PEZZO GROSSO SCRIVE AL PAPA. UNA LETTERA APERTA SU CREATO E AMBIENTE.

5 Settembre 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, Pezzo Grosso ha letto il Messaggio del Pontefice regnante per la Giornata Mondiale del Creato. Lo trovate in calce all’articolo, se non lo aveste già letto. Pezzo Grosso ha riflettuto, e ci ha scritto; e ci chiede di pubblicare una sua lettera aperta a papa Bergoglio. Con piacere assecondiamo il suo desiderio. 

***

Caro Tosatti, vorrei commentare il messaggio, qui sotto riportato,di Papa Francesco per la giornata mondiale di preghiera per la cura del creato. Ad una prima lettura del documento mi son meravigliato di leggere considerazioni un po’ confondenti ed ambigue, persino troppo sofisticate. Ad una seconda lettura più attenta, credo invece di aver intuito che detto documento spiega che più che la “creatura“ o il Creatore stesso, la preoccupazione dichiarata (con necessari riferimenti al Creatore e creatura) riguarda solo “madre terra”, con quello che ne consegue. Se Lei mi permette rivolgerei un accorata lettera aperta al Papa Francesco.

Santo Padre. Poiché nel documento viene citata la Genesi, 1.25, per ricordare che : “Dio vide che ciò (la creazione della terra) era buono”, la citerò anch’io.

Dopo Genesi, 1.25, inizia la Genesi, 1.26, riferita alla Creazione dell’uomo. Dice che Dio lo creò maschio e femmina (non gender). Poi li invita a proliferare, moltiplicarsi e riempire il mondo (non disse di non essere conigli); e ancora raccomandò di assoggettare il mondo creato. E conclude che Iddio considerò questo “molto buono”.

Caro Santo Padre, l’uomo, creatura di Dio, si è sempre preso cura del Creato, trasformando le foreste primordiali in giardini e la terra brulla e il deserto in campi di grano per alimentarsi.

Il famoso degrado, che Lei, papa Francesco, riconosce essersi accentuato negli ultimi decenni, è dovuto invece proprio alle politiche ambientaliste neomalthusianeadottate dopo gli anni ’70 per interrompere le nascite e compensare il conseguente crollo della crescita economica con consumismo (il dottor Gotti Tedeschi lo spiega benissimo nella lettera aperta al Papa pubblicata su Il Foglio il giorno della pubblicazione dell’Enciclica Laudato Sì. Spadaro gliela ha fatta leggere?).

Ma, la prego, rifletta: chi, all’inizio, ha incoraggiato le doti di cupidigia, egoismo, avidità che non hanno rispettato la natura, se non chi ha “separato fede ed opere”?

E’ sempre convinto che Lutero sia stato medicina per la Chiesa o piuttosto zizzania seminata nel campo del Signore?.

Nel documento allegato, viene ricordato, en passant, che all’origine c’è il peccato. Benissimo, il Papa dovrebbe soprattutto occuparsi del peccato, proponendo anzitutto la conversione, perché è il peccato l’origine vera e unica di abuso del Creato.

Meglio sarebbe occuparsi delle cause dei problemi, e solo dopo degli effetti, per risolvere i quali Lei propone soluzioni tecnico-scientifiche di cui non ha competenza.

Tra queste raccomandazioni per risolvere gli effetti, le conseguenze (ignorando le cause), Lei, Santo Padre, propone cambiamenti di stile di vita, con conseguenze, che Lei stesso indica, nelle produzioni, nei consumi, nell’uso di materie prime, nei mezzi di trasporto (Santo Padre, prenderà ancora l’ascensore?); ma incoraggia anche implicitamente i giovani a scendere nelle piazze… Non per gridare “noi vogliam Dio, che è nostro Padre…” ma per gridare: “non rubateci il futuro”.

Che visione limitata del loro futuro viene incoraggiata! E che curiosa complicità con il nuovo “green capitalism” chiesto dall’Onu e satelliti per il nuovo business legato all’ambiente…(forse Spadaro questo non glielo ha spiegato?).

Lei Santo Padre, conclude il documento con una esortazione, molto bella, presa dal Deuteronomio : “ Scegliete la vita !” (Dt 30,9). Benissimo Santo Padre, si scelga la vita, ma facendo famiglie e figli, dicendo no all’aborto, ripetendo (con conferma anche da parte di Spadaro e tanti suoi vescovi) no all’eutanasia. Questo è scegliere la vita, caro Papa Francesco.

Grazie per la Sua attenzione.

***

 Ed ecco il testo del Messaggio del Pontefice per la Giornata del Creato. 

***




SE PENSATE

CHE STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE

CHE SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

42 commenti

  • Adriana ha detto:

    Bisogna avvisare Bergoglio che con Greta è rimasto agli albori…
    Deve invitare in Vaticano Magnus Soderlund , altrettanto svedese .
    Scienziato ” comportamentista ” , prof di marketing presso la Stockholm School of Economics .Per il bene del clima e della sostenibilità propone il cannibalismo . Anche se ammette che :
    ” La gente diventa un po’ conservatrice quando si tratta di provare cibi nuovi “. Molto adatto al Sinodo Amazzonico in lavoro …
    https://www.totalitarismo.blog/svezia-il-cannibalismo-puo-salvare-il-pianeta/

  • virro ha detto:

    GRAZIE PEZZO GROSSO,
    GRAZIE, GRAZIE ANCORA

  • Sherden ha detto:

    Non credo che PG abbia davvero inviato la lettera.
    In caso contrario è molto probabile che sia stato avvistato un aeroplanino di carta nei pressi di Santa Marta.

  • giovannimas ha detto:

    Mi prmetto anch’io un commento.
    Vano è il dialogare con chi sposa ideologie fortemente radicate nel potere politico (e non solo). Basti riflettere qunto è ottusa ,di parte,la prospettiva di chi si schiera in Italia dalla parte PD E DI QUESTA UE.Gente schierata con coloro che vogliono gestire il mondo da posizione di forza e manipolare le folle umane come se fossero mandrie di buoi…….Globalizzazione,presunzione,materialismo con le loro teorie costruite da uomini ATEI ,tolgono la fiducia in Dio.Gli unici passaggi accettabili nella lettera di Bergoglio sono dove invita a pregare.In ogni caso la trascendenza,lo sguardo fiducioso rivolto a Dio.Il considerarLo quello che è è l’esenza vera del nostro rapporto con Lui.E’ la VERITA’-.

  • carlone ha detto:

    Se la bistecca è diventata rancida , la scienza etc. può dire quello che vuole , è nel suo campo , ma se per natura tutte le bistecche sono rancide ….lo sono anche se si convertono , diventano bistecche rancide convertite Ma per convertirsi devono essere bistecche e rancide, non si può convertire solo la bistecca o il rancido.Magistero e Pastorale.

  • marco ha detto:

    https://www.aldomariavalli.it/2019/09/05/de-mattei-il-neo-modernismo-divide-la-chiesa-cattolica-in-due-religioni/amp/
    In
    Ricordo che Papa GPII lo è stato per quasi 27 anni.Benedetto XVI per quasi 8.Dopo il primo Bergoglio era in grado di competere con Ratzinger. Dopo il secondo è stato eletto. Bergoglio in quasi 6 anno ha nominato la maggioranza dei cardinali elettori. Credo che i fatti si commentino da soli .La lettera aperta la trovo assurda dopo tutto quello che “pezzi grossi “, mettendoci il loro nome,hanno abbondantemente detto.

  • MASSIMILIANO ha detto:

    Parole al vento… Saluti.
    Massimiliano.

  • Marco Matteucci ha detto:

    Questo sfogo più che legittimo, di Pezzo Grosso, mi ha riportato alla mente una canzone dei Righeira che fu il “tormentone” del 2017, dal titolo “L’estate sta finendo”.
    In una parodia dedicata alla chiesa di oggi si potrebbe intitolarla “La chiesa sta finendo”.
    Ascoltate con attenzione quanto afferma questo anziano sacerdote se volete una conferma.

    • Grog ha detto:

      Se la chiesa dei preti cattocomunisti, come questo tizio dimostra di essere, sta finendo direi che é una gran bella notizia 🙂

  • Adriana ha detto:

    Sull’appendice umorisrica del quotidiano locale compariva sempre
    un ” refrain ” di scongiuro davanti a ogni situazione critica , che
    iniziava : ” Signore , fatemi vivere finchè…”
    ” Signore , fatemi vivere finchè Bergoglio non dismetterà la
    Papamobile e gli aerei e si servirà di un asinello e di una barca a vela per i suoi viaggi ecologici ” –

    • Gian Piero ha detto:

      Non solo : fatemi vivere finche’ Bergoglio accogliera’ dentro Le Mura del Vaticano tutti i clandestini che vogliono entrarvi , anzi che abbattera’ le Mura e i confini del suo Stato , nonche’ Le Guardie Svizzere.
      Fatemi vivere finche’ tra le parole e i fatti di quest’ uomo ci sia un minimo di coerenza!

  • Gian Piero ha detto:

    L’ uomo politico peronista Bergoglio alias il Biancovestito alias il signor Buonasera ha detto di se se stesso “ sono un po’ furbo , so muovermi” . Purtroppo per noi cattolici e’ proprio cosi’ , e’ un po’ furbo,nel senso mondano del termine, ha fiutato dove va il vento e e come quei politici di sinistra a caccia di consensi ha abbracciato la causa dell’ ambientalismo, del “ green” della salvezza del Pianeta dalle emissioni di CO2, insomma tutti quei temi che una pseudo-scienzae un vero business ha fatto suoi per gabbare gli ingenui. Lui non e’ veramente gretino, no e’ furbo anzi un po’ furbo. Mentre la gente viene distratta con le idiote ciance ambientaliste, lui ha portato a termine ben altre faccende piu’ importanti: ha nominato 13 cardinali , di cui dieci cardinali elettori tra ultraprogressisti , immigrazionisti , gesuiti gayfriendly, con il che ha assicurato la predominanza nel prossimo Conclave, a tale genia di apostati modernisti . Insomma ha allevato in seno il prossimo Serpente che prendera’ Il suo posto.
    Io credo che l’ ambientalismo di facciata sia uno specchietto per le allodole, i veri interessi di Bergoglio ( che come giustamente dice Giulia Anna Meloni non si puo’ chiamare papa) sono piu’ che per la “Madre Terra “per suo Padre il Principe di questo Mondo.
    Non lasciamoci abbindolare dal Signor Buonasera: diamo retta alle parole della Madonna di La Salette che prediceva “ Roma diventera’ la sede dell’ Anticristo” .
    Siamo all’ adempimento della profezia, altro che surriscaldamento globale !

  • Borghese pasciuto ha detto:

    Non mi capacito di come di possa essere così ciechi da non vedere che quello della tutela dell’ambiente è oggi il tema fondamentale (quasi una nuova “struttura” fra tante sovrastrutture, certo non poco importanti) per una convivenza pacifica, civile, che tenda alla giustizia sociale, alla redistribuzione delle risorse in modo più equo e, non da ultimo, alla tutela della salute.
    Ma in quale Eden vivete? Ma non lo vedete il cemento che ci soffoca, le spiagge abusate, l’incuria dei boschi, dei corsi d’acqua del territorio da cui deriva la maggior parte dei danni dopo qualche ora di pioggia (avete presente Genova?)?
    Avete mai letto i dati sull’inquinamento nelle megalopoli cinesi? È un’invenzione la quantità di plastica che si trova nel mare, e di conseguenza nel pesce?
    Il tema della sovrappopolazione di grandi aree del pianeta ce l’avete presente, o vi interessa solo l’Italia?
    E attenzione, non sono un fanatico del biologico e non sono pregiudizialmente contrario agli OGM (seguo con attenzione, sul punto, la scienziata senatrice a vita Elena Cattaneo), non sono affatto nemico del progresso (è meglio la lavatrice che andare alla fontana a lavare le lenzuola).
    Io non so con certezza quali debbano essere le cure, certamente non credo che una ragazzina ci salverà tutti quanti. Però so che questo è il problema e che mi sembra assolutamente normale che un leader religioso se ne occupi (quanto meno sul piano dell’analisi).
    Lei, Pezzo Grosso, resti pure a occuparsi di dio e del peccato.

    • Klaus B ha detto:

      Quello di cui non mi capacito io, posto che lei non sia un troll e non stia semplicemente provocando, è come si possa non capire che la Fede e la Chiesa hanno un senso se, e solo se, indicano qualcosa che sta al di là della cura delle cose terrene, e tale da costituire il fondamento di quest’ultima, la cui importanza resta comunque solo relativa rispetto alle finalità ultima, che è solo la salvezza eterna.
      Competenza dell’uomo di Chiesa è indicare appunto il fondamento e la finalità ultima, non le modalità operative per la salvezza dell’ambiente o per altro.
      Se devo andare in chiesa per sentire cose che, con molta maggiore cognizione di causa e da persone con specifica competenza, potrei sentire in qualsiasi conferenza sull’ambiente, che ci vado a fare? Infatti ci andiamo sempre in meno, a quanto sembra.
      Gv 67-68 Disse allora Gesù ai Dodici: «Volete andarvene anche voi?». Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna». Non dice «Tu hai parole di raccolta differenziata», come sembra credere qualcuno; almeno finché la mancanza di registrazioni non porterà a modificare il testo in tal modo.

    • Gionata g. ha detto:

      lei Borghese Pasciuto, mi sembra più che altro un vescovo begogliano ben remunerato in funzione di quante idiozie riesce a scrivere sui blog critici verso Papa Bergoglio . Con questo intervento di oggi quanto guadagna ? 25 euro ? così si può fare piadina e mortadella e qualche stimolante cerebrale

      • Bastian contrario ha detto:

        No, a me sembra un “vecchio ” comunista genovese, di quelli duri e puri che diedero vita alle brigate … come si chiamavano… rose’.
        Lo sapete che a tutt’oggi gli assassini di Guido Rossa non sono stati catturati?

        • Borghese pasciuto ha detto:

          Allora, sono uomo di spirito e la prendo come una boutade.
          Se non lo fosse, mi permetto di richiamare a Tosatti quanto gli ho scritto via mail nei giorni scorsi.
          Grazie.

          • carlone ha detto:

            Li scusi , sono talmente idioti , che ancora non hanno capito che se brucia tutto il frumento , la vite , e l ‘ ulivo non possono nemmeno ricevere i sacramenti.
            Non puliscono nemmeno casa loro , vuole che si preoccupino del mondo ?

    • Davide ha detto:

      Non merita nemmeno la minima riga di risposta….
      Spero che qui dentro siano tutti abbastanza accorti a non sprecare tempo e banda per farlo.
      Un saluto alla Greta

    • Gian Piero ha detto:

      Bravo Ben Pasciuto si preoccupi della sovrappopolazione, della plastica e dell’ inquinamento. E’ proprio quello che vogliono da lei , e da altri miliardi di gretini, l’ ONU, il NOM, il Papa e tutti i Padroni del Discorso . L’ ecologia e’ ormai un business, non lo sapeva? E il “ target” del marketing dell’ ecologismo sono proprio quelli come lei, che credono di pensare con la propria testa
      Negli anni settanta, ricordo , c’ erano gli ossessionati dalla minaccia nucleare che si costruivano bunker in giardino. Poi ci furono gli ossessionati dalla sovrappopolazione mondiale, alcuni si suicidarono per “ fare posto” . Oggi c’ e’ il riscaldamento globale .
      Occupatevi di questo, creduloni ingenui di ogni specie, che poi vi sentite superiore a chi crede in Dio, e cadete in ogni idiota propaganda che vogliono propinarvi.

    • hotmind ha detto:

      temo signor borghese pasciuto , che anche lei dovrebbe occuparsi del peccato e magari cercare anche Dio ( con la maiuscola ) , Dovrebbe smettere di nutrire troppo la pancia e poco il cervello .Dovrebbe anche smettere di imporre il suo misero pensiero su questo blog . Più che borghese pasciuto le sembra essere un infastidente (…) camuffato

    • Gianc ha detto:

      BORGHESE PASCIUTO, non so se tu sia un vescovo o un troll, ho capito che con le tue false argomentazioni frequenti questo blog solo per disturbare. Queste fregnacce sulla foresta amazzonica con cui siamo stati bombardati nei giorni del G7 come distrazione di massa e che ora sono scomparse dai radar, come le piogge acide di cui non si parla più da tempo, vai a raccontarle a tua nonna.

    • Grog ha detto:

      Se uno scrive “dio” con la minuscola io sento puzza di troll PiDofilo…

      • Borghese pasciuto ha detto:

        Fin dalle elementari mi hanno insegnato che i nomi comuni si scrivono con la minuscola.

        • Grog ha detto:

          Appunto, se per te Dio é un nome comune che cosa ci stai a fare in questa discussione se non per fare il troll? (PDfilo…ca va sans dire)

    • Pensierominimo ha detto:

      L’incuria dei corsi d’acqua, caro lei, deriva proprio da certi dissennati verdi provvedimenti presi al tempo del famigerato Pecoraro Scanio, gran ministro delle politiche agricole e forestali e dell’ambiente dei governi Amato e Prodi. Da allora non si sono più potuti pulire i fiumi come si faceva una volta utilizzando la breccia che il fiume trasporta e alleggerendone di conseguenza il greto. Vi sono, specialmente nella zona appenninica, fiumi che ingrossandosi a dismisura durante le piene causate dalle piogge, generano vastissimi territori ricolmi di detriti di ogni tipo che accumulandosi nel tempo sovrastano addirittura i terreni circostanti; tanto che quando si scatenano grossi temporali gli allagamenti sono costantemente assicurati. Una assurdità “ecologica” che solo l’ottusità di certe menti illuminate poteva partorire. Le stesse menti tornate a galla col governo nuovo di zecca che ci hanno appioppato. Che il Padreterno ci aiuti.

  • Mikhael ha detto:

    Iddio davvero lo sa e lo riconosce.
    Sia Benedetto il nome del Santo Padre 😉

  • MASSIMO S ha detto:

    Questa notizia è OT, ma la devo proprio segnalare !
    Sarà forse il risultato dell’accordo tra Papa Francesco e il Grande Imam di Al-Azhar , Ahmad Al-Tayyeb, sulla Fratellanza Umana per la pace mondiale e la convivenza comune ?

    https://www.lastampa.it/torino/2019/09/05/news/stop-alla-benedizione-dei-nuovi-automezzi-della-croce-rossa-offende-i-musulmani-1.37416663

    Un gran bel risultato !

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Ho letto per intero il messaggio di Bergoglio. A parte il gretismo spinto, che ideologicamente non tiene in nessun conto le ragioni scientifiche avverse alla decrescita felice, mi limito qui a osservare, più succintamente che posso,  che l’approccio di Bergoglio, essendo politico, è però politicamente incompleto, e – cosa più grave – non accenna alla soluzione politica del problema, che è possibile, secondo Dottrina sociale. Mi spiego.

    E’ scientifico: diceva infatti Pier Luigi Zampetti, grande intellettuale cattolico del ‘900, che

    …la società dei consumi o società dell’inflazione è altresì una società altamente permissiva. Dove cioè nascono e si sviluppano i fenomeni aberranti della violenza, della droga, dell’erotismo, dell’aborto, della dissacrazione familiare, della criminalità economica e della criminalità organizzata. Il permissivismo è cioè una conseguenza del consumismo e dell’inflazione.…Perché è stata introdotta l’inflazione nella società? Per ridistribuire il reddito in modo da dare al maggior numero di persone il denaro da destinare all’acquisto di beni di consumo.
    Ma l’applicazione di questo principio, come ho già ricordato, ha precise e gravi conseguenze. Il reddito non è più percepito per il lavoro prestato, ma per il consumo da effettuare. Chi compie lavori inutili, chi non lavora, o lavora poco, è posto, in certa misura, sullo stesso piano di chi lavora o lavora molto.
    L’uomo viene disincentivato, scoraggiato… L’importante è che consumi, quali che siano gli oggetti consumati. Abbiamo in tal maniera una immagine negativa dell’uomo: non più l’uomo persona che è in grado di autodeterminarsi, ma l’uomo robot che compie scelte che altri hanno già deciso diverso tempo prima di lui, o, meglio, sostituendosi a lui… L’uomo è una macchina di consumo. Si diffondono costumi di vita sempre meno controllati, Il permissivismo si estende gradualmente all’intera società. E con il permissivismo non possono essere più controllati gli istinti deteriori dell’uomo”.
    (La Dottrina Sociale della Chiesa, Sanpaolo, 2003, estratti da pag. 23 e seguenti)  
    Solo così si capisce, fino in fondo, la vera natura del problema ecologico. Sul punto, diciamo che, in alternativa a tale status quo, Zampetti proponeva un’idea organica, un sistema completo da lui elaborato, la “società partecipativa” secondo Dottrina sociale:

     Ne tratteggio la prospettiva di fondo trascrivendo la nota di copertina del libro di Zampetti “La società partecipativa” (Dino editore), risalente nella prima edizione al lontano 1981:

    Quale sarà la società del 2000? La società che risponda per intero agli assillanti ed anche drammatici interrogativi dell’uomo oggi?

    È la società partecipativa, che si presenta come la quarta società in circa duemila anni di storia, dopo quella romana, feudale e capitalistica. L’ultimo stadio di questa, la società dei consumi, originatasi con il New Deal americano, si sta ormai dissolvendo anche a causa della crisi energetica, e disgrega altresì, in maniera misteriosa, il materialismo storico, che è il fondamento dei partiti di ispirazione marxista.
    La società partecipativa è fondata primariamente sulle capacità intellettuali e morali dell’uomo che vanno potenziate e che costituiscono le vere e insostituibili “centrali energetiche”.
    La società del 2000 è sottesa e animata da una nuova cultura: lo spiritualismo storico. Esso fa germogliare la “società di ruoli o funzioni” in luogo della società di classi, un nuovo capitalismo, il capitalismo popolare in cui tutti i lavoratori diventano capitalisti ed un nuovo Stato, lo Stato partecipativo, che coordina il meccanismo produttivo nella programmazione economica partecipata. L’inflazione è definitivamente debellata e nuove prospettive di lavoro si aprono per i giovani.
    Lo spiritualismo storico trova il suo fondamento nell’Incarnazione, che riguarda tutti indistintamente gli abitanti del globo e che dimostra come tra partecipazione e cristianesimo vi sia un nesso inscindibile. Ecco perché in un senso del tutto nuovo ciascun uomo, indipendentemente dal sesso, razza, nazione o religione, non può non dirsi cristiano.”

    Questo un link di approfondimento al tema:

    https://lafilosofiadellatav.wordpress.com/i-maestri-2/pier-luigi-zampetti/

  • Pensierominimo ha detto:

    Scegliete la vita, caro santo(?) Padre, non è combattere Salvini con osceno accanimento da ogni pulpito e da ogni dove e abbracciarsi con boldrini e similari, razza della peggior specie,nefasta soprattutto per la salvezza dell’anima, proprio quella da voi derubricata.
    Caro santo(?) Padre, ci avete nauseato, ci avete offeso, avete tradito Gesù Cristo e il gregge che vi ha affidato. Avete perso la dignità di sacerdoti. Non ve la meritate più. Amen

  • Nicola B. ha detto:

    Dobbiamo stare….vicini vicini…

    https://youtu.be/CHZ-c_JT3_E

  • giulia anna meloni ha detto:

    Il Santo Padre Benedetto XVI continua ad aggiungere al suo nome P. P, così sarà fino alla sua morte. Perché continuate a chiamare papa Bergogio, indegno anche di portare il nome di Francesco?

    • Pensierominimo ha detto:

      Suggerirei ai preti con le p…. di tacere il nome di Francesco durante la messa e di dire solo: “…in unione con il nostro papa” e basta. Solo il Padreterno sa di quale papa si parla.

    • Valeria Fusetti ha detto:

      Elementare: perché papa Benedetto XVI ha rinunciato spontaneamente ad essere il papa regnante e l’ arcivescovo Bergoglio e stato eletto al suo posto. Nessuno ha provato che le dimissioni di Benedetto XVI siano state forzate né che l’ elezione di Bergoglio sia invalida. Personalmente penso che questo stato di confusione nella e della Chiesa, sia in gran parte da ascriversi a questa scelta di Benedetto XVI, e di come la sta gestendo. Con buona pace dei socciani e dei minutelliani, e di don Minutella stesso che, con grande sprezzo del ridicolo, si è recentemente proposto, dopo la morte di papa BXVI, come futuro papa, a “suffragio universale del Piccolo Resto” ! Motivando il fatto come pratica dei primi secoli, con un ” ritorno alle origini” assolutamente in linea con il moderno evangelicalismo ! E per uno che dice peste e corna del luteranesimo fa impressione! Ma è pur vero che la coerenza, almeno al giorno d’ oggi, è cosa ben rara.In cordibus Jesus et Mariae.

      • Sherden ha detto:

        Sta a vedere che ora la colpa di tutte le corbellerie di bergoglio e dei suoi sodali, da padre Martin a Sosa, è colpa di Benedetto XVI.
        Cosa non ci si inventa pur di giustificare il nulla cosmico. Ha fatto la stessa scuola di Matteo Bruni Ventosa?

        • Valeria Fusetti ha detto:

          Le do un consiglio: legga sempre attentamente, cerchi di capire a cosa si riferisce lo scritto, rifletta e solo poi reagisca. È un metodo che può aiutarla. Comunque in un certo senso si può affermare che la responsabilità di molto di quanto accade ora, e della grande confusione sul ” Chi è?” è a causa delle dimissioni di BXVI. Per la responsabilità di quello che viene fatto, bene o male che sia, la è da ascriversi a chi agisce,per un elementare senso di giustizia. Non cerchi anche lei di ingarbugliar le carte, per favore, è solo fastidioso.