SUPER EX: SE LA CHIESA PROCLAMA IL VERBO DI GRETA E DI SOROS…

30 Settembre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Super Ex ci ha scritto una riflessione lucidissima e sconfortante sulla situazione della Chiesa oggi, e in particolare dei suoi vertici, che sembrano sempre più parlare il linguaggio praticato dai Padroni del Mondo, che quello contenuto in certi testi vecchi di circa duemila anni…Super Ex oggi si concentra su opere azioni ed omissioni di chi dietro le alte Mura vaticane si dovrebbe occupare di Vita, e di difesa della stessa…

§§§

E’ stato scelto da Bergoglio alla guida della Pontificia Accademia per la Vita  e del Pontificio istituto Giovanni Paolo II, cioè di due istituzioni che si dovrebbero occupare di promozione e di difesa della vita e della famiglia, con un unico scopo: rottamarle, cancellare la memoria e l’opera dei suoi predecessori, dal servo di Dio Jérôme Jean Louis Marie Lejeune, nemico dell’aborto, al cardinale Caffarra, alfiere della famiglia e dell’amore coniugale.

E mons. Vincenzo Paglia fa, lo vediamo ogni giorno, ciò che gli è stato ordinato. Lo fa con passione, da buon amico di Marco Pannella; lo fa con lo stile dell’altro “amico”, Matteo Renzi, quello che un giorno spiega di aver giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo, e quello successivo si presenta, senza motivo, come l’alfiere della cristianità contro il barbaro Salvini; lo fa con l’astuzia di chi sa come va il mondo (lo dimostrano i suoi rapporti, per esempio, con il giudice Palamara); lo fa, epurando i professori scomodi, con la stessa misericordia di Bergoglio, che mentre denuncia di essere “assediato”, commissaria l’ennesimo ordine religioso, in questo caso gli Araldi del Vangelo (sono i cattolici ad essere assediati da Bergoglio!)

Il mondo discute di Alfie, di Charlie, o di casi analoghi? L’ intervento di Paglia, felpato e tardivo, possiede sempre un carattere di ambiguità. Paglia non vuole fare il profeta di sventura; non ama il ruolo di Giovanni Battista (è pericoloso per la pelle)…meglio, quando divampa la battaglia, un tweet insapore, di cui nessuno si accorga.

In Italia la Corte Costituzionale introduce l’eutanasia? Paglia sussurra, scantina, ma soprattutto, si occupa d’altro. E’ il compito che ha ricevuto quando è stato messo a capo dell’Accademia per la Vita: tacere, silenziare, insabbiare, perché sia dimenticata la stagione dei “principi non negoziabili”.

Il suo capo lo ha ricordato più volte, che non gli piacciono i “fissati” con il quinto comandamento (né quelli fissati con il primo e il sesto). Quello di cui bisogna sempre parlare, invece, è l’Europa. Perché se l’Amazzonia è l’Eden prima del peccato originale, l’Europa unita è la Terra promessa; Merkel, Ursula, Macron sono i nuovi Abramo.

Così a Napoli, ad una conferenza dal titolo «Europa. Radici. Ragioni. Futuro» organizzata dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Paglia evita di toccare l’argomento del giorno, l’eutanasia appunto, e riprende la fissa del capo: più Europa, più Europa, più Europa.

Il motto del partito di Emma Bonino, ma anche quello di Bergoglio. Ecco la parte finale del comunicato del monsignore: “c’è bisogno di «più Europa» perché «solo un’Europa più unita e solidale può affrontare le sfide della globalizzazione»: le migrazioni sono «un fenomeno di dimensioni straordinarie ed epocali» ed occorre «attingere a risorse non solo economiche e politiche ma anche ideali e morali senza «chiudere tutte le porte come vorrebbero i nuovi nazionalismi». Altre sfide da affrontare in chiave europea sono «la crisi climatica» e «lo sviluppo sostenibile». «Solo grandi gruppi di Stati che condividono con forza valori comuni – come l’Europa, appunto – possono agire efficacemente per realizzare l’enorme cambiamento a livello planetario, che sta diventando sempre più urgente. Si tratta di una grande impresa in cui il ruolo delle religioni e delle Chiese è fondamentale, per il bene dei popoli europei e del mondo intero, per contrastare i nazionalismi e per costruire la pace»”.

Europa, clima, migrazioni: mai che si parli di Cristo, di diritto naturale, di buon senso…

Bisogna imprimere a colpi di scalpello, nella mente dei cattolici, il Verbo di Greta e di Soros. Bisogna i confondere le persone identificando falsamente sovranismo e nazionalismo (con l’effetto grottesco di far passare per europeista, aperto agli interessi altrui, il nazionalista ed imperialista Macron!); occorre annullare l’unicità della Chiesa cattolica, mischiandola con le presunte “chiese”!

 

Paglia è un buon operaio nella vigna di Bergoglio: l’uccisione di malati e depressi non lo tocca, neppure mentre si riempie la bocca di frasi sulla “dignità umana”; il problema della salvezza delle anime non scalda il suo cuore come il riscaldamento globale; egli vuole solo collaborare al progetto per cui i popoli devono scomparire, per far spazio al “meticciato”, alla razza unica indistinta (ma Bergoglio non era per la biodiversità?), mentre le religioni devono rimanere tante, numerose, varie: non sia mai che qualche cattolico faccia proseliti! Che qualche induista o islamico si converta al cattolicesimo! Gesù è venuto per dire a tutti: “Mi raccomando, continuate ognuno sulla vostra strada…Come se io non ci fossi…”.

Pensiamoci bene: è il contrario della nostra Fede, la quale non chiede affatto la distruzione delle identità, dei popoli, delle culture, anzi!, mentre mira all’unificazione spirituale di tutti gli uomini nell’adorazione dello stesso Padre, nello steso ovile.

P.S. – Di cosa si sta occupando l’Accademia per la Vita di Paglia, in  questi tempi in cui in Italia passa l’eutanasia, in Francia viene legalizzata la fecondazione artificiale per lesbiche e single? Di tutt’altro. Ce lo rivela oggi (due giorni fa per chi legge) Vatican News:

“Monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, è da oggi negli Stati Uniti. La visita si inserisce nella preparazione della prossima Assemblea della Pontificia Accademia per la vita, fissata dal 26 al 28 febbraio sul tema dell’Intelligenza artificiale ed ha per interlocutori Microsoft ed Ibm”.

§§§

 

 

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

88 commenti

  • Milli ha detto:

    Per il Sig.Mario e per tutti i buonisti pro immigrazione e pro islamici
    https://www.tempi.it/burkina-faso-35-cristiani-uccisi-solo-negli-ultimi-10-giorni/

  • Milli ha detto:

    Volevo chiedere a chi ne sa più di me se a Nazareth sono rimaste le fondamenta della Santa Casa .

    • LucioR ha detto:

      Sì, Ed accurate misurazioni eseguite hanno riscontrato che le fondamenta rimaste a Nazareth corrispondono perfettamente con la parte inferiore delle tre pareti nel Santuario di Loreto.

  • MARIO ha detto:

    Vorrei fare una riflessione a proposito di Abu Dhabi e della “pluralità di religioni_voluta da Dio”, di cui si è discusso in questo post.

    Premessa: alla fine dei tempi, tutti gli uomini (finora circa 100 miliardi) saranno giudicati sul loro comportamento rispetto alla Legge morale naturale, iscritta da Dio nel cuore di ogni uomo (“Avevo fame…”), con un surplus di giudizio (credo) per ebrei e cristiani.
    E dopo il giudizio finale, ci sarà solo il Paradiso e l’Inferno (per tutti, anche per i non cristiani).

    Dio ha voluto, nella sua Sapienza imperscrutabile, che la storia della Salvezza si sviluppasse e compisse attraverso un lungo percorso, che dura da millenni: dal peccato di Adamo, alla chiamata di Abramo, alla venuta del Messia, fino al riconoscimento di Gesù e l’adesione alla sua Chiesa da parte di tutta l’umanità (che coinciderà, credo, con il trionfo del Cuore Immacolato di Maria).

    In questo lungo percorso, per noi misterioso, Dio ha voluto che quella parte di umanità finora non coinvolta in questo processo salvifico, avesse comunque dei riferimenti religiosi (= altre religioni) che riconoscessero perlomeno l’importanza della Legge morale naturale (su cui tutti saranno giudicati).

    Se così non fosse, Dio avrebbe abbandonato questa porzione di umanità (per di più maggioritaria) in balia delle forze del male, con conseguenze devastanti. Non credo che Dio, nel suo infinito Amore per l’uomo, avrebbe potuto permettere questo, anche ai fini di un giudizio finale equo.

    Per cui ritengo che la “pluralità di religioni_voluta da Dio” non sia affatto un’affermazione eretica.

    Pace e bene.

    • LucioR ha detto:

      Ragionamento fasullo.

      1 – L’Umanità si è persa a causa del peccato dei progenitori.
      2 – Dio nella Sua infinità bontà ha voluto che si salvasse (da notare: non “salvarla”, ma “che si salvasse”, perché è necessaria la volontà dell’uomo, senza la quale l’uomo sarebbe al livello delle bestie).
      3 – Perché l’Umanità si salvasse, Dio ha mandato il Suo Figlio per riscattare – col valore infinito del Suo Sacrificio – il peccato originale che è all’origine di tutti i peccati attuali.
      4 – Poiché non era possibile mandare tanti figli quanti erano i popoli sulla terra Dio ne ha scelto uno fra essi, non certo migliore di tanti altri altri: quante volte Dio si è “lamentato” (espressione antropomorfica, perché certamente Dio non si lamenta) dei tradimenti del “Suo” popolo?
      5 – Per far questo Dio ha dovuto impartire una pedagogia progressiva che ha portato il popolo eletto dalla barbarie – comune agli altri popoli circostanti – ad una condizione morale e spirituale per poter comprendere ed accogliere la portata di questo immenso valore (il Sacrificio del Figlio). Questa è la storia del popolo eletto nel Vecchio Testamento; e chi capisce questo non si scandalizza delle tante vicende negative ed anche immorali narrate Nel V. T., riguardanti alcuni personaggi del popolo eletto.
      6 – Nel frattempo Dio al massimo poteva “tollerare” – non certo “volere” – le religioni degli altri popoli, considerato il fatto che l’uomo è per natura religioso e quindi un qualche culto se lo doveva costruire. Che Dio non “volesse” ma al massimo “tollerasse”, lo dimostrano le tante espressioni contrarie e giudizi violenti (sempre in senso antropomorfico ), che attraverso i profeti Dio ha scagliato contro quei popoli idolatri che facevano sacrifici umani ed altre scelleratezze.
      7 – Una volta data la possibilità, agli uomini, di essere liberati dal peccato originale, Dio (Gesù Cristo), ha ordinato agli Apostoli:

      «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato» (Mc 16, 15-16).

      Altro che “pluralità voluta da Dio”. In ogni caso, da quel momento, il dovere primario degli Apostoli e dei loro successori è stato – ed è tuttora – quello di predicare il Vangelo allo scopo di convertire tutti coloro coi quali entrano in contato, ed anzi di andare a cercarli («andate in tutto il mondo…») e non di creare l’ONU delle religioni.

      • MARIO ha detto:

        Precisazioni per LUCIOR:

        – I punti da 1 a 5 mi sembra concordino sostanzialmente con il mio commento.

        – Nel punto 6 lei dice che Dio potrebbe solo “tollerare” le altre religioni. Si tratterebbe dunque di una “volontà permissiva” (vedi S. Tommaso), in accordo con quanto precisato dal Papa.
        Io personalmente darei ancora più credito all’Amore di Dio per il suo immenso disegno sull’uomo e sul suo destino eterno, parlando di “volontà” vera e propria, anche se imperscrutabile, in vista soprattutto del giudizio finale.

        – Riguardo al punto 7, io non ho assolutamente negato il dovere della Chiesa di evangelizzare gli altri popoli; anzi…
        Credo inoltre che nessuna autorità costituita nella Chiesa, tanto meno il Papa, voglia fare “l’ONU delle religioni” o la religione universale. Ma che si voglia unicamente promuovere fra le religioni la pace e la concordia, nel rispetto reciproco (per il bene prima di tutto dei cristiani perseguitati, senza rinunciare naturalmente alla propria identità), al fine di evitare quanto più possibile la violenza e la discriminazione delle frange più fanatiche, che il più delle volte strumentalizzano la religione per altri fini (egemonia politica e/o economica).

        Saluti.

        • LucioR ha detto:

          La goccia scava la pietra, ma la sua capoccia no, neanche in 10 mila anni.
          Come dice Lei? Pace e bene. Ed aggiungo: e così sia.

    • marco ha detto:

      Ovvio.Lo dice anche la prima sura del corano.Peccato che poi le altre dicano il contrario e che venga rispolverata in occasione di convegni,dialoghi e roba simile,mentre continuano,come da 1400 anni a massacrare i cristiani. Cosa ovviamente voluta da Dio.Che vuole una religione dell’ amore ed una dell’odio. Una in cui c’è l’Inferno e il Paradiso ed una in cui c’è la pace del nulla.Una in cui c’è un solo Dio ed una in cui ce ne sono tanti,compresa una con tante braccia che reggono tante teste mozzate.E questo solo per le religioni più diffuse.

      • MARIO ha detto:

        Nessuno vuole mettere sullo stesso piano la religione cristiana (rivelata e perciò perfetta) con le altre religioni (non rivelate e perciò imperfette). Però non possiamo nemmeno pretendere di giudicare con i nostri criteri umani il disegno di Dio sull’umanità e sui suoi destini eterni.

        Riguardo a Islam e violenza, una religione non rivelata, che per di più identifica potere politico e religioso, facilmente è stata strumentalizzata in passato a fini di conquista e ai nostri giorni a fini terroristici e di supremazia economico/politica.
        Però bisogna anche riconoscere che in molte regioni del mondo ci sono stati e ci sono tuttora esempi edificanti di convivenza pacifica tra cristiani e mussulmani (che al 99% credo siano persone oneste e rispettose degli altri, al pari di noi).
        E a questo obiettivo credo siano ispirati gli accordi tra religioni: per favorire ed estendere la pace e la concordia nella diversità.

        Saluti.

        • Sherden ha detto:

          “Riguardo a Islam e violenz…facilmente è stata strumentalizzata in passato a fini di conquista”
          Dimentichi di dire che è stato il suo fondatore a dare l’esempio. Non mi pare particolare da poco.

          “Però bisogna anche riconoscere che in molte regioni del mondo ci sono stati e ci sono tuttora esempi edificanti di convivenza pacifica tra cristiani e mussulmani”
          Questa è la solita sviolinata da buonismo salottiero, pauroso di dire la verità. Mi indichi UN SOLO paese al mondo governato da musulmani e nel quale i cristiani non siano in qualche modo discriminati. Dopo possiamo parlare del resto.

          • Nicola Buono ha detto:

            Sherdan, il fondatore dell’Islam non solo ha dato l’esempio ma ha riempito il Corano di frasi di ODIO, vendetta violenza e conquista verso gli infedeli. Cristiano Magri Allam dice che le frasi sono ALMENO CENTOTRENTA. Inoltre i volumi con gli hadit cioè i detti di Maometto ( e messi dai musulmani alla pari del Corano come importanza) non sono da meno quanto a frasi del genere.

          • wp_7512482 ha detto:

            Per non parlare degli Hadith.

        • EquesFidus ha detto:

          Questo ragionamento è illogico: se essere cristiani (cattolici) vuol dire essere trattati più duramente da Dio rispetto agli altri, allora non serve a niente farsi cristiani. Purtroppo, vi dimenticate sempre di un “piccolo” dettaglio: i Sacramenti, segni visibili ed efficaci della Grazia che le altre religioni NON hanno, o se le hanno (vedi gli scismatici orientali) sono illeciti. Un islamico, un indù, un ateo o chi ti pare non ha accesso a tale fonte di grazia, e se vi accede commette un peccato mortale (cfr. San Paolo); un cristiano, invece, se in stato di grazia può accostarsi al Corpo e al Sangue di Cristo e, se non lo è, ottenere la remissione dei peccati tramite il Sacramento della Penitenza. Quindi, se è vero che “a chi molto è stato dato, molto sarà richiesto”, noi abbiamo gli strumenti per poter lottare; strumenti che i membri delle altre religioni non hanno.

          • MARIO ha detto:

            E allora, se noi cristiani siamo dei privilegiati rispetto a quelli di altre religioni, non abbiamo che da gioire e ringraziare Dio per il dono gratuito ricevuto. Consci però della responsabilità che abbiamo nei confronti dei non credenti (= “quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio”_secondo la definizione della Madonna di Medjugorje).
            E questo compito di evangelizzazione lo possiamo svolgere al meglio, prima di tutto mediante la TESTIMONIANZA di quell’amore che noi invece abbiamo conosciuto e di cui abbiamo fatto esperienza nella nostra vita.
            E’ per questo motivo (e non è riferito a lei personalmente) che mi da fastidio, come cristiano, qualsiasi espressione o manifestazione di ostilità, odio o rancore verso gli appartenenti ad altre religioni o verso i non credenti in genere.
            Saluti.

          • Sherden ha detto:

            TESTIMONIANZA (visto che lo metti in maiuscolo) prima di tutto alla VERITA’, non al buonismo d’accatto.

    • Carmelo ha detto:

      Caro Mario, tu parli a sentimento e per sensazioni. Leggi cosa dice Gesù nel Vangelo di Matteo (7, 13-14).
      “Entrate per la porta stretta, poiché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa (molti sono quelli che entrano per essa). Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano (pochi sono quelli che la trovano).”

      • Addolorata ha detto:

        E il prossimo porporato Zuppi, in ossequio ai dettami di Santa Marta non manca di sostenere la festa del tortellino ecosostenibile e immancabilmente multietnico e multireligioso: il tortellino halal:
        Si veda qui
        http://www.ilgiornale.it/news/cronache/bologna-festa-patrono-tortellini-senza-maiale-lintegrazione-1761095.html

      • MARIO ha detto:

        Caro Carmelo, per questo ho detto che nel giudizio finale, che verterà sostanzialmente per tutti sull’amore al prossimo, per i seguaci di Cristo ci sarà, credo, un surplus di giudizio (porta più stretta) rispetto agli altri, perché a noi è stata concessa la grazia di conoscere la Verità tutta intera.
        Saluti.

        • Milli ha detto:

          Ma allora, secondo il suo ragionamento, non conviene essere cristiano perché alla fine sarò giudicata più duramente di un indù o un animista , quindi rischierò molto più di loro di finire all’ inferno.
          Allora non conviene lasciarli nell’ignoranza? Continuano a fare quello che più gli piace senza tutti i vincoli morali che abbiamo noi , senza complessi di colpa, poi finiscono tutti in paradiso.

  • Sara serahj ha detto:

    Preghiamo, preghiamo, preghiamo.
    In fondo i vertici della chiesa non sono i vertici del cielo.

  • Addolorata ha detto:

    Quanto dolore mi causa lo stato della nostra chiesa. Per chi voglia farsi un’idea del livello dei vertici della chiesa italiana suggerisco questo video:
    https://m.youtube.com/watch?v=dqltC87PB5o
    Si tratta dell’omelia che l’arcivescovo di Bologna Zuppi ha tenuto ieri a Marzabotto, per l’anniversario dell’omonimo eccidio. L’aggettivo che mi viene in mente è “imbarazzante”. Non tanto per il fatto che il nome di Gesù quasi non viene pronunciato, ma per la sintassi a dir poco approssimativa. Qui non mi si fraintenda: sua eccellenza è uomo degnissimo, prossimo cardinale di Santa Romana Chiesa, ma se pensiamo che sulla cattedra di San Petronio, pochi anni fa sedette il compianto cardinale Biffi, grande teologo, esimio pastore e indimenticato docente alla facoltà teologica di Milano, quasi non si riesce a crede che oggi si possa ascoltare una parola tanto vuota e banale. Che tristezza. Che Dio ci aiuti.

    • Nicola Buono ha detto:

      Addolorata, hai notato gli undici pollici in su e nessun pollice in giù del video ? Anche il gregge non è messo mica bene….. Basta vedere la situazione alle sante messe domenicali/ festive. Gente che arriva 5-10-15 minuti dopo l’inizio della Santa Messa oppure va via subito dopo aver ricevuto la Santa Comunione…….oppure gente che , finita la santa messa e vuota la Chiesa , chiacchera animatamente in chiesa disturbando i pochi che si sono fermati per il Ringraziamento…e sopratutto alla presenza del Santissimo Sacramento in Chiesa….piuttosto preghiamo per i nostri Pastori come la Madonna ci ha chiesto ripetutamente nelle Sue Apparizioni.

      http://www.rinocammilleri.com/2014/10/fedeli/

      • LucioR ha detto:

        Soprattutto, gente che va in chiesa in mutande e ciabatte, e in quelle condizioni va a ricevere la Comunione senza che il prete faccia una piega.

  • virro ha detto:

    La sapienza di questo pontificato che fa tremare l’intero mondo cattolico, fa impressione, così appare, poiché non ascoltano NESSUNO.
    A Roma ci sono manifestazioni di ogni specie, tutte basate a difesa della Chiesa, eppure essi non ascoltano.
    Non dobbiamo dimenticare Madre Speranza di Collevalenza
    e Sr Faustina K. Due donne che hanno scritto, fin nei dettagli, cose meravigliose sulla vera MISERICORDIA di Dio, due donne dotate della virtù dell’OBBEDIENZA.
    Sr. Faustina descrive l’inferno in 7 grandi pene:
    1° – perdita di Dio
    2° – continui rimorsi di coscienza
    3° – consapevolezza che quella sorte non cambierà mai
    4° – fuoco che penetra nell’anima ma non l’annienta, è
    una pena terribile
    5° – è l’oscurità continua, un orribile soffocante fetore, e
    benché sia buio i demoni e le anime dannate si vedono
    fra di loro e vedono tutto il male degli altri ed il proprio
    6° – è la compagnia continua di satana
    7° – è la tremenda disperazione, l’odio di Dio, le
    imprecazioni, le maledizioni, le bestemmie

    Naturalmente non finisce qui, per saperne di più, leggiamo il Diario di Sr Faustina, che è aderente al VANGELO.
    Santa notte a tutti

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    “Assemblea della Pontificia Accademia per la vita, fissata dal 26 al 28 febbraio sul tema dell’Intelligenza artificiale ed ha per interlocutori Microsoft ed Ibm”.
    Domando con vivo e malizioso interesse: ma Microsoft e Ibm parteciperanno all’incontro “agratis” o faranno una sostanziosa offerta alle casse vaticane?
    Il motivo della domanda sta nel fatto che mi sfugge il nesso tra le finalità della Pontificia Accademia per la vita e l’intelligenza artificiale.

    • deutero.amedeo ha detto:

      A rendere più misterioso il senso dell’evento è il fatto che non è nemmeno certo che tutti i partecipanti al convegno (e neanche quelli che l’hanno indetto) abbiano l’intelligenza naturale.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Con l’ossessione dei peccati contro la castità, la Chiesa Cattolica Apostolica Romana è una scuola di perversione sessuale che va distrutta. Ecco il principio supremo del Povero Santo Padre. Per contrastarlo, solo una supplica filiale veramente hollywoodiana. Aiuto cardinale Burke!

  • Il veritiero ha detto:

    Proposta di legge di Enrico Letta del PD. ( facciamo votare il popolo di Greta, entro 1 anno abbassiamo l’età del diritto al voto a 16 anni )
    Non sanno cosa rischiano…con i ragazzi di 16 anni di oggi e con internt c’è un buon 80% di probabilità che come Premier potrebbe essere eletto Rocco Siffredi a furor di popolo di 16enni 😂
    https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13509422/enrico-letta-greta-thunberg-voto-16enni-riforma-costituzionale.html

    • LucioR ha detto:

      Come cosa rischiano? E’ l’unico modo per salvare i partiti di sinistra.

      • Il veritiero ha detto:

        Bisogna chiedere a ROCCO se è di centro sinistra o centro destra, o se é di basso centro 😂
        Tanto in Italia già una volta abbiamo fatto la porno star Cicciolina senatrice , ed era anche Ungherese, e a Rocco Siffredi che é Italiano che facciamo, non gluela diamo una poltroncina al senato?
        Ah fra l’altro la Porno Star Italiana “Malena la Pugliese” che era una politica Italiana e poi é diventata una famosissima porno star, girava insieme a Vittorio Sgarbi .
        De sti tempi, se facciano votare anche quelli di 15 anni stiamo proprio apposto.

      • Nicola Buono ha detto:

        Esatto . Ed ovviamente c’è anche lo IUS SOLI come mezzo ma dato che non riescono ad approvarlo adesso tentano con lo IUS CULTURAE. Miserabili.

    • Davide ha detto:

      Perché non facciamo votare anche i gatti allora ?

  • Rafael Brotero ha detto:

    L’idea l’ha definita benissimo l’antipapa nel ritorno da Madagascar: i peccati contro il sesto non sono importanti, credere il contrario è perversione sessuale. Dottrina che ho sentita molte volte dal pulpito negli ultimi 30 anni. È questo il fondamento dottrinale di questo antipontificato e di tutti gli scandali sessuali che fanno il business as usual della falsa chiesa.

    • Milli ha detto:

      Aldilà che noi non comprendiamo veramente quali possano essere le conseguenze dei nostri peccati, che pure ci sono, i peccati della carne denotano uno scarso controllo della mente sul corpo che comanda con i suoi istinti.
      A cosa può portare una sessualità sregolata? A gravidanze indesiderate e quindi all’aborto, all’adulterio, allo sfascio delle famiglie che diventano ancora più povere, a bambini che soffrono e che una volta adulti difficilmente crederanno al valore della famiglia e non si sposeranno. Una sessualità sregolata è la causa della prostituzione, della pedofilia, degli abusi, della pornografia, ecc ecc

  • Maria Grazia ha detto:

    Nel vedere le immagini che abbiamo osservato ieri durante il telegiornale, in cui un soddisfatto Bergoglio si avvicinava al complesso statuario raffigurante un’accalcata folla di migranti e nel sentire alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa da alcuni cattolici, presenti al momento in Vaticano in cui sentenziavano che chi vota Lega non può essere Cattolico in quanto anche Gesù è stato un migrante, mi porta a fare una considerazione. Gesù quando è andato in Egitto con i suoi genitori non è partito con centinaia di altri suoi concittadini e pur pesando sul suo collo una condanna a morte, è rimasto lì solo per un tempo determinato: fino alla morte di Erode. Poi è ritornato nel suo paesello nonostante, forse, la qualità della vita in Egitto fosse migliore che a Nazareth ( ricordiamo l’espressione di Natanaele, nel Vangelo di Giovanni “Può forse venire qualcosa di buono da Nazareth?”). La sacra famiglia voleva tornare dove aveva lasciato le sue radici, nel Paese dei suoi padri, comunque e nonostante tutto. I nostri migranti, invece, se arrivano in Italia non se ne vogliono più andare: a loro non interessa se hanno diritto o no di rimanere: non vogliono più tornare indietro. Pur di restare,una buona parte di loro si sente in dovere di fare qualsiasi cosa: furto, spaccio, stupri, omicidi e tutto con la pretesa di essere mantenuta a vita dallo Stato italiano.
    La Sacra Famiglia senz’altro in Egitto non si era data alla malavita, nè aveva preteso, in qualità di profuga, di essere mantenuta dallo Stato egiziano. Chissà perchè i nostri cattolici, sostenitori dell’entrata dei migranti ” a tutti i costi ed in tutti i modi” preferiscono non prendere mai in considerazione il fatto che il migrante Gesù, appena ha potuto, ha lasciato l’Egitto per tornare nella rissosa, povera, aspra ma SUA terra.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Ormai per la verità non c’è più rispetto… come non c’è rispetto per le Sacre Scritture.
      Vedrai che al prossimo Natale ci sarà qualcuno che commenterà il Vangelo non parlandoci di Gesù, Giuseppe, Maria, ma, da buon ecologista, ci parlerà enfaticamente del BUE e dell’ASINO.

    • Milli ha detto:

      Profugo, non migrante

    • wisteria ha detto:

      Aggiungerei che Giuseppe spostava la sua famiglia da una provincia all’ altra dell’Impero Romano, come era suo diritto, senza nascondere la propria identità e senza pesare sull’economia del paese ospitante. Fece ciò per sfuggire a una minaccia di morte da parte del Tetrarca Erode, cessata la quale tornò con i suoi a casa sua.

    • Luca Monforte ha detto:

      Dovremmo istituire la Festa del ritorno a Casa della Sacra Famiglia.

  • Nicola Buono ha detto:

    Tutto sommato conviene fare le eroine in Europa per il clima ed i ” migranti ” , all’estero non conviene. In Europa non rischi la pelle o qualcos’altro….( come la nostra ultima eroina in Africa) , ti osannano ovunque e fai i soldi ( la famiglia di Greta, lei no ) . Nel resto del mondo le eroine rischiano brutto ma loro ancora non lo capiscono ( è l’ideologia bellezza e tu non ci puoi fare niente) . Prima gli andava bene perché pagava lo Stato cioè Pantalone, e finiva lì adesso in quest’ultimo caso paga di persona l’eroina de noantri e anche di brutto. Chissà se adesso le pasionarie lo capiranno. Love&Peace.

    https://www.open.online/2019/09/30/silvia-romano-e-ancora-viva-ma-sarebbe-stata-costretta-all-islamizzazione-e-al-matrimonio-obbligato-le-indiscrezioni-de-il-giornale/

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Semplificando, si può dire che le dinamiche dei NEO MODERNISTI seguono tale schema:
    se devo mettere in pratica i PRINCIPI morali ma non ci riesco, allora abbasso l’asticella e, di conseguenza, abbasso la pratica e dico che, chi non fa come me, è un ipocrita, un rigido, un formalista e un clericalista.
    Ma questo ragionamento è puro formalismo perché non tiene conto della GRAZIA, ma, appunto, solo dei principi, in quanto la pratica cristiana vuole, sì, l’impegno, è frutto della GRAZIA!
    La pratica cristiana non si basa sulle forze umane, ma sulla fiducia in Dio e, perciò, sulla preghiera e il sacrificio. E’ un dono, mentre la pratica dei neo modernisti una specie di GNOSI sotto forma di attivismo.
    Anche se le opere modernisti fossero paradossalmente tutte umanamente buone, per il solo fatto che rinunciano a parte della morale, essi peccano gravemente di OMISSIONE e spesso, proprio perché hanno abbasto l’asticella (sono tornati indietro), vedono nella “verità tutta intera” un’ideologia a cui si contrappongono in modo ideologico. Come gli epiteti di “rigido”, o “clericalista” o “formalista”, stanno a dimostrare.
    Il silenzio dei modernisti sui valori non negoziabili si potrebbe spiegare così: non sono solo cristiani dalla morale ridotta, ma nemici di coloro che non la vogliono ridurre

  • Belzunegui ha detto:

    Paglia è un buon operaio nella vigna di Bergoglio: l’uccisione di malati e depressi non lo tocca, neppure mentre si riempie la bocca di frasi sulla “dignità umana”; il problema della salvezza delle anime non scalda il suo cuore come il riscaldamento globale; egli vuole solo collaborare al progetto per cui i popoli devono scomparire, per far spazio al “meticciato”, alla razza unica indistinta (ma Bergoglio non era per la biodiversità?), mentre le religioni devono rimanere tante, numerose, varie: non sia mai che qualche cattolico faccia proseliti! Che qualche induista o islamico si converta al cattolicesimo! Gesù è venuto per dire a tutti: “Mi raccomando, continuate ognuno sulla vostra strada…Come se io non ci fossi…”.

    • Milli ha detto:

      Quando penso a mons.Paglia non posso fare a meno di ricordare l’enorme affresco da lui commissionato e seguito nella sua realizzazione nella Cattedrale di Terni.

  • Lc11,23 ha detto:

    …tuttavia uno sguardo umile considererebbe:
    1 il Santissimo spirito Santo sta operando
    2 al di là dei Minutella (peraltro non privi di alcune ragioni fattuali) Bergoglio è Papa. (si aprirebbe qui una diatriba infinita ma che inevitabilmente si concluderebbe, tra gente cattolicamente onesta, sul considerare reale l’oggettività temporale, oggi, il Papa è Bergoglio
    3 il Papa è Vicario e la Lui si deve obbedienza
    4 paglia, amazzonia, scalfari, Madonna peccatrice, chi sono io per giudicare, Viganò si-Viganò no, carl rahner, cardinale marx etc, etc. va tutto molto bene ed è tutto molto bello.
    5 pertanto (e comunque) Lodi, Benedizioni e Ringraziamenti all’Altissimo
    diversamente occorre rivedere il punto 1, credo con una certa difficoltà.

    • Milli ha detto:

      1 ) credo, ma ho letto gli Atti degli Apostoli e varie rivelazioni private per cui sono consapevole che la Chiesa è destinata a soffrire un’apostasia da suo interno. Può essere che il momento sia questo?
      Nel dubbio, si devono seguire gli insegnamenti di Cristo o i una Chiesa che vuole stravolgerli?

      • Il veritiero ha detto:

        Si, é scritto nel “catechismo della chiesa Cattolica”. Perché é stato rivelato da Dio e annunciato da Dio.
        Vorrei solo controbattere 1 punto a questo signore. ” Bergoglio non è papa , e più sto approfondendo e più sono sempre più convinto di questo. Ho la certezza che non lo é. Sto cercando le prove concrete e non contestabili per dimostrarlo”
        Come disse una santa ” bisognerà sguainare le spade per dimostrare che le fogli in estate sono verdi” perché gli oppositori negheranno anche l’evidenza con la faccia di bronzo. Allora mi servono prove non contestabili per dimostrare quello che in realtà già sanno benissimo tutti quanti. ” che nel conclave 2013 sono stati ammessi a votare cardinali che invece non avevano nessun diritto al voto, erano scomunicati, e non erano nemneno veri cardinali” Però servono prove incontestabili.
        Io ho esperienza con questa gentaccia e la loro falsità. Pensate che tempo fa sono andato in un posto dove durante la messa mi ha dato “la comunione una bambina di 15-16 anni”, io ho chiesto spiegazioni ai sacerdoti di quella comunità su come mai stavano compiendo quell’abuso liturgico che è vietato dalla chiesa ( ministro straordinario deve avere almeno 25 anni, e non deve essere una persona cge può suscitare mormorio o scandalo nei fedeli, e deve essere usato solo se c’è una vera necessita e urgenza )
        Questo sacerdote con la faccia come il sedere cercava fi convincermi che era una cosa normale e regolare che una bambina di 15 anni distribuiva la comunione, e insisteva che aveva ragione lui, anche con le carrte del diritto canonico in mano che parlavano chiaro lui continuava a insistere che era normale… .. bisognerà sguainare le spade per dimostrare che le foglie in estate sono verdi…aveva ragione quella santa.

    • Sherden ha detto:

      1. Lo Spirito opera ma non necessariamente nel modo che ci piace immaginare (e che ci fa comodo).
      2. Allo stato attuale (salvo approfondimenti su certe dichiarazioni di un certo cardinale), il Papa è bergoglio, il che non significa automaticamente che sia degno;
      3. Al Papa si deve obbedienza – sempre – fintanto che si occupa di materia di fede e dimostra di difendere il depositum fidei, non quando fa il politicante d’accatto né quando subdolamente (citofonare Bruno Forte) cerca di scardinare fondamenti della Dottrina o quando consente che lo facciano i suoi compari (citofonare Sosa)
      4.Da Paglia e fino a Marx, va tutto molto male, direi, e il capo pare compiaciuto dell’andazzo
      5. pertanto (e comunque) preghiere e rosari a Dio e alla Madonna, con l’aiuto di San Michele Arcangelo.
      Ripassando anche per il punto 1, se vuole.

  • Milli ha detto:

    Scusate vorrei tornare sulla statua bronzea sui migranti presentata sul piazzale di San Pietro.
    Prima domanda, ma qual’è la sua destinazione finale?
    Secondo, c’è qualche riferimento al Cristianesimo in questa opera? Una croce al collo di qualche migrante per esempio, io non ne ho viste.
    Sì, c’è un paio d’ali che spuntano, ma gli esseri alati sono presenti in tante religioni e pure nelle filosofie new age.
    Qualcuno in questo sito lo ha definito, giustamente, il nuovo Vitello d’Oro di Bergoglio, un opera dove manca Dio.

    • Maria Cristina ha detto:

      E’ soprattutto un ‘ opera orribile.
      Se la bellezza, l’ armonia, nelle opere dell’ uomo, scultura architettura, pittura , sono segno della bellezza come IDEA nella mente divina, secondo ci insegna Platone e anche Michelangelo, questo obbrobrio in Piazza San Pietro fara’ rivoltare nella tomba il Bernini, lo stesso Michelangelo .
      Il vero e’ anche bello e buono. Il falso , l’ ideologico, il retorico, e’ anche brutto.
      Io non prego perche’ Bergoglio si converta, fatica secondo me inutile. Io prego perche’ i cattolici aprano gli occhi, facciano erompere dal cuore le vere intuizioni e sensazioni, e finalmente riconoscano: questo non e’ da Dio. Tale bruttezza non e’ da Dio.
      Tale squallore non e’ da Dio.Tale ideologia non e’ da Dio.
      Prego perche’ si aprano come per miracolo gli occhi e la mente e il popolo di Dio capisca e frema nel suo cuore. E cacci via con sdegno i mercanti dal tempio.

    • Maria Grazia ha detto:

      Sì, hai visto bene: nessuna croce al collo di qualche migrante. Avrai, però, notato che in primo piano, nella prua della barca, sono evidenziate le figure di un ebreo ortodosso e di una donna mussulmana. Del resto lo scultore non poteva senz’altro contrariare Bergoglio mettendo una croce al collo di qualche migrante: sarebbe stato accusato di proselitismo a favore della chiesa cattolica. Come hai ben commentato “le ali d’angelo” indicano, in senso lato, il “sacro” anche a Maometto, secondo il Corano, era apparso l’angelo Gabriele. Del resto come si sarebbe potuta affrontare l’ira di Bergoglio mettendo, al centro della barca, una croce al posto delle ali, visto che, probabilmente il monumento rimarrà proprio in Piazza San Pietro? Considerato che è stato annunciato che l’anno prossimo Bergoglio indirà un convegno per illustrare la sua “abile e strategica” economia dall’emblematico titolo “Economy of Francesco” sarebbe opportuno conoscere quanto ha speso il Pontefice per la realizzazione di detto complesso, oltre che essere informati sulla necessità teologica ed evangelica che ha sotteso detta imponente opera.

  • 👀👀👀 ha detto:

    ho rispetto per la consacrazione di questi uomini, comandanti della mia chiesa, ma le loro parole sono come frecce avvelenate.
    Vogliono silenziare Gesù, come faranno!
    Vogliono correggere il Gesù dei Vangeli, come faranno!
    Vogliono togliere la Divinità a Gesù, come faranno!
    per nostra consolazione non sono stati loro ad evangelizzarci,
    ma la VERITA’ si è fatta strada dentro di noi, fino ad amarla più di noi stessi.

    Dato che amano tanto stare sull’onda della fama mondana, che ne sarà quando i giornali e la televisione non pronunceranno più i loro nomi?

  • Nicola Buono ha detto:

    La Chiesa proclama il Verbo di Greta e di Soros….perché come molti attendibili e seri studiosi di Fatima hanno dichiarato, la terza parte del segreto di Fatima ci parla della APOSTASIA DELLA FEDE DA PARTE DELLA CHIESA CATTOLICA.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Paglia; “Troncare, sopire….sopire, troncare…” la sana Dottrina. Ma, come per ciascuno di noi, per lui e il suo mandante, incombe il Giorno del Giudizio.

  • giandreoli ha detto:

    La tanto magnificata Greta, elogiata da Vaticano, Avvenire, Famiglia Cristiana, e da quasi tutta la stampa cattolica, davanti all’Assemblea dell’ONU, si è lamentata, piangendo, che “le hanno rubato il futuro”, ma non ha detto una sola parola sul “futuro che hanno rubato e continuano a rubare a milioni di piccoli abortiti legalmente”! Anche se Greta non crede nel “Creatore” (non lo cita mai) ma solo nella “Natura” (cita sempre lei), mi sarei aspettato almeno un accenno a questo dramma, data la sensibilità e la coerenza dalla quale afferma di essere mossa! Mi sorprende quindi che la sopraddetta stampa sia così entusiasta e prodiga d’incenso fino a vederla “ben inserita e a suo agio nella stessa Laudato si’ “… Con rispetto, confesso di temere che sia divenuta proprio una “Stampa di Paglia”.

    • Carlone ha detto:

      Tutti uguali., la.caspisco..oggi un mio amico si lamentava per i dolori dovuti alle sue scarpe nuove , ma mai un accenno al fatto che quella marca di scarpe che aveva ai piedi veniva prodotta in Asia da bambini di 5 anni

      • Maria Cristina ha detto:

        Carlone, la Santa Greta assunta ormai ad eroina e Santa dalla Chiesa di Bergoglio, mi dica , cosa ha di cristiano? Cosa ha di CRISTIANO?
        E’ cristiano il catastrofismo climatico? ( come su l’ uomo fosse il Padrone del cosmo)
        E’ cristiano l’ emotivo ed ideologico fidarsi solo della “ scienza” ? ( che spesso sbaglia)
        E’ cristiano l’ odio generazionale ? ( voi adulti stronzi mi avete rubato i sogni) ?
        E’ cristiano il narcisismo patologico ? Greta che ha sempre vissuto nella societa’ svedese del benessere , e’ andata in America con una barca a vela di un miliardario, si sente una vittima, che dovrebbero dire i bambini indiani che lavorano 12 ore al giorno per poche rupie per produrre camicette per Benetton o Zara? O le Grete del Pakistan sposate a 12 anni perche’ VENDUTE dai genitori? O i bambini africani a cui viene messo in mano un fucile da BOKO Haram a dieci anni?
        Greta ha il senso della misura? Se lei e’ una vittima gli altri suoi coetanei cosa dovrebbero dire?
        Sveglia narcisisti adolescenti europei! Non siete vittime!

      • Sherden ha detto:

        La capisco pure io, Carlone.
        Pensi che dopo la marcia ecologista degli studenti, attentissimi e sensibilissimi ai temi ambientali, i netturbini hanno lanciato una tale serie di insulti da lasciare crepe nel terreno, tante erano la plastica, le cartacce e le cicche di sigarette lasciate sul terreno dai neofiti ambientali. E non parlo delle scarpe che calzavano…

        • carlone ha detto:

          Ha visto ? . E lei pensi che tutti i rifiuti raccolti durante la manifestazione saranno inviati alle discariche passando di mano iin mano e da portafoglio in portafoglio se li ritroverà nel suo piatto preferito o comunque dentro casa sua come mobili vernici intonaci piastrelle etc.

    • Davide ha detto:

      Concordo appieno sui feti abortiti ai quali hanno rubato la vita stessa…. ma vorrei che la Greta avesse il coraggio di dire una cosa simile di fronte, a qualcuno di quei tanti ragazzini cinesi costretti a lavorare già a 10/12 anni come schiavi per i loro connazionali adulti…. ce ne sono anche qui in Occidente purtroppo.

  • TITTOTAT ha detto:

    rottamarle, cancellare la memoria e l’opera dei suoi predecessori…
    Ma l’ opera dei suoi predecessori perché aveva una tal linea?
    Perché conformavano la vita sociale alle parole di nostro Signore Gesù. Quindi si devono dire le cose in maniera chiara:
    Paglia non segue le leggi di Dio, vuole portare il popolo di Dio alla dannazione e alla disperazione qui in terra. Paglia segue la linea di Bergoglio, (e quel Bergoglio sottilmente fa finta di non sapere, Bergoglio vuole portare ) quindi il Male ha preso le fattezze di …..
    E don Minutella sarebbe vanaglorioso? Si va a giudicare direttamente il motivo psichico: Paglia compie cattive azioni a fin (detto dai Bergogliani) di bene allora è cattolico. Don Minutella predica e agisce secondo le buone opere cattoliche ma a fin (detto dagli unacummisti) di interesse personale allora è non cattolico.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Per fortuna in questa nebbia impenetrabile c’è ancora qualcuno non si arrende a questo nuovo umanesimo dell’uomo che si mette al posto di Dio, ma continua a proclamare le Verità immutabili di Cristo nostra unica Via, Verità e Vita.
    GRAZIE PADRE LIVIO, CHE IL SIGNORE LA BENEDICA

    • TITTOTAT ha detto:

      Ah, quello proclamato da Bergoglio però è buono!
      Questo signore che quando esce un articolo di Meotti in difesa dei grandi finanzieri riceve l’ ordine di leggerlo. Come la rassegna di poco fa… hanno avuto l’ ordine di allontanare i sospetti da Soros e company.

      • Marco Matteucci ha detto:

        Almeno lui le cose che altri nascondono le dice CHIARE E TONDE …CHIAMANDOLE CON COL LORO NOME!

        • Marco Matteucci ha detto:

          Non dio che sia un santo, certamente in alcune situazioni anche lui sbaglia come del resto tutti quanti noi, nessuno escluso.
          Ma sicuramente gli va dato atto di avere il coraggio di mettersi fuori dal coro di coloro che nulla vedono e nulla sentono, e questa è una cosa positiva …non ti pare?

    • Eowin ha detto:

      Toccato rapida delle responsabilità dei chierici in questo abbandono del trascendente. Se coloro che dovrebbero guidare le pecore fanno bagordi le pecore se ne andranno a cercare rifugio altrove. Chi piú dei prelati gestisce ed è succube del potere? Chi fa piú scandalo? Un marito che tradisce sua moglie o un prete che tradisce la Chiesa con comportamenti mondani e sodomitici? In Vaticano ci sono cardinali gay, vescovi gay, con i loro amichetti…noi s iamo disgustati e non crediamo più. Se i pastori perdono credibilità la perde anche ciò che dicono. Troppo in alto è arrivato Satana…nella Chiesa, perché dovremmo ascoltare i suoi emissari travestiti da agnelli?

      • Milli ha detto:

        In questi tempi bisogna impegnarsi in una fede più profonda, si è cristiani perché si segue Cristo, non perché si seguono i preti.
        Se tocca vivere nel fango, bisogna sforzarsi di guardare il cielo, per non perdersi .
        Legga il Vangelo, i tanti testi e le devozioni scritte dai santi. Loro portano alla Verità e alla vera Misericordia.
        Poi bisogna pregare, anche per i consacrati che sbagliano e che dovranno rispondere della perdita di tante anime.

  • Maria Cristina ha detto:

    Tutto deriva da quella frase che li per li’ a caldo non ha destato.lo scandalo che avrebbe dovuto nelle menti anestetizzate di.molti cattolici che sono ancora fiduciosi in papa Francesco:la frase inserita nel D ocumento di Abu Dabi che dice che la varieta’delle religioni e’voluta da Dio, come la varieta’delle etnie.
    Da questa convinzione discende tutto. Cioe’non solo il fatto che NON SI DEVE CONVERTIRE ma ognuno deve rimanere nella s ua religione, non solo l’insistenza sul NON fare proselitismo, m a anche per i cristiani un cristianesimo SENZA CRISTO.Se infatti non si crede piu’che Cristo sia al centro del mondo e dell’intera storia umana, ma una varieta’di profeta o fondatore di religioni c ome tanti, come M o se, Budda, Zaratustra, Maometto, che Dio ha fatto sorgere qua e la nel corso del tempo, il cristianesimo non parlera’piu del Salvatore Unico , ma sara’ come e’ oggi un cristianesimo secondario in cui di tutto.ci si occupa , ecologia, pacifismo, diritti gay, piuttosto che della salvezza che viene da Cristo.
    La buona novella della nuova chiesa sincretista e’questa:non hai bisogno di credere in Gesu per salvalti, tutti siamo salvi perche Dio perdona tutto, la morale sessuale non ha importanza, l importante e’costruire un Ordine Mondiale di pace e tolleranza, ecologismo e meticciato.
    E’in realta’non una buona novella ma una cattiva novella infatti il programma che sta a cuore al.pa p a all’ONU ai vari Soros, e’ il contrario esatto del messaggio di Gesu’:senza di MEnon potete fare niente. Bergoglio che ha parlato a volte di PELAGIANESIMOdovrebbe rendersi vonto, se avesse un mente mon.obnubilata dalla vanita’, che e’proprio lui che sta spingendo i cattolici verso il.pelagianesimo:l a differenza e’che i pelagiani di tempo credevano di salvarsi per una vita virtuosa, ascetica, quelli di oggi pensano di salvarsi solo accogluendo i migranti, facendo scioperi per il clima, includendo i gay.

    • One question ha detto:

      Ti faccio una domanda. Siccome quel documento è formato anche da un esponente del mondo islamico – e quindi l’interpretazione è bilaterale – a tuo avviso i musulmani lo interpretano nella stessa maniera in cui lo interpreti tu come cattolica?

    • deutero.amedeo ha detto:

      A me quello di Abu Dabi più che un discorso teologico appare un discorso molto superficiale impostato su base naturalistica. A ben guardare, indipendentemente da etnia, cultura, razza e quant’altro determina differenze visibili fra gli uomini, gli atteggiamenti umani verso Dio ricoprono un larghissimo spettro: ci sono uomini che lo temono, uomini che lo fuggono, uomini che lo evitano, uomini che lo attaccano e lo bestemmiano, uomini che lo ignorano, uomini che lo amano, uomini che lo adorano, uomini che lo pregano. E’ un po’ quello che notiamo se guardiamo i comportamenti degli animali nei confronti dell’uomo, che, comunque , è e rimane sempre superiore a loro. Come Dio rispetto agli uomini.

      • deutero.amedeo-il dilettante ha detto:

        Rimane il problema della Rivelazione. Su questa, se se ne presenterà l’occasione, ho precise convinzioni che non mancherò di manifestare.

        • Maria Cristina ha detto:

          Rispondo a chi chiede se i musulmani lo interpretano nello stesso modo il Documento di Abu Dabi.
          I musulmani come i cattolici non sono un “ cuor solo e un anima sola” , non sono un monolite compatto, ma anzi , ancor peggio dei cattolici sono una galassia , che a parte la grande divisione sunniti -sciiti, che potrebbe essere paragonata a cattolici-protestanti, hanno innumerevoli scissioni all’ interno dei sunniti, che potrebbero essere paragonate ai cattolici progressisti-cattolici conservatori- sette varie-moviment vari.
          La varieta’ Enorme dell’ Islam e’ a noi sconosciuta. Per ignoranza.
          Il documento di Abu Dabi e’ stato sottoscritto da un personaggio particolare il grande Imam di Al -Azhar Ahamad al-Tayyib , un tipo particolare di Imam molto filo-occidentale,
          Che ne pensano gli ayatollah sciiti dell’ Iran? che ne pensano le grandi popolazioni islamiche di Pakistan, Indonesia, Tirchia, Iraq, Repubbliche islamiche ex-sovietiche Kagikistan, Ecc.?…
          Noi occidentali siamo degli ignoranti su quanto riguarda l’ Islam Se il Cristianesimo e’ una galassia ( cattolici, protestanti, ortodossi, sette, pentecostali ecc) figuriamoci i musulmani.

          • Lucy ha detto:

            @ Maria Cristina.
            Concordo su quanto dici , vorrei solo aggiungere un aspetto non secondario.Il grande imam di Al-Azhar è musulmano credente dunque segue fedelmente il Corano e lì è legittimata la ” Taqiya ” cioè la dissimulazione , utile a condurre gli infedeli all’unica vera religione , quella di Allah.
            Su questo principio della dissimulazione aveva messo in guardia , tra tanti ,l’arciv.di Mosul Amel Nona :”questo principio ( la dissimulazione ) prescrive ai musulmani di raccontare quello che noi vogliamo sentirci dire finchè non si sarà tanto forti da sopraffare l’infedele “. Nel caso della dichiarazione di Abu Dhabi è stato proprio Bergoglio a voler sentirsi dire e sottoscrivere ciò che è scritto nel testo ufficiale che, proprio per questo , non può e non vuole modificare.Quella frase palesemente eretica è del tutto in sintonia e rappresenta un passo in avanti col suo progetto di una religione ecumenica , sincretista , globalista etc etc Allah con l’aiuto della ” taqiyya ” permettendo .

          • giandreoli ha detto:

            @ Maria Cristina
            Concordo con lei. Mi permetto anche di aggiungere che lo stesso incontro di san Francesco e il Sultano, tanto proclamato quale anticipazione e modello dell’attuale dialogo interreligioso e del Documento di Abu Dabi, viene presentato e interpretato falsamente. Lo dimostrano chiaramente: 1 l’intenzione di san Francesco di incontrare il Sultano “per convertirlo” 2. Il fatto che il loro presunto “dialogo” sia stato un semplice convenire e conversare ma non il raggiungimento di opinioni condivise. Il buon esito dell’incontro è consistito solo in una stima reciproca e rispetto della vita che ha lasciato però ciascuno nelle proprie convinzioni. L’episodio resta pertanto inequivocabilmente improponibile come giustificazione di possibili documenti comuni. Purtroppo, il danno maggiore non sta nel falso storico, ma nel grave equivoco teologico a cui Papa Bergoglio ha portato, la cui conseguenza è nella convinzione ormai diffusa tra i Fedeli che le due fedi hanno praticamente pari valore!!!

  • Sulcitano ha detto:

    Certamente mancherò di cristiana carità, ma poiché non se può proprio più, proporrei di applicare in toto la famigerata “legge Basaglia” per i tanti e ormai troppi pazzi che si aggirano in Vaticano e dintorni con l’insano diabolico intento di distruggere la Fede Cristiana. Ma chi sono questi assatanati personaggi? Sono realmente bacati nel cuore e nel cervello. Oltre all’immancabile preghiera innalzata a Cristo Gesù nostro Signore, penso che sia anche giunto il momento di pensare a forme più umane, spicciole e convicenti.

  • Giulio Di Nardo ha detto:

    Il trionfo della chiesa in “uscita” voluta e tanto cara a Bergoglio. Uscita dalla Fede soprattutto. Gesù non ha fondato una CHIESA IN USCITA ma una chiesa che converta i pagani e gli atei per farli ENTRARE nel Suo Regno. Le frasi ad effetto di Bergoglio e dei vari Paglia servono solo a mascherare la distruzione dei principi santi della nostra fede: ” il CHI SONO IO PER GIUDICARE” è la resa senza condizioni al mondialismo di Soros e compagni radicali. Lui non giudica i Soros la Bonino i Pannella la nuova profeta Greta ma colpisce i gruppi e le congregazioni cattoliche più fedeli alla tradizione cattolica a Cristo e alla Vergine Maria e i politici che si dichiarano cristiani come Salvini che si affida e consacra all’ Immacolata. Che dire? Il Signore non vede e provvede. Un santo ha detto: alcuni papi il Signore li dona altri li tollera altri li infligge. Ognuno scelga!!!

    • Il veritiero ha detto:

      Infallibilità pontificia decreta che “il sommo pontefice che tutti giudica e che da nessuno può essere giudicato”. Però può essere redarguito e in casi gravi anche allontanato perché dicendo una “una palese eresia in maniera esteriore perde immediatamente il titolo di Romano Pontefice IPSO FACTO senza bisogno di altra comunicazione o azione alcuna”
      I santi Pontefici del passato ci hanno lasciato grandi armi contro gli eretici, dobbiamo solo impugnarle e usarle.

  • Gara di epitaffi ha detto:

    (19)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace il grande massone
    che predicò la fratellanza universale
    ma scatenò la terza guerra mondiale.

    • MARIO ha detto:

      (2020)
      GARA DI EPITAFFI
      Qui giace il gran mistificatore
      che predicò la fratellanza uni-laterale
      ma scatenò il diluvio universale.