RVC. LA FINTA PRESSIONE DELLA CHIESA SUL GOVERNO CONTRO L’EUTANASIA

11 Settembre 2019 Pubblicato da 33 Commenti --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, simpaticissimi troll e mosche cocchiere varie, Romana Vulneratus Curia che di palazzi vaticani e preteschi in generale se ne intende, ha letto un paio di articoli – uno lo trovate qui – in cui si parla dell’appoggio, e forse anche di più, dato dal Vaticano a Giuseppe Conte, ex allievo di Villa Nazareth, la scuola gestita dai diplomatici vaticani, in questa crisi, la spinta – se mai ce ne fosse stato bisogno! – del Vaticano sul Quirinale per varare il Pasticciaccio Brutto giallo-fucsia, e un esecutivo che come prima cosa ha fatto un provvedimento sui migranti (così vicini al cuore e al portafoglio della Chiesa) e si appresta a legiferare sull’eutanasia. Vediamo che cosa pensa della cosiddetta “opposizione” della Chiesa a questo provvedimento RVC…

§§§

Caro Tosatti, leggendo il link,qui sotto, mi son posto stamattina una domanda cruciale: è bene fare il processo alle intenzioni di “un qualcuno”? In generale è opportuno farlo per riflettere su quali potrebbero esser le intenzioni di questo qualcuno se impattano sulla nostra vita.

È però pericoloso farlo, sia perché bisognerebbe sapere molte cose sugli obiettivi del “qualcuno”, sia perché si verrebbe subito accusati dagli amici del “qualcuno” di voler fare <processi alle intenzioni> e le intenzioni non sono sempre poi attuate, quindi non processabili, prima.

Ma la materia è grave e il “qualcuno” è qualcuno che mi sta cambiando la vita, così sa che farò caro Tosatti? Farò proprio il processo (rispettosissimo) alle intenzioni … nientepopodimeno che del Papa, sul tema eutanasia.

I giornali dicono che questo Pontificato ha sostenuto il governo Conte (figlio spirituale del card.Silvestrini, massimo sostenitore di Bergoglio).

Ma dico, si può sostenere qualcuno che al momento della nomina a premier dichiara di voler fare “un nuovo umanesimo”?. Ma andiamo ! Ma dico, si può sostenere il Governo Conte, fatto dai 5Stelle che sono i promotori della legge sull’eutanasia? In una compagine di governo dove impera in materia bioetica la Cirinnà? In un governo appoggiato dalla “cocca” del Papa Emma Bonino? Solo per abbattere Salvini ?

Capisce Tosatti perché ho deciso di fare il processo alle intenzioni? per far venire fuori una specie di processo di Norimberga! Ora in Vaticano e alla Cei si dichiara di voler bloccare la Lex Eutanasia? . Pur essendo totalmente coerente con la posizione malthusiano-ambientalista di questa Chiesa? Sarebbe una contraddizione no?

Si simula la protesta solo per contentare quattro vecchi tradizionalisti e far finta di essere ancora difensori della vita?

Quando nel sinodo amazzonico l’unica vita che sembra preoccuparli è quella delle piante?

Se realmente volessero bloccare questa legge la diplomazia vaticana si muoverebbe in assoluto silenzio mediatico, limitandosi a spiegare ad ogni segretario di partito di governo come verrà “trattato” alle future elezioni dal mondo cattolico che vota.

Poi ci sono altri motivi per giustificare il mio “processo alle intenzioni”.

Primo – Il Papa ha affermato che non conosce –principi non negoziabili –.

Secondo – Il Papa ha affermato che va evitato l’accanimento terapeutico, che non equivale a eutanasia.(Quale?) .

Terzo – La legge 219 sul fine vita è già eutanasia, e chi la difende a spada tratta è il Presidente dei Giuristi cattolici Francesco d’Agostino, cocco del card. Bassetti.

Uffah !!

§§§




SE PENSATE

CHE STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE

CHE SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

33 commenti

  • Rafael Brotero ha detto:

    Povero Santo Padre…

  • virro ha detto:

    “…. Perché stanno passando un problema…” 🤣🤣🤣
    Lui no! 😂😂😂
    Si legge nella storia che il card. Bassetti era il “pupillo” del card Benelli, gran massone, pieno orgoglio.
    Si legge anche che il card. Danneels Godfried, prima di morire, ha confessato chi erano gli 11 MAFIOSI di S. Gallo insieme con il card. Silvestrini Martini. Kasper…. Costringendo Papa Benedetto XVI a dimettersi.
    Chi ha un problema di fedeltà al vangelo?😂😂😂 I gesuiti! (quasi tutti)
    Chi parla di Pelagio?🤔🤔🤔
    Già dimenticavo! Ma Bergoglio
    Chi si copre dietro Pelagio? Ma Bergoglio
    Vieni Signore Gesù, tu sai come intervenire su Bergoglio,
    Santo Signore difendici contro le bugie e le interferenze, sia per la nostra Chiesa che per la nostra Nazione

  • Astore da Cerquapalmata ha detto:

    Il Papa dichiara di essere contro l’aborto, contro il gender, contro l’eutanasia, per la famiglia, ecc. Presupponiamolo.
    Ma appoggia apertamente il PD (loda solo esponenti del PD o affini, parla di UE e populismi come il PD, ecc.).
    Di fatto OPERA per l’aborto, il gender, l’eutanasia e quant’altro.
    Mi vengono in mente le parole “Fate quel che dicono, non fate quello che fanno (appoggiare il PD)”.
    Il Papa ha detto che sui temi sociali copia Giovanni Paolo II.
    Infatti sui temi sociali non c’è nulla da dire: giustizia, equità, lavoro…
    Ma Giovanni Paolo II non avrebbe MAI appoggiato partiti abortisti e genderisti!
    Di fronte ai FATTI, le parole non contano! Le parole del Papa sulla famiglia e sulla vita sono da seguire, nei fatti occorre agire in modo esattamente contrario.

    • la chiesa che piange ha detto:

      ogni parola e/o pensiero bergogliano, è sempre un insulto al Vangelo, ovviamente anche ai fedeli “tradizionalisti”.
      oh! se la vedrà sul letto di morte, così come avvenne per P. Arrupre, per il teologo Pelagio, cardinale Danneels, Giuda Iscariota, Lutero e altri che non si sa….. ma la misericordia di Dio è davvero infinita

      • MARIO ha detto:

        A proposito di “insulti al Vangelo” e “letti di morte”, io, se fossi in lei, penserei piuttosto a quando dovrò vedermela io “sul letto di morte”.
        E avrei già abbastanza da pensare, senza preoccuparmi del letto degli altri…

      • Silvio ha detto:

        I tradizionalisti non sono fedeli.

        • Astore da Cerquapalmata ha detto:

          SILVIO:
          sono d’accordo con lei, ma aggiungo: nenche i modernisti sono fedeli. E a maggior ragione, perché, rispetto ai tradizionalisti, che non risconoscono il Concilio Vaticano II, che è un concilio solo pastorale, i modernisti non riconoscono degli articoli di fede.
          Non sono solo “scismatici”, ma anche “eretici” (non ufficialmente, naturalmente).

  • Iginio ha detto:

    Beh, non definirei Villa Nazareth come scuola gestita dai diplomatici vaticani, non mi pare sia così, per quel pochissimo che ne so. Se sbaglio, mi corregga.
    Per il resto, qualcuno spieghi a Bergoglio che l’unico Rigido e Pelagiano è proprio lui. Occorrerebbe martellare su questo.

  • hotmind ha detto:

    AMICI DI STILUM CURIAE , il bello deve ancora venire .E lo capiremo dopo il sinodo Amazzonico e il convegno sulla economia di Assisi 2020 , dove verranno confermate tesi ambientaliste-gnostiche anche in economia.

  • Margherita ha detto:

    Dal Vangelo di oggi:
    In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:
    «Beati voi, poveri,
    perché vostro è il regno di Dio.
    Beati voi, che ora avete fame,
    perché sarete saziati.
    Beati voi, che ora piangete,
    perché riderete.
    Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti.
    Ma guai a voi, ricchi,
    perché avete già ricevuto la vostra consolazione.
    Guai a voi, che ora siete sazi,
    perché avrete fame.
    Guai a voi, che ora ridete,
    perché sarete nel dolore e piangerete.
    Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti». Lc 6, 20-26
    Signore Gesù, speranza nostra, non ci abbandonare!

  • Fabio ha detto:

    Tutte le perversioni disumane ed anticristiane fanno parte del programma di Jorge Gambadilegno e della sua banda Bassetti
    Naturalmente ora devono fingere di dire qualcosa di cattolico per buttare in po’ di fumo negli occhi ai cattolici affinché la recita prosegua

  • Iris ha detto:

    Ancora sulle risposte di Bergoglio sull`areo, lui che sta imponendo la sua ideologia alla Chiesa , trasformando la Chiesa di Cristo in una chiesa a sua immagine, lui che sta calpestando e svuotando la Dottrina attraverso la prassi , lui che sta seminando confusione e divisione nella Chiesa osa dire che :

    “Uno scisma è sempre una situazione elitaria, dall’ideologia staccata dalla dottrina. Per questo io prego che non ci siano gli scismi.
    Entrano delle ideologie nella dottrina, e quando la dottrina scivola sulla ideologia lì c’è la possibilità di uno scisma.
    E c’è la ideologia, cioè la primazia di una morale asettica, sulla morale del popolo di Dio. La morale dell’ ideologia, così pelagiana, ti porta alla rigidità.
    E oggi abbiamo tante, tante scuole di rigidità dentro della Chiesa, che non sono scisma, ma sono vie cristiane pseudo-scismatiche che alla fine finiranno male. Quando voi vedrete cristiani, vescovi e sacerdoti rigidi, dietro di quello ci sono dei problemi, non c’è la sanità del Vangelo. Per questo dobbiamo essere miti con le persone che sono tentate da questi attacchi, perché stanno passando un problema, e dobbiamo accompagnarle con mitezza».

    Ad avere un problema è papa Bergoglio ma non me la sento proprio di essere mite con lui perchè il suo problema sta devastando la Chiesa di Cristo.

    • Nicola B. ha detto:

      Iris, come al solito Lui se le’ presa contro la ” rigidità ” riguardo i Comandamenti e la Dottrina che è un’altra delle sue fisse. Eh sì perché se si è “rigidi ” riguardo ai Comandamenti e Dottrina come si fa poi a modificarli ? È per questo che la Chiesa 2.0 piace tanto…perché non è ” rigida”…..

  • Iris ha detto:

    Non leggo più, per la pace e la salvezza della mia anima e dei miei nervi , quel che dice Jorge Bergoglio, ma oggi ho fatto un`eccezione incuriosita da un reso conto della sua ultima prestazione sull`aereo, leggendolo mi dico :
    o Jorge Bergoglio è un gran furbone che si diletta prendendo in giro la gente, i cattolici in particolare, un bugiardo senza nessun pudore, o ha un problema psichico-mentale.
    Come può osare, lui che non risponde alle domande, alle petizioni, di cardinali e -o “semplici” fedeli, lui che rifiuta il dialogo e le critiche, dire che:

    “se dico “questo del Papa non mi piace”, faccio una critica e aspetto la risposta, vado da lui e parlo, scrivo un articolo e gli chiedo di rispondere. Questo è leale, questo è amare la Chiesa. Fare una critica senza voler sentire la risposta e senza fare il dialogo è non volere bene alla Chiesa, è andare dietro ad una idea fissa, cambiare Papa, cambiare stile, o fare uno scisma, questo è chiaro no? Una critica leale è sempre ben ricevuta, almeno da me.
    Ma non ho paura. Io rispondo alle critiche, tutto questo lo faccio.”
    ?

  • Maria Cristina ha detto:

    Nella solita intervista aerea Bergoglio ha affermato che lui dice le stesse cose di Giovanni Paolo II sulla dottrina sociale.
    “ Le cose sociali che dico sono le stesse di GPII , io copio da lui!”

    Anche ammesso che sia cosi’ ( ma non e’ cosi’ e lo dimostra platealmente la distruzione della piu’ preziosa eredita’ wojtylana con l’ epurazione all’ Istituto per la Famiglia , la riabilitazione di teologi della liberazione puniti severamente da GPII ecc) si dovrebbe chiedere al peronista Bergoglio cosa crede di avere in comune con GPII che critico’ si’ il capitalismosenza regole e il consumismo sfrenato occidentale ma ancor di piu’ combatte’ tutta la vita contro il comunismo e contro il catto-comunismo , la teologia della liberazione?
    Cosa ha in comune Bergoglio con Wojtyla? Secondo me proprio niente, non potrebbero esserci due Papi piu’ agli antipodi .E infatti uno hanno tentato di ucciderlo , perche’ era davvero “ scomodo”, l’ altro e’ il cocco della sinistra internazionale adulato da tutti i giornali liberal da Time in poi.
    Eppure la faccia di bronzo del nostro Biancovestito gli permette senza che nessuno lo smentisca di affermare che lui dice. Le stesse cose di GPII ! In Toscana si dice avere la faccia come il c..o
    Ci vorrebbe un giornalista o uno scrittore che pubblichi un resoconto completo di tutte le bugie plateali dette da questo papa smontandole con l’ evidenza dei fatti.
    Ma tanto a che servirebbe?

    • MARIO ha detto:

      Lei dice testualmente con riferimento al Papa: “In Toscana si dice avere la faccia come il c..o”.
      Io dico di lei che ha un bellissimo nome, merito non suo ma dei suoi genitori, penso.
      Invece l’unico merito che è solo suo purtroppo è di avere, come si dice da noi, una bella testa di ca..o.
      Questo non è il mio linguaggio abituale, ma solo un adattamento al suo e alla sua definizione del Papa. Un tentativo, spero ben riuscito, di sincronizzarmi (io che son considerato un volgare eretico) con il suo linguaggio della “verità”.
      Bye-bye.

  • I love anguera ha detto:

    Non so perché, ma questa mattina mi sento in vena di confidenze. Spero ne sia soddisfatto il solito MARIO-CARLONE che non può fare a meno di questo commento ricorrente.
    Normalmente mi alterno tra la Costa smeralda e il Trentino Alto Adige, dove possiedo due modeste villette con parco annesso. Ma di tanto in tanto, come in questi giorni, passo anche per Roma, ospite di una famiglia di amici che vivono in un super attico, nella zona di San Pietro.
    Ieri sera, quindi, ero in Piazza San Pietro; e lo sguardo è andato automaticamente verso le finestre dell’ultimo piano del Papazzo Apostolico, dove si trova – come tutti sanno – lo studio e l’appartamento del Papa.
    Non vi dico la tristezza che ho avvertito nel cuore nel vedere quelle finestre completamente buie, senza un minimo barlume di luce. Subito dopo però ho avvertito anche un sentimento di sollievo, proprio al considerare che quegli spazi erano rimasti vuoti, senza la presenza stabile di altre controfigure scialbe, insulse e inconcludenti.
    Sì, la Chiesa è orfana del suo vero Pastore, buttato fuori da una banda di presuntuosi, e nascosto agli occhi dei veri fedeli. Che il Signore voglia ridonare la luce non solo a quello studio che rischiara la Piazza di San Pietro e la Città di Roma, ma a tutta la Chiesa e a tutto il mondo. Amen.
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/

    • Carlone ha detto:

      Avrebbe dovuto rallegrarsi.
      Non è la prova che il Papa è ancora Benedetto?

    • MARIO ha detto:

      Vedo che lei se la passa bene…
      E se sarà fedele ad Anguera, fra poco se la passerà ancora meglio, considerato il premio promesso per quelli della “vera chiesa”.
      Sarà per questo forse che lei è così possessivamente attaccato ad Anguera. Chissà…
      Saluti e auguri.

      • MASSIMILIANO ha detto:

        Io da pusillanime direi che è evidente che il papa sia ancora Benedetto. E tra l’altro lo è per sua scelta personale. Poteva resistere e restare papa fino al martirio. Poteva dimettersi e tornare vescovo restando in disparte. Poteva, come ha fatto, dimettersi dall’amministrazione tecnica ma restare, guarda caso erano finite le talari nere, vestito di bianco. Quindi carissimo Carlone, se mi posso permettere, scriva due righe a Ratzinger e lo sgridi perchè è un cattivone! Non si fa così! Glielo dica. Lo renda edotto di quello che avrebbe dovuto fare. Poi, visto che c’è, dica alla Madonna che non può apparire e ingannare i fedeli come ha fatto nell’ultimo secolo. Tempi di gioia felicità e spensieratezza a partire dal 1960… I profeti di sventura sono stati accantonati dal papa “buono”… La primavera della Chiesa cominciò in quel momento. E che cavolo, basta con questo pessimismo. E se è realistico essere preoccupati, al diavolo la realtà! Carlone Carlone, si sente da lontano la puzza di zolfo. Stia attento perchè se ne respira troppo le potrebbe nuocere alla salute!
        Ps. Mario le dispiace che I love Anguera se la passi benino…? Lo sa che l’invidia è peccato? Tra l’altro grave… Saluti.
        Massimiliano.

  • Nicola B. ha detto:

    I vari rappresentanti della Chiesa Cattolica pro invasione clandestini hanno demonizzato Salvini ed il suo Rosario in piazza( anche su Avvenire e Famiglia Cristiana) un giorno sì ed uno no. Ora voglio proprio vedere se demonizzeranno con la stessa veemenza questo governo giallorosso portatore di Eutanasia legale , governo che loro stessi hanno sponsorizzato. Sarebbe importante una manifestazione nazionale di tutti i Cattolici per fare sentire la nostra voce ed impedire questo orrore. P.S. vedrete che il governo giallorosso porterà tra i vari “doni” anche la possibilità legale alle coppie dello stesso sesso di adottare senza ricorrere alle sentenze creative della Magistratura Rossa.

    • Alessandro2 ha detto:

      O agli affidi creativi di Bibbiano.

    • Carlone ha detto:

      Magari , se scenderete in piazza , evitate cartelli e slogan del tipo
      ” i figli sono di chi li ama “.

      • Iginio ha detto:

        Anche perché amare qualcuno non significa “ti voglio” ma significa fare il suo bene. Che non è certo quello di essere tenuto da coppie omosessuali o di essere comprato dalla madre vera, tanto per capirci.
        Così come amare qualcuno significa anche evitare adulteri, divorzi, strappare coniugi al legittimo marito o moglie dicendo che lo si fa per “amore” eccetera.
        Chiaro? No? Allora vuol dire che sei il solito che segue la corrente e magari crede pure di essere trasgressivo e anticonformista 🙂

  • Alessandro2 ha detto:

    D’altronde, il sedicente Papa ha appena dichiarato, sul solito aereo degli sproloqui, che non ha paura di uno scisma americano.. e che tutti gli scismi, dagli ariani ai vetero-cattolici, dagli gnostici a Lefebvre, sono finiti in nulla. Come dire: io sono la Chiesa, e voi non siete in c….
    Dunque sto pensando seriamente di andarmene, da questa Chiesa che non è più di Cristo.

    • Perplesso ha detto:

      Credo che la dicitura corretta sia la seguente: alcuni scismi sono finiti in nulla. Ma se ancora oggi i cristiani egiziani detti copti sono indipendenti da Roma, e la stesso vale per i cristiani etiopi, se ci sono cristiani assiri , se esistono cristiani greci serbi, rumeni e russi indipendenti da Roma significa che la loro esistenza è protetta dall’alto e contro la volontà dell’ONNIPOTENTE poco possono fare tutti i gesuiti venuti all’Argentina.

  • Adriana ha detto:

    Sul grave argomento della vita – da creare o da spegnere –
    i vertici ecclesiastici esibiscono il k…ehm , la faccia nascosta della loro IPOCRISIA .

Lascia un commento