SINODO, VATICAN NEWS APPLICA LA SCOMUNICA “FACEBOOK SENTENTIAE”…

3 Ottobre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

La notizia viene dal sito “Fratres in Unum”, che pubblica in portoghese. È una storia piccola, se vogliamo, ma interessante, perché testimonia di almeno due cose: il crescente disagio che molti fedeli cattolici avvertono nei confronti del Sinodo sull’Amazzonia, che percepiscono come una reale minaccia alla fede e alla Chiesa; e il crescente disagio, e sensibilità e intolleranza che gli organi di informazione della Santa Sede avvertono nei confronti delle voci critiche, o anche solo perplesse, verso decisioni e provvedimenti e piani certamente discutibili.

Sulla pagina in portoghese di Vatican News si poteva leggere qualche giorno fa questo avviso:

“Questa è una pagina della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, dove tutte le persone di buona volontà sono benvenute, e possono partecipare e esporre le proprie opinioni, anche se divergenti. Il minimo che ci si aspetta, almeno da parte di coloro che si dicono seguaci di Gesù Cristo, e un poco di rispetto. In questo senso, ci richiamiamo al buon senso e alla temperanza nei commenti ai nostri post. Commenti aggressivi o irrispettosi saranno esclusi e l’autore bannato. Anche i commenti con giudizi di condanna basati unicamente sul titolo o la foto del post saranno esclusi (le critiche basate sulla lettura del materale saranno sempre benvenute). Ricordiamo inoltre che questa è una pagina ufficiale della Santa Sede, pertanto diamo voce al Magistero del Successore di Pietro. L’attuale si chiama Francesco. Così link, video etc. di “magisteri paralleli” saranno esclusi”.

“Fratres in Unum” titola il suo articolo “Scomunica ‘Facebook Sententiae’”.

Che cosa è accaduto? Secondo il sito brasiliano:  “Il numero di proteste cattoliche contro l’attivismo di sinistra del Vaticano di Bergoglio è diventato così forte che la pagina Facebook ufficiale brasiliana della Santa Sede ha dovuto uscire allo scoperto e dichiarare l’esclusione di tutti coloro i cui commenti si considerano ‘aggressivi e irrispettosi’,  e vengono perciò giudicati rappresentanti di alcuni ‘insegnamenti paralleli’. Difficile pensare che il sito vaticano faccia riferimento a evangelici o pentecostali o seguaci di altre confessioni, cristiane o no. Il bando quindi deve essere diretto verso dei cattolici (il cui numero, come è noto, in Brasile è soggetto a un’emorragia fortissima, verso i pentecostali, soprattutto).

Scrive ancora “Fratres in Unum”: “In netto distacco della popolazione cattolica, il Vaticano ha scelto di isolarsi nel più rigoroso autismo. Incapace di ascoltare qualsiasi critica, l’attuale pontificato ha ceduto alla fame di simpatie, a un bisogno di lodi esclusivamente, ignorando completamente le lamentele dei laici e consacrandosi al clericalismo più narcisistico. Ma la realtà è dura. Di fronte alla pioggia di smentite e commenti rabbiosi di credenti che vogliono solo rimanere cattolici, la cupola bergogliana fa il broncio, calpesta e si rotola a terra, come un bambino viziato che fa i capricci”.

Il sito è molto critico anche verso il Pontefice. “Abituato a puntare un dito sugli altri e a svelare rosari di etichettatura e accusa, l’attuale pontefice non ha esitato a incolpare l’abuso sessuale dei sacerdoti sul ‘clericalismo’. Bene, ‘maledici per quello che sei’, disse Lenin”.

E conclude, durissimo: “Le urla contro il Sinodo dell’Amazzonia, le denunce ampiamente documentate, la rivolta popolare, hanno fatto molto male – moltissimo! Alle orecchie del Vaticano, anche se pretende una superiorità inalterata, nient’altro che il solito snobismo dei dittatori”. “Questo post su Facebook del sito brasiliano di Vatican News è stata una forte confessione di disperazione e impotenza: il Sinodo non è ancora incominciato e ci sono solo lamentele da parte della gente da tutte le parti. Davvero, è piuttosto noioso per loro!”.




SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

99 commenti

  • Luca Monforte ha detto:

    Chissà… forse dovremmo riuscire a lavorare di più con l’ironia…

    Comunismo da barzelletta. Come si rideva nella Germania dell’Est
    Angelo Bonaguro 10 ottobre 2015

    https://www.tempi.it/blog/comunismo-da-barzelletta-come-si-rideva-nella-germania-est/

    Il maestro dà il compito di scrivere una frase che contenga le parole «congresso del partito» e «pace». Pierino scrive: «Lasciatemi una buona volta in pace con il congresso del partito!».

    È venerdì di quaresima, un fedele entra in chiesa e si china a baciare i piedi a Gesù crocifisso. Un funzionario del partito lo nota e gli chiede in tono di sfida se bacerebbe i piedi anche a Honecker. Il fedele risponde: «Certo, se lo vedessi qui appeso».

    Honecker è in visita al porto di Rostock, dove stanno salpando tre grosse navi mercantili.
    Chiede al capitano della prima: «Dove è diretto questo carico?»
    – «A Cuba!»
    – «Cosa portate?»
    – «Macchinari per l’industria pesante»
    – «Con cosa tornerete?»
    – «Con le arance».
    Il capitano della seconda nave risponde che salperà alla volta del Brasile con un carco di apparecchi ottici. «E con cosa tornate?»
    – «Con caffè, banane e altri prodotti esotici».
    «Compagno della terza nave, dove sei diretto?»
    – «A Leningrado, compagno segretario generale»
    – «Cosa porti?»
    – «Arance, caffè, banane e altra frutta esotica»
    – «E con cosa tornerete?»
    – «Come al solito: col treno».

  • MARIO ha detto:

    Dott. Tosatti, come mai non vuole pubblicare questo mio commento ? Ha imparato anche lei da Vatican News ?
    Riprovo.

    Il dott. Tosatti nel suo post riporta un articolo tratto dal sito brasiliano “Fratres in Unum”, il quale se la prende con la presunta censura introdotta da Vatican News sulla sua pagina Facebook.
    Peccato che lo stesso tipo di censura venga praticato anche dal suddetto sito brasiliano “Fratres in Unum”, segnalata attraverso una nota rivolta ai commentatori dei sui blog, e che qui sotto riporto.

    Dal sito “Fratres in Unum”:
    “LEGGI PRIMA: I commenti devono essere rispettosi e strettamente correlati all’argomento del post. Qualsiasi controversia non necessaria sarà prontamente bandita. … L’edizione di questo blog si riserva il diritto di eliminare tutti i commenti che ritiene inappropriati, senza ulteriori spiegazioni. …”.

    E allora dov’è il rispetto della par condicio ?
    Saluti

    • LucioR ha detto:

      C’è censura e censura: Le censure “misericordiose” sono le più pericolose. Provocano licenziamenti in tronco; commissariamenti a gogò, esilii in Australia col pericolo di essere rinchiuso… nel marsupio di un canguro, il doversi dare alla macchia, ecc.

  • Maria Grazia ha detto:

    BEL COLPO – NON HA CAPITO……. Se vuole essere capito, non si dice, come lei afferma “NON VI CAPIRE NEANCHE FRA DI VOI” ma NON VI CAPITE NEANCHE FRA DI VOI.
    ……HA CAPITO ?

  • Nicola Buono ha detto:

    Per Milli 9:27@ Sì hai perfettamente ragione cara Milli, in quel sito la pensano come noi , non solo ma anche nel resto del mondo anche con parole forti come le nostre. Navigando in rete infatti, ho visto parecchi video Youtube sul Papa ma sopratutto commenti pesanti e pollici in giù riguardo la ” politica Vaticana “. E NON eravamo noi di Stilum Curiae ma gente anche non credente . Tanto la cosa è generale che per parecchi video papali su Youtube ( e questo è molto significativo) sono stati disabilitati i commenti e i giudizi ( pollici su e giù). È questo la dice lunga. Ciao.

    • Il veritiero ha detto:

      Non é vero , padre Spadaro ha detto che i sondaggi vedono Bergoglio e il PD in vantaggio 😂

      • deutero.amedeo ha detto:

        In vantaggio dove? al prossimo campionato mondiale di en-ciclismo ? E pensa che Bergoglio prossimamente ci parlerà anche di intelligenza artificiale.
        Pare che si tratti di una protesi che stanno preparando per lui nei laboratori IBM e Microsoft.

        • Milli ha detto:

          Apriranno un altro tema pastorale, dopo il meticciato per i poveri, potrebbe arrivare il transumanesimo per i ricchi.
          Il transumanesimo è quel movimento culturale che vuole aumentare le capacità umane attraverso la tecnologia, in pratica si auspica un futuro con uomini con parti tecnologiche (mezzi robot?)
          Oppure cominceranno a pubblicizzare la necessità di inserire microchip sottopelle per “migliorare la vita delle persone”.

          • deutero.amedeo ha detto:

            E chissà. Magari inventeranno il prete elettronico e l’evangelizzatore automatico. Vista la carenza di vocazioni…. potrebbe essere un’idea da brevettare come quella del tortellino dell’accoglienza.

  • TITTOTAT ha detto:

    In Brasile un sacerdote “ribelle” e “tradizionalista” è stato scomunicato. Se Dio non fulmina Bergoglio entro stasera non sarà il caso di capire una volta per tutte che i vescovi fedeli si devono attivare?
    Poi che ci vuole a togliere la titolarità della diocesi a Marx? Tanto chi lo segue nel scisma quell’ubriacone pervertito?

    • Il veritiero ha detto:

      Tutti i tedeschi che i teologi pervertiti hanno ingannato negli ultimi 30 anni. Che ormai sono convinti che hanno abche ragione.
      Come prova ed esempio ti posso citare quello pseudo esperto fi teologia che l’altro giorno proprio su questo blog affermava che ” gesu non vangelo non ha mai affermato che lui è il figlio di Dio e non ha mai detto di essere il cristo:.
      Sapete perche lo ha detto? Perche sono 30 anni che nelle università dove formano i nuovi sacerdoti insegnano questo.
      Il pensiero eretico dei teologi tedeschi viene insegnato cone coda vera nelle formazioni dei futuri preti.
      Ormai la gente pensa che quelle eresie sono giuste.

  • deutero.amedeo ha detto:

    La proibizione di ogni forma di dissenso e di ogni sua manifestazione è uno dei principali sintomi di mentalità dittatoriale. Basta ricordare che cosa avveniva in Italia all’epoca mussoliniana. Nemmeno la verità si poteva dire, se non piaceva al duce o era contraria alla propaganda del regime.

    • . ha detto:

      Chi è che ha.proibito qualcosa?

      • scarpe grosse ha detto:

        Ma santa pasiensa, ‘sto tone el les i articoi prima de scrier o no?

        • scarpe grosse ha detto:

          E po’ ‘sto tone el sa mia che “ban” el eul di “casa’ fo ” ??
          Ma quata gnuransa che gh’e ‘n giro, Signur !!

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Fatico a interloquire con le persone che non si firmano e fanno i simpaticoni… Lei è un prete, giusto? Saluti.
        Massimiliano.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Lo sa persino il mio povero ignorantone Scarpe Grosse, che “bannato” non significa soltanto cancellato ma “buttato fuori” . Chi è bannato è inutile che scriva: i suoi messaggi verranno automaticamente bloccati.

      • Paolo O. ha detto:

        Che significa?

        “magisteri paralleli” saranno esclusi”

        Che non si possono mettere brani presi dal magistero di altri papi?
        Se così fosse, saremmo nel campo di una proibizione, e anche molto stolta

        • deutero.amedeo ha detto:

          Ma, sarà come le “convergenze parallele” del povero Aldo Moro, il cui motto pare che fosse ” mi spezzo ma non mi spiego”.

        • . ha detto:

          Quelli di altri papi sono magistero precedenti, non paralleli. Occhio al vocabolario mi raccomando 😉

          • deutero.amedeo ha detto:

            Spiacente… il magistero per definizione è diacronico, non sincronico. Quindi può benissimo essere parallelo e non in successione temporale e perciò caduco.

          • . ha detto:

            Amedeo, i papi fanno magistero, poi muoiono, arriva il successore che fa magistero, poi muore, ne arriva un altro che fa magistero e così di seguito da duemila anni. Non ci sono più papi contemporaneamente che fanno magisteri paralleli. Pensi di aver capito? Bene, impara poi che il magistero non è caduco: il Papa muore ma il suo magistero rimane sempre e viene continuato dal successore e poi da quello dopo e da quello dopo ancora.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Visto che non conosci il significato di sincronico e diacronico, avresti fatto una figura migliore astenendoti dal rispondermi. Firmato DEUTERO.AMEDEO.

          • curiosa ha detto:

            Due cose che si muovono in modo diacronico non possono essere rappresentate come rette parallele sig. Amedeo. Puoi farlo solo se sono sincroniche, cioè coesistenti.
            Dià e Syn sono particelle con un preciso significato letterale.
            Perciò, parlare di magistero parallelo implica la sincronia dei magisteri e quindi la loro coesistenza. Ergo hai un po’ toppato.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Insomma cari professori vi devo proprio spiegare tutto. Sincronico significa che un certo testo va inteso e riferito solo al tempo e alla situazione di cui parla. Diacronico vuol dire che ciò che è detto nel testo ha valore anche in tempi successivi e quindi anche oggi benchè il testo sia antico. Quindi nel magistero della Chiesa (come nella Sacra Scrittura) ci sono testi che vanno interpretati solo in senso sincronico ma la quasi totalità ha anche valore diacronico.

    • newman ha detto:

      In Germania, dicevi una parola critica neriguardi di Hitler e venivi processato e ghigliottinato. Adesso, una parola critica nei riguardi del Bergoglione e vieni decapitato “latae sententiae”. La matrice é identica. E i vescovi fanno a gara a chi é piú servile degli altri, anche loro, punendo a destra e a manca, abusando della loro autoritá in modo schifoso, contro preti e laici che insistono semplicemente ad essere cattolici. Ma perché Dio non li fulmina?

      • . ha detto:

        Ne hai di fantasia, amico! 😀

        • MASSIMILIANO ha detto:

          Lei è molto maleducato. Non bisognerebbe rispondere a quelli che non si firmano. Andrebbero trattati da fantasmi. Dopo tTra l’altro sono convinto che in questo caso si tratti di un prete, quindi la cosa è anche peggio. Saluti.
          Massimiliano.

  • Profanacao ha detto:

    Il ” vangelo ” della rivoluzione , teologia della liberazione condannata dagli ultimi due Papi , fatta eccezione per l’Apostata Francesco .

    https://youtu.be/1emyhCFbOcI

    • . ha detto:

      Sbagliato. Una parte della TDL è stata condannata un’altra parte della TDL è stata incoraggiata. Vediamo di essere più precisi grazie.

      • Il veritiero ha detto:

        Caro mio ” . “, secondo te quanto tempo manca prima che il popolo di Dio prenda d’assalto il vaticano e incominci a tirare i pomodori durantevl’udienza generale del mercoledi al “sig” Bergoglio ( falso papa illeggittimo e impostore ) ?

      • qwertyu ha detto:

        Ah sì?
        E quale parte della teologia della liberazione sarebbe stata “incoraggiata”?
        E da chi?

        Potrebbe incollare qui sotto le frasi di “incoraggiamento” alla teologia della liberazione?

        Sempre se è in grado, naturalmente…
        …ma scommettiamo che non lo è?

        Che ridere, i nostalgici della “revolucion” 😀 😀 😀

  • Donna ha detto:

    Quando arriverà l’ora del giudizio,che è per tutti anche se pensano di esserne esentati,non potranno dire che non sono stati avvisati,che non gli erano giunte lamentele, fraterni richiami, àvvisi, appelli, che la strada da loro percorsa era larga larga e in discesa, con la scritta ben visibile : attenzione eresia, apostasia,modernismo, luteranesimo,relativismo e il simbolo di un burrone.
    Stiano attenti perché col sinodo amazzonico potrebbero imboccare questa strada senza ritorno.

  • Adriana ha detto:

    Temono anche la puntura di un pappatacio per paura che
    scoppi il loro ” ballon d’essai ” . Dentro al ballon si gonfiano , si dilatano , ingrossano e ingrassano …in fondo anche il diavolo è uno dei loro ( un buon diavolaccio l! ! ) e deve mangiare anche lui
    alla tavolata con la pajata , i tortelli halal e ora anche la feijoada …

  • Fabio ha detto:

    Forse è arrivato il momento di chiamare le cose col loro nome: come si chiama chi si oppone a Cristo e alla legge di Dio? Che poi sia schizofrenico, posseduto o satanista è da capire

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Al di là di tutte le polemiche, il Vaticano dovrebbe semplicemente RASSICURARE in modo ufficiale e definitivo sugli articoli di fede che la Tradizione ha tramandato.
    Ad esepio che contravvenire al VI COMANDAMENTO è SEMPRE peccato grave. Perché dalle parole del Papa in Monzambico, il VI comendamento sembra proprio sia stato depenalizzato (dal Papa, non da Dio).
    Forse farebbe comodo anche a molti di noi non fosse così, ma non è così. Facciamocene una ragione e non inganniamo noi stessi e gli altri.
    E sul sinodo dovrebbe ad esempio chiarire che significa che i popoli amazzonici si accostano alla fede senza dogmatismi. Che forse non sempre i dogmi valgono?
    In questo caso chi tace ha qualcosa da NASCONDERE.
    Qui non si vogliono polemiche, ma risposte.
    Il resto sono chiacchiere, aria fritta e menzogna.

    • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

      E infatti sta qui la malizia; usare frasi che letteralmente non significano nulla, ma tanto ambigue da indicare il superamento della Tradizione, senza affermarlo esplicitamente. “senza dogmatismi”, quando si intende “senza dogmi”; “proprio credo”, quando s’ intende “Credo Cattolico”. ec ec . E’ diventato un vero e proprio virtuosismo, oggi, ma e’ da lungo tempo che con l’ ambiguita’ del linguaggio la dottrina e’ stata erosa.

    • Davide ha detto:

      Ad esepio che contravvenire al VI COMANDAMENTO è SEMPRE peccato grave. Perché dalle parole del Papa in Monzambico, il VI comendamento sembra proprio sia stato depenalizzato (dal Papa, non da Dio).
      Cosa è successo per la precisione ?
      Perché mi è sfuggita la questione… grazie !!!

    • . ha detto:

      Senti a me pare strano che qualcuno abbia bisogno di farsi confermare uno dei dieci comandamenti (a cui il Papa ha dedicato un ciclo di catechesi). E come pretendere che il CNR confermi la forza di gravità, capisci? Che te.lo dice a fare?
      Il Papa non ha depenalizzato niente ma ha solo messo in guardia da peccati apparentemente minori ma in realtà più insidioso. D’altra parte è stato San Paolo a mettere nella stessa frase sodomiti e maldicenti, o no? Quindi perché bisognerebbe sottovalutare la maldicenza, vista anche la facilità con cui ci si cade? Tu vado più spesso nella fornicazione o nel pettegolezzo? Suvvia un piccolo sforzo di comprensione non costa nulla e ti fa risparmiare tempo prezioso. 😉

      • deutero.amedeo ha detto:

        Per carità d’Iddio lasciamo perdere le catechesi del Santo Padre sui comandamenti, preventivamente ridotti a “parole” e poi a “istruzioni ” per l’uomo.
        Sarò anche un dilettante, ma su certe cose il papa non mi frega.

        • Bel colpo!!! ha detto:

          Guarda caro Amedeo che quel passaggio della catechesi introduttiva è scopiazzato in parte da Leone Magno in parte da Gregorio di Nissa. Tira tu la conclusione. Ciao.

          • deutero.amedeo ha detto:

            Scopiazzato non significa capito.

          • Boanerghes ha detto:

            Senti, bel colpo (in testa)
            Quanti passi ha scopiazzato (male) il papa per redigere i suoi documenti, citando perfino S. Tommaso d’Aquino (facendogli dire il contrario) al fine di giustificare le sue affermazioni?

      • Boanerghes ha detto:

        La cosa va vista nel suo insieme, e con un poco di comprensione si capisce la dritta data a coloro che sono di rigida morale, che vestono con la talare etc..
        Portare sempre il proprio abito religioso, vivere una certa ascesi, senza per questo essere implacabili con gli altri, semmai severi con se stessi, è l’insegnamento dei santi..
        Se il papa avesse parlato di questo e solo successivamente messo in guardia da un eccesso di severità e rigore, allora ci poteva stare.
        Anche San Francesco d’Assisi, al capitolo delle stuoie ove erano radunati alcune migliaia di frati, fece ritirare molti strumenti di penitenza, poiché vide il pericolo di un sacrificio poco unito alla carità. Ma non ha mai proibito la penitenza, dando lui per primo l’esempio.

      • Il veritiero ha detto:

        Lei caro signor ” . ” è molto in malafede, e usa chiare tecniche di manipolazione mentale, dicendo mezze verità e bugie per cercare di far perdere ai suoi oppositori “la percezione della verità” il confrontarsi le proprie idee con gli altri è cosa buona e giusta, ma il mentire spudoratamente per avere una ragione che in realtà non si ha.
        QUANDI SI PARLA DI MALDICENZA ” deve essere una maldicenza vera” , e non é maldicenza quando una persona DICE PUBBLICAMENTE UNA VERITÀ SCOMODA. La maldicenza é cakunniare ingiustamente. Cerchiamo di parlare con inteligenza senza comportarci come bamvini e dire bugie per avere per forza ragione. Sappiamo bene di wuale maldicenza parla Bergoglio.
        E poi, Dio Padre Onnipotente ha messo nella stessa tavola ” non adorerai altro Dio all’infuori di me” e “non commettere atti impuri” e “non fare falsa testimonianza”. “Non rubare”.
        Quindi cosa c’è di strano che San Paolo sulla stessa pergamena ha accumano quei 2 peccati? Doveva prendere un altra pergamena o doveva prendere ina pergamena divetsa per ogni parola che diceva?
        Le rigiro lo stesso ragionamento che ha fatto lei, mi sembra assurdo che il CNR deve spiegare di nuovo la forza di gravità; a me sembra assurdo che San Paolo doveva spiegare di nuovo quello che ha affermato 1000 volte sull’intero vangelo.

        • Bel colpo!!! ha detto:

          Il tuo messaggio contiene affermazioni un po’ calunniose nei confronti di Puntino. Sicuro di non aver commesso una piccola maldicenza?

      • newman ha detto:

        Egregio commentatore, hai anche un nome o almeno uno speudonimo? Te ne suggerisco io uno: “Don Ezio”.

  • Maria Grazia ha detto:

    Considerato che i siti del Vaticano rifiutano di pubblicare le proteste contro il Sinodo sull’Amazzonia, non si potrebbero fare delle manifestazioni di piazza per ogni giorno del sinodo accompagnate da talk show televisivi
    e articoli di stampa per mostrare il volto e le ragioni della dissidenza cattolica?

    • Davide ha detto:

      e articoli di stampa.
      Intende pubblicare su ‘Il Corriere della Sera’, e su ‘Repubblica’, per caso ?
      Mi perdoni il facile sarcasmo, ma quando tutta la stampa è embedded, non credo che ciò sia fattibile.

      • Maria Grazia ha detto:

        Ritenevo ovvio e scontato che non mi riferissi alla stampa di sinistra nè all’Osservatore Romano, nè all’Avvenire, ma del momento che, evidentemente, non è così, specifico che potrebbero interessarsi “Il Giornale” “Libero” ed altri
        quotidiani indipendenti. SPERO DI ESSERE STATA CHIARA.

    • Donna ha detto:

      Purtroppo la maggior parte della stampa è di sinistra o atea,ergo o sta con Bergoglio o non gli interessa proprio

      • Anonimo verace ha detto:

        La maggioranza della stampa è sotto il controllo egemonico della sinistra. Come ciò sia potuto accadere credo possa essere ricercato nelle pseudo contestazioni studentesche che a partire dal 1968 e per alcuni decenni successivi hanno invaso le nostre scuole senza che nessuno vi si opponesse.

    • Alda ha detto:

      Maria Grazia…. Dubito che ci siano tv disposte a questo… Ormai anche TV2000 é diventata inguardabile, almeno per me, dopo che hanno intervistato il prete pro gay James Martin..

      • Anonimo verace ha detto:

        Ovviamente anche tutte le televisioni si sono accodate. Il gruppo di invitati nei talk shows è sempre lo stesso e il coro contro la destra è fatto di insolenze quotidiane. Evidentemente i conduttori temevano che se fosse durato il governo precedente, prima o poi avrebbero dovuto abbandonare i loro lucrosi contratti.

      • Maria Grazia ha detto:

        Sono consapevole delle difficoltà e del predominio della sinistra sui mezzi di comunicazione. Sarò ingenua ma alcuni li ritengo ancora liberi per le inchieste che hanno fatto sul vaticano come Mario Giordano a “Fuori dal coro”. Ritengo ancora giornalisti liberi Vittorio Feltri , Vittorio Sgarbi, Gianluigi Nuzzi, Porro ed, in un certo senso, anche Massimo Giletti oltre ad alcuni altri.
        Se poi la i Cattolici dissidenti che si riuniranno a Roma saranno numerosi, giocoforza, qualcuno a livello mediatico sarà costretto ad occuparsene.

      • deutero.amedeo ha detto:

        E saranno 27-6 = 21 giorni di atroci sofferenze da offrire al Signore in riparazione delle eresie e bestemmie che dovremo leggere nei rendiconti delle diverse sedute.
        Adiutorium nostrum in nomine Domini !

        • Anonimo verace ha detto:

          Sarei stato felice di leggere qualcosa su quanto detto o fatto da Pompeo in Vaticano. Ma l’informazione su quanto accaduto è stata molto ridotta. Praticamente ridotta al minimo. Quasi come il nome del nuovo forumista. Propongo di utilizzare in futuro nomi del tipo Punto Esclamativo, punto interrogativo, due punti, ecc.

  • Milli ha detto:

    Leggendo i commenti in quel sito, sembra che la pensino come qua, usano le stesse espressioni nostre. Il popolo della Chiesa Cattolica in tutto il mondo ha capito cosa sta succedendo.

  • Mah.... ha detto:

    Scusi Tosatti, un semplice richiamo all’educazione lei lo chiama scomunica? Lei deve capire che il vostro trollaggio telematico potete farlo sui vostri siti e su quello della lega. Nel mondo civilizzato no. Punto. Saluti cordiali.

    • LucioR ha detto:

      Lei ha un concetto un po’ confuso di “educazione”. In compenso ha una carica prorompente di villania.

      • Latore di dritte ha detto:

        Lucior credo che di fronte a divergenze perfino su cosa sia l’educazione, occorra prendere atto dell’incompatibilità antropologica tra voi e loro. È giocoforza concludere che ciascuno se ne stia a casa propria a parlare come meglio crede. Non pensa? Ci rifletta un attimo: voi considerate trollaggio gli interventi dei bergogliani fatti qui e vi chiedete che cosa ci vengano a fare. Giusto? La stessa cosa vale per loro. Che ci andate a fare sui loro siti?

        • LucioR ha detto:

          Latore di dritte, le va tutto storto.

          Io ho detto al suo patrocinato che ha un concetto vago di cosa sia l’educazione visto che ha accusato la mancanza di educazione; ed ho inoltre giudicato il suo commento improntato a villania.

          Ora, capisco (o meglio non capisco), che Lei e il suo patrocinato considerate non educato il fatto di aver usato il termine “scomunica”, che – purtroppo lo devo spiegare sia a Lei che al suo patrocinato – è stato usato in senso figurato e non letterale (spero che ci arriviate); voi che invece considerate certamente molto educato usare, nei confronti di poveri umili credenti – termini tipo “sgranarosari”; “Deboli fino alla putredine”, “Dal cuore nero”, “Cristiani da pasticceria” e via liricizzando;

          e capisco anche (o meglio non capisco) – essendo la “cortesia” il contrario della “villania” – che sia Lei che il suo patrocinato considerate estremamente cortese dire a chi non la pensa come voi, che non fa parte del «mondo civilizzato»:

          Però io, non arrivando al vostro livello di comprensione dei suddetti termini come detto tra parentesi, insisto a dire che Lei e lui non conoscete il significato di educazione, e visto che che Lei avvalla quanto scritto da MA… (e ma!… lo dico anch’io), siete anche dei gran villani.

          In quanto al trollaggio, credo che qui tutti i troll abbiano benevole accoglienza almeno finché (credo) non siano troppo offensivi, ma questo potrà dirlo meglio il dott.Tosatti; la domanda “che ci state a fare?” è una domandina innocente. Invece il Signor MA… con la sua cortesia ha scritto: «il trollaggio telematico potete farlo sui vostri siti e su quello della lega. Nel mondo civilizzato no». Evidentemente per «civilizzato» MA… intende quello dei “vostri” siti e quelli di 5 Stelle, del PD, di Italia viva e giù di lì; ma in conclusione ha posto un veto, da persona dotata di una tolleranza tipica di quel «mondo civilzzato» di andare a sbirciare quei “vostri” eccelsi siti (che io personalmente non conosco neanche).

    • MASSIMILIANO ha detto:

      Evidente è in tali parole il moralismo malizioso di Lucifero, e la sua sicumera dovuta alla convinzione di aver vinto… Intelligentissimo l’angelo decaduto, ma accecato dalla propria superbia. Esattamente come 2000 anni fa… Saluti.
      Massimiliano

      • MASSIMILIANO ha detto:

        .. e aggiungo che in così poche parole si intuisce come sarà il suo breve regno…
        Massimiliano.

    • Boanerghes ha detto:

      Perché lei appartiene al mondo civilizzato?
      Fa più bella figura a starsene zitto.

      • Maria Grazia ha detto:

        Al Sig. Boanerghes che interviene per zittire gli utenti di questo blog e si permette di decidere lui chi appartiene al mondo civilizzato, vorrei chiedere: qual è lo scopo dei suo intervento? Oltre ad una sterile e meschina polemica non ho trovato altro.

        • LucioR ha detto:

          Forse ha equivocato. Boanerghes ha risposto al Signor MA… il quale ha detto che chi frequenta questo blog non appartiene al «mondo civilizzato» (a meno che non sia un troll).

          • Maria Grazia ha detto:

            Sì, Lucior, CHIEDO VENIA, sono una new entry, HO EQUIVOCATO, mi scuso profondamente con il Sig. BOANERGHES. Mi sono trovata a leggere una serie controversa di dichiarazioni, in cui pareva che alcuni cambiassero continuamente nome nelle ripetute risposte che davano con affermazioni senza senso solo per denigrare chi la pensa in maniera diversa da Bergoglio. Mi sono persa fra i Boh, i Mah, gli anonimi, i Latopri e le LATRINE!!!
            Nel dubbio, dopo sono andata a rivedere gli articoli precedenti e mi sono resa conto che Boanerghes è una persona retta e merita ammirazione e condivisione. PERDONO!!!!

          • Bel colpo!!! ha detto:

            Non vi capire neanche tra di voi 🤣🤣🤣🤣🤣

    • Milli ha detto:

      Se il suo mondo civilizzato è quello dell’apostasia, dei preti arcobaleno, del Sinodo amazzonico o tedesco, del relativismo religioso, allora noi abbiamo anche diritto di protestare , in modo civile, certo.
      Tuttavia, se nel sito devono ricordare che ” il Sommo Pontefice attualmente si chiama Francesco” , ho il forte sospetto che molti non lo riconoscano come tale o che invochino ancora Benedetto XVI, cosa che deve essere di una maleducazione assoluta per loro. Ma chiedetevi perché ciò succede (e non era mai successo prima).

      • . ha detto:

        Tesoro prima non c’era facebook….

      • MARIO ha detto:

        Sign.ra Milli, lei dice: “Ma chiedetevi perché ciò succede (e non era mai successo prima)”.
        Perché purtroppo ci sono due Papi, uno effettivo e l’altro emerito; e questa situazione ha accentuato la divisione tra le due ali estreme della Chiesa, tradizionalisti e riformatori.
        La predilezione per l’uno o l’altro Papa assomiglia all’amore per il proprio padre, e questo sentimento crea conflitti. Chi non ricorda, specialmente quando si è in tenera età, la rabbia e l’odio istintivo che si provano verso chi osa anche minimamente “toccare” nostro padre ?
        Però un cristiano adulto dovrebbe sapersi controllare.
        Saluti.

        • Donna ha detto:

          @Mario
          Mi spiace questa sua estrema semplificazione, non si tratta di parteggiare per uno o l’altro papa, essere divisi fra come lei dice, “tradizionalisti” e “riformisti”, poiche Cristo è uno, ergo il cristianesimo è uno, la chiesa di Cristo è una,santa,cattolica,apostolica romana, la Sacra Scrittura è una, il depositum fidei è uno e Magistero e Tradizione lo hanno sempre custodito in questi duemila anni, fino a prima di Bergoglio.
          Ora si sta tradendo tutto questo.
          Il pensiero bergogliano è quanto di più di vicino ci possa essere al pensiero luterano, modernista,relativista, rivoluzionario (nel senso di teologia della liberazione ),e cio pone un grosso dilemma e profonde crisi di coscienza, perché proprio colui che dovrebbe condannare tali posizioni, invece attraverso scritti,dichiarazioni,interventi ed interviste (ormai arcinote) le sostiene o per lo meno omette, o tace .
          Il papa è il primo dei “servi”di Cristo, è colui che per primo è alla Sua sequela, ora il tentativo, neanche piu cosi velato,è quello di mettere Cristo alla sequela di Pietro, un Cristo ormai “superato”, “accantonato”, “depotenziato”, “diluito” .
          Non è “tifo da stadio”, ma chiamasi discernimento, e la preghiera e il vero discernimento aprono gli occhi su chi è il “buon” pastore.
          Cosa pensa che non vi sia sofferenza nel gregge,ad assistere a questo devastante scempio? Se ne farebbe volentieri a meno, ma la fede in Cristo e la coscienza chiamano al discernimento “o con me, o contro di me” tertium non datur .
          Come dice Cristo :
          … «In verità, in verità vi dico: chi non entra nel recinto delle pecore per la porta, ma vi sale da un’altra parte, è un ladro e un brigante. Chi invece entra per la porta, è il pastore delle pecore. Il guardiano gli apre e le pecore ascoltano la sua voce: egli chiama le sue pecore una per una e le conduce fuori. E quando ha condotto fuori tutte le sue pecore, cammina innanzi a loro, e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce. Un estraneo invece non lo seguiranno, ma fuggiranno via da lui, perché non conoscono la voce degli estranei».

    • Grog ha detto:

      Sento forte il tanfo di pidiota…

  • Nicola Buono ha detto:

    Oggi 3 Ottobre bombardamento a tappeto su tutte le reti Rai con programmi pro migranti clandestini invasori in quanto oggi è la Giornata della memoria e dell’accoglienza ( =accoglienza senza se e senza ma ). Per quanto mi riguarda oggi non accendero’ la tv , BOICOTTAGGIO della Rai e della Giornata del Lavaggio del Cervello.

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/rai-e-canale-migranti-ora-c-palinsesto-buonista-1762160.html

    • Davide ha detto:

      Alla fine ogni regime aveva la sua propaganda… lo stalinismo, il nazismo ed anche il fascismo.
      Anche l’attuale regime ha tra le sue tematiche di propaganda, il terzo mondismo e immigrazionismo, le depravazioni sessuali, il radicalismo femminista e l’ambientalismo (‘gretinismo’).
      Anche se siamo costretti, forzatamente, a pagare il canone RAI, almeno non siamo obbligati (almeno per ora) a tenere il teleschermo sempre acceso; come era invece per Winston Smith

  • Gara di epitaffi ha detto:

    (21)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace un pover’uomo
    che pretese di eliminare l’inferno
    e invece vi andò ad abitare per sempre.

    • A me non fan partecipare ha detto:

      FORSE, ripeto forse, era dedicato a un papa Avignonese.

      “Seppur da morto sei tornato
      o Padre Santo ar tuo palazzo
      anche se ormai non puoti
      tener piu’
      in mano er fiasco
      e in bocca er c***o!”

  • Belzunegui ha detto:

    Non volévanno parresía ? E voilá !!

  • Davide ha detto:

    Gentile Dott Tosatti,
    siccome non leggo il portoghese, come credo molti qua dentro; non potrebbe chiedere agli amministratori del sito https://fratresinunum.com/ anche una versione in lingua inglese ?
    Grazie

  • Boanerghes ha detto:

    Papa Francesco è tutto fuorché pastore di anime.
    Pensa solo alla sua chiesa e trascura del tutto la Chiesa fondata dal Signore.
    Fa quindi parte dell’ordine dei Giuda, ramo molto prolifico, da sempre, della compagnia di Gesù.
    Passione nella passione per nostro Signore.