INDELICATO: IL FALSO UMANESIMO DI GIUSEPPE CONTE. LE PAROLE ELASTICO…

5 Settembre 2019 Pubblicato da 41 Commenti --

 

Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, mentre uno dei capitoli più indecenti e vergognosi – dal punto di vista della dignità e della credibilità umana e politica – della storia della Repubblica sta per avviarsi, con la benedizione di quello che dovrebbe essere il Garante del corretto equilibrio fra cittadini e Parlamento, volentieri ospitiamo un intervento di Alfonso Indelicato, che i lettori di Stilum Curiae conoscono bene. È centrato sulla figura di Giuseppe Conte, allievo di Villa Nazareth, espressione perciò della vera Casta e Carriera vaticana, quella dei diplomatici, soi disant (ora che ha bisogno del PD) uomo di sinistra (“mai stato 5Stelle”), e purtuttavia filmato mentre festeggia abbracciato a Di Maio e Bonafede la vittoria del dei 5Stelle il 4 marzo scorso.. e potremmo continuare con mezze verità e menzogne ancora a lungo, se la nausea per quanto sta accadendo non prendesse il sopravvento. Ecco, questa persona, nel senso latino di maschera teatrale, discetta di “Nuovo Umanesimo”. ce ne parla Alfonso Indelicato.

 

ΔΔΔ

IL FALSO UMANESIMO DI GIUSEPPE CONTE

 

Ci sono parole simili a capienti sacchi da riempire, e puoi metterci dentro di tutto: insomma, parole vuote. Una di queste, per fare un esempio, è “libertà”. Qualcuno ricorderà il testo della nota canzone di Gaber, in cui il cantautore elencava alcuni dei significati che comunemente si attribuiscono a questa parola, e alla fine di ogni strofa replicava in modo solenne e un po’ melodrammatico il senso che a lui sembrava più corretto: “libertà è partecipazione”. Correvano tempi difficili, e il simpatico Giorgio era ancora avviluppato nei tentacoli ideologici della peggiore sinistra, da cui di lì a poco si liberò recisamente e senza rimpianti.

Esistono poi quelle che definirei “parole-elastico”. Queste non sono propriamente vuote: conservano infatti un nucleo semantico, il quale però si presta, per così dire, ad essere tirato di qua e di là, e quindi in buona misura deformato. Quando poi a tali parole – di solito sostantivi astratti –  viene premesso l’aggettivo “nuovo” (che di per sé è emotivamente positivo, in quanto si contrappone a “vecchio”) la situazione precipita, perché nell’area semantica può entrare di tutto.

L’espressione “nuovo umanesimo” che Giuseppe Conte utilizza come emblema del suo prossimo governo, significa dunque tutto e niente. Si badi che questo, secondo alcune teorie della comunicazione, non è per nulla un difetto: tali termini privi di un significato univoco hanno efficacia proprio perché il destinatario del messaggio (la folla o la folla mediatica) provvede a “riempirli” con i contenuti che preferisce (cfr. “I modelli della tecnica ipnotica di Milton Erickson” di Bandler e Grinder, ed. Astrolabio). Dunque questa sua “elasticità” rende l’espressione assai utile nel linguaggio politico, il quale per propria natura non deve essere troppo circostanziato, ma generico e insieme accattivante. E che cosa è più accattivante, in effetti, di un quid che è “nuovo” e insieme “umano”? Poche cose, invero.

Finora siamo rimasti su un piano teorico. Riflettendo più in concreto, e cioè considerando la storia dei partiti che sicuramente sosterranno Conte nelle sue fatiche (Cinquestelle, Partito Democratico, Liberi e Uguali), troviamo solo conferme a quanto abbiamo asserito più sopra. Se mettiamo assieme, infatti, le rispettive ideologie, troviamo un coacervo di elementi contraddittori, che si possono riassumere soltanto con formule quale quella di cui ci stiamo occupando.

Del resto nel suo stesso sviluppo storico e culturale  l’Umanesimo ha assunto significati assai diversi: è esistito un umanesimo cristiano, uno marxista, uno esistenzialista, e così via. Ed è anche del tutto naturale che oggi il suo significato venga esteso fino a comprendere espressioni culturali assai lontane da quella originaria, che coincide con il movimento umanistico del ‘400. Dunque l’Umanesimo contiano comprenderà in sé tutti gli orientamenti e le acquisizioni più distruttive della cultura contemporanea: frantumi di marxismo, succedanei di cristianesimo, cascami di radicalismo, accenni alla dottrina sociale, pezzi di liberalismo mescolati con pezzi di pauperismo, europeismo di maniera, e poi tanto ambientalismo, climatismo, immigrazionismo, gender, eutanasia, matrimonio gay, il tutto benedetto dalla Chiesa 2.0 la quale ogni tanto, per decenza, leverà qualche flebile lamento.

Insomma sarà tutto, dunque non sarà niente. Come tutto e niente è il distinto ed elegante ologramma chiamato Giuseppe Conte.

Alfonso Indelicato – Consigliere comunale indipendente a Saronno

ΔΔΔ




SE PENSATE

CHE STILUM CURIAE SIA UTILE

SE PENSATE

CHE SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA

 AIUTATE STILUM CURIAE

ANDATE ALLA HOME PAGE

SOTTO LA BIOGRAFIA 

OPPURE CLICKATE QUI 




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

41 commenti

  • franco ha detto:

    Eh già ! Anche il pensiero filosofico espresso dal nazismo e comunismo era un forma di “Nuovo Umanesimo” : il volto della malvagità contro la natura dell’uomo. Quella di Conte non è ne più ne meno che la stessa cosa con l’aggravante che egli si è proposto con “doppia faccia” facendoci credere che il suo agire altro non sarebbe che l’inizio (questo lo aggiungo io) di questo nuovo umanesimo.
    Quello che meravigli è invece che ci siano degli individui che invece di mandarlo a quel paese lo ritengano titolato a rappresentare degnamente l’Italia. A meno che sia proprio quell’illuminato”, nel senso letterale della parola, che concorre a distruggere moralmente e materialmente questo nostro paese assieme a quegli altri “rappresentanti” aventi lo stesso dna.

  • Alessandro2 ha detto:

    All’elenco dei (dis)valori e delle (mis)pratiche che verranno portati avanti dall’agenda di governo:
    pauperismo
    europeismo di maniera
    ambientalismo (nuovo business per gonzi)
    climatismo (pseudoscienza)
    immigrazionismo
    gender
    eutanasia
    matrimonio gay

    aggiungo, dopo aver letto i curricula dei ministri per la Famiglia e della Sanità:
    adozioni gay
    prelievo organi per tutti
    abortismo a gogò e contrasto agli obiettori

    In una parola, il regno del maligno in terra.

    • Milli ha detto:

      Aggiungo: ministro per l’agricoltura = un sindacalista con la terza media.
      Conoscete un sindacalista che abbia mai salvato un’azienda?

  • Alessandro Boselli ha detto:

    Vedi le parole talismano in un capolavoro di Plinio Correa de Oliveira: Trasbordo ideologico inavvertito e dialogo. Note sulla guerra psicologica contro i cattolici
    Saggio sulla parola “dialogo”

  • VITMARR ha detto:

    Per una più esatta comprensione della key-word “neo umanesimo”, invito a leggere l’articolo di “La Verità” del 3 settembre dal titolo:
    “IL neoumanesimo di Conte è la bandiera delle élite dell’europeismo massonico. Il Presidente incaricato si richiama a valori che considerano l’uomo come misura di ogni cosa . Una prospettiva anticristiana che cancella il significato ultimo della vita”
    di Gianfranco Amato -Presidente giuristi per la vita.

  • Sherden ha detto:

    Questo governo di bugiardi matricolati (di “mai al governo con i 5S” e di “mai con il partito di Bibbiano”) è la più solare espressione di un bungabunga politico pari per infamia a quello che si raccontava del Berlusca.

    • Franco ha detto:

      Discettiamo pure sul nuovo umanesimo nella versione del sig Conte. Il problema di fondo è quello di chiedersi se vale la pena di dare delle risposte alle farneticazioni psicotiche di un personaggio che non merita alcuna fiducia e che ci racconta la favola dell’orso. Quindi … non ti curar di lui ma guarda e passa.
      Solo a parlarne si cade nella depressione per avere un rappresentanti di tale dirittura ed integrità morale.

  • Rafael Brotero ha detto:

    “Nouveau humanisme” era una espressione cara a Jacques Maritain, sorella di “humanisme integral”, nome del suo libro classico. Maritain non era massone, sognava una sinistra cattolica, non un comunismo cattolico ( teologia della liberazione) o una chiesa massonica (berggyboys). Se vedesse l’antipontificato del rotariano argentino o il governo conte 2, vorrebbe morire una seconda volta.

  • Nicola B. ha detto:

    Per Donna 09:11@ Ecco, per sommi capi, l’intervento di Papa Francesco in cui si parla di Nuovo Umanesimo. Particolarmente inquietanti le parole del suo intervento in cui parla di ” norme (=Comandamenti) che ci trasformano in giudici implacabili….”

    https://www.lavocedelpopolo.it/chiesa/papa-francesco-il-nuovo-umanesimo-cristiano-e-una-chiesa-con-il-volto-di-mamma

    • Donna ha detto:

      Grazie per aver reperito la fonte, quanto a commentarla mi astengo, ma si capisce chiaramente da chi è stato a scuola Conte, e prima di lui Bergoglio, simili pure nel modus operandi.

  • Borghese pasciuto ha detto:

    Scusate, mi devo essere perso qualcosa.
    Ma 5Stelle e Lega si erano presentati insieme alle elezioni?
    Avevano sottoposto agli elettori un programma comune indicando un candidato premier condiviso?
    Prima delle elezioni qualcuno aveva forse pronosticato un’alleanza fra queste due forze?
    Oppure si erano reciprocamente insultati prima e durante la campagna elettorale?
    Il terribile governo nato dopo quelle elezioni aveva forse avuto l’investitura popolare (lo chiede un rigido proporzionalista, contrario al sistema maggioritario)?
    In che cosa, quindi, il Conte bis si differenzia dal Conte 1, sotto questo profilo?
    Quanto a Mattarella, ha fatto semplicemente il suo lavoro, seguire la costituzione e porre un aut aut ben preciso: un governo che potesse ottenere la fiducia in tempi stretti o elezioni.
    Le vostre simpatie per governi autoritari non vi devono fare dimenticare che la nostra è una democrazia parlamentare la quale può partorire prima un governo 5Stelle / Lega e poi 5 Stelle / PD.

    • wp_7512482 ha detto:

      Sì, si è perso la capacità di ragionare. Il M5 Stelle ha fatto campagna, come l’aveva fatta la Lega, e ha preso i voti che ha preso con un programma antisistema, anti PD, anti Europa ecc. ecc. Analogoa, anche se su posizioni di partenza diverse a quello della Lega. Il M5 Stelle ha rovesciato a 180 gradi la posizione che gli ha fruttato i voti. Cioè ha truffato i suoi elettori. Mattarella non ha fatto il suo lavoro. Come insegna Costantino Mortati, il PdR deve valutare se il Parlamento rappresenta la volontà attuale dell’elettorato. E gli ultimi episodi di elezioni, interne ed europee, testimoniano che non è così.Quindi non avrebbe dovuto tollerare quest’operazione vergognosa da un punto di vista dell’onestà. E chiamare gli elettori alle urne, invece di farsi mallevadore di una truffa. Questo è realmente un governo autoritario: e cioè che non corrisponde alla volontà dei cittadini italiani, è nato da un’operazione di Palazzo, aiutata da chi dovrebbe essere il Garante della correttezza istituzionale. Spero che riesca a capire.

      • Borghese pasciuto ha detto:

        E’ lei che non capisce.
        Se i partiti indicano al presidente della repubblica la volontà e la possibilità di formare un esecutivo che possa avere la fiducia, il capo dello stato NON può esimersi dal verificare questa possibilità, incaricando un presidente del consiglio e rimandandolo al parlamento per la fiducia.
        Questo dice la Costituzione, niente altro.
        Si può discutere di opportunità e di tutto quello che vuole, ma le regole sono queste.

        • wp_7512482 ha detto:

          Vedo che risponde solo su Mattarella; quindi è appurato che truffa c’è stata, da parte di M5 Stelle. Ma anche su mattarella: non devo erto insegnare a un avvocato che la Costituzione al pari di tutte le altre leggi, deve essere interpretata secondo il suo spirito, prima di essere applicata. E come diceva giustamente Mortati, al PdR tocca verificare se e quanto il Parlamento corrisponda alla volontà degli elettori. Se no, ci troviamo, come oggi, con un governo che -viste le obiezioni interne anche ai due partiti che lo compongono – non rispecchia affatto tale volontà.

      • Adriana ha detto:

        La faccenda più ” divertente ” sotto il profilo logico è che il
        Conte -bis deve , fortissimamente ” deve “, rinnegare il
        Conte – one .
        Lo ” specchio delle sue brame ” adesso gli sputa in faccia .

        • Gian Piero ha detto:

          E allora secondo il suo ragionamento caro Borghese Pasciuto se questo governo dovesse cadere Mattarella potrebbe farne un altro Lega – Pd , se ci fossero i numeri. Non importa che gli elettori di Lega e quelli del Pd abbiano votato programmi opposte. Come fino ad ora gli elettori di M5S e PD.

          Questa sarebbe la parvenza , lo scheletro della democrazia, non la sostanza

        • Borghese pasciuto ha detto:

          Questo, invece, è un punto di vista politico (che non ha a che fare, quindi, con le regole del nostro sistema parlamentare) che può essere condiviso.

          • Borghese pasciuto ha detto:

            Mi riferivo al commento di Adriana.

          • Adriana ha detto:

            Attenzione a non usare il travestimento giuridico-formale per giustificare quello che è – nei fatti – un sovvertimento politico !
            Caro Borghese , lei dovrebbe ricordarsi e amare il ricordo del
            processo rivoluzionario a Luigi XVI e le motivazioni giacobine della condanna a morte di lui – in nome del progresso e della libertà della nazione – . Invece pare che preferisca fare il Revisionista
            ( strategico ) .

          • Borghese pasciuto ha detto:

            Si sbaglia.
            Io sono contrario a questo governo (quasi) come a quello precedente e il mio non è un approccio riformista (menscevico, socialdemocratico …), figuriamoci se può essere revisionista.
            Tuttavia, non confondo l’analisi oggettiva con le mie aspirazioni per così rivoluzionarie (se si può ancora dire oggi).
            E l’analisi oggettiva la faccio sulla base del sistema e delle leggi vigenti … e allora il Conte bis è pienamente legittimo (né più né meno del Conte 1) e Mattarella ha fatto quello che doveva fare.
            ciò detto, io avrei voluto votare, non solo oggi, ma anche il 5 marzo 2018.
            L’Italia è un paese maledettamente di destra (lo è nel profondo, al di là del voto), come, credo voi tutti e non è certo un’elezione che può mutare questa tragedia.

        • Valeria Fusetti ha detto:

          E fa benissimo.

    • Antonio ha detto:

      In realtà la Costituzione è chiara (art. 88): “Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse”. Il presidente può sciogliere il parlamento di propria iniziativa, sentendo prima i presidenti delle due Camere, ma non si dice che debba ottenerne l’approvazione. Men che meno si parla di ricerca di nuove maggioranze come obbligo costituzionale: è vero che questa è la prassi, ma nulla vieterebbe ad esempio che il presidente prenda atto di una modifica nell’orientamento dell’elettorato rispetto all’epoca delle elezioni, e che sciolga il parlamento in quanto non più rappresentativo della volontà popolare, la quale viene prima di tutto.

      • Borghese pasciuto ha detto:

        E qual era la volontà popolare sottesa al governo Lega / M5S?

        Quanto al potere di scioglimento delle Camere riconosciuto al PdR (con la controfirma del Presidente del consiglio), questo deve essere contemperato con le altre previsioni della Costituzione, in primis la prerogativa del Parlamento di dare o togliere la fiducia al governo.
        Diversamente avremmo una repubblica presidenziale.

        • wp_7512482 ha detto:

          Evidente, se va a vedersi i temi della campagna elettorale. Anti Europa, anti immigrazione selvaggia, maggiore indipendenza dell’Italia dalle decisioni di Bruxelles…etc. etc. Cioè l’esatto opposto di quello che accade oggi. Sulla Presidenza le è già stato esposto, non vuole capire. Mattarella non ha fatto quello che sarebbe stato saggio e corretto e opportuno fare. Ma era troppo contento di non farlo.

        • Antonio ha detto:

          I governi non sono espressione di una volontà popolare, semmai di quella del parlamento. Un anno fa il parlamento era stato appena eletto. Oggi possiamo dire che il parlamento non rappresenti più la volontà degli elettori, le cui scelte si sono spostate vistosamente dopo avere visto all’opera i due partiti di governo (non lo dico io, lo dicono tutti i sondaggi da molti mesi). Di fronte a una rottura dell’alleanza di governo era una via percorribile e legittima quella di ridare la parola agli elettori. La controfirma del presidente del consiglio non era necessaria dato che era dimissionario. Le ricordo che nel 1994 il parlamento venne sciolto (e aveva meno di due anni di vita) anche se in grado di esprimere una maggioranza e un governo, perché si ritenne – del tutto fondatamente – che non rappresentasse più la volontà degli elettori.

        • Adriana ha detto:

          Abbiamo nei fatti una repubblica presidenziale . Sottobanco
          europeo , come è tipico della ” dissimulazione honesta ” tipica
          di certa nostra classe dirigente e intrigante .
          Preferisco i ” conservatori ” – che non è una parolaccia ( come viene chiarito da Marcello Veneziani )
          http://www.marcelloveneziani.com/il-giornalista/pensieri-proibiti/la-vera-rivoluzione-e-fare-i-conservatori/

    • Donna ha detto:

      Cifra di questo nuovo governo è la dichiarazione ,che lascia allibiti ,della ex ministra Trenta , riportata , se non erro, oggi sia sul Giornale che sul Fatto Quotidiano ( due testate reciprocamente agli antipodi), in cui si dice delusa perché le hanno tolto l’incarico , e questo non lo meritava , perché, come riportano i giornali, afferma “…di essere stata una delle persone che ha lottato più di tutti contro Salvini”.
      “Una delle persone?…Contro Salvini?, memo male che erano insieme al governo, meno male che dovevano collaborare.
      Frase vergognosa che lascia basiti.
      Forse pian piano emergeranno altri scheletri dagli armadi di palazzo, vedremo.

      • Anonimo ha detto:

        Personalmente, l’assenza di una brutta persona come la Trenta è l’unica soddisfazione che questo comico governicchio borbonico- sfascista mi ha regalato. Evidentemente, gioire per il ‘matrimonio” delle lesbiche in divisa non sempre paga…lei era convinta di sì. Tiè!!!

      • Anonimo ha detto:

        È così poco perspicace da dichiararlo anche…

  • Nicola B. ha detto:

    Ecco l’intervento di Padre Livio dal titolo ” il nuovo umanesimo in salsa anticristica ” di cui parlava Donna nel suo post delle 09:11@ am . Grazie Donna per la segnalazione, lo seguirò con molta attenzione. Grazie

    .https://youtu.be/PJqUQe8NRg0

  • Nicola B. ha detto:

    Ringrazio innanzitutto il Dott Indelicato per l’articolo chiarissimo e senza giri di parole. Poi a proposito di “Nuovo Umanesimo” e dell’Immigrazionismo che comporta di fatto , allego un interessantissimo articolo( da Il Giornale online di oggi) su un altro ” felice aspetto” che comporta l’immigrazionismo . Si tratta ( in questo caso)del razzismo e della conseguente violenza dei neri ……. verso altri neri…….o verso altri extracomunitari comunque non bianchi. Ciò accade in Sudafrica e riguarda la violenza dei neri sudafricani verso neri di altre etnie ( africane ) o di altri paesi. Ma quello che sta succedendo in Sudafrica , l’ho già riscontrato da diversi anni dalla cronaca nera attraverso gli articoli de Il Giornale . Ovvero scontri in Italia tra ( per fare alcuni esempi) : nigeriani contro marocchini, somali contro pachistani, indiani contro guineiani ecc . Il tutto per i più disparati motivi. Ovvero non c’è più soltanto la violenza di ogni ordine e grado e nelle sue mille sfaccettature di extracomunitari contro italiani ed italiane. Ma di Nuovo c’è da alcuni anni,EXTRACOMUNITARI CONTRO EXTRACOMUNITARI a tutti i livelli ed a tutto campo. Ovvero siamo diventati un campo di battaglia. Sappiamo chi ringraziare per tutto ciò .

    https://it.insideover.com/migrazioni/in-sudafrica-i-cittadini-stranieri-vengono-cacciati-ed-uccisi.html?utm_source=ilGiornale&utm_medium=article&utm_campaign=article_redirect

  • Antonio ha detto:

    Il Nostro ha una vera passione per l’utilizzo creativo delle parole: oggi tutti si sono già dimenticati (ma basta farsi un giro in Google per trovare articoli indignati dell’epoca, anche sulla stampa di sinistra) che poco più di un anno fa Conte fu accusato di avere scritto in un curriculum ufficiale di avere compiuto studi di perfezionamento presso la New York University, la quale interpellata precisò che nei suoi archivi non risultava alcuna traccia del Suddetto. Fu poi lo stesso Conte a spiegare che con studi di perfezionamento intendeva l’avere seguito lezioni presso quell’università, senza formale iscrizione e senza avere conseguito titoli. Erano forse studi di perfezionamento sul Nuovo Umanesimo?

  • Il veritiero ha detto:

    Comunque mentre noi parliamo, la Germania ha fattonun ordine di 200 Milioni di scatole di pasticche “antiradiazioni nucleari”, sono particolari pasticche che saturano la tiroide non permettendole di assorbire radizioni nucleari e di conseguenza il corpo si contamina il meno possibile e ci si salva dai tumori delle radiazioni… na noi ovviamente questo non lo dice nessuno, noi italiani pensiamo a Conte e Di Maio e alla piatraforma Russoe o come diamine si scrive.

  • Adriana ha detto:

    Non sia tanto pessimista . Ad es. i testi su e di Ericksson e Rossi li ho letti e studiati . Come pure vari studi sulla Massoneria . Saremo quindi almeno in tre… :-))

  • Il veritiero ha detto:

    Viviamo in mondo dove i furbi invece di essere giustiziati vengono osannati come modello da emulare, i ragazzi crescono guardando con ammirazione i mafiosi o i camorristi invece di guardare con ammirazione un carabiniere, anzi ci fanno le barzellette sopra.
    I truffatori che hanno fatto i miliardi mandando in bancarotta tutte le loro società di proposito per rubare tutto diventato i presidenti della nazione più potente del mondo.
    Chi protegge i pedofili viene definito un santo.
    Ma di che stiamo parlando. Che azzeri questo mondo e chi ci vive. Lo meritiamo.

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    Spiegazione ottima dell’umanesimo massonico contiano su Corrispondenza Romana:

    https://www.corrispondenzaromana.it/il-premier-conte-il-nuovo-umanesimo-la-massoneria/

    Peccato non interessi a nessuno, o quasi…

    • Donna ha detto:

      Concordo con l’analisi di “Corrispondenza Romana”, perfetto quadro e che tutti dovrebbero leggere.
      Grazie per averlo riportato.
      E segnalo anche l’interessante intervento al riguardo, che potete trovare su YouTube, di Padre Livio, in cui parla di questa espressione usata da Conte ( e dico io, mi pare anche da Bergoglio , in uno dei suoi interventi) riguardo questo “nuovo umanesimo” , che è di fonte atea e materialista.
      L’intervento ha come titolo “il nuovo umanesimo in salsa anticristica”.

      • Nicola B. ha detto:

        Sì, ha ragione. L’espressione ” nuovo umanesimo ” l’ho già sentita tempo fa da Papa Francesco. Non mi ricordo quando né in quale occasione, ma l’ha detta. Ricordo però che mi sono venuti i brividi quando l ‘ho sentita dire da lui.

Lascia un commento