FIGLIA DI GENITORI OMOSESSUALI. IL CALVARIO DI MOIRA GREYLAND. —DAUGHTER OF HOMOSEXUAL PARENTS. THE CALVARY OF MOIRA GREYLAND. UN VIDEO.

2 Agosto 2019 Pubblicato da --

Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, Agostino Nobile ha trovato un video che vorrei condividere con voi in un momento in cui la discussione sulla famiglia è dura e persino giornali che dovrebbero essere presumibilmente cattolici, come Avvenire, di proprietà della Conferenza Episcopale Italiana, sembrano cedere sempre più spesso sul tema della famiglia formata da un uomo e da una donna. E mentre leggi liberticide come quella appena approvata in Emilia Romagna passano con il voto di eletti che si dicono cattolici.

Non lo conoscevo, è un video estremamente duro; ma al di là della glassa zuccherina del “love is love” proposta dalla sinistra asservita alle lobbies gay, e a cui anche la destra – vedi il caso del sindaco di Ferrara – troppo spesso fa l’occhiolino, rende chiaro quello che è il substrato filosofico e ideologico di quella cultura. Buona visione.

Dear Stilumcuriali, Agostino Nobile has found a video that I would like to share with you at a time when the discussion on the family is hard and even newspapers that should presumably be Catholic, such as Avvenire, owned by the Italian Episcopal Conference, seem to yield more and more often on the family theme formed by a man and a woman. And while liberticidal laws like the one just approved in Emilia Romagna pass with the vote of elected representatives who call themselves Catholics.

I didn’t know this video. It’s an extremely hard video; but beyond the sugary glaze of the “love is love” proposed by the left enslaved to the gay lobbies, and to which even the right – see the case of the mayor of Ferrara – too often winks, it makes clear what is the philosophical and ideological substratum of that culture. Good vision.

 

 


SOSTENETE IL LAVORO DI  STILUM CURIAE.

ANDATE ALLA HOME PAGE SOTTO LA BIOGRAFIA. 

OPPURE CLICKATE QUI

SE VOLETE DARE UNA MANO A STILUM CURIAE, ANDATE ALLA HOME PAGE SOTTO LA BIOGRAFIA. OPPURE CLICKATE QUI




Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa” fino a quando non fu troppo molesto.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina


 LIBRI DI MARCO TOSATTI

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo….


Viganò e il Papa


FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

Fatima El segreto no desvelado

  SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

  PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

  Padre Pío contra Satanás

La vera storia del Mussa Dagh

Mussa Dagh. Gli eroi traditi

Padre Amorth. Memorie di un esorcista.

Inchiesta sul demonio.

 

 

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

18 commenti

  • EquesFidus ha detto:

    Quando la pazzia viene assurta a normalità, l’odio verso la religione e la morale a valore e la pederastia a naturale inclinazione, questi sono i risultati: come abbiamo visto “in casa nostra” anche col caso McCarrick ed accoliti, del resto. Abusi su minori, adolescenti e giovani adulti sempre più tollerati con la scusa della “lotta alla discriminazione” (e, implicitamente, a Dio: chi non ricorda i discorsi della satanista Clinton sulla necessità di diventare amorali?): ecco la verità.

  • marco ha detto:

    A me è venuto da piangere. Per quello che ha passato,per la sua forza e il suo coraggio. E per i tantissimi bambini che vivono la sua stessa esperienza e non hanno la sua forza.

  • Francesca ha detto:

    Scusate ma dopo aver visto il video non vi viene da pensare che sotto la maschera dei diritti vogliano far accettare le loro perversioni? La perversione fatta diritto…. ovviamente non la chiameranno mai così…

    • Borghese pasciuto ha detto:

      No, assolutamente no.

    • giulia ha detto:

      Dici???!!!!!!!!!!

    • Milli ha detto:

      L’avevamo capito già da un po’. Qui non di tratta più di difendere gli o omosessuali dalle discriminazioni, siamo già alla fase successiva: imporre a tutti la loro ideologia , matrimonio gay, adozione di bimbi, ricorso a utero in affitto, pedofilia, zoofilia e quant’altro. E tappare la bocca a ogni dissenso , perseguitandolo con l’accusa di omofobia.
      Uno dei centri più importanti è intitolato a l’ideologo Mario Mieli. Vada a leggere su Wikipedia cosa pensava , le si apriranno gli occhi.
      (Leggi anche tu Borghese Pasciuto )

      • Milli ha detto:

        Scusate, a onor del vero la zoofilia non è una perversione omosex, ma è una delle tante perversioni sempre più schifose che si stanno mostrando srmpre più spesso e sempre con minore vergogna. Uno dei gradini verso il basso su cui questa civiltà si incammina per la distruzione.

      • EquesFidus ha detto:

        È inutile, non sa leggere, o meglio legge tutto con le proprie lenti deformate dall’odio verso Dio e la Chiess
        Come tutti i troll, del resto.

        • Borghese pasciuto ha detto:

          Non ho bisogno di leggere wiki, conosco bene il pensiero di Mieli.

          • Milli ha detto:

            E lo condividi?

          • EquesFidus ha detto:

            Non rispondete ai troll: com’è possibile che non capiate che costoro vogliono solo e soltanto provocare e dare fastidio? Gli unici modi di rapportarsi a questi frustrati, che gode nel vedere gli altri frustrarsi dinanzi all’impotenza di darli un paio di sani ceffoni, soni il silenzio o, come ben faceva QWERTYU nei commenti ad un altro articolo, la presa di giro, che li fa andare su tutte le furie. Loro non vogliono dialogare, non vogliono capire e non hanno nella maniera più assoluta fede, la quale di certo non può essere trasmessa su un blog. Guardate i commenti: c’è solo desiderio di ferire, di provocare, senza argomenti, senza interesse alla verità della fede cattolica. A soggetti di questa “caratura” non frega niente di quello che avete da dire e da proporre: volete aiutarli? Pregate per loro, ma non rispondete, altrimenti li alimenterete solo nella loro follia.

  • Efrem ha detto:

    E lntanto si forma la Commissione Regionale per gli affidi.
    La presidenza PD , decisa dal PD ! Giuseppe Boschini PD , Presidente :
    Raffaella
    Sensoli M5S e Igor Taruffi Sinistra Italiana ( vicepresidenti ) .
    Silvana De Mari ” imbavagliata ” dalla Gruber che sobbalza al nome di Mario Mieli…

  • Anima smarrita ha detto:

    In una parola: agghiacciante. Che la battaglia in solitaria di “un’intollerante”, arrabbiata quanto coraggiosa, riesca a riportare dietro le sbarre della resipiscenza – come concretamente ottenne con l’arresto del padre – le aberrazioni di una cultura snaturata!

  • Il veritiero ha detto:

    Dove stiamo andando…. consideriamo solo una cosa, che lo stalking e il mobbing quei 2 reati di persecuzione verso le persone o fidanzate o nemici è sotto valutazione perché lo voglio far diventare 2 nuovi “disturbi della personalità”, 2 nuove “malattie mentali da curare, lo stalking probabilmente è una malattia mentale, sono d’accordo. Ma il “mobbing” secondo me non è una malattia mentale, è solo cattiveria o invidia….tutto questo per dire che stiamo mettendo nella categoria dei “disturbi mentali” o “disturbi della personalità” malattie che non sono affatto malattie…. e inveve gli uomini che credono di essere uccelli o gatti “che hanno un vero disturbo della personalità” li tolgono da quella lista…mah

  • LucioR ha detto:

    OT – DONAZIONE

    Facendo un bonifico bancario penso che sia sufficiente indicare l’IBAN. L’altro riferimento (BIC/SWIFT) non si saprebbe dove scriverlo; nel modulo del B.B. non c’è uno spazio dove inserirlo.
    Desidererei conferma.

    • Sherden ha detto:

      E’ un classico.
      Avete visto le reazioni sdegnate e di solidarietà con il prete, da parte della sinistra salottiera e dintorni? Manco l’ombra. Loro difendono i diritti e la libertà solo se tutto coincide con la loro visione del mondo. Gli altri possono pure essere vilipesi e minacciati.
      Di fatto si comportano esattamente come i fascisti che dicono di combattere.