AMAZZONIA: LA POSTA IN GIOCO. 5 OTTOBRE, CONVEGNO A ROMA .

11 Settembre 2019 Pubblicato da --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae,  come sapete il mese prossimo si apre a Roma il Sinodo sull’Amazzonia; un evento che secondo molti è pensato – in tedesco – per cambiare alcuni punti fondamentali della Chiesa, applicarli, sotto il pretesto dell’urgenza pastorale nelle sterminate distese dell’Amazzonia e poi utilizzare le modifiche anche in terre molto lontane dall’America meridionale.

Alla vigilia dell’evento si terrà un convegno molto interessante, a Roma, dal titolo:

AMAZZONIA: LA POSTA IN GIOCO

Avrà luogo all’Hotel Quirinale – a due passi dalla stazione Termini, per cui facilmente raggiungibile anche per chi non abita a Roma – e si chiuderà nel pomeriggio.

Il convegno è organizzato dall’Istituto Plinio Correa de Oliveira. E qui potete ascoltare e vedere un breve video di presentazione.

Chi sia interessato ad avere aggiornamenti continui e regolari sulla preparazione del sinodo, dopo il quale, secondo un vescovo tedesco, la Chiesa non sarà più la stessa, può farlo collegandosi con il sito del Pan Amazon Synod Watch, in diverse lingue, fra cui l’italiano.

Ecco il programma:

Sabato 5 ottobre dalle 9:30 del mattino

Hotel Quirinale

Via Nazionale 7 – 00184 Roma

(zona Metro Repubblica – Stazione Termini)

Il convegno sarà così diviso:

Sessione del mattino (Ore 9:30)

Una previsione che si sta compiendo

S.A.I.R. P.pe Bertrand d’Orleans e Braganza, Principe Imperiale del Brasile; autore del libro Psicosi Ambientalista

Nel 1976 e 1977 una denuncia squarciò il velo sul cambio di paradigma missionario che stava avvenendo in Brasile: non portare più il Vangelo bensì adattarsi alle credenze tribali

L’Amazzonia dal punto di vista dei nativi

Avv. Jonas Macuxí de Souza, dirigente dell’etnia macuxí di Roraima in Amazzonia

Antropologi, missionari e ONG straniere vorrebbero convincere gli indios a conservare il loro stato primitivo. Cosa ne pensano gli indios?

Impatto della deforestazione sul clima

Prof. Luiz Carlos Molion, Meteorologo, Università Federale di Alagoas

Davvero il bacino amazzonico produce le conseguenze ambientali planetarie denunciate dai media?

 

Sessione pomeridiana (Ore 15:30)

Il verde è il nuovo rosso

James Bascom, dirigente del Bureau TFP di Washington – D.C.

Il ruolo dell’ecologia nell’adempimento dell’utopia socialista come naturale erede della lotta di classe preconizzata da Karl Marx. Obiettivo: trasformare radicalmente la civiltà occidentale in una società tribale

Paradigma amazzonico: nuovo colonialismo teologico

Prof. Stefano Fontana, Direttore dell’Osservatorio Card. Van Thuận per la Dottrina Sociale della Chiesa

Le sorgenti del paradigma amazzonico non si trovano sulle Ande ma nel Reno

Paradigma “dal volto amazzonico” o Civiltà Cristiana? Il XXI secolo ad un bivio

Prof. Roberto de Mattei, presidente della Fondazione Lepanto, autore e storico della Chiesa

I documenti preparatori del Sinodo aprono la strada a un rapporto panteista uomo-natura ed a una religione neopagana

Il “volto amazzonico”: maschera che nasconde un’apostasia

José Antonio Ureta, autore di “Il Cambio di Paradigma di Papa Francesco”

La Teologia India, un surrogato della Teologia della Liberazione, fornisce alla Chiesa un “volto amazzonico” e propone un modello tribalista per la società futura

Modera: Julio Loredo, autore di “Teologia della Liberazione. Un salvagente di piombo per i poveri”.





SE PENSATE

CHE STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE

CHE SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

 

 

 

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

13 commenti

  • wisteria ha detto:

    Non mi sembra possibile lasciare il convegno all’Hotel Quirinale che dura tutto il 5 ottobre per correre all’incontro di preghiera al Vaticano alle 14, 30 e poi rientrare all’Hotel Quuirinale in tempo per la sessione pomeridiana. Ci vorrebbe il taxi per andata e ritorno. Si può tentare.

  • Alberto Giovanardi ha detto:

    A proposito di Amazzonia non dobbiamo sottovalutare due circostanze: la prima che presso le tribù amazzoniche degli Shuar, degli Achuar, degli Huambisa e degli Agaruna è tuttora in voga l’abitudine di “confezionare”, decapitando i nemici uccisi, quelle orrende teste rimpicciolite chiamate “tsantsas”, e la seconda che, se vogliamo adeguarci allo spirito del Sinodo, dovremo venerare anche noi gli spiriti magici denominati Wakani, Arutam e Nuisak.
    A quando dunque la sostituzione delle Reliquie dei Santi con le “tsantsas” e le preghiere ai tre spiriti magici del tipo “Gloria a Wakani, Arutam e Mujisak”?

  • I love anguera ha detto:

    « Camminate per un futuro di grande divisione, e pochi rimarranno fermi nella verità » (10 settembre 2019).
    Se i messaggi di ANGUERA sono autentici, io non lo so, perché non spetta a me stabilirlo (né spetta al solito MARIO-CARLONE che puntualmente abbocca come uno STORIONE).
    Quello che invece so con sufficiente sicurezza è che sono credibilissimi, in quanto offrono una interpretazione della realtà ecclesiale assolutamente lucida, calzante e illuminante.
    Perché dunque privarsi di questi raggi di luce in mezzo alle continue nebbie causate dal solito personaggio che non sa né parlare, né stare zitto ?
    https://www.apelosurgentes.com.br/it-it/mensagens/

    • Carlone ha detto:

      La domanda giusta è :
      perché lei utilizza quelli che definisce raggi di luce , se poi li smentisce?

    • TITTOTAT ha detto:

      Offrono una interpretazione attuale.
      Tutti hanno diritto di interpretare la realtà attuale e possono farlo senza ingannare la gente, dato che dice cose notorie. Se questo signore è un veggente deve rivelare la visone futura nascosta nella divina sapienza. Cosa che non fa, così come tanti altri spacciatori di visioni.

  • Adriana ha detto:

    Bello il manifestino d’invito al Resort tribalistico con animatori esotici e uno Chef Blanco molto divertente con coroncina di erbe aromatiche da gustare .

  • TITTOTAT ha detto:

    Una domanda vorrei porre agli autori. Se il sinodo sboccherà nell’apostasia, quando incontrerò la formula “secondo le intenzioni del sommo pontefice”, chiederò a Dio di sostenere l’ abominio che vuole portare a compimento il suo Vicario?

  • esopo II ha detto:

    ma come , non sosn stati invitati a parlare anche i due massimi esperti di clima e ambinete ? Greta e Bergoglio ?

    • yoyo ha detto:

      No, son stati invitati entrambi , ma entrambi hanno priorità da affrontare. Entrambi concorrono al premio Nobel per la pace ambientale e devono promuovere consensi . Le case automobilistiche americane ( spinte dalle nuove tecnologie green inventate in Silicon Valley) supportano Greta . Mentre chi supporta Berg sono ben due : – i maltusiani dell’università di Stanford che auspicano decrescita economica . – il principe Filippo di Edimburgo, presidente emerito del WWF che , come Berg, sostiene che le religioni pagane rispettano meglio la natura di quelle monoteiste , e pertanto vadano riscoperte e incoraggiate , affichè possano fare proselitismo.

  • wisteria ha detto:

    Sarebbe importante andarci. Pertanto mi sono permessa di sottolineare la coincidenza con il gruppo di preghiera di padre Giuseppe, annunciato su questo stesso sito per il 5 ottobre alle ore 14, 30, a Piazza Giovanni XXIII. Mi sembra che questa sovrapposizione tolga presenze ad entrambi gli eventi