CRISIS MAGAZINE: AZZERIAMO I GESUITI E RIPARTIAMO DA CAPO…

3 Settembre 2019 Pubblicato da 38 Commenti --

Marco Tosatti

Carissimi amici e nemici di Stilum Curiae, ci sembra interessante offrirvi la traduzione di questo articolo apparso su Crisis Magazine, e che tratta di gesuiti. In termini non esattamente elogiativi, come potete immaginare. E pensate che l’autore probabilmente non conosce alcuni esemplari italiani che voi invece potete apprezzare pienamente…buona lettura.

 

Rottamiamo i gesuiti e cominciamo da capo

di Michael Warren Davies

 

Ecco quello che gli storici della Chiesa del futuro diranno dei gesuiti: «La Società di Gesù fu fondata nel 1540 da sant’Ignazio di Loyola e giocò un ruolo di primo piano quando la Chiesa si impegnò ad arginare la nascente eresia protestante. Nel corso dei secoli, comunque, diventò il baluardo di un’altra eresia, il modernismo, e fu alla fine soppressa su mandato di papa Pio XIII. Rimasugli dell’ordine perdurarono negli Stati Uniti fino alla seconda metà del secolo XXI, soprattutto per il valore elevato dei terreni su cui avevano costruito i propri campusuniversitari. Finalmente, nel 2103, i sette sacerdoti dell’ordine rimasti furono collettivamente riordinati nella Chiesa Episcopaliana che, così, raddoppiò la consistenza quantitativa del suo clero».

Aspro e pungente? Forse. Ma che ragioni abbiamo per essere ottimisti sul futuro dei gesuiti nella Chiesa Cattolica?

Non più tardi della settimana scorsa, il Superiore generale della Società di Gesù, padre Arturo Sosa, è stato redarguito dall’Associazione Internazionale degli Esorcistiper aver definito satana «una realtà simbolica, non [una] realtà personale». Tale associazione ha fatto notare a padre Sosa che «[…] l’esistenza reale del diavolo, come un soggetto personale che pensa, agisce e che ha scelto di ribellarsi contro Dio, è una verità di fede che, da sempre, è parte integrante della dottrina cristiana».

«Il più bel trucco del Diavolo» scherzava Baudelaire, «sta nel convincerci che non esiste». Bene, il leader dei 16.000 gesuiti sparsi per il mondo c’è cascato.

 

* * *

La situazione, da un certo punto di vista, continua a peggiorare. Il 28 agosto, organi di stampa cattolici e laici hanno riportato la notizia di un anziano omosessuale con un tumore aggressivo alla gola ha ricevuto una benedizione da un padre gesuita a Seattle, giusto prima di «sposare» il suo partner e di commettere un suicidio medicalmente assistito. «Non ho remore di alcun tipo per ciò che sto per fare» ha scritto Robert Fuller sulla propria pagina Facebook poco prima di togliersi la vita «e il mio pastore/sponsor mi ha anche dato  la sua benedizione. Ed è un gesuita!».

Preghiamo, e con forza, perché all’anima del signor Fuller sia concesso l’eterno riposo. C’è una possibilità che la sua colpevolezza per questi due gravi peccati si attenui, se fosse vero che un’autorità competente – nel caso concreto, padre Quentin Dupont S.J. – gli ha detto che queste azioni erano coerenti con la fede cattolica.

Se le cose stanno così, sarà padre Dupont ha dover rendere conto delle sue azioni nell’Ultimo Giorno. Quindi, quindi è bene che si preghi anche per lui.

* * *

Poi, naturalmente, c’è il padre gesuita James Martin. Non sarà necessario ricordare le sue campagne per erodere la dottrina cattolica sulla sessualitào per rendere la vita difficile a quei fedeli cattoliciche operano per neutralizzarne gli intenti. Non è il caso neanche di menzionare la determinazione con cui la sua rivista prova a riabilitare il comunismoagli occhi delle masse cattoliche.

No. Impareremo tutto ciò che occorre sapere sull’insipienza intellettuale di padre Martin semplicemente ricordando come costui ha commemorato sant’Agostino nel giorno della di lui festa liturgica: il Dottore della Grazia è stato dipinto come un gentiluomo di estrazione sub-sahariana.

Sant’Agostino, invece, era un berbero: un africano dalla pelle chiara di estrazione eurasiatica. Non che il colore della pelle abbia importanza, naturalmente. Ma, nel caso siate un combattente per la giustizia sociale a tempo pieno che indossa un collarino ecclesiastico, potrebbe venirvi in mente di fuorviare deliberatamente i vostri 250.000 seguaci su Twitter giusto per avere la meglio sui conserva-bigotti.

* * *

A nessun cattolico ortodosso viene la voglia di gongolare dinanzi al triste declino della Società di Gesù. Pochi uomini, nell’anglosfera, hanno raggiunto vertici di santità superiori ai gesuiti Edmund Campion e Robert Southwell. I gesuiti ci hanno donato la Bibbia di Douay-Rheims, l’unica traduzione in inglese delle Scritture che può competere con quella del re Giacomo quanto a liricità dei versetti. Nessuno ha fatto di più per convertire questa nostro continente dei gloriosi Martiri del Nord America [si tratta di due laici e di un gruppo di sei gesuiti, fra cui san Renato Goupil, impegnati nel secolo XVII nell’evangelizzazione dei pellirosse. Alcuni furono torturati e uccisi dagli Irochesi, altri dai Mohawk, n. d. T.]. L’attuale generazione di statunitensi si è nutrita alla scuola di due dotti e illustri esponenti della Società di Gesù, padre James V. Schall (1928-2019) e padre Francis Canavan (1917-2009). Padre Robert McTeigue, anche lui gesuita, è uno fra gli apologeti più popolari e preparati del nostro Paese.

Ma non ce ne sono molti come loro. La dirigenza dell’ordine è corrotta da cima a fondo. Al piccolo e coraggioso manipolo di giovani sacerdoti ortodossi non rimane altro che separarsi e formare un ordine riformato. Potrebbero chiamarsi «Gesuiti scalzi» o «Ignaziani di primitiva osservanza». Preghiamo perché traslochino rapidamente. Mai come oggi la Chiesa ha sentito così forte l’urgenza di una devozione impavida e intransigente all’ortodossia. Quella che fece guadagnare alla Società di Gesù l’appellativo di «Soldati di Dio».

+++




SE PENSATE

CHE STILUM CURIAE SIA UTILE;

SE PENSATE

CHE SENZA STILUM CURIAE 

 L’INFORMAZIONE NON SAREBBE LA STESSA;

 AIUTATELO.

ANDATE ALLA HOME PAGE.

SOTTO LA BIOGRAFIA. 

OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

 

Tag: , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

38 commenti

  • Il veritiero ha detto:

    Questo é il sacerdote che mosso critiche contro di me: don Ettore Barbieri. Colui che ha fatto una rissa dentro al seminario di Albenga e ha lanciato sedie e prrso a pugni un altro sacerdote finche non sono intervenuti i carabinieri.
    https://www.ivg.it/2016/04/botte-le-mura-del-seminario-albenga-arrivano-carabinieri/

    • Don Ettore Barbieri ha detto:

      Ma che bravo che sei, ci sei arrivato finalmente alla grande scoperta.. Io ti ho fatto una domanda: sei davvero un seminarista? Perché dal modo con cui ti esprimi sembri piuttosto un analfabeta o un pazzo. Io non sono un bergogliano, come penso nemmeno Bastian Contrario. Le profezie che tu citi non mi pare dicano con grande chiarezza quello che tu gli vuoi far dire. Il loro probabile autore è un fumettista e un esoterista. Anche il demonio, pur non conoscendo il futuro, ogni tanto ne azzecca qualcuna, perché è più intelligente di noi. Cmq visto che ti eccita tanto la distanza temporale sappi che esistono le profezie di Caterina Emmerick, approvate dalla Chiesa e di molto to precedenti al 1976. Saluti.

      • Il veritiero ha detto:

        Non hai fatto solo un commento, hai praticamente detto che io sono inadeguato per essere un seminarista , denigrandomi per il fatto che do’ fiducia in quella profezia che per me é vera, giustificando i motivi per il quale lo penso ( morivi che comunque reggono, non sono campati in aria ) e lei in modo prepotente mi ha denigrato fino a insinuare che sono inadeguato per il seminario per la mia mentalità.
        Allora volevo proprio capire quale luminare o somma autorità mi stesse dicendo ciò, e sono rimasto molto colpito nel vedere che quello veramente inadeguato per un seminario é lei.
        Ho mancato di carità e mi dispiace, però sono rimasto alquanto colpito quando chi ha detto a me di essere inadeguato in realtà é uno che fa risse e tira sedie dentro i seminari e manda all’ospedale i fratelli.
        Ma il suo vero carattere aggressivo si evince già dal suo modo aggressivo di parlare con gli altri, non mi stupisce quello che è successo.

  • Nonno Asdrubale ha detto:

    E’ da molto tempo che ho pronosticato la soppressione dei Gesuiti da parte di un Papa prossimo venturo. La storia non li perdonerà!
    E se fossi il Superiore Generale dei Gesuiti, invece di andare in giro a dire ca**ate sul diavolo e sui registratori, mi preoccuperei moltissimo di questa ondata di ostilità verso il suo Ordine, che va montando all’interno della Chiesa.

  • giemme ha detto:

    Siiiiii!

    i gesuiti fedeli sono coloro che hanno lasciato l’ordine.
    Gli altri, sono tutti TRAVIATI sia nell’immoralità che nella perversione, sia nella fedeltà che nelle bugie.
    Più si legge dei gesuiti, più vien voglia di scappare, legati con il potere massonico.

    basta leggere

  • Pensierominimo ha detto:

    Io proporrei anche l’azzeramento dei francescani, esercito schierato in prima linea pro sinistra anche estrema, alla faccia del Poverello la cui terra natia e la cui santa persona costantemente profanano in pensieri, parole e opere. È di stamattina, tramite intervista di non mi ricordo quale illustre frate, l’appoggio entusiasta al governo che verrà.

  • IMMATURO IRRESPONSABILE ha detto:

    Le virtu’ (parlo delle cardinali, sulle teologali il giudizio sarebbe temerario) piu’ indebolite, tra il clero odierno, mi paiono la fortezza e la prudenza. Mancano della prima tutti coloro che vedono la demolizione, e non fanno nulla! Tuttavia, mi pare che la poca prudenza possa avere le conseguenze peggiori. Mi limito a un solo esempio; l’ entusiasmo “ecologista”, che non fa solo ridere, ma fa danni, e non lievi. Mi spiego, quando un prete si agita, di fronte ai fedeli, per raccomandar loro di non comprare acqua in plastica, egli crede forse di far del bene, e invece sta umiliando il suo ufficio; per un motivo molto semplice. Un sacerdote non puo’ insegnare opinioni probabili, fuori dal campo della sua autorita’ e competenza. Un sacerdote che fa il suo dovere sapra’ sempre dar le ragioni di cio’ che raccomanda in csmpo morale, e facendo cio’ rende un servizio alla Chiesa e al fedele. Ma se egli predica su cio’ , di cui un qualsiasi laico sa di piu’ (p.es. sul riciclo della plastica e sui veri inquinanti) la brutta figura non e’ solo la sua!, ma ne viene lesa l’ autorita’ della Chiesa medesima; e la perdita di credito, ecco il passaggio dal riso al pianto, riguardera’ le Verita’ cristiane, e dogmatiche e morali…..
    Questa febbre di correr dietro all’ attualita’ ha fatto, fa e fara’ danni gravissimi!

  • Andrea ha detto:

    Dott. Tosatti, arriva una critica da don Minutella riguardo la decisione di rimuovere il famoso post di pochi giorni fa…

    https://www.facebook.com/1736683333243587/posts/2400232063555374/

    Non penso sia come afferma, (ossia che lei potrebbe aver avuto pressioni) almeno lo spero!

    • wp_7512482 ha detto:

      Don Minutella dovrebbe ben sapere che Stilum Curiae non riceve – e non accetterebbe – pressioni. Credo che don Minutella conosca bene la persona verso cui sarebbe stato preso – ma che allo stato dei fatti non è stato preso – il provvedimento. E questo dovrebbe chiudere il discorso. Se ci fosse un provvedimento reale, ne parleremmo.

      • Andrea ha detto:

        Sempre nello stesso post don Alessandro afferma che la scomunica è confermata. Però lei invece mi dice che non è così. Quindi insomma certamente un episodio ancora poco chiaro. Ma non è mia intenzione cercar di mettere zizzania. Don Minutella, non proprio a torto, è molto sull’attenti però l’ansia porta a volte a conclusioni avventate. D’altra parte se si rivelerà vera la scomunica di certo non mi stupirà.

        • wp_7512482 ha detto:

          Guardi, da informazioni non ufficiali mi dicono che in diocesi non c’è nulla. D’altro canto se son rose fioriranno…

          • Andrea ha detto:

            No, speriamo di no. La mia comunque era più che altro curiosità. Anzi mi auguro sempre che fra coloro che si oppongono al regime modernista ci sia sincera collaborazione, anche se so che non è facile Comunque la ringrazio per la risposta!

    • Il veritiero ha detto:

      Come procede l’orticello di don minutella? Ha gia piatato altre patate lesse e broccoli? Mi domando come mai uno che dice di voler controbbatere l’eresia Bergogliana pensa di più a tirare su la sua pseudo associzione invece di protestare a muso duro a piazza San Pietro.

      • Andrea ha detto:

        Io non ho dubbi sulla buona fede di don Minutella. Lui però è talmente immerso e a volte forse troppo concentrato su di sè… talmente convinto della sua missione. Che non voglia combattere contro il regime Bergogliano mi sembra fantasioso dopo tutto quello che ha passato e sta passando. Poi, non sono nella sua mente; avrà mille peccati ma non quello di voler fare del male volontariamente o di tramare segretamente. E’ convinto e sicuro di ciò che sta facendo. D’altra parte io non condivido molto questa virata terrena e politica dell’ultimo periodo. Però mi piacciono molto le sue catechesi.

    • MARIO ha detto:

      Come mai tutto questo amore e questa attenzione per il pluri-scomunicato (don) Minutella ? Ha qualche merito particolare da far valere ? Ci illumini di immenso.
      Poveri noi…

      • Andrea ha detto:

        L”amore si nega solo ai demòni,
        “come mai tutto questo amore per una persona X” è qualcosa che non voglio mi appartenga. Io non odio nessuno,
        Ho già il mio parere su don Minutella, cosa vedo di buono e cosa mi lascia in dubbio.
        “poveri noi”… mediti la parabola del fariseo e del pubblicano. E poi ripeta “povero me”, ma con sincerità. Io già lo faccio, anche se non è mai abbastanza… saluti,

  • Il veritiero ha detto:

    Leggete questa profezia sui papi scritta da Giovanni XXIII, é stata presa dai diari di giovanni XXIII e pubblicata nel “1976”, ben 43 anni fa’. 43 anni fa si diceva che nei tempi di un papa chiamato BENEDETTO XVI sarebbero successe molto cose importanti nella chiesa, e di annunciano addirittura 2 papi, e un “santo scalzo” che scuotera’ il popolo. Leggete é intetessantisima, e considerate che è stato pubblicato nel 1976!!! E che Giovanni XXIII è uno dei pochi papa che hanno letto il vero terzo segreto di fatima.
    http://www.palummella.com/cronache-profezie.htm

    • Bastian contrario ha detto:

      Le edizioni mediterranee non godono buona fama..
      Quanto scritto nel link che ci hai dato, sono parole affiancate le une alle altre, a cui può venir dato qualsiasi significato.
      Faccio presente al nostro amico di Roma che i demoni sono puri spiriti e che in quanto puri spiriti possono viaggiare avanti e indietro nel tempo. Quindi possono fornire a chi li interpella informazioni talvolta verosimili. Ma il loro scopo non è certo la salvezza delle anime, ma quello di tirarle in inganno.
      Gli angeli non fanno discorsi privi di senso : illuminano non illudono.

      • Il veritiero ha detto:

        Devi iniziare a leggere da “benedetto benedetto benedetto, a metà profezia, quello che c’è prima non ci interessa in wuantp era prima del 1976, noi dobbiamo vedere dopo il 1976 per vedere la veridicità. Il senso l’ho trovato eccome “benedetto benedetto benedetto, 16 volte ti conteranno = benedetto xvi ) ( quando della madre divulgherai la parola avrai chiuso l’unica ferita nel tuo cuore= quando rivelerai il segreto di fatima sarai redento della tua colpa di aver taciuto ) ( sarete 2 fratelli ma nessuno dei 2 sarà padre = abbiamo 2 papi, 2 fratelli, ma nessuno dei 2 è papa, uno perché ha smesso di fsre il padre e l’altro perché é illeggittimo)
        I fratelli di oriete di occidente si scontreranno e uccideranno i propei figli = la guerra in medip oriente sono 7 anni che c’è rusdia, usa, siria…) ( il santo scalzo scenderà dal monte e scuotera’ il popolo, ma il suo papato sarà breve = un santo entrerà in scena, e non é Bergoglio, che cerca in tutti i modi di imitarlo e farsi passare per lui ) ( mikael e giovanni scenderanno in terra = le profezie dell’apocalisse si realizzeranno ) sono 20 secoli più l’età di cristo = 2033 ) cosa c’è che non capisci? È talmente chiaro. Che edizioni mediterranee non sia affidabile non cambia il fatto che ha pubblicato questa cosa 45 anni fa. E che 45 anni fa si parlaba di 2 papi insieme ( 2 fratelli ) e che uno si sarebbe chiamato benedetto xvi. Carta canta, non si puo dire che é stato scritto dopo, c’è la registrazione dell’edizione. Possiamo discutere se si tratta veramente di giovanno xxiii, ma chiunque sia ha profetizzato la verità.
        Ti contraddoco, il demonio non conosce il futuro, solo Dio conosve il futuro. Il demonio puo “calcolare il futuro” in base alle informazioni che ha, ma calcolare 100 anni dopp non può. Puo calcolare 2 mesi, 2 anno ad allargarci, no 50 anni

    • Don Ettore Barbieri ha detto:

      Mi unisco a quanto detto da Bastian Contrario e aggiungo: lei è davvero un seminarista? Perché mi pare che con estrema facilità lei inserisca nei suoi commenti contenuti molto discutibili, come questo.. Secondo lei quali prove ci sarebbero che Giovanni XXIII abbia davvero pronunciato o scritto queste profezie? Ha fatto attenzione a quale credibilità può essere riconosciuta all¹autore del libro? Se nei suoi studi di Filosofia e Teologia procede come nei suoi commenti, si salvi chi può!

      • Il veritiero ha detto:

        Bergogliani alla riscossa !!! Caricaaaaa!!!!
        il punto centrale non è se lo ha scritto giovanni xxiii oppure no ( anche se andiamo nella libreria vaticana e lo troviamo il libro “le profezie di giovanni xxiii )
        Il vero punto é che nel 1976 E stata pubblicata sta cosa , e con 50 anni di anticipo si annunciavano 2 papi contemporaneamente e uno si sarebbe chiamato benedetto xvi….. poi se lo ha profetizzato mio nonno o giovanni xxiii o uno sconosciutp é uguale; perche é stupefante che con 50 anni di anticipo qualcuno ha detto ciò, anche la profezia di san malchia momti dicono che non si sa se l’ha scritta veramente lui, ANCHE DEL VANGELO DICONO: CHISSA SE GESÙ HA DETTO VERAMENTE COSI, I REGISTRAYORI NON C’ERANO…. A volte sfiorate il ridicolo e la miseria psicologica quando vi comportate cosi. Bergogliani alla riscossa!!!! Carica !!!!

  • exex ha detto:

    Se i lettori di Stlim Curiae volessero approfondire alcuni punti oscuri su quella ex straordinaria istituzione che è la Compagnia di Gesù fondata da un Santo com S.Ignazio ( chi ha mai fatto i suoi Esercizi capisce questa grandezza. Sosa NON li ha certo fatti , e si sente ) devono fare quanto segue :
    – primo, devono rileggere il libro di R.H.Benson , Il padrone del mondo . E devono domandarsi perchè Bergoglio dice di tenerlo sul suo comodino e considerarlo il suo libro preferito .
    – secondo , devono realizzare che chi ha ispirato tale libro è stato Augusto Comte ( 1798-1857) , il cosiddetto -Pontefice della religione positiva –
    – terzo , devono andare a leggere un opera fondamentale di Comte del 1862 : -l’appello agli ignaziani _ indirizzato ai GESUITI in cui spiega loro che fare per impossessarsi del trono di Pietro.

    • Rafael Brotero ha detto:

      Altre letture utili sono il libro di Malachi Martin sui gesuiti: da ex gesuita, li conosceva bene; e i testi principali della polemica mortale tra giansenisti e gesuiti. Con la vittoria dei gesuiti già profondamente corrotti – l’ambigua bolla Unigenitus è un documento bergogliano ante litteram – comincia la tragedia che arriva al suo climax oggi con l’antipapa gesuita eretico polimorfo.

  • Donna ha detto:

    Beh mi pare abbiano raggiunto la vetta massima qui sulla terra eleggendo il gesuita Bergoglio. …qui sulla terra appunto…ma se continuano così raggiungeranno anche la profondità massima nell’altra vita.
    …satana comincerà a temere gli rubino la poltrona!

  • Il veritiero ha detto:

    Nel giorno della commemorazione di San Agostino sono andato alla messa celebrata nella Basilica di San Pietro, essendo di casa ci vado spesso. Non voglio dare dettagli sull’orario della messa o altri particolari che possono rendere riconoscibile il Vescovo che ha celebrato la messa per tutelarlo ( perché certe persone di coraggio vanno tutelate da possibili rappresaglie, e per questo non dissi niente )
    Nell’omelia questo Vescovo ha ricordato che San Agostino ha combattuto e represso ben “4 correnti eretiche” nei suoi giorni.
    Manichei, l’Arianesino , la corrente africana di quelli che sostenevano l’invalidita’ dei sacramenti se il saccerdote non era puro, e l’altra corrente che sosteneva che il bene e il male erano relativi e che quindi abolivano il concetto di peccato come offesa a Dio ( proprio come oggi )
    Questo Vescovo ha detto pubblicamente dentro San Pietro a faccia aperta e senza timore che oggi la chiesa si ritrova a combattere nuovamente come fece San Agostino contro ” le 2 correnti eretiche dell’Arianesimo che nega la Divinità di Gesù Cristo e la corrente eratica che relativizza il peccato e non lo considera un offesa a Dio giustificando che noi uomini è nornale che pecchiamo.
    Questo Vescovo ha detto chiaramente e pubblicamente dentro San Pietro che la Chiesa in questo momento si trova a combattere contro queste 2 correnti eretiche; e ha preso come spunto San Agostino che ne ha dovute combattere e reprimere ben 4 di correnti eretiche.
    È stato coraggioso nel difendere la verità e dire chiaramente che la chiesa si trova a combattere attualmente contro 2 correnti eretiche che negano la divinità di Cristo e negano il peccato cone offesa a Dio, nella tana del lupo….
    Detto questo perché ho trovatp l’aggancio su San Agostino.

    • Rafael Brotero ha detto:

      E i pelagiani, dove sono? La loro eresia non era la relativizzazione della morale, ma la negazione del peccato originale e della necessità della grazia per le opere buone. Due fondamenti del bergoglismo.

      • Il veritiero ha detto:

        Si, hai detto benissimo, erano proprio quelli che volevo nominare, ma nella mia ignoranza sono andato a memoria. Grazie

      • Iginio ha detto:

        Il problema è che Bergoglio accusa gli altri di pelagianesimo. Geniale! Ha accusato gli altri dei difetti suoi e dei suoi pari. E nessuno ha osato fargli notare che pelagiani sono proprio quelli che lui apprezza tanto.

  • Nicola B. ha detto:

    O.T. il matrimonio prossimo venturo? Speriamo di NO, sul sito dei grillini c’è una contestazione pazzesca.

    https://images.app.goo.gl/FY9bKYDG4yBpeAty7

  • Luigi ha detto:

    Eh, ma per ora con uno di loro sulla sede di Pietro si stanno godendo il loro momento di gloria. Speriamo davvero che sia il loro canto del cigno!
    Per quanto riguarda Sant’ Agostino, a quanto ne so e non so se siano state fatte delle ricerche sui resti dell’Ipponate custoditi a Pavia, non si sa neppure se fosse di origini berbere. Non si può escludere che fosse un discendente dei coloni latini insediatisi nell’ex impero cartaginese dopo le guerre puniche.

    • Indirizzo preciso ha detto:

      Chiesa di San Pietro in Ciel d’oro.
      Pavia e Parma non sono lontane : si potrebbe chiedere ai RIS di Parma di procedere alle dovute indagini sui resti di Agostino d’Ippona con tutti i mezzi di cui dispongono. Potrebbe essere indispensabile per prevenire curiose illazioni dagli scienziati del CICAP che vogliono smontare i fenomeni presunti soprannaturali.

  • Don Ettore Barbieri ha detto:

    A quanto mi ricordo, già Paolo VI prima e Giovanni Paolo I poi volevano commissariare i Gesuiti, proposito attuato poi forse solo parzialmente da Giovanni Paolo II con la nomina di padre Dezza. Il problema è che dopo Giovanni XXIII si usa l’aspirina per combattere la polmonite.

    • Luigi ha detto:

      Ha ragione don Ettore: “Il problema è che dopo Giovanni XXIII si usa l’aspirina per combattere la polmonite.” In una frase ha descritto la realtà della Chiesa degli ultimi 60 anni.

    • Dal salmo 100 ha detto:

      Veglieranno i miei occhi sui fedeli del paese per tenerli con me. Sarà mio servitore chi cammina su via intemerata.

      Chi ama la frode nella mia casa non avrà dimora ; al mio cospetto non reggerà l’impostore.

      Di mattino andrò estirpando tutti gli empi del paese ; nella città del Signore darò sterminio a tutti i malfattori.

Lascia un commento