BERGOGLIO, IL METICCIATO, I PRETI RIGIDI, IL CLIMA. STRANE OSSESSIONI SENILI.

26 Settembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, la conversazione avuta dal Pontefice regnante con i gesuiti nel suo viaggio in Africa recente ha offerto molti spunti di riflessione, e –permettetemi – anche di stupore, e indignazione. Super Ex in questo commento ne ha sottolineati alcuni. Personalmente, mi ha colpito molto l’elogio del meticciato, come valore assoluto. Mi chiedo se papa Bergoglio abbia chiaro che cosa sia stato il processo di “meticciato” nel corso della Storia. Quante lacrime e sangue abbia prodotto, per esempio, nel sub-continente da cui proviene, e come in altre parti del continente, vedi America del Nord, o in Australia e Nuova Zelanda, i locali siano stati così meticciati che sono praticamente scomparsi. O in Egitto, per esempio, dove gli autoctoni – che, stranamente, sono ancora cristiani – siano stati così meticciati da essere ancora oggi oggetto di persecuzione continua. E gli esempi potrebbero continuare a lungo. E adesso il Primate d’Italia, vescovo di Roma (?!) ci incita, sull’onda della ripresa alla grande del traffico di umani dall’Africa, complice il Governucolo dalla Chiesa sponsorizzato e partorito, a lasciarci meticciare. Grazie, prima Lei, Santità! Ma come sono bravi questi vescovi e preti! Tutti meticci con la pelle  e la Patria degli altri….

§§§

Ora abbiamo la conferma: i preti abusatori, i molestatori, i pedofili che violentano i bambini…non sono un vero problema. Il problema sono i sacerdoti rigidi, con il cappello a falde. Basta rileggere un passo dell’ennesima intervista a padre Spadaro su Repubblica, per comprendere meglio il Bergoglio-pensiero:

“Non avete mai visto giovani sacerdoti tutti rigidi in tonaca nera e cappello a forma del pianeta Saturno in testa? Dietro a tutto il rigido clericalismo ci sono seri problemi. Una delle dimensioni del clericalismo è la fissazione morale esclusiva sul sesto comandamento…”.

Tralasciamo di analizzare la sicumera, l’arroganza, l’imprudenza con cui l’uomo si esprime abitualmente e troppo frequentemente, e pensiamo bene al contenuto. Il sesto comandamento condanna gli atti impuri, quindi, per esempio, proprio gli abusi di prelati omosessuali su giovani seminaristi; quindi gli atti pedofili!

No, non è questo il problema, spiega l’uomo che si è circondato di persone con un passato quantomeno discutibile, che ha assolto gli atti immorali di Ricca con una battuta (“Chi sono io per giudicare?”), che ha protetto sino all’inverosimile il cardinal Donald Wuerl, accusato di aver coperto degli abusatori; che ha strappato da un processo argentino per immoralità monsignor Zanchetta; che ha visto decimare il suo famoso C9, perché ben due dei suoi pupilli sono stati costretti dalla magistratura a rendere conto del fatto di aver coperto abusatori; che ha difeso a spada tratta ecclesiastici pedofili cileni sollevando un polverone modniale…!

La Chiesa è sconvolta dagli scandali sessuali, ma cosa volete che sia!

Il sesto comandamento, poi, condanna anche l’adulterio, per sdoganare il quale il nostro ha convocato un sinodo farsa e imposto un documento eretico, Amoris laetitia. Ma volete davvero rimanere alla condanna vetero testamentaria dell’adulterio?

Se poi l’adulterio distrugge le famiglie, lascia soli i figli, diventa spesso motivo di ricorso all’aborto…volete per caso paragonare queste quisquilie con la gravità costituita dai 5 sacerdoti nel mondo che portano il Saturno? Loro sono il cancro nella Chiesa, ve lo dico, io, il misericordioso!

E la prostituzione? Non è forse generata dalla violazione del sesto comandamento? Non provoca forse la schiavizzazione di innumerevoli donne? Sarà pure, ma portare il Saturno…

Pedofilia, abusi omosessuali, adulteri, aborti, prostituzione, gender, utero in affitto…cosa volete che siano? Queste cose, tutte connesse al sesto, stavano a cuore ad Albino Luciani,  Giovanni Paolo II, al cardinal Caffarra, a Benedetto XVI, ai quei retrogradi dei professori dell’Istituto guidato da monsignor Livio Melina… Degli ossessionati.

Come ossessionati dal quinto sono i pro life e ossessionati dal primo sono coloro che non vogliono confondere Manitù, Baal e Allah con Gesù Cristo.

Per fortuna è arrivato Bergoglio a toglierci dalle ossessioni. A imporci l’unica ossessione accettabile, buona, santa: l’ossessione per i migranti e per il clima.

§§§

 




 

SE PENSATE CHE

  STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE CHE

SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE!

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

75 commenti

  • Lele ha detto:

    Non ricordo le citazioni precise, ma penso di poter affermare che Bergoglio considera la pedofilia come una sorta di abuso di potere e non un peccato di natura sessuale.

  • marco ha detto:

    Non seguo più quanto riguarda la chiesa eretica ed apostata. Qualche volta mi capita però di leggere qualche frase.Detta da Bergoglio o da qualcuno della sua cerchia. Se non sapessi chi dice o scrive mi verrebbe da ridere.Sembrano cose da dementi. Poi mi viene solo tanto schifo. Chiaramente non sono cristiano. Anche i critici più critici dicono che si deve amare Bergoglio. A me viene solo schifo. Che Dio mi perdoni.

  • Maria Grazia ha detto:

    Se Bergoglio, sin dall’inizio del suo pontificato, si è potuto permettere di esprimersi “urbi et orbi” con dichiarazioni allucinanti ed in oltraggio a dogmi e a verità evangeliche è solo perchè se lo può permettere in quanto i componenti della Curia pontificia e gli alti prelati che rivestono posizioni di potere in Vaticano preferiscono “strapparsi i capelli” ed esprimere la propria contrarietà negli angoli nascosti delle sacrestie o in occasione di incontri sporadici con i veri praticanti cattolici piuttosto che palesare CHIARAMENTE a Sua Santità la catastrofe che sta investendo la chiesa cattolica. Del resto anche recentemente Bergoglio ha detto che in Vaticano ci sono molti prelati che gli fanno sorrisi ” con tutti i denti” ma che lui sa che, dietro, lo criticano.
    Se questi cardinali e vescovi, come già molti cattolici coraggiosi, anche a costo di perdere i propri vantaggi economici e prestigio, si decidessero ad affrontare Bergoglio e ad imporgli le dimissioni per scandalo continuato nei confronti dei fedeli e per le molteplici eresie documentate forse non saremmo arrivati al punto di promuovere un sinodo per sancire la superiorità di credenze ancestrali aborigene nei confronti della Tradizione cattolica. Da solo Bergoglio non avrebbe potuto fare tutto questo disastro: posso capire le idee strampalate del papa ma non la Curia Pontificia e chi è addetto al controllo della veridicità delle asserzioni del pontefice che permettono, con la loro inerzia, l’attuazione di dette nefandezze.

    • Iginio ha detto:

      La Curia pontificia è da decenni zeppa di gente che non crede. Da prima ancora che arrivasse Bergoglio.
      Se papa Francesco ha detto di sapere che sparlano di lui alle spalle, lo sa perché qualcun altro gliel’ha riferito: quindi papa Francesco legittima il parlar male degli altri.
      Ma quest’uomo si rende conto dei fenomenali cortocircuiti mentali che produce ogni volta che parla? E comprende che accusa gli altri dei difetti propri?
      Ha ragione Tosatti: sono strane ossessioni senili.

  • PG ha detto:

    chi di spada perisce di spada ferisce: chi si sente oggi imprigionato dalle proprie ideologie ha solo una strada per liberarsi: la Fede (ma quella in questo personaggio sembra assai carente )

  • PG ha detto:

    la ruota gira e il tempo è galantuomo: chi di spada ferisce di spada perisce. Chi ora si lamenta pubblicamente (senza far nomi), si sente imprigionato, è schiavo dell’ideologia climatica e migratoria, solo Cristo libera, ma ci vuole la Fede.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Ogni giorno che passa, il Papa sta gettando via pezzi della maschera che copre il suo vero volto. Non è l’Anticristo: è solo un suo alto connivente. E’ tanto umano lui, così buono, ecologista, possibilista, modernista al cento per cento. Ogni tanto deve recitare la parte del dogmatico, ma la maschera che copre il suo vero volto sta cadendo a pezzi.. A lui e agli altri ci penserà l’Altissimo. Però non mi meraviglierei se in un luogo del Vaticano cadesse un meteorite di 200 grammi. Quando si tira troppo la corda, come con Atlantide, “Qualcuno” ci pone un rimedio. Il meticciato è la soluzione di tutti i problemi. Una nuova razza europea “afro euroasiatica” veniva proposta da Kalergi un secolo fa. Sarebbe stata guidata da una élite giudaico massonico finanziaria, in quanto razza inferiore, quindi incapace di gestirsi. E’ ciò che avvenne con l’Impero romano. Fin dall’epoca di Augusto, abbandonati i sani concetti repubblicani, i romani dell’era imperiale divennero debosciati, dediti ai piace della carne e dello stomaco, dell’apparire al posto dell’essere. Truppe barbariche organizzate militarmente dai Romani guardavano i confini. Parti di queste popolazioni si erano mescolate con i romani, o facevano i lavori che i romani non facevano più, tipo quello dei campi. Alla fine i barbari presero il potere. Intanto i romani si erano mescolati o erano morti nei massacri delle guerre, a causa di epidemie, della fame. Non sapevano più costruire, né mantenere in efficienza le costruzioni e i manufatti imperiali. Nel V secolo d. C. il foro romano era un ammasso di rovine ricoperto dalla vegetazione. Carlo Magno ebbe bisogno di maestranze persiane per costruire la cappella palatina e gli altri edifici della sua Aquisgrana, che sembra sia nel Maceratese, nella vallata del Chienti, e non ad Aachen. D’altra parte che ci stava a fare nelle selve tedesche, quando dal centro dell’Italia poteva difendere i papato, bloccare le scorrerie saracene, tenere contatti politici e commerciali con Bisanzio e i califfati del medio oriente? Fu Carlo Magno, il Santo, a fondare la nostra civiltà europea attuale dando potere al papato e ai monasteri benedettini. Oggi, i nemici del Cristo vogliono distruggere la nostra civiltà. Hanno il potere mondiale della finanza, il potere sull’ONU, nel parlamento europeo, nei vari governi europei, in quello italiano e nel Vaticano. Allora, hanno vinto? No, i creati, fossero pure Lucifero e Arimane, e tutti gli altri con un corpo fisico, non potranno vincere sul loro Creatore. L’obiettivo del “duo satanico” è portare col loro il maggior numero di anime. E con queste scomparire dalla normale evoluzione stabilita dal Cristo per mezzo della Chiesa Cattolica e di quelle che rispettano i dogmi e la Tradizione..

    • Vittorio ha detto:

      X Giorgio rapanelli

      Incommentabile

      In biologia

      Razza

      Le razze sono infeconde alla seconda generazione
      Asino e cavallo se costretti a incrociarsi danno origine al meticcio mulo infecondo

      Un africano e una celta😂 son molto fecondi, magari usano buoni anticoncezionali. Ciò non leva che sono attirati sessualmente. E che a Pontida tutti gli elmi cornuti potrebbero essere lapsus freudiani.

      PS: la legge Basaglia va ELIMINATA e riaperti i manicomi

    • Iginio ha detto:

      Beh, Aquisgrana nel Maceratese possiamo risparmiacela, su.
      E nel V secolo gli edifici del Foro Romano erano ancora in piedi. Lo furono ancora per un secolo circa, poi cominciò la fine.

  • Paolo Giuseppe ha detto:

    Direi che è giunta l’ora di prendere atto una volta per tutte di una situazione ormai conclamata: lo scisma c’è nei fatti anche se non nella forma. Questo dato di fatto, confermato da una vagonata di documenti e di dichiarazioni del papa e della sua corte, costringe ciascuno di noi a interrogarsi sulla scelta da fare: appartengo ancora a questa “chiesa” o no?
    Per quanto mi riguarda, ho già fatto la mia scelta: il magistero (?) del papa non mi interessa più, quindi tutto ciò che dice o fa per me è acqua fresca. La mia fede, per quanto vacillante, la confronterò con la mia coscienza di fronte a Dio e cercherò l’aiuto di quei sacerdoti ai quali riconosco autorità.
    Tra pochi giorni sarò a San Giovanni Rotondo dove sarò confortato nella fede dai Sacramenti della Riconciliazione e della Eucarestia. Amen.

  • Nicola B. ha detto:

    Bello l’incontro tra le razze e l’erigere ponti, davvero bello….ed utile…

    .http://www.ilgiornale.it/news/roma/roma-straniero-accoltella-vigilante-poi-si-spara-1759009.html

  • alessandro ha detto:

    la talare che io porto con fede e amore è e voglio che sia il segno esteriore della mia totale donazione e appartenenenza al SIGNORE,segno di distacco dal mondo …forse qualcuno dovrebbe ricordare che i comandamenti sono 10 e che GESU’ CRISTO VERO DIO e VERO UOMO ha detto ( LUI é la VERITA’ ASSOLUTA e ogni SUA PAROLA E’ PAROLA di VITA ETERNA ) : se MI amate osserverete i MIEI comandamenti ….il problema oggi nella chiesa è che L’ AMORE NON è AMATO…MARIA ci aiuti e ci custodisca nel SUO CUORE IMMACOLATO nell’ amore vivo per GESU’…ti benedico alessandro

  • Il veritiero ha detto:

    NOTIZIA IMPRESSIONANTE CHE SE É VERA É GRAVISSIMA:
    Ricordate Carola la capitana della sea wattch?
    Ricordate quante storie e lo speronamento per costringerci ad accettare i migranti? E i politici del PD sulla nave per farli scendere? Ecco in mezzo ai quei migranti xhe ci hanno costretto ad accettare per forza con la prepotenza é risultato che ci sono ben ” 3 ASSASSINI, STUPRATORI E TORTURATORI ” un bel curriculum, io farei “meticciare” Bergoglio con loro. Ecco l’articolo:
    https://www.adnkronos.com/fatti/politica/2019/09/26/salvini-carola-sulla-sua-nave-tre-torturatori-stupratori_EmyOhgaJ5ljjPjJvMTbGAL.html

    • Alda ha detto:

      Aleeeeee….. James Martin (non mi va di chiamarlo padre) ospite a TV2000… 👿👿👿Se avevamo ancora qualche dubbio…..

  • Rosario ha detto:

    Ci riferisce il solito Spadaro le parole di Bergoglio dalle pagine di Civiltà Cattolica: “Il Papa è tentato, è molto assediato: solo la preghiera del suo popolo può liberarlo”[…]”Quando Pietro era imprigionato, la Chiesa ha pregato incessantemente per lui. Se la Chiesa prega per il Papa, questo è una grazia. Io davvero – dice Francesco – sento continuamente il bisogno di chiedere l’elemosina della preghiera”. Nella frenesia propagandistica ha detto una limpida e inconfessabile verità: un papa assediato e imprigionato c’e’. E non vive a Hotel Santa Marta.

  • Enrico66 ha detto:

    Jorge Mario Bergoglio: politico, economista, sociologo, climatologo e, se avanza uno scampolo di tempo, a volte papa.

  • Lucy ha detto:

    Articolo di Super ex semplicemente magistrale ! Sarà letto dalle migliaia di persone che seguono Stilum e noi ci metteremo del nostro per diffonderlo perchè sempre più persone hanno preso coscienza e sempre più la devono prendere di quello che dice Donna(26/9ore 17,17) e cioè chi è il padrone con nome e cognome dell’eresia e dell’apostasia che dilagano nella chiesa.Nome : Jorge Mario , cognome:Bergoglio.

    • Abdia ha detto:

      Chissà se le migliaia di lettori si accorgeranno che nel conteggio dei membri del C9 accusati di vicende di abusi non è stato computato quello con l’accusa peggiore. Speriamo non se ne accorga nessuno se no sai che figura….

      • Vittorio ha detto:

        Ah ah ah
        Poi dicono che socci e’ malato….lo ripeto la legge basagkia😬 e’ stata una cagata pazzesca (Fantozzi)

  • TITTOTAT ha detto:

    Il bergoglio è uno di quegli italiani emigrati furioso d’invidia. Li conosco quelli di questa categoria, molti emigrati hanno accettato con serenità la loro condizione di emigrati e sono rimasti legati all’Italia e ai parenti rimasti, vogliono anche per loro prosperità e pace. Ma ci sono quelli che vedendo i loro paesani vivere bene in un bellissimo paese, muoiono dentro e cercano di distruggere quella armonia.
    Spezzate i legami con questo dimonio.

    • Gian Piero ha detto:

      Il Dimonio e’ meticcio nel cervello . Vuole incroci plurimi non solo fisici fra etnie , in modo di non aver piu’ purosangue ma solo bastardi, ma fra religioni, culture, fedi, linguaggio, tradizioni. Vuole la Torre di Babele e il conseguente caos . Vuole che nessuno piu’ sappia che sangue scorre nelle sue vene, chi sono i suoi antenati, quali erano le tradizioni dei suoi avi.Vuole uomini privi di pedigree.Vuole che nessuno abbia piu’ una “ genealogia” come Gesu’.
      Vuole uomini meticci -sradicati- migranti- fluidi privi di radici di identita’ , ne’ bianchi ne’ neri ne’ gialli, ma di sfumature indefinite e molteplici, come sfumati e molteplici devono essere i sessi. Meglio se non sanno neppure chi sono i genitori biologici. Adottati, utero in affitto, eterologa.
      Poveri meticci soli che sradicati e fluidi , migranti e senza radici, cadono nella depressione e nella voglia di suicidarsi. Che oggi poi viene incoraggiata anche dalla Consulta.
      Questo vuole il Dimonio con la D maiuscola. Quanto poi ai suoi goffi adepti demonietti in questo mondo, che si trovano fra tutte le categorie, in primis all’ ONU e fra i grandi finanzieri ma anche fra vescovi cardinali e Papi, essi si sforzano di piacere al loro Signore, al Dimonio, che poi li ricompensera’ come meritano.

    • Vittorio ha detto:

      L altro fu Lucky Luciano ma i leoni da tastiera non l avrebbero sfidato

      • Vittorio ha detto:

        Non vado sulla simbologia per rispetto di alcuni dogmi.

        Comunque che il demonio sia meticcio nel cervello non la sapevo 🙄🙄🙄

        Io mi sono convinto che i social siano UN MALE dopo la vicenda di Nadia Toffa. Mi ci metto anche io anche se con lei penso di aver agito bene. Quella ragazza non e’ stata creduta del tumore e’ morta e ancora oggi insultata dopo morta.
        Una cattiveria veramente satanica.
        Potrebbero esserci così tanti individui maligni reali, ma almeno, per paura, salvano democristianamente la faccia.
        Veramente il web e’ come la bestia: può mettere a morte (morale) chi vuole.!!!!!

      • TITTOTAT ha detto:

        Contro il lupo in cattedra da intervista anche il Leone da tastiera fa la sua parte dignitosa.
        Lucky Luciano e tutti i sodali erano gli unici a non essersi compromessi col regine che ora tutti detestano.

  • Il veritiero ha detto:

    500 scienziati fra cui 1 premio nobel scrivono all’ONU e sbugiardano GRETA, BERGOGLIO e la falsa del disastro climatico e del “procurato allarme falso” con il quale stanno cercando di indottrinarci con la manipolazione mentale di massa tramite i media e tramite GRETA.
    https://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/13507587/greta-thunberg-scienziati-polverizzano-balla-svedese-no-emergenza.html

    • Il veritiero ha detto:

      Ora con l’eciclica “Laudato Si”, Bergoglio cosa ci fa? La usiamo come cartaigienuca per il sedere? Oppure facciamo finta di non aver sentito di 500 scienziati e premi nobel che dicono che non esiste nessuna apocalisse climatica?
      Credo che opteranno per far finta che i scienziati non esistono. La carta dell’enciclica é troppo dura per il sedere.

  • Rafael Brotero ha detto:

    Povero Santo Padre…

  • Elisa ha detto:

    Bravissimo dott. Tosatti, per aver parlato dei discorsi folli sul meticciato da parte di Bergoglio. L’ America Latina non è per nulla un buon esempio da seguire, anzi è da prenderne le distanze. Quando ho letto quello che dice Bergoglio sull’America Latina mi sono venuti i capelli bianchi e non credo che gli indios siano d’accordo con lui. Vi dirò di più, ho conosciuto due donne messicane, una di loro proviene proprio dal frutto del meticciato, o meglio discende da quelle generazioni dove il meticciato è avvenuta grazie agli stupri fatti dai spagnoli verso le donne indios. I bimbi nati, poichè considerati bastardi, non li volevano nessuno, ne gli spagnoli ne gli indios. È lei discende proprio da questa “unione metticcia” . Mentre l’altra non mi ha raccontato la sua storia, ma disprezza i coloni spagnoli. Come dargli torto? Se io fossi di origine europea e vivessi là mi vergognerei di essere cresciuta in un continente dove i miei avi hanno provocato una vera propria Shoah, ossia un genocidio di massa. Ma questo discorso vale anche per USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Africa, in particolar modo il Sud Africa. In questo caso Nelson Mandela doveva rispedire gli inglesi a casa sua. Così come hanno fatto, con i fascisti italiani. Ovviamente il discorso del meticciato non è da confondere con quelle coppie che si innamorano al di là della diversità culturale, perchè esistono testimonianze di coppie bellissime che hanno formato una bella famiglia nonostante la diversità culturale. Poi purtroppo ci sono anche esempi negativi. Ma questo è un discorso diverso. Mentre quello di Bergoglio è un discorso folle.

    • bastian contrario ha detto:

      sicura di non esagerare ?

      • Elisa ha detto:

        Di una cosa sono certa e Dio è testimone, io non esagero riporto solamente le testimonianze di due donne che ho incontrato lungo il cammino. Poi volere credermi bene, altrimenti problema vostro. Io vivo lo stesso.

        • SenastianA ha detto:

          In America Latina il meticciato non è avvenuto come nell’America del Nord. Se le antiche provincie spagnole hanno la vera Fede e una civiltà greco-romana è grazia all’opera della Corona. Che allora siano stati commessi crimini di stupro era possibile, come era possibile la punizione da parte del Vicerè. In quelle terre gli spagnoli si univano con le donne autoctone e la persona che nasceva da quell’unione era suddito del Re. Ricordiamo che la Spagna era cattolica e la conquista e l’evangelizzazione andavano alla pari, non così con le colonie inglesi. Per influenza della Rivoluzione Francese, l’invasione di Napoleone in Spagna, l’inestabilità della Corona, la pressione degli anglo-francesi sui territori spagnoli, le nuove idee independentiste e altri motivi, si crearono le nazioni americane nello spirito liberale del rifiuto del Re. La leggenda che si creò sull’oppressione dei conquistadores e della Chiesa è stato l’argomento educativo della nuova generazione di cittadini independenti. Ciò che poi fu l’indigenismo proviene da questa cultura liberale. A scuola si insegna del massacro causato dagli spagnoli, dalla Fede imposta per la forza, invece la storia è diversa. Il risentimento di molti latinoamericani è inculcato.

        • Luca Monforte ha detto:

          La Madonna apparsa a Guadalupe è “morenita”, meticcia.
          Lei diede la spinta all’integrazione tra spagnoli ed i nativi.
          I protestanti inglesi nel nord-America i nativi… li sterminarono tutti.
          La corona spagnola (di Isabella di Castiglia è ancora aperta la Causa di Beatificazione) riconobbe la dignità dei nativi uguale a quella degli spagnoli.
          Ma Bergoglio ed i gesuiti come lui evidentemente hanno vissuto tutto questo come un qualcosa di negativo ed ora invocano una sorte di karma…
          Ce lo spiegheranno nel prossimo Sinodo Amazzonico…

    • Iginio ha detto:

      Fascisti italiani? I camionisti, agricoltori, muratori italiani in Africa erano tutti “fascisti”? Lo sa che , se va in Etiopia, la gente del posto le prepara gli spaghetti? Lo sa che in Libia sono contentissimi di incontrare italiani? Lo sa che in Eritrea c’erano tantissimi uomini ex soldati (volontari) per l’Italia?
      E lo sa che in Sud Africa i bianchi (non inglesi, dato che la maggior parte è boera di origine olandese) ci vive dal XVII-XVIII secolo? E che ormai sono africani come i ne(g)ri? E che, se hanno trattato male i ne(g)ri, lo hanno fatto in quanto razzisti, non in quanto cristiani?

  • Nicola B. ha detto:

    A proposito del fatto che la violazione del sesto comandamento sia robetta ….volevo riportare la testimonianza di due Santi esorcisti in merito : Sant’Alfonso Maria de Liguori( Dottore della Chiesa) e Don Giuseppe Tomaselli( direttore spirituale della mistica Natuzza Evolo ) . Sia Sant’Alfonso ( in APPARECCHIO ALLA MORTE ) che Don Tomaselli( nei suoi celebri libretti ) hanno entrambi dichiarato che TUTTI QUELLI CHE STANNO ALL’INFERNO CI STANNO PER PECCATI LEGATI AL SESTO COMANDAMENTO , CON QUESTO PECCATO DA SOLO OPPURE INSIEME AD ALTRI DI ALTRO GENERE , MA MAI SENZA QUESTO PECCATO . Ovviamente tutto ciò è uscito fuori costringendo il Nemico a dire la Verità sotto imposizione di Dio, Gesù e Maria Santissima, perché i demoni non raccontassero bugie. Altro che robetta.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il Papa mi è sembrato semplicione e confuso anche nel trattare del sesso.
    Innanzi tutto mettere sullo stesso piano la lussuria alla gola è pericoloso, in quanto i peccati di gola sono quasi sempre veniali, mentre quelli dovuti alla lussuria, sono mortali. E questo mi fa sospettare che il Papa voglia, oltre che aprire le carceri italiane, anche “depenalizzare” il VI comandamento
    Di cui potrei trarne “vantaggio” anche io, se solo si potesse!
    Ma NON SI PUO’, perché non è legge umana, ma divina!
    Inoltre, è improprio dire di non fissarsi sul sesso.
    Infatti è così ovvio, che nel linguaggio comune la fissazione sul sesso è considerata una patologia.
    Ma parlare di sessualità in morale non è una fissazione.
    Che ci si può fare se la sessualità attrae in modo tanto forte e se l’uso disordinato della sessualità è sempre PECCATO MORTALE?
    Che ci si può fare se i peccati sessuali sono i peccati mortali più comuni?
    Che ci siano altri peccati mortali, spesso più gravi, è un’ovvietà.
    Ciò non toglie che chi crede alla morale della Chiesa e vuole salvare le anime, almeno di tanto in tanto è tenuto a fare da “sentinella”, specie se è un Pastore!

    • anonimo verace ha detto:

      qualche tempo fa era stata inserita nel blog una vecchia foto di un gruppo di teologi della liberazione insieme a Bergoglio. Anni 70. Ragionando in termini di sfruttamento e di odio verso il padrone, il sesto comandamento si perde di vista. Ovvero sembra ben poca cosa di fronte allo sfruttamento dell’operaio o del bracciante. Credo che si dica del campesino. Ovvero il nostro Bergoglio è stato condizionato dall’ambiente che ha frequentato.
      E’ chiaro che se tu neghi il giusto salario ai tuoi sottoposti , tu li uccidi, così come la madre che va ad abortire. Non si tratta del sesto.

    • Pierluigi ha detto:

      Bravissimo, sono completamente d’accordo con lei.

  • Nonna giovanna ha detto:

    vede, caro dottor Tosatti, le cose che non vanno sono le pretese di quei due islamici, che erano andati in giudizio per vedere convalidate dal giudice italiano le loro assurde richieste.
    Se mio nonno era un contadino piemontese ( di successo) e l’altro invece un mercante di Bologna (praticamente fallito) io sarò italiana ma nè piemontese, nè bolognese. Io sono meticcia.
    Non parliamo poi degli antenati di mio marito, troppo complicato. I suoi non provenivano da diverse regioni, ma da diversi stati. ma lui si sentiva, ed era, italiano,, Perchè la tua nazionalità viene dallo stato in cui sei cresciuto e hai studiato.

    • wp_7512482 ha detto:

      Meticcia di che? Nonno e nonno condividevano lingua, religione, cultura, territorio nazionale ecc. ecc. E come sempre il problema sono le quantità, e l’integrabilità, ecc. ecc. Olio e acqua non li mescoli, specialmente se l’olio non vuole farsi mescolare. Guardi che cosa succede in Belgio, nella banlieu parigina, in Svezia, in Germania con la cosiddetta “integrazione” islamica. Ma perché non si vuole vedere la realtà? E ci si continua a raccontare favolette?

      • nonna giovanna ha detto:

        sono d’accordo con lei dottor Tosatti. Quello che cercavo di sottolineare è il fatto che il termine meticcio non è negativo in sè. Il problema è l’ideologia islamica, oppure animista. o spiritistica. Ovvero siamo tutti meticci, se guardiamo alle nostre origini. ma il problema è culturale, religioso, ideologico. L’islam non vuole mescolarsi, come l’olio non vuole mescolarsi con l’acqua, e questo è il nostro problema.
        I nostri due baldi islamici hanno avuto la sfrontatezza di andare a mediaset per vedere riconosciute le loro assurde pretese. Ma a Londra esistono Corti islamiche, che emettono sentenze seguendo la sharia e non la legge inglese. Questo è quanto dovremmo cercare di evitare in Italia. Ma come ?

      • Rafael Brotero ha detto:

        Scusi, dott. Tosatti, ma non mi sembra giusto attribuire all’Islam la colpa dei reati commessi dai criminali africani importati in Europa da Soros & Berggy Inc. per distruggere quel poco che resta della vecchia e gloriosa Cristianità. Sarebbe lo stesso che attribuire la distruzione dell’Irak al Vangelo perchè commessa dalla cristianissima coalizione di cristianissime nazioni condotte dal cristianissimo George W. Bush.

    • Il veritiero ha detto:

      Dopo aver letto la sua dichiarazione signora e il suo ragionamento da una regione all’altra , credo che dovro’ iniziare a chiedere il passaporto e il visto anche ai miei vicini di casa, se sconfinano nel mio giardino devo chiamare la polizia di frontiera.
      Come è messa l’Italia attualmente lo IUS SOLI è una strada impraticabile. Perché se un Africano o un Cinese hanno un parente che diventa Italiano poi dopo ha diritto anche gli altri 20-30 componenti della famiglia a diventare Italiani. Una donna che è incinta all’ottavo mese viene di proposito in Italia in vacanza per partorire qui, il figlio diventa Italiano e di conseguenza anche le altre 20-30 famigliari stretti. E il siilstema sanitario Italiano che già è al collosso dopo crolla proprio, e nemmeno più dal dottore possiano andare dopo senza soldi. Dobbiamo morire per la mancanza di cure. Ma perché la gente non aziona il cervello quando parla? Boh.

      • nonna giovanna ha detto:

        Prima delle guerre d’indipendenza, per andare da Bologna alle Langhe ci voleva sì il passaporto. La nostra unità d’Italia è molto recente rispetto a quella di stati come la Francia o la Spagna. Ed è una unità che è stata fatta, sostanzialmente, contro la Chiesa. Se la Chiesa aveva impedito ai fedeli di presentarsi come candidati alle elezioni vuol dire che c’era una certa insofferenza della Chiesa nei confronti dello Stato.
        (si tratta del famoso NON EXPEDIT).
        E mentre il nonno bolognese forse parlava bene l’italiano, quanto il contadino piemontese riusciva ad esprimersi nella lingua che oggi è di tutti ?

        • wp_7512482 ha detto:

          E l’unità d’Italia è stata fatta proprio da loro. Qualcosa in comune avranno avuto, no?

          • Milli ha detto:

            L’italia era l’Italia quantomeno sin dai tempi di Dante, anche se non era unita politicamente, per consonanza di lingua, cultura, religione, pur con i diversi campanilismi.
            Parlare di meticciato tra regioni italiani mi pare un eccesso.
            Meticciare significa incrociare due soggetti sostanzialmente diversi e generare una prole ancora diversa dai genitori.

        • LucioR ha detto:

          Non c’entra niente l’unità d’Italia con la Nazione. Gl’Italiani erano più Nazione prima che si formasse l’unità di quanto non lo siano adesso.

    • Il veritiero ha detto:

      Guardi signora che anche in Italia si prende la cittadinanza Italiana se ci sei cresciuto e ci hai studiato, basta che sei stato in Italia un totale di anni lavorando o studiando e puoi chiedere la cittadinanza. Qui si parla invece di volee far diventare tutto il mondo di cittadinanza Italiana in un attimo. Questa cosa non é fattibile. Perché non ci sono le risorse.
      E SE QUALCHE POLITICO CERCASSE DI FARE LA LEGGE DELLO “IUS SOLI” QUESTA LEGGE SAREBBE “NON VALIDA E ANTICOSTITUZIONALE” PERCHÉ UNA LEGGE DEVE AVERE UNA COPERTURA DI SOLDI PER ESSERE APPROVATA; E LA COPERTURA DI SOLDI PER FARE LO IUS SOLI NON C’È. SANITÀ, PENSIONI , ECC…. NON C’È COPERTURA. SENZA COPERTURA LA LEHGE NON PUÒ ESSERE APPROCATA. SPIEGATELO A BERGOGLIO LA LEGGE COME FUNZIONA.
      E SE QUALCHE POLITICO PROVA A FARE LO “IUS SOLI” SI TRATTEREBBE DI TRUFFA E INGANNO.

    • LucioR ha detto:

      «Perchè la tua nazionalità viene dallo stato in cui sei cresciuto e hai studiato».

      Mi sembra molto semplicistico.

      Anzitutto è da chiarire: colui che “è cresciuto ed ha studiato” in Italia (facciamo l’esempio che a noi interessa maggiormente), proviene da una famiglia italiana? Perchè come è scritto fa pensare che si tratti di una persona di provenienza straniera.
      Comunque, nel primo caso non c’è nulla da dire. Nel secondo caso, si presume che sia sottinteso che quella persona abbia la cittadinanza italiana. Beh! Se è uno straniero (Svedese, Cinese o Nigeriano che sia), che è cresciuto ed ha studiato in Italia ed ha la cittadinanza italiana… OK, è cittadino italiano, ma non è di nazionalità italiana.

      Sento già arrivare i cori di – come si dice? – “fassista”! “rassista”! e già che ci troviamo anche “omofobo” (non c’entra niente, ma melius abundare quam deficere), ma vediamo di chiarire un po’ la faccenda.

      Il conferimento della cittadinanza non è altro che un atto amministrativo. Lo si può dare anche all’ultimo arrivato in base a determinate condizioni. Per esempio leggo nel sito dell’INPS che si conferisce la cittadinanza italiana d uno nato in territorio italiano «se i genitori sono ignoti o apolidi, se non trasmettono la propria cittadinanza al figlio secondo la legge dello stato di appartenenza o se il minore è stato rinvenuto in una condizione di abbandono sul territorio italiano». Cosa lodevole, sia chiaro, e preciso fin da qui che con questa differenziazione non intendo fare classifiche di individui di Serie A e di Serie B. Cittadino Italiano: è lo status che che permette a quella persona (Italiano o straniero con cittadinanza italiana) di usufruire di tutti i diritti concessi dallo Stato italiano ai residenti in Italia, e, cosa che in genere ci si dimentica, di assolvere a tutti i doveri.

      Nazionalità non è una condizione legale, amministrativa, è una condizione di natura, ontologica, costitutiva. Uno potrebbe essere di nazionalità italiana anche senza avere la cittadinanza italiana. Facciamo un esempio molto più chiaro riferendoci ad un popolo che per quasi duemila anni ha costituito una Nazione senza avere un proprio Stato: il popolo Ebraico, disperso tra tutti i popoli, soprattutto europei, che aveva mille cittadinanze secondo dove risiedeva, ma costituiva un’unica Nazione. Ma cos’è che costituiva Nazione gli Ebrei, e che lo è ancora oggi quando una parte di loro hanno costituito un loro Stato? Tre cose: La Tradizione, la religione, la lingua. La religione, anche se gran parte di loro, a quanto si legge, è atea, ma non per questo ripudia la propria religione, né perseguita quelli tra loro che la osservano; la lingua, anche se la maggior parte di loro in questi duemila anni non la parlavano o non la conoscevano, ma erano consapevoli che essa faceva parte della loro identità. Bene. oggi lo Stato ebraico è racchiuso in una porzione esigua di territorio, ma la Nazione ebraica è diffusa in tutto il mondo.

      L’esempio degli Ebrei rende molto evidente la differenziazione, ma è valida per tutti: Tre sono le cose che costituiscono una Nazione, anche se dispersa in più luoghi: Le tradizioni, la religione (prescindendo dalle disposizioni interiori di ognuno) e la lingua.
      Se capiamo bene la differenza che c’è tra cittadinanza italiana e nazionalità italiana, viene da pensare che su una popolazione di circa 60 milioni di cittadini italiani, quelli di nazionalità italiana saranno forse neanche la metà, dato che molti l’hanno ripudiata – forse senza neanche rendersene conto.

  • Il veritiero ha detto:

    Immigrati e clima…. ma avete visto Greta all’ONU? l’hanno mandata in televisione in tutto il mondo mentre piangeva e diceva “mi avete rubato i sogni e l’infanzia”…., perché io dovrei essere a scuola invece di essere qui…
    LA VERGOGNA E LA FALSITA’ NON HANNO LIMITE. L’INFANZIA TE LA STANNO RIBANDO I TUOI GENITORI E CHI STA DIETRO A LORO GRETA.
    A 15-16 anni ancora ne hai di tempo per i tuoi sogni e la tua infanzia…e piangeva convinta….chissà che lavaggio del cervello e manipolazione gli hanno fatto per convincerla che stava dicendo cose giuste….
    MA ALLORA I BAMBINI DELL’AFRICA NELLE ZONE DI GUERRA CHE MUOIONO DI FAME , DI SETE , O UCCISI 10 ANNI COSA DEVONO DIRE?
    A LORO HANNO RUBATO IL SOGNI E L’INFANZIA, NON A TE GRETA, VERGOGNATEVI TUTTI. ONU COMPRESA VERGOGNA!!

  • Milli ha detto:

    Se fossi più giovane e non sposata , correrei subito a meticciarmi con un pakistano musulmano! 😂
    Battute a parte, dov’è la dignità delle persone? Considerare la loro anima e non il colore della pelle? Se due persone di paesi diversi si sposano, dovremo augurare loro:”Auguri e meticci maschi”?
    E come la mettiamo con la religione diversa?
    Tra un po’ ci diranno che dovremo meticciarci per avere figli più forti e sani (come accade ai cani).
    Questi sono termini indegni del più infimo politico.

    • ester ha detto:

      un caro ricordo alla farmacista vicina a casa mia, oggi si spera in paradiso. Il marito, farmacista, l’aveva portata in Italia dopo l’occupazione delle Grecia , durante la seconda guerra mondiale. Bellissima e perfettamente integrata, è andata in farmacia ancora verso i novant’anni ed ha aiutato tutti. Curiosamente mi è giunta voce che il nipote (unico) abbia sposato una fanciulla albanese. Sarà bella come la nonna defunta ?
      ma di quale religione sarà la famiglia del nipote ? cattolica o ortodossa ? chissà….

      • wp_7512482 ha detto:

        Già…ma allora continua a non voler capire. Si ricorda che cosa diceva il card. Biffi, – ed era stato coperto di contumelie per questo -? Che se dovevamo far entrare persone, fossero di cultura vicina, e assimilabile alla nostra. Secondo lei è più facile assimilare un greco ortodosso, o un marocchino islamico convinto, a cui sin da piccolo hanno instillato che che abbandona la Umma è meritevole di morte (e ci sono moltissimi ex islamici convertiti in Italia che devono nascondersi, proprio per questo)? Continuiamo a non vedere, a non voler vedere. Gabbie ideologiche.

  • CARLA ha detto:

    PAZZESCO!!!
    O, meglio, satanico!

  • Maria ha detto:

    ..e con chi dovremmo “meticciarci”? Con i musulmani? Ma questo papa ama il suo gregge o lo vuole condurre al macello!!???
    …mah…!

  • nonna giovanna ha detto:

    Fagiolini e mediaset, canale5. Pulendo i fagiolini, l’altra mattina mi sono imbattuta su canale 5 in una curiosa puntata di FORUM. Una vedova italiana era convocata in giudizio da un lontano parente del marito, marocchino islamico. Il parente del marito chiedeva la restituzione del prestito fatto al marito della signora (50.000 euri) oppure il matrimonio con la figlia della signora stessa, avendo già pagato il suo valore al padre proprio con la cifra dei 50.000 euri. Il giudice alla fine ha sentenziato che la richiesta di matrimonio doveva essere respinta e la vedova doveva pagare al lontano parente del marito la metà della somma avuta in prestito, perché erede del patrimonio del marito stesso. Oltre al richiedente il denaro o la mano, era in studio anche un avvocato islamico, che affermava la legittimità delle richieste del suo assistito. La ragazza angosciata, che affermava di sentirsi italiana, anche se allevata dal defunto padre nella religione islamica, cosa che l’ aveva sempre fatta sentire diversa nei confronti delle sue compagne di scuola.
    E’ l’introduzione di simili pretese islamiche che il Bergoglio considera un buon meticciato ?

    • Milli ha detto:

      Nonna Giovanna, mi dia retta, non guardi più Forum, non è più il programma dei tempi del giudice Santi Licheri, adesso è un programma falso, condotto da una signora ipocrita finta perbene e le cause sono tutte incentrate su casi di bassezze morali e perversioni sessuali, con personaggi- macchiette , maleducati e scostumati.
      Si portano in causa i temi “scottanti” , nella maniera in cui piace a loro, confezionati in maniera volgare per attirare il popolo bue . La famiglia è ridicolizzata e degradata.
      Guardi un documentario su Marco Polo, piuttosto.

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    A parte il fatto che il Papa confonde i temi e argomenta in modo squinternato e senza un filo logico, mi colpisce l’uso che fa di certi termini, che non ha inventato lui e che non appartengono al liguaggio della Chiesa, ma ad uno schieramento ideologico ATEO e anti cattolico.
    Prendiamo ad esempio il termine METICCIATO. Nessuno dei “conservatori” ne ha mai fatto riferimento semplicemente perché nessuno è contrario ad esso. Anzi è scontato che vi possa essere tra cristiani.
    I “conservatori” parlano solo di difesa di valori popolari, che possono certamente convivere con altri valori (purché rispettosi), ma non essere sostituiti, specie se sono dei valori sacri, come la famiglia.
    Le ideologie atee così hanno tirato fuori il termine “meticciato” cambiandone ipocritamente il significato: chi non vuole rinunciare ai suoi valori, non vuole “mischiarsi”, per cui è un razzista.
    In realtà chi vuole il meticciato con questa accezione, è il vero razzista, perché odia il cristianesimo che vorrebbe veder spazzato via: per questo l’immigrazionismo islamico (chi arriva con le ong sono al 90% islamici) e per questo il gender come diritto.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Quella di Bergoglio sul meticciato non è un’eresia, come quelle che gli sentiamo pronunziare abitualmente, ma un semplice abominio.

    Come è stato detto, il meticciato non è un’astrazione, ma è un atto sessuale. Ora, è vero che ci sono donne mature italiane che vanno a cercarsi i negroni da scopare

    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13366457/bergamo-donne-italiane-mezza-eta-vanno-a-caccia-di-profughi-africani-per-fare-sesso.html

    ma è anche vero che qui si tratta anche di fare figli. Si facciano dunque avanti le italiane che vogliono metter su famiglia con gli immigrati che vengono in qua con in tasca solo il cellulare, e possibilmente un coltello.

    • wisteria ha detto:

      È certamente paradossale sostenere che ogni matrimonio porti a un meticciato o metissage. Allora che dovremmo fare? Sposarci tra cugini come nei romanzi rosa, o tra fratelli come nelle dinastie dei faraoni? Allora preferisco l’opinione di Sandor Marai, grande scrittore ungherese, che parlando dei suoi genitori, tra cui c’era una differenza sociale che pesava, spiega che in ogni matrimonio si annida la lotta di classe. Ma in tal caso si parla di mesalliance, non di metissage. Insomma, moglie e buoi…
      Siamo seri. Quello che non si vuol dire è che il metissage o meticciato è l’unione fra individui di razze diverse.
      Secondo alcuni fa bene, secondo altri no.
      Ce lo vogliono imporre come una medicina.
      Stiamo attenti.
      INTELLIGENTI PAUCA.

  • PezzoGrosso ha detto:

    CARO SUPER EX , VORREI FARLE UNA DOMANDA : nell’ottavo secolo i musulmani cercarono di emigrare in Europa , in Spagna, Francia ecc, In Francia Carlo Martello a Poitiers è stato come SALVINI , li dissuade subito, in Spagna sono occorsi 8 secoli per cacciare gli immigrati irregolari e riconquistare la Spagna .. Come avrebbe commentato Papa Bergoglio questa infamia ? Avrebbe parlato di sovranismo , di razzismo, di XENOFOBIA ? Quando poi i Turchi cercarono di migrare in Europa , prima passando dallo stretto di Lepanto , poi direttamente da Vienna , che avrebbe fatto Bergoglio ? Come san Pio V ? o avrebbe sospeso ad divinis p. Marco D’Aviano ?

  • La zanzara ha detto:

    A proposito di saturno e di talare, studiatevi questa foto.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Rolando_Rivi

  • Gara di epitaffi ha detto:

    (14)
    JORGE MARIO BERGOGLIO
    Qui giace il grande apostata
    che tentò di diluire la Chiesa Cattolica
    nella grande Ammucchiata Ecumenica e Interreligiosa.

  • PezzoGrosso ha detto:

    Sa Tosatti, pensavo ANCHE ATTILA , l’unno, FECE UN TENTATIVO DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA nel 452 d.C. Ma il papa di allora LEONE I , il Magno, gli fece cambiare idea a Mantova ,sul Mincio. Si immagini il Papa di oggi , gli sarebbe andato incontro , ringraziandolo di aver pensato di venire in Italia con i suoi unni, e gli avrebbe offerto ospitalità , integrazione e donne con cui unirsi per fare meticciato unno/italico . Ma ci ha mai pensato ? avrebbe potuto cambiare la storia , magari non sarebbe mai nata la Riforma Protestante se gli unni si fossero meticciati con gli italici …

    • Pier Luigi Tossani ha detto:

      @Pezzogrosso

      hai ragione, però Bergoglio, più che le donne che non ha, al nuovo Attila gli potrebbe offrire solo i suoi tanti amici omosessuali e promotori dell’omosessualità, con i quali comunque il meticciato non si verifica.

      Quindi Bergoglio avrebbe un problema…

      • Lucia ha detto:

        Signor Pierluigi e se il meticciato fosse semplicemente fare sesso e solo per chi non funzionasse una bella dose di preservativi e l ‘ intenzione della donna quelle poche volte che si trattasse di rapporti intersessuali maschio – femmina biologici di mettere al mondo un baby quasi sicuramente non vichingo fosse nella mente della gerarchia attuale il contenuto della parola METICCIATO ?! Vallo a sapere cosa passa loro per la testa .Buona giornata