno rifiutato l’Amore di Dio e un grande castigo cadrà sulla Terra» (Messaggio 3 ottobre 2019).
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    Con l’Amore e la Misericordia del Signore non si scherza. E ciò vale anche per i bergogliosi.

  • virro ha detto:

    anche se le firme fossero 22 miliardi, Francesco e compagni, non fermeranno questo progetto eretico,
    chi è abituato a bestemmiare, ad ogni minimo ostacolo, bestemmia.
    Signore Gesù difendi la Tua Chiesa con la Tua Verità

  • Jair Bolsonaro ha detto:

    Il presidente combatta i socialisti – marxisti del Sud America.

  • BAAL ZEBOGLIO ha detto:

    Cosa volete che siano 22 mila firme di fronte a me, che sono il Padrone del Mondo?

    Firmato BAAL ZEBOGLIO

  • TITTOTAT ha detto:

    Non rappresenta il senso comune dell’uomo della strada…
    Certo che i teologi e gli studiosi cattolici contemporanei hanno argomenti davvero profondi per contrastare l’eresia. I bergogliosi conseguiranno vittoria facile con un controsondaggio degli avventori di via dei Babbuini.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il problema del Sinodo sull’Amazzonia è che non venga trattato come un sinodo, ma come un CONGRESSO di partito che si basa su un’ideologia. Per di più in nome della fede!
    La fede ridotta a ideologia è la cosa più pericolosa, perché è fariseismo allo stato puro e manda più anime all’inferno di comunismo e nazismo messi insieme.
    E’ umanizzare la parola di Dio, ridurre la GRAZIA a pura volontà umana e azione politica. E’ dare risposte umane e non ispirate a problemi falsi perché non frutto della realtà umana (che è materiale e spirituale) ma di una realtà virtuale preconfezionata.
    Occorre rispondere con la FEDE vera, che è il vero antidoto alle ideologie, perché non è risposta di uomo ma RIVELAZIONE divina e, perciò, Verità e certezza assolute. E la verità è quella che è, e perciò non ha nulla di ideologico.
    La Verità relativizza tutte le risposte umane in funzione di essa, e, relativizzandole, ne depotenzia la carica ideologica.
    Io non mi fido della fede di chi ha DUBBI di fede ma non ha dubbi sulle proprie soluzioni umane a problemi umani.
    Mi fido di più delle soluzioni umane di chi ha dubbi sulla loro efficacia in quanto non le tratta dogmaticamente come fossero rivelate, ma non ha dubbi riguardo alla FEDE della Chiesa.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Riguardo all’ambientalismo, come non sottoscrivo le idee di Greta, così non mi sento nemmeno di aderire nemmeno a quelle favorevoli alla deforestazione indiscriminata, come se portasse sviluppo ed equità sociale.
    Credo che un conto è l’inquinamento e la distruzione indiscriminata di ambienti per il solo scopo di poterli sfruttare, un conto sono i cambiamenti climatici che ci sono sempre stati.
    Nel Medio Evo i vichinghi producevano vino in Groenlandia…
    L’inquinamento è dannoso per l’uomo ma influirà al massimo dell’1-5% sul clima.
    Concordo pienamente invece sull’appello affinché la Chiesa mantenga la propria identità.
    E qui mi riallaccio al post precedente: fino a pochi anni fa si diceva che non si deve aver paura di altre culture e di altre religioni, se si mantiene la propria.
    L’Islam, che potrebbe di fronte a cristiani convinti? Sono i musulmani che si convertirebbero!
    Ma se i primi a non essere convinti della loro fede sono i Pastori, come l’Instrumentum laboris del sinodo sull’amazzonia sembra dimostrare, è preoccupante.

  • I love anguera ha detto:

    « Qualunque cosa accada, rimanete nella verità » (Messaggio 3 ottobre 2019).
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/
    Sinodi in vista: sicuramente ne combineranno delle belle !!!

  • Maria Grazia ha detto:

    Iniziativa nobile e dovuta come tutte quelle che si svolgeranno domani in dissenso col Sinodo. Questi segnali saranno raccolti dai Padri sinodali o saranno …”voci che gridano nel deserto”?

  • Monica ha detto:

    Oltre alle giuste azioni pubbliche ( convegni, preghiere pubbliche, ecc) , mi permetto anche di ricordare l appello del card Burke al digiuno i venerdì e mercoledì fino al termine del sinodo.

  • franz ha detto:

    SE NON SARA’ SINCRETISMO, SARA’ IRENISMO. MA SEMPRE BERGOGLIANO…

  • marzio ha detto:

    Ammesso e non concesso che il “Vaticano” si renda conto della strada sbagliata che sta facendo prendere a tutta la Chiesa Cattolica, credo ci sia troppo orgoglio per ammetterlo. Andremo avanti comunque, nel migliore dei casi per non frustrare l’amor proprio di qualcuno. O ci vorrebbe un miracolo